Alex Schwazer: atleta scorretto e un po’ “razzista”…

Alex-Schwazer

Ha giurato e spergiurato di non usare sostanze illecite Alex Schwazer, nel tentativo di evitare i controlli antidoping. E mentre i Ros di Trento conducono da mesi, con i Nas di Firenze e Trento, le indagini per capire quando abbia iniziato a doparsi, emergono particolari interessanti che gettano nuove ombre sull’atleta. E’ così che è stata trovata una mail che il marciatore ha inviato il 28 giugno 2012 al medico della Fidal, la Federazione italiana di atletica leggera, Pierluigi Fiorella, dove si legge: “Posso giurare che non ho fatto niente di proibito… ti ho dato la mia parola e non ti deluderò. Sono altoatesino, non sono napoletano”. Un’affermazione che per molti è stata indigesta. Tra questi, il campione olimpionico di boxe Patrizio Oliva, napoletano, ripreso dall’Ansa, ha risposto per le rime: “Ma come si permette? Penso che Schwazer dopo quello che ha fatto dovrebbe chiudersi in casa e non uscire piu’ per la vergogna. E invece dimostra non solo di essere uno sportivo scorretto ma anche un razzista. I napoletani vincono le medaglie d’oro con le proprie forze, senza doping. Gente come i fratelli Porzio, Massimiliano Rosolino, Diego Occhiuzzi, Pino Maddaloni e il sottoscritto, si sono fatti il mazzo tanto per vincere una medaglia e sono campioni autentici, non come lui che non lo e’ mai stato. Noi -conclude il pugile medaglia d’oro a Mosca- siamo campioni veri, non accettiamo lezioni da lui, noi non abbiamo mai alterato le nostre prestazioni pur di vincere. Lui, invece, per dirla alla Eduardo De Filippo, ha dimostrato di essere la schifezza degli atleti”. Intanto, nel decreto di perquisizione della Procura di Bolzano, si legge:

“I dati testimoniano come l’atleta dai primi anni di attività, cioè dall’agosto 2005 fino al settembre 2007, manifestasse valori ematici molto più bassi rispetto a quelli che verranno riscontrati negli anni successivi […] La polizia giudiziaria giunge pertanto a ritenere che non possa escludersi che Schwazer Alex, già durante la preparazione per i Giochi Olimpici di Pechino 2008 (e forse ancor prima), sia stato sottoposto a trattamenti farmacologici o a manipolazioni fisiologichecapaci di innalzare considerevolmente i suoi valori ematici”

Come dire, negli anni Schwazer si sarebbe costruito il suo profilo ematologico facendosi testare in maniera autonoma. Ma continuando a scorre le mail emergerebbe che, già a marzo del 2012, aveva assunto sostanze proibite. A  Pierluigi Fiorella ha scritto infatti: “Le cazzate le ho fatte a marzo, ma… ho imparato la lezione”.

Annunci

Tenta di uccidere l’ex moglie e poi prova a togliersi la vita

spartoria

Il 52enne Giuseppe Incarbone si è recato nel bar ristorante “La Piazzetta” a Niscemi, in provincia di Caltanissetta, per uccidere l’ex moglie che là lavora. L’uomo ha aperto il fuoco premendo cinque volte il grilletto ferendo i proprietari del locale che hanno tentato di bloccarlo. Rientrato a casa, si è seduto sul divano e ha puntato l’arma contro di sè: ora è in fin di vita. E’ invece illesa l’ex moglie, la 49enne Rosangela Lodato. In condizioni gravi invece i sue feriti, raggiunti al torace e all’addome.

Lui evade dai domiciliari, lei si salva dall’aggressione con lo spray urticante

stalker-evaso

Era agli arresti domiciliari, dopo essere stato condannato per stalking, un uomo di 48 anni della provincia di Brindisi che è evaso per presentarsi sul posto di lavoro della sua ex convivente, una donna di 49 anni di origini romene. I due hanno iniziato a litigare e l’uomo ha iniziato a colpire l’ex compagna con calci e pugni violenti. Lei è però riuscita a reagire e gli ha spruzzato dello spray urticante negli occhi. L’aggressore è poi stato bloccato dai carabinieri e arrestato.

Johnny Deep… l’attore “quasi cieco da un occhio”

deep-occhio

Tra poco potremo tornare ad ammirarlo sul grande schermo grazie alla sua interpretazione in The Lone Ranger, ma intanto da oltre oceano arriva una confessione che Johnny Depp ha fatto a The Sun: l’attore hollywoodiano è “quasi cieco da un occhio”. Spiega la star: “Ho una visione molto sfocata dall’occhio sinistro. Un problema che ho dall’infanzia e che poi è peggiorato”.Il problema gli crea disagi anche quando si trova sul set: “Se il personaggio che interpreto non porta gli occhiali non vedo nulla, come è successo per Jack Sparrow”.

L’Arsenal scippa Higuain alla Juventus

higuain
26 milioni di euro e l’Arsenal si è aggiudicato l’attaccante argentino Gonzalo Higuain, che si appresta a salutare il Real Madrid per cercare di far avverare il sogno di Wenger di far scordare il sempre più rimpianto Van Persie. “El Pepita” percepirà uno stipendio vicino ai 7 milioni di euro a stagione. Con un simile ingaggio, superare l’offerta da 21 milioni fatta dalla Juventus non è stata un’impresa difficile per una squadra che sta facendo un mercato importante, del resto Wagner avrà a disposizione 100 milioni di euro per allestire una squadra ancor più competitiva.

Trovato il cadavere di una donna murato in casa

cadavere-murato
In un appartamento del centro di Fontechiari, nel Frusinate, è stato trovato il cadavere di una donna che era stato murato in un’apposita nicchia. Si pensa possa trattarsi della 35enne Samantha Fava, scomparsa un anno e mezzo fa da Sora in Ciociaria e il cui corpo, nelle ultime settimane, è stato cercato nel fiume Liri su indicazione di un’uomo che aveva dichiarato alla Polizia di averlo gettato nelle acqua dopo che lei era morta per un malore. E’ proprio nell’appartamento di quest’uomo, unico indagato nel caso della scomparsa, che è stato rinvenuto il corpo della donna, madre di un bambino. Sul posto sono intervenuti gli uomini della polizia, coordinati dal sostituto procuratore di Cassino, Alfredo Mattei.

American Dream? Se vai negli States… occhio alle leggi “particolari”

leggi-americane
Paese che vai… legislatura che trovi! E se si parla di Stati Uniti, differenze si possono trovare anche appena varcato il confine. Meglio dare una ripassata alle leggi più strane in vigore, grazie ad un articolo apparso su Tgcom, per sicurezza… Partendo dall’Alaska, scopriamo che è legale sparare ad un orso, ma guai a svegliare l’animale solo per scattargli una foto. In California è invece vietato l’accoppiamento di animali nel raggio di 500 metri da una scuola o da un luogo di culto. Attenzione poi ai ristoranti in North Dakota: qui è illegale servire contemporaneamente sia brezel che birra. In Oklahoma bisognare prestare invece attenzione ai rapporti sessuali: illegali prima del matrimonio. E scordatevi anche che i proprietari di un bar vi consentano di fare sesso con un bufalo all’interno del loro locale: avrebbero guai con la giustizia. Infine il sesso orale: tra marito e moglie è punibile con un anno di carcere e una multa 2,500 dollari. In Nevada invece sembra che sia meglio bere in pochi: non è infatti permesso acquistare bevande per più di tre persone alla volta. In Wisconsin sono gli stessi tutori dell’ordine a dover prestare attenzione: è illegale servire sostituti del burro nelle prigioni di stato. E se pensate di racimolare soldi in Texas vendendo un vostro occhio scordatevelo: illegale anche questo. In Carolina ci si concentra invece sul vizio del gioco: nel North Carolina è vietato giocarci per più di 5. Se ci si reca in quella del Sud, invece, non ci sono limiti al riguardo, però i minori di 18 anni non possono azzardarsi a giocare a flipper. Se poi il vostro programma prevede un viaggio alle Hawaii… non potete inserire monete nello orecchie, sappiatelo, se mai vi cogliesse la tentazione di provarci! In Utah, in caso vi trovaste a chiamare soccorsi, non preoccupati, non arriveranno in ritardo: non è infatti possibile fare sesso nel retro di un’ambulanza se si sta rispondendo a una chiamata di emergenza. Attenzione invece se decidete di trascorrere qualche notte in Massachusetts: qui è proibito russare a meno che non siano chiuse tutte le finestre delle camere. Se invece programmate di trascorrere le vacanze natalizie in Maine ricordatevi: niente luci di Natale accese dopo il 14 gennaio, eccezion fatta per quelle appese al caminetto!

Pelè scende in campo… per una tregua in Brasile!

scontri-brasile

Ci sono due volti in Brasile in questi giorni: chi vive gli scontri durante la protesta in strada e chi è pronto a tifare per la Seleção. Nel frattempo anche Pelè è sceso in campo e, in un appello trasmesso in televisione, ha chiesto una “tregua” a tutti quelli che stanno manifestando. “Dimentichiamoci di tutto questo ‘casino’ che sta succedendo – è il ‘grido’ di o Rei – e pensiamo alla nazionale brasiliana, che è il nostro sangue. Dimentichiamo certe cose e appoggiamo la Seleção fino alla fine, e non fischiamola”, ha detto.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ho visto cose… assurde in spiaggia?

spiaggia-assurdo

Da quando si possono scattare foto con i telefonini sicuramente in molti avranno iniziato a far attenzione a non essere sorpresi in situazioni imbarazzanti, ciò non toglie però che la spiaggia resti un ottimo luogo dove scovare immagini divertenti o improbabili. Su Facebook è anche nata una pagina umoristica apposita, “Foto imbarazzanti spiagge – Italia 2013”. Ovviamente sta riscuotendo enorme successo… e dire che l’estate è appena arrivata!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Alessia Polita: il sostegno corre sul web

alessia-polita

L’incidente occorsole sabato scorso, a Misano, le ha stravolto la vita e Alessia Polita resterà paralizzata dal petto in giù a causa di una frattura da scoppio della dodicesima vertebra, ma supporto, affetto e grinta le arriva dalla rete. Sulla sua pagina Facebook in molti cercano d’incitarla e di manifestare la loro vicinanza in queste giornate difficili. Ecco allora che si leggono frasi come: “Forza Alessia, ho il cuore in lacrime”. “Dai gas, Alessia”. “Continua a lottare”. “I centauri sono con te”.

Tragedia nel Pisano: 16enne trova la morte in un laghetto

annegato-pisa

Tragica morte per un 16enne annegato mentre faceva il bagno con una decina di amici in un laghetto privato a Campo, una frazione di San Giuliano, nella provincia Pisana. Stando alla prima ricostruzione dei carabinieri, alcuni amici attendevano il giovane su un’isolotto che sorge a una quarantina di metri dalla riva. Il ragazzo li stava raggiungendo quando avrebbe avuto un malore mentre nuotava e di certo ha chiesto aiuto ma a nulla hanno valso gli aiuti dei presenti. Il suo corpo è stato infine recuperato dai vigili del fuoco.

La senatrice Adele Gambaro espulsa: la rete ha parlato

adele-gambaro-espulsa

Sul blog si Grillo, per l’espulsione della senatrice Adele Gambaro, hanno votato 19.790 su 48.292 degli aventi diritto. Con il 65.8% dei voti, è stata sancita l’espulsione che va ora ratificata da coloro che risultano iscritti al portale entro il 31 dicembre 2012 con documento digitalizzato. Il primo a commentare il risultato è stato il capogruppo al Senato del M5S, Nicola Morra, che nega il rischio scissione: “Dobbiamo lavorare affinché le ragioni dell’unità prevalgano e ci sia consapevolezza. Sarà lei che dovrà decidere se lasciare il gruppo, penso di sì. Sono umanamente dispiaciuto, ma ricordo a me stesso che vanno coniugate insieme libertà e responsabilità”. Ora però a rischiare è la deputata Paola Pinna, colpevole di aver difeso la Gambaro: “Proporrò all’assemblea di richiedere la completa rendicontazione delle spese all’onorevole Paola Pinna prima di procedere con la richiesta alla rete di espulsione”, annuncia su Fb il collega della deputata M5S Ivan Della Valle. “Lei – accusa – sta cogliendo questo momento di ‘polemiche’ contro Beppe Grillo per evitare la restituzione delle parti eccedenti. Non facciamo cavolate, espellere la deputata (l’onorevole) Pinna è inutile”, avverte quindi Della Valle. Ma che ne sarà ora della senatrice? Potrebbe confluire nel Gruppo misto dove si sono già iscritti l’altro senatore espulso per aver partecipato a un talk show senza permesso, Marino Mastrangeli, e altri due deputati tarantini in polemica con la posizione del Movimento sull’Ilva.

A Tokyo i gatti hanno un bar tutto per loro!

tokyo_gatti_caffe

Non solo Parigi, anche in Giappone c’è un bar dove gli amanti dei gatti, che raramente posseggono un felino nelle metropoli considerate le piccole dimensioni degli appartamenti ma anche il costo di mantenimento, possono godersi un po’ di miagolii. Si chiama Kyariko Neko Cafè e consente di far colazione o una originale pausa caffè in un ambiente accogliente, dove sfogliare un libro, bere un tè caldo e… accarezzare un morbido micio che fa le fusa. I gatti qui sono davvero a casa loro e i clienti possono intrattenersi con loro e trovare un’oasi di relax nella frenesia quotidiana.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Processo Mediaset: la Consulta boccia il ricorso di Berlusconi

berlusconi-processo-mediaset
Va avanti il processo Mediaset, arrivato in Cassazione. La Consulta ha infatti respinto il conflitto di attribuzione tra poteri dello Stato sul mancato riconoscimento del legittimo impedimento di Berlusconi a comparire nell’udienza del primo marzo 2010 del processo Mediaset in quanto impegnato a presiedere un Consiglio dei ministri non programmato. Il Cavaliere ha quindi, in una nota, affermato: “Dalla discesa in campo ad oggi la mia preoccupazione preminente è sempre stata ed è il bene del mio Paese. Perciò anche l’odierna decisione della Consulta, che va contro il buon senso e tutta la precedente giurisprudenza della Corte stessa, non avrà alcuna influenza sul mio impegno personale, leale e convinto, a sostegno del governo nè su quello del Popolo della Libertà. E ciò nonostante continui un accanimento giudiziario nei miei confronti che non ha eguali nella storia di tutti i Paesi democratici. Questo tentativo di eliminarmi dalla vita politica che dura ormai da vent’anni, e che non è mai riuscito attraverso il sistema democratico perché sono sempre stato legittimato dal voto popolare non potrà in nessun modo indebolire o fiaccare il mio impegno politico per un’Italia più giusta e più libera”. Al suo fianco i ministri del Pdl: “Ci rechiamo immediatamente da Berlusconi. La decisione travolge ogni principio di leale collaborazione e sancisce la subalternità della politica all’ordine giudiziario”.

Obama… aiutaci tu! Le Femen “accolgono” il presidente Usa a Berlino

obama-berlino
Il presidente americano Barak Obama si è recato oggi a Berlino dove ha citato il discorso di Reagan alla Porta di Brandeburgo: “Dobbiamo fare in modo di far sparire altri muri che ci sono nel mondo”. Aggiungendo: “E’ meraviglioso essere di nuovo a Berlino – ha poi detto Obama ringraziando la sua ospite – e sono contento dell’invito della cancelliera dopo i 50 anni dalla visita di Kennedy”. Da parte sua la Merkel conferma l’impegno della Germania per il successo del trattato di libero commercio riservando però una bacchettata a Obama: “Apprezziamo il lavoro degli Usa sulla sicurezza, ma c’è una questione di proporzionalità”. Il presidente Usa ha inoltre affermato: “Ho deciso che noi possiamo garantire la sicurezza degli Usa anche se riduciamo i nostri armamenti atomici strategici fino a un terzo”. Il discorso è quindi deviato sugli sforzi per la pace in Afghanistan, in Siria e in Medio Oriente: gli afghani, ha spiegato riferendosi ai colloqui con i talebani, hanno bisogno di parlare con gli afghani per rompere il ciclo di violenze, e quindi “spero che i colloqui di pace proseguano nonostante le difficoltà”. Riguardo i problemi sorti con Kabul, che oggi ha annunciato lo stop ai negoziati sull’accordo sulla sicurezza, ha sottolineato che “sapevamo che ci sarebbero state tensioni, non è una sorpresa: siamo nel mezzo di una guerra”, con morti da entrambe le parti. A conferma delle tensioni, è arrivata la dichiarazione del presidente Karzai: “Non ci uniremo ai negoziati in Qatar se non avverranno nell’ambito di un processo guidato dagli stessi afghani”. Per quel che riguarda la Siria, l’appello è affinchè termini “lo spargimento di sangue: siamo uniti nel desiderio di trovare una soluzione nella trattativa”. Ha quindi sottolineato come “tutti i Paesi del G8, Russia inclusa, hanno sostenuto la necessità di creare un governo di transizione con pieni poteri”, dichiarando che è vero che la Casa Bianca ha “le prove dell’uso di armi chimiche da parte del governo di Assad”, anche se sarebbero “esagerate” le voci di un pronto intervento. Riguardo Guantanamo, Obama ha confermato che vorrebbe ancora chiuderlo “ma ovviamente è stato più difficile delle aspettative”. Ma il presidente non si è sottratto neanche in merito alla questione datagate, riguardo la quale ha sottolineato che “gli Usa non frugano nelle email dei cittadini”, ma il governo ha mantenuto un “equilibrio appropriato” tra le esigenze dell’intelligence e i diritti civili.
Ma all’arrivo a Berlino c’è stato anche un “fuoriprogramma”, un blitz organizzato da due Femen al passaggio del convoglio del presidente. Le ragazze, a seno nudo, hanno mostrato le scritte “Obama help” e “Free our sister” lanciandosi verso l’auto ma venendo bloccate dalla polizia che, con violenza, hanno fermato la prima ragazza buttandola a terra sull’asfalto e ammanettandola. Una volta fermata anche la secondo, entrambe sono state fatte salire sulla camionetta della polizia.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Dolore a Civitanova: una 26enne si suicida con la pistola del padre

marinelli_diletta

Si è consumata una tragedia lunedì pomeriggio, in un’abitazione di corso Garibaldi, a Civitanova. Una ragazza di 26 anni, Diletta Marinelli, si è tolta la vita puntandosi alla tempia destra il revolver del padre che, secondo le indagini dei carabinieri, era riposto sopra l’armadio nella sua camera da letto. E’ un amico di famiglia che riferisce che di solito la “pistola era gelosamente custodita in una cassetta, sempre rigorosamente sigillata”. Ma chi non si dà pace è il padre della ragazza, l’ex An Giancarlo Marinelli che in casa aveva anche un fucile da caccia, detenuto legalmente così come la pistola e ora parimenti sequestrato: “Se n’è andato un pezzo di me. Non troverò mai pace, mi sento in colpa per quello che è accaduto, non potevo prevederlo”. Non era la prima volta che la giovane pensava alla morte, già in passato avrebbe tentato il suicidio e da tempo era seguita dalla Asl per problemi legati alla depressione. Viene descritta come introversa, magra, all’apparenza dark e vicina alla musica metal, ma anche dolce e sensibile. “L’impegno era alla base del suo modo di lavorare”, spiega Cristian Lanari, titolare della gelateria Pistacchio Curioso dove la ragazza, che tempo fa aveva lasciato gli studi nonostante l’ottimo profitto, ha lavorato fino a settembre. Poi “ha dovuto interrompere per motivi di salute – continua Lanari – ma sarebbe tornata presto. Eravamo sempre in contatto, c’era un rapporto di fiducia tra noi, lei mi raccontava dei suoi progetti, era autoironica, le piaceva l’arte e voleva seguire un corso di disegno”. Figlia unica, gli amici la ricordano come “Deliziosa, attenta all’abbigliamento e riservata”. Il funerale avrà luogo venerdi alle ore 17 nella chiesa di San Pietro di Civitanova.

Anziana immobilizzata a letto sbranata da due cani: in manette la figlia

cani-sbranano-anziana
Era immobilizzata a letto a causa di gravi patologie l’83enne Lidia Bider, morta sbranata dai cani, un rottweiler e un dalmata di razza spagnola, che “condividevano” la stanza con lei. E’ accaduto nella casa-canile di Carisio, nel Vercellese, dove la figlia e il compagno, ora arrestati dai carabinieri per maltrattamenti e abbandono di persona incapace, custodivano un centinaio di animali. A causare la tragedia, la grave situazione di abbandono e degrado in cui l’anziana era costretta a vivere. I due cani che hanno ucciso la donna, nella cui stanza venivano custoditi, venivano tenuti in pessime condizioni, così come gli altri animali, un centinaio in tutto. Assieme ai militare dell’Arma, sul posto sono intervenuti i medici del servizio veterinario dell’Asl di Vercelli e il sindaco di Carisio, Claudio Costanzo. Il magistrato ha disposto l’autopsia della vittima.

Condanna a 1 anno e 8 mesi per Dolce e Gabbana

dolce&gabbana-condanna
Il giudice della II Sezione Penale del Tribunale di Milano. Antonella Brambilla, ha condannato a un anno e 8 mesi gli stilisti Dolce e Gabbana in relazione a un’evasione fiscale di circa un miliardo di euro, mentre li ha assolti per il reato di dichiarazione infedele, che tra l’altro era entrato in prescrizione, perchè il fatto non sussiste. A entrambi ha poi concesso la sospensione condizionale della pena. Più lieve la condanna rispetto quella chiesta dal pm, di due anni e sei mesi. Altre quattro condanne sono poi state inflitte ad altrettanti imputati, tra i quali Alfonso Dolce, fratello dello stilista. Tutte sono sotto i due anni e con la sospensione condizionale della pena. Un imputato invece, Antoine Noella, è stato assolto “perché il fatto non costituisce reato”. A tutti sono state concesse le attenuanti generiche. Stando alla tesi dell’accusa, sarebbe stata creata nel 2004 una ‘scatola’ di diritto lussemburghese, la società Gado, che risultava essere la proprietaria di due marchi del gruppo, per ottenere vantaggi fiscali. In sostanza, agli stilisti era contestata un’operazione di esterovestizione. Ma il reato riconosciuto dal giudice è relativo a circa 200 mln d’imponibile e non i restanti 800 della contestazione. A marzo, la Commissione tributaria aveva confermato in secondo grado la maxi-sanzione da 343 milioni di euro a carico di Dolce e Gabbana per l’evasione fiscale. Uno dei legali degli stilisti, Massimo di Noia, ha già dichiarato: “leggeremo le motivazioni e impugneremo in Appello”.

La Costa Concordia… fa parte del paesaggio

concordia_google_isola_del_giglio

Mai provato a digitare “Isola del Giglio” su Google e osservare cosa appare nelle mappe satellitari del colosso di Coupertino? Immediatamente lo sguardo cade su un relitto che ormai sembra letteralmente entrato a far parte del panorama. Si tratta della nave Costa Concordia, ormai parte integrante del paesaggio dell’isola da quando è naufragata il 13 gennaio 2012.

Usa shock: vuole imitare gli incontri di wrestling, uccide la sorellina

bimba-uccisa-fratello

Ha solo 13 anni il ragazzino che a Terrytown, in Louisiana, negli Usa, ha provato a imitare gli incontri di wrestling così come visti in tv, sferrando gomitate a calci volanti, senza rendersi conto che, quelli trasmessi sullo schermo, erano solo finzione. E’ così che è morta Viloude Louis, di appena 5 anni, uccisa da un gioco ferocemente violento del fratello che l’ha sbattuta contro il letto per poi prenderla a calci, pugni e gomitate sulla gabbia toracica. La piccola, pur priva di sensi, era ancora viva all’arrivo dei soccorsi, ma in ambulanza non ce l’ha più fatta a tenersi aggrappata alla vita morendo durante il trasporto in ospedale. Il fratello, arrestato, ora è in custodia cautelare.

Il Festival del Jazz di Montreux entra a far parte del patrimonio dell’Unesco

montreux-jazz-festival

“The Claude Nobs Legacy”: è questo il nome dato alla collezione audio-video del Festival del Jazz di Montreux entrata a far parte, quale documentazione, del patrimonio mondiale dell’Unesco e che conta 10 mila nastri e oltre 5 mila ore di registrazioni di concerti eseguiti dal 1967, anno di fondazione della rassegna. Era stato lo stesso fondatore della manifestazione Claude Nobs, morto lo scorso gennaio, a consegnare tutto il materiale all’Unesco.

La terra trema nel Modenese: sciame sismico

sciame-sismico-modena

L’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha registrato, alle 12.51, una scossa di terremoto di magnitudo 3.5 nel distretto sismico di Frignano, nel Modenese. L’evento, con ipocentro a 27.3 km di profondità, ha avuto epicentro tra i comuni di Montefiorino, Palagnano, Polinago e Prignano sulla Secchia. In seguito alla prima scossa, altre ne sono poi state rilevate alle 12.54 (magnitudo 2, profondità 33.1 km), alle 13.03 (2.8; 34.7) e alle 13.35 (2.4; 28.9). Non sono stati segnalati danni a persone o cose.  

Edilizia, commercio e turismo in ginocchio

crisi-italiana
L’associazione dei costruttori Ance ha sottolineato che, per le costruzioni, “il 2012 è stato l’anno peggiore” e “la recessione è stata la più lunga nella storia del Paese”. Un rapporto fa notare che, dall’inizio della crisi, i posti di lavoro persi sono 446mila, che salgono a 669mila con i settori collegati, mentre sono 11.177 le imprese fallite. Il rapporto spiega inoltre che gli investimenti non sono mai stati così bassi e ora, nel 2013, si rileva un calo complessivo del 29%, mentre le imprese delle costruzioni che da inizio crisi hanno chiuso i battenti rappresentano il 23% dei fallimenti registrati in tutti i settori economici. Ma se “muore l’edilizia, muore la filiera” e infatti, nel 2012, le consegne di cemento sono diminuite del 22,6% ed il fatturato del legno del 19%. E i pronostici sono anche peggiori, visto che, in assenza di politiche per il settore, si parla del “tramonto dell’intero tessuto industriale dell’edilizia” nel 2014. Per il 2013 ci si aspetta un ulteriore calo degli investimenti pari al 5,6%, nonostante l’effetto positivo degli interventi del governo su incentivi fiscali e debiti della P.a. Riguardo il 2014, invece, due sono gli scenari possibili: senza politiche per il settore gli investimenti continueranno a calare del 4,3%, e vorrà dire che in sette anni le costruzioni avranno perso investimenti per 59,3 miliardi, il 32,1%. Quello che l’associazione dei costruttori auspica, al contrario, è che vengano attuate proposte che riguardano: revisione Imu, messa a regime degli incentivi fiscali per ristrutturazioni e ecobonus, riattivazione del circuito del credito. In questo caso, gli investimenti potrebbero tornare a crescere, dell’1,6%. L’Ance sostiene quindi che sia possibile mettere in campo una “manovra di rilancio” nei prossimi 5 anni senza sforare il limite del 3% di deficit e riducendo addirittura il rapporto debito/Pil”. Al riguardo, valutano che, spendendo 5 miliardi in infrastrutture nel 2014, aumenterebbe il Pil dello 0,33% e produrrebbe 44.500 posti di lavoro.
Ma un grido d’allarme lo lancia anche Confesercenti, che dichiara ci siano “134 negozi chiusi al giorno”, tra commercio e turismo e che mancano all’appello “224.000 titolari e tantissimi collaboratori”. Il presidente Confesercenti, Marco Venturi ha spiegato che si tratta di “Un’ecatombe: ogni giorno chiudono 5 negozi di ortofrutta, 4 macellerie, 42 di abbigliamento, 43 ristoranti, 40 pubblici esercizi”. Ha quindi sottolineato: “No all’aumento dell’Iva e no alla Tares”

La furia devastante del monsone: 131 morti in India

monsone-india

Continua a imperversare, sull’India settentrionale, la furia del monsone e il bilancio attuale è di 131 morti e 75.000, fra pellegrini e turisti, bloccati. Lo riferisce oggi il quotidiano The Times of India. Arrivato con 15 giorni d’anticipo, ha scaricato intense piogge soprattutto sugli Stati settentrionali di Uttarkhand ed Himachal Pradesh, dove si sono registrati straripamenti di fiumi, allagamenti, crolli e distruzione di raccolti. Gran parte dei danni sono stati causati dalle acque in piena del fiume Alaknanda, tributario del Gange, che nella sua corsa ha causato la morte di 20 persone e la distruzione di 73 edifici. Di questi, una quarantina erano hotel e locande dove avevano trovato rifugio i pellegrini. Tra i morti, anche cinque membri delle forze dell’ordine che prendevano parte alla gigantesca operazione di soccorso, sostenuta dall’esercito, per il recupero delle persone bloccate dagli allagamenti e la distribuzione di generi di prima necessità. Non si è salvata neanche la statua di Shiva, che domina le rive del Gange nella città di Rishikesh: è stata travolta dalle acque del fiume sacro.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ancora aggressioni ai danni del 118 a Roma

aggressione-118

“Quanto accade, purtroppo ormai giornalmente, non è più in alcun modo sostenibile”. E’ stato questo il commento rilasciato da Natale Di Cola, della Cgil, dopo quando accaduto oggi a Roma dove gli operatori del 118 sono stati aggrediti in due diversi episodi. Nel corso del secondo, il più grave, tre sanitari sono rimasti feriti dopo essere stati picchiati. Già il 12 giugno scorso, dopo essere intervenuti a seguito di un omicidio e un ferimento a seguito di un diverbio stradale, alcuni infermieri furono aggrediti e uno riportò alcune fratture.

Aspettando Italia-Giappone: le probabili formazioni

italia-giappone
Mancano ormai poche ore e per Prandelli è tempo di parlare dell’incontro che i suoi ragazzi si preparano a disputare contro il Giappone: “L’ultimo allenamento sarà importante per capire la condizione, ma ci saranno dei cambi. I nipponici sono allenati da un grande allenatore come Zaccheroni, non sarà facile, hanno una grande preparazione fisica”. In Nazionale Balotelli sembra diverso: “E’ motivato e ha un granpotenziale, ma ci deve mettere del suo”. In conferenza stampa, il ct spiega che attenderà l’ultimo allenamento prima della formazione ufficiale: “Per il modulo bisogna proporre una squadra in grado di attaccare come contro il Messico”. L’esordio negativo del Giappone non fa star tranquillo Prandelli: “Di loro temo la preparazione fisica e le capacità di Zaccheroni che è un grande tecnico. Le difficoltà che incontreremo saranno simili a quelle contro il Messico. Non conta quante punte metterò in campo, ma l’atteggiamento”. Ma la ‘ricaduta’ su Balotelli è sempre in agguato, e Prandelli affronta l’argomento delicato con il sorriso: “Abbiamo già superato l’argomento nello spogliatoio, guardiamo avanti. Deve modificare qualche comportamento, ma crediamo molto in lui. Ha un grande potenziale, ma ci deve mettere del suo. Parlare di lui però è sempre difficile, perché da un momento all’altro può combinarti qualcosa”. In conferenza stampa, l’allenatore parla anche di De Rossi, dopo la polemica tra il centrocampista e la Roma: “A noi non importa . Come ho già detto, quello che gli chiediamo noi sono cose che un centrocampista come lui può, anzi deve, fare. Non pretendiamo che sia l’unico costruttore di gioco. Il resto non ci importa”. Sull’impegno del calciatore, del resto, non c’è da preoccuparsi, come lo stesso atleta ha spiegato ieri: ”Il mio futuro è domani, poi la partita con il Brasile e spero semifinale e finale. Quanto alla Roma, ho fatto dichiarazioni chiare e che ribadisco, ma sono convinto sarebbe irrispettoso se io mi distraessi troppo dalla Nazionale pensando alla Roma e al futuro”.

LE PROBABILI FORMAZIONI
Italia (4-3-2-1): Buffon; Maggio, Barzagli, Chiellini, De Sciglio; Aquilani, Pirlo, De Rossi; Montolivo, Giaccherini; Balotelli.
Giappone (4-2-3-1): Kawashima; Uchida, Yoshida, Konno, Nagatomo; Hasebe, Endo, Okazaki, Honda, Kagawa, Maeda.

Chissà se dopo l’incontro di oggi i tifosi giapponesi chiederanno ancora autografi a Pirlo!

Sollecito, in vista del processo, lancia una colletta sul web

sollecito-soldi

Raffaele Sollecito, imputato con Amanda Knox nel processo d’appello, che si terrà a Firenze, per l’omicidio di Meredith Kercher e che potrebbe aver luogo all’inizio del prossimo autunno, ha lanciato una colletta sul web per pagarsi le spese legali. Il ragazzo ha scritto in inglese sulla sua pagina Facebook: “Non ho più risorse per combattere contro questa ingiustizia. Non voglio mollare solo per motivi finanziari, spero capirete”. La raccolta fondi è stata aperta sul sito specializzato “GoFundMe” dove, nel giro di poche ore, sono già arrivate le prime donazioni: l’obiettivo è di raccogliere 500mila euro.

C_2_fotogallery_1021993__ImageGallery__imageGalleryItem_0_image

Tra ansia e caldo, la prima prova della Maturità 2013

esami-maturità
Sono trapelate in tempo record le tracce della prova d’italiano della Maturità 2013. Complici gli scatti sul telefonino, hanno iniziato a imperversare in rete, mentre gli studenti combattevano tra ansia e caldo nelle loro aule. Si tratta di un brano tratto da “L’infinito viaggiare” di Claudio Magris, vengono poi “Stato, mercato e democrazia”, “L’individuo e la società di massa”, “Gli omicidi politici”, “La ricerca sul cervello”, “La rete della vita” per il tema generale e “Brics e Paesi emergenti” per il tema storico. Nel primo caso, il brano di Magris è tratto da un resoconto dei più recenti viaggi compiuti dall’autore in varie parti del mondo perché incaricato o per propria intenzione. Il libro contiene un percorso lunghissimo, da luoghi, Paesi, Stati vicini ed altri lontani, poco o per niente conosciuti. Per la tipologia B, ossia la redazione di un saggio breve o di un articolo di giornale, per l’ambito artistico letterario è stata proposta la traccia “Individuo e società di massa” tra i cui documenti è stato proposto un testo di Pierpaolo Pasolini tratto dagli Scritti Corsari. Riguardo gli omicidi politici, il riferimento sono alcuni tra i fatti di storia più rivelanti del secolo scorso, quali l’omicidio del duca Ferdinando nel 1914 a Sarajevo a quello di Giacomo Matteotti nel 1924, alla morte di J.F. Kennedy a Dallas nel ’63 fino al rapimento ed esecuzione di Aldo Moro nel ’78. Ma è stata soprattutto la prima traccia a far scatenare gli utenti di Twitter, con cinguettii in chi si afferma l’inutilità di studiare visto che poi viene proposto un autore non trattato e sicuramente meno conosciuto di Pirandello, di cui era circolato il nome nei giorni scorsi con riferimento alla stessa traccia. Ma c’è anche chi dimostra di apprezzare la scelta in quanto “La competenza sull’analisi del testo si misura analizzando un testo che non si conosce, giustissima la scelta di Magris”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il secondo miracolo di Papa Giovanni Paolo II: un “doppio miracolo”

wojtyla-miracolo-giovanni-paolo-ii

Il Vaticano non ha ancora svelato i dettagli del secondo miracolo di Karol Wojtyla, grazie al quale diventerà Santo e che è stato approvato ieri dalla commissione dei teologi della Congregazione delle Cause dei Santi. Ma ora è stato reso noto che si tratta della guarigione inspiegabile di una donna del Costa Rica, colpita da una grave lesione cerebrale. Ma qualcuno l’ha definito un “doppio miracolo”, perchè l’intervento del Pontefice Beato ha coinvolto anche i parenti della donna. Da dentro le mura leonine fanno infatti sapere che i familiari “avevano perso la fede, ma l’hanno ritrovata grazie alla mano miracolosa di Karol Wojtyla”. E’ avvenuto il primo maggio 2011, il giorno della beatificazione del Pontefice, lo stesso in cui loro hanno potuto ricominciare a sorridere dopo tante sofferenze. Ora che la commissione dei sette medici presieduta dal Prof. Patrizio Polisca ha riconosciuto la guarigione, e dopo il via libera dei teologi, ora spetta alla commissione dei cardinali e dei vescovi membri della Congregazione delle Cause dei Santi prendere una decisione, dopo di che, mancherà solo la firma di Papa Francesco. Per la data della canonizzazione, se si è parlato del 20 ottobre 2013, ora si scopre che potrebbe slittare al 2014, precisamente il 27 aprile, per la festa della Divina Misericordia, la festività istituita nel 2000 proprio da Wojtyla e legata alla figura di Santa Faustina Kowalska, religiosa polacca alla quale il Pontefice era profondamente devoto. Nessuna decisione ufficiale è ancora stata presa.

La morte di Cristina Mencarelli: sette medici rinviati a giudizio

mencarelli_cristina
Era una giovanissima promessa del canottaggio la sedicenne di Civitavecchia Cristina Mencarelli, morta in seguito a un intervento chirurgico dovuto a un tumore benigno. Era la fine del 2011 quando i genitori della ragazza l’accompagnarono in ospedale a causa di violente emicranie. Dopo gli esami, le venne diagnosticato un tumore benigno all’ipofisi, per il quale fu sottoposta a intervento il 22 dicembre. Ma Cristina non si è mai ripresa: dopo l’operazione sta male e soffre di disturbi alla vista. Secondo i pm questo dipende da un eccesso di sodio nel sangue, effetto dell’operazione che i medici avrebbero dovuto monitorare prestando maggior attenzione. In ospedale affermano:  “Il decorso post operatorio procede regolarmente. La paziente è un po’ ansiosa”. E’ il 26 dicembre quando la giovane entra in coma e viene portata in Terapia intensiva. Viene presa la decisione di sottoporla a un nuovo intervento, ma nessuno pensa a riequilibrare quell’eccesso di sodio. Il 2 gennaio 2012, Cristina muore. Ora sette medici sono stati rinviati a giudizio con l’accusa di omicidio colposo. Stando a quanto riporta il Messaggero, nel mirino sono finiti i sanitari che gestirono l’assistenza nei giorni del decorso post operatorio senza comprendere che la situazione stava degenerando. Sulla rete, il ricordo di Cristina è vivo, tanto che in Facebook è stato aperto il gruppo “Giustizia per Cristina”, che conta ormai un migliaio di iscritti, tra amici e parenti della giovane e semplici utenti della Rete che si sentono vicini a una famiglia straziata da una morte che, forse, si poteva evitare e che è stata nuovamente beffata: la nuova udienza si terrà a luglio, del 2014.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La violenta eruzione del Popocatépetl

vulcano

E’ tornato attivo dopo un breve periodo di quiete uno dei vulcani più attivi del Messco, il Popocatépetl. Una brusca eruzione, ieri, ha provocato una fitta pioggia di cenere che ha interessato diverse località con numerose fumarole visibili lungo il suo pendio e con boati uditi anche a grandi distanze. Il vulcano, con i suoi 5452 metri, si trova a 70 chilometri a sudest di Città del Messico e a 45 chilometri a ovest di Puebla.

Smottamento in una cava di marmo: un morto

cava-marmo

Ci sarebbero un morto e due dispersi a seguito di uno smottamento che si è verificato pochi minuti dopo le dieci in una cava di marmo a Nuvolera, nel Bresciano. Carabinieri, vigili del fuoco e 118, oltre a un’eliambulanza, sono accorsi sul posto, una delle tante cave in via dei Marmi, lungo la strada provinciale 30.

I guai di Josefa Idem tra case e palestra abusiva

JOSEFA-IDEM

Il ministro delle Pari Opportunità Josefa Idem Idem avrebbe dei conti in sospeso per quanto riguarda il pagamento dell’Ici, con una palestra censita come abitazione e lavori di ristrutturazione irregolari, lo riporta un’inchiesta del Fatto Quotidiano già anticipata da La Voce di Romagna. Il periodo incriminato andrebbe  dal 2008 al 2011, quando l’ex campionessa risultava residente in via Carraia Bezzi nella frazione di Santerno a Ravenna, mentre marito e figli erano residenti  in via Argine Destro Lamone, una strada poco distante. Il 4 febbraio di quest’anno, il ministro ha chiesto il cambio di residenza raggiungendo così la famiglia. Due abitazioni dunque, ma nessuna seconda casa. Stando ai documenti del Comune pubblicati dal Fatto Quotidiano, “con riferimento all’Ici risulta che i contribuenti hanno considerato abitazione principale sia il fabbricato di Carraia Bezzi che il fabbricato di Argine Destro Lamone, e conseguentemente non hanno corrisposto l’Ici per gli anni 2008 al 2011, fruendo dell’esenzione prevista per legge”. Arriva quindi il 5 giugno 2013, data in cui l’edificio di via Bezzi è diventato “altra bitazione” la Idem ha corrisposto le tasse arretrate con “un versamento a titolo di ravvedimento operoso”. Ma c’è anche una seconda irregolarità, che interessa la Jajo gym, la palestra della Idem: risulta coincidere con la residenza del ministro di via Bezzi. Il locale, aperto al pubblico, è un’associazione dilettantistica ma censito come abitazione. In questo spazio sarebbero stati effettuati lavori di ristrutturazione senza alcuna autorizzazione. Il capogruppo grillino Nicola Morra depositerà oggi un’interrogazione che potrebbe portare anche alle dimissioni di Josefa Idem, anche se Fabrizio Matteucci, del Pd, si è già schierato in difesa del ministro spiegando: “Gli accertamenti erano già stati autonomamente avviati dagli uffici competenti” ma “non vengono divulgati perché, come in tutti i casi simili, l’azione dell’Amministrazione e degli uffici competenti è ispirata ai principi dell’imparzialità e dell’uguaglianza di tutti i cittadini di fronte alla legge”.

La nuova trovata cinese: le calze “pelose”!

calze-pelose

La nuova trovata arriva dalla Cina dove una foto sta impazzando sul popolarissimo social network Sina Weibo: si tratta di un paio di collant “pelosi”. Perfetti per tenere le gambe al caldo e… scoraggiare eventuali stupratori. L’idea è quella di far sentire più sicure le donne che camminano per strada o salgono in metropolitana. C’è chi, come l’utente @HappyZhangJiang, le reputa “essenziali per tutte le ragazze prima di uscire”. Ma scoraggeranno solo i male intenzionati?

Terminato in tragedia il concerto dei Kiss ad Assago: un morto

Kiss-operaio-morto

E’ finito in tragedia il concerto dei Kiss al Forum di Assago, alle porte di Milano. Durante le operazioni di smontaggio del palco un operaio egiziano 34enne, Khoaled Farouk Abd Elhamid, si trovava all’interno di un montacarichi quando è stato travolto dal materiale che trasportava, caduto probabilmente a causa del sovraccarico. Il 118, il cui intervento è stato inutile nel caso del 34enne da anni residente a Milano, parla anche di due feriti. Secondo quanto accertato dai carabinieri, l’uomo è salito con altri due operai su un montacarichi pieno di carrelli e impalcature.

Scossa di terremoto al largo delle coste della Calabria

terremoto-calabria

Non ha fatto registrare danni a persone o cose la scossa di terremoto di magnitudo 2.5 registrata al largo delle coste occidentali della Calabria, davanti alle province di Catanzaro e Vibo Valentia. Da quanto rilevato dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 39,3 km di profondità ed epicentro non lontano dai comuni catanzaresi di Falerna, Gizzeria e Nocera Terinese e di quelli vibonesi di Briatico e Pizzo.

Finisce nel sangue una lite tra marito e moglie

omicidio-udine

Non è stato ancora chiarito il movente dell’omicidio avvenuto ieri sera a San Giovanni al Natisone, in provincia di Udine. Dopo una violenta lite, un albanese, ha ucciso la moglie nella loro abitazione, dove vivono anche i due figli minorenni. La coppia era giunta tempo fa nel paese ed entrambi avevano trovato lavoro. L’omicida, arrestato, sarebbe incensurato.

Rapina nel Bergamasco: l’ostaggio era un complice

rapina-bergamasco
Nessun ostaggio: era un complice del rapinatore l’uomo che si pensava essere stato sequestrato ieri, dopo l’assalto a una farmacia di Bariano, in provincia di Bergamo. L’auto con la quale i due sono fuggiti, una Fiat Panda, è stata ritrovata poche ore dopo a Milano, in zona Forlanini, mentre sembra che in zona ci fossero altri due complici, fuggiti su un altro mezzo. La vettura è intestata a un 70enne, ma viene usata dal figlio, sul quale ora i carabinieri stanno facendo degli accertamenti.
Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

Chef and Dog

In the Kitchen with Cara and Abner

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

Stacy Alexander

Arte California

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: