Il segreto della felicità non è di far sempre ciò che si vuole…

felicità-aforisma-tuttacronaca…ma di voler sempre ciò che si fa.

– Lev Tolstoj –

Annunci

Dirottato l’aereo del boss mafioso causa maltempo

Vincenzo-Triassi-arresto-dirottato-volo-tuttacronaca

E’ stato dirottato, a causa del maltempo, su un’altra regione, anche il volo proveniente dalla Spagna, che sarebbe dovuto atterrare nella Capitale, con a bordo il boss Vincenzo Triassi, ritenuto legato al clan agrigentino dei Cuntrera-Caruana. Triassi, è stato estradato in relazione a un ordine di cattura del 26 luglio scorso nell’ambito dell’inchiesta della procura di Roma sfociata in oltre 50 arresti per traffico di stupefacenti, usura ed estorsioni compiuti per diversi anni sul litorale romano con l’aggravante di tipo mafioso.

New York Times oscurato dagli hackers siriani

hacker-siriani-new york-times-tuttacronaca

Dalle 22 (ora italiana) il sito del New York Times, il più cliccato media del mondo, non è raggiungibile «Abbiamo difficoltà tecniche, stiamo lavorando per ripristinare la pagina», scrive il sito di informazione sul proprio account Twitter. Subito viene indicato un nuovo indirizzo di una versione molto più «minimalista» del giornale: «Qui continuiamo a pubblicare», twittano.

Già due settimane fa c’era stato un altro blackout (dovuto però a un disguido tecnico interno) e oggi è stato nuovamente oscurato, stavolta da un attacco esterno di hacker. Lo riferisce su Twitter Eileen Murphy, portavoce della testata.

Questa volta è un attacco di tipo Dns e sarebbe stato rivendicato dalla Syrian Electronic Army, quindi sarebbero stati secondo le prime ipotesi, hackers siriani a mettere ko il sito.  Infatti andando sul sito del giornale appare una pagina bianca con la scritta «hacked by SEA». Si tratta di un gruppo di pirati informatici pro Assad, che già in passato aveva rivendicato l’attacco al Washington Post, Al Jazeera, Human Rights Watch, Telegraph e Independent.

Per l’attacco militare Usa c’è ancora tempo, ma la guerra virtuale è già iniziata?

E’ da sottolineare che l’attacco al sito web del New York Times è avvenuto dopo che Gli Usa avevano frenato su un possibile attacco militare in Siria. Soprattutto sono i media a premere e ha prevedere un attacco lampo da giovedì a sabato, mentre il presidente Obama starebbe ancora vagliando altre possibilità.

Il fuoco non si placa in California: preoccupazione per le riserve d’acqua

incendio-yosemite_tuttacronacaE’ iniziato il 17 agosto scorso il Rim Fire, il grande incendio boschivo nella zona della Sierra Nevada in California che vede impegnati nel tentativo di contenerlo oltre 2800 vigili del fuoco, al lavoro perchè non si estenda verso aree abitate. Le fiamme si trovano a poco più di 3 chilometri di distanza da una delle principali riserve d’acqua di San Francisco, lo Hetch Hetchy Reservoir, che fornisce circa l’85 per cento dell’acqua alla città e si trova 300 chilometri a ovest di questa. Per questo motivo si teme che l’acqua possa essere contaminata dalle ceneri dell’incendio, ma per ora non ci sono particolari emergenze. Sono circa 2.6 milioni le persone che utilizzano tale riserva d’acqua nell’area di San Francisco. Ha spiegato il Governatore della California Edmund G. Brown Jr:  “C‘è il serio rischio che con il passare dei mesi e l’arrivo dell’inverno le piene trasportino la cenere e le macerie e che l’acqua venga contaminata. Ci stiamo adoperando con ogni mezzo per evitarlo”.

E mentre il vento soffia veloce, a più di 70 km all’ora, in dieci giorni l’incendio ha già bruciato migliaia di alberi nella parte occidentale del Parco nazionale di Yosemite, con le  fiamme che si sono estese complessivamente per circa 540 mila chilometri quadrati, 50 mila dei quali all’interno del parco.Il Rim Fire è già stato classificato come il sedicesimo più grave nella storia dello Stato americano. Più di 2.000 vigili del fuoco sono mobilitati per combattere le fiamme.

Ma se il danno naturalistico è irreparabile, a causa dell’incendio la città californiana di San Francisco rischia anche di restare senza luce, visto che l’installazione che fornisce l’energia elettrica alla città è minacciata dalle fiamme. Una donna costretta ad abbandonare la propria abitazione ha raccontato: “Quindici minuti per uscire di casa. Abbiamo preso i bambini, gli animali, qualche foto, qualche documento importante. Basta.”

Ma sono state decine le persone costrette ad evacuare i campeggi nella zona a Ovest del parco che rappresenta una delle maggiori località turistiche degli Stati Uniti. Il fuoco interessa un’area che si insinua per oltre 12 chilometri all’interno dello Yosemite. “Alla mezzanotte le persone ospitate erano 162, dopo alcune ore siamo arrivati a 184” spiega un responsabile della Croce Rossa.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La Puppato entra in sciopero della fame.

laura-puppato-sciopero-della-fame-tuttacronaca

Un segnale forte quello che sta dando dal 16 agosto scorso don Albino Bizzotto, sacerdote della diocesi della città del Santo (Pd), che ha intrapreso lo sciopero della fame per fermare il consumo del territorio e le grandi opere. Da oggi avrà il sostegno anche di Laura Puppato (Pd) che parteciperà anche lei al digiuno.

«Sono solidale con don Albino Bizzotto e con la sua protesta contro le grandi, inutili opere, attuali e future spesso servite solo ad arricchire qualcuno e ad appesantire con l’utilizzo del project financing i costi dei cittadini e delle imprese», scrive Puppato, annunciando che inizia ad oggi (alle 18) un digiuno di 24 ore.

«Il gesto di solidarietà a don Bizzotto – aggiunge Puppato – è in linea con la mia storia politica, con le battaglie portate avanti quando ero capogruppo in Regione Veneto e con il mio impegno attuale al Senato». Sto infatti lavorando – conclude – a una mia proposta di legge sulla riduzione del consumo di suolo. Come luogo di testimonianza locale scelgo S. Lucia di Piave, nel Trevigiano, dove dovrebbe essere costruito un casello autostradale costoso, probabilmente antistorico ed inutile, che deturpa il paesaggio, togliendo spazio a coltivazioni di pregio e mettendo a rischio idraulico un terreno sulle grave del Piave, alla faccia del dissesto sempre denunciato».

Rettile argentino carnivoro trovato in un parco a Torino.

tegu-argentino-torino-tuttacronaca

Un incontro ravvicinato con un rettile argentino carnivoro è avvenuto a Venaria, nelle vicinanze dell’ingresso del Parco regionale della Mandria. Per l’esattezza l’esemplare, che nei giorni scorsi era stato portato alla  Facoltà di veterinaria dell’Università di Torino è un tegu argentino, questi animali possono raggiungere il metro e mezzo di lunghezza. L’animale verrà affidato al parco faunistico Oasi degli Animali di San Sebastiano da Po, dove vengono ospitati una serie di animali esotici ed autoctoni, che vivono in ampi recinti in mezzo ad un bosco di 160mila metri quadrati, inserito in un ambiente il più possibile simile a quello naturale. L’ipotesi più ovvia è che un privato dopo anni, trovando difficile la gestione dell’animale, abbia voluto abbandonarlo in un parco.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Rocambolesco inseguimento termina con un’aggressione ai poliziotti

inseguimento-autostrada-fano-rimini-tuttacronacaUn 35enne padovano, F.D., è stato arrestato al termine di un inseguimento che si è svolto lungo l’autostrada A14 da Rimini a Fano, che ha reso necessaria la chiusura delle tre corsie della carreggiata sud. Quando la folle corsa è terminata, l’uomo ha picchiato  la donna che era con lui in macchina. Il tutto è iniziato al km 130 nel territorio del Comune di Rimini, quando una Toyota Yaris ha sfiorato la parte sinistra dell’auto di una pattuglia della sottosezione polizia stradale di Forlì, obbligandolo a una brusca sterzata a destra. L’auto, ignorando l’alt degli agenti, ha proseguito a zig zag, accelerando e passando repentinamente da una corsia all’altra dell’autostrada. Poco prima di Fano, è stato quindi organizzato un rallentamento stradale, con un autoarticolato posto a chiudere la corsia d’emergenza e la prima di marcia. Le altre due sono state bloccate da un’auto della polizia stradale di Fano. Una volta formatasi una coda, anche la Toyota è stata costretta allo stop nella corsia centrale. A questo punto, il conducente è sceso, si è tolto i pantaloni e ha trascinato con sè la donna, catturata per i capelli e colpita al volto e all’addome. L’uomo si è poi scagliato anche contro i poliziotti presenti, colpendo con i pugni il comandante della pattuglia di Forlì e rendendo necessario l’intervento non solo di altri agenti ma anche di alcuni automobilisti presenti. E’ quindi stato arrestato e si attende il processo per direttissima. Due gli agenti di polizia feriti, con prognosi di 15 giorni per il capo pattuglia e di cinque giorni per l’altro. Per quel che riguarda la donna, ha rifiutato di essere accompagnata al pronto soccorso ed è stata medicata dal personale del 118 giunto sul posto. La 33enne, anch’essa padovana, ha riportato varie escoriazioni.

Go Topless Day: New York si spoglia a Times Square

Go Topless Day-new york-tuttacronaca

Succede ogni anno a ridosso del 26 agosto, giorno in cui negli Usa si festeggia il Women’s Equality Day (in onore a quel 26 agosto del 1920 in cui fu concesso il diritto di voto alle donne), e anche quest’anno le donne newyorkesi scendono a Times Square per protestare contro il divieto di mostrare il seno in pubblico (pena un fermo di due giorni).

Le manifestanti rivendicano così la parità dei sessi, nel rispetto della Costituzione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Mtv Music Awards: il video dell’imprecazione della Swift diventa virale

taylor-swift-imprecazione-mtvmusicawards-tuttacronacaDegli Mtv Music Award che si sono tenuti al Barclays Center di New York si è già parlato della performance di Miley Cyrus che ha lasciato a dir poco sbigottita la famiglia di Will Smith, presente all’evento, ma la cantante non è stato certo la sola ad aver fatto qualcosa che resterà impressa nella memoria. Se di Lady Gaga si ricorderanno gli abiti di scena, infatti, di Taylor Swift varrà lo stesso per quel che riguarda un’imprecazione mormorata quando ha saputo di aver vinto per il miglior video femminile con “I knew you were trouble”. La star ha infatti bisbigliato: “Shut the f*** up”. Come ci si poteva aspettare, il momento è stato ripreso ed il video è diventato virale in Twitter. Al momento di ritirare il premio, inoltre, la Swift ha ringraziato il suo ex fidanzato (presente alla cerimonia non molto lontano da lei) per averla aiutata nella carriera. “Voglio anche ringraziare la persona che ha ispirato questa canzone, che sa esattamente chi è, perché ho avuto uno di questi. Grazie mille!”.

Nel Napoletano i bambini giocano in discarica a cielo aperto

sant'erasmo-napoletano-discarica-rifiuti-bambini-tuttacronaca

Una brutta storia di degrado urbano. Il teatro è via delle Brecce a Sant’Erasmo, frazione nel comune di Saviano dove per l’ennesima volta l’Asia ha demolito la discarica a cielo aperto dove napoletani e stranieri depositano di tutto: dai divani ai pneumatici, dai frigo alle bottiglie di plastica, dai fili di rame agli avanzi di lavorazione delle imprese fuori legge. E nei cumuli trovano anche vecchi faldoni della Regione Campania e di quella lucana.

Le operazioni si svolgono sotto lo sguardo divertito dei bambini che cercano di passare nella zona delimitata dai nastri e si avventurano a giocare tra i rifiuti, mentre gli uomini dell’azienda partecipata del Comune al lavoro, coperti da tute, tentano di separare e rimuove i rifiuti sotto gli occhi dell’amministratore delegato Daniele Fortini e del vicesindaco Tommaso Sodano.

Lama Terapia: ad aiutare gli anziani, ci pensano anche loro!

lamaterapia-tuttacronacaLa rivista Colors un giorno ha dato incarico alla fotografa Jen Osborn di fare un servizio sulla Lama Terapia. Ebbene sì: lo scopo era quello di mostrare come una coppia di questi curiosi animali pelosi venisse utilizzata durante la riabilitazione di pazienti della terza età nel centro Bellingham di Washington. E visto che siamo abituati, quando sentiamo parlare di Pet Therapy, a pensare a cagnolini scodinzolati, le foto raccolte nella serie Love Lama, dove si vedono questi animali di 500 kg coccolare gli anziani non possono che sembrarci stravaganti. L’idea di utilizzare i lama risale al 1975, anno in cui l’assistente sociale David Lee li ha introdotti in un ospedale di Lima ottenendo buoni risultati, anche se il loro utilizzo continua ad essere un’eccezione: su 10mila animali utilizzati negli Stati Uniti, solo 14 sono lama. La Osborne ha raccontato che, dopo un po’, “sembra normale essere circondati da persone anziane in compagnia di strani, belli animali”. Ha quindi aggiunto che i lama “erano incredibili. E nessuno direbbe che erano come cani: perchè erano più obbedienti dei cani”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il sindaco e lo scimpanzé: prima visita di Marino al Bioparco di Roma

marino e lo scimpanzè-tuttacronaca

E venne il giorno che il sindaco di Roma, a bordo del trenino del giardino zoologico, insieme all’assessore all’Ambiente di Roma Capitale, Estella Marino, ha visitato il parco guidato dal presidente della Fondazione Bioparco, Federico Coccia. “Una visita importante anche perché tra le tematiche che la nostra giunta vuole affrontare c’è quella della salute, dell’attenzione agli animali nella nostra città. – ha detto Marino – E’ certamente importante aver appreso che una grandissima parte degli animali qui al bioparco provengono da sequestri avvenuti nei confronti di persone che li tenevano illegalmente. Credo, ma questo e’ evidentemente un discorso che andrà discusso e approfondito in giunta, che bisogna investire sugli aspetti formativi che strutture come il bioparco hanno”.

”Noi viviamo in una società – ha continuato Marino – in cui spesso i nostri bambini non sanno distinguere una pecora da una capra o riconoscere una gallina. Penso che la funzione educativa di un bioparco debba soprattutto svolgersi utilizzando animali che provengono da sequestri e non avendo animali importati e costretti alla cattività. Da discutere c’è l’aspetto della riproduzione e se e’ giusto che un animale si possa riprodurre in cattività ma questo e’ un argomento che discuteremo perché è uno di quei temi, insieme al rispetto degli animali e faccio riferimento alle botticelle, che certamente dobbiamo regolamentare meglio durante questi anni”.

Durante le elezioni a sindaco, in piena campagna elettorale Marino fu aspramente contestato dagli animalisti che fecero lo rincorsero per Campo dè Fiori.  Il sindaco infatti ha un passato da accanito sostenitore della sperimentazione animale tanto che dichiarò:

“Nel 1992 ho ucciso un babbuino. Lavoravo negli Stati Uniti dove studiavamo la possibilità di trapiantare organi di animali per salvare vite umane e superare in questo modo il problema della carenza di donatori. Il 28 giugno di quell’anno eseguimmo il primo trapianto di fegato da babbuino a uomo e oggi, a vent’anni di distanza, penso si trattasse di una strada sbagliata: il sistema immunitario degli uomini e quello dei babbuini non sono compatibili, nemmeno utilizzando i farmaci antirigetto più potenti. Ma non rinnego nulla…” (L’Espresso, 16 maggio 2012)

Vederlo ritratto insieme allo scimpanzè desta quindi qualche ricordo… e in un bioparco è davvero “insolito”.

Per l’assessore Estella Marino e’ “uno dei giri necessari da fare perché il Bioparco è una delle strutture più importanti di Roma. È stato molto formativo e interessante, un primo passaggio di conoscenza, poi più avanti lavoreremo sui progetti”. Ma sì tanto c’è sempre tempo!!!

Neffa vs Emma via Twitter: scoppia la polemica in rete?

neffa-emma-twitter5-tuttacronacaDal 21 giugno il brano Dimentico tutto di Emma Marrone, secondo singolo estratto dall’album Schiena e oro nelle vendite digitali, ha iniziato a girare per le radio. Ma il brano della cantante lanciata da Maria de Filippi grazie alla trasmissione Amici (nella quale è anche apparsa in veste di coach durante la scorsa edizione), scritto e composto da Nesli e Niccolò Bolchi, e scandito dalla batteria di Mylious Johnson, sembra non essere stato gradito da Neffa, che oggi ha cinguettato in rete:

neffa-emma-twitter3-tuttacronacaNeffa fa riferimento a una frase del ritornello: “la storia non è la memoria, ma la parola”. Dopo le reazioni dei fan della Marrone, il cantante ha aggiunto:

neffa-emma-twitter4-tuttacronaca Pronta la reazione della diretta interessata, che fa riferimento a un brano presente nell’album del 2010, A me piace così, mai uscito come singolo:

neffa-emma-twitter2-tuttacronacaCon un ultimo cinguettio del cantautore si è, almeno per ora, chiuso il botta e risposta tra i due artisti:

neffa-emma-twitter1-tuttacronacaIl verdetto? Spetterà alla rete!

Valentina Col, ecco chi sono gli indagati

valentina col-orbetello-tuttacronaca

Per la morte di Valentina Col, la 17enne morta all’ospedale di Orbetello domenica scorsa, sono stati indagati otto medici e un radiologo. Tra gli otto alcuni di questi medici sono in organico alla  clinica in Campania dove la ragazza si recò a seguito di una forte caduta il 14 agosto scorso. La morte di Valentina ancora oggi resta un mistero e bisognerà attendere che venga fatta chiarezza dall’autopsia disposta per giovedì.  Gli investigatori dell’Arma hanno sequestrato la cartella clinica della diciassettenne che, solo due giorni prima di morire, aveva postato su un social network una fotografia del letto d’ospedale chiedendo aiuto alle amiche. Sequestrata anche quella che era stata redatta in Campania, durante il primo ricovero.

Fotografa i ladri romeni e li fa rintracciare dalla polizia.

furto-auto-tuttacronaca-fotografa-ladri-arrestati-pescara

Una donna di Pescara ha consentito alle forze dell’ordine di arrestare due ladri che stavano rubando un’auto. La donna li ha prima notati armeggiare n via Aremogna, poi li ha inseguiti quando loro l’hanno notata e hanno desistito dal furto, quindi ha scattato le foto con il cellulare e poi ha chiamato il 113, consentendo così di farli arrestare. I due giovani, erano due romeni, C.G. e G.F., di 37 e 24 anni, che sono stati ora denunciati per  reato di tentato furto aggravato in concorso.

Sindaco di Capri risponde a De Laurentiis: “Un’uscita che si poteva risparmiare”

higuain-de laurentiis-sindaco-capri-tuttacronaca

Il sindaco di Capri, Ciro Lembo,  non ha perso tempo e ha respinto le accuse del presidente del Calcio Napoli Aurelio De Laurentiis, secondo cui l’attaccante argentino sarebbe stato curato male all’ospedale “Capilupi”, dove si è recato ieri dopo essere scivolato su uno yacht.

«Un’uscita che si poteva risparmiare», commenta Lembo che rivolge un plauso ai medici dell’ospedale «che pur lavorando in condizioni difficili hanno assistito adeguatamente il calciatore, ricevendo i ringraziamenti suoi e degli amici che erano con lui».

«Tra l’altro -aggiunge- ha rilasciato questa dichiarazione senza neanche aver visto le condizioni del calciatore, quindi non capisco di cosa accusa i medici». «Il Comune sta compiendo uno sforzo per assicurare una buona sanità a tutti, non solo ai vip che vengono a Capri», precisa il sindaco ricordando che «a nostre spese abbiamo messo da quest’anno un presidio medico di urgenza a Marina Grande che ha già compiuto più di 50 interventi e ricevendo lettere di encomio e ringraziamento. Al presidente De Laurentiis dico quindi che il nostro lavoro lo sappiamo fare».

«Mi auguro -conclude Lembo- che questo fracasso mediatico riaccenda i riflettori sul problema della struttura, che sussiste e che conosciamo, e che permetta di trovare una soluzione. Spero che queste dichiarazioni permettano di riproporre il problema del “Capilupi” e che ci sia un interessamento del presidente Caldoro in merito».

Il botta e risposta sarà terminato o la polemica si riaccenderà nelle prossime ore?

Sul litorale romano, va in scena la Sagra della tellina

festa-telline-ostia-tuttacronacaDa giovedì 29 agosto a domenica primo settembre c’è un appuntamento che tutti gli estimatori delle telline non possono perdersi. Si sta infatti lavorando in queste ore per ultimare la Sagra dedicata al mollusco che quest’anno è stato “raccolto” in grandi quantità, come non accadeva da tempo. Si può quindi ufficialmente dichiarare che “A Ostia torna la tellina”. La manifestazione che si tiene al Borghetto dei Pescatori quest’anno compie 50 anni e per l’occasione si sono organizzati quattro giorni con intrattenimento, incontri con i pescatori e, immancabili, gli spaghetti con le telline. Per tutto il lungo week-end, dalle 13 fino a sera, verranno distribuiti circa 12 quintali di pasta conditi con olio, aglio, peperoncino e 10 quintali di telline provenienti esclusivamente, spiegano i pescatori, dal litorale romano. Il presidente del Comitato di quartiere del Borghetto dei Pescatori, Rinaldo De Fazio, ha dichiarato: “Un bel regalo. Il mare ci ha regalato una quantità di telline come non succedeva da anni. E’ positivo per noi, per la tradizione locale di Ostia ma anche perché significa che le condizioni del mare stanno migliorando. Il mollusco si trova solo dove l’acqua è pulita. L’idea che la tellina torni nei nostri mari in occasione del cinquantennale della Sagra è il miglior incentivo alla pesca che la natura ci potesse regalare, soprattutto in tempi così difficili”. E ha aggiunto: “Nei 4 giorni verranno distribuiti 6mila piatti. Un’altra novità quest’anno è che verranno cucinati da cuochi professionisti che affiancheranno i cuochi storici del Borghetto dei pescatori. Oltre alle telline ci saranno balli e intrattenimento”.

Arriva il distributore di patatine fritte… attenti alle calorie!

distributore-patatine-fritte-belgio-tuttacronaca

I belgi lo avranno a portata di mano, ma anche molti turisti italiani saranno probabilmente attratti dal primo distributore di patatine fritte che sforna “fries” 24 ore su 24. L’attesa è di un minuto e mezzo e il prezzo di 2.50 comprensivo anche di una salsa a scelta dalla classica maionese all’immancabile ketchup, fino ad arrivare, per gli amanti del piccante, alla “samurai”.

Le patate vengono cotte in grasso bovino secondo la tradizionale ricetta belga.

”Questo apparecchio è stato testato in India e in Romania, noi ci abbiamo messo un anno per svilupparlo e adattarlo alla cottura al grasso di bovino”, ha spiegato Tuline Bey, la proprietaria della società BreakTime che distribuisce la macchina ribattezzata ”Angolo delle “Frites”.

Destinato ad avere successo, il distributore ha fatto la sua comparsa in una zona semicentrale della città, davanti  a un supermercato sulla chaussée de Gand. L’unica controindicazione potrebbero essere le calorie!

Shock allo stadio, prima della partita va in scena “The Ring”

TheRing-baseball-south-korea-tuttacronaca

Probabilmente c’era solo l’intento promozionale, ma la scelta comunque non si è dimostrata delle migliori. In Corea del Sud dove lo sport nazionale è il baseball per soddisfare il pubblico prima della partita c’è la tradizione del “primo lancio” che spesso viene affidata a celebrità o personaggi noti al grande pubblico. Forse questa volta però si è superato il limite e come si vede nel video a calcare il diamante  sono state una donna e tre bambine con “acconciature” e vestiti che rimandano al popolare film horror The Ring del 1998. Uno show che per molti è stato ritenuto di cattivo gusto, ma invece voleva essere solo di pubblicità al nuovo capitolo della spaventosa saga cinematografica dal titolo Sadako 3D 2.

Star su Youtube a 96 anni… grazie all’amore per la moglie

sweet-lorraine-fred-youtube-tuttacronacaHa trascorso 75 anni con la moglie che ha perso la scorsa primavera. Proprio in ricordo della sua compagna di vita il 96enne Fred Stobaugh, un americano dell’Illinois, ha composto una canzone con la quale ha partecipato a un concorso per giovani musicisti, diventando probabilmente la star più anziana del web. Il brano, che ha superato le 420mila visualizzazioni, s’intitola “Oh sweet Lorraine” e nel video montato per l’occasione si ripercorre la storia d’amore della coppia. Con le parole “Vorrei rivivere i bei tempi dall’inizio. Il ricordo resterà per sempre, dolce Lorraine” Fred è riuscito a commuovere il produttore Jacob Colgan e le migliaia di utenti che l’hanno ascoltato. Per iscriversi al concorso della Green Shoe Studio, che era rivolto a giovani cantautori, Stobaugh ha inviato una lettera in cui spiegava: “Non canto per non spaventare la gente”… nessuno spavento ma di sicuro più di qualche lacrima!

La Marra, fidanzato della Polita, cade dalla moto e finisce in ospedale

Eddi-La-Marra-pilota-caduta-polita-tuttacronaca

Dopo il tragico incidente in cui è rimasta paralizzata la sua compagna, Alessia Polita, oggi è purtroppo accaduto a  Eddi La Marra – pilota del CIV e del team Barni Racing nel mondiale Superstock1000 essere protagonista di  una brutta caduta a Misano, lo stesso tracciato sul quale pochi mesi fa era caduta proprio la Polita. La Marra, pilota 24enne di Ferentino, è stato sbalzato dalla sua 1199 Panigale all”uscita della curva a sinistra che precede la Quercia, probabilmente a causa dei cordoli bagnati dalla pioggia caduta durante la notte, battendo violentemente la testa in seguito ad un high-side. Passata la paura iniziale, il pilota ha manifestato comunque lucidità senza mostrare problemi di memoria o di articolazione del linguaggio.

«All”ospedale Bufalini di Cesena, a Eddi è stato riscontrato un trauma cranico, ed i medici ripeteranno la TAC in serata – ha detto l”ingegnere Ernesto Marinelli, a capo del progetto SBK – Sembra che anche la clavicola abbia riportato qualche danno. In Germania sicuramente non ci sarà, ma parla e sta abbastanza bene. All’inizio si era spaventato ma si ricordava tutto, era cosciente».

Verso una soluzione per l’Imu? Se ne parla…

letta_epifani-tuttacronacaHa avuto luogo l’incontro tra il segretario Epifani e i ministri del PD oggi, in via del Nazareno e al termine è stato diramato il comunicato che spiega come il risanamento del Paese non passi per l’abolizione dell’Imu: “Le priorità riguardano la scuola, il rifinanziamento della Cassa integrazione guadagni, il tema degli esodati. In una fase di drammatico calo dei consumi interni sarebbe utile evitare il previsto aumento dell’aliquota Iva”. Ma la nota prosegue parlando proprio della tassa sulla casa: “Il tema del superamento dell’Imu, come previsto dal programma di governo dovrebbe essere affrontato attraverso soluzioni eque e che siano nel contesto di un riforma federale”. La nota sembra dunque voler sottolineare che i democratici non hanno piegato la testa davanti alle richieste del Pdl, come ha ribadito Epifani: “Non accettiamo ultimatum, non c’è solo l’Imu”. Al riguardo prende la parola anche il ministro dello Sviluppo economico Zanonato:  “Non c’è nessuna ipotesi di aumentare le tasse per coprire l’eventuale mancato gettito dell’Imu”. Ma se non si prevede di aumentare le accise su alcool e tabacchi, come invece era stato prospettato nei giorni scorsi, ci si chiede come sia possibile coprire il mancato introito della tassa sulla prima casa e, di conseguenza, chi potrebbero essere coloro che dovranno pagarla. Un’indicazione era giunta da Delrio che aveva indicato che le abitazioni di lusso sarebbero 73mila, su un totlare di oltre 33milioni ma il PdL vuole stringere il più possibile le persone che potrebbero essere colpite dall’Imu, che per il Pd potrebbero essere troppo poche. Bisognerà quindi capire dove verrà tracciata la linea di demarcazione anche se sembra che, nonostante le incertezze ancora presenti, si possa trovare un accordo: nelle more delle diverse ipotesi ancora al vaglio, l’abolizione (o la sostanziale rimodulazione) riguarderà il solo 2013. L’ostacolo sulla via dell’intesa potrebbe essere rappresentato dalle preoccupazioni del ministro Fabrizio Saccomanni. che però ha avuto un incontro in tarda mattinata con Angelino Alfano e durante il quale sono emersi segnali positivi:

alfano-imu-twitter-tuttacronacaAd essere ancora preoccupata per la questione è l’Anci, che si è riunita questa mattina e alle 17 invierà una delegazione a Palazzo Chigi.

Marco Carta e Nicolas Vaporidis a Venezia con il corto “Insieme”

insieme-cortometraggio-tuttacronaca

Marco Carta ha avuto una stagione veramente al top e dopo un tour che lo ha fatto rientrare con grandi soddisfazioni, alcune raccolte anche all’estero, il cantante sardo sarà lunedì 2 settembre a Venezia per presentare alla 70ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, il cortometraggio “Insieme” di Annamaria Liguori, in cui compaiono i suoi brani dal titolo  ”Dentro ad ogni brivido” e “Ti sorriderò”. Sul red carpet anche Nicolas Vaporidis, uno degli attori del corto insieme a Euridice Axen, Giorgia Wurth e Monica Scattini. Il corto si vuole essere il ritratto di un problema sociale che colpisce molte persone in Italia e nel mondo: il cancro, quel male che ti avvelena corpo e anima e che il cantante sardo conosce molto bene, poiché influenzato la sua adolescenza in maniera irreversibile. Carta non ha fatto mai mistero infatti di aver perso la madre prematuramente proprio a causa del cancro. Episodio che lo ha segnato profondamente e che lo ha spinto a scrivere il brano “Ti voglio bene”, che ha riscosso un grande successo.

Un corto che sicuramente troverà all’interno della mostra il suo spazio e sul quale la regista si è espressa così:

Dirigere un cortometraggio, un film spesso oltre alla tecnica e all’esperienza richiede un qualcosa in più: sentire dentro una spinta a realizzare qualcosa che abbia un senso. Insieme, dopo il mio primo cortometraggio Rosso Vivo (presentato lo scorso anno alla 69a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia) è il senso di questa mia lunga esperienza lavorativa. È il perchè del mio percorso professionale ed umano.
L’occasione giusta per coniugare, appunto, la tecnica del linguaggio cinematografico con un messaggio di speranza che sia di supporto sia ai malati in terapia oncologica che ai loro famigliari che li devono sostenere ed appoggiare.
Chi mi conosce bene sa che non amo dilungarmi troppo nelle parole. Amo la sintesi e l’essenzialità. Per tale motivo ritengo che siano le immagini a dover parlare arrivando allo spettatore senza troppe mediazioni, catturando la sua attenzione e facendogli scattare quella molla che lo porti a coinvolgersi per poi riflettere su ciò che un regista propone.
Con Insieme mi rendo conto di aver trattato un argomento di cui si parla da sempre con timore: il cancro. Un argomento delicato, difficile, con il rischio di essere un po’ scontati e ripetitivi. Il fine che si propone non è solamente quello di promuovere la speranza, bensì il messaggio forte che oggi, attraverso le nuove terapie di supporto e un adeguato sostegno medico oltre che familiare, si può essere molto più ottimisti sulle possibilità di sconfiggere questa malattia e rendere di conseguenza meno dolorosa e più accettabile la condizione di vita dei pazienti Ho potuto esprimermi al meglio grazie alla bravura ma soprattutto al calore umano degli attori che hanno saputo interpretare con reale partecipazione e commozione quanto la mia direzione artistica richiedeva: raccontare una storia breve, intensa e coinvolgente che regali solarità e speranza a tutti. Arrivare al cuore di chi saprà e vorrà “leggere” questa mia storia realizzata con un linguaggio semplice, quotidiano, senza alcuna retorica ma con estrema verità, sarà per me il risultato più significativo. Riuscire a trasmettere un messaggio concreto di speranza a chi soffre duramente in questo drammatico percorso è il mio intento e obiettivo. Mi auguro di riuscirci!

 

Minacciava la moglie e la costringeva a prostituirsi. Arrestato

moglie-prostituirsi-donna-marito-tuttacronaca

Da circa tre anni costringeva la moglie a prostituirsi. La minaccia che l’uomo rivolgeva alla donna, un’italiana di 35 anni era sempre la stessa: o ti prostituisci o ti porto via i figli. Pistola alla mano la donna quindi era costretta ad avere rapporti sessuali con i conoscenti dell’uomo, tutti residenti nella provincia di Salerno. Ogni prestazione veniva pagata 100 euro. E’ stata proprio la donna che alla fine non ha più retto e si è rivolta ai carabinieri. Il marito, 54enne originario di Celle di Bulgheria (Salerno), è stato arrestato con l’accusa di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali, minaccia, violenza sessuale continuata e sfruttamento della prostituzione.

Cadavere di una donna nudo nelle campagne di Bitonto

cadavere-donna-prostituta-tuttacronaca

E’ stato rivenuto, nelle campagne di Bitonto, in provincia di Bari, lungo la provinciale 231, il cadavere di una donna. Il corpo era quasi completamente nudo e presentava diverse ferite. Probabilmente ad uccidere la donna è stato il colpo di un arma da fuoco. Probabilmente si tratta di una prostituta dell’Est. Accanto al corpo è stato rinvenuta la borsetta di una donna contenente denaro contante.

 

Metti M5S e PD assieme… ma solo per una festa!

locandina-bovolone-m5s-pd-tuttacronacaUna festa che ha come obiettivo attirare i giovani disinnamorati della politica: per questo a Bovolone, in provincia di Verona, M5S e PD si sono riuniti per una  “collaborazione in un territorio difficile”. Si tratterà di sostenibilità, ecologia e musica alla moda, ma anche la politica avrà il suo spazio, il 13 e il 14 settembre. Nella prima data, a confrontarsi sul palco Chiara Tessarolo, segretaria del Pd locale e il consigliere comunale a 5 Stelle Gianni Bertolini, mentre il giorno dopo i microfoni passeranno ad Alvise Maniero, sindaco grillino di Mira e al primo cittadino di San Giovanni Lupatoto Federico Vantini. Ma anche i cittadini potranno prendere la parola grazie a un ring che sarà allestito per ospitare ogni giorno un dibattito aperto. E’ Bertolini a raccontare come ha preso vita l’iniziativa: “Una sera, alla fine del consiglio comunale mi hanno fermato alcuni membri dei Giovani Democratici e mi hanno chiesto di collaborare. Gli ho spiegato che noi non facciamo alleanze politiche, va contro i nostri principi. A quel punto è venuta la proposta di fare una festa insieme per confrontarci”. A Bovolone è il centrodestra ad avere il potere e, durante le scorse elezioni, una parte del Partito Democratico si è alleato con la Lega Nord, ma il problema principale è il fatto che i giovani non partecipano alla vita politica. Bertolini conclude: “Abbiamo visto che a livello locale è possibile dialogare e trovare punti di incontro con i democratici. La stessa cosa non vale a livello nazionale. Se penso ai loro leader capisco che non abbiamo nulla da condividere”. Ma la segretaria del PD Chiara Tessarolo non rifugge, come il consiliero, ogni allusione a una collaborazione, piuttosto invia un appello a chi siede al governo:  “Di sicuro è più facile spiegare ai nostri elettori una festa insieme al Movimento 5 Stelle piuttosto che il governo delle larghe intese. E’ logico che il confronto non sia facile, ma con un po’ di mediazione e dialogo si possono fare belle cose insieme. Ho sempre auspicato che si potesse fare un governo con i grillini”. Ma se gli ostacoli sembrano insuperabili a Roma, a livello locale danno l’impressione di essere di più facile approccio: “Io ho quarantaquattro anni e sono tra i più giovani del mio gruppo, abbiamo sentito l’esigenza di richiamare i giovani a fare politica e impegnarsi per il bene comune. Qui la festa dell’Unità non si organizza da anni, per quello abbiamo deciso di incontrarci con il Movimento 5 Stelle. Credo che in un momento come questo, in cui le persone si sentono così lontane dalla politica, sia fondamentale dare esempi positivi e dimostrare come tutti possano contribuire con le proprie idee, se pure differenti, al dibattito politico“. Ma per farsi comprendere dai giovani è anche necessario parlare il loro stesso linguaggio. Per questo sono stati chiamati deejay al posto delle tradizionali orchestre e il cibo biologico farà la sua apparizione accompagnato dalle verdure. E’ ancora Bertolini a spiegare: “Le feste locali sono tutte uguali. Orchestrina e carne. Noi invece vogliamo offrire qualcosa di nuovo al territorio”. Autofinanziata ed ecosostenibile: due delle parole d’ordine della festa: “Il menu è di prodotti biologici del territorio, anche grazie alla collaborazione con il circolo veronese Movimento Decrescita Felice e al gruppo Bioloc, ispirati alla alimentazione consapevole ed alla produzione biologica di prossimità. Vogliamo dimostrare che pensare ed agire in modo differente è possibile”.

Mostra di Venezia al via… ma l’arte ha già invaso la città

breath-venezia-biennale-tuttacronacaInizia domani la 70 Mostra del Cinema di Venezia ma già stasera avrà luogo la pre-apertura con la proiezione, alle 20.30 all’Arena di Campo San Polo, del capolavoro di Francesco Rosi Le mani sulla città, film vincitore del Leone d’oro 50 anni fa. Ma se il Lido si riempirà di stelle del cinema da domani, i grandi nomi del panorama artistico hanno già cambiato l’aspetto di strade e spazi pubblici. E’ in scena infatti la Biennale di Venezia e, come ogni anno, non mancano le polemiche. Tra le performance che si sono viste, anche quella di una Milla Jovovich, rinchiusa in una cassa di plexiglas trasparente , che ha incarnato la perfetta shopping-addicted per l’opera di Tara Subkoff dal titolo Future/Perfect.

Ma in questa edizione, ad attrarre il maggior numero di visitatori è l’artista cinese Ai Weiwei: con le sue sculture ha ricostruito gli 81 giorni che passò rinchiuso in una prigione segreta gestita da unità paramilitari, evento che destò molto scalpore a livello internazionale. Da parte sua, l’inglese Marc Quinn ha scelto la piazza davanti a San Giorgio Maggiore per esporre la sua scultura alta 11 metri “Breathe”. L’opera ritrae una donna nuda e all’ottavo mese di gravidanza.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Crolla un tetto a Roma, disagi a Fiumicino, travolta Ladispoli. Panico nel Lazio

roma-nubifragio-flash storm-tuttacronaca

Panico nel Lazio dove un violento flash storm si è abbattuto sulla Capitale e in provincia causando notevoli disagi. La parte di un tetto di una palazzina è crollata a causa di una tromba d’aria in via di Boccea, dove il 118 di Roma ha soccorso sul posto, organizzando un centro di raccolta, una decina di persone colpite da crisi di panico o ferite dopo essere scivolate. Sul posto anche i vigili del fuoco, che hanno evacuato quattro famiglie. Sono tante le chiamate arrivate in queste ore ai centralini del 118, ma i soccorsi sono difficili a causa di allagamenti ed alberi caduti. In zona Cornelia una donna incinta con dolori addominali è stata raggiunta a piedi dai sanitari, che hanno dovuto fermare l’ambulanza a 300 metri di distanza a causa di un allagamento. Disagi e allagamenti anche nei quartieri Ostiense, Eur e Appia.

Nuova tromba d’aria anche nel litorale, dopo quella di domenica, oggi si sono avuti ulteriori disagi a Santa Marinella, Santa Severa e Ladispoli. Sul posto sono al lavoro i vigili del fuoco.

Alle 15.40 è stato deciso poi, causa maltempo a Fiumicino, di dirottare dieci voli sull’aeroporto Capodichino di Napoli. Appena avranno fatto rifornimento e soprattutto lo scalo romano tornerà a regime, i voli torneranno a Fiumicino.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Picchia la moglie e lei fugge, in casa ritrovati coltelli e frecce

coltello-minaccia-moglie-città-di-castello-tuttacronaca

Lui, un uomo italiano di Città di Castello, l’aveva già minacciata diverse volte e anche picchiata. Un paio di giorni fa, la moglie impaurita dai comportamenti del marito ubriaco, che la stava insultando ha deciso di fuggire di casa. I famigliari della vittima hanno dato l’allarme ai carabinieri che hanno poi rintracciato la donna, la quale, ha raccontato di essere stata vittima di violenze e di minacce già in passato. I militari dell’Arma sono andati a casa della coppia e qui hanno trovato l’uomo completamente ubriaco. In casa sono state rinvenute anche  un piccolo arsenale fatto di coltelli e frecce per la balestra che sono stati sequestrati. L’uomo, già in passato, era stato denunciato per maltrattamenti in famiglia e detenzione abusiva di armi. Due anni fa infatti con uno dei quei coltelli, avena minacciato una persona con cui aveva avuto una discussione. Per quel motivo era stato emesso un provvedimento che gli impediva di detenere qualsiasi tipo di arma, il particolare quelle da punta e taglio.

 

Sventato l’attentato a Maduro in Venezuela?

Nicolas-Maduro-tuttacronaca

Secondo il ministro dell’Interno, Miguel Rodriguez, le autorità del Venezuela avrebbero sventato un complotto per assassinare il presidente Nicolas Maduro, ordito dall’ex leader colombiano Alvaro Uribe Velez, un conservatore ostile al governo progressista di Caracas.

I due uomini arrestati farebbero parte di un commando di dieci persone incaricate di assistere il killer destinato a eseguire materialmente l’omicidio, identificato solo come ‘David’ e definito dal ministro un “professionista di grande esperienza”. Il killer avrebbe preso ordini da Oscar Alcantara Gonzalez, uno stretto collaboratore di Uribe attualmente in prigione, collegato anche a elementi dell’estrema destra venezuelana esiliati a Miami.

Proprio perché si ritiene che alcuni elementi del complotto vivano a Miami, Maduro avrebbe chiamato Obama. I giornalisti venezuelani, dissidenti da sempre con il governo degli Usa, avrebbero commentato così la notizia:
“Il presidente Obama è così debole che negli Stati Uniti si prendono per suo conto decisioni sull’uccisione di un capo di Stato latino-americano senza che lui ne sappia nulla?”

“Preferirei parlare di questioni importanti e non delle calunnie di una dittatura”, ha replicato Uribe, che lasciò la presidenza nel 2010. “Nessuno crede a una storia così assurda”, ha tagliato corto a propria volta Henrique Capriles, leader dell’opposizione liberale di Caracas, sconfitto di misura da Maduro nelle contestate presidenziali dello scorso aprile.

Il pullman dell’Irpinia aveva i freni rotti, durante rilievi ferito un perito

pullman_irpinia_tuttacronaca

39 persone probabilmente hanno perso la vita, in quel tragico 28 luglio in Irpinia, perché il pullman sul quale stavano viaggiando aveva perso il sistema di trasmissione che aveva danneggiato l’impianto frenante del mezzo, questo quanto è stato riferito, in una pausa dell’incidente probatorio, l’ avv. Andrea Pianese, perito della famiglia Del Giudice che nel sinistro ha perso tre persone:

L’avv. Pianese, uscendo dal deposito dove sono in corso gli accertamenti tecnici irripetibili sul pullman, ha riferito che il sistema di trasmissione recuperato e sequestrato circa un chilometro prima del punto dove è avvenuto l’incidente «appartiene sicuramente al bus che è precipitato dal viadotto. La rottura del sistema di trasmissione – ha spiegato Pianese – ha anche danneggiato il sistema frenante ad aria dell’autobus. In sostanza – ha aggiunto – il bus non aveva più i freni a disposizione quando è avvenuta la tragedia». Il bus – ha spiegato l’avv. Pianese – aveva a disposizione anche un sistema frenante meccanico che, però, ha funzionato solo su una ruota. «Questo – ha sottolineato Pianese – potrebbe aver determinato anche una traiettoria irregolare del bus sulla discesa di Monteforte». Pianese, infine, ha reso noto che, insieme al sistema di trasmissione del bus, è stato recuperato anche un altro pezzo meccanico che però non è risultato appartenere al pullman coinvolto nell’incidente.

Durante i rilievi c’è anche da sottolineare l’imprevisto accorso a uno dei periti che stanno compiendo il sopralluogo sul pullman. Il perito, nominato dal titolare dell’agenzia Mondo Travel indagato nell’inchiesta della Procura di Avellino, ha battuto la testa contro una trave di ferro ferendosi. Soccorso da un’ambulanza del 118, è stato trasportato all’ospedale Moscati di Avellino. Per lui due punti di sutura.

Violento nubifragio a Roma, ferma la linea A della metropolitana

maltempo-roma-tuttacronaca

Il violento nubifragio che si sta abbattendo su tutta Roma sta già facendo sentire i primi effetti. Come scrive InfoAtac su Twitter «Per danni causati dal maltempo, la metro A nel tratto tra Cornelia e Battistini è sostituita da bus. Regolare da Cornelia ad Anagnina».

Armi chimiche complotto per incolpare Assad? Daily Mail cancella l’articolo

siria-armi-chimiche-usa-tuttacronaca

Un articolo pubblicato, a Gennaio dal quotidiano inglese Daily Mail e successivamente cancellato, è stato poi recuperato nella cache di archive.org., e ora sta shoccando il web. 

Il giornale inglese riportava la notizia di un piano, posto in essere con l’approvazione degli Stati Uniti, per lanciare un attacco chimico in Siria e poterne successivamente incolpare il leader siriano Bashar Al Assad e il suo governo. Come riporta Radio Bandiera Nera:

Grazie a un hacker che ha avuto accesso alla corrispondenza intercorsa tra il dirigente del Business Development di Britam Defence e il fondatore della stessa società, si è venuto a scoprire che il dirigente informava il suo superiore di aver ricevuto la proposta di consegnare ad Homs delle armi chimiche (Chimical Weapons) di origine sovietica. La proposta proviene dal Quatar, ed è, tiene a sottolineare il dirigente, approvata da Washington. Nella mail si precisa che tali armi sarebbero analoghe a quelle che si ritiene la Siria possa avere in dotazione, e che la somma offerta è enorme.

 

Tunisino tenta di stuprare 13enne in vacanza a Lampedusa.

tunisino-lampedusa-stupro-sesso-tuttacronaca

L’episodio non si conosce nel dettaglio anche perché si rischia di innescare un meccanismo di terrore su un’isola divisa tra accoglienza ai rifugiati e vocazione turistica. Sembrerebbe che un tunisino minorenne avrebbe  tentato di abusare di una ragazzina di 13 anni di Milano in vacanza a Lampedusa. Si tratterebbe secondo fonti investigative di un minore non accompagnato sbarcato recentemente a Lampedusa ed ospite del centro di accoglienza di contrada Imbriacola. A quanto si è appreso la ragazzina si sarebbe trovata in compagnia di un amico minorenne su una barca in attesa che arrivassero alcuni parenti. Il tunisino sarebbe salito in barca e ci sarebbe stata una colluttazione con l’altro ragazzo a questo il tunisino avrebbe quindi chiuso in bagno la ragazza e avrebbe cercato di stuprarla. Il tentativo sarebbe stato bloccato dall’intervento dell’amico, secondo una dinamica ancora poco chiara, a quel punto il minorenne straniero si sarebbe dato alla fuga. Scattate le prime indagini dei carabinieri il tunisino è stato identificato e successivamente riconosciuto dalla vittima, facendo scattare il fermo.

Sesso sul campo di calcio. Foto shock!

brondby-sesso-campo-calcio-tuttacronaca

Il Brondby Stadium, a Copenaghen, non è stato teatro solo di una partita noiosa, terminata con il pareggio tra Brondby e Randers, ma si è trasformata nel luogo d’amore per una giovane coppia che ha voluto provare l’ebbrezza di far sesso su un campo di calcio. I due giovani, come racconta il sito101GreatGoals.com, si sarebbero nascosti dopo la fine della partita e avrebbero atteso che lo stadio fosse vuoto per precipitarsi sul campo e fare l’amore. Sono stati però sorpresi da un addetto che li ha interrotti e li ha accompagnati fuori.

 

Putin in lingerie, scatta lo scandalo e la censura

Putini-quadro-reggiseno-mostra-tuttacronaca

Una mostra davvero originale quella realizzata pittore Konstantin Altunin, che mostrava ritratti dedicati alle personalità russe, tra cui lo stesso presidente e il primo ministro Dimitri Medvedev… mostrati in slip e reggiseno. La polizia dopo appena una settimana dall’apertura dell’esposizione è intervenuta facendo chiudere il museo di di San Pietroburgo dichiarando che si trattava di “attività estremistiche” e non di opere d’arte. Oltre il quadro con Putin e Medvedev, nella mostra erano presenti altri ritratti che avevano scatenato polemiche e scandali come ad esempio il quadro dedicato al capo della Chiesa ortodossa russa, il Patriarca Kirill. Mostrato in bianco e nero, a torso nudo, con i tatuaggi di Lenin, Stalin, della Vergine Maria, con due teschi stampati sulle spalle.

 

Pellegrini e Magnini… “From Capri with love!”

magnini_pellegrini-tuttacronacaE’ il nuotatore Filippo Magnini a postare sulla sua pagina Twitter una foto in bianco e nero e un cinguettio, “From Capri with love! Uè!!”, che ufficializzano il suo riavvicinamento con la collega Federica Pellegrini. E se durante i mondiali di Barcellona, a bordo piscina, li si vedeva scherzare assieme come vecchi amici, ora l’immagine non lascia dubbi: la coppia che si era separata è tornata assieme. Entusiasti i fan, che non hanno mancato di commentare: “siete bellissimi! Divertitevi numeri 1”, “certi amori nn finiscono.. Fanno dei giri immensi e poi ritornano”, “ma siete i più belli ! Divertitevi”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Bambina di 10 anni accusata di presunto stupro a un bimbo di 4

giocare-dottore-tuttacronaca

“Non si trattava che di un gioco, forse inappropriato, ma non è mai accaduto che un bambino di dieci anni fosse accusato di stupro aggravato”. Queste le parole del legale della famiglia della bambina accusata  diviolenza sessuale aggravata nei confronti diun bimbo di 4 anni, mentre “giocavano al dottore”. Testimone di quello strano “gioco” un vicino di casa che ha poi chiamato la mamma del bambino. La piccola, che sarà giudicata a ottobre, intanto ha passato quattro giorni in un centro di detenzione per minori nella contea di Harris, in Texas.

Milan chiama Matri… ma prima bisogna entrare in Champions

matri_milan-champions-tuttacronacaI rossoneri hanno bisogno di rinforzare in maniera importante l’attacco e Adriano Galliani ha già ben chiaro un nome: si tratta dell’attaccante bianconero Alessandro Matri, per il quale la Juventus sta cercando una collocazione. Indubbiamente un regalo che Allegri apprezzerebbe molto l’arrivo del giocatore, ma prima c’è lo scoglio Psv da superare. L’incontro di ritorno del preliminare di Champions League, che si svolgerà domani sera a San Siro, è infatti fondamentale per il Milan per far entrare soldi in cassa con i quali pensare ai prossimi acquisti. Matri ha una valutazione di circa 12 mln di euro e la Juventus non potrà scendere sotto i 10, indispensabile quindi, per far arrivare il pupillo di Allegri, ottenere i soldi per il trofeo.

Shock nella finanza svizzera e giallo per il capo di Zurich. E’ suicidio?

zurich_tuttacronaca-morto

E’ la seconda morte che colpisce la finanza svizzera. il mese scorso era stato il direttore generale dell’operatore telecom Swisscom, il tedesco Carsten Schloter, a togliersi la vita nella sua abitazione. Oggi è  il direttore delle finanze del colosso delle assicurazioni Zurich, Pierre Wauthier. Su questo secondo caso la polizia sta indagando, non escludendo nessun ipotesi dal suicidio all’omicidio.  Tutti i manager di ZUrich sono sconvolti e sotto shock non possono ancora credere che il 53enne, Wauthier, cittadino franco-britannico, che lavorava per il colosso assicurativo sin dal lontano 1996 sia morto.

Lucia Fabiani è la nuova fiamma di Higuain?

lucia-higuain-nuovafiamma-tuttacronacaE’ l’esperto di gossip Luca Parpiglia a segnalare che la nuova fiamma del bomber del Napoli, Gonzalo Higuain, sarebbe Lucia Fabiani. La modella in passato è stata fidanzata sia con personaggi della musica, come il rapper Fedez, che del calcio, come l’attaccante Boriello. E’ sempre Parpiglia a far notare che la ragazza, ieri, era presente sull’imbarcazione dalla quale Higuain è scivolato procurandosi un profondo taglio allla mandibola e altri graffi. Quando il calciatore è stato trasportato all’Ospedale Capilupi, Lucia e un’altra amica del Pepita erano con lui e hanno poi testimoniato sull’accaduto alla Capitaneria di Porto.

higuain-ospedale-tuttacronaca

In Cina si vive nei bagni dismessi di un hotel

cina-bagni-hotel-casa-tuttacronaca

Sarà un caso estremo, ma c’è chi in Cina è costretto a vivere in una una toilette per uomini a Shenyang, nella provincia di Liaoning di 20 metri quadrati, in un bagno non usato all’interno di un hotel. Zeng Lingjun, l’affittuario, è originario di una famiglia povera di Fumin, un villaggio della provincia di Jilin e nel 1999, Zeng aveva ottenuto l’ammissione all’Istituto di scienze e tecnologia a Heilongjiang, ma non aveva abbastanza soldi per frequentarlo. Così, era venuto a Shenyang in cerca di fortuna. Ma nel 2006 tutto quello che era riuscito ad affittare era questa ex toilette per uomini. Quattro anni dopo Zeng Lingjun, si è innamorato di una donna delle pulizie dell’hotel, Wang Zhixia, dalla quale ha avuto un figlio un anno dopo. La casa per la coppia è rimasta la stessa: i bagni di un hotel.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La coppia di anziani che prende a ombrellate uno scippatore

chiomento_ferronato-scippo-tuttacronacaIl Gazzettino riporta l’avventura occorsa ieri a Padova, in zona Arcella, dove i coniugi Amalia Chiomento, 76 anni, e Vittorino Ferronato, 82, hanno messo in fuga un bandito in bicicletta aveva tentato di strappare dal collo della donna una catena d’oro. La coppia stava rientrando dopo aver fatto la spesa quando il marito ha sentito la casalinga urlare “vai via, vai via”. Amalia Chiomento ha fatto cadere a terra lo scippatore mentre il coniuge l’ha colpito con un paio di ombrellate al volto. A quel punto il malfattore l’ha colpito con un pugno al volto rompendogli gli occhiali e, dolorante, ha inforcato nuovamente la sua mountain bike e si è dato alla fuga. La donna ha commentato: “Ho reagito d’istinto, non posso accettare che la gente per bene debba sempre subire senza mai reagire a chi pensa di vivere in maniera violenta alle spalle della gente onesta”.

Taglia la strada all’ambulanza, questa si ribalta e la paziente muore

ambulanza-incidente-tuttacronaca

Un’ambulanza a sirene spiegate, con a bordo una donna di novantacinque anni in grave condizioni di salute, stava percorrendo la via Domiziana a Castel Volturno, in provincia di Caserta, quando un auto le ha tagliato la strada. Il conducente del mezzo di soccorso nel tentativo di evitare l’auto ha sterzato violentemente e l’autoambulanza si è ribaltata su se stessa  finendo contro il guard rail. La paziente è morta sul colpo, feriti anche il conducente e i due paramedici a bordo. Illeso il conducente dell’auto.

Flash storm a Nuoro, fulmine colpisce le balle di fieno e genera incendio

ogliastra-nuoro-maltempo-tuttacronaca

Un flash storm che si abbatte improvvisamente su Nuoro, con temporali e fulmini che hanno interessato in particolare la zona di Villanova Strisaili nell’alta Ogliastra. Un fulmine, durante la tromba d’aria, poi è caduto su una stalla dove erano  custodite varie balle di fieno che hanno preso fuoco provocando un vasto incendio che ha interessato l’intera azienda agricola. Morti anche 5 capi bovini che sono rimasti intrappolati all’interno. Nonostante l’intervento dei vigili del fuoco, l’incendio è stato domato solo nelle prime ore di oggi. Gravi i danni subiti dai capannoni. Nella stessa zona il temporale ha causato allagamenti, black out, l’incendio di alberi e forti disagi alla popolazione.

 

Palermo e provincia sferzati dalla bufera

tromba-daria-palermo-bufera-tuttacronacaHa provocato numerosi danni la bufera che si è abbattuta la scorsa notte a Palermo e provincia. Il panico è scattato nel porticciolo turistico di San Nicola L’Arena, dove a causa del forte vento è volato via un grosso scivolo gonfiabile che è poi finito contro un muretto di contenimento del porto, rimasto danneggiato. Disagi anche a Bolognetta: diversi alberi sono finiti in strada lungo via Vittorio Emanuele mentre un cavo elettrico in via Baucona si è spezzato. Ma la notte è stata lunga per i vigili del fuoco anche a Vicari, lungo la statale Palermo-Agrigento, e a Campofiorito, in via Antonio Gramsci: in entrambe le aree numerosi gli alberi caduti. Diversi danni anche nel capoluogo siciliano dove alcune verande sono state danneggiate in via Messina Marine e in via Maria Santissima del Carmelo oltre che nella zona di via Roma. Una tromba d’aria ha provocato danni e disagi a Ciaculli mentre sono caduti degli alberi in via Brigata Verona e in via Tenente Morici.

Il maltempo a Napoli scatena l’inferno, piovono pietre e invasione di blatte

maltempo-napoli-tuttacronaca

Potrebbe essere un set  horror e invece è Napoli! Blatte, piccioni morti, erbacce nei caditoie e lo spazio di fronte al ristorante storico “Delicato” ormai con la serranda abbassata da tempo che diventa una discarica per mobili vecchi e suppellettili. Intanto, causa maltempo, anche le pietre cadono dal costone tufaceo di Posillipo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il nubifragio si abbatte su Bergamo: allagamenti e voli dirottati

nubifragio-bergamo-volidirottati-tuttacronacaNotte agitata nel Bergamasco a causa dei forti temporali che si sono abbattuti in provincia. A causa delle piogge intense ci sono stati allagamenti che hanno interessato soprattutto la Bassa, con piante cadute lungo le strade e diversi sottopassi ferroviari allagati. I vigili del fuoco di Bercamo e Treviglio hanno effettuato numerosi interventi mentre il temporale ha provocato un blackout elettrico di circa un’ora ad Arzago d’Adda, uno dei comuni più colpiti. Ma il maltempo ha provocato disagi anche per chi volava: 7 voli Ryanair con destinazione l’aeroporto bergamasco di Orio al Serio sono stati dirottati sugli scali Emiliani. A Bologna sono arrivati i passeggeri provenienti da Santiago, Trapani, Tenerife e Creta, mentrea a Parma è atterrato chi arrivava da Santander, Dublino e Palermo. Tutti i passeggeri sono quindi stati trasferiti a Bergamo a bordo di autobus mentre i velivoli hanno raggiunto Orio dopo che il temporale si è placato.

Smentita sul presunto alzheimer di Connery.

sean-connery-alzheimer-tuttacronaca

Dopo la diffusione, ieri, della notizia sul presunto alzheimer che avrebbe colpito l’attore, oggi c’è la secca smentita di Nancy Seltzer, portavoce dell’attore scozzese, che tre anni fa ha annunciato di non avere più voglia di recitare: «Nello stesso articolo sembra che Sean viva in Spagna, dove tutti sanno lui non vive. Questo articolo è stupido e insensato. Non ho alcuna intenzione di dare credito a queste ridicole storie: sono sicura che Michael sia stato frainteso». Lo stesso Caine avrebbe preso le distanze dall’articolo del giornale tedesco: «Ho rilasciato alcune interviste in Germania per un mio nuovo film e qualcuno ha equivocato le mie parole. Io e mia moglie abbiamo sentito Sean per telefono la scorsa settimana per il suo compleanno e stava benissimo».

Forse il domenicale tedesco però ha calcato un po’ la notizia anche se in effetti la parola alzheimer è scritta solo nel titolo, nel corpo invece l’attore scozzese, che secondo il giornale non rilascerebbe interviste e vedrebbe solo pochi amici di vecchia data, viene descritto con lo sguardo assente per le strade di Manhattan e secondo alcuni testimoni non sarebbe neppure in grado di riconoscere i luoghi.

Alfano: “I giovani lavorino nello stato!”

alfano-tuttacronaca-pubblica-amministrazione

Dagli annunci entusiastici a quelli utopici così il governo delle “larghe intese” al servizio dei cittadini comunica con gli elettori. E’ Alfano, dopo l’approvazione del Dl per la pubblica amministrazione, a lanciare l’ennesimo annuncio utilizzando Twitter:

 alfano-twitter-tuttacronaca

Quindi ora migliaia di giovani avranno lavoro? Quindi è per sempre scomparso quel sistema clientelare che ha guidato spesso, all’insaputa di tutti naturalmente, le assunzioni pubbliche? Ora basta la meritocrazia e tutti i migliori saranno assunti? Un dl che spazza via anni di favoritismi? Per quanto riguarda l’orgoglio forse c’è prima da chiedersi se i giovani possono essere orgogliosi ancora dell’Italia e della politica… come si può pretendere di essere orgogliosi di lavorare nello Stato se siamo contornati di esempi non sempre positivi che da sempre popolano le istituzioni e le più alte cariche dello Stato? L’orgoglio non è un credo religioso, ma una stima oggettiva, lo si ha quando, dopo attenta osservazione, si è fieri di appartenere a un’istituzione e a una nazione e soprattutto quando ci si riconosce e quindi si rispettano le regole che vengono dettate.

 

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

Stacy Alexander

Arte California

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: