“Certe donne non sono fatte per essere domate, …

amazzone_tuttacronaca… forse hanno bisogno di restare libere finché non trovano qualcuno altrettanto selvaggio con cui correre.”

-Carrie Bradshaw- (in Sex and the City, 1998-2004)

Annunci

5.8! La forte scossa di terremoto che ha colpito il Perù

terremoto-perù-tuttacronacaIn quasi tutti i quartieri di Lima, la capitale del Perù, è stato avvertito un sisma di magnitudo 5.8 che non ha comunque, stando alle prime informazioni, provocato nè danni nè feriti. Gli esperti della marina peruviana hanno escluso la possibilità di uno tsunami. Al seguito dell’evento, i collegamenti telefonici sono saltati a causa del gran numero di chiamate. L’epicentro è stato localizzato a 29 km a nord della città di San Vicente de Canete, a sud di Lima.

Juventus Stadium aperto ai più giovani: la decisione è presa!

juve-bambini-curva-tuttacronacaI bambini delle scuole calcio piemontesi assisteranno alla partita Juve-Udinese dalle curve. Il club bianconero ha infatti avuto il via libera e, nonostante le curve dovrebbero rimanere chiuse per due turni a causa dei cori discriminatori intonati nel corso dell’ultima sfida con il Napoli, potrà riempirle con i piccoli tifosi. Una norma attualmente in vigore vieta a una società di riutilizzare un settore dello stadio chiuso per motivi disciplinari, ma è stata modificata e se la Juve è un’apripista da questo punto di vista, la stessa possibilità l’avranno anche tutte gli altri club colpiti da sanzioni analoghe. Ma l’ok a portare i più giovani allo stadio sembrava difficile da ottenere anche a causa dell’orario dell’incontro, inizialmente previsto per le 20.45 di domenica primo dicembre. Un orario non adatto agli under 13 che arriveranno da tutta la regione e che sarebbero rientrati a casa nella notte dopo viaggi anche relativamente lunghi. Altro punto a sfavore, l’aspetto climatico, con le temperature che potrebbero essere molto rigide nel capoluogo piemontese in serata. La Lega Serie A ha però comunicato oggi che il match è anticipato alle 18.30 risolvendo il problema.

C’era una volta il Tamagotchi… e presto ci sarà ancora!

tamagotchi-tuttacronacaErano gli anni ’90 e gli allora bambini impazzivano per il Tamagotchi. La domanda è: nell’era 2.0, i bimbi si divertiranno ancora con il giocattolo digitale in plastica o presi dalla frenesia di sms e cinguetii si dimenticheranno di sfamare i loro cuccioli tecnologici? La risposta si avrà a breve, visto che il Tamagotchi sta tornando in una nuova, più moderna versione e con una grafica decisamente migliorata, come riporta il Daily Mail. Nel 2014 la versione del piccolo animale che se viene lasciato senza cure troppo a lungo rischia la vita tornerà nel Regno Unito, con anche la possibilità di trasferirsi su altri dispositivi mobili, come gli smartphone.

Quant’è moderno Papa Francesco? Tanto da avere un’app tutta per lui!

papa-francesco-app-tuttacronacaE’ l’Ansa a lanciare una nuova app dedicata interamente al Pontefice. Si chiama “Papa Francesco News” e riporta notizie, speciali e approfondimenti sul nuovo corso in Vaticano, permettendo di restare sempre aggiornati sui principali eventi che coinvolgono il Santo Padre, la sua svolta riformatrice, il suo stile, la visione della ‘’chiesa povera’’.  Non mancheranno inoltre le migliori foto che testimoniano non solo il suo operato ma anche i fuoriprogramma, i momenti solenni e le curiosità. Di facile consulatazione, la nuova app permette di non perdere nessuna novità su quanto riguarda documenti pontifici, discorsi del Papa, vita delle istituzioni vaticane e celebrazioni dei grandi appuntamenti. E ancora si trovano approfondimenti sulla sua biografia e non mancano le analisi della vaticanista Ansa Giovanna Chirri, la giornalista che per prima ha dato al mondo la notizia delle dimissioni di Papa Ratzinger. Ancora, sarà possibile avere sul cellulare la storia di Papa Francesco raccontata da Francesca Ambrogetti, autrice della biografia del Pontefice nella quale racconta 3 anni di conversazioni con Bergoglio sulla sua vita e su Dio. Per tutte le informazioni, basta dare uno sguardo a http://www.papafrancesconewsapp.com.

Ancora un pareggio per la Roma… e un cartellino rosso per Garcia

roma-cagliari_tuttacronacaUltimo match della 13a giornata all’Olimpico dove la Roma combatte per riportarsi in testa alla classifica dopo il sorpasso di ieri della Juve mentre il Cagliari è guidato da Daniele Conti, figlio della leggenda giallorossa Bruno e a sua volta ex giocatore della Roma, che in questi anni ha punito più di una volta la sua squadra del cuore. Per l’occasione Garcia schiera il 4-3-3 composto da De Sanctis; Maicon, Benatia, Castan, Dodò; Pjanic, De Rossi, Strootman; Florenzi, Ljajic, Gervinho. Risponde Lopez con un modulo 4-3-1-2 che vede sul rettangolo di gioco Avramov; Pisano, Rossettini, Astori, Murru; Dessena, Conti, Eriksson; Cossu; Ibarbo, Sau.
roma-cagliariIl match inizia con un minuto di silenzio: non solo si ricordano le vittime dell’alluvione  in Sardegna, ma anche Amedeo Amadei, l’ottavo re di roma recentemente scomparso. Al 2′, Maicon resta a terra per una botta alla caviglia, ma per il momento continua. Due minuti dopo Gervinho tenta l’azione personale ma trova la risposta di Avramov. Quattro minuti e risponde Eriksson, senza esito. Al 16′ De Rossi entra su Cossu, Celi rimprovera il capitano della Roma ma non estrae il cartellino. Al 19′ Florenzi finisce a terra in area e chiede il calcio di rigore, Celi concede il vantaggio con Gervinho che si porta il pallone fuori: il fallo, ammesso ci fosse, è iniziato fuori area. Al 30′ nuovo tentativo di Pjanic da fuori area: la palla sfiora il palo dando l’illusione del gol. Tre minuti ed è il Cagliari ad andare vicino al vantaggio con Ibarbo di testa, ma De Sanctis compie il miracolo e salva lo specchio. Al 38′ la Roma torna a sfiorare il gol: sfortunato Gervinho il cui colpo di testa finisce contro il palo. Al minuto successivo miracolo di Avramov: Strootman viene pescato tutto solo in area, l’olandese tira a colpo sicuro da pochi metri, ma il portiere rossoblu si distende alla sua destra: corner.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Alla ripresa, dopo solo tre minuti è ancora la Roma ad avvicinarsi al gol, ma Benatia spreca malamente. Al 6′, Maicon tenta il tiro ma trova l’onnipresente Avramov. Altri tre minuti e Sau va in gol per il Cagliari, ma la rete viene annullata: il guardialinee ha segnalato il fuorigioco. Subito dopo viene sostituito proprio il giocatore rossoblu: al suo posto entra Pinilla. Al 14′ Garcia decide di provare Borriello che entra al posto di Florenzi. Al 25′ ammonizione per Pinilla mentre due minuti dopo vengono espulsi, per proteste, sia Garcia che Pulga, il vice allenatore dei sardi. Giallo invece per Conti, anche lui per proteste. Al 29′ ammonito anche Maicon: ha fermato una ripartenza rossoblu con un tocco di mano. Al 35′ si sfiora la rissa in campo: scintille tra Astori e Pjanic dopo un fallo di Eriksson sul bosniaco, alla fine Celi ammonisce il centrocampista svedese. Un minuto e il Cagliari sostituisce Cossu con Cabrera, la Roma risponde con Bradley per Maicon. Quattro minuti e De Sanctis chiamato in causa da Eriksson: l’estremo difensore vola e manda la palla in angolo. Al 90′ esce Benatia, che cede il posto a Burdisso. Al secondo di recupero, calcio d’angolo per la Roma, colpisce di testa Burdisso ma Avramov è una volta di più miracoloso. Ancora un pareggio per la Roma, dopo quello rimediato contro il Sassuolo quando Berardi aveva segnato a tempo scaduto: la sosta per le nazionali non è bastata ai giallorossi per ricompattarsi: il terzo pareggio consecutivo costa agli uomini di Garcia la vetta della classifica.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Recuperati i resti dell’aereo precipitato a Los Roques con a bordo Missoni

vittorio_missoni_tuttacronacaIl 4 gennaio, sulla rotta di Los Roques, precipitava in mare l’aereo con a bordo Vittorio Missoni, la moglie Maurizia Castiglioni, Guido Foresti, Elda Scalvenzi, e due piloti di Caracas. Oggi i resti del velivolo, come ha reso noto una fonte della procura venezuelana, sono stati riportati in superficie. “E’ stata un’operazione complessa sul piano tecnico”, hanno spiegato dall’ambasciata italiana, ricordando che “l’aereo si trovava a circa 75 metri di profondità” . “Le parti più grosse della carlinga sono state sollevate con due grandi globi, il che ha d’altro lato permesso di stendere una rete sul fondo del mare, per poi riportare in superficie anche le altre parti del relitto”, hanno precisato le fonti diplomatiche.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Matteo, morto durante la partita. Il ricordo dei compagni

matteo-roghi-tuttacronacaIeri la tregedia in campo, quando un 14enne si è accasciato durante la partita, senza che nessuno potesse fare qualcosa per lui. Oggi il ricordo dei compagni. Lui era Matteo e ieri giocava ad Abbadia San Salvatore con la sua squadra, le giovanili del Foiano. Il 14enne frequentava l’Istituto professionale Guido Marcelli di Foiano della Chiana, in provincia di Arezzo e i  suoi compagni di classe, 16 maschi e cinque femmine, hanno messo i fiori sul banco e composto pensieri e poesie da consegnare alla famiglia. Lo stesso è stato fatto anche da tutti gli altri alunni dell’istituto, che si sono riuniti assieme ai professori nell’aula magna della scuola e hanno ricordato Matteo. Il professor Sauro Tavernesi, docente di lettere, lo ricorda così: “Era un ragazzo solare, buono con tutti, le ragazzine era tutte innamorate di lui, gli lasciavano bigliettini e frasi su Facebook. Io l’ho avuto nei tre anni delle medie e mi accingevo ad averlo qui alle superiori dove ora insegno, sono distrutto”. Anna Bernardini, la preside, ha fortemente voluto la commemorazione nell’aula magna ed ha annunciato che saranno scritte anche in futuro poesie e ricordi da consegnare alla famiglia. Ma il dolore valica le aule ed è vivo in tutto il paese.  Il presidente del Foiano Calcio Danilo Vannuccini si è detto senza parole. “Siamo profondamente rammaricati dall’accaduto, vogliamo essere vicini alla famiglia senza esitazioni. Forse ci daranno partita persa – ha detto riferendosi alla decisione della prima squadra di non giocare la partita di ieri a Albinia appresa la tragedia di Abbadia San Salvatore – ma la decisione di non giocare è stata totalmente unanime e dunque siamo sereni”.

Voragine a Napoli: filobus ci finisce dentro!

filobus-napoli-voragine-tuttacronacaPaura in Corso Garibaldi, angolo con piazza Garibaldi, a Napoli, dove un filobus è rimasto intrappolato in una voragine che si è aperta nel manto stradale, profonda circa due metri e larga un metro. Il mezzo è ancora bloccato, nonostante l’intervento dei vigili del fuoco e personale dell’Anm mentre il traffico in zona è paralizzato. La pioggia che si sta abbattendo sulla città, inoltre, rende ancora più difficoltose le operazioni per estrarre dalla voragine il mezzo vi è finito dentro con la ruota anteriore sinistra per circa 50 centimetri. Non si hanno notizie di feriti, i passeggeri a bordo dopo l’improvviso stop sono scesi senza particolari problemi. Il filobus era seguito da quattro tram, ora incolonnati, che hanno dovuto interrompere la loro corsa dato che la corsia, occupata dal filobus, è impraticabile. Come ricorda il Mattino, il rischio evidenziato dai soccorritori è che la voragine, con la pioggia di queste ore, possa ulteriormente allargarsi e trascinare con sè il mezzo ancora più giù.

Paura a Yale: uomo armato nel campus!

yale-uomoarmato-tuttacronacaSono state le autorità dell’Università di Yale, che sorge a New Haven, in Connecticut, a circa 130 km a nord est di New York, a lanciare l’allarme per un uomo armato che si aggira all’interno del campus o nei suoi pressi. Stando a quanto riportano i media locali, le persone sono state invitate a trovare riparo e a chiamare la polizia se in possesso di informazioni utili. Nel messaggio pubblicato sul sito dell’università, viene inoltre riferito che le squadre della polizia accorse sul luogo sono alla ricerca dell’uomo armato. Sempre in rete, si legge che la segnalazione è giunta attraverso una telefonata anonima effettuata da una cabina telefonica e ricevuta dalla polizia di New Haven. L’area in cui sorge l’università è stata isolata e tutti gli accessi al campus sono stati bloccati mentre sul posto si trovano decine di agenti di polizia. Testimoni raccontano sui social network di poliziotti armati fino ai denti. Stando a quanto riporta Cnn, al momento nel campus ci sono pochissimi studenti, visto che per la maggior parte hanno fatto rientro a casa per il giorno del Ringraziamento mentre la ripresa delle lezioni è prevista per il prossimo due dicembre.

Gli ‘Amici’ di Maria De Filippi pronti al trasloco: pomeridiano su Real Time

maria-de-filippi-tuttacronacaE’ la stessa Maria De Filippi a spiegare la decisione di trasmettere il pomeridiano di Amici, che andrà in onda dal 13 gennaio, sul canale digitale Real Time: “In accordo con Mediaset abbiamo ragionato da azienda. Amici è un marchio importante per Mediaset, che ha una sua credibilità e affidabilità riconosciuta all’interno della televisione italiana. Abbiamo pensato che sarebbe stata un’opportunità riuscire a collocare il prodotto pomeridiano su un canale che ha un target molto vicino a quello pomeridiano di Canale 5”. E sottolinea:  Amici è un brand Mediaset e nel serale, che è il cuore del programma, continuerà il suo percorso su Canale 5. Ma questo accordo con Real Time è un modo di aprirsi al mercato, i tempi sono maturi per questo”. Grazie a tale accordo, anche le dinamiche scolastiche del talent avranno spazio in tv: ” Amici ha un valore e una riconoscibilità proprio in quanto scuola e in questi anni è cambiata, siamo cresciuti e migliorati”.  Ma questo trasferimento, non muta i rapporti con Cologno Monzese: “È stata una decisione presa di comune accordo. A Mediaset sono legata da affetto e stima. Non cambia niente, ho un’esclusiva con loro. Sarà Amici ad andare su Real Time, non Maria De Filipp”.  Il passaggio, altro non è se una una naturale evoluzione del programma: “Amici sta per compiere 13 anni. Non solo è il primo talent show al mondo ma detiene anche il primato di essere il più longevo. Da sempre ho creduto e continuo a credere che per resistere sia necessario cambiare, evolversi, seguire l’evolversi del pubblico e del contenuto che si racconta. E questa è una scelta innovativa, in una realtà che non è fatta di un duopolio ma di un mercato molto composito”, conclude.

Omicidio Meredith: per il pg è falso l’alibi di Sollecito

raffaele-sollecito-tuttacronacaIl pg Alessandro Crini, durante la requisitoria all’appello bis del processo per l’omicidio di Meredith Kercher a Firenze, ha detto che l’analisi del racconto di Raffaele Sollecito “costituisce un primo elemento per caratterizzare la cosiddetta falsità dell’alibi”. Sollecito aveva detto che la sera in cui venne uccisa Mez lui si trovava in casa e stava “interagendo con il pc”. Crini ha quindi sottolineato come in un primo momento Sollecito abbia parlato al singolare, non menzionando quindi la presenza di Amanda Knox, e come comunque “questo elemento trova riscontri negativi e questo dato conferisce dignità al ragionamento sulla possibile falsità dell’alibi”. Ma stando al pg, gli accertamenti dei consulenti mostrerebbero come non sia dimostrato che il ragazzo fosse davanti al pc ed ha quindi sottolineato come la presenza di Amanda sarebbe difficilmente sganciabile da quella di Sollecito sul luogo del delitto. “Amanda disse alla madre che Patrick Lumumba non c’era. Cosa ti dà questa certezza se non il fatto di essere stata presente?”. Del resto, continua il pg, quando parlò di Lumumba l’americana aveva usato i termini “l’urlo e la violenza”, “elementi di verità: da dove derivano questi dati se non dall’essersi confrontata direttamente con questa vicenda?”. “La componente onirica appare un po’ barocca – ha aggiunto – un po’ una giustificazione per dare un senso ad affermazioni che invece hanno un significato primario dal punto di vista dell’indizio. Io attribuisco alla calunnia a Lumumba un rilievo primarie – ha concluso – non me la sento di dire che fu una cosa giovanile”. Crini ha parlato anche della condanna a 16 anni a Rudy Guede, arrivata con rito abbreviato, spiegango che “non mi è sembrata centratissima”, facendo capire di ritenere la pena bassa. Secondo il pg, “il finto furto fu un depistaggio: non puoi far sparire il cadavere e quindi cerchi di confondere le acque”. Per il pg, la sentenza di appello con cui la Corte d’assise di Perugia ha assolto Knox e Sollecito è stata “rasa al suolo” dalla Cassazione. “La censura” della Cassazione, ha aggiunto Crini, “è spalmata su tutta la vicenda”. Sollecito ha commentato le parole del pg parlando di “Accuse approssimative e incerte”, mentre uno dei suoi difensori, l’avvocato Giulia Bongiorno, ha detto che la requisitoria è “stata un’arrampicata abile ma infruttuosa” specie per la “ricostruzione di un’attendibilità dei testimoni che non esiste”. Per il legale, “più che una requisitoria, quella del pg è stata un’arringa di difesa di elementi di accusa ormai defunti”.

La morte di Morosini: rinvio a giudizio per tre medici

piermario-morosini-tuttacronacaIl pm di Pescara ha chiesto il rinvio a giudizio di tre medici per la morte in campo del centrocampista del Livorno Piermario Morosini, stroncato da una crisi cardiaca il 14 aprile del 2012 allo stadio Adriatico durante la partita di serie B Pescara-Livorno. ”Non venne usato il defibrillatore”: questa l’accusa. I medici sono Manlio Porcellini, medico sociale del Livorno, Ernesto Sabatini del Pescara e Vito Molfese, medico del 118 in servizio quel giorno allo stadio. Per loro, l’accusa è di omicidio colposo. Mentre il cardiolo Leonardo Paloscia è stato prosciolto, i tre inquisiti, secondo quanto sostiene l’accusa, avrebbero compiuto errori nell’assistenza al calciatore e non avrebbero utilizzato il defibrillatore che forse avrebbe potuto salvare la vita a Morosini. La tesi del pm, che è suffragata dalle conclusioni dei periti, il 26 che aveva militato anche con Atalanta, Udinese, Bologna, Reggina e nazionale Under 21, poteva essere salvato con probabilità valutabili intorno al 60-70%, se il defibrillatore fosse stato utilizzato.

I giocatori che appoggiano Galliani: “se va via lei, me ne vado anch’io”

milan-tuttacronacaIn casa rossonera regna ormai il caos tra fazioni opposte in lotta per la conquista del potere, tweet in piena notte e ripetuti ritardi agli allenamenti. Dopo l’ennesima occasione mancata contro il Genoa, match terminato in pareggio, la situazione di Allegri si complica anche se per ora resta in panchina. Domani c’è il Celtic a Glasgow, in un incontro valido per la Champions, e in caso di risultato negativo l’allenatore rischia grosso. Tanto più che ormai la squadra non lo segue più e il rapporto con Galliani, che a sua volta è furioso per la situazione venutasi a creare con Barbara Berlusconi, si è logorato. E non si può dimenticare la contestazione dei tifosi sabato sera dopo che la squadra aveva rimediato solo un 1-1.  E qualcuno, stando a quanto riporta il Corriere, ha già sussurrato a Galliani: “Se va via lei, me ne vado anch’io”. Che fra loro ci sia anche Balotelli? Del resto SuperMario, dopo il rigore sbagliato in maniera clamorosa, si sta continuando a mettere in mostra: per la seconda volta di fila, infatti, è arrivato a Milanello in ritardo rispetto all’orario di ritrovo per l’allenamento. L’attaccante del Milan si è presentato con oltre venti minuti di ritardo, circa il doppio rispetto a ieri, sull’appuntamento fissato alle 10.30 in vista della seduta delle 11.30.

25 novembre, Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

25novembre-tuttacronacaSi celebra la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, oggi, come stabilito dalle Nazioni Unite, e in tutta Italia si stanno svolgendo manifestazioni e flash mob da Torino a Napoli. Solo in quest’anno, nel nostro Paese, sono 128 le vittime di femminicidio, con costi altissimi, 17 miliardi l’anno. Una violenza, quella contro le donne, che si scatena quasi sempre all’interno delle mura domestiche.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Pancake e fantasia!

pancake-tuttacronacaVoglia di un pancake personalizzato per iniziare la giornata nel mgliore dei modi? Ci pensa Dr. Dan the Pancake Man, lo chef del Courtesy Diner di Saint Louis, nel Missouri. Dan Drake soddisfa in questo modo i suoi clienti, dando forme diverse al dolce tradizionale dell’America settentrionale, ispirandosi spesso alle fiabe e ai videogiochi. Tra i suoi soggetti spuntano anche Aladino, Pac-Man e i classici funghetti e le stelline che popolano il mondo di Super Mario.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Scossa di terremoto in provincia di Crotone

terremoto-crotone-tuttacronacaL’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia ha registrato un sisma di magnitudo 2.4 alle ore 14:51 nel distretto sismico Crotonese. L’evento, che ha avuto ipocentro a una profondità di 2.4 km, è stato localizzato tra i comuni di Belvedere di Spinello, Carfizzi, Casabona, Melissa, Pallagorio, Rocca di Neto, San Nicola Dell’Alto e Strongoli, tutti in provincia di Crotone.

Walter, la lontra golosa di vongole!

walter-lontra-vongola-tuttacronacaSi chiama Walter ed è una lontra marina che vive  al Vancouver Aquarium Marine Mammal Rescue Centre dopo esser stato salvato a Tofino, nella British Columbia canadese. L’animale, che è completamente cieco, trascorre il tempo della riabilitazione masticando cibo e, anche se non disdegna stelle di mare, lumache, gamberi, cozze e pesci, il suo piatto preferito sono le vongole, che lui stesso preleva dai gusci dopo averli rotti con le zampe. Le lontre, a differenza di altri mammiferi marini, hanno una pelliccia molto spessa: per mantenersi caldi mangiano ogni giorno il 30% del corrispettivo del loro peso corporeo.

Dove è nato Buddha? Ecco il tempio scoperto in Nepal

Nepal_tuttacronaca

Dove è nato Buddha? Ora si è scoperto il tempio in Nepal dove, secondo alcuni archeologi, sarebbe nato. E’ la rivista Antiquity a mostrare le foto di un tempio che risale al sesto secolo avanti Cristo ed è il primo materiale archeologico che collega la vita di Buddha, e quindi la prima fioritura del buddismo, ad uno specifico secolo. A portare alla luce questa struttura, interamente in legno, è stato il gruppo internazionale coordinato dall’archeologo Robin Coningham, dell’università britannica di Durham, e da Kosh Prasad Acharya, dell’Ente per lo sviluppo dell’area nepalese del Pashupati. Gli archeologi hanno scavato all’interno del tempio Maya Devi a Lumbini, da sempre identificato come il luogo di nascita di Buddha e che l’Unesco ha definito patrimonio di interesse mondiale. Hanno scoperto così una struttura del sesto secolo avanti Cristo, in legno e con un ampio spazio aperto centrale, nascosta sotto una serie di templi in mattoni che hanno tutti la stessa forma. Fino ad oggi i ritrovamenti archeologici di strutture buddiste a Lumbini erano stati fatte risalire al massimo al terzo secolo avanti Cristo, come il tempio dell’imperatore Asoka, che aveva promosso la diffusione della religione buddista dall’Afghanistan al Bangladesh.

Black out per il sito dell’Agenzia delle Entrate

agenzia_delle_entrate_tuttacronacaE’ l’Agenzia delle Entrate a riferire che, a causa di problemi tecnici della Sogei, al momento non è possibile accedere al sito internet dell’amministrazione finanziaria né chiamare il call center. A causa degli stessi problemi, l’attività di assistenza degli uffici locali dell’Agenzia è fortemente limitata, con il black out che riguarda tutti i siti dell’amministrazione finanziaria. L’Agenzia ha ricevuto rassicurazione da Sogei che il problema verrà risolto quanto prima. Ancora, la stessa agenzia informerà i cittadini della ripresa del servizio.

agenzia-delle-entrate-sito

Provocatorio o sgradevole? La campagna a base di Food Porn

food-porn-tuttacronacaIl sesso entra in cucina, per far vendere. Le Guide Restos Voir, una catena di ristoranti canadese, ha pensato di lanciare una nuova campagna pubblicitaria per promuovere la sua nuova guida 2014 utilizzando l’abbinamento cibo-sesso. Niente a che vedere con alimenti afrodisiaci, sono gli stessi cibi a riprodurre fedelmente gli organi genitali. Gli scatti sono stati considerati sgradevoli ma, su Enquire, la catena si è difesa: “Molti pubblicitari usano il porno per promuovere qualsiasi prodotto alimentare. È vero è un po’ inquietante ma noi lo troviamo delizioso”.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Niente chiavi di casa? Nessun problema… c’è la finestra! (Ma forse meglio di no)

incastrato-finestra-tuttacronacaA tutti può capitare di perdere le chiavi di casa e trovarsi costretti a trovare un modo alternativo per entrare in casa. C’è chi, come l’uomo nel video, pensa bene di utilizzare la finestra. Peccato che il protagonista di questa disavventura sia un po’ in sovrappeso e resti incastrato. E’ stato un vicino a toglierlo dai guai spingendolo dentro dopo essere salito su una scaletta.

Deraglia un treno in Brasile: 8 morti e strade inondate di mais

treno_brasile-tuttacronacaDrammatico incidente in Brasile dove ieri a Sao Josè do Rio Preto, nello stato di San Paolo, un treno merci che trasportava mais è uscito dai binari mentre attraversava un quartiere residenziale vicino al centro cittadino. Due vagoni del convoglio hanno colpito quattro case situate nella zona provocando la morte di almeno otto persone, come confermato dai vigili del fuoco. Tra le vittime, almeno due bambini e una donna incinta. Otto persone sono rimaste ferite nel locale.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Griffin shock! Muore il cane Brian

brian-morto-griffin-tuttacronacaLutto shock in casa dei Griffin, la celebre famiglia della serie animata made in Usa creata da Seth MacFarlane: uno dei protagonisti, il cane Brian, ha detto addio ai fan. La puntata Life of Brian, negli Stati Uniti, è andata in onda domenica sera e gli appassionati sono rimasti scossi da quel drammatico investimento stradale. La redazione di “E!Online” ha contattato Steve Callaghan, produttore esecutivo della serie arrivata alla sua undicesima stagione: “Per quanto amiamo tutti Brian, e per quanto tutti amano gli animali domestici, può capitare che nella realtà un cane possa essere investito da un’auto. Avevamo deciso per la morte di uno dei protagonisti, pensavamo che per la famiglia Griffin sarebbe stato meno traumatico perdere Brian”.

“Sputiamo su Putin. La rivolta è f**a”: blitz a favore delle Pussy Riot a Roma

rivolta-pussy-riot-tuttacronacaOggi, 25 novembre, è la giornata che l’Onu ha indetto contro la violenza sulle donne e il collettivo femminista ‘Cagne sciolte’ ha deciso di ‘celebrarla’ con un blitz nella basilica di San Lorenzo al Verano, in solidarietà con le Pussy Riot proprio nel giorno della visita del presidente Vladimir Putin a Roma. Il collettivo, che fa parte del mondo della sinistra extraparlamentare della capitale, hanno così esposto uno striscione che recita “Free Pussy Riot” davanti all’altare della chiesa sanlorenzina per contestare la scelta delle autorità russe di perseguire penalmente Nadezhda Tolokonnikova e le altre componenti del gruppo punk per un’esibizione non autorizzata contro Putin nella cattedrale russa di Cristo Salvatore a marzo del 2012. Sempre lo striscione recita “Sputiamo su Putin. La rivolta è F**a”, inserendosi così in un ambito di contestazione alla visita del premier russo a Roma. Una nota delle attiviste, che hanno chiamato il loro movimento ‘cagne sciolte’ prendendo spunto da un manifesto femminista del 1968, spiega che mentre “le istituzioni incontrano Putin e il papa lo riceve in vaticano, noi invece esprimiamo la nostra solidarietà per le Pussy Riot e tutte le persone perseguitate in Russia per il proprio orientamento sessuale”. E ancora: “Il nostro dissenso per la presenza di Putin a Roma – continua la nota – non ci impedisce di denunciare la tendenza delle politiche italiane a vittimizzare le donne e proporre leggi sempre più repressive in loro nome, come dimostrato dalla recente legge sul femminicidio. La visita di oggi del presidente russo è l’emblema dell’ipocrisia delle cariche istituzionali, che spendono parole di indignazione contro la violenza sulle donne, mentre continuano ad ostacolare la loro reale autodeterminazione. Non dimentichiamo neanche il ruolo della chiesa nel determinare provvedimenti che limitano la libertà delle donne e delle persone lgbtqi. Siamo per questo convinte che sacra romana chiesa e chiesa ortodossa riusciranno a trovare dei punti d’incontro: un accordo tra patriarchi sui nostri corpi si trova sempre”.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Chi produce la Bibbia? La Cina!

bibbia-cinese-tuttacronaca

Anche la Bibbia è un business e così i cinesi, il Paese più ateo del mondo, si è aggiudicato il primato con 107 milioni di testi sacri prodotti, in unica fabbrica, a Nanjing, nel sudest del paese, tra il 1987 e il 2012. Alla fine degli anni ’80, quando le religioni sono ricominciate a essere praticate più apertamente, grazie alle sovvenzioni date dalla e British United Bible Societies e dalla fondazione Amity, il mercato è diventato florido! Dal 1988, anno di inizio delle attività sono passati dai 500mila libri stampati (quasi tutti per il mercato cinese) ai 12 milioni dell’anno scorso di cui oltre il 40% era destinato al mercato estero. Ora la fabbrica impiega 600 dipendenti e i suoi capannoni continuano a espandersi di anno in anno. “Abbiamo creato un modello di business di successo”, si è vantato il vicedirettore della Fondazione Almaty con il giornale governativo Global Times. “Siamo felici di servire le chiese di tutto il mondo e di usare i profitti derivati dalla pubblicazione delle Bibbie per aiutare i più deboli”. Pensando ai più deboli, la fondazione Amaty riceve anche donazioni per più di 12 milioni di euro all’anno provenienti da tutto il mondo.

 

Tesoro Inca sequestrato a La Spezia: stava per partire per Miami

vasi-tuttacronacaE’ il quotidiano La Nazione a rivelare che a La Spezia, in un container, è stato rinvenuto un tesoro Inca destinato a Miami. Una volta scoperto, tale tesoro composto da da 70 tra anfore, statuette e piccoli manufatti di età precolombiana, è stato sequestrato dagli agenti della dogana e della Guardia di Finanza. Il tutto era custodito da un imprenditore siciliano, denunciato con la moglie e un’altra persona, sono stati sequestrati. Per il pm Tiziana Lottini si tratta di contrabbando e ricettazione.

I tifosi dell’Inter si scontrano con la polizia: un ferito

polizia-stadio-tuttacronacaL’Inter, pur avendoci provato fino all’ultimo minuto, non è riuscito ad andare oltre il pareggio ieri sera al Dall’Ara di Bologna. Al termine della partita i tifosi nerazzurri hanno poi sfogato il loro malcontento contro le forze dell’ordine, creando momenti di tensione. Gli scontri, con lancio di oggetti e alcuni grossi petardi, si sono svolti all’incrocio tra via Porrettana e via dello Sport, all’uscita della curva ospite. Un dirigente della Questura è rimasto ferito in modo lieve e un’ambulanza l’ha trasportato all’ospedale per accertamenti.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: