Uno sguardo alla… zuppa inglese.

La ricetta puoi trovarla QUI!

zuppa inglese

Giovanna d’Arco sul set di… La Passion de Jeanne d’Arc Carl T. Dreyer

Giovanna d’Arco sul set di… Joan the Woman di Cecil B. DeMille

Giovanna d’Arco sul set di… Jeanne d’Arc di Georges Méliès

Gente di Rouen… Giovanna d’Arco.

Giovanna d'arco

Uno sguardo a Ruen… l’orologio!

rouen-francia-tuttacronaca

Uno sguardo a Rouen… la Cattedrale!

cattedrale di rouen

Uno sguardo a… ROUEN, Francia!

roen-tuttacronaca.jpg

Femminicidio… con esplosione!

bosco-russia-esplosione-moglie-uomo

«Voglio fare pace, vieni nel bosco». Con queste parole un uomo russo di 39 anni ha attirato la moglie, con cui non accettava la separazione, in un bosco, per poi farla saltare in aria con una bomba. L’uomo ha invitato la donna in un bosco vicino casa con la scusa di voler far pace e di prendere «dei documenti utili e necessari per risolvere i problemi finanziari del padre».
Il pacchetto però era collegato a un ordigno esplosivo. Aperto il pacco la donna è letteralmente esplosa. L’ex moglie è stata poi trasportata nel vicino ospedale. Ricoverata, ha subìto diverse fratture e ha perso un dito. La commissione d’inchiesta ha affermato che l’uomo sostiene di aver creato l’inganno al fine di convincere la donna a credere «che lui è il suo unico protettore».

Benvenuti a… Casa-Lumaca!

Snail-House-in-Sofia-Bulgaria-520x399

La costruzione di questa Casa-lumaca sorta nel quartiere Simeonovo di Sofia è durata quasi 10 anni e si è conclusa nel 2009. L’idea del progetto appartiene al proprietario della casa, un architetto bulgaro, che per lo più era coinvolto in  grandi progetti oltremare e non voleva che il suo nome venisse rivelato. La Casa ha cinque piani ed è adibita ad abitazione residenziale. E se l’architettura esterna è una lumaca con tanto di corna sulla testa e farfalle sulla schiena, il design interno combina  mobili antichi appartenuti agli antenati del proprietario e termosifoni ultramoderni a forma di rana, di coccinella o di zucca. La casa diventata una delle attrazioni più popolari di Sofia.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Roma-Lazio: derby caldo ancora prima di scendere in campo. S.T.: 1-1

Roma-Lazio - totti - tuttacronaca

Si torna in campo con le stesse formazioni anche se De Rossi è zoppicante da tempo e Destro continua il suo riscaldamento. Al 3′ Lulic crossa per Marquinhos che tocca di braccio: rigore per la Lazio. Hernanes calcia fuori. Quattro minuti dopo, Lulic entra in ritardo su Torosidis e si prende il cartellino giallo. Diffidato, sarà squalificato. All’8′, Andreazzoli sostituisce De Rossi con Destro: il numero 16 giallorosso lamentava dolori dal 20′ del primo tempo. La squadra diventa subito più offensiva e si guadagna un rigore all’11’ con Pjanic che entra in area dalla destra e cade sul contatto con Hernanes. Totti realizza. 1-1. Mazzoleni sfila il cartellino giallo per Lamela e per Cana e Petkovic fa entrare Kozak al posto di Klose, che non ha i novanta minuti nelle gambe. Dopo il pareggio, la Roma trova una nuova carica e sfiora il raddoppio: destro violento di Totti su punizione da 31 metri, Marchetti respinge, Florenzi recupera e calcia a botta sicura, il portiere para ma il 48 riprende palla: la sfera vola sopra la traversa. I biancocelesti rispondono ed entrambe le squadre sembrano in grado di colpire. Al 24′ seconda ammonizione per Biava: Lazio in 10 con Petkovic che corre ai ripari inserendo Ciani al posto di Ledesma: 4-4-1. Anche Andreazzoli effettua una sostituzione: Dodò prende il posto di Florenzi. Candreva batte un calcio d’angolo che non crea preoccupazioni per la difesa romana mentre al 34′ Lamela, solo davanti la porta, colpisce di testa sopra la traversa: ottima occasione sprecata per la squadra che continua a cercare il colpo per chiudere l’incontro. Miracolo di Marchetti al ’42 su punizione calciata da Totti: vede il pallone all’ultimo momento sbucare dalla barriera, si butta e ferma a terra. Allo scadere del tempo regolamentare, Radu, che si è fatto male in uno scontro di gioco, cede il posto a Stankevicius. Castan viene ammonito mentre la Lazio guadagna l’ultima possibilità: corner di Candreva, palla ribattuta, arriva Lulic che però commette fallo. Mazzoleni fischia tre volte. Termina 1-1 una partita che si è effettivamente animata solo nel secondo tempo. Finisce qui la 31/a giornata di campionato, nella prossima, la Lazio ospiterà la capolista Juventus mentre la Roma raggiungerà Torino per vedersela con i granata.

Nuovi followers? 1000 per soli 18 dollari! Ecco il business.

twitter_users_buying_fake_followers_tuttacronaca

Mille profili nuovi come followers? Sono 18 dollari. Nove dollari al mese per cinque re-tweet al giorno. Ecco il prezzario di un fenomeno abbastanza conosciuto su Twitter, quello dei fake. Persino Twitter l’ha ammesso: al momento non esiste soluzione. Il mercato nero del successo sul microblogging al momento è dilagante e non si conoscono nè i confini, nè le responsabilità, ciò che invece è chiaro sono le cifre.

Il business del fake su Twitter potrebbe superare i 300 milioni di dollari e riguarda alcuni siti che sembrano essersi specializzati nella creazione di questo tipo di servizi. Il numero di finti account su Twitter è circa 20 milioni, poco meno del 10% degli utenti attivi.

Tra i meccanismi trovati, ha fatto molto scalpore quello di un fantomatico account cinese che ri-twitta ogni post di TheNextWeb, un blog molto famoso che ha subito smentito di aver fatto uso di questo account per migliorare i propri risultati, spiegando che si tratta di un servizio automatico mai pagato.

L’account risponde alle caratteristiche del nuovo mercato, che vuole un fake credibile. Include un bio, in cinese, un link ad un blog con contenuti su Yahoo salute, e ha twittato oltre 17.000 volte i contenuti del blog.

Nuovi software si stanno facendo largo, e permettono di bypassare facilmente le barriere opposte da Twitter e di creare molto velocemente fake account e follower con costi per operazione così bassi che si possono permettere di aggiungere una persona che manualmente compili i CAPTCHA nei casi di più profili con gli stessi IP.

Questo è dovuto in parte alla facilità di creazione di un account su Twitter, che non richiede la validazione di una e-mail. L’azienda contrasta come può gli account falsi e la spam. Jim Prosser, un portavoce di Twitter interpellato dal NYT, ha ricordato che l’azienda ha citato in giudizio i produttori dei cinque strumenti di spamming più utilizzati sul servizio, ma il problema è di ardua soluzione:

Facebook collega una persona ad un account. In Twitter, un individuo può avere più account. Abbiamo una filosofia differente. Il 40% della nostra base di utenti consuma solo contenuti, e ciò che appare come un account falso per un individuo potrebbe effettivamente essere qualcuno che è su Twitter esclusivamente per seguire altre persone.

 

Il giallo di Udine… tra luci e ombre!

UCCISO A UDINE:RAGAZZINE REAGITO A TENTATIVO STUPRO

Dopo che il corpo di Mirco Sacher è stato rinvenuto in un campo alla periferia di Udine e dopo che due 15enni si sono costituite alla polizia per incolparsi del delitto ma anche per denunciare la legittima difesa dopo che l’uomo aveva provato a violentarle, si era aperta la strada ad altre ipotesi. La più accreditata era che le due minorenni fossero insieme a delle maggiorenni, che poi avrebbero guidato la macchina dell’uomo fino alla stazione di servizio dove le due ragazze si sono fatte venire a prendere da degli amici. Ora però spuntano dei segni sul seno di una delle due ragazze che potrebbero essere compatibili con il loro racconto. Cade perciò l’ipotesi di un omicidio con la complicità di maggiorenni? Diciamo che al momento si avvalora la tesi delle due ragazze, anche se le indagini continuano.

Roma-Lazio: derby caldo ancora prima di scendere in campo. P.T.: 0-1

roma-lazio - tuttacronaca

Circa 55mila spettatori all’Olimpico: non c’è il tutto esaurito ma il clima più che caldo è bollente. La tensione si è già fatta sentire ore prima del calcio d’inizio con i primi scontri a Ponte Milvio e due tifosi giallorossi che hanno riportato ferite da taglio mentre un laziale è stato accoltellato ad una coscia. Sembra ci sia anche un quarto ferito. Questi ultimi due sono stati soccorsi dal 118 e trasportati in codice giallo al Policlinico Gemelli e all’ospedale Santo Spirito. Gli scontri più accesi hanno avuto luogo nella zona del bar River, dove è stato fatto esplodere un petardo. Una persona è stata fermata e i blindati hanno bloccato gli accessi al Ponte Milvio, mentre alcune centinaia di tifosi si son diretti allo stadio. Ad un’ora dall’incontro, nuovo lancio di sassi e bottiglie di vetro da parte di supporter giallorossi nei pressi dell’Obelisco a cui le forze dell’ordine hanno risposto con lacrimogeni e nuove cariche. Polizia e carabinieri sono stati attaccati con fumogeni e petardi anche vicino all’entrata della curva Sud dove un’aiuola ha preso fuoco, nonostante l’area fosse già in assetto antiguerriglia. Ovviamente non si sono fatte attendere le proteste dei residenti ed il panico è diffuso anche nel quartiere Flaminio, oltre il Tevere, con molti negozianti che hanno anticipato l’orario di chiusura. Rapido l’intervento del sindaco Alemanno: “Siamo molto preoccupati. Rivolgo ancora una volta un appello alle due tifoserie: cerchiamo di fare un derby tranquillo. Mi raccomando alle forze dell’ordine, ma soprattutto al senso di responsabilità di tutti i tifosi”.

Le squadre scendono in campo con qualche minuto di ritardo. Andreazzoli propone la difesa a quattro con Torosidis, Marquinho, Marquinhos e Castan, Stekelenburg tra i pali; a centrocampo De Rossi in regia con Bradley e Florenzi; in attacco Totti e Lamela, supportati alle spalle da Pjanic. Per la Lazio, Klose sarà l’unica punta, alle sue spalle Candreva, Onazi, Hernanes e Lulic. A completare la formazione, Marchetti in porta, in difesa Gonzalez, Biava, Cana e Radu e Ledesma in regia.

La Roma parte fortissimo con un inserimento sulla sinistra di Marquinho che tocca al centro per Totti, cross sul secondo palo e colpo di testa di Lamela: Marchetti para facile e i giallorossi beneficiano subito di un angolo. Entrambe le squadre cercano la strada del gol ma senza tropp convinzione mentre, al 10′, l’arbitro riprende verbalmente Hernanes per un brutto pestone sul piede di Marquinho. La Lazio inizia a pressare con Candreva che prova il tiro da posizione angolata: Stekelenburg devia in calcio d’angolo. Dopo un’azione senza esito, la Lazio sblocca il punteggio. Calcio d’angolo per la Roma, gli avversari recuperano palla partendo in contropiede: il pallone arriva ad Hernanes che finta il tiro con il destro, si porta la sfera sul sinistro e da fermo fa partire un siluro dai 25 metri. 0-1. Dopo due minuti, Hernanes sfiora il raddoppio ma De Rossi, calcia in angolo. Tre rapide azioni della Lazio sfiorano il gol con Candreva, Lulic e Cana mentre la Roma sta subendo il colpo dopo essere entrata in difficoltà per il gol subito. Totti cerca ad infrangere la difesa su calcio di punizione ma i biancocelesti allontanano. A due terzi del primo tempo, Andreazzoli inizia a pensare a delle modifiche: Destro inizia a scaldarsi. La Roma inizia a sbloccarsi, complici anche i tentativi di Totti e Lamela, ma continua a far fatica nel reggere i ritmi laziali mentre Pjanic si gioca un corner con un destro da fuori. Al terzo minuto di recupero, gran giocata di Florenzi: va via a Gonzalez e tocca al centro per Totti che calcia da 25 metri: respinta di Marchetti con i pugni. Si va negli spogliatoi con un ammonito in ogni formazione (Radu e De Rossi).

Le primarie del sindaco… dal seggio all’aula di tribunale!

ignazio marino-tuttacronaca

Domani sarà presentato l’esposto in Procura da Sveva Belviso, vicesindaco di Roma, per chiedere chiarezza sulla presunta compravendita di voti di rom alle primarie del centro sinistra.  Ieri era stata Cristiana Alicata del Pd la prima a insorgere, oggi le ha fatto il M5S, così la Belvisio, annuncia l’avvio di un’indagine interna del Dipartimento Politiche sociali del Comune. L’esposto è necessario anche per evitare in futuro casi analoghi.

Ci sarà Bova nel futuro di Muccino?

silvio_muccino-raul bova-lux vide-tuttacronaca

Il prossimo film da regista di Silvio Muccino sarà finanziato dalla Lux Vide, la stessa che ha prodotto ”Bianca come il latte, rossa come il sangue” attualmente in sala.

Voci non confermate darebbero nel cast del film anche la presenza di Raoul Bova. A quanto filtra, si tratterebbe per ora solo di una proposta da vagliare.

Il Paese da spartirsi… incontro Berlusconi – Bersani!

Berlusconi-Bersani-incontro-tuttacronaca

“Finalmente l’onorevole Bersani si e’ aperto e reso disponibile a un incontro” anche se “la data di questo incontro non e’ stata ancora fissata. La posizione del Pdl e la mia posizione ormai la conoscono tuti gli italiani: dare subito un governo forte e stabile al Paese per assumere provvedimenti urgentissimi che si impongono per rilanciare l’economia”, lo spiega Silvio Berlusconi al Tg4, in merito all’incontro con Pier Luigi Bersani, sottolineando che “e’ necessario abbassare la pressione fiscale”.

Quindi l’incontro si farà! Alla vigilia dell’occupazione del Parlamento da parte del M5S arriva l’annuncio di Berlusconi. I tempi per il tatticismo sono finiti, ora resta solo da fare un accordo ed eliminare il M5S che altrimenti può trovare l’alleanza di altre forze politiche e diventare veramente una forza determinante all’interno della nuova formazione dell’esecutivo. L’obiettivo è chiaro: isoliamo chi tenta di sopprimere la casta e veniamo a patti per salvare i privilegi. Sicuramente sul tavolo ci sarà la giustizia, il Capo dello Stato, la pressione fiscale… l’Italia un paese in vendita da spartirsi.

Batman veglia su Isernia… boom di contatti in Facebook!

 

batman-d'isernia-tuttacronaca

Chi è quell’uomo che si aggira vestito da Batman di notte a Isernia? Chi ha messo i manifesti con la scritta “Batman veglia su Isernia”? Ora spunta anche il profilo in Facebook ed è subito boom di contatti, più di 5400 contatti in pochissimi giorni. «Se ti tramuti in qualcosa di più di un semplice uomo, se consacri te stesso a un ideale e se nessuno riesce a fermarti, allora diventerai tutta un’altra cosa….una leggenda». Sembra che sia solo un divertimento come lo stesso “Batman d’Isernia” precisa in un suo messaggio, ma intanto la notorietà è arrivata e  fotografo professionista di Castel di Sangro, in provincia dell’Aquila, si è offerto di realizzare un servizio fotografico esclusivo. Accetterà Batman?

Questa presentazione richiede JavaScript.

Il clima caldo del derby romano: scontri tra tifosi!

derby roma lazio - liti - tuttacronaca

Il fischio d’inizio del derby romano infiammerà gli animi all’Olimpico alle 20.45, ma l’aria all’esterno è già surriscaldata ed hanno avuto inizio i primi incidenti. Il bilancio provvisorio è di tre accoltellati tra le fila  giallorosse, uno dei quali ferito alla coscia e già medicato dal personale del 118, nei pressi di Ponte Milvio, dove avevano parcheggiato l’auto. Un fermo, mentre sei blindati bloccano il ponte: tutto ciò è avvenuto nonostante il rafforzamento delle misure di sicurezza nei punti dove, tradizionalmente, è più facile il contatto tra le tifoserie. Un gruppo laziale si è poi riversato sul Lungotevere, facendo esplodere un petardo nella zona del bar River. Altri incidenti hanno avuto luogo nella zona del ponte Duca d’Aosta, dove si sarebbero fronteggiati tifosi e forze dell’ordine con i supporters che sono avanzati verso i cordoni di sicurezza muniti di petardi: le forze dell’ordine sono riusciti a contenerli.

L’sms in Italia ha un costo scandaloso!

sms-tlc-tuttacronaca.jpg

4,57! Questo il prezzo all’ingrosso degli sms in Italia ed è, neppure a dirlo, tra i più alti d’Europa. Per questo, l’Antitrust auspica che l’Agcom «continui a svolgere l’attività di monitoraggio sull’evoluzione del livello dei prezzi dei servizi di terminazione sms in Italia, così da verificare che gli stessi rispondano ai criteri di obiettività, trasparenza, non discriminazione e proporzionalità, che informano l’accesso al mercato delle reti e dei servizi di comunicazione elettronica».

Bonolis difende a spada tratta la “sua” Inter: campionato farsa!

inter_atalanta - bonolis tuttacronaca

Non si placano i rumors a seguito della partita Inter-Atalanta della 31/a giornata di campionato. Dopo le parole di Stramaccioni e Moratti, il presentatore parla ai microfoni di Inter Channel affermando che:

Il pretesto ormai è chiaro, ci deve essere una sceneggiatura scritta che prevede un finale, quello del Milan che ha fatto investimenti e che vuole essere portato in Champions League. E’ una commedia. E’ palese. Sono decisioni che sono sicuramente prese a tavolino. Quando l’Inter sarà completamente disinnescata i rigori ce li daranno. L’importante è disinnescare tutto quello che potrebbe compromettere il progetto di partenza di questa gigantesca commedia che vuole l’epilogo che ho detto”. Bonolis insiste quindi sul fatto che tutto sia già stato scritto a favore del Milan, perchè non abbia impedimenti nel traguardo di qualificarsi per la prossima edizione della Champions League. “Le altre squadre sono comprimarie di scena, la sceneggiatura è già stata scritta, sappiamo chi è l’assassino, chi è il vincitore, chi è il perdente. Io non ho mai sentito in tanti anni Zanetti protestare: l’ho sentito protestare per Iuliano, per questa domenica e per l’episodio di Cassano con la Juve non segnalato dal giudice di linea. Ti scatta una malinconia che ti porta al disincanto. Ti disinnamori del meccanismo. Ci sono interessi talmente grandi che figurati se alcuni manipolatori non se ne impossessano. Io se fossi il presidente Moratti manderei in campo la Primavera. Non puoi più credere nella buona fede degli arbitri, è tutta una commedia. E’ talmente plateale che ormai devi proprio chiudere gli occhi per non vedere che dei rigori grossissimi ci vengono negati e altri inesistenti ci vengono dati contro. Questo ti immalinconisce“. Forse tutta la situazione crea tristezza al presentatore ed ai tifosi nerazzurri che desiderano rivedere la loro squadra nelle posizioni di testa di un campionato che pochi anni fa li ha visti trionfare, di certo le sue affermazioni non possono passare inosservate alla direzione milanista, che infatti si è affrettata a replicare alle accuse:

“Le dichiarazioni di Paolo Bonolis, rese a Inter Channel e diffuse dal sito ufficiale dell’Inter, oltre che prive di qualsiasi fondamento, appaiono di eccezionale gravità”.

Ragione o torto che abbia Bonolis, è vero quanto afferma: “Ti disinnamori del meccanismo”, ed è ancora più un fatto che tutti questi sospetti, così come gli scandali accaduti in passato, privino il pubblico non solo dello spettacolo di una partita che “sai già come andrà a finire”, ma anche, e soprattutto, priva le persone di miti, di modelli, di esempi. Perchè una vittoria “comprata” è per quei pochi che si possono permettere di pagarla, è l’ennesimo esempio di casta italiana, dove chi già è in alto può ambire a salire ancora e la meritocrazia resta fuori dalla porta. Meglio allora le partire al campetto, dove l’impegno e la passione t’insegnano “La dura legge del gol”, una lezione di vita!

Santachè in bici e cellulare all’orecchio!

daniela-santanche-cellulare-in-bicicletta

In bici e con il telefonino all’orecchio, sfidando i vigili. In tempi di crisi anche la politica si adatta e oltre a tagliare sugli stipendi, taglia anche sui mezzi di locomozione. Un’idea abbracciata in toto da Daniela Santanchè, fotografata nella capitale mentre pedala con la sua bicicletta. Durante il giretto in bici però la Santanchè non rinuncia a parlare al telefonino, cosa vietata oltre che pericolosa, dato che è sempre meglio optare su un sempre pratico auricolare…

I segreti di stato ora sono consultabili!

Henry Kissinger-cablo-wikileaks-tuttacronaca

Henry Kissinger l’uomo che ha cambiato il mondo con le sue decisioni, è al centro delle nuove rivelazioni di WikiLeaks. Si chiamano “Kissinger Cables” ed è un database di 1.707.499 cablo (documenti riservati) della diplomazia americana che vanno dal 1973 al 1976. La Guerra Fredda e i suoi segreti che emergono alla luce e danno un volto diverso all’intero sistema politico ed economico globale. In questi file c’è anche il celebre visto per l’America negato a Giorgio Napolitano, le rivelazioni su Formigoni e su Comunione e Liberazione, vi sono le responsabilità del Vaticano e la stretta collaborazione offerta dalla Chiesa ai peggiori regimi dittatoriali che hanno insanguinato l’America Latina. Si alza il velo anche sull’incidente che ebbe Berlinguer in Bulgaria e probabilmente non penseremo più a un banale scontro di automezzi, ma forse inizieremo a riconsiderarlo come un tentativo di assassinare un leader scomodo ai più.

Questi documenti che oggi pubblica WikiLeaks e che riguardano gli anni dal ’73 al ’76 sono stati desecretati dallo stesso governo degli Stati Uniti. Il grande lavoro fatto da Wikileaks è quello di aver creato un database al quale può accedere chiunque e attraverso le parole chiavi possono essere reperiti tutti i documenti desecretati dagli Usa. Si verrà quindi a conoscenza di tanti misteri che sicuramente ne celano altri che ancora sono negli archivi top secret del Pentagono.

Dorme di notte la Fornero?

elsa-fornero-civitanova marche-tuttacronaca

«Non so come faccia a dormire la notte, non li vede i morti che le passano davanti agli occhi?». Gianna Dionisi, sorella gemella di quel Romeo suicidatosi insieme alla moglie Anna Maria, perché non ce la facevano più ad andare avanti con le spese. L’uomo era un muratore e aveva aperto una partita Iva per versare i contributi all’Inps dopo che aveva perso il lavoro. I versamenti erano pesanti e l’uomo aveva fatto un prestito e si era indebitato. In casa entravano i 600 euro della pensione sociale della moglie e i 900 del fratello Giuseppe. Levato l’affitto di 500 euro, le rate del prestito e le spese correnti, non rimanevano che 400 euro per vivere.

«Erano disperati – ricorda Gianna -. Lui qualche volta diceva “mi butto a mare”, ma sembrava una di quelle frasi che si dicono così, tanto per dire».
Un suicidio preparato nei dettagli con l’ultima cena di giovedì notte. Poi Anna che prepara il tè al fratello e tutti vanno a letto. Ma in realtà i due coniugi scendono in garage e s’impiccano.

La fanno finita con una vita che ha solo da offrire sofferenza e miseria, la fanno finita con quell’ansia di non riuscire a sdebitarsi, la fanno finita con uno stato che ha solo saputo chiedere ai cittadini senza capire che stava andando oltre il sostenibile. Con i costi e le tasse che si sono abbattuti su chi non poteva pagare. Eppure il governo che ha permesso tutto questo è al suo posto, per questo vuoto istituzionale che si è creato, che le forze politiche non hanno voluto superare per i propri protagonismi ed egocentrismi. Gli imprenditori chiudono le imprese e s’impiccano… probabilmente sono tutti evasori? Sono evasori coloro che emigrano alla ricerca di un posto di lavoro? Sono evasori coloro che chiedono una rateizzazione ad Equitalia?  Che l’evasione ci sia in Italia nessuno lo mette in dubbio, che ci sono stati anni in cui tutto è stato permesso e nessuno si è preoccupato di fare una politica di rientro delle imposte è fuori dubbio… ma ora chi ci deve andare di mezzo sono i ceti più poveri o chi nel frattempo si è impoverito? E’ questa la giustizia sociale?

Maroni fa espatriare la piccola e media impresa?

pmi-vaucher-maroni-lombardia

Quello che doveva essere una visione a 360° di nuovi mercati in cui poter esportare prodotti italiani rischia di trasformarsi in un vero e proprio esproprio della pmi italiana.

“Voucher per l’accompagnamento delle PMI lombarde nei paesi esteri”, voluto da Regione Lombardia, incoraggia economicamente, soggetti che possano indicare mercati  all’estero in cui allargare il giro d’affari delle imprese italiane. Si capisce in fretta che individuata una zona in cui è possibile la penetrazione del prodotto italiano, è possibile, anzi altamente probabile, che ci siano le condizioni per trasferire l’impresa stessa in territorio straniero. Una volta ottenuto il voucher, che viene erogato a fondo perduto, è possibile passare a una delocalizzazione aziendale dove i costi di produzione sono più bassi, il lavoro costa meno e il mercato è in forte sviluppo. Quello che nella testa della Lega doveva essere un piano di aiuto alle aziende lombarde rischia di diventare un boomerang con relativo spopolamento industriale in Italia a vantaggio dei mercati emergenti. Quindi un ulteriore eutanasia della pmi?

 

Alemanno non accetta critiche!

gianni-alemanno-la7-tuttacronaca

«La dovete smettere di dire balle su Roma. Non me ne vado giusto per il rispetto dei telespettatori. L’aumento dell’Imu è dipesa dal governo, per pagare i debiti delle amministrazioni di centrosinistra – sbraita il sindaco ospite a L’aria che tira su La7 – l’Imu è l’imposta statale unica, perché i proventi vanno allo Stato, oppure a ripristinare i fondi che sono stati tagliati per la spending review. Dovete smetterla di dire balle su Roma».

Ma Alemanno allora si schiera contro il Ministro dell’Economia Vittorio Grilli che rispondendo alla domanda della Lega se vi fossero iniziative a escludere la prima casa dall’applicazione dell’Imu aveva risposto che spetta ai Comuni e che è possibile l’eliminazione subito? La questione era proprio nelle mani dei Sindaci come lo era la decisione sull’aliquota da applicare.

 Il Sindaco non vuole critiche. A poche settimane dalle elezioni comunali e a un giorno dalle primarie del centrosinistra che ha visto trionfare Ignazio Marino, Gianni Alemanno sembra cedere alla tensione e mostrare il suo lato più insofferente. Anche quando la conduttrice, Myrta Merlino, cerca di ricondurlo alla ragione parlando non di critica ma di cronaca, il sindaco di Roma, sembra continuare nel suo atteggiamento iroso nei confronti di quello che è solo il diritto d’informazione… poi finalmente arriva la pubblicità.

I fatti però sono sotto l’occhio di tutti i romani (e non solo). La criminalità è in aumento, la sporcizia sta sotterrando le opere d’arte e i siti archeologici e il vandalismo è in costante ascesa.  L’ultima statua a essere danneggiata è stata la fontana della Dea Roma che si trova in piazza del Popolo. Da questa mattina manca il timone in mano alla statua del Tevere. Solo tre giorni fa ignoti avevano  rubato la testa della statua “parlante” dell’Abate Luigi in piazza Vidoni.

 

Renzi, Facebook e Amici!

renzi-amici-facebook-tuttacronaca

Renzi, forse stanco delle  polemiche sulla sua partecipazione ad Amici, ha deciso di postare il video sul suo profilo Facebook e di chiedere alle persone di commentare. In due ore sono piovuti 1856 messaggi.

C’è chi scrive: «Matteo amico-di-Maria: ero molto perplessa sulla sua partecipazione, in realtà ascoltando quello che poi ha detto capisco la necessità di parlare anche a quel pubblico, senza snobbismi inutili. Discutibile il chiodo e il jeans-avvolgipacco». Ma anche: «Fantastico e grande come sempre».  Poi ci sono state le critiche: «No, non ho davvero apprezzato! La partecipazione in sè, le cose dette( un pò troppo slogan) nè il look (quel chiodino inguardabile). Peccato perchè io in Renzi ci credo, mi piace come sta facendo il sindaco e mi piace il suo progetto politico». Quindi elettorato diviso come al solito.  Il problema come al solito però non viene centrato. E’ importante andare in qualsiasi trasmissione, parlare con ogni elettore, avvicinarsi ai “nemici politici” senza fare le guerre tattiche a distanza… il problema semmai è se si riesce a far tutto questo senza cadere nel “compiacere il pubblico che si ha di fronte”. La linea di Renzi per lo più riesce sempre a uscirne indenne dalla mannaia mediatica che estrapola frasi e condanna su singole parole e anche in questo caso sembra che il Sindaco di Firenze (eccezion fatta per quel chiodo)  ne è uscito a testa, piuttosto sono i suoi colleghi di partito ad essere a disagio a parlare ai sogni dei giovani. E’ quella parte di “apparato” che si forgia di avere un linguaggio e una comunicazione semplice e di comunicare con il “popolo” a non capire che non basta un intercalare dialettale o un luogo comune per sintonizzarsi con le persone. Serve parlare al “loro futuro, ai loro sogni, alle loro prospettive”. Che dire giovane non significa nulla, che la complessità è più ampia di quello che loro possono immaginare e quindi come possono comunicare con ciò che non conoscono?

E’ un furetto ma lo vendono come barboncino

barboncino-furetto-tuttacronaca

Un barboncino di razza a soli 150 euro. Questo era l’acquisto che una coppia ha fatto pensando di aver fatto un buon affare. Poi il “cagnolino” inizia ad aver atteggiamenti e comportamenti strani, così la coppia decide di andare dal veterinario e scopre che in realtà si tratta di un furetto imbottito di stereodi per aumentarne la massa e spacciato poi per cane. Un vero “delitto” perpetrato per far soldi, senza preoccuparsi della salute del povero animale. Succede a Buenos Aires, ma quanti sono i casi di animali trattati con steroidi?  Quanti ce ne sono anche in Italia?

Da #OccupyWallStreet a #OccupyParlamento

occupyparlamento-m5s-tuttaronaca

M5S non ci sta e per domani è prevista l’occupazione del Parlamento se non saranno convocate le commissioni parlamentari permanenti senza dover attendere la formazione di un nuovo governo che sembra essere sempre più distante, a meno di inciuci dell’ultima ora. I grillini rimarranno dentro il Parlamento a  leggere gli articoli della Costituzione italiana, articolo dopo articolo, anche dopo la mezzanotte.

Il problema di fondo è se si vuole comunque soccorrere l’Italia agonizzante o se si preferisce “giocare” con programmi e poltrone senza dar vita a un governo fin quando non ci sia un Capo dello Stato che possa sciogliere le Camere e far tornare al voto gli italiani. Le prospettive però non sono certo rosee: il Pd si sta spaccando e le sue anime contrastanti sono ormai sotto l’occhio di tutti, l’M5S sta perdendo elettori, il Pdl si rafforza.

Un clima che non piace all’Europa che sperava in un uomo che potesse strangolare ancora gli italiani per compiacere la Merkel e il potere oscuro che la Cancelliera ha dietro di sè, compreso il Club Bilderberg .

L’occupazione di domani quindi è anche un segno da dare all’estero, a quell’Europa che guarda attentamente l’Italia per paura di non riuscire a controllare uno stato chiave come il nostro che geograficamente  si affaccia sul Mediterraneo. I complottisti parlano già di manovre per far diventar l’Italia la prossima vittima. Dopo la Spagna, la Grecia e Cipro a cadere sotto la scure del potere occulto finanziario che domina in Europa potrebbero essere proprio l’Italia e la Francia. Non a caso Hollande sembra essere sempre più interessato all’Africa, tentando alleanze in vista di una battaglia all’ultimo euro.

Sì, perchè la guerra ormai si combatte in borsa o nelle agenzie di rating pronte ad esaltare un Paese come l’Inghilterra che inizia ad avere gravi disagi sociali nascondendoli dietro un AAA e discriminando le nazioni sul Mediterraneo che diventano terra di speculatori senza scrupoli pronti a investire sulle macerie umane.

 Occupazione quindi che deve portare a una svolta, a rendere operativo quel Parlamento che di fatto può legiferare anche senza un governo. Grasso perché si oppone alla formazione delle commissioni?  Proprio quella sinistra che dovrebbe andare in aiuto dei più deboli non vuole neppure far partire le commissioni che potrebbero portare a delle riforme?   Solo miopia politica o tattica?

Liti fra boy band… è solo marketing? I tweet cancellati di Tom e Louis

Erano amici fino a qualche tempo fa, poi ci furono le prime liti fra le boy band più famose d’Inghilterra e gli One Direction e The Wanted entrarono in competizione fra loro. Fans schierati e fidanzate in prima linea pronti a invadere Twitter per difendere i loro idoli. A novembre vi era stata la prima avvisaglia di baruffa tra  Zayn Malik dei One Direction e Max George dei The Wanted, appoggiati rispettivamente da Louis e Tom. Era stato Zayn a innescare la miccia quando era apparsa la foto di Max in compagnia di Usher e si era scatenata la guerra a suon di tweet.

Ora è Tom (The Wanted) ad aver preso di mira Louis (One Direction) con una provocazione abbastanza banale e insulsa:

Tu parli sempre della nostra band ai tuoi concerti. Sei arrabbiato di non farne parte?

Tu parli sempre della nostra band ai tuoi concerti. Sei arrabbiato di non farne parte?

Louis l’ha presa decisamente male e ha risposto per le rime:

Sappiamo entrambi che avrei perso solo tempo a partecipare all'autizione per la tua band. Mi fai ridere con il tuo atteggiamento da cattivo ragazzo.

Sappiamo entrambi che avrei perso solo tempo a partecipare all’autizione per la tua band. Mi fai ridere con il tuo atteggiamento da cattivo ragazzo.

E da qui è scoppiata la vera e propria guerra, con la risposta di Tom a Louis:

Io non ho bisogno di pregare i produttori con un brano sui "miei amici". Tu sei troppo impegnato ad "accontentare i giudici" con questo:

Io non ho bisogno di pregare i produttori con un brano sui “miei amici”. Tu sei troppo impegnato ad “accontentare i giudici” con questo:

E mostrava il video dell’audizione di Louis a XFactor:

Pronta la risposta del One Direction:

Perchè non facciamo con il vostro prossimo singolo la colonna sonora del nostro film? A te interessa intrattenere i tuoi tanti followers con le bugie. Io ritengo che tu sia, attualmente, la più grande twat (organo genitale femminile) su Twitter

Perchè non facciamo con il vostro prossimo singolo la colonna sonora del nostro film? A te interessa intrattenere i tuoi tanti followers con le bugie. Io ritengo che tu sia, attualmente, la più grande twat (organo genitale femminile) su Twitter.

louis-tomlinson-twitter-feud-tom-parker-one-direction-5-the-wanted__oPt

Louis: Diverti la stampa con tutto questo.
Tom: Sarà tanto più divertente la stampa quando tu verrai fuori chiaramente (per quello che sei)

E molti hanno visto in questa frase di Tom, una rivelazione del fatto che Louis sarebbe gay ma ancora non ha fatto il coming out. O forse Tom voleva solo mettere in guardia i fans da come Louis si comporta in atteggiamenti che non sono poi quelli reali. Accuse pesanti in ogni caso.

Tu passi molto tempo su Twitter. E' divertente che poi faccia a faccia ti comporti come una bambina. Buonanotte vecchio amico.

Tu chiaramente passi molto tempo su Twitter. E’ divertente che poi faccia a faccia ti comporti come una bambina. Buonanotte vecchio amico.

Tom: A me è piaciuto realizzare la colonna sonora di Mean Girls 3
Louis: Non è una cattiva idea, forse al momento potresti chiedere a Lindsay (attraverso Max)

Quindi Louis tira nella discussione anche l’ex della Lindsay, Max, componente dei The Wanted, il quale non fa attendere la sua risposta.

Scusa, ma che vuoi da me?

Scusa, ma che vuoi da me?

A questo punto interviene anche Liam nella discussione:

Liam: Twitta quando hai qualcosa di cui parlare oltre al nostro batterista che ha più followers di te

Liam: Twitta quando hai qualcosa di cui parlare oltre al nostro batterista che ha più followers di te. Hey, Tom, lascia che a parlare sia il tuo canto strepitoso che trafigge le mie orecchie a ogni nota.  Resta calmo a fare le tue cose e credi in te stesso 🙂 Buona fortuna. 

Dopo il commento della ragazza di Liam che aveva commentato il tweet con:

danielle-peazer-one-10-direction-twitter__oPt

La guerra si sposta, quindi, tra le relative fidanzate: Kelsey Hardwick, fidanzata di Tom, e Eleanor Calder, la ragazza di Louis.

Louis spende così tanto tempo a twittare di Tom che si capisce che è proprio il suo benemerito fan

Kelsey: Louis spende così tanto tempo a twittare di Tom che si capisce che è proprio il suo benemerito fan

A questo punto interviene Jay dei The Wanted:

si prega di fermarci menzionare nei tuoi concerti, certamente non più menzioniamo voi ed è il momento di lasciare i cani morti bugia. Il tuo stile passivo-aggressivo di parlare mi fa rabbrividire, e mi auguro che ci sia avere le palle di alcuni dei tuoi colleghi di dire la verità, o la classe della maggior parte di loro di tacere. Non sono sicuro di quello che è successo da quando abbiamo visto al XFactor, ma ti ho fatto un ottimo lavoro di diventare uno dei più sopravvalutati, arrogante e per non parlare di persone insincere intorno. Il tuo scioccante mancanza di talento sarà perdonato solo da un sacco di umiltà e di amicizia no-strings-attached tra la tua band. Luigi, non misura il vostro valore in seguaci o denaro, perché sono volubile, e quando vanno si potrebbe anche sentire inutile.

Per favore smettetela di menzionarci nei vostri concerti, certamente noi non parleremo più di voi. E’ il momento di lasciar morire le bugie.  Il tuo stile passivo-aggressivo di parlare mi fa rabbrividire, e mi auguro che qualcuno dei tuoi colleghi abbia le palle per dire la verità, o almeno che la maggior parte abbia la classe di voler tacere. Non sono sicuro di quello che è successo fin da quando ti abbiamo visto a XFactor, ma  di sicuro hai fatto un ottimo lavoro per diventare uno dei più sopravvalutati e più arroganti, per non parlare delle persone false che ti circondano. La tua completa mancanza di talento sarà perdonato solo da un sacco di umiltà e senza alcun vincolo di amicizia con la tua band. Louis, non misurare il tuo valore in followers o denaro, perché sono volubili, e quando se vanno potresti anche sentirti inutile.

Sembrano molto dei litigi organizzati per far marketing, d’altra parte le case discografiche non sono nuove a utilizzare ogni mezzo per sponsorizzare le proprie boy band. non stupirebbe quindi che il litigio, nato veramente sul nulla non sia altro che l’ennesima trovata pubblicitaria… O forse no?

 

Jack: un touchdown per la vita!

jack-hoffman - tuttacronaca

La folla di oltre 60mila spettatori del Memorial Stadium ha acclamato il piccolo Jack Hoffman e la sua formidabile impresa. Jack ha solo 7 anni e da 2 combatte contro un tumore al cervello. Sottoposto a due interventi chirurgici, ora è in pausa dai trattamenti e sabato è riuscito a coronare il suo sogno: indossara una maglia del Nebraska e, casco in testa, scendere in campo. Ricevuto un handoff dal quaterback Taylor Martinez, ha iniziato a correre lasciando tutti i giocatori del Cornhusker alle sue spalle. Hoffman ha siglato il touchdown, festeggiando poi con tutta la squadra nella zona di conclusione.

Addio alla Lady di Ferro

“Essere potenti è come essere una donna. Se hai bisogno di dimostrarlo vuol dire che non lo sei.” -M.T.-

margaret thatcher - morta - tuttacronaca

Il suo portavoce ufficiale, Lord Bell, ha reso noto che è morta Margaret Thatcher, la prima e finora unica donna ad aver ricoperto la carica di Primo Ministro del Regno Unito (1979-1990). La Lady di Ferro si è spenta a causa di un ictus, aveva 87 anni. Oltre ad aver guidato il governo britannico, la Thatcher è stata la leader del partito conservatore inglese (1975-190) e ha ricevuto il titolo nobiliare di Baronessa di Kesteven nella contea del Lincolnshire il 7 dicembre 1990. Da lei prende il nome l'”era thatcheriana”, caratterizzata da una corrente politica, il “thatcherismo”, che fonde il conservatorismo con il liberismo.

Vinitaly… sprofonda il consumo del vino, ma vola l’export!

red-wine-tuttacronaca

Se ne consuma di meno ma se ne esporta di più. Questa è la sintesi del settore vinicolo italiano che come ogni anno trova la sua massima espressione a Verona. In questi giorni si celebra Vinitaly arrivata alla 47esima edizione che quest’anno celebra il Pinot bianco.  Quest’anno sono 4200 gli espositori che provengono da 23 Paesi per portare le novità del settore e confermare i marchi che già da anni spopolano sul mercato del vino.

 

Putin contestato a suon di… seni!

putin-merkel-fiera-hannover-femen-tuttacronaca

“Fuck dictator” scritto sul petto e una protesta in stile Femen ha accolto la visita del presidente Vladimir Putin alla fiera internazionale di Hannover lasciando di sasso anche la Merkel!

Il presidente russo non è apparso turbato dalla protesta e ha dichiarato: “Mi è piaciuta, darà più visibilità alla fiera di Hannover. Non ci vedo niente di male. Sarebbe meglio non disturbare l’ordine pubblico però, e una discussione politica è possibile solo se si è vestiti”, ha dichiarato alla conferenza stampa a cui ha partecipato anche la Merkel.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Sister Act a Cagliari… flash mob di frati e suore! VIDEO!

flashmob-cagliari-preti-frati

Flash mob a Cagliari animati da frati francescani e suore. Il gruppo, accompagnato anche dai ragazzi che frequentano i centri francescani, si è dato appuntamento a Marina Piccola e in piazza Yenne per cantare, ballare e promuovere incontri religiosi. “Andiamo dove sono i giovani per far conoscere loro il Signore”, dicono i frati.

ALLARME BOMBA AL TRIBUNALE DI FIRENZE… C’era udienza Mps!

tribunale-allarme-bomba-mps

Evacuazione in corso al palazzo di Giustizia di Firenze, nel quartiere Novoli, dopo che è scattato l’allarme bomba. Le forze dell’ordine parlano di una misura precauzionale, ma necessaria, dopo una telefonata anonima avvenuta nella mattinata mentre era in corso di svolgimento  un’udienza del riesame per Gianluca Baldassarri, ex responsabile dell’area finanza del Monte dei Paschi, travolto dallo scandalo dei derivati.

 

La diplomazia parte dal… ping pong! Video.

ping pong-david- cameron-tuttacronaca-obama

La politica si sà che è un continuo lancio e rilancio, tra colpi bassi e colpi mancati, tra tecnica e istinto sempre sul filo del rasoio… proprio come una bella partita a ping pong. Ma questa volta gli “atleti” che si sfidano sono il Presidente degli Stati Uniti d’America, Barack Obama e il Primo Ministro del Regno Unito David Cameron.

 

Violenza sessuale… le 15enni lo uccidono!

morto-pantaloni-abbassati-udine-tuttacronaca

Aveva tentato una violenza sessuale ai danni di due 15enni e per questo è stato ucciso. Poi le due ragazzine si sarebbero allontanate sull’auto dell’uomo dal luogo del delitto. Qualche ora dopo si sono andate a costituire dai carabinieri della zona. Il corpo dell’uomo era stato ritrovato da un passante che portava a spasso il cane e che in precedenza aveva visto l’uomo con le due ragazze. La vittima, che non aveva addosso nè soldi nè documenti, è stata oggi identificata anche se non ne è stato reso noto il nome.

Matrimonio gay sancisce le nozze fra Sel e M5S?

matrimonio-gay_famiglia-di-fatto_diritto-naturale-sel-m5s-pd

Grillo il fascista? Grillo l’omofobico? Grillo contro i diritti civili? Secca smentita e svolta a sinistra, così a sinistra da superare il Pd e allearsi con il Sel per i diritti degli omosessuali. Il ddl presentato dai grillini, che troverà sicuramente l’appoggio del Sel, è una bomba a orologeria all’interno del Pd che potrebbe anche scindersi. Sì, perché la legge presentata dal M5S andrebbe a modificare “il codice civile in materia di eguaglianza nell’accesso al matrimonio in favore delle coppie formate dallo stesso sesso”.

L’M5S propone l’introduzione dell’art 91 che riconosce “il matrimonio egualitario” quindi non più solo uomo-donna, ma come succede già in Spagna, Portogallo, Olanda e Belgio, un matrimonio che sia aperto anche a persone dello stesso sesso.

Grande svolta anche sui figli. I figli di un “coniuge” – termine che sostituirebbe sempre i classici “marito e moglie” –  saranno riconosciuti come figli dell’altro coniuge “anche quando il concepimento avviene mediante il ricorso a tecniche di riproduzione medicalmente assistita, inclusa la maternità surrogata”.

Anche se nel programma M5S i diritti civili non erano tra le priorità, ora c’è una grande attenzione da parte del Pd a questa norma che potrebbe far carta straccia del “surrogato” proposto con le “coppie di fatto” sul modello tedesco avanzato da Bersani in campagna elettorale.

I grillini va ben oltre e accogliendo le proposte della Rete Lenford, associazione di di avvocati per i diritti lesbiche, gay, bisessuali e transgender, stilano un ddl che potrebbe veramente ribaltare la coalizione del centro sinistra.

Gli altri due disegni di legge, presentati dai grillini, riguardano poi il contrasto all’omofobia e alla transfobia, reati penali punibili fino a quattro anni di carceri.

Svolta anche sulle modificazioni di attribuzione di sesso. Quest’ultima proposta parte da un principio: ogni persona può sentirsi di non appartenere più al sesso attribuitole dalla nascita e, di conseguenza, una legge deve favorirne il cambio di identità.

Con rabbia dei più ferventi Bersaniani, Grillo stavolta sorvola ad alta quota il Parlamento e va a “sedersi” a fianco dell’area più estremista. Un vero cambiamento che non ha nulla a che vedere con la vecchia politica pronta a un minimo compromesso con un “modello tedesco”, tanto sbandierato in campagna elettorale e visto come vero faro nella notte di una politica disattenta al fenomeno gay.

La Bindi sussulta sulla sedia, Bersani è affranto, Veltroni chiama a raccolta tutto il Pd nell’ultimo strenuo tentativo di tenere unite anime contrapposte di una sinistra dalle mille contraddizioni e Renzi spopola tra i giovani.

Brutto risveglio per quella sinistra mascherata che tenta inutilmente il gioco delle poltrone in parlamento senza voler cedere al governissimo che vedrebbe compromessa la leadership di Bersani… Ma niente paura l’Italia è in buone mani… i saggi stanno pensando!

Quando gli arbitri… se la cercano!

schelotto-tuttacronaca

L’arbitraggio di Gervasoni durante la partita Inter-Atalanta, terminata 3-4, catalizza l’attenzione e dà l’avvio ai pesanti attacchi di Moratti contro la classe arbitrale. Il presidente dei nerazzurri prende l’avvio dall’episodio del rigore fischiato per un fallo di mano di Samuel e che ha rovesciato le sorti della partita: “Commento solo il rigore, un rigore di questo genere cambia veramente una partita, mette la squadra in condizione di sentirsi non considerata. Io credo che siano 20 o 21 le gare in cui non ci danno un rigore, credo che sia impossibile non aver avuto occasioni da rigore in 21 partite. Con un rigore inesistente che ti viene dato contro, tutta la buona fede di tutti ma io non ci credo”.  Anche Stramaccioni, che a questo punto potrebbe vedere seriamente compromesso il suo posto in panchina, dimostra la sua rabbia: “L’arbitro si è preso una grande responsabilità perchè il rigore per l’Atalanta non esiste. Dopo la gara contro la Juventus con gli arbitri siamo stati sfortunatissimi, contro i bergamaschi nello specifico è stata fatta una scelta su un episodio che non è avvenuto. Noi purtroppo non abbiamo la forza di essere più forti di questi episodi. E’ da inizio stagione che ammetto i nostri sbagli, anche oggi ne abbiamo commessi molti. Facciamo i complimenti all’Atalanta che ha meritato di vincere, magari a fine anno mi cacceranno ma ripeto oggi l’arbitro si è preso una responsabilità incredibile”. Periodo nero insomma per l’Inter che vede la Champions come un miraggio e aspetta di conoscere le condizioni di Cassano che ieri ha riportato una lesione muscolare che rende improbabile la sua presenza nella sfida di Coppa Italia contro la Roma del 17 aprile. Non solo l’arbitraggio, comunque, ha gettato un’ombra sul posticipo serale della 31/a giornata di campionato: al termine della gara una rissa in campo, con Schelotto che si accaniva contro i giocatori avversari, ha messo in evidenza uno degli aspetti peggiori del nostro calcio quando molto spesso le partite sfociano in episodi di violenza, dentro o fuori dal campo.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Giallo a Udine… trovato un cadavere di un 60enne.

corpo-60enne-udine-ritrovamento-tuttacronaca

Un testimone racconta di aver visto l’uomo in vita, in compagnia di due donne e un auto di piccola cilindrata, qualche ora prima del ritrovamento. E’ stato lo stesso testimone che, grazie al fiuto del suo cane, ha poi rinvenuto il corpo e chiamato gli agenti. L’uomo, un 60enne, è stato ritrovato senza pantaloni. I carabinieri non eslcudono nessuna ipotesi, dalla causa naturale a una morte violenta.

 

Chi nominerà il Presidente della Repubblica?

The-Bilderberg-Group-Art

Dopo aver accantonato l’idea di una elezione diretta del Capo dello Stato, spereremmo che almeno fosse il nostro Parlamento a eleggere la più alta istituzione della nostra Repubblica… e se nella forma sarà così, non lo sarà, quasi certamente, nella sostanza! E’ inutile continuare a negare che ci sono uomini, le cui facce sono sconosciute, che hanno messo le mani sull’Europa (basti vedere cosa sono stati capaci di fare in Grecia e come hanno “suicidato” Cipro). Quel potere silenzioso che ha prima imposto l’unificazione, facendocela immaginare come gli Stati Uniti D’Europa per poi rivelarsi una dittatura economico-finanziaria pronta a sacrificare cittadini dell’area mediterranea per mantenere i privilegi dei cittadini del nord Europa.

Quale potrebbe essere quindi un Presidente della Repubblica che non sia scomodo a questi poteri? Probabilmente un Amato, un Prodi o un D’Alema. Uomini che conoscono i meccanismi e che sono pronti a compromettersi per il bene comune dell’Europa. Ma gli italiani veramente voterebbero questi nomi? Sicuramente è impensabile che potrebbero ambire alla carica massima dello Stato se ci fosse stata l’elezione diretta… Sono stati già abbondantemente bocciati in precedenza e di conseguenza i loro nomi vengono indicati da un potere estraneo alla democrazia e che li impone esclusivamente in funzione del progetto euro finanziario che deve fare da apripista al governo finanziario mondiale. Nel silenzio più assoluto delle istituzioni, incapaci di contrastare un potere così forte come quello che si è generato soprattutto in Europa e che ha tolto la sovranità agli Stati, uno di questi uomini verrà eletto come Capo di Stato. Quali sono i requisiti per ambire a questi titoli? Forse proprio Ciampi ne è la personificazione più forte. Entusiasta dell’euro, pronto a svendere l’Italia insieme a Prodi in nome di quella moneta unica che ci ha portato sul lastrico. In tempi più recenti abbiamo avuto Monti,  anche lui prono davanti alla Merkel, vera espressione di questo potere economico finanziario, capace di strangolare gli italiani senza rimorsi per rendere “credibile” il nostro Paese agli occhi dell’Europa. Ma l’Europa è credibile agli occhi degli italiani? A chi importa se gli italiani vogliono una politica diversa? A chi importa alzare la voce in Europa per il benessere dei cittadini? Chi sarà Presidente dovrà garantire solo la piena aderenza al potere nascosto dietro a indici occulti come lo spread o l’indebitamento dello Stato (che ancora oggi non si riesce a capire a quando ammonta… tra esodati non calcolati, debiti contratti con le piccole imprese completamente cancellati dalle stime di Bankitalia e il paniere italiano che contiene beni del tutto superati o inutili per cercare di arginare l’inflazione).

La presidenza italiana sarà quindi scelta dalla Bilderberg.

 Che cosa è il club Bildeberg? E’ una sorta di gruppo di “potenti”, una massoneria all’ennesima potenza che si riunisce durante l’anno, a porte chiuse, e affina le politiche che dovranno guidare gli stati fino al prossimo incontro. E se qualcuno non rispetta le direttive? Semplice succede come in Grecia o a Cipro… Mario Monti che ha partecipato all’ultimo incontro tenutosi a novembre a Roma all’Hotel de Russie ha affermato che “Il club Bilderberg non è una setta segreta. Magari qualche politico italiano ci andasse! Ci aiuterebbe ad uscire da un isolamento politico e culturale italiano”. Negli anni hanno partecipato alle “riunioni” Enrico Letta, Lilli Gruber, Franco Bernabè, Fulvio Conti, John Elkann, Giulio Tremonti, Mario Draghi, Romano Prodi…

Arca di Noè: se fosse necessario mettersi in salvo…

Arca-di-Noè-Olanda-tuttacronaca

Vista la situazione mondiale, nessuno si meraviglierebbe se sulle nostre teste si abbattesse un secondo Diluvio Universale. In questo caso, però, c’è chi si salverebbe! In realtà il danese Johan Huibers ebbe l’idea per questa costruzione nel 1992, dopo aver sognato che il suo Paese veniva sommerso d’acqua a causa del riscaldamento globale. Ecco quindi che si mise all’opera per realizzare una copia a grandezza reale dell’Arca di Noè, secondo la descrizione di essa fornita nel Libro della genesi. Il lavoro, durato ormai oltre 20 anni e costato all’artista oltre un milione di euro, ha preso la forma di un’imbarcazione che misura oltre 130 metri di lunghezza, 29 di larghezza e 23 di altezza per un peso di oltre 3mila tonnellate. La progettazione è stata curata molto attentamente, con la curvatura del ponte superiore che permette di recuperare l’acqua piovana per abbeverare gli animali mentre la cambusa permette di disporre di una serie di compartimenti sigillati dove il cibo può essere conservato per lungo tempo. In attesa della fine del mondo così come lo conosciamo, Huibers l’ha trasformata in un’attrazione a pagamento, con i vari ponti che presentano la storia di Noè e quella dell’antico Medio-Oriente. Ovviamente è presente anche un piccolo zoo, per mantenere appieno l’effetto!

Questa presentazione richiede JavaScript.

Cipro nel terrore… oggi sarà annunciato il tasso del prelievo…50%?

cipro-tuttacronaca-prelievo-forzoso

Non sarà del 37,5% il prelievo che sarà attuato a Cipro sui depositi oltre i 100mila euro. I media locali parlano di tagli che potrebbero arrivare a 50% nel migliore dei casi o addirittura sfiorare il 60%. L’isola è nel terrore e si temono manifestazioni violente, mentre si attende che sia annunciato il vero tasso di prelievo.

La crisi economica fa guadagnare gli stranieri.

sushi-cibo-internazionale-milano-tuttacronaca

I milanesi non mangiano più la cotoletta, ma sono attratti dal sushi, dal couscous, all’involtino primavera e dall’enchiladas. Cibo etnico che a Milano può essere reperito in ristoranti gestiti da stranieri. Tra il 2011 e 2012 c’è stato un aumento del 9,1% pari al triplo della crescita complessiva del settore. La Camera di Commercio stima quasi 2400 ristoratori stranieri, il 54,2% sono cinesi. Le ditte arabe invece si aggirano intorno al 27,6% per un ammontare di circa 389 imprese di cui 289 sono egiziane. A seguire i latino americani con il 4,8%. I locali si sono affollati soprattutto vicino alla stazione centrale, Città Studi e nel quartiere vicino a Paolo Sarpi. Milano è in vetta alla classifica della ristorazione straniera, ma seguita a ruota da Brescia e Bergamo. Durante la crisi quindi gli stranieri guadagnano, grazie anche a prezzi contenuti, che spesso celano, però, materie prime scadenti. Anche il lavoro viene retribuito spesso senza pagare i contributi previdenziali e i locali a volte avrebbero bisogno di allinearsi con la normativa europea sulle norme igieniche. Tutti fatto che concorrono all’abbassamento dei costi e quindi a essere più competitivi sul mercato rispetto alla ristorazione italiana che negli ultimi anni, complice anche la crisi, ha elevato i prezzi.

Una banda svaligia all’alba due portavalori nel comasco. Paura in A9!

portavalori-comasco-a9-rapina-tuttacronaca

Dieci uomini armati di fucili d’assalto, questa mattina all’alba, sull’autostrada A9, nel Comasco hanno bloccato e rapinato due portavalori. I due furgoni sono stati svaligiati senza che nessuno rimanesse ferito. Il commando è poi riuscito a fuggire a bordo di tre auto. I testimoni parlano di un’azione quasi paramilitare. Quindi di uomini ben organizzati che avevano preparato il colpo nei minimi dettagli. Erano quasi le 7 quando i portavalori sono stati fermato, con dei mezzi traversati alle spalle e davanti agli stessi, tra gli svincoli di Saronno e Turate. Il personale di scorta è stato costretto a uscire dopo che un fumogeno ha simulato un incendio nel mezzo. Sono a lavoro sul posto la Polizia stradale, la Scientifica e la Squadra mobile di Como per cercare dettagli utili riconducibili ai rapinatori.

Lite fra ragazzi… accoltellato a morte un 15enne!

coltello-aversa-rissa-lite-morto-tuttacronaca

Quella che era nata come una banale rissa fra adolescenti finisce in tragedia. Ad Aversa, provincia di Caserta un 15enne ha perso la vita dopo che è stato raggiunto da una coltellata sferrata da un ragazzo di 17 anni. Lo scontro è avvenuto vicino all’ufficio postale e insieme alla giovane vittima c’erano altri cinque minori, quattro dei quali sono stati feriti. Poco dopo la mezzanotte, è scoppiata la lite che ha portato poi alla tragedia Due ragazzi sono stati già dimessi dall’ospedale, mentre altri due sono stati trattenuti anche se le loro condizioni non sono preoccupanti.

Frana! E il treno deraglia.

treno-deragliato-umbria-frana-tuttacronaca

Quindici feriti. Questo è il bilanci del  treno della Ferrovia centrale umbra diretto a Perugia è deragliato questa mattina tra Montecastelli e Trestina, appena uscito fuori da un tunnel. I Vigili del Fuoco, accorsi sul luogo dell’incidente, ipotizzano che il deragliamento sia avvenuto a seguito di una frana del terreno, riconducibile a uno smottamento nei pressi della fermata Pontevetere. Il treno è quotidianamente preso da pendolari e studenti. Ora il traffico ferroviario subirà dei ritardi.

Quello che non ci siamo persi questa settimana…

riassunto settimanale - tuttacronaca

Nonostante l’immobilità politica che contraddistingue l’Italia del post-elezioni, il tempo continua a scorrere inesorabile e noi cerchiarmo di tenervi sempre aggiornati su tutto quello che sta accadendo nella frenesia di un’epoca che sembra muoversi sempre più rapidamente… verso dove? Le notizie questa settimana non sono state confortanti, tra natura che si ribella e la Terza Guerra Mondiale che sembra avvicinarsi inesorabilmente. Ci sono stati terremoti e, anche se in Italia non hanno provocato danni, la mente ritorna agli ultimi due sismi che hanno messo in ginocchio la nostra penisola: il terremoto in Emilia e quello dell’Aquila, di cui, questa settimana, c’è stato l’anniversario. Ma non è solo la terra a ribellarsi, anche gli animali a volte attaccano e l’articolo che più è stato letto negli ultimi sette giorni è la tragica storia di una ragazza di Oristano dilaniata dai suoi stessi cani. Forse saremo stanchi di tutte le parole vuote dei politici e troppo amareggiati per tutte le atrocità che accadono nel mondo, forse, più semplicemente, siamo degli italiani nostalgici del vecchio calcio quando i giocatori facevano parlare di sè più per le partite che non fuori dal campo, fatto sta che al secondo posto degli articoli più letti c’è la storia dell’ex interista Taribo , con i suoi 12 anni in più rispetto quelli che dichiarava di avere. Restando in tema calcio, ancora nerazzurro, ci ha commossi la storia di un tifoso blucerchiato che è morto durante il recupero di Samp-Inter. Ovviamente non poteva mancare la Champions, anche se la Juventus è stata costretta a piegare la testa di fronte al campione di Germania Bayern: la prossima settimana la gara di ritorno si terrà allo Juventus Stadium e potete scommeterci che noi ci saremo, per tenervi aggiornati! La cronaca nera si aggiudica il terzo gradino della vostra attenzione, con un uomo che spuntò dal bosco la stessa notte in cui sparì Roberta Ragusa. Restando sullo stesso tema, questa settimana è apparso in tv, per la prima volta, Loris Gozi, il supertestimone che vide Logli lungo la strada in quelle stesse ore: non poteva non catalizzare l’attenzione una persona che i giudici ritengono affidabile e potrebbe portare nuove svolte nell’indagine. La verità su quello che accadde Roberta non è l’unica che vorremmo finalmente venisse a galla: la piccola Sarah ancora attende giustizia e questa settimana il legale di Sabrina Misseri ha concluso il suo intervento, chiudendo con un affresco di vita paesana che rende tutte le persone coinvolte personaggi quasi farseschi: quello che mette in dubbio è la credibilità di tutti… anche della sua stessa cliente. Altro tema caldo è il destino dei due marò e non poco scalpore ha destato la notizia che, stando agli esami balistici, i proiettili che uccisero i due indiani non provenivano dalle armi di Girone e Latorre: perchè allora lasciare alla giustizia indiana i due militari? Fatto sta che le voci non si placano ed ora anche Repubblica lancia accuse. Restando in tema di “bombe”, sono giorni che monitoriamo la situazione, calda, in Corea del Nord, con le minacce che giungono da Pyongyang circa l’imminente attacco nucleare: sembra il 10 aprile possa esssere il giorno in cui si darà il via libera all’azione. Sembra incredibile che tutto il passato, tutta la Storia, possa essere passato inosservato in modo così palese: non possono non tornare in mente le parole di Einstein “L’uomo ha scoperto la bomba atomica, però nessun topo al mondo costruirebbe una trappola per topi“. Viene voglia di mettere seriamente in discussione l’intelligenza umana… Anche noi però, nel nostro piccolo, abbiamo avuto delle detonazioni. Una su tutte? Le dichiarazioni di Onida circa l’inutilità dei saggi. Plauso alla sincerità che ha reso palese a livello ufficiale quello che noi pensavamo fin dall’annuncio di Napolitano! Crisi, guerre, violenza, immobilità, suicidi… Lo sappiamo, viene voglia di ibernarsi e risvegliarsi quando la razza umana sarà scomparsa. Però c’è qualcosa che ancora ci fa sperare, se non nei “potenti”, in noi stessi, nella voglia di tornare a sognare e di avvicinarsi alle stelle. Lo vogliamo interpretare così il fatto che abbiate apprezzato l’idea di The Pin: la torre dell’Arizona. In questo periodo di discesa libera c’è ancora chi ama pensare in grande ed ha voglia, letteralmente, di toccare il cielo con un dito: noi ripartiamo da qui!

Non sappiamo cosa ci aspetterà nei prossimi 7 giorni, ci auguriamo risposte e soluzioni a livello italiano e mondiale. Non scordate però, per quanto possa apparire senza uscita una situazione, a volte riderci su è la cosa migliore!

GOOD NIGHT, AND GOOD LUCK!

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: