Un albero alto più di 5 metri per il Natale della famiglia Obama

albero-natale-obama-tuttacronacaVenerdì è arrivato, come da tradizione, in carrozza, trainato da due cavalli, l’albero di Natale che verrà allestito nella Blue Room della Casa Bianca. L’albero, alto più di cinque metri, è stato accolto presso quella che sarà la sua “casa” per il periodo delle festività dalla First Lady Michelle Obama, insieme alle figlie Sasha e Malia. E non potevano mancare le due mascotte della famiglia Obama: i due cani presidenziali, Bo e Sunny.

Roma e i suoi disservizi: in tilt emettitrici di biglietti. Comprateli nei bar!

atac-tuttacronaca

Un weekend di fine novembre, con gran parte dei romani e dei turisti che approfittando anche di un clima rigido, ma col sole avevano progettato un sabato al centro per vedere le vetrine e pensare ai primi acquisti natalizi… ma arrivati sotto la metro per recarsi nella zona pedonalizzata della Capitale o semplicemente per andare a lavoro si sono trovati a non poter acquistare un biglietto dalle macchine emettitrici di tickets presenti nelle diverse stazioni. Il guasto tecnico infatti non permette la stampa del titolo di viaggio. Al lavoro c’è una squadra che sta cercando di ripristinare il sistema. Al momento l’Atac ha invitato i passeggeri a munirsi preventivamente di biglietto utilizzando la rete di vendita esterna (esercizi commerciali o meb presenti sui bus) o nelle biglietterie Atac nelle stazioni principali del metrò e delle ferrovie Roma-Lido e Roma-Viterbo. Per ridurre i disagi, nelle principali stazioni sono presenti squadre di personale Atac addetti alla vendita dei titoli di viaggio. L’ennesimo disservizio al trasporto pubblico della capitale

L’elicottero della polizia che precipita sopra un pub

elicottero-pub-scozia-tuttacronacaNon è ancora stata chiarita la dinamica della caduta di un elicottero della polizia venerdì sera nel centro di Glasgow, in Scozia, anche anche se sono numerose le testimonianze di chi ha visto chiaramente il velivolo precipitare e ha descritto la situazione sul posto come “orribile”. Il velivolo si è schiantato su un pub, The Clutha, sfondandone il tetto. Al momento dello schianto, nel locale stava suonando una band: i componenti del gruppo musicale, attraverso la loro pagina Facebook, hanno fatto sapere di essere illesi ma alcuni testimoni hanno comunque riferito che ci sarebbero diversi feriti. Sul luogo, sono arrivati 15 mezzi dei vigili del fuoco, oltre alle ambulanze e ai mezzi della polizia. Jim Murphy, parlamentare laburista e portavoce della Difesa, si trovava in zona proprio al momento dell’incidente ed ha spiegato che stava guidando nel quartiere “proprio qualche secondo dopo aver visto quella che sembrava la caduta di un elicottero su un pub”. I servizi di emergenza hanno reso in seguito noto che diverse persone sono rimaste intrappolate sotto le macerie del pub mentre diversi feriti sono già stati soccorsi. Un vigile del fuoco ha spiegato che i soccorritori “hanno avuto contatti con le persone intrappolate che si trovavano all’interno del bar Clutha”. Non ha saputo quantificare per ora i feriti.

Questa presentazione richiede JavaScript.

I due bambini di tre anni ostaggio degli sfruttatori della prostituzione

bimbi-ostaggio-tuttacronacaE’ il quotidiano spagnolo El Paìs che porta alla luce una storia di povertà e sfruttamento, una pagina buia della cronaca venuta allo scoperto grazie alla polizia di Toledo. Degli uomini che avevano aiutato due madri nigeriane ad entrare clandestinamente in Spagna, le facevano prostituire in Francia affinchè ripagassero il loro debito, di 30 e 40mila euro. Gli sfruttatori trattenevano i figli  delle donne, due bimbi di tre anni, come ‘garanzia’ del loro debito. I piccoli sono stati trovati in un appartamento a Valmojado: secondo gli agenti erano denutriti e imbottiti di sonniferi e tranquillanti, in modo da essere controllati più facilmente.

Federico Perna, morto in carcere a 34 anni. Aperta un’indagine interna

federico-perna-tuttacronacaL’8 novembre moriva nel carcere di Poggioreale, in provincia di Trapani, Federico Perna e ora la madre, Nobilia Scafuro, chiede di conoscere la verità, dopo aver denunciato delle anomalie e il fatto di non aver ricevuto risposte. Il ministro della Giustizia, Anna Maria Cancellieri, attraverso il capo del Dap Giovanni Tamburino, ha disposto una “rigorosa indagine amministrativa interna” al riguardo. Il guardasigilli, che ha espresso “le sue condoglianze e la sua personale vicinanza alla mamma del giovane”, “auspica che sulla vicenda sia fatta completa chiarezza, assicurando la massima collaborazione alla Procura della Repubblica che ha già avviato una sua inchiesta”. Dal canto suo la madre di Perna ha fin da subito raccontato una storia che lei ritiene essere piena di punti bui, sia per quello che riguarda i momenti successivi alla morte che, soprattutto, quelli precedenti, quando il 34enne stava male e forse, denuncia la donna,  qualcuno non ha fatto quello che doveva fare. L’uomo, racconta la madre, aveva bisogno di un trapianto di fegato e da giorni perdeva sangue dalla bocca quando tossiva. Si trovava nel Padiglione Avellino, cella numero sei, insieme ad altre undici persone. “Federico non doveva restare in carcere, ma essere ricoverato in ospedale: aveva bisogno di un trapianto ed era stato dichiarato incompatibile con la detenzione da due diversi rapporti clinici, stilati dei Dirigenti Sanitari delle carceri di Viterbo e Napoli Secondigliano – questo il racconto della mamma pochi giorni dopo la morte del figlio – Invece, da Secondigliano è stato trasferito a Poggioreale, dove le sue condizioni di salute si sono ulteriormente aggravate: sputava sangue, letteralmente, e chiedeva il ricovero disperatamente da almeno dieci giorni lamentando dolori lancinanti allo stomaco”. La famiglia ha appreso della sua morte “da una lettera di un compagno di cella”. “Non sappiamo nemmeno dove sia morto, perchè le versioni sono diverse – la denuncia della mamma – ci dicono che è morto nell’infermeria del carcere di Poggioreale, di attacco cardiaco e senza la possibilità di essere salvato con il defibrillatore, poi ci dicono che è morto in ambulanza, poi ancora che è morto prima di essere caricato in ambulanza o addirittura in ospedale, e anche su questo ci hanno nominato più di una struttura possibile”.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: