“Bella esperienza vivere nel terrore, vero? …

schiavitù-tuttacronaca… In questo consiste essere uno schiavo.”

-Roy Batty- (Rutger Hauer, Blade Runner)

Annunci

La Juventus pronta a chiudere una nuova trattativa!

juventus-mercato-tuttacronacaLa sessione di mercato invernale si è ormai chiusa ma in casa bianconera non ci si ferma mai, con i dirigenti che monitorano quanto accade nel mondo in attesa di nuove occasioni. E’ Tuttosport a riportare la notizia che a Corso Galileo Ferraris sono pronti a chiudere la trattativa per il centrocampista del Porto Fernando, in scadenza di contratto col club lusitano. Non un nome nuovo quindi, visto che di lui si parla da tempo, solo che ora il club bianconero vuole stringere, approfittando anche delle ultime notizie che parlano di una rottura definitiva tra il giocatore e i ‘Dragoes’. Fernando ha rifiutato l’ennesima proposta di rinnovo del Porto, visto che sa di avere club importanti che lo seguono, uno su tutti la Juventus. E la squadra mercato bianconera è pronta a piazzare il colpo per la prossima stagione.

La crisi morde sulla mafia: pochi imprenditori, pochi soldi

le mani-sulla-città-tuttacronaca

La crisi fa chiudere aziende e commercianti, a chi chiedere quindi i soldi? A chi estorcere denaro per pagare le famiglie dei boss in carcere e gli avvocati? Inoltre la mafia è stata provata, in quest’ultimo periodo, da confische e sequestri di beni che hanno levato molto potere finanziario allo “stato parallelo”. Riina però ha anche il problema della spesa pubblica crollata, quindi appalti, commesse, etc.. diminuiti! Le infiltrazioni della mafia nella spesa pubblica sono quindi molto più scarse rispetto agli anni scorsi, anche perché la mafia non è l’ ‘Ndrangheta che si nutre principalmente del traffico di droga. Stavolta è la bassa manovalanza della mafia a prendersela direttamente con i “dirigenti mafiosi”. Lo stesso Riina ha accusa Matteo Messina Denaro di riuscire a rimanere a galla facendosi esclusivamente i suoi affari e non ridividendo come è sempre avvenuto con “la base”.  E’ possibile che in questo clima si ritorni a un clima di tensione? E’ possibile che la mafia voglia colpire diritto al cuore dello stato con delle stragi? E’ ipotizzabile che siano venuti meno quegli accordi Stato-mafia e che ora si ritorni agli anni del terrore?

 

La cessione di Llorente… porterebbe alle casse bianconere 37 milioni!

llorente-cartellino-tuttacronacaLa storia di Fernando Llorente alla Juve ha dell’incredibile: dopo un arrivo in sordina e un inizio stagione oscurato dalle prodezze di Tevez, El Rey Leon ha iniziato a ruggire diventando una delle certezze delle formazioni di Conte. E questa crescita esponenziale pesa incredibilmente sul suo cartellono. Arrivato a parametro zero la scorsa estate, ancora una volta si è dimostrato uno dei grandi affari del club bianconero: il portale iberico ‘Futbol Finanzas’, ha analizzato il valore di mercato dell’attaccante spagnolo prendendo in considerazione diversi fattori come le reti segnate, i minuti giocati, i titoli vinti ma non solo, per calcolare il prezzo del cartellino, al giocatore sono state affidate alcune variabili matematiche come l’età e il rapporto con altri campioni del calibro di Rooney, Ronaldo e Messi. Quanto vale oggi sul mercato? 37 milioni. Tutti in plusvalenza. Certo, visti gli obbiettivi di Conte e della squadra è impensabile la cessione!

La nonnina che arrotonda la pensione… spacciando coca!

cocaina-party-tuttacronacaE’ il quotidiano tedesco Tagesspiegel a raccontare quanto accaduto in un bar di Berlino dove ha fatto irruzione la polizia interrompendo la festa per il settantaseiesimo compleanno di una nonnina che trascorreva un po’ di tempo con gli amici. Il gruppo si trovava in un quartiere residenziale della capitale tedesca e aveva organizzato un coca-party. Gli agenti hanno così scoperto che l’anziana arrotondava la pensione vendendo polvere bianca. La festa si è conclusa con 13 perquisizioni, sei procedimenti d’indagine aperti e il sequestro del locale. La nonnina, sulla cui testa pende una richiesta d’arresto, ora rischia grosso, considerato che solo lo scorso gennaio la polizia aveva trovato 35 grammi di cocaina tra il locale e la casa della donna. Allora l’indagata aveva spiegato agli agenti di “arrotondare la pensione” vendendo droga agli avventori del bar.

Niente bermuda in ufficio? L’impiegato si presenta in gonna!

gonna-uomo-tuttacronacaNegli uffici pubblici brasiliani vige un rigido regolamento che, tra le altre cose, prescrive: “Niente bermuda in ufficio, anche se l’aria condizionata è rotta”. Un giovane impiegato negli uffici di un ente statale, André Amaral Silva, ha deciso allora di aggirare il divieto allo scopo di combattere la canicola. Come? Indossando la gonna della moglie. Il giovane ha poi voluto condividere una scatto in rete del suo abbigliamento, pubblicando la foto su Facebook dove ha anche specificato che non si tratta di un gioco ma di un modo per far presente il problema a chi di dovere pur rispettando la legge. Di fatto l’uomo non indossava bermuda e quindi è stato fatto entrare nell’edificio senza alcuna sanzione. Ovviamente, lo scatto ha fatto il giro del mondo!

La moda… inonda New York

new-york-fashion-week-tuttacronacaSono iniziate oggi le sfilate a New York, che dureranno fino al 13 febbraio, prima che le passerelle invadano Londra, Milano e Parigi. E quest’anno le passerelle a Manhattan  saranno distribuite  in varie zone, senza contare che sarà la prima volta per uno stilista famoso, Alexander Wang, pa Brooklyn. Wang ha mandato a fashion editor e buyers un invito con tanto di mappa che ha fatto rabbrividire,  per assistere al suo show ai Navy Yards bisognerà attraversare l’East River. Niente più eventi raggruppati sotto i tendoni di Bryant Park nel centro di Manhattan: la mappa degli show si allargherà da Lincoln Center (69 sfilate ufficiali) a Chelsea, a Wall Street e Tribeca. Spostamenti per le strade della Grande Mela dunque, forse nel peggior periodo possibile visto che il maltempo continua a stringere in una morsa di gelo e neve la città Spiega Blitz Quotidiano:

Perfino designer storici della scena newyorchese come Michael Kors e Diane Von Fustenberg sono migrati a sud. Per Diane, gran dama della moda di New York, questo e’ un anno speciale: il suo “wrap dress”, l’abitino grembiule supersexy e liberato che l’ha fatta diventare famosa come stilista, compie 40 anni e lo show DVF, sabato 9 febbraio agli Spring Studios scelti la scorsa stagione da Calvin Klein, si intitola per l’appunto “Bohemian WRapsody”. Per Wang la scelta dell’oltre East River e’ stata voluta (“Lo spazio e’ incredibile e in linea con lo spirito della collezione”), ma anche obbligata: a rubargli la passerella abituale, Pier 94 sulla 55esima strada, sono state nei prossimi giorni le modelle a quattro zampe del Westminster Kennel Club, il concorso per il cane più bello del mondo. Le collezioni per la prossima stagione sono ovviamente un test per il mondo della moda in continuo movimento: stavolta sara’ anche un banco di prova di un nuovo rapporto tutto da inventare, quello con Bill de Blasio, il successore di Michael Bloomberg al timone della Grande Mela. Pur non essendo una “fashion icon”, Bloomberg e’ stato nei 12 anni del suo triplice mandato un alleato di ferro della industria della moda, mentre i de Blasio, moglie Chirlane e figlia Chiara comprese, sono un grosso punto interrogativo. “Nessuno li conosce”, hanno detto al New York Times molti insider. Perfino Nanette Lepore, che ha vestito la First Lady di New York e la figlia il giorno dell’insediamento, non ha mai incontrato faccia a faccia la Prima Famiglia: i capi sono stati consegnati in “garment bags” senza che venisse richiesta nessuna prova.

Un sorso di… Brangelina!

miraval-brangelina-tuttacronacaHanno trascorso alcuni mesi in Australia per lavoro ma ora Angelina Jolie e Brad Pitt sono tornati a Los Angeles e riprendono contatto con i loro affari tra i quali la loro tenuta di Miraval, in Francia, dove producono vino. La coppia produce, con i viticoltori Perrin, del rosè che l’anno scorso è andato sold out in poche ore ed è stato decretato, da Wine Spectator, il miglior rosè al mondo. Ora i due attori vogliono fare un passo in più e produrre anche vino rosso e bianco.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Nell’auto in fiamme, c’è un cadavere!

auto-fiamme-cadavere-tuttacronaca

Un’auto ha preso fuoco in via Ripuaria, a Licola, sul versante giuglianese confinante con il Comune di Quarto, in provincia di Napoli e una telefonata anonima ha allertato i carabinieri di Giuliano che c’era una Renault Megane in fiamme. Ma quando gli agenti, insieme ai Vigili del Fuoco sono arrivati sul posto hanno costatato che all’interno della vettura vi era un cadavere, probabilmente un uomo con una protesi a una gamba. L’auto era a pochi metri da un locale, il “Blue Moon”.

Spazi urbani abbandonati? A Parigi potrebbero avere una seconda vita

stazione-riconvertita-tuttacronacaUndici stazioni fantasma dimenticate lungo la rete della metropolitana di Parigi. Cosa fare di questi spazi costruiti e poi chiusi per mancanza di utenti, abbandonati o mai entrati in servizio? A donare loro una seconda vita è la candidata di Centrodestra a sindaco di Parigi, Nathalie Kosciusko-Morizet, che ha presentato un progetto per il recupero degli spazi urbani abbandonati. Le stazioni abbandonate diventeranno luoghi conviviali: caffè, ristoranti, teatri e piscine. Se sarà eletta nelle prossime elezioni municipali di marzo, la neo sindaco valuterà le proposte di riqualificazione raccolte attraverso la rete. In questa galleria, i primi progetti selezionati da Kosciusko-Morizet.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Crolla lo stadio del curling a Cortina, era in una palazzina anni ’20

stadio-curling-cortina-tuttacronaca

La palazzina era arrivata integra fino ai giorni nostri, ma oggi con il peso della neve che nessuno ha rimosso da quel capannone anni ’20 servito in passato come deposito per la ferrovia e oggi adibito a stadio del curling, è crollato. Così cade il “lutto” sulle bocce da ghiaccio e sale la rabbia tra gli appassionati, anche perché i primi cenni di cedimento la struttura li aveva già dati mercoledì pomeriggio, quando i vigili erano arrivati per transennare la struttura.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Chi è il giocatore che palleggia bendato in allenamento?

paul pogba-palleggia-bendato-tuttacronaca

Per Conte è un vero e proprio punto di riferimento, ma quante squadre europee vorrebbero che Paul Pogba vestisse la loro maglia? Dopo aver visto il video in cui il giocatore francese si diverte a palleggiare bendato forse ci saranno ancor più gli occhi dei tecnici puntati su di lui. Certo le difficoltà non mancano, ma durante il video Pogba prende confidenza con il palleggio anche a occhi chiusi… davvero un campione anche nel mettersi sempre a dura prova!

Ragazza travolta da un treno a Parco Leonardo a Roma. Incidente?

velocità-treno-parco-leonardo-tuttacronaca

Incidente? Il dramma si è consumato in pochi istanti alla stazione di Roma Parco Leonardo, dove nel primo pomeriggio di oggi una ragazza è stata travolta da un treno dopo essere finita sui binari. Le sue condizioni sarebbero gravi e nell’impatto le sarebbe stato amputato anche un braccio. Sia gli agenti che i paramedici del 118 hanno cercato di recuperare l’arto affinché i medici potessero cercare di riattaccarlo. La giovane probabilmente sarà portata all’ospedale San Camillo. Ancora non è chiara la dinamica dell’accaduto.

 

Sciopero della metro? A Londra si va al lavoro… a cavallo!

tube-strike-horse-tuttacronacaProsegue lo sciopero dei lavoratori della metro a Londra e i pendolari trovano mezzi alternativi per recarsi al lavoro. Come i cavalli! Lo dimostrano delle foto scattate nella zona di Westminster, pubblicate su Twitter e riprese da Metro.co.uk, che spiega che non è molto chiaro “dove fossero dirette queste persone vestite di tweed e con gli stivali da equitazione ai piedi”. Non è detto che qualcuno non decida di seguire l’esempio!

tube-strike-horses-1tuttacronaca

“Criminali in galera”: la Lega e la protesta contro il Dl carceri

carceri-lega-tuttacronaca“Criminali in galera”. Recita così lo striscione esposto dalla Lega mentre il decreto Carceri incassa il sì della Camera e passa al Senato. Il testo, recante misure urgenti per la tutela dei diritti fondamentali dei detenuti e una riduzione controllata della popolazione carceraria, è stato approvato con 296 sì, 183 no, 2 astenuti. Si tratta della terza manifestazione in Aula della Lega sempre a proposito del Dl Carceri. Inizialmente Gianluca Buonanno aveva sventolato un paio di manette davanti al banco della presidenza, mentre ieri si era presentato in aula con un cartello: “Pd complice dei mafiosi“. Oggi Nicola Molteni, prima di esporre lo striscione, ha detto: “Con questo decreto rimettete in libertà gli stupratori. Per voi vengono prima i delinquenti e gli extracomunitari e poi la gente onesta ed i cittadini italiani. Siete degli ipocriti e degli ignoranti e votate un decreto vergognoso ed indecente”.Per la presidente della Commissione Giustizia alla Camera, Donatella Ferranti, il voto di oggi è ”un altro passo avanti verso carceri più vivibili e detenzioni più dignitose. Credo che questo decreto, che si aggiunge agli altri interventi strutturali già approvati o in via di approvazione come la messa alla prova e la riforma del cautelare, sarà una buona carta da giocare in sede europea dopo la sentenza ‘Torreggiani’ per evitare la procedura di infrazione e l’esborso di vari milioni di euro”. E sottolinea: “Il testo che approda ora al Senato  è un buon punto di equilibrio tra garanzie umanitarie ed esigenze di sicurezza. Non c’è alcun cedimento nei confronti dei delitti gravi e di mafia, nessun indulto mascherato, nessuna liberazione automatica. Si potrà avere uno sconto di pena solo sulla base di una valutazione in concreto da parte del giudice della positiva condotta dei condannati”. Ma ricorda anche che serve che “il governo metta in campo anche risorse economiche: una politica carceraria seria è impensabile a costo zero. Servono investimenti per attuare un deciso piano edilizio secondo moduli e criteri avanzati, servono investimenti per potenziare numericamente e professionalmente l’organico degli agenti, degli educatori, degli psicologi, di tutte quelle figure che operano nei servizi sociali dell’esecuzione penale esterna”.

Scippo a Napoli: l’unico a indignarsi contro il borseggiatore è un extracomunitario

Napoli, scippo nei vicoli-tuttacronacaUn video che parla da solo, quello postato da Repubblica e registrato tra i vicoli di Napoli dove un borseggiatore in scooter tenta di scippare un’anziana signora, salvo cadere dalle due ruote. A intervenire in modo energico, recuperando la borsa della signora e tentando di trattenere il malvivente solo un  mendicante extracomunitario che stava chiedendo l’elemosina nel vicolo del centro di Napoli. Il ladro, senza casco, dopo la caduta si è rialzato fuggendo a bordo del suo scooter, anche perchè gli altri presenti sembrano più blandirlo che altro. Fortunatamente è stato fermato poco dopo dalle forze dell’ordine. L’anziana, caduta a terra, si è seduta su una fioriera ed è stata avvicinata dai passanti che hanno offerto il loro aiuto. Lo straniero (estraneo davvero a  determinati codici di omertà e indifferenza) se ne va anche lui per la sua strada, interdetto e confuso.

“E’ un dispiacere umano, ma siamo innocenti”: parlano i marò

girone-latorre-tuttacronacaI due fucilieri della Marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, parlano da New Delhi e professano la loro innocenza riguardo la morte di due pescatori indiani il 15 febbraio 2012. “Ci dispiace per la perdita di due vite umane, ma non ci sentiamo assolutamente responsabili”, ha dichiarato Girone, che ha aggiunto: “E’ un dispiacere umano, ma siamo innocenti”. Durante un incontro con i giornalisti, nella capitale indiana, è stata quindi la volta di Massimiliano Latorre, che ha detto grazie al presidente Giorgio Napolitano e all’Italia per il sostegno. “Un appoggio che c’è stato fin dall’inizio, ma che ora è incontenibile. Quando vogliamo sappiamo essere uniti”. Parlando dell’accusa contro di loro e alla possibile applicazione della legge anti-terrorismo: “E’ un’accusa che ci fa molto male non solo come militari, ma anche come genitori e uomini. Come militare professionista italiano che combatte la pirateria, questo mi rammarica molto”. Emma Bonino, ministro degli Esteri, ha voluto ribadire il suo no all’ipotesi che i due marò vengano processati in India in base alla legge anti terrorismo Sua Act, pur privata della pena di morte: “I marò non sono terroristi né pirati”.

Riforma del Senato: sarà composto da 150 membri

riforma-senato-tuttacronacaE’ il segretario dem Matteo Renzi a riferire che c’è una prima bozza di accordo, tra i principali partiti, per la riforma del Senato. Il sindaco fiorentino spiega che sarà composto da “150 persone, di cui 108 sindaci di comuni capoluogo, 21 presidenti di Regione e 21 esponenti della società civile”. E ha aggiunto che siamo di fronte a una “straordinaria occasione per le riforme. Non basta più accarezzare i problemi, è finito il tempo”. Ancora, il segretario del Pd ha spiegato che il Senato non sarà elettivo e sarà senza indennità. Gli esponenti della società civile “saranno scelti temporaneamente dal Presidente della Repubblica per un mandato”. Il nuovo Senato, ha aggiunto, “non vota il bilancio, non dà la fiducia, ma concorre all’elezione del Capo dello Stato e contribuisce all’elezione dei rappresentanti degli organi europei”. Per quel che riguarda la riforma delle Province, invece, Renzi ha ammesso che “non c’è l’accordo di tutti i partiti”. Ma, ha specificato, “è possibile che avremo in queste ore la svolta in Senato”. “Noi – ha sottolineato – vogliamo che il 25 maggio non si voti per le Province”. “La riforma consentirà di avere Province di secondo livello – ha concluso – con i sindaci protagonisti”.

Ergastolano evaso: fermate quattro persone

evaso-gallarate-tuttacronacaA seguito dell’evasione di Domenico Cutrì, sono state prima interrogate e poi fermati dai carabinieri di Gallarate, in provincia di Vare, tre residenti nell’hinterland milanese che sono sospettati di aver fatto parte del commando in azione lunedì. Una quarta persona è stata invece fermata a Napoli. Si tratta di un pregiudicato di origini napoletane che da tempo abitava nel milanese. L’interrogatorio delle tre persone è durato tutta la notte e i fermati hanno negato qualsiasi addebito. Contro di loro, tuttavia, i Cc hanno raccolto “gravi elementi di colpevolezza”. Sono stati quindi trasferiti nel carcere di Busto Arsizio. Uno di loro ha importanti precedenti pensali. I tre hanno cercato di coprirsi il volto per non farsi fotografare e riprendere dalle telecamere. Uno di loro si è coperto il volto con l’ordinanza di fermo.

Il regalo della Juve a tutti i suoi tifosi

juve-grazie-tuttacronacaDieci milioni. Tanti sono i Mi Piace raccolti sul profilo Facebook della Juventus e la società bianconera, per ringraziare tutti i followers della pagina ufficiale, ha creato un divertente video che ha come protagonista il suo numero 10, l’argentino Carlos Tevez. L’attaccante si offre di realizzare un’impresa da distanza impossibile, andando in rete da sopra un tetto di Vinovo. Molto probabilmente si tratta di una montatura, ma ciò non toglie leggerezza e simpatia al filmato. Giudicate voi:

Indagato il presidente: l’ombra delle tangenti incombe sull’Agenzia Spaziale

agenzia-spaziale-italiana-tuttacronacaLa procura di Roma ha aperto un’inchiesta su presunte tangenti sugli appalti e anche l’Asi, l’Agenzia Spaziale Italiana, è finita nel mirino degli inquirenti. A Roma e in altre città italiane sono state eseguite perquisizioni in uffici sia dell’Agenzia che di società fornitrici mentre sono sette le persone indagate, tra le quali il presidente dell’Asi Enrico Saggese.   Nel corso delle perquisizioni, eseguite dal nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza e dai carabinieri del nucleo investigativo di Roma, negli uffici e abitazioni degli indagati sono stati acquisiti documenti sui rapporti contrattuali dell’Asi con alcune società. L’inchiesta ha preso le mosse dalla denuncia di un dirigente dell’Asi vittima di un tentativo di concussione.

Cellino shock: “Ho praticamente venduto il Cagliari”

cagliari-cellino-vendita-tuttacronacaMassimo Cellino invia un sms da Miami e fa esplodere una bomba: “22 anni sognando l’impossibile. Sono un povero romantico sognatore, scusatemi se non ci sono riuscito. Ho praticamente venduto il Cagliari, ora quando i legali dei compratori avranno assicurazioni dal sindaco (di Cagliari, ndr) che avranno dove disputare le partite firmano e pagano anche domani. Sono brava gente, ma ho paura che si “sbrunchino” (che pestino il muso, ndr) con la nostra triste realtà. Notte”. Il Cagliari è stato ceduto quindi, anche se non è noto a chi. Al riguardo, ricorda il Corriere dello Sport:

 

nei giorni scorsi sono circolate diverse voci: una collegherebbe la nuova proprietà alla Qatar Foundation della famiglia regnante del Paese asiatico, già nel calcio a Parigi con il Psg e sponsor del Barcellona.

L’altra a una società americana piuttosto potente che si occupa di costruzione di grandi stadi. Niente di più indicato, nel caso del Cagliari quindi. Ma c’è anche qualcuno che sostiene che le due entità sarebbero fuse in una operazione che darebbe a uno dei gruppi la maggioranza. Se ne saprà di più nelle prossime ore.

Da ambasciata italiana a condominio di lusso: la seconda vita del “Palazzo”

il-palazzo-tuttacronacaE’ stato costruito nel 1925 e si trova sulla 16th street nel quartiere di Adams Morgan “Il Palazzo”, com’è stato ribattezzato dagli americani. Sede dell’ambasciata italiana fino agli anni ’70, si sta per trasformare in un edifico di lusso con 130 appartamenti a prezzi da capogiro, di cui solo una manciata a costi contenuti come vuole la legge americana, e una residenza-attico per ‘vip’. La magione neo-rinascimentale, che fu la residenza dell’ambasciatore Giacomo de Martino dal 1925 al 1932, è iscritta nel registro dei luoghi ‘storici’ della capitale Usa. L’edificio è opera di Whitney Warren e Charles D.Wetmore, architetti-autori del famoso ‘Grand Central Terminal’ di New York ma, stando a quanto rivela il Washington Post, ora l’azienda edile Potomac ha ottenuto l’autorizzazione a rinnovare la costruzione e sarebbe pronta ad avviare l’attesa trasformazione della villa in condominio di alto livello. Gli architetti che lavorano al progetto, intendono conciliare le caratteristiche più antiche dell’edificio con gli standard più moderni. All’edificio neorinascimentale, di cui si vuole salvare la facciata, saranno annessi altri otto piani di stabile.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il video-parodia su Branca e i suoi “grandi colpi”

branca_videoparodia-tuttacronacaChe ormai tra Marco Branca e i tifosi nerazzurri sia finito l’idillio è noto. Il direttore dell’area tecnica viene infatti visto come il principale responsabile del fallimento della squadra e per Branca, ormai, si avvicina il capolineo: dovrebbe infatti lasciare l’Inter al termine della stagione. Nel frattempo, in rete, spopola un video-parodia che ricorda a tutti ‘i migliori acquisti’ effettuati dal dirigente dell’Inter.

Aggredite e picchiate tra l’indifferenza della folla in attesa del bus. Shock a Mestre

tram-arriva-a-venezia-piazzale-roma-tuttacronaca

Tre ragazze tra cui una disabile, sono state minacciate e picchiate a piazzale Roma, a Mestre, intorno alle 22.00 di martedì, senza che nessuno delle persone presenti in attesa dell’arrivo del bus facesse nulla affinché il ragazzo smettesse di aggredirle. Solo il capogruppo della Lega, Giovanni Giusto, che stava andando a cena con la famiglia, è intervenuto mettendo il ragazzo in fuga, il quale poi si allontanato prendendo un autobus della linea 24.

 

Coltello nella schiena della compagna, tentato omicidio a Molfetta

uomo-molfetta-coltello-moglie-tuttacronaca

E’ stato arrestato l’uomo di 44 anni di Molfetta, in provincia di Bari, che ha sferrato una coltellata alla schiena della compagna di 41 anni, al culmine di una lite scoppiata per futili motivi. L’uomo ha poi telefonato al 118 chiedendo aiuto e ha abbandonato l’appartamento. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno poi intercettato e bloccato il 44enne nella sede della Caritas dove si era rifugiato. La vittima ha riportato una profonda ferita, ma non è in pericolo di vita. L’uomo è accusato di tentato omicidio.

Terremoto in Ciociaria, magnitudo 2,7

terremoto-sisma-ciociaria-tuttacronaca

Terremoto sui monti Ernico-Simbruini, in Ciociaria. Una scossa sismica di di magnitudo 2.7 è stata avvertita alle 8,33 nel distretto dei monti Ernico-Simbruini, seguita poco dopo, alle 8.49 da una 2/a di magnitudo 2.9. Gli eventi sismici sono stati localizzati dalla rete dell’Ingv a una profondita di 9,9 chilometri la prima e 9,6 km la seconda. I comuni prossimi all’epicentro, in entrambi i casi sono Filettino, Trevi, Vallepietra e Affile tra le province di Frosinone e Roma, Avezzano,Canistrello e Tagliacozzo in provincia dell’Aquila. Non si segnalano danni.

Altre minorenni erano nel “giro” delle baby squillo

baby-squillo-tuttacronaca

Tanti altri nomi spuntano nell’inchiesta delle baby squillo dei Parioli. Ci sarebbero altre ragazze che erano pronte a entrare nel giro della prostituzione. La rivelazione ha aggravato la posizione di Mirko Ieni, uno dei cinque arrestati dell’inchiesta. E’ emerso così che l’ex barista della Luiss, in veste di improvvisato manager dell’hard, non avrebbe solo affittato l’appartamento ai Parioli per facilitare gli incontri tra i clienti e le due ragazzine che incassavano seicento euro al giorno, ma avrebbe anche cercato di mettere in piedi un mercato selezionato della prostituzione con escort italiane, giovani, meglio se baby.

«Una volta», ha raccontato, «io e la mia amica abbiamo incontrato altre due ragazze che gestiva Ieni. Noi sapevamo quello che facevano e loro di noi». «Ma voglio ribadirlo- ha aggiunto poi l’adolescente – mia madre non sapeva nulla della prostituzione. Pensava che spacciassi. Per un periodo le ho dato cento euro al giorno, ma solo perché era in difficoltà economica. E quando mi spronava a muovermi, come risulta dalle intercettazioni, lo faceva per mandarmi a scuola e non ai Parioli».
«Mi piaceva l’idea di fare tanti soldi e farli in modo rapido e senza faticare troppo», ha sostenuto Agnese davanti al gip Maddalena Cipriani. «Ho visto che la mia amica si poteva permettere tutto. Acquistava vestiti di marca e cellulari di ultima generazione: volevo farlo anche io». «Ai clienti che mi chiedevano l’età dicevo di avere 18, 19 anni. A conoscere la verità credo fosse solo Mirko Ieni. Lui dovrebbe averlo intuito». Con l’incidente probatorio delle due ragazze (Angela, la più grande 16 anni, è stata sentita due giorni prima) si avvia alla chiusura il primo filone di inchiesta sul giro delle baby squillo. Il procuratore aggiunto Maria Monteleone e il sostituto Cristiana Macchiusi potrebbero chiedere il giudizio immediato per i cinque arrestati e per i primi clienti identificati. L’unico indagato che potrebbe uscire di scena è Patrizio Plos. Angela lo ha detto chiaramente: «Lui non era un cliente. Abbiamo avuto una storia. E non ne voglio parlare». E il passaggio di uno spinello e di una dose di coca non erano il pagamento.

In fiamme un capannone cinese nel Fiorentino, si temono vittime

incendio-cinese-tuttacronaca

Panico nella notte all’Osmannoro, alla periferia di Firenze. A fuoco un capannone al cui interno vi erano tre laboratori cinesi: filati, pellame e borse. I Vigili del Fuoco non sono ancora riusciti a domare le fiamme e a entrare nella struttura per assicurarsi che non ci fossero vittime. L’allarme è scattato intorno alle 3 di notte su una segnalazione di una guardia giurata. C’è anche chi afferma di aver visto molte persone scappare e alcuni cinesi, per mettersi al riparo dalle fiamme sarebbero saliti sul tetto. L’incendio è molto vasto e la struttura, in eternit, è a rischio crollo. Sarebbero state ritrovate anche due taniche di benzina, per cui gli inquirenti pensano all’incendio doloso.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

Avenues2

Just another WordPress.com weblog

Chef and Dog

In the Kitchen with Cara and Abner

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

Stacy Alexander

Arte California

max lucien

il linguaggio della passione

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: