Fragilità adolescenziale, 13 enne si lancia nel vuoto dopo un rimprovero

balcone-ragazzo-bergamo-tuttacronaca

Un brutto voto a scuola, il rimprovero del padre che per punirlo gli danneggia anche la sua amata Playstation e il 13enne decide di compiere l’atto eclatante… così da un normale rimprovero si passa alla tragedia, a Bergamo, dove un ragazzino si è lanciato dal balcone, precipitando nel vuoto per diversi piani, prima di atterrare sull’asfalto. Immediati i soccorsi ai quali il ragazzo avrebbe detto “lasciatemi stare”. Nonostante le diverse fratture riportate in varie parti del corpo i medici si sono detti fiduciosi.

Tensione nel cuore di Roma, esplode la protesta a San Giovanni

fori-tuttacronaca-esquilino

Giornata drammatica quella di ieri nel cuore di Roma dove due eventi e la pedonalizzazione dei fori hanno fatto scoppiare la “bomba” innescata all’Esquilino che da tempo lamenta l’aumento esponenziale di traffico e una situazione invivibile nel quartiere a ridosso del Colosseo. Erano circa le 8 di mattina quando quando sono iniziati i preparativi per la Festa delle Forze armate a cui ha partecipato anche Giorgio Napolitano e lo sgombero di due palazzine a Via Giusti. . A condire il tutto, lo spostamento dei vigili da San Giovanni a piazza Venezia per rinforzare il presidio e telecamere accese ai Fori. Non sono bastati gli aiuti arrivati dagli uffici del Primo Gruppo. Sintomo della carenza cronica di cui soffre il Corpo da anni, intensificato negli ultimi mesi con i nuovi pensionamenti. Fatto sta che ieri mattina in centro si è scatenato l’inferno per chi ha avuto la sfortuna di imbattersi nel traffico dalle 8 alle 11 circa. Via Labicana, via Merulana, la zona del Colosseo, via di San Gregorio sono solo alcune delle strade dove è scoppiato il caos, mentre tutta la zona attorno a San Giovanni andava letteralmente in tilt.

 

Il maltempo colpisce ancora: danni a Roma e in Ciociaria

nubifragio-roma-tuttacronacaSi sono resi indispensabili 120 interventi dei vigili del fuoco la scorsa notte, a partire dalle 23, a Roma e provincia a causa di una violenta tempesta. Il vento e la pioggia hanno fatto cadere alberi e cartelloni non solo nella Capitale ma anche nelle zone limitrofe, concentrando la loro violenza in particolare ai Castelli e nel litorale sud. Le zone più colpite dai disagi sono quelle di Anzio, Nettuno e Tor San Lorenzo mentre a Marino si è aperta una voragine di 20 metri in strada. Anche il nord della Ciociaria ha dovuto fare i conti con il maltempo. A Fiuggi alcune auto in sosta all’interno di un condominio sono state travolte da alcuni pini che si sono abbattuti  su di esse. Disagi anche nel vicino parco naturale della Selva un grosso albero è finito sulla strada lungo la Palianense a Paliano. Interventi dei vigili del fuoco si sono resi indispensabili anche a Ceccano, Anagni, Pignataro Interamna, Castro dei Volsci e Sgurgola. I disagi si sono riflettuti anche sulla circolazione ferroviaria, con Ferrovie dello Stato che ha comunicato: “Circolazione sospesa dalle 7.20 alle 9.10 per la caduta di un albero sulla linea di alimentazione elettrica, fra Lanuvio e Velletri, sulla linea FL4, causata dal maltempo che ha interessato la zona. La mobilità è stata garantita da un servizio con autobus sostitutivi fra Lanuvio e Velletri. Gli effetti: limitazioni di percorso per 4 regionali e ritardi fino 15 minuti per 3 convogli. La circolazione sta gradualmente tornando alla normalità”.

La “conversione” arcobaleno di Guido Barilla

bigotoni-tuttacronaca

Guido Barilla avrà davvero avuto la conversione sulla vita della pasta? Oggi si presenterà dalla Boldrini, con le ceneri in fronte e a capo basso per ricevere l’assoluzione e il perdono? Guido Barilla oggi si troverà a quattr’occhi con la donna che definì patetica e apostrofò “parla di pubblicità senza averne le competenze”. Dopo un mese di polemiche, di ironie, di scuse e di perdita di immagine e di mercato torna alla ribalta il tema della donna nella pubblicità, della comunità gay e dell’impegno delle aziende di includere anche le diverse tipologie di famiglie all’interno del marketing. E così da questa settimana è nato il percorso di redenzione di Barilla: lunedì tramite comunicato stampa l’annuncio della creazione di un board per “diversità e inclusione” con all’interno esponenti Lgbt e Alex Zanardi, oggi alle 17 l’incontro con la Boldrini. Basterà?

 

Lei in disco e la baby sitter pagata con i fondi regionali

baby-sitter-umbria-family helper-famiglia-tuttacronaca

Voucher della Regione per pagare la baby sitter dopo una notte passata in discoteca, così una donna ha usato il “family helper” una sorta di sussidio che, la Regione Umbria, offre alle famiglie bisognose e alle madri sole.  “Spero si tratti di casi isolati – commenta Carla Casciari, vicepresidente della giunta regionale dell’Umbria, con delega al Welfare – se necessario, intensificheremo l’azione di contrasto ad eventuali abusi”.  Negli uffici della Regione, sono arrivate centinaia di richieste, ma le famiglie sono state selezionate in base a criteri di reddito e di esigenze. “Se ci sono abusi, verranno sanzionati, ma la maggior parte degli utenti fa un uso corretto delle risorse”, conclude Carla Casciari.

Paura made in Usa: sparatoria in un centro commerciale

macyssparatoria-tuttacronacaAncora una sparatoria in America, questa volta in New Jersey dove in un centro commerciale di Paramus, nei pressi di New York, un uomo ha aperto il fuoco spararsi diversi colpi d’arma da fuoco. Sono stati i negozianti del Westfield Garden State Plaza Mall, dopo aver udito degli spari, ad allertare la polizia intorno alle 21 ora locale.

Il responsabile della sparatoria, che stando a quanto riportano i media sarebbe un 20enne, Richard Shoop, vestito di nero, con un casco da motociclista e armato di fucile, avrebbe sparato alle telecamere di sicurezza. In seguito è stata la Cnn a trasmettere le immagini dell’esterno del centro commerciale, sorvegliato da numerosi agenti.

Un rappresentante delle autorità locali ha precisato che “Sono stati sentiti diversi spari ma crediamo che a sparare sia stata solo una persona”. Il panico è serpeggiato immediatamente tra i venditori e i clienti del Mall. Lo sparatore è stato individuato ed è scattata la caccia all’uomo.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Terremoto a Gubbio nella notte, magnitudo 3,2

terremoto-gubbio-tuttacronaca

Un terremoto di magnitudo 3.2 è stato registrato alle 1.20 del 5 novembre nel Bacino di Gubbio dalla rete sismica nazionale dell’Ingv. Il sisma ha avuto ipocentro a 8,2 chilometri di profondità ed epicentro tra i comuni di Gubbio, Cantiano e Pietralunga, in provincia di Perugia. Al momento non si registrano danni a cose e/o persone.

8 scosse sismiche in 30 minuti nel Catanese, trema la Sicilia

terremoto-etna-adrano-tuttacronaca

Uno sciame sismico di 8 scosse di terremoto in meno di 30 minuti sono state registrate nel distretto sismico dell’Etna. Otto scosse tutte con lo stesso epicentro nella provincia di Cataniaed ipocentro a 18,5 chilometri di profondità.

Un brusco risveglio tra le 6.06 e le 6.33 del mattino del 5 novembre per coloro che hanno avvertito lo sciame sismico, con la scossa più forte registrata dalla rete sismica dell’Ingv di magnitudo 3.4, mentre le altre scosse hanno avuto magnitudo tra 2.5 e 3.1, tranne una di magnitudo 2.1.

L’epicentro delle 8 scosse è stato registrato tra Adrano, Belpasso, Biancavilla, Paternò, Santa Maria di Licodia e Ragalna, tutte località della provincia di Catania.

La prima scossa di magnitudo 3.1 è stata registrata alle 6,06 con ipocentro a 18,5 chilometri di profondità, poi una seconda scossa di magnitudo 2.6 è arrivata alle 6,07 con lo stesso ipocentro. Solo 3 minuti dopo, alle 6,10, la scossa più forte di magnitudo 3.4.

La quarta scossa di magnitudo 2.8 è stata registrata alle 6,16, poi un nuovo evento dello sciame sismico è arrivato appena 4 minuti dopo, alle 6,20 e con magnitudo 2.1 ma ad un ipocentro di 25 chilometri di profondità.

Alle 6,21 la sesta scossa di magnitudo 2.7 e di nuovo con ipocentro a 18,5 chilometri di profondità. Uno sciame che sembrava non finire, con la settima scossa di magnitudo 2.9 arrivata alle 6,29 e fino all’ottava e ultima scossa di magnitudo 2.5registrata alle 6,33.

Al momento non si registrano danni a cose e/o persone.

Veggente sgozzata in casa dal figlio nel Catanese

accoltellamento-madre-tuttacronacaLitigavano spesso, almeno secondo i vicini, il trentunenne Pietro Battiato e la madre, la 59enne Angela Zappalà, cartomante e veggente. Proprio l’attività della donna, svolta in casa, sarebbe stata una delle cause di tali litigi di cui l’ennesimo, questa mattina, si è trasformato in tragedia. Al culmine di una violenta lite nella loro abitazione di Fiumefreddo, nel Catanese, poco prima delle 5 di questa mattina il figlio ha sgozzato la donna con un coltello da cucina. Resosi conto di aver ucciso la madre, ha quindi chiamato il 113 limitandosi a dire “Venite, ho ucciso mia madre” e, nell’attesa dei carabinieri ai quali era stata mistata la chiamata, ha tentato di suicidarsi con una coltellata all’addome e attualmente si trova ricoverato in ospedale in gravissime condizioni dov’è piantonato, è infatti in stato di arresto con l’accusa di omicidio volontario.

Polemiche a Bologna: una classe scolastica di soli stranieri

scuola-stranieri-tuttacronacaE’ polemica per la classe “1.a A sperimentale” della suola media Besta di Bologna, sezione che raccoglie solo ragazzi stranieri, tra gli 11 e i 15 anni, giunti in Italia attraverso ricongiungimenti familiari e che non parlano la nostra lingua. Sono stati gli stessi genitori del Consiglio d’istituto a denunciare la scelta operata dal preside, Roberto Panzacchi, di mettere in atto questa divisione tra italiani e non. Il preside, dal canto suo, ha risposto alle critiche spiegando che la classe “non è un ghetto ma è stata istituita per integrare”, ma i genitori non sono d’accordo in quanto riscontrano, in una simile scelta, problemi tanto di carattere pratico che didattico: gli studenti avranno infatti come unico riferimento italiano l’insegnante, escludendo di fatto la possibilità di progredire nell’apprendimento dell’italiano attraverso “un’educazione tra pari”. Non solo, la classe è stata creata in modo da essere un “passaggio”: gli alunni potranno essere spostati in altre sezioni, con l’avanzare dell’anno scolastico e l’apprendimento dell’italiano e, contemporaneamente, nuovi alunni potranno essere inseriti. La mancanza di una composizione fissa, inoltre, non permetterà di creare un gruppo di riferimento.

“Un linguaggio diverso …

linguaggio-tuttacronaca … è una diversa visione della vita”

-Federico Fellini-

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: