Se puoi sognarlo, puoi farlo – Walt Disney

sognare-walt disney-tuttacronaca

Annunci

Extra lavoro per Napolitano… s’inizia alle 11 con le nuove consultazioni!

il_presidente_napolitano-tuttacronaca

Si comincerà alle 11 con la delegazione del Pdl (della quale questa volta potrebbe fare parte anche Silvio Berlusconi). Nel pomeriggio il calendario stilato in tempi record dal Quirinale prevede alle 16 l’incontro con il Movimento Cinque Stelle (non si conoscono al momento le intenzioni di Beppe Grillo, che già oggi alcuni rumors davano in arrivo a Roma per incontrare i suoi parlamentari), alle 17 con Scelta Civica e alle 18 con il Partito democratico.

Crisi Nord Corea è allerta missilistica!

pyongyang-corea del nord-tuttacronaca

Il leader della Corea del Nord, Kim Jong-un, ha ordinato l’allerta per tutte le unità missilistiche, pronte al lancio contro le basi Usa nel sud del Pacifico e la Corea del Sud, in risposta all’invio di bombardieri strategici B-2 Stealth Usa per le esercitazioni congiunte con Seul. Secondo l’agenzia ufficiale nordcoreana Kcna, Kim “ha firmato il piano sui preparativi tecnici dei missili strategici, ordinando di essere pronti al lancio”.

L’Esercito popolare nordcoreano (Kpa) dev’essere pronto per “colpire in qualunque momento le basi sul territorio degli Stati uniti, sulle sue basi militari, nei teatri operativi del Pacifico, compresi Hawaii e Guam, e su quelle in Corea del Sud”. Nel firmare il piano, alla mezzanotte ora di Pyongyang, Kim, scrive la Kcna, ha “giudicato che è arrivato il tempo di saldare i conti con gli imperialisti Usa, vista la situazione”.

Mandela grave? Obama è preoccupato!

Obama -tuttacronaca-mandela

Il presidente americano Barack Obama si dice “molto preoccupato” per lo salute di Nelson Mandela, che definisce “eroe per tutti noi”. “Pensiamo a lui e alla sua famiglia e preghiamo per loro” mette in evidenza Obama, augurandosi che Mandela “vinca anche quest’ultima prova. Sappiamo tutti quanto ha fatto per il suo popolo, per il Sudafrica, per il suo continente. E’ stato un’ispirazione per noi tutti”.

Le grandi manovre di Putin

putin-tuttacronaca-manovre-militari-mar-nero

Con una decisione annunciata senza alcun preavviso, il presidente russo, Vladimir Putin, ha ordinato l’avvio per questa notte di manovre militari in grande stile nel Mar Nero. Una mossa che rischia di riaccendere la latente tensione con i vicini Ucraina e Georgia. Parteciperanno alle esercitazioni militari 36 navi stanziate a Sebastopoli, in Crimea (Ucraina) e a Novorossisk (Russia meridionale), e fino a 7mila uomini.

Travaglio vs Grasso!

marco travaglio-tuttacronaca

“Resta che lei è un furbo. Il suo allenatore dice che lei riusciva sempre a non sporcarsi, neanche con il fango in campo. E’ Dell’Utri a dirlo… Lei ha lanciato accuse a chi non può difendersi perché rischiano sanzioni disciplinari… Non ho firmato l’appello del processo Andreotti perchè ero testimone e non potevo firmare. Lei però doveva solo mettere il visto… lei di quel processo non ne vuole sapere… il suo mancato visto infanga ancora di più i pm che già erano presi di mira dai media e chiamati ‘toghe rosse’ e infangati per il loro operato. In due interviste però non fa menzione della sua impossibilità ad apporre il visto… dice che le è mancato il tempo.”

 “Vicenzo Logiudice detto Mangialasagne, che è solo un Udc di minore profilo… non ha nulla a che vedere con i grandi processi di  mafia”

“Caselli. Le leggi le ha ottenute, lei non le ha chieste ma le ha meritate. Berlusconi le ha dato 3 leggi per sconfiggere Caselli. Se lei non voleva vincere un concorso truccato si doveva ritirare e se nominato rifiutare l’incarico. Caselli non ha potuto fare neppure il ricorso al Tar”

Per quale motivo lei è stato l’unico pm antimafia ad essere elogiato da Dell’Utri e favorito da Berlusconi?

La Parodi chiede ad Harry Style un saluto per sua figlia!

Cristina-Parodi-harry stiles-figlia-twitter-tuttacronaca

Cristina Parodi cede alle insistenze della figlia e twitta all’idolo delle teenagers Harry Styles dei One Direction.

«My daughter is crazy for you. She always listens for your music. During next show in Milan can you say hello to Angelica? please!» («Mia figlia è pazza di te. Ascolta sempre la tua musica. Al prossimo concerto di Milano puoi dire ciao ad Angelica? Per favore!», ha scritto in inglese la conduttrice.

20 anni si serie A e non sentirli! Francesco a Roma.

francesco_totti_tuttacronaca

Giornata speciale per il capitano giallorosso che festeggia 20 anni di carriera. ”Un giorno che difficilmente dimenticherò”. Fuochi e uno striscione di 50 metri a Trigoria: ”E non finisce qui, il meglio deve ancora venire”. Sul futuro con al Roma: “Vincere due scudetti con questo club sarebbe un altro record, spero di avere il tempo di riuscirci”. Sui Mondiali 2014: “Penso solo al presente, se tra un anno starò bene parlerò con Prandelli e decideremo insieme “

Laura Boldrini scrive a Monti!

Boldrini-laura-tuttacronaca

Tutti contro la Tares. «Il mancato rinvio al 2014, da parte del Governo, dell’applicazione della Tares, richiesto anche dai Comuni, è inspiegabile. La soluzione individuata dal ministero dell’ambiente, del mantenimento per l’anno in corso delle vecchie Tarsu e Tia, appare una scelta più che giustificata stante la miriade di incertezze che costellerebbe l’applicazione della Tares già da luglio». Così il presidente della Confedilizia, Corrado Sforza Fogliani. Contro l’entrata in vigore dell’imposta anche l’Anci per bocca del delegato alle politiche energetiche e ai rifiuti, Filippo Bernocchi: «Stiamo sollecitando ormai da diverso tempo un intervento del governo indispensabile ad assicurare ai cittadini la continuità di servizi di pubblica utilità. La crisi di liquidità generata dal posticipo del termine della riscossione della Tares aggraverà insostenibilmente la situazione finanziaria di comuni e aziende, con gravi ricadute sulla qualità della vita delle nostre comunità».

Per fare il punto della situazione, monitorare eventuali iniziative del Governo e decidere le azioni da intraprendere, l’Anci ha convocato una riunione con i sindacati e le rappresentanze delle aziende del settore che si terrà presso la sede dell’associazione il prossimo 2 aprile. Contro la Tares anche il candidato al Campidoglio, Paolo Gentiloni: «Ho presentato un’interrogazione parlamentare affinché sia subito sospesa la nuova Tares, che per Roma significa altro 70 milioni di euro di tasse in più. È stupefacente e inaccettabile che il governo non abbia ieri, in consiglio dei ministri, deciso nulla». E un gruppo di parlamentari Pd, capitanato da Michele Anzaldi, che ha chiesto alla Presidente Laura Boldrini di chiedere al governo dimissionario di rinviare il provvedimento, dando un segnale concreto ai cittadini.

In serata anche la presidente della camera, Laura Boldrini, ha scritto una lettera al premier Mario Monti, sul tema della scadenza Tares. «Ho ricevuto oggi dai deputati Anzaldi, Gentiloni e Nardella una lettera nella quale mi hanno chiesto di interessarla affinché sia adottato un provvedimento di rinvio della scadenza di quest’ultima imposta, ritenuta di complessa applicazione. I predetti deputati hanno fatto riferimento al moltiplicarsi degli appelli al governo pervenuti da molte parti, compresa l’Anci, che peraltro, in un incontro avuto con me presso la camera, aveva avanzato analoghe considerazioni. Le chiedo che il Governo da lei presieduto effettui un esame del problema della concentrazione delle predette scadenze fiscali e valuti l’opportunità di assumere le conseguenti iniziative in ordine alla Tares».

BASTA BIEBER… MA STUDIO APERTO NON SI FERMA!

justin bieber-studio aperto-tuttacronaca

Ieri era il ragazzaccio, quello che si droga, beve, è esaltato e sputa addosso ai vicini di casa. Oggi è Romeo 2.0. La redazione di Studio Aperto forse è un po’ confusa, o quantomeno poco aggiornata… forse pensa che Justin sia una cosa e Biber un’altra. Accende fiammiferi, scaglia giudizi ed entra nel privatissimo mondo delle teenagers con teorie bizzarre e assolutamente superficiali. Studio Aperto che vuole la notizia anche quando lo scoop non c’è… telegiornali e giornalisti che non si preoccupano di essere schizzofrenici, di assegnare maschere da badboy o da angelo… l’importante è lo share! Così Romeo 2.0 approda in twitter e ci si chiede… ma cosa inventerà domani Studio Aperto?

Basta polemiche, che scenda il sipario e si lasci il mito alle Beliebers… si lasci il sogno senza infrangerlo a chi ha ancora un modello da seguire, a chi sa far aprire le ali a milioni di adolescenti… non roviniamo sempre tutto con il notro cinismo da adulti delusi dal nostro presente, non rovesciamo invidie e non accendiamo bombe su chi negli ideali ha il diritto di credere e di lottare per realizzarli!

BASTA BIEBER SULLA BOCCA DI TUTTI E BASTA STUDIO APERTO!

Matteo incontra Dario, Vasco ed Enrico!

renzi-matteo-tuttacronaca

Non solo Anci, non solo incontri istituzionali sul patto di stabilità e con i rappresentanti di Ferrovie e Autostrade, un grande classico di Matteo Renzi quando va nella Capitale. Il sindaco di Firenze ha approfittato dei due giorni romani anche per alcuni colloqui con i vertici del Pd, impegnati in queste ore nel delicatissimo ma ormai, tramontato, tentativo di formare un governo Bersani.

Un paio di conversazioni telefoniche: una con Dario Franceschini, l’altra con Vasco Errani, fra i dirigenti con cui Renzi va più d’accordo. Durante le primarie fu proprio il presidente dell’Emilia Romagna, di stretta osservanza bersaniana, l’interlocutore privilegiato del sindaco. Normale che in queste ore siano lui e Franceschini, con cui peraltro i contatti sono frequenti, a tenere aggiornato il Sindaco di Firenze e a capire che cosa lui abbia in testa. Ma Renzi ha anche visto il vicesegretario Enrico Letta.

La linea di Renzi è chiara: Bersani ha fallito. Se il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano glielo chiedesse, lui ora è pronto.  Quante chance ci sono? Non molte, ma forse è anche un sospiro di sollievo per Matteo… ora c’è solo da bruciarsi!

Il bacio di Francesco durante la lavanda!

bergoglio-lavanda-piedi-tuttacronaca

Dopo la visita al carcere minorile romani di Casteli di Marmo Papa Francesco, al termine della breve Omelia per la Messa In Coena Domini tenuta nella cappella del carcere  ha proceduto alla tradizionale cerimonia della ‘lavanda dei piedì, richiamando lo stesso gesto che fece Gesù con i suoi 12 discepoli. Il Pontefice lo fa con 12 giovani ospitati nella struttura penitenziaria, ma con una significativa innovazione: i 12 ragazzi, infatti, sono 10 maschi e 2 femmine. Nel corso dell’Omelia, spiegando questo gesto compiuto da Cristo ai discepoli, il Papa lo ha definito «una carezza di Gesù, venuto a servire e ad aiutarci».

Sempre caro mi fu quest’ermo colle!

bersani-napolitano-mandato-governo-tuttacronaca

Consultazioni il cui esito non è definitivo.

“Ho riferito al Presidente delle consultazioni che non hanno avuto un esito definitivo”.

Il presidente farà i suoi accertamenti! Si torna a consultazione con il Napolitano. Il mandato non è più nelle mani di Bersani, ma sarà il Colle a condurre le consultazioni nei prossimi giorni.

Le directioners italiane chiedono scusa per le inglesi!

NiallHoranBroWedding

Aver il matrimonio rovinato perchè fratelli di una star famosa. Succede a Greg, fratello di Niall Horan dei OneDirection! Ieri, Approfittando di una pausa del tour della band, Niall, ieri, ha partecipato al matrimonio del fratello a Mullingar. Assiepate fuori dalla chiesa però c’erano le directioners inglesi che hanno invaso la privacy non solo di Niall, ma anche dei novelli sposi. Il gesto oggi è stato duramente contestato su internet dalle fans italiane. Su twitter si sono susseguiti una serie di messaggi con i quali si deplorava il gesto delle directioners inglesi, che hanno invaso la scena non avendo rispetto di un momento privato di Niall.

“Non era un meet e non era il giorno di Niall, era il giorno di Greg! Niall, sorry from italian directioners” scrive una fan su Twitter all’hashtag #wearesorrygregandniall.

“Siamo directioners, dovremmo andare ai loro concerti, non ai loro matrimoni di famiglia”, dice “Liamburger”.

“Un matrimonio è stato rovinato dalle ragazzine di dieci anni con gli ormoni a mille. Ora siete orgogliose? “ chiede “Stay”.

“Endlessoned” regala un pensiero a Denise Kelly, la nuova moglie di Greg Horan:“Immaginate com’è triste la sposa. Il sogno di ogni sposa è quello di essere regina al proprio matrimonio”. “Fatepistis” non si dà pace: “leccare la macchina? Per piacere, fate funzionare il criceto che avete in testa. Pensare è gratis”.

Il riassunto della vicenda lo fa “Ciastinbibah”: “le inglesi hanno rovinato il matrimonio, le italiane creano un trend per scusarsi. Trovate le differenze”.

Gas e luce ci costeranno meno dal 1 aprile!

luce-gas-ribassi-bollette-tuttacronaca

È il primo calo in tre anni: dal primo aprile le tariffe del gas e della luce scenderanno del 4,2% e dell’1%, apportando un risparmio calcolato mediamente in 60 euro a famiglia all’anno. Lo ha deciso l’Autorità per l’Energia, che ha così inaugurato il nuovo metodo di calcolo per il gas. Le tariffe valgono per il periodo aprile-giugno.

3 aprile spento Colosseo e Foro! il twitter di Alemanno.

colosseo-buio-alemanno-marò-tuttacronaca

Mercoledì 3 aprile spegneremo le luci del Colosseo, e per la prima volta anche quelle dei Fori imperiali, del Foro romano e dei Mercati Traianei, per rinnovare la nostra vicinanza ai due marò Salvatore Girone e Massimiliano Latorre.
Un gesto simbolico e di solidarietà che sono certo vedrà la partecipazione di tanti cittadini, e con il quale vogliamo mantenere alta l’attenzione per riportare a casa quanto prima i nostri due soldati.

Claudio Lippi crea confusione sul web!

lippi-claudio-morto-web-twitter

“La notizia della morte di Claudio Lippi… mi ha devastato… Claudio ,amico mio,RIP!”, con questo messaggio su Twitter Ascanio Pacelli dava l’addio a Claudio Lippi, uno dei volti di Milan Channel, l’emittente rossonera, rimasto vittima di un mortale incidente. Il cinguettio però ha provocato un pò di scompiglio nei follower, convinti invece che si trattasse del noto conduttore televisivo.
Per spiegare la cosa poi l’ex gieffino, diventato da poco padre del secondo figlio, Tancredi, ha postato un altro messaggio: “Claudio Lippi ,era un mio compagno della nazionale calcio tv, commentatore di Milan channel, un ragazzo giovanissimo,appena diventato papà!” Insomma un’omonimia che ha fatto nascere il caos in rete!

Amanda Knox… abbassa i toni dopo la sentenza della Cassazione!

amanda knox-libro-tuttacronaca

Il libro di memorie di Amanda Knox “Waiting to be heard” verrà pubblicato nei tempi prestabiliti nonostante l’annullamento dell’assoluzione per l’omicidio della studentessa Meredith Kercher. Come scrive il Mirror online, tra l’altro, verrà modificato il capitolo sulla giustizia italiana (e tolte le critiche ai pm, ai giudici e alla polizia). “Verranno abbassati i toni, per evitare ritorsioni”, raccontano gli avvocati della ragazza americana.  Quindi se non usciva la sentenza di annullamento  il libro sarebbe uscito con gli insulti alla magistratura italiana?

HarperCollins, la casa editrice della 25enne di Seattle, ha confermato quindi i piani per il lancio del libro e per le interviste promozionali: Waiting to be heard sarà nelle librerie a partire dal prossimo 30 aprile. La Knox, che dovrà affrontare nuovamente il processo di secondo grado dopo l’annullamento da parte della Corte di Cassazione della sentenza di assoluzione per lei e Raffaele Sollecito, ha firmato un contratto editoriale da quattro milioni di dollari nel 2012 per la pubblicazione delle sue memorie. Nel testo la ragazza racconta la sua esperienza in carcere, il rapporto con la polizia italiana, oltre a nuovi dettagli sul caso che l’ha vista coinvolta. La sera del 30 aprile verrà trasmessa anche la prima intervista televisiva di Amandasulla rete Abc, con la giornalista Diane Sawyer.

Perugia, il giallo si dipana!

giallo-perugia-julia-tosti-tuttacronaca

Novità nelle indagini per l’omicidio di Alessandro Polizzi, il 24enne ucciso a colpi di pistola lunedì scorso a Perugia. Secondo quanto si apprende, ci sarebbero due indagati: si tratta dell’ex fidanzato della compagna di Polizzi, Julia Tosti, e del padre del ragazzo, dimesso ieri dall’ospedale dopo essere stato aggredito venerdì scorso proprio dalla vittima.

Fiaccolata per Alessandro alle 18 Oggi dalle 18 a Ponte San Giovanni, frazione di Perugia, si terrà una fiaccolata in memoria di Alessandro Polizzi, il 24enne ucciso tra lunedì e martedì mentre era in casa con la sua fidanzata Julia. L’appuntamento è stato lanciato via Facebook dagli amici di Alessandro: “Siate numerosi per la giustizia per questo ragazzo”. La fiaccolata partirà dal pub Zanzibar e si concluderà in piazza Bellini.

Carta e penna per fermare l’urlo telematico di Grillo!

beppe-grillo-tuttacronaca

Per la prima volta, a dire “ripensaci” a Beppe Grillo, è un esponente “ufficiale” del MoVimento 5 stelle. Un consigliere comunale che ha preso carta e penna e ha scritto. Una lettera, aperta, pubblica, indirizzata al proprio leader. “Caro Beppe ti scrivo da Venezia” firmato Gian Luigi Placella, origini napoletane consigliere comunale, dal 2009 iscritto ai meet up grillini. Picella di se stesso dice: “64 anni, pensionato vivo a Venezia chirurgo ortopedico”.

Placella riassume, con toni pacati e in maniera articolata, quello che parte della base riporta nelle ultime settimane nel blog di Grillo. Una lunga lettera (in fondo all’articolo la lettera completa) con un obiettivo su tutti: far sapere a Beppe che c’è chi, tra i militanti a cinque stelle, crede che si debbanno superare intransigenze e pregiudiziali: “Non è più tempo di proclami di dogmi, di certezze assolute di orgogliose crociate. È tempo di ascoltare con umiltà e con urgenza quello che il paese sempre più flebilmente ci chiede: di salvarlo dalla miseria che incombe. Non c’è più tempo, Beppe, per strategie. Per il no inflessibile”.

Un virus sconosciuto, fa strage in Medio Oriente! Allarme contagio.

tuttacronaca-batterio-virus

Il misterioso coronavirus che ha già fatto undici vittime in Medio Oriente sembra essere molto piu’ pericoloso della Sars. Lo scrive il South China Morning Post che riporta uno studio della Universita’ di Hong Kong, secondo il quale il nuovo virus sarebbe anche piu’ ”promiscuo”, capace cioe’ di infettare diverse specie.

Diversamente dalla Sars, il misterioso coronavirus puo’ interessare diversi organi e uccidere rapidamente le cellule.

Non si conosce l’origine del virus, apparso per la prima volta in pipistrelli. Secondo gli scienziati di Hong Kong, il virus, che nei giorni scorsi ha ucciso altre due persone tra Emirati Arabi e Arabia Saudita, attacca diverse cellule umane nel fegato, reni, vie respiratorie basse, intestino e tessuti microfagi. Proprio per queste caratteristiche, il nuovo coronavirus ha un tasso di mortalita’ del 56% rispetto a quello della Sars che e’ dell’11%. La preoccupazione degli scienziati e’ che il virus possa mutare. A differenza della Sars, infatti, il nuovo virus non e’ cosi’ contagioso perche’ colpisce le vie aeree respiratorie inferiori e non superiori, ma una mutazione potrebbe far cambiare tutto. Per l’organizzazione mondiale della sanita’, sono 17 i contagiati.

Il ladro che scappava in taxi!

taxi-rapinatore-furto-torino-tuttacronaca

Una tecnica singolare. Appena compiuto un colpo in banca Alessandro Montemurno chiamava un taxi per farsi prelevare, quindi si allontanava lasciando una lauta mancia all’ignaro tassista, spesso anche 50 euro. E le rapine a Torino fioccavano, otto in pochi giorni. Il rapinatore è stato arrestato dai carabinieri del Comando provinciale di Torino, che lo hanno identificato e arrestato. Al vaglio dei militari anche altre rapine, compiute nei mesi scorsi in Torino e Provincia.

«Non ho una fissa dimora e in questo periodo ho fatto una vita da sbandato». Si è giustificato così, davanti ai carabinieri che lo hanno arrestato, il 36enne, rapinatore seriale che spesso utilizzava ignari tassisti per raggiungere e lasciare le banche obiettivo dei suoi colpi. Non sempre: in alcune occasioni si è fatto accompagnare in taxi sul luogo della rapina, e al ritorno ha usato il treno. L’uomo ha confessato le otto rapine di cui era accusato e l’arresto è già stato convalidato dal gip.

 

Sedava i pazienti e li stuprava!

fisioterapista-tuttacronaca

Sedava i pazienti che si affidavano alle sue cure, negli studi di Belluno e Varese, e sarebbero almeno 150 le persone che avrebbero subito violenza sessuale dal falso fisioterapista e medico sportivo Roberto Benatti. Per l’impostore il pm di Busto Arsizio, Raffaella Zappatini, ha chiesto una condanna a 14 anni di carcere.
Le accuse a carico di Benatti sono molteplici: violenza sessuale, esercizio abusivo della professione medica e detenzione di stupefacenti. Questi ultimi erano somministrati ai pazienti spacciandoli per medicinali da integrare alla terapia.
La prima denuncia a carico di Benatti risale al 2007, quando uno dei pazienti si accorse che il falso medico lo stava violentando nonostante fosse stato narcotizzato. Dopo quell’episodio il massaggiatore è stato arrestato dai carabinieri, che analizzando il suo computer hanno anche trovato un archivio con le foto delle vittime.
A oggi ci sono circa 20 parti civili che hanno chiesto risarcimenti a partire dai 70 ai 200mila euro ciascuno.
Il 24 aprile, data della prossima udienza, in aula ci sarà solo l’avvocato di Benatti, poiché una volta fuori dal carcere il pornoterapista è scappato a Santo Domingo.

Ennesimo calciatore stroncato da malore… cosa c’è dietro?

Stanko Zecevic-calciatore-morto-tuttacronacaLa tragica morte di un giocatore di 19 anni scuote il calcio bosniaco. Stanko Zecevic, attaccante e talento emergente dello Slavija Sarajevo, è stato stroncato da un malore davanti alla porta della sua abitazione. A nulla sono valsi i tentativi di rianimarlo. La scioccante notizia è stata data da Radio Sarajevo e confermata da Dusko Petrovic, allenatore dello Slavija. Mai avute così tante morti nel mondo dello sport! Come è possibile che calciatori allenati e sotto controllo medico siano improvvisamente stroncati da problemi cardiaci? Cosa c’è dietro?

Grasso che cola… se si fa un governo!

pietro grasso-tuttacronaca

Pietro Grasso ritiene che questo Paese abbia bisogno di un governo “a tutti i costi” per ripartire. Il presidente del Senato lo ha detto in visita alla Città della Scienza a Napoli. “I cittadini – aggiunge – non comprenderebbero, sembra quasi che diamo la colpa a loro perché non sono riusciti a votare in modo da farci governare”. Grasso ha “cercato di mettere in moto tante cose ma mi sono reso conto che senza un governo è impossibile”. Impossibile poter fare i propri interessi e non quelli degli italiani? Impossibile far fuori le accuse di Caselli o Travaglio? Mettere a tacere le verità scomode? Sì, Grasso ha ragione senza un governo non si possono fare molte cose… al limite le riforme che servono all’Italia, ma che non interessano i politici!

Matteo Renzi ad Amici? Si aspetta la smentita… o una conferma?

amici-matteo renzi-maria de filippi-tv-mediaset

Matteo Renzi sarà con tutta probabilità ospite dell’esordio del serale di Amici. Secondo un tweet di Paolo Calvani, responsabile comunicazione Mediaset, il sindaco di Firenze andrà «in un noto programma tv di intrattenimento di prima serata».
Calvani non lo dice ma il programma dovrebbe proprio essere il serale di Amici di Maria De Filippi, che debutterà sabato 6 su Canale 5. Anche perchè altri show di intrattenimento nel prime time di Mediaset al momento non ce ne sono.

Papa Francesco ora pensa al premier!

papa_francesco-tuttacronaca-premier

Chi sceglierà Francesco come suo “premier” al posto di Tarcisio Bertone? Secondo alcune fonti la nomina dovrebbe avvenire subito dopo Pasqua, ma altri sono pronti a mettere la mano sul fuoco che nulla cambierà sino all’estate. Nel collegio cardinalizio sono ben noti i “peccati”, di Bertone, il salesiano legato a Benedetto XVI da una fiducia (o ricatto?) sino alla fine del regno di Ratzinger. L’uomo che fu il più vicino alla vicenda Vatileaks e che ora diventa scomodo a Jorge Bergoglio. Già si fanno previsioni e  in testa ci sarebbero il segretario della Congregazione per i vescovi Lorenzo Baldisseri e il prefetto per la Congregazione per l’evangelizzazione dei popoli Fernando Filoni.

Sicuro è che ci sarà un ricambio, quell'”eminenza grigia, quasi nera”, papa Francesco ha già dimostrato ampiamente di non volerla riconfermare. Ma chi sono i candidati?

Per dieci anni, prima di arrivare, nel gennaio 2012, proprio come Bergoglio “dalla fine del mondo” a Roma, Baldisseri ha guidato la prestigiosa nunziatura brasiliana, nell’America latina da cui proviene Papa Francesco. Il suo curriculum e le sue abili capacità diplomatiche sono ben note a Bergoglio che ha visto Baldisseri all’opera con il presidente Luiz Inácio Lula da Silva. Una carriera, quella dell’ex Nunzio apostolico, costruita tra musica e diplomazia. Il vescovo toscano, infatti, è un grande pianista e ha persino inciso due cd con un repertorio che spazia da Giacomo Puccini a Wolfang Amadeus Mozart, da Heitor Villa-Lobos a Franz Liszt, da Claude Debussy a Robert Schumann, da Pietro Mascagni a Frédéric Chopin. È stato lui, nel conclave che ha eletto Bergoglio, a bruciare le schede dei cardinali nella Cappella Sistina. A lui Papa Francesco, subito dopo aver superato il quorum dei 77 voti, ha donato il suo zucchetto rosso, come vuole un’antica tradizione non sempre rispettata dai Pontefici appena eletti. Un segno eloquente: Baldisseri sarà cardinale al primo concistoro di Papa Francesco.

L’altro nome forte, che negli ultimi giorni di preconclave ha guadagnato molto terreno, è quello del porporato pugliese Fernando Filoni, prefetto della Congregazione per l’evangelizzazione dei popoli, ovvero il “Papa rosso”. “Ministro degli interni vaticano” sotto il duumvirato di Benedetto XVI e Bertone, si racconta che Filoni avrebbe avuto diversi scontri in segreteria di Stato con il porporato salesiano. Il suo impegno attuale rivolto alle terre di nuova evangelizzazione sta portando numerosi frutti, dopo il quinquennio del cardinale indiano Ivan Dias, stimatissimo da Bergoglio, che è seguito a quello di Crescenzio Sepe, travolto nell’inchiesta giudiziaria dei pm di Perugia sugli immobili di Propaganda fide. Filoni, che nei giorni di pre-conclave arrivava in Vaticano alla guida di una piccola utilitaria, offrendo anche passaggi agli eminentissimi confratelli, rispecchia perfettamente il Bergoglio style dei primissimi giorni di pontificato soprattutto in tema di austerità e di vatican spending review.

Far West a Roma… Ostaggio un direttore di banca

roma_rapina_banca_unipol-Porta Tiburtina-tuttacronaca

Guardie e ladri nel quartiere Tiburtino a Roma. Stamattina durante a una rapina in banca alla filiale Unipol di via di Porta Tiburtina il direttore è stato preso in ostaggio e trascinato fuori per duecento metri, usato come scudo per assicurare la fuga ai malviventi.
Durante il colpo gli agenti erano giunti all’esterno della banca e si sono trovati di fronte i due ladri che tentavano la fuga con il bottino. La polizia ha accerchiato l’edificio: uno dei due rapinatori, entrambi italiani, si è rifugiato all’interno della banca prima di arrendersi. L’altro è rientrato puntando la pistola contro il direttore e dopo averlo minacciato lo ha preso in ostaggio. Poi è uscito fuori facendosi scudo con la vittima e ha cominciato una breve fuga in strada per circa duecento metri, durante la quale ha tentato invano prima di prendere l’auto ad un automobilista e poi di aggredire un’altra persona. In un attimo di distrazione gli agenti sono riusciti a liberare l’ostaggio ed in seguito a bloccare e disarmare il rapinatore. Recuperato anche il bottino da 2.500 euro.

Spending review in Parlamento!

laura-boldrini-tagli-spending review-tuttacronaca

I vertici della Camera (presidente, vicepresidenti e questori) rinunciano agli appartamenti di servizio. Arriva anche una stretta sull’utilizzo del parco auto. È quanto ha deciso l’Ufficio di presidenza di Montecitorio. L’Ufficio di presidenza della Camera ha dunque deciso, all’unanimità, di abolire gli appartamenti di servizio. Si tratta di otto abitazioni in tutto e il cui futuro è tutto ancora però da decidere.
È stato inoltre decisa una disciplina più restrittiva per le auto: il parco macchine a disposizione della Camera è dieci macchine che vengono utilizzate da circa 70 persone (tutti coloro che sono titolari di cariche), presidente incluso. D’ora in poi potranno essere usate solo all’interno del comune di Roma, per andare agli aeroporti di Fiumicino e Ciampino e solo per ragioni di servizio. Regole che potranno essere violate – è stato stabilito – solo in casi eccezionali e motivati.

I tagli alle spese del personale di segretaria dei deputati titolari di cariche (circa una settantina), il trattamento complessivo di questi ultimi e le spese di rappresentanza saranno oggetto di un’ulteriore riunione dell’Ufficio di presidenza di Montecitorio convocato per il prossimo martedì. Nell’incontro di oggi la discussione è stata solo avviata e l’obiettivo – viene evidenziato – è quello di raccordarsi con il Senato. Rinviato alla prossima settimana anche il capitolo dei contributi ai gruppi.

«Ridurre gli stipendi dei politici non è una soluzione per i mali del Paese, ma certamente è un buon biglietto da visita». Lo ha detto Laura Boldrini intervistata da Radio Anch’io (Radiouno). «È indispensabile – ha proseguito il presidente della Camera – dare un segnale di sobrietà e anche per questo invito i dipendenti della Camera a dare, d’accordo con i sindacati, un segnale positivo riducendo i loro stipendi».

Frana l’isola negli States!

Frana-isola-stato-washington-tuttacronaca

Stanno facendo il giro del mondo le immagini di una frana avvenuta in un’isola nello Stato di Washington, vicino Seattle. Una parte della costa della Whidbey Island ha letteralmente ceduto questa mattina sprofondando in mare. Molte case sono state evacuate e l’intera zona è isolata. Le vie d’accesso alle abitazioni sono state interrotte. L’incidente non ha causato vittime, feriti o dispersi. I residenti raccontano che hanno sentito un rumore simile a quello di un tuono.

Questo slideshow richiede JavaScript.

All’Italia basta il Parlamento? Per Grillo basta e avanza!

Beppe_Grillo-tuttacronaca

Secondo Grillo per fare le riforme non serve un governo, ma solo il Parlamento!

Per Beppe Grillo “non è necessario un governo per una nuova legge elettorale o per avviare misure urgenti per le pmi o per i tagli delle Province“, perché “il Parlamento le può discutere e approvare se solo volesse sin da domani”. Sul suo blog il leader del Movimento 5 Stelle spiega che l’assemblea legislativa può lavorare anche senza esecutivo e accompagna il post all’hashtag #sipuòfare: “Si fa passare l’idea che senza Governo il Paese è immobile, congelato, in balia dello spread, delle agenzie – prosegue – ma si tace sul fatto che le leggi per le riforme possono essere discusse e approvate senza la necessità di un governo in carica”.

Bersani vuole tempo… l’agonia del paese può attendere!

bersani-tuttacronaca-governo-formazione-napolitano

“Speriamo nelle ultime ore”, dice Bruno Tabacci dopo aver incontrato Pier Luigi Bersani alla Sala del Cavaliere di Montecitorio, luogo che in quest’ultima settimana ha visto scorrere il film della ‘missione impossibile’ del segretario Pd. A poche ore dall’incontro con il capo dello Stato, Bersani non ha ancora numeri da portare al Quirinale. Spera nelle ultime ore, di concludere qualche accordo-inciucio e presentarsi al presidente della Repubblica per chiedere altro tempo.

Il paese ha bisogno di un governo ma lui non molla l’osso e sbava!

Libero Fiorito, lo decide il gip! Non c’è giustizia in Italia.

franco-fiorito-libero-tuttacronaca

Torna in liberta’ Franco Fiorito, ex capogruppo Pdl alla regione Lazio accusato di peculato per essersi appropriato di circa 1 milione 400mila euro dei fondi destinati al gruppo consiliare. Lo ha deciso il gip Rosalba Liso. Fiorito si trovava ai domiciliari dal 27 dicembre nella sua casa di Anagni. Lo scandalo porto’ al naufragio della giunta Polverini.

“Hola, es Jorge, Jorge Beroglio”, il Papa chiama l’amico!

papa_bergoglio-amico-telefonata-tuttacronaca

“Qui a Buenos Aires era ora di pranzo, il mio telefonino è squillato e… “Holà, es Jorge, Jorge Bergoglio…”. Si può immaginare la sorpresa, l’emozione nel ricevere la telefonata del Papa”, a raccontare al settimanale “Fama” la chiamata di Papa Francesco in Argentina è Marcelo Figueroa, destinatario della chiamata e conduttore di Canal 21, emittente argentina di cui Bergoglio è editore: “Peraltro – ha fatto sapere – mi ha chiamato solo per chiedermi come stavo, solo per la nostra amicizia, ed è stato per me molto importante, anche perché ora che è Papa avrà certo molti impegni, e non mi aspettavo che riuscisse a trovare anche un solo minuto per sentire i suoi amici in Argentina. Un gesto davvero molto importante per me. Poi, mi ha detto: ricordo che abbiamo un programma in sospeso (una puntata della trasmissione Biblia, dialogo vigente, ndr) e non ti preoccupare: troveremo il modo per fare la puntata, nel prossimo futuro gireremo la puntata in sospeso”.
Diventare Papa sembra non aver cambiato Bergoglio “É sempre la stessa persona, lo stesso boy dalla voce brillante e calorosa, la stessa persona che era a Buenos Aires”, che presto potrebbe tornare ancora sugli schermi della sua tv: “Sì! Prima che lasciasse l’Argentina per Roma, avevamo programmato delle puntate della nostra trasmissione tv, che conducevamo insieme al rabbino capo Abraham Skorka, e lui ha detto che quando tornerà troveremo il modo per finirle, nel prossimo futuro. Magari l’ha detto solo per dire, ma è comunque bellissimo che si ricordi delle puntate in stand-by”.

Stadio chiuso a Rio de Janeiro… gare a rischio, anche i giochi 2016!

stadio-crollo-rio-de-janeiro-tuttacronaca

Lo stadio ‘Joao Havelange’ di Rio de Janeiro è stadio chiuso a tempo indeterminato per motivi di sicurezza. I problemi maggiori riguardano la copertura, il tetto è pericolante e rischia di cadere. Lo stadio, costruito sei anni fa e con una capienza di 47 mila persone, ospita le gare interne di Botafogo, Flamengo, Fluminense e Vasco da Gama, quattro prestigiosi club di Rio. L’Havelange non ospiterà gare della Confederations Cup di quest’estate, ma le preoccupazioni maggiori riguardano i Giochi Olimpici del 2016.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Pubblicità shock… inneggia al femminicidio?

clandy-violenza-pubblicità-tuttacronaca

C’è chi parla di istigazione alla violenza sulle donne e chi annuncia un boicottaggio di tutti i prodotti dell’azienda. Il lancio pubblicitario di Clandy,  produttore di articoli per la casa e per la persona, ha scatenato la rabbia della rete. Nella foto compare un ragazzo che tiene in mano il panno miracoloso in grado di pulire ogni macchia, anche quella della violenza commessa poco prima nei confronti della donna riversa sul letto. La rete non ha gradito l’ironia e ha tempestato di commenti e insulti la pagina Facebook del gruppo. Anche la versione femminile non è stata apprezzata. Immediata la reazione della società che ha rimosso dal profilo Facebook le immagini della campagna insieme alla maggior parte dei commenti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ecco l’Ipen!

Ipen-Ipenna-tuttacronaca-apple

Una penna basata su iOS? E’ una delle idee depositate da Apple. Conterrebbe un Gps e capacità telefoniche e quindi di connessione al web, e anche un display parzialmente touch. Un accelerometro garantirebbe il riconoscimento della scrittura anche “in aria” e sarebbe dotata di funzioni di riconoscimento e lettura vocale. Sarà mai prodotta? Chissà, ma intanto Apple ha protetto l’idea.

Le foto di Grillo che si rilassa… Bersani sconfitto?

slide_288850_2274748_free

Beppe Grillo si rilassa sulla spiaggia di Marina di Bibbona. Sembra quasi essere una beffa al leader del Pd che sta vivendo la giornata più difficile della sua vita. La poltrona che scappa e lui che si attacca per non perdere l’incarico di governo.

Dove era grillo mentre i suoi si divertivano a ridicolizzare Bersani?

Mentre i suoi rispondevano picche a Bersani, il leader del M5s ieri era a Cecina, a nuotare nella palestra che frequenta da tempo e dove si era allenato per la traversata dello stretto di Messina. Un cronista che ha incrociato Beppe Grillo alla Piramide, ci ha scambiato due battute ma nulla più: “Bersani?” Che vuoi che faccia, si adatterà, si riciclerà per trovare qualche soldo. Oppure andrà a fare lavori socialmente utili”. Grillo poi è stato avvicinato anche da un fotografo mentre si trovava nella sua villa di Marina di Bibbona. “Mi vuoi fotografare? Eccomi qui, ti do l’esclusiva”. Si è messo seduto in posa su un tronco, ha lasciato lavorare il fotografo e poi lo ha salutato: “Se hai bisogno di altro mi chiami”. Ma niente interviste.

Questo slideshow richiede JavaScript.

CHE SCHIFO IL SUDAFRICA! Pistorius ha il suo passaporto!

passaporto-riconsegnato-oscar-pistorius-tuttacronaca

Oscar Pistorius riavrà il suo passaporto e sarà libero di viaggiare all’estero. Lo ha stabilito, secondo quanto riportato dai media sudafricani, un giudice di Pretoria dopo che gli avvocati dell’atleta, accusato dell’omicidio della fidanzata dello scorso 14 febbraio, avevano fatto ricorso contro le restrizioni della libertà su cauzione.

Bersani nega l’evidenza del fallimento… ora l’inciucio?

Pier-Luigi-Bersani-to-be--008

Consultazioni chiuse, ma Bersani non si arrende. Vuole la sua poltrona ed è disposto a tutto per averla, anche a negare l’evidenza del fallimento.

Così fa parlare Gennaro Migliore del Sel, che perde la faccia e la dignità con una dichiarazione contro il Colle “Con rispetto per il Quirinale riteniamo sia possibile andare ancora a verificare il consenso nelle Aule rispetto alla proposta” di Bersani.

Intanto il leader, non più leader del Pd, osteggiato anche da una buona fetta del partito afferma che “Entro sera mi recherò al Quirinale per riferire le mie valutazioni”. E se il giaguaro da smacchiare fosse lui?

“Bersani ha perso? Aspetterei qualche ora, perché ha tutte le carte per valutare cosa sia meglio fare e magari si riserverà una mossa, però è chiaro che le consultazioni non sono andate bene. Il governo politico si poteva fare tra Pd e M5S ma questa cosa è stata rifiutata”. A dirlo Giuseppe Civati (Pd), uno dei fedelissimi che non vuole arrendersi neppure lui. “Renzi? Se si andasse alle elezioni il suo nome sarebbe quello più accreditato ma in questo momento mi terrei largo, come direbbe Bersani”, ha poi aggiunto. Linguaggio criptico come il suo mentore.

Insomma il Pd non ci sta a perdere la poltrona e scalpita. La prossima mossa di Bersani, sarà salire al Colle e convincer Napolitano, che con qualche voto “prestato” laudamente “ripagato” il governo si può fare! Insomma Bersani ha bisogno di governare… potrebbe anche essere uno dei prossimi candidati al suicidio se perde il “posto di lavoro”, aiutiamolo! E naturalmente l’alta finanza corre in soccorso, Bersani piace, perchè è “uomo della casta” che mette le tasse, strangola la classe media e non si schiera contro l’Europa. Lo spread quindi sale, si grida alla borsa che crolla e al governo da fare a tutti i costi… Ecco l’inciucio servito su un piatto d’argento! Napolitano avrà la forza di opporsi?

Le spese folli della Lega in Friuli… tutto rigorosamente verde!

cravatte-polenta- casalinghi-tuttacronaca

Polenta, calzature, vestiti, casalinghi, cravatte verdi. C’era un po’ di tutto nella lista della spesa del gruppo della Lega Nord alla Regione Friuli Venezia Giulia finita sotto la lente di ingrandimento della procura di Trieste. Insieme ai rappresentanti di altri partiti seduti in consiglio anche il vertice del Carroccio deve rispondere dell’accusa di peculato per essersi servita di fondi pubblici per uno scopo ben diverso da quello per il quale era stato elargito il contributo. I legali del capogruppo leghista Daniele Narduzzi hanno presentato una memoria difensiva per spiegare gli strani acquisti e respingere le accuse chiamando spese di rappresentanza orecchini, i portachiavi, le felpe, le t-shirt, collanine e braccialetti che venivano distribuiti in occasione delle feste padane. Ma se le giustificazioni per queste spese lasciano perplessi,   le spiegazioni per gli altri prodotti ci portano in un mondo surreale. Gli articoli sportivi definiti «acquisti legati alle premiazioni in cui i consiglieri partecipano per divulgare notizie sulle attività svolte e raccogliere informazioni e proposte su possibili modifiche di normative regionali in materia». Superata anche l’impasse dei casalinghi: «Sono in realtà acquisti in negozi bazar e riguardano oggetti utilizzati per supporto dell’attività politica. «Trattasi – si legge – di vasellame, piatti e bicchieri e anche di stoviglie indispensabili nelle cucine delle feste politiche». E ancora: «L’acquisto indicato come Nelly 33cm non è un elettrodomestico ma un pupazzetto verde arancio usato come mascotte. Idem per il pupazzetto Maxi Nina».

Poi ci sono il cibo per gli animali e un biglietto per la lotteria… anche questa attività di propaganda? I loro elettori sono cani?

polenta- lega-friuli-tuttacronaca

Cibi per Pasqua… sequestrati 7000 kg di prodotti!

sequestro-prodotti-cibi-pasqua-tuttacronaca

I Nac, Nuclei Antifrodi Carabinieri del Comando Carabinieri Politiche Agricole e Alimentari hanno, sequestrato pasta fresca e salumi per 7.000 kg in una serie di attività di controllo invista delle feste di Pasqua.
In particolare i Nac di Roma, Parma e Salerno hanno effettuato controlli su tutto il territorio nazionale verificando l’osservanza della normativa nazionale ed europea a tutela della qualità alimentare presso 40 imprese agricole, punti vendita della grande distribuzione organizzata, nei principali centri commerciali e nei mercati generali.
I sequestri hanno riguardato oltre 7.000 kg prodotti tra cui paste, come ravioli, tortelloni e salumi, prodotti che vengono maggiormente commercializzati nel periodo pasquale. In questo ambito i controlli sulla tracciabilità ed etichettatura hanno consentito di sottoporre a sequestro in provincia di Roma e Latina numerose confezioni di paste fresche ripiene che evocavano in etichetta prodotti a denominazione d’origine come grana padano, parmigiano reggiano, gorgonzola o mozzarella di bufala senza le previste autorizzazioni da parte dei rispettivi Consorzi di Tutela.
Le indagini dei Nuclei Antifrodi Carabinieri sulla contraffazione dei prodotti di qualità hanno poi riguardato anche il falso Made in Italy prodotto all’estero: il Comando Carabinieri Politiche Agricole e Alimentari ha infatti attivato la rete di cooperazione internazionale di polizia di Interpol per contrastare la contraffazione dell’ «Aceto Balsamico di Modena IGP» prodotto e commercializzato negli Usa.

La colluttazione e l’orologio di Roberta… nuovi particolari!

CHI-LHA-VISTO-ROBERTA-RAGUSA-OROLOGIO-IMMONDIZIA-LOGLI-8

La prima indiscrezione sarebbe che l’orologio ritrovato, anche se non ci sono da parte degli inquirenti conferme sul ritrovamento, possa essersi sfilato dal braccio di Roberta durante una colluttazione.  Chi l’ha visto ha mostrato in tarsmissione due foto una è di un orologio elegante che la donna usava nelle occasioni importanti e l’altro quello che metteva quotidianamente. E’ probabile che la sera della scomparsa utilizzasse proprio il secondo.

C’è poi un testimone che racconta un’altra indiscrezione: la mattina dopo aver visto e sentito ha ricevuto la visita di Antonio Logli che voleva sapere se avevano sentito o visto qualcosa. Logli ha raccontato dell’amnesia della moglie: “Era pallido e voleva sapere. Noi abbiamo detto di non aver visto niente e non si è più presentato”. Questo episodio è avvenuto ancora prima della formalizzazione della denuncia in caserma. Di Roberta Ragusa ancora non si sa niente, le indagini continuano e ci si chiede il perché dell’urgenza di gettare tutto quel materiale, anche se gli agenti non ne confermano l’utilità relativa all’avanzamento delle ricerche.

Il procuratore capo  di Pisa Ugo Adinolfi spiega: “Abbiamo continuato a cercare in quella direzione” e ritiene plausibile che il corpo possa essere stato trasportato nella Tenuta di San Rossore e invita eventuali testimoni a parlare per arrivare “a una convalida”. Le testimonianza raccolte da Chi l’ha visto sono importanti: due persone sono passate alle 2 del mattino il 14 gennaio del 2012 che avrebbero visto “un uomo sbucare da un campo”, un conoscente al telefono racconta l’evento: “È passata questa persona di notte che veniva fuori dal campo” e spiega che il testimone “passa ogni notte lì”. Il testimone chiave ha visto Antonio Logli fermo a mezzanotte e mezzo nella sua auto ferma e poi ha visto una coppia litigare in un auto simile a quella di Roberta ma il super testimone non è così convinto di quello che ha visto per “via della nebbia”, ha sentito in modo distinto “urlare” ma non ha capito bene le parole e non sa dire se la voce fosse di Roberta. È proprio il marito, Antonio Logli, a confermare le parole del testimone che dopo la notizia del testimone e della perquisizione del 20 febbraio si reca sul luogo indicato dal testimone, pur non sapendo quale fosse perché non è stato rivelato: come ha fatto Logli a conoscere il luogo esatto dell’avvistamento? Le parole del testimone sono state confermate dalla moglie e dalla posizione del telefono che lo localizza proprio sul posto dichiarato e il capo della Procura di Pisa ha confermato l’importanza del super testimone nelle indagini: “Non ha assistito a un fatto di sangue ma ha assistito ad altre circostanze”. Adesso il testimone non si sente sicuro, qualcuno tenta di screditarlo dicendo che è stato pagato e precisa che è falso.

Suicidio tragico a Riva del Garda… trovato morto 19enne

giovane-suicidio-riva-garda

Il corpo di un ragazzo di 19 anni, forse 20, è stato trovato questa mattina a Riva del Garda, all’interno della palazzina dove abitava nel Rione De Gasperi. Quello che apparentemente sembrava un omicidio si è presto rivelato un gesto estremo di un giovane, la cui identità non sarà svelata, in quanto la famiglia ha chiesto l’anonimato. Il giovane non ha lasciato biglietti o frasi d’addio, ma secondo a ricostruzione degli inquirenti non ci sono dubbi che si sono verificati alcuni elementi nella sfera personale della vittima che lo hanno portato a togliersi tragicamente la vita.

Il diario di Sarah! Ultime pagine…

sarah-diario-tuttacronaca

Mancano pochi giorni all’8 aprile, la data in cui sarà emessa la sentenza di primo grado per l’omicidio di Sarah Scazzi e la madre della 15enne, Concetta Serrano, concede un’intervista alla rivista “Visto”. “E’ stato il processo delle mezongne (…) Spero solo che la corte chiarisca come e perché è stato ucciso il mio angelo, nonostante le tante menzogne dette in questi mesi da mia nipote Sabrina, da mia sorella, da mio cognato Michele Misseri e dagli amici di Sarah“. Queste le parole durissime della donna, che mostra anche l’ultima pagina del diario della figlia, cruciale nel processo. Ormai gli inquirenti iniziano a pensare che Sarah sia stata uccisa perché “avrebbe visto qualcosa delle abitudini sessuali della comitiva che frequentava e di cui faceva parte sua cugina Sabrina, abitudini che includevano spogliarelli o l’avvistamento di coppiette appartate”.

“Ciao, sono Sarah, in questo periodo sono molto legata a un ragazzo che ha 27 anni, io ne ho solo 15, ma lui è dolcissimo e mi coccola sempre, si chiama Ivano e lui piace anche a mia cugina Sabrina, ma io non capisco se mi piace o se gli voglio solo bene come un amico…”
Il giorno della scomparsa Sarah scrive: “Ieri sera sono uscita con Sabrina e la sua amica Mariangela. Poi siamo tornate a casa e Sabrina come al solito si è arrabbiata, perché dice che quando c’è Ivano sto sempre con lui…..”

La lettera di Celentano!

adriano-celentano-tuttacronaca-lettera-repubblica

«Se il Papa dovesse scrivere una lettera a Grillo e a Bersani, immagino che le parole sarebbero più o meno queste: Cari fratelli, amate i vostri nemici, almeno in quei tre punti di governo che piacciono a Grillo e sui quali entrambi siete d’accordo per la fiducia. Tralasciate, per ora, i punti che vi separano a causa dei quali il governo potrebbe cadere ancora prima di nascere. Non c’è ‘Amore’ più grande di due nemici che, per il bene del popolo italiano, decidessero di incontrarsi sulla via di Damasco. Abbandonate quindi i rancori, anche se motivati, verso quei politici che secondo voi hanno sbagliato, affinchè il vostro comportamento sia di sprone per la loro purificazione». Lo scrive Adriano Celentano in una lettera a Repubblica in cui spiega che «si è perduta l’eleganza, infuriano soltanto scontri e polemiche L’obiettivo è distruggere ogni avversario».
Celentano poi prosegue: «I capigruppo del MS5 Crimi-Lombardo mi hanno sorpreso per il garbo che hanno avuto nel colloquio con Bersani. Eravamo abituati a ben altri termini, “i giornalisti mi stanno sul cazzo”, oppure “sono degli spalamerda” o battute fuori luogo sul Presidente Napolitano. “Se le fa Grillo”, avranno pensato, “le possiamo fare anche noi”, solo che loro non sono Grillo. E dopo la trionfale scalata elettorale lui può anche permettersi di scrivere sul suo blog, “schizzi di merda digitale”. Però attento amico parlante! Lo sai che io ti voglio bene e sono orgoglioso per quello che sei riuscito a fare. Ma mi preoccupa il fatto che se non cambi marcia e aspetti ancora ad innescare quella del vero statista anche se comico (una virtù che manca ai politici) ho paura che il motore si imballi e questo sarebbe un vero peccato. Praticamente tu spingi Bersani ad allearsi con Berlusconi. Hai mai pensato ai vari risvolti di una così curiosa alleanza? Tutti e due, per come li hai ridotti, sarebbero costretti a venirsi incontro, anche se nell’animo di entrambi auspica l’idea di tornare il più presto possibile felici e separati più di prima. Ma nel frattempo ci sarà una gara a chi dei due lavorerà meglio per il bene degli italiani. Se ciò avvenisse è chiaro che il merito sarà ancora tuo».

La crudeltà cinese… lo stato fa abortire al 7° mese!

feto-sette-mesi-tuttacronaca

In Cina si sa, per avere un figlio si deve chiedere il permesso al governo, causa il sovraffollamento della popolazione nazionale. Eppure, una coppia di giovani cinesi, aveva deciso di portare avanti, di nascosto, la loro inaspettata gravidanza, nonostante avessere già un figlio e nonostante fosse loro proibito averne altri.
Ma, la spiata di un vicino di casa, riccamente ricompensato dallo Stato (in Cina funziona così), ha messo in moto la dinamica macchina investigativa cinese. O paghi una multa di 2-3 mila euro, o anche di più, oppure dobbiamo farti abortire forzatamente. Ma la coppia, non particolarmente benestante, non ha potuto accettare di pagare l’ammenda. E venerdi scorso il feto è stato abortito con un’iniezione letale. Era al settimo mese e il bimbo era totalmente formato, tanto che sarebbe stato in grado di sopravvivere già fuori dal ventre materno. Il fatto è avvenuto venerdì 22 marzo a Chuzhou, nella provincia orientale cinese dell’Anhui. Le informazioni sono state poi diffuse da alcune organizzazioni che operano in Cina e all’estero per la tutela dei diritti umani.
Il padre del piccolo, disperato e indignato per il fatto, ha deciso di pubblicare su internet la foto del feto del suo bimbo: “Penso che se abbiamo violato la quota sulle nascite le autorità avrebbero dovuto prendersela con noi che siamo adulti e non con un neonato innocente. Così hanno messo fine alla sua vita”.

Aggiornamento: qualche mese più tardi la Cina si è ancora scandalizzata e indignata per un neonato morto che galleggiava su un fiume. 

feto-aborto-cinese-controllo-nascite-tuttacronaca.jpg

Casino di sangue. Sparatoria in Kenya!

poker-tuttacronaca-kenya-sparatoria-casino

E’ di almeno sette morti accertati il bilancio ancora provvisorio dell’attaccoa notte fonda contro un casinò di Malindi, rinomata località turistica del Kenya sull’Oceano Indiano, da parte di un super-commando formato da un centinaio di miliziani armati, probabilmente appartenenti al gruppo separatistico Mrc, il sedicente Consiglio della Repubblica di Mombasa: lo ha riferito un portavoce della polizia locale, Aggrey Adoli, secondo cui gli assalitori hanno tentato di fare irruzione all’interno delle sale da gioco, ma sono stati respinti dagli agenti di sorveglianza, pur numericamente molto inferiori.

Ne è scaturita una furibonda sparatoria, durante la quale hanno perso la vita un poliziotto e sei aggressori, altri quattro tra i quali sono poi stati catturati. Al momento non risultano invece vittime tra i turisti stranieri, di cui la città è affollatissima nell’imminenza delle vacanze pasquali.

Condominio 2.0: banca del tempo e servizi in comune!

Condominio-sociale-banca-tempo-tuttacronaca

Il “condominio sociale”, ha già avuto le  prime sperimentazioni a Bologna, ma ora sta conquistando tutto il Paese. La badante e l’idraulico non mancano mai. E presto arriverà anche l’infermiera. Addio quindi al custode tutto fare. Oggi tra le rampe del palazzo si aggirano professionisti sempre pronti a intervenire: ognuno paga le ore di cui ha bisogno con la certezza di un intervento rapido e di una persona di fiducia. Ma la sperimentazione si è allargata anche ai gruppi di acquisto, con la spesa in comune tra le famiglie, e alla banca del tempo, una sorta di baratto in cui ognuno mette a disposizione le proprie professionalità. Mettersi a disposizione e usufruire di servizi in comune, questa è la formula del risparmio per il condominio 2.0!

A rate… ma finalmente la P.A. comincia a pagare i debiti!

debito-pubblico-imprese-tuttacronaca

Il provvedimento per pagare i debiti della P.A. serve a “immettere liquidità nel sistema economico e a far ripartire più rapidamente la domanda interna già da metà dell’anno in corso”. Così il ministro dell’Economia, Vittorio Grilli, in audizione in Parlamento. “L’obiettivo di saldo strutturale dovrebbe essere comunque raggiunto” nonostante il pagamento degli arretrati, ha aggiunto. “Il limite del 3% di Pil è comunque invalicabile”.

Il pagamento dei debiti della P.a., ha spiegato Grilli, non è “un’operazione senza costi: nel 2013 ci sarà un aumento di 400 milioni” a valere sul debito e quindi un aumento degli interessi da pagare. Anche se di recente grazie ad un attenuarsi dei tassi si sono risparmiati 5,4 mld. Sarebbe “pericoloso – ha poi aggiunto – introdurre il principio che le banche non vengono pagate. Se si introduce questo principio, la possibilità per le imprese di ricevere credito sparisce”.  Ma il Ministro evita di dire che nell’ultimo anno, quando le banche sono state pagate alle aziende non sono comunque stati erogati i prestiti, di fatto è molto dubbio che si possa sperare per il futuro prossimo  nel credito per le piccole e medie imprese da parte degli Istituti bancari.
Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: