Nubifragio nel Torinese: allagamenti e tetti scoperchiati

nubifragio-torino

Ha scoperchiato alcuni tetti e causato numerosi allagamenti di cantine il violento nubifragio che si è abbattuto sulla provincia Torinese. Tra i comuni più colpiti, Collegno, Nichelino e Moncalieri dove la pioggia è caduta battente per oltre 40 minuti. I vigili del fuoco, il cui centralino è stato a lungo intasato, hanno effettuato una sessantina di interventi in poco più di un’ora. 

Annunci

Michael Jackson e le 60 notti senza dormire prima della morte

Michael_Jackson

Charles Czeisler, perito medico al processo che la madre Katherine (e i figli) di Jacko, hanno intentato contro il promoter, AEG, di quelli che sarebbero dovuti essere gli ultimi concerti della popstar, ha sostenuto che il Re del pop non dormì (realmente) per 60 giorni prima della sua scomparsa. Stando al perito, infatti, il cantante, prima della fatidica notte, non avrebbe mai raggiunto la fase Rem per due mesi, a causa della sua insonnia. Sarebbe quindi arrivato al limite della sopportabilità umana. E’ in questa fase, infatti, che non solo si sogna, ma si rigenerano le cellule e l’organismo in generale. E’ proprio per combattere quest’insonnia che Jacko avrebbe tentato di procurarsi una sorta di coma indotto, proprio grazie al Propofol, il farmaco che gli fu fatale. Il perito, in tribunale, ha spiegato: “E’ come se il cantante avesse ingerito dei trucioli di legno invece che del cibo. Lo stomaco si riempie e uno non sente la fame, ma le calorie sono zero e non si assimila nessun principio nutritivo”. Una simile testimonianza sicuramente non è favorevole al promoter imputato che, stando a quanto sostenuto dall’accusa, avrebbe spinto la star a rivolgersi al dottor Murray, a sua volta accusato di omicidio involontario per la morte del cantante. Entrambi volevano che Jackson riuscisse a riposare prima della serie, anch’essa record, di concerti che avrebbe dovuto tenere a Londra nel luglio del 2009.

Partita Iva per le prostitute: la proposta che arriva dal Pd

prostituzione-pd

La senatrice Pd Maria Spillabotte propone d’introdurre la Partita Iva per le prostitute: le professioniste del sesso a pagamento s’iscrivano alla Camera di Commercio, con tanto di partita Iva, e si dotino di un certificato di qualità e di patentino. Inoltre  ci sarebbe il via libera anche a delle cooperative in cui le prostitute si possano riunire per esercitare insieme. La senatrice, secondo quanto si apprende dal settimanale di Frosinone “Qui Sette” al quale ha rilasciato un’intervista, ha chiesto anche la depenalizzazione della “prostituzione volontaria e donne impresarie di se stesse”. Secondo la senatrice del Pd, infatti,

“sulla prostituzione si deve superare un tabù e decidere di governare il fenomeno. Una regolamentazione è necessaria perché con la mancanza di regole o, peggio, con la proibizione, si produce solo una sostanziale indifferenziazione tra libere scelte di autodeterminazione e prostituzione coatta, sfruttata e gestita dalle organizzazioni criminali di tutto il mondo”.

Politicamente scomodo: la Rai cancella “L’ultima parola” di Paragone

gianluigi-paragone

Lunedì 24 giugno verrà presentato il prossimo palinsesto della Rai e, fa sapere Libero, non ci sarà spazio per L’ultima Parola, la trasmissione d’approfondimento politico in onda nella seconda serata del venerdì su Rai2. Sembra infatti che il suo conduttore, Gianluigi Paragone, sia “scomodo”:  “canterino e scanzonato, arrabbiato ed anti-casta, contro l’euro e contro l’Europa”. E non importa se lo share per una seconda sera era buono, meglio proporre a Paragone un programma di costume e tendenza, come starebbero valutando a viale Mazzini. Spiega ancora il quotidiano: “Magari una trasmissione musicale, assecondando così la passione per chitarre e microfono dell’ex direttore de La Padania, che nella sua L’Ultima Parola si esibiva alla chitarra elettrica (indimenticabile il giubbottino di pelle modello-Fonzie). L’idea è quella di offrire a Paragone la possibilità di raccontare storie attraverso la musica. Palese l’obiettivo: tenerlo lontano dall’informazione politica e disinnescare la sua battaglia anti-Casta. Paragone, accerchiato, raccoglie solidarietà su twitter. E risponde con un cinguettio: ‘Ringrazio per la stima che state dimostrando ancora una volta verso #ultimaparola e la sua redazione’.” Contro il conduttore, spiega Il Fatto Quotidiano, si sarebbero schierati alcuni esponenti del Pdl, tra cui Gasparri e Romani, che che avrebbero fatto pressioni sul dg di Viale Mazzini, Luigi Gubitosi. Sembra proprio che Paragone, entrato in Rai in quota Lega Nord per poi fare una “svolta grillina”, stia pagando questo suo mutamento visto come “tradimento” al Carroccio. La “pena”: la cacciata dal palinsesto del programma.

Stagione 2013-2014: la Juventus che verrà

juve-formazioni1

La Juventus continua a muoversi rapidamente sul mercato. L’obiettivo è solo uno: aggiudicarsi i migliori calciatori in vista di una stagione da giocarsi sia in Italia che in Europa. E se l’Arsenal si è portato a casa Higuain, il club bianconero continua a perseguire Jovetic e Tevez. La redazione di Tuttospor ha voluto presentare due idee di formazione che potremmo vedere il prossimo anno in campo per i bianconeri. Ipoteticamente, Conte potrebbe pensare a un 3-5-2, ereditato da questa stagione e a un 4-3-3, studiato ad hoc per l’Europa.

juve-formazioni

Metti di trascorrere un anno… dentro a un uovo!

exbury-egg

L’artista inglese Stephen Turner trascorrerà un anno dentro… un uovo! Stiamo parlando di Exbury Egg, una capsula in legno impermeabile dalla forma ovoidale, ad alta efficienza energetica e autosufficiente ancorata sulle sponde del Beaulieu River. Turner vivrà e lavorerà dentro a questa costruzione, che gli permetterà di vivere a stretto contatto con gli animali e le piante delle coste di Exbury, nel sud dell’Inghilterra. Lo scopo? Osservare l’ambiente locale e produrre opere d’arte. L’artista, sa sempre appassionato di ambiente e clima, avrà così l’opportunità di studiare la vita del torrente e i modi in cui gli esseri umani interagiscono con la natura. Spiega infatti: “Il cambiamento climatico sta già creando nuove linee di costa e nuovi habitat”. E aggiunge “Le implicazioni per la fauna e per la flora, nonchè per le persone, sono difficili. L’obiettivo sarà accrescere la consapevolezza del passato e del presente di una località molto speciale, vivendo in un rapporto etico con la natura e calpestando il meno possibile la terra ferma”. L’uovo, che per tutto il periodo oscillerà con la marea e sarà esposto a tutti i fenomeni atmosferici, è lungo circa sei metri per una larghezza di quasi tre ed è stato costruito in compensato e legno locale e riciclato grazie alla collaborazione di Turner con l’azienda di design inglese Spud, la Perring Architecture + Design, il costruttore di imbarcazioni Paul Baker e l’architetto navale Stephen Payne. In questa “casa galleggiante” dotata esclusivamente di un’amaca per dormire, un fornelletto e una stufa a paraffina, un bagno chimico, una doccia solare e una scrivania, per un anno Turner cercherà “di mappare creativamente l’interconnessione della vita. Dai più piccoli invertebrati ai grandi mammiferi e anche quella tra la fauna e la flora”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Balena arenata sulle sponde del Tamigi

balena_tamigi

Il problema della caccia alle balene è un tema molto dibattuto e si è sempre in cerca di trovare un nuovo modo per sensibilizzare le persone. L’ultima trovata è l’opera del collettivo belga “Capitan Boomer”, che ha creato un’installazione in fibra di vetro che riproduce fedelmente una balena di 17 metri “arenata” sulle sponde del Tamigi a Greenwich. Intorno al cetaceo camminano dei figuranti che interpretano il ruolo di esperti intenti in indagini scientifiche sul posto. Ovviamente una simile scena non poteva non catturare l’attenzione dei passanti e infatti le foto hanno subito iniziato a girare in rete.

Ancora sparatorie in Usa: 5 feriti

sparatoria-usa

Ancora spari negli Usa dove 5 persone sono in gravi condizioni a causa dei proiettili volati oggi nelle strade affollate e dentro un supermercato di Greenville, un centro della Nord Carolina. Stando alle prime notizie, un uomo armato di pistola avrebbe sparato la prima volta a una persona in un ufficio legale dopo di che avrebbe attraversato la strada raggiungendo un grande magazzino della catena Wal Mart nel parcheggio del quale avrebbe nuovamente aperto il fuoco sparando ad altre tre persone. Solo dopo la polizia è riuscita a “neutralizzarlo” sparando a sua volta. Ora l’uomo, che indossava un giubbotto antiproiettile, si trova sotto i ferri del chirurgo. Lo ha reso noto la polizia locale. Tutte le persone ferite sono in condizioni gravi ma non in pericolo di vita. Gli obiettivi sarebbero stati scelti casualmente.

Tania trionfa agli Europei: oro nel trampolino da un metro

cagnotto-oro
E’ in ottima forma Tania Cagnotto e l’ha dimostrato oggi, conquistando la medaglia d’oro nella specialità del trampolino da un metro agli Europei di tuffi in corso di svolgimento a Rostock. 301,20 punti che le hanno regalato il quarto oro da un metro davanti alle russe Nadezhda Bazhina (274,35) e Maria Polyakova (273,90) al termine di una gara durante la quale non ha mai lasciato spazio per una possibile rimonta alle sue avversarie. Mentre la bolzanina festeggia la diciasettesima medaglia, resta delusa invece Maria Marconi, sesta ma seconda fino a metà gara prima di abbondonare le velleità di podio con due tuffi che le compromettono la sua prestazione.

Azzurri relegati in albergo in Brasile… ma Balo se ne va a spasso!

balo-brasile

La Nazionale Italiana, a causa della tensione che pervade le strade brasiliane, è rinchiusa in albergo, ma SuperMario non resiste al coprifuoco ed eccolo che si gode il Brasile condividendo la sua gioia in Twitter: “Salvador !! Sembro bahiano anch io! Kkk i look like a person from Bahia!!! Kkk” Intanto, a un giorno dall’incontro con la Selecao, spiega Prandelli: “Non è il caso di tornare a casa. In questi giorni la situazione è cambiata, a Rio si poteva visitare la città, a Recife e qui ci hanno vietato di uscire dall’albergo”. Ma riguardo il prossimo incontro le idee  sono chiare sul piano tattico: “Non voglio 90′ nella nostra metà campo, userò giocatori freschi”. Ma gli scontri non lasciano indifferenti gli azzurri, soprattutto ora che le misure di sicurezza sono state incrementate: “Se le manifestazioni sono civili stimolano il miglioramento del Paese – ha spiegato Prandelli – ma se diventano violente allora non possono essere condivisibili. E sarebbe una contraddizione inaccettabile se qui a Salvador noi e la Seleçao dessimo spettacolo sul campo e fuori si verificassero degli scontri e contestazioni”. Riguardo all’uscita di Balo, che ha raggiunto il lungomare, ha spiegato: “Aveva un permesso speciale, perché sembrava uno di loro – ha scherzato Prandelli -. Aveva un permesso speciale, considerato il tipo di cose che lui ha fatto qui (Supermario aiuta il progetto sociale della maggiore favela di Salvador ndr). E’ importante che un calciatore si renda conto della fortuna che ha e aiuti il prossimo”. Il pensiero però torna rapidamente alla prossima sfida che vale il primo posto nel girore con lo spettro della Spagna che incombe: “Non siamo legati a un modulo preciso, io preferisco interpretare le situazioni di gioco. Serviranno giocatori freschi, qui la condizione fisica conta moltissimo. E poi proveremo a fare qualcosa di diverso”. Chiaro anche il piano tattico: “Cercheremo i raddoppi di marcatura perché sono molto bravi nell’uno contro uno, poi proveremo a mettere il Brasile in difficoltà con la manovra, limitando gli spazi a disposizone”. Obiettivo del ct è la prestazione: “Non vogliamo evitare la Spagna, ma fare una bella partita. Mi aspetto coraggio dalla mia squadra, non voglio passare 90′ nella nostra metà campo”. Infine una battuta sul gioielliNeymar e sul duello con Balotelli: “Non noto molta differenza, sarebbe molto interessante vederli giocare insieme….”

Nave in fiamme al largo di Civitanova Marche

nave-incendio

Si trovava in navigazione nell’Adriatico, a 40 miglia da Civitanova Marche, la nave turca Nazo-S quando è divampato un incendio. Tratti in salvo da un mercantile dirottato in zona dalla Guardia Costiera italiana i 12 membri dell’equipaggio, tutti di nazionalità turca, che avevano abbandonato la nave ed erano a bordo di una scialuppa. La nave, giunta ieri a Ravenna dall’Egitto, era ripartita questa mattina per la Romania.

Domani l’inaugurazione della piazza dedicata a Marco Simoncelli

piazza-sic

Ci saranno anche i genitori di Marco Simoncelli domani a Fonte Cerreto, alla base della Funivia del Gran Sasso d’Italia, per l’intitolazione del piazzale al pilota scomparso. Ma arrivernno anche il pilota del Team Gresini Lorenzo Baldassarri e Corrado Tuzi e ci si aspetta una forte presenza di motociclisti provenienti da tutte le parti d’Italia. La cerimonia inizierà alle 12. E se Mattia Pasini e il sindaco dell’Aquila Massimo Cialente, quest’ultimo impegnato a Prato, mancheranno, sarà comunque rappresentata l’Amministrazione comunale. Manuel Poggiali, due volte Campione del Mondo 125/250, ha fatto sentire la sua vicinanza in Facebook,  postando un video sul gruppo dedicato all’evento. Il presidente Massimiliano Mari Fiamma, presidente del motoclub Motociclisti Aquilani, ha reso noto che il gruppo “è già al lavoro per la sistemazione logistica del piazzale coadiuvato dal Gruppo Alpini della Protezione Civile di Paganica e dai Vigili Urbani che coordineranno la viabilità. Le insegne stradali con le indicazioni del piazzale sono già visibili da mercoledì scorso, la stele donata dal motoclub Motociclisti Aquilani e dedicata a tutti i motociclisti scomparsi sara’ issata domani mattina e i volontari sono già pronti per il supporto operativo.” E conclude: “Tutto sembra pronto per l’evento che renderà L’Aquila, città già nota per la sua forte vocazione motociclistica, uno dei posti più rappresentativi del circuito delle due ruote.” Così come Sic lo è stato per le due ruote italiane.

X-peria: smartphone… o smartwatch?

smartphone-sony-1

La prossima settimana, in occasione del Mobile Asia Expo di Shanghai, la Sony presenterà il nuovo smartphone X-peria. Ma guardando l’immagine scelta dall’azienda giapponese per presentare su Twitter l’evento che si terrà martedì, viene il sospetto si tratti in realtà di uno smartwatch. L’immagine infatti rappresenta un omino con un orologio da polso con la frase: “un terzo degli utenti smartphone vogliono indossare un cinturino intelligente”.

smartphone-sony-2

Ragazzina fuggita di casa viene ritrovata grazie a Facebook

ragazza-scomparsa

Una 17enne si è allontanata da casa a Potenza Picena e, nonostante avesse inviato degli sms ai genitori per tranquillizzarli, loro ne hanno segnalato la scomparsa. Mentre eseguivano le ricerche, i carabinieri le hanno allargate ai contatti della diciassettenne su Facebook. I militari sono così venuti in possesso di una serie d’indizi grazie a foto, profili, info e post in bacheca. Dopo sole sei ore, la ragazza è stata rintracciata a casa di un coetaneo di Sant’Elpidio a Mare dai carabinieri della locale stazione. Si trattava di un allontanamento volontario che è terminato grazie ai social network così come, tre anni fa, l’Arma avevano individuato i responsabili di una rapina ad un supermercato grazie alle foto sui loro profili nel social blu.

Solstizio d’estate: a Stonehenge si celebra, ma…

stonehenge

21 giugno, primo giorno della stagione estiva e data del solstizio d’estate. Come da tradizione, sul misterioso sito di Stonehenge, il complesso megalitico britanni, convergono migliaia di persone tra druidi, seguaci della New Age e semplici turisti per celebrare il momento nel quale il sole assume rispetto alla terra il “valore massimo di declinazione positiva”, ossia, i raggi del Sole allo Zenit raggiungono perpendicolarmente la fascia tropicale, una meridiana al mezzogiorno locale di quel giorno non proietta alcuna ombra. Tutto dipende dall’inclinazione dell’orbita ellittica della Terra, che varia al procedere del pianeta attorno al Sole. Ma quest’anno sarà l’ultima volta in cui le celebrazioni avranno luogo in questo paesaggio. Dall’anno prossimo, guardandosi attorno, subito oltre il complesso le cose saranno diverse. L’area, considerata Patrimonio dell’Umanità, è destinata a “svilupparsi” a seguito di un progetto del governo. Tutt’attorno allora sorgeranno strade, un centro per visitatori, una caffetteria, un negozio, un museo che ospiterà gli artefatti ritrovati in zona e le diverse teorie e leggende che ruotano attorno al sito. Per ampliare ulteriormente la zona, inoltre, è prevista la costruzione di tre riproduzioni di case del neolitico. Il progetto, secondo le intenzioni, sarebbe dovuto essere ultimato per le Olimpiadi dell’anno scorso, ma i ritardi si sono sommati e così deve ancora partire. E se i turisti curiosi apprezzano l’idea, in molti sono stati gli oppositori all’idea di rendere attrazione un luogo che per molti è un centro spirituale e ora rischia di perdere molta della sua valenza per motivi commerciali.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Catena umana: tanti “mi piace” in Facebook, pochi in piazza

catena-umana

Ci si aspettava arrivassero in oltre 20mila alla manifestazione di Catena Umana in Piazza del Popolo, a Roma. Ma sembra solo in pochissimi abbiano risposto all’appello pubblicato in Facebook:

Chiedere all’attuale Governo di dare la massima priorità e provvedere urgentemente (e non in 18 mesi) alla MODIFICA COSTITUZIONALE PER ELEZIONE DIRETTA DEL CAPO DELLO STATO E TRASFORMAZIONE DEL SENATO IN CAMERA DELLE REGIONI CON ANNESSI COMPITI ANCHE REGIONALI (e conseguente eliminazione delle provincie). Quindi, la MODIFICA DELLA LEGGE ELETTORALE volta al ripristino delle preferenze, nonché a stabilire la presenza di due grandi poli (stile USA), con RIDUZIONE del 50% dei parlamentari ALLA CAMERA DEI DEPUTATI e l’introduzione del Referendum propositivo.
Ovviamente, completate queste riforme propedeutiche, ci aspettiamo che Governo e Capo di Stato si ritengano dimissionari ed indicano nuove elezioni.

Alcuni dei presenti hanno la tenda sulle spalle, pronti a trascorrere intere giornate protestando: “Abbiamo i permessi della Questura fino a domenica” spiega il portavoce Lorenzo Pupeschi. Questo perchè, ora che Costituzione e Diritti umani sono stati violati, l’unica soluzione è l’uscita dall’euro. Ma non solo, vogliono anche la “nazionalizzazione delle banche”. Il portavoce continua a spiegare: “Non siamo gli unici a dirlo. L’ha ribadito anche Vittorio Feltri a Piazza Pulita l’altro giorno. Lì però rientrano i giochi di Silvio Berlusconi che prende le distanze dall’Europa. Ci sono trattati internazionali che non si possono sottoporre a referendum abrogativo”. Ma è tutto scritto sulla Costituzione (art.75 ndr). “Esattamente poiché questi trattati non sono stati votati da nessuna assemblea legittimata dal popolo”. “Le faccio un esempio sulla sovranità monetaria. Se lo Stato stampasse i soldi necessari alle imprese questi problemi non ci sarebbero più. invece dobbiamo andare di tasse, sacrifici”. I presenti non si sentono rappresentati politicamente e “Sicuramente il MoVimento è stata una grande speranza, un voto di protesta, ma il cambiamento non è stato fatto. Grillo ha detto che ad Ottobre ci saranno le macerie. Grillo può permettersi di aspettare, il popolo no”. Ma il popolo non si è visto, sono ancora in pochi, nonostante si speri “nei cittadini che scendano veramente in piazza”. Ma non si perde la speranza. “Noi aspettiamo, su Fb c’era una larga adesione. Oggi la gente lavora”. Si va avanti dunque, aspettando se chi ha cliccato il “mi piace” arriverà.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La gru è troppo alta per superare il cavalcavia: tragedia nel Modenese

castelfranco-emilia

Simone Peraro, 38enne di Signoressa di Trevignano, ha trovato ieri una tragica morte a Castelfranco Emilia, in provincia di Modena, ieri mattina attorno alle 11. L’uomo è rimasto stritolato nella cabina del camion che stava guidando quando, passato sotto un cavalcavia, la gru si è accartocciata sul mezzo perchè troppo alta. Dipendente della Sartor Montaggi di Montebelluna, Simone doveva recarsi nei pressi della zona industriale La Graziosa per recuperare una piattaforma e spostarla in un cantiere vicino. Tutto va nel migliore dei modi e, verso le 11, si prepara a rientrare. Prende allora la tangenziale, così come aveva fatto in passato e consapevole che il ponte era troppo basso per permettere alla gru di passare, ma lui ha proseguito. Un uomo, in sella al suo scooter, si rende conto che il camion di Simone non può farcela e inizia a inseguirlo, tentando di avvisarlo dell’impossibilità di proseguire. “Ma non ce l’ho fatta”, spiegherà dopo. Simone non si accorge di nulla e basta un attimo perchè la tragedia si consumi: la gru sbatte contro la spalletta in cemento armato e poi crolla sopra la cabina, senza lasciare scampo all’uomo che muore sul colpo, incastrato tra l’ammasso di lamiere. Ci vorrà un’ora ai vigili del fuoco per estrarre il suo corpo mentre un testimone racconterà di aver incontrato l’uomo in precedenza: Simone appariva disorientato mentre si guardava attorno cercando una “via di uscita” verso Modena. Il testimone aggiunge che, una volta ottenute le informazioni, avrebbe imboccato la tangenziale ad alta velocità sbagliando di nuovo direzione: verso Bologna anziché Modena. Originario di Zero Bianco, nel 2004 Simone si era trasferito a Signoressa in via Risorgimento con la moglie Jessica e le due figliolette.

“Se avete cuore niente multa”: l’appello del maturando ai vigili!

maturita

Gli studenti italiani, quando si tratta di esami di Maturità, si rivolgono proprio a tutti in cerca di aiuto. Oltre a portafortuna e preghiere varie, c’è anche chi lancia un appello ai vigili. Del resto, tra ansia e apprensione, sarebbe un problema aggiungere anche lo stress di arrivar tardi in aula a causa di un parcheggio che non si trova. Ecco che uno studente livornese dell’Itc Attias ha lasciato un biglietto in bella vista sul cruscotto della propria auto pregando i vigili di non multarlo: “Ho la maturità all’Itc Attias, non c’è posti per parcheggiare. Se avete cuore niente multa”. E’ Quilivorno a renderlo noto.

Lusi colpito da malore in Tribunale

lusi-malore-tribunale

E’ stato necessario l’intervento di un’ambulanza a seguito di una forte crisi ipertensiava che ha colpito l’ex tesoriere della Margherita Luigi Lusi durante una pausa del processo che lo vede imputato per essersi appropriato di oltre 20 milioni dei fondi destinati al partito. Il suo legale, l’avv. Luca Petrucci, ha dichiarato che “L’ex senatore Luigi Lusi è ricoverato in rianimazione all’ospedale Santo Spirito”. Lusi è stato colto da malore pochi minuti dopo aver annunciato, attraverso il suo collegio difensivo, che non si sarebbe sottoposto all’interrogatorio previsto ma che avrebbe effettuato alcune dichiarazioni spontanee.”Lusi è stato trasportato in ambulanza in codice rosso – ha concluso Petrucci – ed è stato immediatamente sottoposto ad accertamenti per verificare le sue condizioni”. I giudici della Quarta Sezione Penale hanno quindi deciso disospenderel’udienza e il processo verrà aggiornato al prossimo 11 ottobre.

Borghezio attacca il ministro Josefa Idem a Klauscondicio

borghezio-idem

L’europarlamentare della Lega Mario Borghezio è stato intervistato da Klaus Davi a Klauscondicio ed ha parlato della vicenda in cui è coinvolta il ministro Josefa Idem. Il politico ha affermato “Non auguro la galera, ma la gogna certamente». E continua: “Io non ce l’ho con la signora Kyenge, ce l’ho invece contro questa ministra Idem. Forse le vere pu****e non sono quelle che esercitano la professione, sono quelle piene di ipocrisia, politicamente parlando, che dicono una cosa e ne fanno un’altra. Forse le vere pu****e sono certi personaggi, donne ma anche uomini, che prostituiscono la funzione di servizio che chi ha uno stipendio pubblico dovrebbe sentire di avere nei confronti dell’azienda che li paga, dell’istituzione che gli da anche degli onori e dei piccoli privilegi o dei grandi privilegi”. E ancora: “Siamo di fronte a un personaggio che è stato testimonial del nostro Ministero delle Finanze, della campagna per gli adempimenti fiscali e la prima a non adempiere è proprio la signora Idem”.

Bimba di due anni cade dal quinto piano: i passanti la salvano

bimba-presa-volo

Una bimba di due anni si è arrampicata, senza che i genitori la vedessero, sul davanzale dell’appartamento al quinto piano dove vive, a Ningbo, in Cina. Poi, stando a quello che raccontano i media cinesi, è scivolata restando appesa solo con le braccia mentre i piedi scalciavano nel vuoto. Le sue urla hanno allertato dei passanti che si sono avvicinati. La piccola, alla fine, è caduta, ma gli uomini hanno attutito il colpo e la piccola se la caverà con qualche livido e ferite lievi. Anche due degli eroici soccorritori hanno riportato alcune ferite alle braccia, per l’impatto con il corpo della bimba.

Sisma in Lunigiana: si allestisce una tendopoli

tendopoli_lunigiana

La Regione Toscana ha deciso di allestire una tendopoli a Casola, uno dei comuni colpiti dalla scossa di terremoto di magnitudo 5.2 verificatasi in Lunigiana alla quale hanno fatto seguito altre 20 di assestamento. La tendopoli sarà a disposizione di chiunque non voglia o non possa dormire in casa, sarà allestita una tendopoli per chi non voglia o possa dormire in casa. I tecnici stanno valutando la necessità di allestire una tendopoli anche a Monzone di Fivizzano, altro borgo danneggiato dal sisma.

A seguito del sisma a Equi Terme, in Lunigiana, una frana ha isolato l’abitato, mentre a La Spezia alcune fabbriche sono state evacuate. Intanto è stata sospesa, per la verifica di eventuali danni, la circolazione ferroviaria sulla linea Aulla-Lucca, la cosiddetta Garfagnana, e sulla linea convenzionale tra Bologna e Piacenza.

Momenti di panico a Roma: bus in fiamme sulla Cristoforo Colombo

bus_fiamme-roma Momenti di panico, questa mattina, in via Cristoforo Colombo a Roma, all’altezza del civico 434, incrocio con via Leopoldo Nobili, a causa di un autobus in fiamme da cui scaturiva una lunga colonna di fumo nero. Alla base dell’incendio potrebbe esserci un corto circuito. L’autista, una volta accortosi di quanto stava accadendo, è riuscito a fermare la vettura e a far scendere i tre passeggeri feriti. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e la polizia.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Carabiniere spara alla moglie e si suicida: prima, scrive in Facebook

 carabiniere-omicidio-suicidio
Sei ore prima, sulla sua pagina Facebook, aveva condiviso un link il l’appuntato dei carabinieri 43enne Luigi Chiumento: “Una persona non cambia con il tempo, cambia con le forti delusioni che subisce”. Sei ore dopo, stando alla ricostruzione dei militari dell’arma, ha inseguito con la sua vettura l’auto della moglie, riuscendo a tagliarle la strada bloccandola. Quindi è sceso dalla vettura e ha sparato, attraverso il finestrino, uccidendo Raffaella Ranauro, 41 anni. Dopo di che l’uomo residente a Benevento ma originario di San Leucio del Sannio, si è suicidato. Non sono ancora noti i motivi che hanno portato a questa tragedia familiare che ha lasciato soli tre figli, di 19, 12 e 9 anni. Secondo prime testimonianze, i due avevano qualche problema familiare, ma stavano cercando di risolverlo. La coppia probabilmente si era data un appuntamento: in contrada Colomba sono arrivati a bordo di due auto diverse, lei su una Citroen C3, lui con una Pegeuot 207. Sul posto la polizia con la Squadra mobile e la Scientifica.
Aggiornamento: Poco a poco si stanno ricostruendo la vita di Luigi Chiumento e si sta cercando di capire le cause che sono all’origine del folle gesto. In Questura sono stati anche ascoltati alcuni testimoni. Amici e parenti che hanno confermato che l’uomo era da tempo caduto in depressione e non riusciva ad accettare la separazione dalla moglie.
«Era depresso, ma mi aveva promesso che non avrebbe fatto sciocchezze» ha detto uno dei testi ascoltati ieri mattina. Ma una telefonata con la moglie venerdì mattina deve averlo sconvolto. Sembra che Raffaella Ranauro abbia telefonato all’uomo, ma non per fare gli auguri di buon onomastico (ricorrendo la festa di San Luigi), ma bensì per  contestargli alcuni comportamenti. Dopo la telefonata l’uomo si sarebbe messo alla ricerca della donna e l’avrebbe intercettata a  via Santa Colomba in direzione Casale Maccabei. A questo punto l’uomo con la sua Peugeot ha iniziato a rincorrerla. La donna accortasi della presenza del coniuge ha accelerato cercando di fuggire, ha anche bloccato gli sportelli dell’auto per evitare, probabilmente, che il marito una volta bloccata la Citroen potesse passare a vie di fatto. L’inseguimento è durato alcuni minuti e poi si è concluso con lo speronamento della Citroen da parte della Peugeot. L’auto della donna è finita contro un marciapiede. Pochi secondi e l’uomo con un balzo è sceso dall’auto ed ha fatto fuoco contro la moglie, prima di togliersi la vita.
Un gesto quindi maturato in un clima di tensioni familiari, con motivazioni che, probabilmente, avevano radici negli anni passati.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Dirigenti Rai nel mirino della giustizia: mazzette per lavorare

tangenti-rai

L’imprenditore Pietro di Lorenzo, un mese fa, aveva scritto alla commissione parlamentare di vigilanza, ai capigruppo dei partiti, ad alcuni ministri e senza mezzi termini aveva dichiarato: “Ho rifiutato di pagare tangenti ad alcuni funzionari e per questo a viale Mazzini non mi fanno più lavorare”. Le sue parole non sono cadute nel vuoto e per i dirigenti Rai arrivano le prime iscrizioni nel registro degli indagati., a finire sotto inchiesta proprio i capistruttura dell’Ente di Stato che avrebbero ostacolato l’attività della sua Ldm. Dopo le sue affermazioni, infatti, la Procura di Roma ha disposto delle verifiche e ora si vuole accertare, come spiega il Corriere della Sera, “se anche i vertici, informati di quanto era accaduto, possano essere chiamati a rispondere delle irregolarità che sarebbero state compiute da chi aveva il mandato di organizzare le «prime serate» di Raiuno e Raidue”. I programmi di cui si parla sono quelli di grande richiamo, come I raccomandati, Butta la luna, Ciak si canta, ma anche fiction che hanno ottenuto un buono share. Di Lorenzo ha dichiarato: “Faccio altro, sono un imprenditore di successo ma resto convinto che questo sistema debba essere stroncato e solo per questo ho deciso di rivolgermi alla magistratura”, ma resta il fatto che 7 anni fa, quando il rapporto con la Rai era idilliaco, il fatturato dell’azienda fu di 18 milioni di euro, adesso è sceso a 2 milioni. Nella denuncia presentata, vengono elencati i “soprusi” subiti da quella che si definisce come “una banda di dirigenti Rai infedeli” a cui fanno seguito i nomi degli alti funzionari che lo avrebbero boicottato: l’ex capostruttura di Raiuno Giampiero Raveggi, ora in pensione; sua moglie Chiara Calvagni, attuale capostruttura dell’Ufficio Risorse; Chicco Agnese, responsabile dei palinsesti di Raiuno. Tutti ribattono che le accuse sarebbero “campate per aria, chiariremo tutto”, ma intanto, nonostante l’istanza ipotizzasse il reato di concussione, i magistrati contestano l’abuso d’ufficio. Nell’esposto si legge: “Fu proprio nel 2006 che Raveggi mi chiese in prestito 5.000 euro. Mi accorsi ben presto che non voleva un prestito ma somme di ben altra portata, nonché una serie di ‘favori’ da elargire a persone a lui vicine. Quando rifiutai di versare una tangente da 100 mila euro, ho subito vessazioni che hanno portato la Ldm ad essere praticamente azzerata dalla Rai”. La tesi dell’imprenditore è che i suoi format siano andati in onda con una controprogrammazione forte “in modo da farli risultare un flop”, mentre gli ospiti scelti per partecipare “sono stati contrattualizzati soltanto all’ultimo momento e con cachet molto inferiori alle richieste”, infine, alcuni show e fiction sono stati “cancellati senza alcuna spiegazione”. Spiega il Corriere che “Tra i testimoni indica tra gli altri Fabrizio Frizzi, Claudio Lippi, Martina Colombari, Elisabetta Canalis.” In un’intervista rilasciata a Il Fatto Quotidiano, Di Lorenzo ha parlato di pressioni subite dall’ex sindaco Gianni Alemanno affinchè il programma Ciak si canta fosse presentato da Eleonora Daniele. Per lo stesso programma, in un capito della denuncia si legge “quanto accaduto con il figlio di Agnese, perché suo padre mi chiese di farlo lavorare e quando un dirigente della mia società lo contattò si sentì chiedere un ingaggio da 6.000 euro a puntata come operatore di clip esterne per il programma”. Pensando si trattasse di un equivoco, l’imprenditore ne parlò “con lo stesso Agnese, ma lui mi rispose seccato che allora la cosa non gli interessava più”. Nella denuncia ha quindi aggiunto: “Ho le prove di convocazioni in Campidoglio dei direttori generali Mauro Masi e Lorenza Lei, dei direttori di Raiuno Fabrizio Del Noce e Mauro Mazza, del direttore dei rapporti Istituzionali Guido Paglia”. I pm sono a conoscenza di tutti i dettagli e la Daniele sarà interrogata come testimone la settimana prossima.

I banditi che minacciano la Confederations Cup: furti e pistole

susana-werner
Non solo sport alla Confederatios Cup che si sta svolgendo in questi giorni in Brasile. Susana Werner, moglie del portiere del Brasile ed ex Inter Julio Cesar, è stata rapinata da tre banditi armati che le hanno sottratto fede e passaporto mentre si trovava nel centro di Fortaleza, il giorno della sfida della Seleçao contro il Messico. La donna ha raccontato: “Mi hanno minacciato con una pistola alla testa Ringrazio il mio Dio di essere ancora viva”. Ma non è stata l’unica vittima. Dei ladri sono entrati nell’hotel di Recife, dove alloggiavano i giocatori spagnoli in occasione dell’esordio contro l’Uruguay, e hanno ne hanno derubati sei, tra cui il difensore del Barcellona Gerard Piqué. Sono stati gli stessi atleti a spiegare che dei contanti, per un totale di circa mille euro, sono spariti dalle borse nelle loro camere. Più fortunati i compagni, che avevano riposto il denaro in cassaforte o chiuso dentro le loro valigie.

La Juve e il blitz per Tevez: bianconeri all’assalto!

 carlos-tevez
L’ad bianconero, Beppe Marotta, è pronto per un blitz a Manchester. Obiettivo: aggiudicarsi Carlitos Tevez con un’offerta da 10 milioni prima che il Milan, ancora impantanato nella cessione di Robinho, riesca a muoversi. Galliani ha frenato: “Senza cessioni è difficile…” e per questo la Juventus vuole chiudere in fretta l’affare. A questo punto, la decisione spetta al club inglese mentre Marotta ha dichiarato di non aver intenzione di partecipare ad aste per l’Apache: meglio tentare la strada dell’offerta definita: mettere fretta a Soriano e Beguiristain prima che il Milan possa tornare in campo. Ma la società inglese avrebbe, al contrario, tutto l’interesse a tenere in gioco i rossoneri, per strappare un’offerta più sostanziosa e gran fetta nell’accettare l’offerta juventina non ci sarebbe. Senza contare che il City avrebbe concesso da tempo una sorta di prelazione sulla parola a Galliani che, vendendo Robinho, alzerebbe l’offerta per il cartellino fino a 12 milioni, forte di un accordo già trovato con Tevez.

Bimbo di 3 anni ottiene l’udito grazie a un trapianto

bambino-udito

Grayson Clamp è il primo bimbo al mondo ad aver ricevuto un trapianto di cellule cerebrali uditive presso gli Ospedali UNC di Chapel Hill, in North Carolina. Per la prima volta, nei suoi tre anni di vita, il piccolo ha potuto così sentire i suoni, lui che era nato completamente sordo senza i nervi cocleari. I suoi genitori, Len e Nicole Clamp, hanno fatto di tutto per aiutarlo ad acquisire l’udito e non si sono fermati neanche dopo un primo tentativo con impianto cocleare che non aveva funzionato. Nel video, fornito dalla UNC School of Medicine, si vede il momento in cui il bambino sente la voce del padre per la prima volta. Nel video viene anche spiegato che si tratta di un impianto mentre altre fonti tra cui Tgcom hanno parlato di trapianto.

Terremoto di magnitudo 5.2: trema tutto il Centro-Nord! Danni e un ferito

terremoto-emilia-lombardia

Alle 12.33, una forte e prolungata scossa di terremoto è stata avvertita nel Nord Italia. Si è trattato di una scossa di magnitudo 5.2 registrata dall’Istituto di Geofisica e Vulcanologia tra Lucca, Massa Carrara e La Spezia con epicentro a 2 km circa da Fivizzano (Ms), in Toscana e con profondità 5.1 km. Percepiti tremori dalla Liguria alla Toscana e al Veneto, con segnalazioni da Firenze fino a Padova, e in particolare in Emilia, teatro di un grave sciame sismico nel maggio 2012. In questa zona sono arrivate molte telefonate ai centralini dei Vigili del Fuoco e le persone sono uscite da uffici e abitazioni. E se a Bologna il sisma è stato avvertito distintamente, a Milano lo è stato nei piani alti. A Reggio Emilia il ministro Idem stava parlando, il discorso è stato interrotto e l’edificio evacuato.

terermoto-fivizzano

Secondo l’Ingv, dopo sei minuti si è verificato un secondo movimento tellurico con epicentro sempre in Lunigiana, a una profondità di 9.7 km, ha avuto una magnitudo 3.1. Alle 13.21 la terza scossa, la cui magnitudo è stata di 2.2 e una profondità di 8,7 km. Secondo le prime indicazioni giunte alla sala operativa della protezione civile della provincia di Massa Carrara, si segnalano crolli in Lunigiana, a Fivizzano e Casole. Sarebbero rimaste danneggiate alcune abitazioni con la caduta di tetti. Una persona sarebbe rimasta ferita in località Postella. “Nessun problema nei musei del Polo fiorentino”, secondo quanto si legge sulla pagina Facebook dell’ente. Dalle riprese effettuate dalle telecamere a circuito chiuso di un negozio di Lucca, si vede l’inizio del sisma durato quasi un minuto.

Renzi vuole “farlo davvero, questo benedetto Pd” e mira alla segreteria

renzi

Matteo Renzi ormai è pronto, come dichiara in un’intervista al Foglio: “Vorrei candidarmi alla segreteria perché ci tengo davvero al Pd e sono sicuro che è solo con un partito innovativo, leggero, scattante, agile, e per questo non fragile, che possiamo cambiare l’Italia, imporre un bipolarismo di fatto, conquistare gli elettori degli altri partiti e dare una mano al governo, con lealtà ma senza piaggeria: preparandoci come è giusto che sia all’appuntamento con le prossime elezioni smettendola di smacchiare i giaguari, smettendola di farci dettare l’agenda dai nostri avversari, smettendola – che palle! – di farci governare dalle correnti e cominciando a farlo davvero, questo benedetto Pd”. Il sindaco di Firenze spiega poi: “Io sono pronto, sto già lavorando, ho un piano, sto preparando un documento, e mi affascina l’idea di poter fare nel Pd quello che Tony Blair fece nel 1994 con il New Labour”. Tuttavia “non voglio farlo a tutte le condizioni, il segretario; e non voglio che qualcuno pensi che soffra di ansia da posizionamento, che stia lì a brigare e a tramare per voler fare chissà che cosa, e che mi sia rotto le scatole di fare il sindaco e che non sappia stare senza un incarico nazionale importante”. Renzi tiene anche a dare una rassicurazione: “Questa volta non mi faccio fregare: se non mi fregano con le regole, e se non provano a restringere la partecipazione come hanno fatto con ottima lungimiranza in altre occasioni, io ci sono; se vogliono fregarmi, se vogliono mettermi i bastoni in mezzo alle ruote, se vogliono continuare a far rimanere il Pd ostaggio delle correnti e se vogliono trasformare le primarie in una specie di Renzi contro il resto del mondo, non so se ne vale la pena”.

Troppo ubriaco per guidare: al volante sale un bimbo di 7 anni!

bambino-guida-australia

Guidava nella notte a fari spenti, a un centinaio di km a sud di Brisbane, in Australia. Quando la polizia ha fermato, vi hanno trovato al volante un bambino di 7 anni. Al suo lato, un uomo di 41 anni, non si sa se fosse il padre, troppo ubriaco per guidare. L’adulto è stato denunciato mentre il bimbo riconsegnato a parenti.

Continuano gli scontri in Brasile: un manifestante morto travolto da un Suv

proteste-brasile
Proseguono le proteste in tutto il Brasile dove la situazione si fa sempre più tesa e la presidente Dilma Rousseff ha convocato, per oggi, un gabinetto di crisi con i ministri più vicini, oltre ad aver annullato il previsto viaggio di a Salvador, nello stato di Bahia, e la prevista visita ufficiale in Giappone della prossima settimana. Negli ultimi scontri a Rio de Janeiro è stato dato alle fiamme un pulmino della rete tv SBT e cinque tra giornalisti e operatori sono rimasti lievemente feriti. La polizia ha caricato i manifestanti che lanciavano molotov contro la sede del comune, già bersaglio di violenze nei giorni scorsi e alcuni sono rimasti feriti da pallottole di gomma, così come un giornalista di GloboNews. Numerosi inoltre gli episodi di saccheggio. A Ribeirao un manifestante è morto investito da un suv che ha tentato di rompere il blocco formato dai manifestanti, travolgendolo nei pressi di Avenue John Fiusa. Il 18enne è morto sul colpo

Questo slideshow richiede JavaScript.

Agente della sicurezza uccide un uomo al Muro del Pianto

muropianto-morte

E’ stata chiusa un’area del Muro del Pianto ai visitatori, oggi, dopo che un agente della sicurezza ha sparato a un israeliano nel luogo sacro. La vittima era stata udita urlare “Allah è grande”, motivo per il quale la guardia avrebbe pensato che si trattasse di un miliziano palestinese, ha spiegato il capo della polizia Micky Rosenfeld. Stando alle prime informazioni, l’uomo era ebreo e, continuano a spiegare le forze armate, “Il fatto che abbia urlato ‘Allah e’ grande ha spinto la guardia a tirare fuori la pistola e sparare diversi colpi”.

Trema l’Italia: terremoti in Umbria e Basilicata

terremoto-umbria

Ha tremato l’Umbria questa notte, alle 3:05. L’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia ha registrato una scossa di magnitudo 3 con ipocentro abbastanza superficiale (8,7 km). L’epicentro è stato localizzato a metà strada fra Spoleto e Norcia, in provincia di Perugia. Il sisma è stato avvertito in un raggio superiore ai 40 km. Un lieve episodio, di magnitudo 2.1, si è invece verificato in Basilicata, nel distretto sismico del Monte Marino, alle ore 7:00. L’ipocentro è stato registrato a circa 45 km di profondità. 

Le Femen sbarcano oltreoceano: protesta a Times Square

femen-new-york

Attraversano l’oceano e sbarcano negli Stati Uniti le Femen, raggiungendo New York. Un’attivista del gruppo, Sarah Constantin, si è infatti presentata in topless a Times Square per manifestare a sostegno delle tre tunisine condannate a quattro mesi di carcere per aver protestato a seno nudo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Vietri sul Mare e… il divieto di bikini

vietri-bikini
Multe dai 25 ai 500 euro per chi infrangerà il divieto di girare a torso nudo o in costume a Vietri sul Mare, in provincia di Salerno. Il sindaco Francesco Benincasa è infatti deciso a tutelare il decoro dellà città campana patrimonio dell’Unesco, e lo fa con questa ordinanza. “Ciò – dicono il primocittadino e l’assessore alla polizia locale Vincenzo Alfano – al fine di tutelare l’immagine e il decoro dell’intera cittadinanza e di tutti i turisti presenti sul territorio”.

Auto travolge passeggino a Rimini: grave un bimbo di 6 mesi

passeggino-investito
Vie pericolose a Rimini a causa dei pirati della strada. Dopo l’incidente del 14 giugno, quando un neopatentato travolse due turiste russe e dopo che mercoledì un ciclista è stato investito da un’auto poi dileguatasi, ieri sera, alle 21.25, una Fiat di colore bianco, sopraggiungendo ad alta velocità, ha travolto un passeggino che è stato danneggiato ed è rimasto senza una ruota. Gravi le condizioni del bimbo di 6 mesi rimasto vittima dell’impatto, che è stato trasportato subito all’ospedale in prognosi riservata. La madre del piccolo stava attraversando la trafficatissima via Emilia per raggiungere la chiesa di Santa Giustina quando l’auto ha sbalzato il passeggino per alcuni metri e il conducente è fuggito. Sull’incidente indagano gli agenti della polizia municipale di Rimini. Dopo alcune ore di inutile fuga, il pirata della strada si è costituito ai carabinieri. E’ un ragazzo di 22 anni di Santarcangelo studente universitario.

E’ morta Barbara De Anna, la funzionaria ferita a Kabul

barbara-de-anna
E’ morta questa mattina la quarantenne toscana Barbara De Anna, la funzionaria italiana che il 25 maggio scorso era rimasta gravemente ustionata in un attacco talebano a Kaburl. La funzionaria dell’Organizzazione internazionale per le migrazioni (IOM), che in precedenza aveva lavorato anche con Onu e Nato, era arrivata a Kabul nel 2011. Il 25 maggio, rimasta coinvolta nell’attentato, aveva riportato ustioni di secondo grado sul 90% del corpo. Curata in un primo momento nell’ospedale di Emergency a Kabul, era stata trasportata in quello per essere infine trasferita  in Germania, nel centro per grandi ustionati dell’ospedale di Ludwigshafen. Ma tutte le cure sono risultate inutili.

“Solo una cosa non è vana: la perfezione sensuale dell’istante.”

sensualità-tuttacronaca

-Nicolás Gómez Dávila- (In margine a un testo implicito, 1977/92)

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: