Il video del terrificante incidente di Matteo Malucelli a Daytona! Paura per lui

melucelli-daytona-tuttacronacaPaura per l’italiano Matteo Malucelli, il pilota che gareggiava, a bordo di una Ferrari F458 alla 24 ore di Daytona, in Florida, e che è stato coinvolto in un terribile incidente. Malucelli è stato travolto dalla macchina di Memo Gidley ed entrambi sono stati soccorsi e trasportati d’urgenza all’ospedale mentre la gara è stata sospesa. Dev’essere ancora chiarita la dinamica dell’incidente ma, dalle prime immagini, sembra che la Ferrari dell’italiano, forse per un guasto al motore, rallenti improvvisamente. L’auto guidata da Gidley, che era in coda, non è riuscita ad evitarlo e l’ha colpita in pieno. Le immagini dell’impatto sono terrificanti. Al momento non si hanno notizie sulle loro condizioni.

Annunci

Felice anno del Cavallo: il capodanno cinese si festeggia a Roma

capodanno-cinese-tuttacronacaIgnazio Marino, accompagnato dall’ambasciatore cinese in Italia Li Ruiyu, disegnando gli occhi al drago, come impone la tradizione, hanno dato il via ai festeggiamenti del Capodanno cinese. La festa è iniziata con un corteo su via del Corso animato al ritmo di tamburi e danze e con dei meravigliosi costumi tradizionali. Poi, dal palco allestito in piazza del Popolo, ai piedi del Pincio, Marino ha pronunciato un breve discorso: “Oggi questa piazza (Piazza del Popolo, ndr), cuore della capitale, si stringe come in un abbraccio alla comunità cinese, che vive, lavora e studia a Roma, per essere insieme a lei partecipe di questa grande festa, profonda espressione di una cultura millenaria”. L’anno a cui si dà il benvenuto, spiega Li Ruiyu, è quello del cavallo, “che simboleggia l’intraprendenza e il successo che ci rendono dinamici nel perseguire i nostri obiettivi. Nel 2014 – ha poi sottolineato l’ambasciatore – si compie il decimo anniversario del partenariato strategico e globale tra la Cina e l’Italia. Vogliamo impegnarci insieme agli italiani nel consolidamento della nostra amicizia, approfondendo la collaborazione e rafforzando gli scambi”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Hitler visse fino a 95 anni… in Brasile! La tesi in un libro

hitler_america_latina-tuttacronacaAdolf Hitler si è suicidato nel suo bunker nel 1945? E’ quanto racconta la storia ufficiale ma nel corso degli anni in molti hanno avanzato l’ipotesi che invece si sia dato alla fuga raggiungendo l’America Latina come molti gerarchi nazisti. Anche Simoni Renee Guerreiro Dias, che al riguardo ha scritto un libro, “Hitler in Brasile – la sua vita e la sua morte”, è dell’idea che il Führer morì in incognito nel 1984 in una piccola città al confine tra il Brasile e la Bolivia. L’autrice brasiliana avanza anche una prova fotografica oltre a sostenere che Hitler si rifugiò in Argentina e poi in Paraguay prima di stabilirsi nello stato brasiliano del Mato Grosso.La giornalista, inoltre, mostra una fotografia in cui il presunto leader nazista è in compagnia di una donna di colore, Cutinga, con cui sembra avesse una relazione. Una teoria bizzarra anche perché il dittatore sarebbe morto all’età di 95 anni e avrebbe anche “rinnegato” le sue convinzioni frequentando una donna di razza non ariana. Simoni ha intenzione di fare il test del DNA a un parente di Hitler e di confrontare i risultati con quelli sui resti di questo uomo a Lipsia.

Frana in un campeggio: nove morti tra cui alcuni bimbi

frana-el-rodeo-tuttacronacaDue bimbi, di 4 e 6 anni, un adolescente e una anziana sono tra le nove vittime di un terribile temporale in Argentina, nella cittadina di El Rodeo, nella provincia di Catamaraca. Alcune delle vittime si trovavano in campeggio, volevano assistere ad un concerto, annullato per il maltempo, mentre altri corpi sono stati trovati in zone circostanti. La forte pioggia ha provocato lo straripamento del fiume Ambatquel che a sua volta ha provocato una frana con pietre anche grandi come auto. In questi giorni, nella località argentina, si sta svolgendo il Festival de la Flor, durante il quale doveva esibirsi Abel Pintos: l’artista è stato impossibilitato a lasciare la zona a causa dei danni provocati dal temporale. Le forze dell’ordine stanno ancora cercando otto dispersi nella cittadina argentina mentre il giornale El Clarin parla di oltre 200 persone evacuate.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Erano in campeggio, volevano assistere ad un concerto, annullato per il maltempo, quel temporale violentissimo che ha travolto le loro tende e provocato la morte di nove persone tra cui alcuni bambini. A farlo sapere sono state le forze dell’ordine che stanno ancora cercando i dispersi nella cittadina argentina di El Rodeo, nella provincia di Catamaraca. Il giornale El Clarin parla di almeno 200 dispersi. La tragedia è avvenuta ieri, ma i soccorritori sono ancora al lavoro.  – See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/aregntina-frana-campeggio-morti-bambini-29cefd17-e973-4963-af31-f1a4e13aa6f5.html#sthash.KqsVma1D.dpuf
Erano in campeggio, volevano assistere ad un concerto, annullato per il maltempo, quel temporale violentissimo che ha travolto le loro tende e provocato la morte di nove persone tra cui alcuni bambini. A farlo sapere sono state le forze dell’ordine che stanno ancora cercando i dispersi nella cittadina argentina di El Rodeo, nella provincia di Catamaraca. Il giornale El Clarin parla di almeno 200 dispersi. La tragedia è avvenuta ieri, ma i soccorritori sono ancora al lavoro.  – See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/aregntina-frana-campeggio-morti-bambini-29cefd17-e973-4963-af31-f1a4e13aa6f5.html#sthash.KqsVma1D.dpuf
Erano in campeggio, volevano assistere ad un concerto, annullato per il maltempo, quel temporale violentissimo che ha travolto le loro tende e provocato la morte di nove persone tra cui alcuni bambini. A farlo sapere sono state le forze dell’ordine che stanno ancora cercando i dispersi nella cittadina argentina di El Rodeo, nella provincia di Catamaraca. Il giornale El Clarin parla di almeno 200 dispersi. La tragedia è avvenuta ieri, ma i soccorritori sono ancora al lavoro.  – See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/aregntina-frana-campeggio-morti-bambini-29cefd17-e973-4963-af31-f1a4e13aa6f5.html#sthash.KqsVma1D.dpuf

Il vostro compagno scorda anniversari e compleanni? Non è colpa sua!

anniversario-tuttacronacaAdesso c’è la conferma della scienza: gli uomini ricordano meno delle donne, in particolare nomi e date. Cosa significa? Se il vostro partner non ricorda anniversari e compleanni, non prendetevela troppo. A dimostrare questa caratteristica maschile c’ha pensato una ricerca dell’università norvegese di Scienza e tecnologia pubblicata sulla rivista Bmc Psychology, curata dal professor Jostein Holmen e il suo team. Lo studio è stato condotto coinvolgendo circa 37mila persone, alle quali è stato sottoposto un questionario con nove domande sulle capacità di ricordare. Ai partecipanti sono state poste domande riguardanti la difficoltà di ricordare le cose, di dire con esattezza cosa stessero facendo un anno fa o se fossero in grado di ricordare in dettaglio alcune conversazioni. I risultati hanno dimostrato, appunto, che gli uomini ricordavano peggio delle donne, in particolare nomi e date. Messi alla prova sui nomi, infatti, dichiaravano di aver difficoltà a ricordare l’86,5% delle donne e l’89,7% degli uomini, mentre per le date la stessa problematica riguardava il 79,4% degli uomini e il 64,7% delle donne.”Si aprla molto del fatto che le donne ricordino più degli uomini, ma non abbiamo ancora capito perché. Questo rimane ancora un mistero irrisolto” ha affermato Holmen.

Il gol di Peluso in Coppa Italia: perchè la Rai non ha mostrato l’altro filmato?

gol-peluso-telecamera-tuttacronacaQuando una partita di Coppa Italia vede la capolista eliminata ai quarti di finale, pur contro una buona e combattiva Roma, soprattutto se quel gol di Peluso annullato non convince poi molto per quel che riguarda la traiettoria della palla, difficile far cadere l’argomento. Soprattutto se si scopre che, all’appello, manca un video. Che nessuno spettatore/tifoso ha visto. Domanda spontanea: quant’è professionale la Rai? Perchè la tv che è tanto attenta a incassare il canone dagli italiani, dopo l’annullamento del gol di Peluso ha proposto un unico replay da un’unica angolazione, ripreso da una telecamera posizionata in alto ed in linea con la trequarti di campo, quella che generalmente si utilizza per valutare le posizioni di fuorigioco segnalate dai guardalinee. Da quelle immagini era oggettivamente difficile valutare l’esatta posizione della sfera e se avesse realmente superato la linea di fondo. La tv nazionale che non ha un’altra sequenza di immagini? Sospetto. E infatti un filmato amatoriale ripreso dagli spalti testimonia che c’era un’altra telecamera, posizionata dal lato opposto del campo all’altezza della linea di fondo, sopra una sorta di trespolo. Il replay da questa angolazione non è stato proposto dalla regia della Rai. E non sapremo mai se avrebbe potuto fornire nuove informazioni sull’azione. Se questa mancanza non bastasse, fa perfino sorridere l’assurdo tentativo della Rai di dare ragione all’arbitro, dimostrando di ignorare le basiche leggi della prospettiva.

collageCome si legge in Calcioblog: “Tracciare una linea in un punto a caso su un’immagine bidimensionale non permette certo di valutare la profondità, trasformandola così magicamente in tridimensionale. Bisognerebbe sapere in che punto si trovava il pallone nel momento del fermo immagine, altrimenti sarebbe sufficiente tracciare una seconda linea, ugualmente “a caso”, per affermare il contrario e cioè che il pallone era in gioco”. Questa volta più che dare un voto ai giocatori andrebbe dato alla Rai… e non ne esce bene!

1-1! La Lazio rallenta la folle corsa dei bianconeri

lazio-juve-tuttacronacaSecondo anticipo della ventunesima giornata di Serie A con la Juve che torna all’Olimpico dopo la recente sconfitta contro la Roma in occasione dei quarti di finale di Coppa Italia. Ad attenderla la Lazio, con Reja che conferma il 3-4-2-1 di Udine, cambiando solo alcune pedine per ovviare alle squalifiche di Lulic e Onazi e agli infortuni di Ederson e Radu: in porta c’è Berisha al posto di Marchetti; in difesa Biava, Dias e Cana; in mezzo Cavanda, Biglia, Ledesma e Konko; in attacco Candreva ed Hernandes alle spalle di Klose. Per quel che riguarda i bianconeri, Conte risponde con Buffon in porta; in difesa Barzagli, Bonucci e Ogbonna che prende il posto dello squalificato Chiellini; a centrocampo Lichtsteiner e Asamoah sulle fasce, Marchisio in regia supportato da Vidal e Pogba; in attacco Tevez e Llorente. Nel primo tempo accade l’inaspettato: al 24′ lancio in profondità per Klose, Ogbonna manca il pallone, il tedesco lo aggancia e viene steso da Buffon in uscita: rigore per i padroni di casa e cartellino rosso per il portiere bianconero! Al 27′ da dischetto Candereva non sbaglia, batte il neo-entrato Storari e porta in vantaggio i biancocelesti: 1-0! I primi 45′ vengono decisi proprio da questo rigore, con i padroni di casa che tornano agli spogliatoi in vantaggio.

Bisogna attendere il 15′ della ripresa perchè i bianconeri agguantino il pareggio: Tevez passa a Lichtsteiner che crossa e Llorente di testa colpisce deliziosamente mettendo la palla all’angolino, irraggiungibile per Berisha. 1-1!

Con gli uomini di Conte che finalmente sono andati in rete, il match acquista nuovo smalto: entrambe le squadre paiono determinate a portare a casa i tre punti e attaccano a testa bassa. Nonostante l’impegno, il risultato non si sblocca: la Juve non riesce a conquistare la 13a vittoria consecutiva mentre la Lazio riesce nell’impresa di rallentare la Vecchia Signora nella sua corsa verso lo Scudetto.

Sparatoria in strada nel Torinese, davanti a un ristorante

pistola-tuttacronaca

Una lite e poi gli spari questo sembra essere il contesto in cui due uomini sono rimasti feriti questa sera a Rivoli, nel Torinese, davanti a un ristorante. I due feriti secondo le prime informazioni raccolte non sarebbero gravi. Sul posto il 118 sta cercando di ricostruire la dinamica della sparatoria.

 

La terza età alla conquista del set!

tuttacronaca-set-film

Hanno dai 76 ai 98 anni gli anziani che si sono trasformati in modelli e grazie al lavoro di stilisti e fotografi professionisti sono diventati veri e propri divi di Hollywood. La terza età alla conquista del set! Gli anziani sono tutti ospiti di una casa di riposo a Essen in Germania e ognuno di loro ha potuto cimentarsi con il proprio film preferito. Il progetto realizzato è un calendario, 12 mesi, 12 foto e tanta voglia di continuare a pensare al futuro nonostante qualche acciacco d’età. Sono state 5000 le copie già richieste ed è stato un vero e proprio successo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Snoop Dogg nei guai: troppo fumo in camera, pompieri in hotel!

SnoopDogg-tuttacronacaGuai per Snoop Dogg che riesce a distinguersi, mentre si trova in tournèe in Australia, anche quando si trova nella sua camera d’hotel. L’artista ha fumato talmente tanto che, alle dieci di mattina, è scattato l’allarme antincendio dell’albergo dove alloggiava a Sidney. Morale: sono arrivati i pompieri. Si sono infatti attivati i sensori che hanno inviato la segnalazione mettendo in allerta i vigili del fuoco, che hanno trovato la stanza invasa dal fumo. Semplice sigaretta o cannabis non è dato saperlo perché ufficialmente si parla di fumo “da fonte non identificata”. L’artista l’ha presa bene, chiarito l’equivoco ha fatto alcune foto con i pompieri: eccole, pubblicate in Instagram.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Al San Paolo tra Caruso e la contestazione a De Laurentiis

lazio-caruso-tuttacronacaIl match d’apertura di questa seconda giornata di campionato, Napoli-Chievo, è terminato con un pareggio. Ma va sottolineato che molto è accaduto sugli spalti. A partire dalla contestazione dei tifosi laziali, che hanno esposto striscioni con la scritta: “Sulla nostra passione vuoi lucrare per fare i tuoi film che fanno cag**e”. Il reiferimento, ora che il mercato si avvia al termine e la Curva B insiste nel chiedere  a gran voce nuovi innesti oltre Jorginho, quest’oggi in panchina, è al presidente De Laurentiis. La nota positiva è stato il fatto che dall’altoparlante dello stadio è risuonata la musica di Caruso, accompagnata dall’applauso del pubblico. La canzone di Dalla era stata coperta, la settimana scorsa al Dall’Ara, dai tifosi bolognesi che alla voce del loro concittadino hanno preferito i classici cori contro i napoletani. Episodio che ha provocato le dimissioni da presidente onorario del Bologna di Gianni Morandi. Bella lezione di stile quella arrivata oggi!

Terremoto in Calabria, magnitudo 2,5

terremoto-cosenza-tuttacronaca

Il servizio Nazionale di Geologia e Vulcanologia ha rilevato un terremoto di intensità di magnitudo 2,5 che nella giornata di oggi, intorno alle 18.28 ha colpito la provincia di Cosenza. Non si segnalano danni a persone o cose.

Il Napoli non è in serata… ma all’ultimo raggiunge il pareggio!

napoli-chievo-tuttacronacaAl San Paolo di Napoli arriva un Chievo che ultimamente non riesce a portare a casa grandi risultati ma ricorda il pareggio di San Siro e non h paura ad affrontare il Napoli di Benitez. In questa seconda giornata di ritorno, dunque, il risultato non è blindato come si potrebbe credere. Del resto nel recente passato i partenopei hanno spesso sofferto i clivensi. Dopo i due punti persi a Bologna, gli azzurri non hanno scelta oltre ai 3 punti se vogliono continuare ad impensierire la Roma nella corsa al secondo posto. Senza lo squalificato Fernandez e gli infortunati Mesto, Zuniga e Behrami, Benitez schiera Rafael in porta; in difesa Maggio a destra, Reveillere a sinistra, Albiol e Britos centrali; in mediana Dzemaili e Inler, mentre il neo-acquisto Jorginho parte dalla panchina; in avanti Callejon, Hamsik e Mertens alle spalle del centravanti Higuain. I veneti si presentano con la formazione-tipo: Chievo in formazione-tipo: Puggioni in porta; in difesa Frey, Dainelli e Cesar; a centrocampo Sardo e Dramè spingono sulle fasce, Rigoni in regia affiancato da Bentivoglio (che vince il ballottaggio con Radovanovic) ed Hetemaj; in attacco il tandem Paloschi-Thereau. Nonostante le aspettative, sono proprio gli uomini di Corini i primi a portarsi in vantaggio. Al 18′ Sardo punta l’area da destra, scambia con Thereau e fa partire un gran destro in diagonale che si infila all’incrocio dei pali: 0-1! Se il Napoli nel primo tempo si mostra deludente, con poche idee e iniziative, il Chievo riaccende gli entusiasmi dei suoi tifosi. Bisogna attendere il 43′ della ripresa perchè il Napoli riesca a trovare la strada per il gol: su corner di Mertens, la difesa del Chievo allontana, la sfera finisce ancora dalle parti di Mertens che rimette al centro, batti e ribatti, la sfera finisce tra i piedi di Albiol che con il destro trafigge Puggioni. 1-1! Negli ultimi minuti il Chievo rischia molto e al terzo di recupero arriva il primo cartellino rosso: espulso l’allenatore, Corini. Altri due minuti di gioco e arriva il triplo fischio sul pareggio.

“Hanna Frank bugiardona”: attaccano la comunità ebrea… e sbagliano a scrivere

olocausto-tuttacronacaNel pomeriggio di venrdì, con un corriere privato, era stato recapitato un pacco contenente una testa di maiale alla Sinagoga di Roma. Oggi, altri due involucri con lo stesso contenuto sono invece giunti  al museo di piazza Sant’Egidio, dove è in corso una mostra sulla cultura ebraica, e all’ambasciata d’Israele ai Parioli. Tutti i plichi sono stati recapitati tramite la stessa ditta di spedizioni. E mentre la Digos indaga sull’accaduto, nella mattinata di oggi hanno fatto la loro apparizione sulle mura della sede del III Municipio svastiche e slogan antisemiti. “Olocausto menzogna” e “Hanna Frank bugiardona” (sic!) è quanto si legge, come informa il presidente della commissione Politiche sociali di piazza Sempione, Yuri Bugli, che definisce i vandali “idioti senza paragoni”.  E sottolinea: “I vigliacchi autori dello scempio attaccano in questo modo tutta la nostra comunità. La vergogna e l’onta che questi personaggi gettano su tutta la città deve portarci a reagire con fermezza condannando l’atto e ricordando ogni giorno gli orrori causati dall’odio razziale nazifascista”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Gli F35 e le performance “inaccettabili”: nuovi ritardi

f35-tuttacronacaE’ stata l’agenzia di stampa Reuters, dopo aver consultato l’anticipazione del “nuovo rapporto del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti”, ha reso noto che sul software di missione Block 2B, che nei piani sarebbe dovuto essere pronto per la metà del 2015, subirà un ritardo di 13 mesi. Michael Gilmore, responsabile del Pentagono incaricato di provare i nuovi sistemi d’arma, ha giudicato la prestazione della componente software “inaccettabile”. Le motivazioni del ritardo, dunque, derivano da queste valutazioni operative dello stesso Gilmore, direttore delle valutazioni operative del Dipartimento della Difesa, che in passato aveva duramente criticato il programma F-35 degli Usa (392 miliardi di dollari, il più costoso del Pentagono). Secondo il direttore l’F35 non sarebbe anche in grado di integrare i “sistemi di missione, armi e altre attrezzature necessarie per l’impiego in operazioni militari” . Detta in parole semplici, è ancora molto lontano dal poter svolgere il suo ruolo di cacciabombardiere. Nuovi problemi quindi per un velivolo che continua a ricevere bocciature. Come riassume l’Huffington Post:

Un anno fa il Sunday Telegraph citava un rapporto del Pentagono: l’eccessiva riduzione dello spessore del serbatoio rende l’F35 soggetto a esplosione se il caccia dovesse essere colpito da un fulmine. Lo scorso mese di febbraio Pierre Sprey, il creatore degli F-16, intervistato da Presa Diretta ha sostenuto che si tratta del “peggior aereo mai costruito”, in quanto ha “una pessima aerodinamica” e subisce “restrizioni alla velocità perché altrimenti si brucia la coda. È un aereo infiammabile perché il carburante sta intorno al motore”. Un mese dopo nuovo rapporto del Pentagono, pubblicato dallo Spiegel, sostiene che l’F-35 “è facile da abbattere” a causa delle difficile ‘condizioni di guida’ per il pilota. A maggio infine l’organismo indipendente del Regno Unito, il National Audit Office, aveva rilevato un problema in fase di atterraggio in condizioni di caldo umido.

Giovanardi shock: mia figlia fidanzata con un rasta quasi gay

giovanardi-tuttacronaca-figlia

Lui, Carlo Giovanardi, è il difensore della famiglia e non perde occasione di ricordare che ”La famiglia è una sola con papà e mamma. In una coppia non c’è spazio per gli omosessuali” eppure sua figlia qualche anno fa di ritorna da un viaggio ha esordito dicendo:

 “Ehi, ciao babbo, sai, sono stata in Sudafrica. Mi sono fidanzata con un rasta. Di colore. Forse gay. Di certo sposato con un altro uomo, ma per interesse”, con queste parole il senatore del Nuovo Centro Destra è arrivato dritto al Pronto Soccorso. La confessione di Giovanardi è avvenuta a Porta a Porta  in risposta alla domanda di Bruno Vespa che chiedeva: “senatore, se sua figlia venisse da lei e le dicesse: papà ho una relazione con una donna, lei come reagirebbe?”. Poi il senatore del Ncd ha voluto precisare “Per fortuna adesso mia figlia è sposata con un’altra persona ed è mamma di figli; quindi diciamo che, a parte lo choc, la mia storia ha avuto un lieto fine”.

Ma se la figlia fosse rimasta con quell’uomo, non sarebbe stato un lieto fine? La felicità è un’emozione o una dimensione mentale che deve sottostare a determinate regole che non sappiamo neppure chi le abbia dettate?

Quando ad essere usato come sedia è un ragazzo bianco

NERO-BIANCO-SEDUTO-tuttacronacaAppena qualche giorno fa si era scatenata la polemica per una foto che ritrae la compagna del magnate russo Roman Abramovich seduta su una sedia dalle sembianze di una donna di colore. La risposta a quello scatto è già arrivata ed è opera del fotografo gay russo Alexander Kargaltsev, che ha ritratto un uomo di colore seduto su un uomo bianco. Parti invertite quindi dopo l’immagine che la rivista Boro24/7 aveva pubblicato su Instagram (poi rimossa) proprio nel giorno del Martin Luther King Day.L’attivista gay, che ora vive a New York, ha spiegato all’Huff Post Usa: “Sono stato costretto a lasciare la Russia a causa della discriminazione che ho vissuto come gay”. Aggiungendo:  “Sono molto deluso dal fatto che la xenofobia sia così forte nel mio paese e che una tale immagine della signora Zhukova possa apparire quasi fosse normale e insignificante. I russi non sembrano dare peso alle offese verso il principio di non discriminazione per ragioni di razza, nazionalità, orientamento sessuale e così via.”

Spari nel Maryland, terrore al centro commerciale: 3 morti!

baltimora-shooting-mall-tuttacronaca

Scontro a fuoco in un mall americano: la polizia avrebbe risposto a spari in un centro commerciale tra Baltimora e Washington, al Columbia Mall, nella contea di Howard. Naturalmente la polizia ha chiuso l’area intorno al centro commerciale e ha diramato il comunicato per tutti i cittadini di tenersi lontani da luogo della sparatoria. Dalle prime indiscrezioni ci sarebbero già tre morti, tra questi anche il presunto killer che è stato ritrovato dagli agenti con accanto la pistola carica.

Quei facili trucchi di Google che possono cambiarti la vita

google-trucchi-tuttacronaca

Di trucchi di Google sul web se ne trovano a migliaia, ma proprio per l’enorme quantità offerta spesso gli utenti decidono di continuare a fare le ricerche con le normali procedure: inserire parole per cercare gli argomenti che più interessano. Eppure molte ricerche, se utilizzati alcuni elementari consigli potrebbero migliorare anche del 100%. Oltre ai soli AND e OR (il primo per inglobare nella ricerca due termini e il secondo per ricercare i siti che contengono un termine o l’altro) si può anche utilizzare AROUND per una ricerca a metà strada tra quella ristretta tra le virgolette e quella invece più generica effettuata normalmente. Ma oltre a questi termini ormai di uso comune si può tentare invece di affinare le ricerche e in particolare cimentarsi a esempio sulle pagine vecchie di siti attuali.  

Come fare?

Semplice, La cosa migliore è premettere il nome del sito e poi la chiave di ricerca. Ad esempio, il nome di un giornale, di un blog, di un comune e poi l’argomento che interessa. Questo metodo di ricerca è ottimo anche per gli audiobook e per siti senza spam.

Ma la ricerca può anche partire da un’immagine. Se c’è una foto che attrae la nostra attenzione con il sistema di ricerca all’inverso di Google si può risalire alla fonte della foto: basta inserire come chiave di ricerca l’immagine in questione. Si può fare anche di più: se si vuole conoscere qualche altro dettaglio, basta guardare non i risultati di Google immagini ma quelli normali. Si avranno molte sorprese.

L’altra grande risorsa di Google è poi il completamento automatico. Basta scrivere una frase e poi cancellare una parola, quella che si vuole sostituire. Altrimenti si può ricorrere al buon vecchio asterisco… che a volte può cambiarti la vita!

C’è poi il trucco delle alternative. Basta inserire “vs”. Ad esempio, Apple vs Android. Ma quando non si sa bene con cosa mettere a confronto un elemento, è bene affidarsi ancora al completamento automatico. Apple vs____? E Google risponderà inserendo le alternative più diffuse. Si può anche chiedere “meglio di____” è Google, ancora, completerà.

Ma per le news? Cercare pagine o elementi che sono usciti nelle ore passate, o giorni e settimane intere. Ma se si cerca qualcosa di più specifico, ad esempio gli ultimi dieci minuti, c’è un trucco, e riguarda la Url. Basta aggiungere sigle come &tbs=qdr: alla fine della url, e specificare il tempo che si vuole definire. Ad esempio, h5 per indicare cinque ore, n5 per cinque minuti, e s5 per cinque secondi. Così, per i risultati degli ultimi 10 minuti occorrerà aggiungere &tbs=qdr:n10.

 

Attenzione, piovono libri, computer e un divano! Il ragazzo e la defenestrazione

ragazzo-lancia-oggetti-tuttacronacaI netturbini di Padova questa mattina, al lavoro a Piazza della Frutta, hanno assistito a una scena che difficilmente dimenticheranno. Da una finestra all’angolo fra via Gorizia e via Oberdan, infatti, hanno iniziato a “piovere” libri. In seguito seguiti da un computer. Ma il ragazzo che li ha lanciati dalla finestra, in preda a una crisi nervosa, ha gettato via anche pezzi di divano e di mobili, l’archivio e i giornali. Erano le sei di mattina e i presenti hanno chiamato la Polizia Municipale, i cui agenti hanno provato ad entrare nell’appartamento dall’interno del quale continuavano a volare oggetti. Nel frattempo erano stati allertati anche i Vigili del Fuoco, visto che dall’abitazione del giovane arriva ai piani di sotto e sulle scale un rivolo di acqua, come se qualcuno avesse rotto delle tubature.  Ad un certo punto, mentre anche gli ambulanti che stavano sistemando i loro baracchini si erano fermati, incuriositi, il giovane è uscito in maglietta, correndo. E’ stato allora che gli agenti lo hanno fermato e lo hanno convinto a salire in ambulanza.

Costa Concordia: lo smantellamento e le lotte campaniliste al governo

Costa-Concordia-Rotazione-tuttacronacaDiscussioni in corso per quel che riguarda la scelta del porto dove la Costa Concordia verrà smantellata, con i politici che litigano e portano avanti ragioni campanilistiche. A volersi aggiudicare il remunerativo smantellamento sono una dozzina di porti, tra cui quattro scali italiani: Genova, Piombino, Civitavecchia e Palermo. Fuori dai confini nazionali, le possibili destinazioni spaziano dalla Turchia alla Francia, passando per il Regno Unito e la Norvegia. Per arrivare fino in Cina.”Confermiamo che la tempistica per la rimozione della nave sarà quella del mese di giugno” aveva detto in conferenza stampa il capo della Protezione Civile Franco Gabrielli, spiegando che la decisione sul porto in cui la Costa Concordia sarà smantellata arriverà nel mese di marzo. Il democratico Erasmo D’Angelis, sottosegretario alle Infrastrutture e toscano, spinge per Piombino. “Piombino adesso non ha più alibi e l’Autorità portuale dopo il sì del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, che ha approvato ieri il progetto di adeguamento del porto, può lavorare con i ritmi dell’Expo per recuperare velocità nella realizzazione delle infrastrutture portuali ed essere pronta e perfettamente in grado di gestire in piena sicurezza lo smaltimento e la rottamazione della Concordia e di altre grandi navi a fine vita”. Secondo D’Angelis, “non hanno alcun senso oggi né il toto-porti né immaginare conflitti tra porti italiani. Non c’è un problema di concorrenza con altri porti e, se occorre, sono possibili anche sinergie. Per noi – ha spiegato D’Angelis – il punto di partenza resta l’applicazione della direttiva europea che prevede lo smaltimento dei relitti di quella stazza nel porto più vicino fra quelli adeguati a farlo. Il Governo questa volta non ha perso nemmeno un minuto ed abbiamo lavorato per accelerare al massimo l’adeguamento del porto con la realizzazione della piattaforma di smaltimento a norme Ue, avendo anche l’unica opportunità al mondo di poter disporre degli impianti della siderurgia con rottamazione a chilometro zero. E’ anche difficile immaginare di poter autorizzare il relitto della Costa Concordia a percorrere lunghe ‘crociere’ nel Mediterraneo o in altri mari verso scali molto più distanti e fuori dall’Italia, correndo elevati rischi ambientali e con l’armatore che deve alla Toscana anche il riconoscimento di una straordinaria solidarietà nei soccorsi e una gestione successiva eccellente”. La pensa in modo diverso la siciliana Simona Vicari, Ncd, sottosegretario allo Sviluppo Economico che sostiene la candidatura di Palermo e afferma che “D’Angelis persevera nell’errore e se da un lato dice che non ha senso un toto-porti, dall’altro pretende di scegliere, secondo parametri molto discutibili, dove debba essere smaltita e rottamata la nave Costa Concordia”. Secondo Vicari, invece, “Piombino non e’ al momento in grado di ospitare il relitto. Queste gravi carenze strutturali impongono adeguamenti e ampliamenti infrastrutturali valutabili in circa tre anni di lavori, oltre a una spesa di 300 milioni. Invece il sito di Palermo, ha i requisiti tecnico-strutturali-professionali idonei per ricevere la Concordia.Viene quindi da chiedersi, secondo quali parametri De Angelis consideri Piombino l’unico porto idoneo. Anche per quanto riguarda la distanza – aggiunge Vicari vorrei ricordare che il trasferimento del relitto avverrà attraverso la nave sommergibile Vanguard, che caricherà e trasporterà in tutta sicurezza, sia per i cittadini e sia per l’ambiente, la Costa Concordia. Alla luce di tutto cio’, e’ ovvio che Palermo non solo comporta un notevole risparmio di denaro pubblico, ma anche tempi immediati per liberare l’isola del Giglio dal relitto”.

Con il 2014 arriva il Kurt Cobain Day: si festeggerà il 20 febbraio

kurt-kobain-day-tuttacronacaA partire da questo 2014 Aberdeen, Washington, dedicherà il 20 febbraio a Kurt Cobain, nato nella città statunitense nel 1967, organizzando concerti, incontri e spettacoli. E’ stato il sindaco Bill Simpson a renderlo ufficiale in occasione dell’ultimo consiglio comunale. Il Kurt Cobain Day, che sulla scia di Aberdeen verrà festeggiato anche in altre città della zona, non solo onorerà il cantante dei Nirvana scomparso nel 1994, ma ricorderà anche l’importanza della sua musica. Sempre ad Aberdeen è stato inaugurato da qualche anno il Kurt Cobain Riverfront Park, un itinerario tra casa natale e luoghi della memoria che ripercorre gli anni della gioventù del musicista

Questo slideshow richiede JavaScript.

Pensata per vincere: arriva la F14 T

Il padre muore d’infarto e i tre figli lo vegliano

Ambulance-francia-tuttacronaca

La triste storia arriva da un piccolo paese dell’est della Francia. Tre bimbi di 4,9 e 11 anni sono rimasti un giorno intero a vegliare la salma del loro papà. L’uomo probabilmente è rimasto vittima di un attacco cardiaco e il figlio più grande ha portato a scuola le sorelline come se nulla fosse accaduto per paura che il giudice decidesse di separarli. Al termine delle lezioni i tre bambini sono tornati a casa e hanno passato la serata accanto al corpo del padre, solo il giorno dopo una delle due bambine tornando a scuola ha deciso di raccontare la storia alla maestra che ha dato l’allarme. I tre bambini sono stati affidati all’assistenza sociale con la promessa – ha assicurato il magistrato – di «non essere separati», anche poiché già reduci dalla separazione dalla madre che ha deciso di andare via dalla casa sei mesi fa. Il procuratore ha fatto appello alla madre, attraverso i media, a farsi viva.

 

Sochi 2014: gli atleti Usa non indosseranno la divisa per rischio-attentati

La-divisa-ufficiale-per-Sochi-tuttacronacaIl Comitato olimpico statunitense teme per l’incolumità dei suoi atleti: la preoccupazione per possibili attacchi terroristici durante Sochi 2014 crese e la preoccupazione è che proprio cittadini americani possano essere dei bersagli. Per questo motivo, lo stesso Comitato ha messo in guardia gli gli sportivi, invitandoli ad evitare il più possibile di indossare le uniformi ufficiali del team statunitense al di fuori delle zone di gara, dove potranno accedere solo le persone accreditate. Gli osservatori hanno sottolineato che si tratta di un’allerta senza precedenti, cosa confermata dagli stessi atleti. Del resto l’allarme e’ grande, nonostante che il premier russo Medvedev, parlando alla Cnn, abbia tentato di rassicurare gli americani sul fatto che le minacce che incombono su Sochi non sono diverse da quelle che sempre riguardano i grandi eventi internazionali. Il Wall Street Journal ha appreso che l’avvertimento si basa su un memo del Dipartimento di Stato: “Indossare al di fuori dell’area delle gare capi di abbigliamento che rendano evidente l’appartenenza ai team statunitensi può mettere fortemente a rischio la sicurezza personale”. Non solo: il Dipartimento di Stato ha diramato una serie molto ampia e dettagliata di indicazioni e suggerimenti agli atleti per limitare al minimo i pericoli e non diventare un bersaglio per potenziali terroristi ‘a caccia’ di americani.

Team usa olimpic ralph lauren outfit sochi 2014-tuttacronaca

Svelato l’ultimo mistero del Titanic grazie al dna

Loraine Allison-titanic-tuttacronaca

E’ stata Tracy Oost, scienziata forense che nel 2013 decise di fare chiarezza sull’ultimo mistero del Titanic e in particolare sulla reale identità di  Laurence Kramer, la donna morta nel 1992, che sin dal 1940 sostenne pubblicamente di essere Loraine Allison, una superstite del Titanic. La Oost per risalire alla verità ha dato vita a un singolare progetto dal titolo:  Loraine Allison Identification Project e ha recuperato i dati che senza ombra di dubbio sconfessano la Kramer. I dubbi naturalmente erano stati sollevati anche dagli eredi della famiglia Allison. Gli Allison, di origini canadesi, infatti sostenevano che a salvarsi dal naufragio fu solo il fratellino di meno di un anno che scampò alla morte grazie alla bambinaia Alice. Il corpo del padre, Hudson, fu recuperato dopo qualche giorno da quel fatidico disastro avvenuto il 15 aprile 1912, mentre i corpi della moglie Bessie e della piccola Loraine non furono mai trovati. Così la Kramer sostenne di essere Loraine Allison e di essere stata affidata dal padre, per salvarle la vita, a  James Hyde che l’avrebbe poi cresciuta in Inghilterra. Come riporta Wired:

Quando Laurence decise di emigrare negli Stati Uniti, chiese all’uomo il certificato di nascita e questi le rivelò tutta la storia. Sempre secondo la Kramer, il signor Hyde sarebbe stato niente meno che Thomas Andrews, progettista del Titanic e responsabile della sua costruzione, il cui corpo, come quelli della maggior parte delle oltre 1.500 vittime, non fu mai recuperato.

Nel 2012 la storia è rilanciata dalla nipote della Kramer, Debrina Woods, attraverso il lancio di un sito e l’annuncio di un libro che avrebbe dovuto contenere la vera storia della nonna. Così Tracy Oost decide di risolvere il caso facendo ricorso al test del dna.

La Oost e il suo team hanno allora confrontato il dna mitocondriale di Sally Kirkelie, pronipote di Bessie Allison, e quello di Deanne Jennings, nipote della Kramer e sorellastra di Debrina (che invece ha rifiutato le analisi) e hanno notato che i dna non erano identici. Poiché il dna mitocondriale si trasmette di madre in figlia questi avrebbero dovuto combaciare, cosa che invece non è stata rilevata. Ne consegue quindi che la Kramer raccontò per tutta la vita una storia inventata, forse per poter accedere alla cospicua eredità degli Allison o semplicemente per avere notorietà.

 

La gaffe di Salvini: le figlie della Kyenge “se vogliono mi chiamano di nascosto”

salvini-invasioni-barbariche-tuttacronacaGaffe a Le invasioni barbariche, la trasmissione condotta da Daria Bignardi su La7. Intervenuto nella puntata di venerdì 24 gennaio, il segretario della Lega Matteo Salvini se n’è uscito con una frase poco felice. Il leghista è uno dei più accesi contestatori del ministro Cecile Kyenge e viene a scoprire che pochi metri più in là, appena fuori dallo studio, ci sono le due figlie del ministro, che saranno intervistate subito dopo. Daria Bignardi ha spiegato a Salvini che il minitro per l’Integrazione preferisce non ci sia un confronto diretto tra il leghista e le sue due figlie. Il segretario sorride e  replica: “Le avrei incontrate volentieri, ma la mamma è sempre la mamma”. Poi alla Bignardi dice: “Se vuole le dia il mio numero di telefono, se mi vogliono chiamare di nascosto…” Il leghista si è però subito accorto di aver pronunciato una frase equivocabile e tiene a sottolineare: “Non in quel senso, c’è mia moglie che guarda e ho una certa età, io…”.

Il più grande labirinto del mondo sarà italiano, la follia firmata FMR

labirinto-parma-fmr-tuttacronaca

Franco Maria Ricci, editore d’arte, eclettico uomo di cultura, che ha saputo sempre fondere l’eccentrico con il buon gusto, torna prepotentemente alla ribalta con il labirinto di bambù che dal 2010 sta realizzando a Fontanellato, nel Parmense e che sarà inaugurato nel 2015. Il labirinto, che conta complessivamente sessantamila bambù sarà il più grande del mondo. Accanto al labirinto ci sarà anche un museo per esporre collezioni artistiche. Non mancherà neppure un ristorante e un negozio di prodotti gastronomici tipici dei luoghi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Freddo e gelo alle Hawaii, l’anomalo inverno americano

cold hawaii tuttacronaca

Il freddo e il gelo arriva anche alle Hawaii e la temperatura scende almeno di 10 gradi. La perturbazione è la stessa che imperversa sul Midwest e sulla costa orientale degli States, e turisti ed hawaiiani si sono dovuti di corsa attrezzare abbandonando i costumi da bagno e indossando maglioni e cappotti. Secondo le previsioni, il fronte di aria fredda persisterà anche durante il fine settimana, così come il gelo non accennerà a diminuire dall’altra parte della costa degli Stati Uniti, almeno fino agli inizi di febbraio.

“E’ un evento che si verifica una volta ogni dieci anni” – ha detto il metereologo Alex Sosnowski. Non scamperanno al freddo neanche il Texas o la Louisiana, dove ci potrebbero essere delle nevicate. A Houston, in Texas, non succedeva da almeno tre anni.

Dopo due giocatori ceduti, la Roma sta per concludere altri due colpi

rudi-garcia-tuttacronacaIn soli due giorni la Roma ha completato la cessione di Burdisso, passato al Genoa, e di Borriello, partito alla volta del Wes Ham. Ora, tuttavia, servono nuove forze per colmare i due vuoti. Al riguardo si stanno intensificando verso due piste. La prima, per l’attacco, porta a Sanabria del Barcellona, per il quale sembra essere stato trovato un accordo sulla base di 4 milioni. La seconda riguarda la difesa. Si punta il centrale dell’Everton Heitinga, giocatore anche della Nazionale olandese, che in Premier League non torva spazio e sarebbe felicissimo di approdare a Roma anche per non perdere i Mondiali.

Dalla musica all’evasione fiscale, guai per Tiziano Ferro

Tiziano-Ferro-evasione-fiscale-tuttacronaca

Tiziano Ferro e i suoi guai con l’evasione fiscale che sembrano non finire. Sono stati  infatti confermati al cantante i 3 milioni di euro dopo che la commissione Tributaria regionale ha respinto il ricorso e di fatto ha ribadito la sentenza di primo grado che stabiliva che la residenza all’estero di Ferro di cui aveva beneficiato negli anni 2006-2008 era, secondo l’accusa, fittizia. Il cantante è stato condannato quindi a pagare anche le spese processuali.

Antonio Mastrapasqua, presidente dell’Inps, indagato

antonio-mastrapasqua-tuttacronacaE’ La Repubblica a rivelare che Antonio Mastrapasqua, presidente dell’Inps, è indagato dalla Procura di Roma per il suo incarico di direttore generale dell’Ospedale Israelitico di Roma. L’inchiesta riguarda migliaia di cartelle cliniche falsificate per gonfiare i rimborsi del Ssn: illeciti per un totale di 85 milioni di euro. Al vaglio anche la cessione all’Inps di crediti inesigibili, escamotage servito a sanare i conti della struttura. Il tutto è inizato il 16 settembre 2013, con una denuncia dei Nas di Roma nella quale viene ricostruita la sospetta truffa. Si tratterebbe di migliaia di semplici interventi ambulatoriali nel reparto di Odontoiatria che si sono trasformati, nelle cartelle cliniche, in “operazioni invasive e con notevole carico assistenziale effettuate in ortopedia”. Al riguardo, si contano 12.164 cartelle cliniche falsificate, con richieste non dovute di rimborso alla Regione Lazio (poiché la struttura non è accreditata per gli interventi odontoiatrici, ma solo per quelli ortopedici) per 13,8 milioni di euro. A ottobre, quando si è chiuso il primo filone d’indagine, è arrivata la richiesta di rinvio a giudizio di dieci tra medici e dirigenti, ma qui il nome di Mastrapasqua non compare. Una volta che il Nas ha sequestrato le cartelle cliniche, tuttavia, è partito un secondo filone, nel quale il presidente dell’Inps è stato denunciato per truffa, falso ideologico e abuso d’ufficio assieme al direttore sanitario della struttura, Giovanni Spinelli, e dell’ex direttore regionale de settore “Programmazione e risorse della Sanità”, Ferdinando Romano. Quest’ultimo, sostengono i militari dell’arma, invece di sospendere l’accreditamento provvisorio dell’Ospedale Israelitico, “sottoscriveva con Mastrapasqua un protocollo d’intesa dove si accordavano sulle modalità di espletamento dei controlli, in violazione alla normativa regionale”, favorendo “un ingiusto vantaggio patrimoniale all’ospedale per 71,3 milioni di euro”. Mastrapasqua è già stato ascoltato dai magistrati che coordinano l’inchiesta, e ha respinto tutte le accuse.

Lo sgarbo del mancato scambio con la Juve che all’Inter potrebbe costare…

osvaldo-tuttacronacaDaniel Osvaldo, attualmente in forza al Southampton, ha rimediato due turni di squalifica a causa di una rissa con Fonte e ora il club inglese non vede l’ora di liberarsene. Stando a quanto riporta il Daily Mirror, la squadra sarebbe intenzionata a mandarlo via già dal mercato di gennaio, lasciandolo partire in prestito per il resto della stagione salvo poi venderlo definitivamente nel mercato estivo, quando basterà un’offerta da 12 milioni per acquistarlo. E mentre per sostituirlo pensa ad Eder della Sampdoria, riceve numerose proposte. All’ex giallorosso già si erano interessati Siviglia e Inter ma ora è entrata in lizza anche la Juventus che sembra aver già scavalcato le sfidanti. Un “dispetto” rivolto a Thohir dopo lo sgarbo del mancato scambio Vucinic-Guarin? Riguardo questa questione, tuttavia, la porta non è ancora del tutto chiusa: si attende infatti un incontro tra vertici previsto per lunedì.

“Mettiamoci in gioco”, la Boldrini contro il gioco d’azzardo

boldrini-gioco-d'azzardo-tuttacronaca

Il calciobalilla al circolo Arci di San Niccolò a Firenze diventa il simbolo della lotta contro il gioco d’azzardo alla quale partecipa anche la Presidente della Camera, Laura Boldrini. Dopo l’incontro, la presidente della presidente della Camera ha ‘sponsorizzato’ i ‘giochi puliti’ cimentandosi in una partita a calciobalilla. Suo compagno di squadra è stato don Armando Zappolini, un sacerdote che porta avanti l’iniziativa contro il gioco d’azzardo. Contro di loro si sono schierati l’assessore regionale Salvatore Allocca e quello comunale fiorentino Caterina Biti. La squadra del presidente della Camera ha perso 3-2: “Ho perso ma abbiamo vinto tutti”, ha scherzato Laura Boldrini che, poco prima, aveva simbolicamente chiuso a chiave la stanza con le slot machine che il circolo presto rimuoverà.
Poco dopo il presidente della Camera si è intrattenuto con un gruppo di giocolieri di strada, che avevano organizzato dei giochi per lei, mettendosi alla prova con alcune bacchette colorate. “Le associazioni – ha detto Laura Boldrini durante il suo intervento all’iniziativa – hanno la capacità di leggere la società meglio della politica, perché più della politica, ci stanno dentro. Per questo devono essere ascoltate”.
“La associazioni e la società civile possono rappresentare una lobby sana” contro il gioco d’azzardo “ed è quello che stanno facendo nell’interesse della società civile”,  ha detto il presidente della Camera.  Questa campagna ha aggiunto la presidente della Camera a margine dell’iniziativa “ha voluto accendere i riflettori su quello che sta diventando un fenomeno davvero allarmante. L’Italia purtroppo è il primo paese dell’Ue per il gioco d’azzardo”.
Riferendosi al testo di legge ad hoc “la commissione alla Camera – ha concluso Boldrini – sta lavorando bene. Dobbiamo solo calendarizzare il prima possibile il provvedimento”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Quando i cittadini fanno di tutto per “fregare” lo Stato

truffe-tuttacronacaLe casse dello Stato, come afferma la guardia di Finanza nel bilancio dell’attività del 2013, hanno dovuto fare a meno di 5 miliardi di euro a causa sia degli sprechi nella pubblica amministrazione che di truffe ai finanziamenti nazionali e comunitari. Per questo,oltre 19 mila i soggetti segnalati all’autorità competente. Nel corso di 12 mesi, le Fiamme Gialle hanno individuato 3.435 ‘falsi poveri’ che hanno irregolarmente ottenuto i benefici delle prestazioni sociali agevolate a sostegno dei meno abbienti mentre si sono accertate frodi previdenziali ed assistenziali per 82 milioni di euro, nella maggior parte relative ad erogazioni a sostegno dell’invalidità (389 casi), del lavoro agricolo (4.210 casi) ed ‘assegni sociali’ (445 casi). Nello stesso arco di tempo, i finanzieri hanno eseguito oltre 25 mila interventi per arginare gli sprechi e bloccare le frodi, concentrandosi in particolare su quei reati specifici di amministratori, funzionari e impiegati pubblici: corruzione, concussione, peculato, abuso d’ufficio. In questo modo, quello che è venuto alla luce è che ci sono stati danni erariali e sprechi per 3,5 miliardi, un terzo dei quali riferibili al solo settore della sanità pubblica, e truffe ai finanziamenti pubblici nazionali ed europei, attraverso indebite percezioni o richieste, per 1,4 miliardi. A carico dei responsabili sono stati disposti sequestri di beni mobili, immobili, valuta e conti correnti per 309 milioni. Per quel che riguarda le truffe al Servizio sanitario nazionale, invece, 1.173 persone sono state denunciate e ammontano a 23 milioni i danni. Per concludere, 1.704 sono le persone segnalate tra dipendenti pubblici e committenti per casi di incompatibilità e doppio lavoro, con conseguente contestazione di sanzioni amministrative per oltre 21 milioni di euro.

Gelo artico sull’Italia, weekend da orsi polari

maltempo-italia-tuttacronaca

L’inverno dalle temperature primaverili è finito, da oggi una vera ondata di gelo arriverà sulla Penisola e in particolare sono previste piogge al sud e sulle regioni adriatiche e nevicate anche sotto i 500 metri. Per domenica, poi , è prevista una fase di tempo variabile sul Medio Adriatico e sulle estreme regioni meridionali. Da Lunedì ci sarà una nuova perturbazione di freddo su tutto l Paese. L’aria gelida della prossima settimana proverrà direttamente dalla Groenlandia e, superate le Alpi, tra martedì e mercoledì il freddo e la neve si abbatterà sul Nord Italia, in particolare su Torino, Milano, Genova e Bologna.

Smentita! Gigi, Alena e il “nessun divorzio” in vista

seredova_buffon_tuttacronacaContinua a infuriare il gossip sulla presunta separazione di Gigi Buffon e Alena Seredova con la showgirl che, per la seconda volta, smentisce la crisi matrimoniale. Se si era vociferato di un uomo per il quale lei avrebbe perso la testa prima, e di una relazione tra il portierone della Juve e della Nazionale con Ilaria d’Amico poi, ora un post della Seredova dovrebbe tranquillizzare tutti i fan della coppia. “Vorrei tranquillizzare tutti gli “amici” – scrive la Seredova-, giornalisti e non, che si ostinano a consigliare di rivolgermi all’Avv.Bernardini De Pace: non ho bisogno di alcun avvocato matrimonialista e se, tra vent’anni, me ne servisse mai uno mi affiderei ad un legale di mia piena fiducia e stima… spero di essere stata chiara con tutti gli “amici “. Un bacio a quelli veri…”. Almeno per la tenuta del matrimonio di Buffon, a questo punto, non c’è da preoccuparsi. Forse basta già Pirlo a far parlare abbastanza in casa bianconera?

Francesco apre alle donne…

papa-donne-tuttacronaca

Negli ultimi decenni per le donne si sono aperti «nuovi spazi e responsabilità» e «auspico vivamente possano ulteriormente espandersi». Lo ha detto Papa Francesco nell’udienza al Centro Italiano Femminile riferendosi «tanto nell’ambito ecclesiale che in quello civile e delle professioni».

Strage di Caselle: fermata anche l’ex colf

strage-caselle-tuttacronacaIl tre gennaio erano stati uccisi, nella loro abitazione di Caselle Torinese, Claudio Allione, la moglie Maria Angela Greggio e la suocera dell’uomo Emilia Campo Dall’Orto. Per il triplice delitto, l’otto gennaio, è stato arrestato il 55enne Giorgio Palmieri, che aveva confessato. Ora però i carabinieri hanno fermato un’altra persona. Si tratta di Dorotea De Pippo, 52enne ex colf della famiglia Allione e convivente di Palmieri. Secondo i militari dell’arma, nei suoi confronti sono emersi “gravi e convergenti” elementi di responsabilità nel delitto.

Le probabili formazioni di Lazio-Juve: i bianconeri tornano all’Olimpico

lazio-juventus-tuttacronacaGli uomini di Conte tornano all’Olimpico, su quel rettangolo di gioco che lo scorso martedì li ha visti perdere contro la Roma e uscire dalla Coppia Italia. Ma ora si parla di campionato e l’obiettivo è proseguire la straordinaria striscia positiva che in campionato. Ad attenderli, la Lazio di Edy Reja, reduce dalla vittoria esterna all’ultimo minuto contro l’Udinese. Conte deve fare a meno di Chiellini, squalificato: al suo posto giocherà Ogbonna. Per il resto, bianconeri in formazione-tipo; l’unico ballottaggio è quello tra Pirlo e Marchisio per il ruolo di regista. Da parte sua Reja deve fare i conti con la squalifica di Lulic e Onazi e gli infortuni di Radu ed Ederson. Dovrebbe dunque optare per un 3-4-2-1 con Ledesma e Biglia insieme a centrocampo e Cavanda e Konko sulle corsie laterali. In avanti, Klose sarà assistito da Candreva ed Hernanes. Ma il clima che si respirerà questa sera è un’incognita per quel che riguarda i tifosi laziali: nonostate la soddisfazione per i risultati raggiunti da quanto il ct è tornato in panchina, nell’ultima settimana in molti hanno chiesto alla squadra di perdere contro la Juve. Il motivo? Non facilitare il percorso dei “cugini” della Roma che, in caso di stop dei bianconeri, potrebbero diminuire la distanza dalla capolista. Queste le probabili formazioni:

LAZIO (3-4-2-1): Marchetti; Cana, Biava, Dias; Cavanda, Ledesma, Biglia, Konko; Candreva, Hernanes; Klose. A disposizione: Berisha, Strakosha, Ciani, NOvaretti, Pereirinha, Vinicius, Gonzalez, Keita, F.Anderson, Perea, Floccari.

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Ogbonna; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Pogba, Asamoah; Tevez, Llorente. A disposizione: Storari, Rubinho, Caceres, Peluso, Padoin, Isla, Marchisio, Pepe, Quagliarella, Giovinco.

Bieber rilasciato dopo l’arresto, al ristorante tra vino e Xanax

justin-bieber-xanax-tuttacronaca

Justin Bieber era stato arrestato per guida pericolosa e la notizia aveva fatto il giro del mondo in breve tempo. Poi, su cauzione, il ragazzo è stato rilasciato e secondo quello che scrive il Daily Mail, i manager di Bieber avrebbero perso la pazienza e lo vorrebbero far visitare da uno specialista per il sospetto di schizofrenia. Naturalmente questa è solo indiscrezione che potrà essere smentita nelle prossime ore, ma resta il clima di tensione tra la pop star e i manager che sembrano aver sviluppato un’ “allergia” ai comportamenti “bizzarri” della star delle teenagers. Inoltre anche i paparazzi avrebbero rivelato che la famiglia non è di supporto al ragazzo, poiché, secondo alcuni di essi, Bieber appena uscito dal carcere sarebbe andato a pranzo e avrebbe anche bevuto vino. Sembrerebbe anche che la madre vedendolo agitato, secondo ciò che ha riportato Bieber alla polizia, gli avrebbe dato anche un calmante, lo Zanax.

 

Quota 96: la penalizzazione della riforma Fornero

quota96-tuttacronacaL’ora x sta per scattare: entro il 7 febbraio gli operatori scolastici devono presentare la domanda di cessazione dal servizio. Tra i molti che si presentaranno all’appuntamento, di questi, buona parte appertiene ai Quota 96, che già nel settembre 2012, raggiunti i requisiti indicati dalla legge 247/2007, pensavano d’iniziare una nuova fase della loro vita. Quello che servirebbe loro per riuscire finalmente a raggiungere la meta, o almeno sperare sia possibile, come spiega Ciro Troccoli,

c’è bisogno solo di una forte azione legislativa da parte della Ministra Carrozza, accompagnata dallo slittamento della data fissata per le domande di pensionamento. Spostamento che non creerebbe alcun problema tecnico-amministrativo per la predisposizione degli adempimenti scolastici. Slittamento, del resto, già adottato per l’anno scolastico 2012/13, dal mese di gennaio al marzo 2012. E molte sono le donne che accetteranno di andare in pensione con le norme Fornero. Per costoro, ma ciò vale per tutti, significa rinunciare ad almeno 300/400 euro mensili, non avendo altre alternative, pur avendo raggiunto da tempo i requisiti della normativa vigente prima della legge 201/2011, legge Monti-Fornero sulle pensioni che, ricordiamo, ha arretrato la data per andare in pensione al 31/12/2011, anziché al 31/08/2012 come previsto dalla legislazione scolastica. Riforma che oltre ad aver stravolto il calendario scolastico e la normativa che lo regola, ha sconvolto la vita a quelle migliaia di persone (circa 4000) che già si ritenevano in pensione dal 1 settembre 2012.

Penalizzato chi sceglie di andare in pensione. Penalizzati anche gli alunni che si trovano come docenti, a volte, insegnanti disillusi che vorrebbero essere altrove, ma, causa crisi, continuano a sedere ogni mattina al loro posto. Ciò naturalmente comporta domande alle quali è difficile dare una risposta. Perchè viene anche da domandarsi, visto lo stato attuale della scuola italiana che manca dei fondi necessari, come potranno in mancanza di aggiornamenti costanti docenti in età teoricamente pensionabile dare la giusta istruzione alle nuove generazioni? E non è una domanda da poco, visto che recenti studi hanno dimostrato che i giovani italiani sono “inoccupabili” proprio perchè non hanno le competenze richieste. Le stesse competenze che dovrebbero apprendere a scuola e non con metodi educativi “arcaici” in un’era 2.0.

Furto nel palazzo della Merkel, la notizia allarma la Germania

angela-merkel-tuttacronaca

Era stato nascosto, ma ora a distanza di due anni da quando è avvenuto il furto nel palazzo dove risiede Angela Merkel, il reato viene alla luce e la Germania è in allarme. La Cancelliera è davvero al sicuro? E’ “Bild” che descrive la facilità con la quale un ladro si è introdotto nel palazzo della Merkel eludendo i controlli. Il fatto sarebbe accaduto il 12 luglio 2011, intorno alle 21, quando un ragazzo si sarebbe presentato davanti al portone e avrebbe chiesto di andare a far visita a una delle famiglie che abitano nello stesso stabile della Merkel. Gli agenti di guardia senza neppure chiedergli di esibire un documento lo hanno lasciato passare. Il ragazzo si servì del duplicato della chiave di ingresso, ottenuto illegalmente, per entrare in un’abitazione senza nessuna difficoltà. Qui il ladro rubò  un orologio di valore, delle chiavi e dei documenti di un’auto oltre a 6500 euro. Dopo il furto il ragazzo uscì tranquillamente dall’edificio salutando i due poliziotti di guardia. Poco dopo, con la chiave sottratta dall’appartamento, s’impadronì anche della vettura di lusso parcheggiata nel cortile. Il giovane malvivente fu arrestato solo in seguito, dopo aver commesso altri reati contro il patrimonio in diversi Lander tedeschi. Il furto nel palazzo di Merkel fa parte di “un grosso fascicolo d’inchiesta riguardante numerosi furti”, ha spiegato il portavoce della Procura. Il ladro nel frattempo si trova nel carcere di Schwerin, nel Meclemburgo, in attesa di giudizio.

Truffano un anziano simulando un incidente e un aborto: arrestati

specchietto-rotto-tuttacronacaUn incidente che non c’era mai stato e che ha fruttato a due giovani prima 40mila euro, poi un arresto con l’accusa di tentata truffa, resistenza a Pubblico Ufficiale e omissione di soccorso. I giovani, di 19 e 22 anni, già noti alle forze dell’ordine, a settembre avevano simulato un incidente, riuscendo in seguito a convincere un 76enne romano a pagare il danno con il trucco dello specchietto rotto. Ma non si sono limitati a questo. Rimasti in contatto con la vittima della loro truffa, hanno finto che l’incidente avesse causato un fantomatico aborto alla ragazza iniziando a tartassare l’anziano con continue telefonate intimidatorie e incessanti richieste di somme di denaro a titolo di risarcimento. La loro vittima ha puntualmente pagato fino  a quando il figlio non ha notato i prelievi dal conto corrente. A quel punto ha chiesto spiegazioni al padre che ha confessato tutto. Da qui, la denuncia ai carabinieri che hanno fatto partire le indagini. Quando la coppia ha avanzato nuove pretese, i militari hanno organizzato una trappola e così i giovani, invece che ricevere ancora denaro, hanno trovato le forze dell’ordine. Hanno tentato la fuga a bordo della loro auto, investendo anche un carabiniere ed una passante. Ne è nato un breve inseguimento, conclusosi poco dopo con la loro cattura.

Le lattine travolte dalla lava

lava-lattine-colata-youtube-tuttacronaca

L’idea è originale e semplice, ma quello che stupisce è che il web è rimasto come ipnotizzato dal fenomeno… Lui si firma LavaPix ed è un appassionato di vulcani che ha deciso di mettere due lattine di Coca Cola sul percorso della lava fuoriuscita da un vulcano e ha ripreso il fiume infuocato, ad oltre 2000 gradi, che sommerge le lattine. Il video su YouTube e Google + ha avuto un successo insperato!

E’ ufficiale, Hollande si separa da Valerie

Hollande-partner-Valerie-Trierweiler-leaves-hospital-tuttacronaca

E’ stato il Journal du Dimanchea lanciare la notizia bomba. Oggi è il giorno della separazione ufficiale tra il presidente francese, Francois Hollande, e la première dame di Francia,Valèrie Trierweiler. Dopo la bufera mediatica, le foto che provavano la liaison tra il capo dell’Eliseo, 59anni, e l’attrice Julie Gayet, 41 e l’ironia internazionale che non ha risparmiato nè Hollande né la Trierweiler, arriva il giorno della resa dei conti. Il chiarimento arriverebbe così alla vigilia dell’arrivo in India, nel quadro di una missione umanitaria, di quella che è ancora formalmente la Première dame. Secondo il JDD,Trierweiler arriverebbe dunque a Mumbai come semplice cittadina. Quanto a Hollande, si presenterà solo negli Stati Uniti da BarackObama. Le Journal du Dimanche spiega anche che le modalità di questa separazione sono state decise durante un pranzo giovedì scorso. Il18 ottobre 2007, l’allora presidente Nicolas Sarkozy, aveva ufficializzato la sua rottura con Cècilia con un breve comunicato: «Cècilia e Nicolas Sarkozy annunciano la loro separazione consensuale. Non faranno nessun commento» Hollande è soltanto l’ultimo di una lunga serie di politici francesi d’altissimo rango rivelatisi impenitenti tombeur de femme, daFrançois Mitterrand a Dominique Strauss-Kahn.

 

Sul surf fino al nono mese di gravidanza: il video di Kristi

surfing-pregnant-tuttacronacaKristi Olivares non è riuscita a rinunciare alla sua grande passione, il surf, neanche dopo aver scoperto di essere incinta e, anzi, ha pensato di portare il nascituro sulle onde con lei. Mese dopo mese, e fino a pochi giorni prima del parto, Kristi non solo ha surfato ma si è anche filmata e ha condiviso la sua esperienza in un blog. Ovviamente non sono mancate le critiche, con diversi utenti che l’hanno attaccata e accusata di essere incosciente e incurante del bimbo in grembo che avrebbe potuto subire delle lesioni in caso di incidenti in acqua. Tante sono state però le donne che hanno apprezzato la sua forza e l’hanno stimata per la tenacia mostrandole solidarietà e ammirazione.

John Lennon e i Van Halen cantano assieme? Ora sì

Amore fraterno: si suicida per salvare la vita al fratello malato

fratello_suicida-tuttacronacaE’ stato il Daily Mail a raccontare la storia dell’estremo sacrificio di un giovane suicidatosi per salvare la vita al fratello e permettere alla famiglia di pagare le spese mediche. In Cina, Honghui, 20 anni e Hongtao, 18 anni hanno scoperto a pochi mesi l’uno dall’altro di essere malati di uremia, una grave forma di insufficienza renale. La situazione economica della famiglia, tuttavia, non permetteva di pagare le cure mediche e il trapianto per entrambi i figli, due studenti brillanti e ragazzi uniti. I soldi non bastavano mai, nonostante il padre avesse venduto ogni cosa e anche la scuola frequentata dai Hongtao, un giorno si è chiuso in camera e si è avvelenato. Nel biglietto che ha lasciato, si legge: “Fratello, spero riuscirai a guarire, questa è l’unica cosa che mi interessa”, poi si rivolge ai genitori, “State andando in rovina per curarci, spero che ora possiate farcela”.  Il fratello maggiore, secondo i medici, era colui che stava reagendo meglio alla terapia. Recentemente è stato effettuato con successo il trapianto e sembra ci sia un pieno recupero. Il sacrificio del fratello non è stato vano ma il vuoto dei genitori non viene colmato: “Come possiamo essere felici senza Hongtao? Ci riprenderemo lentamente”.

Il pm accusato di concussione: “Pretendeva sesso dalla moglie di un accusato”

deceglie-tuttacronacaDonato Ceglie, pm simbolo della lotta all’ecomafia del casertano e che indaga da anni sui veleni nascosti sotto terra, pretendeva e otteneva sesso dalla moglie di un condannato. Sono questi i veleni con cui ora ha a che fare. E dallo scorso dicembre su di lui pende una richiesta di rinvio a giudizio formulata dal pubblico ministero Barbara Sargenti di Roma. Le accuse sono di concussione e violenza sessuale, perché “induceva — si legge nell’atto — Maria Rosaria Granata, 46 anni, moglie di Gaetano Ferrentino, a instaurare e proseguire una relazione sentimentale che gli procurava indebitamente rapporti sessuali”. Abuso che sarebbe iniziato a Santa Maria Capua Vetere e proseguito anche dopo che Donato Ceglie, era il 2011, viene trasferito alla procura generale di Napoli. Accuse fermamente respinte dall’indagato, a cominciare da quella di violenza. Per la difesa, la relazione con la Granata sarebbe un evento successivo al rinvio a giudizio del marito.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

Avenues2

Just another WordPress.com weblog

Chef and Dog

In the Kitchen with Cara and Abner

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

Stacy Alexander

Arte California

max lucien

il linguaggio della passione

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: