Pjanic e alluvione a Roma: acqua alle ginocchia!

roma-tuttacronaca-pjanic_alluvione-foto-instagram

Il maltempo nella Capitale ha sorpreso anche il giocatore Miralem Pjanic, che sul suo profilo Instagram ha postato una foto che lo ritrae con l’acqua alle ginocchia, nel bel mezzo di una strada allagata. Il centrocampista sorride e commenta la foto con  «Ma che è successo stanotte?»

 

Baby-bulla le spacca una bottiglia in testa: aggredita 13enne

aggressione-napoli-tuttacronacaUna baby bulla 13enne ha aggredito, lo scorso sabato sera, poco dopo le 19 e tra decine di persone a passeggio, una sua coetanea. Il tutto perchè il ragazzino che, evidentemente, le interessava, riservava le sue attenzioni alla “rivale”. A quel punto la ragazzina ha pensato di vendicarsi a modo suo e, armata di una battiglia, ha colpito la sua vittima in testa mentre camminava con delle amiche. La ragazzina è finita in ospedale con un taglio sulla testa che ha richiesto due punti di sutura. Per fortuna niente di grave ma la paura è stata tanta e la bambina giura che il sabato sera, sul Lungomare, non ci mette più piede. «Mia figlia è impaurita e sotto choc – racconta la mamma della piccola vittima – e io ancora non ci credo. È una vicenda inquietante che deve farci riflettere sulla città in cui viviamo e sul futuro che stiamo offrendo ai nostri figli».  Il fatto è accaduto a Napoli, a Chiaia. Spiega il Mattino:

Camilla è stata aggredita alle spalle mentre camminava con un gruppo di amiche verso Castel dell’Ovo. Prima la passeggiata, poi un panino al pub per chiudere in bellezza la serata. Un modo come un altro per stare un po’ insieme dopo una settimana passata tra compiti e scuola, un appuntamento irrinunciabile, quello del sabato pomeriggio, quando il Lungomare diventa meta preferita da gran parte dei ragazzi della zona. «Prima le ha tirato i capelli, poi l’ha malmenata, infine – prosegue la mamma – ha preso la bottiglia di birra che stava bevendo e l’ha colpita sulla testa. Siamo stati molto fortunati, poteva andare peggio».  Già, perché quando è stata colpita con tanta violenza, la piccola Camilla è finita a terra, battendo la testa sul marciapiedi. «Per fortuna, tra botte, calci e bottigliate, se l’è cavata con un paio di punti. Un’aggressione di una violenza spropositata e soprattutto senza alcuna ragione». Spaventate anche le amiche di Camilla che hanno raccontato di spintoni, insulti e parolacce. Ma chi è la ragazza che ha picchiato Camilla? «Mia figlia non la conosceva, forse solo di vista. Di certo non faceva parte del suo gruppo di amiche. Pare si tratti di una ragazzina dei Quartieri Spagnoli ma non ne sono neanche sicura». Anche le amiche di Camilla confermano: «Non è nella nostra comitiva – dice Gioia – è un’infiltrata. E non è la prima volta che fa minacce, prova a metterci paura perché lei ha il coraggio di menare e noi no. La verità è che il sabato sera sul Lungomare è meglio non andarci più. Arriva gente molto pericolosa».

Il falso pentito Scarantino arrestato: l’accusa è di violenza sessuale

scarantino-tuttacronacaIl falso pentito Vincenzo Scarantino è stato prelevato dalla polizia al termine della trasmissione Servizio Pubblico. L’uomo è stato arrestato dalla Squadra mobile di Torino. Nei suoi confronti una ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Torino. La redazione del programma condotto da Michele Santoro ha affermato: “All’uscita degli studi di Cinecittà a Roma Vincenzo Scarantino è stato prelevato da due volanti della polizia mentre stava salendo su un’auto privata messa a disposizione dalla produzione”. E sottolinea: “Gli agenti hanno anche perquisito la nostra auto”, sottolinea la redazione. Nei confronti di Scarantino, il cui nome è noto per il depistaggio delle indagini sulla strage di via D’Amelio, l’accusa è di violenza sessuale: avrebbe abusato di una ragazza con problemi ospite di una comunità protetta nel torinese. Gli è stata contestata l’aggravante “dell’abuso di autorità”, secondo quanto si è appreso, perché quel giorno svolgeva mansioni di educatore in sostituzione di un altro operatore. Nell’ambito di quell’incarico, sempre secondo le prime informazioni raccolte, lavorava sotto un altro nome.

“Grillini squadristi mentre Grillo semina odio”: parla Matteo Renzi

grillini-proteste-tuttacronacaI grillini continuano a protestare in Aula, Beppe Grillo, atteso oggi a Roma, ha detto “Siamo noi la nuova resistenza” e intanto è arrivata la messa in stato di accusa del Presidente della Repubblica ad opera del Movimento 5 Stelle. In questo clima il segretario del Pd, Matteo Renzi, parla a La Stampa: “Una cosa senza senso, l’attacco al Presidente. Una vigliaccata. Napolitano va difeso anche per il fatto che la difesa della sua persona e del suo ruolo oggi coincide con la difesa delle istituzioni. Impedire a deputati di accedere alle commissioni per votare e lavorare è squadrismo; insultare con volgarità inaccettabili le nostre deputate è una vergogna, e c’è da ricorrere al codice penale”. E aggiunge con l’M5S “siamo di fronte ad una strategia lucida ma disperata: tutta studiata a tavolino”. Il sindaco fiorentino prosegue ancora: “La verità è che gli stiamo tagliando l’erba sotto i piedi, smontando uno a uno tutti i suoi soliti e triti argomenti”. “La riforma della legge elettorale, l’abolizione del Senato come Camera elettiva, la cancellazione delle Province, il taglio al finanziamento dei partiti e la revisione del Titolo V. Dalla politica arrivano finalmente risposte, Beppe Grillo non sa come reagire e perde la testa. E’ per questo che cerca la rissa, la butta in caciara e arriva addirittura a proporre l’impeachment di Napolitano”. E prosegue: “Capisco bene che i primi mesi di questa legislatura siano stati comodi per lui, con la politica bloccata e incapace di dare risposte: ha potuto approfittarne. Ma credo che ora abbia capito che la musica è totalmente cambiata e che andare avanti con la propaganda non può pagare”. Secondo Renzi “la politica comincia a dare risposte anche sulle altre riforme e se continua così, se ce la facciamo, per Grillo si fa notte”. “Un anno fa Beppe Grillo parlava di futuro e di cambiamento, di rinnovamento della Repubblica e di speranze per i giovani: con una campagna aggressiva ma allegra, con toni certo duri ma ancora speranzosi, ha quasi vinto le elezioni”, ricorda Renzi. Adesso, invece, “solo discorsi rabbiosi, bui, minacciosi, disperati. Semina odio. Ma il Paese non ne può più”. “A quest’atteggiamento rabbioso fa da contraltare l’idea che con un orizzonte serio e con la calma necessaria, quel che deve esser fatto sarà fatto. E’ per questo – conclude – che, al di là dell’indignazione, non siamo preoccupati da quel che dice e dalle assurde iniziative che mette in campo”.

“Sono innocente. La battaglia va avanti”: Sollecito e Knox dopo la sentenza

sollecito-tuttacronacaVentotto anni e sei mesi di reclusione per Amanda Knox, venticinque per Raffaele Sollecito. E’ questa la decisione della corte di assise di Firenze al termine del processo d’appello bis per l’omicidio di Meredith Kercher. Nelle prime ore del mattino, inoltre, gli agenti della Squadra mobile di Firenze e di Udine hanno notificato il divieto di espatrio a Raffaele Sollecito. Sollecito è stato raggiunto in un paese tra Udine e Tarvisio, dove si era ritirato in attesa della sentenza, ed è stato portato in Questura a Udine. Dopo aver ricevuto la notifica, al telefono con il suo legale Luca Mauri, Sollecito ha ribadito: “Avvocato, io sono innocente. La battaglia va avanti”.

Amanda Knox ha invece atteso la sentenza a Seattle, a casa del padre, dove i fotografi l’hanno attesa all’uscita, dopo la lettura della sentenza. L’americana è stata fotografata mentre, incappucciata per sfuggire ai flash. “Essendo stata in passato giudicata innocente, mi aspettavo di meglio dal sistema giudiziario italiano. Contro di me un apparato accusatorio inesistente”. Così Amanda Knox ha commentato, in una nota, la condanna dalla Corte d’Appello di Firenze. “La mia famiglia ed io – prosegue la 27enne – abbiamo sofferto molto da questa persecuzione ingiusta”. Quindi ha attaccato il sistema giudiziario italiano, osservando che è stata vittima di “indagini grette e piene di pregiudizi, della riluttanza ad ammettere errori”. Contro di lei, secondo Amanda s’è ricorso a “testimonianze inattendibili e un apparato accusatorio e probatorio inconsistente e infondato”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Vucinic-Guarin: lo scambio è last minute!

vucinic-guarin-tuttacronacaNe avevamo parlato nei giorni scorsi: era davvero da ritenersi un capitolo chiuso lo scabio Vucinic-Guarin? La risposta era che possibilità di ripresa c’erano. E ora quella riapertura c’è stata: già nelle prossime ore potrebbe arrivare la fumata bianca per la trattativa tra Inter e Juve. I due giocatori non sono convinti di vestire la rispettiva maglia e i continui rifiuti ad altre destinazioni dell’attaccante bianconero, unito al colpo Osvaldo, hanno rispolverato la trattativa con l’Inter. Del resto anche Guarin sembra non vedere altri club se non quello bianconero, arrivando anche a rifiutare altre offerte e proprio quest’ultimo, tramite il suo agente, ha fatto sapere di volere un incontro con la dirigenza per parlare del suo futuro, ovvero del suo addio alla maglia nerazzurra; Vucinic ha fatto lo stesso ma rifiutando tutte le proposte arrivate in sede alla Juventus che non fossero quella dell’Inter. A questo punto ai due club non resta che ricominciare a parlare con un unico punto in comune: un accordo verbale che preveda l’inutilizzo dei giocatori in Juventus-Inter di domenica sera.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: