Tornano a casa… e la trovano occupata da un puma!

puma-cile-tuttacronacaSvegliarsi una mattina e trovare in casa un ospite inatteso. E’ accaduto a una famiglia cilena che il 29 gennaio, attorno alle 10 di mattina, ha scoperto che nella loro cucina c’era un puma selvatico che ha distrutto la cucina. Al momento non si sa come l’animale, di due anni, sia riuscito a introdursi nell’abitazione. Il puma è apparso spaventatissimo e dopo essere stato sedato è stato portato allo zoo locale dove gli hanno medicato e pulito alcune ferite. Il felino non ha aggredito nessuno: ha causato solo alcuni danni alla cucina della signora.

Annunci

La svolta green di Roma inizia da Torpignattara

asfalto-pneumatici-tuttacronacaA Torpignattara, nella periferia romana, è iniziato l’intervento di riciclo che permette di trasformare vecchi pneumatici in asfalto. Il catrame fonoassorbente così ottenuto può ridurre il rumore del 50%. Se i fondi lo permetteranno, l’esperimento potrebbe allargarsi anche ad altri quartieri di Roma.

Questo slideshow richiede JavaScript.

“Siamo noi la Nuova Resistenza!”: così Grillo

grillo-tuttacronacaBeppe Grillo si prepara a stare vicino, anche fisicamente, ai suoi parlamentari, in questi giorni impegnati in contestazioni alla Camera e che hanno occupato alcune commissioni. “Noi siamo la Nuova Resistenza”. Domani “vengo domani lì, a Roma, ad abbracciarvi, perché siete dei guerrieri meravigliosi”, dice loro. In un post, inoltre, proclama la #NuovaResistenza, alzando ancora di più il tono dello scontro. E dice la sua in un lungo videomessaggio, intitolato “Siamo la Nuova Resistenza!”. Queste le sue parole:

Per vedere dove andrà a finire questo Paese guardo il mare, guardo un po’ l’orizzonte. Vedo delle cose che non so neanche come interpretare. Siamo nella metafisica. C’è una legge elettorale fatta da un pregiudicato insieme a una specie di cartone animato e Verdini. Come si fa a pensare di fare una legge elettorale fatta da Verdini e da Berlusconi? Verdini ha incriminazioni e processi in corso. Non so se sarà condannato o meno, ma non si affida una roba così a uno che ha questi processi, che è un massone. Essere massoni non è reato, però se vogliono governare con la massoneria formino un nuovo partito, il Partito dei massoni, si fanno eleggere, prendono i voti e vanno dentro.

Ho visto l’incompetenza della Boldrini, non riesce a gestire l’Aula. Ho visto quelli che cantavano “O Bella Ciao” mentre davano sette miliardi e mezzo alle banche. Se avessi fatto la Resistenza non so come la prenderei: sentire questo inno lì dentro, in quel momento lì! Fanno i giochini da bambini scemi. Cambiano le parole. Fanno i pacchettini di democrazia, come il pacchetto con dentro l’Imu insieme alla Banca di Italia, o voti tutti e due o sennò sei un rivoluzionario. Noi abbiamo chiesto di separare le cose e non possiamo che essere d’accordo con la abolizione Imu, ma non potevamo permettere che fosse svenduta la Banca d’Italia sotto i nostri occhi. Si sono già svenduti le Poste, si svendono l’Eni, l’Acqua, il gas, la luce… Svendono la nostra vita!

La violenza è brutta, e io dico che ha fatto malissimo la nostra Loredana Lupo a scagliarsi con il viso contro il dorso della mano del questore Dambruoso. Avrà avuto dei danni alla mano, mi dispiace, poverino! Ci dica che danni ha avuto che lo risarciremo nella mano. La stampa gli dice bravo, “hai fatto bene”.

E Napolitano cosa dovrebbe fare? Monitare? Oggi abbiamo chiesto ufficialmente l’impeachment perché un uomo così non può continuare a essere il Presidente degli italiani, perché lui fa il Presidente del consiglio, non il Presidente della Repubblica. Deve dimettersi, come consigliò di fare a Cossiga.

Noi rispettiamo quello che abbiamo detto: devono andare a casa tutti, a iniziare da lui, che studiava all’università in tempo di guerra. Uno che diceva che il fascismo bisognerebbe esportarlo in Unione Sovietica! È un uomo che dovrebbe essere a casa e invece sta spalleggiando questa legge elettorale incostituzionale. Non è possibile che sia senza il voto di preferenza, con un premio di maggioranza abnorme, con il doppio voto che chi vince va al ballottaggio e prende tutto. E’ una legge fatta per tagliare fuori il MoVimento 5 Stelle, l’ha detto anche il Ministro Mauro, se l’è fatto scappare a Porta a Porta, poi se n’è accorto, si è fermato, tutti gli altri hanno cambiato subito argomento. Una legge elettorale così non l’ha fatta neanche Acerbo al tempo del fascismo, che c’era un premio di maggioranza inferiore a questo.

Noi affronteremo tutto, andiamo avanti e continuiamo a andare avanti. La democrazia non c’è più, sostituite la parola democrazia con governabilità. La dittatura della governabilità. È un momento strano, noi ci siamo in mezzo, noi siamo gli acceleratori di un processo che ormai è stato attivato. Io voglio un orizzonte per l’Italia e lo troveremo andando in Europa e cambiando gli accordi. Li cambieremo là, rivedremo tutta la posizione dell’Italia là.

Per adesso ci stiamo svendendo tutto, attraverso questa classe politica e economica che va sostituita e spazzata via.
Io vengo domani lì, a Roma, ad abbracciarvi, perché siete dei guerrieri meravigliosi.

Maratona di Boston: si chiederà la pena di morte per l’attentatore

attentatore-boston-tuttacronacaLa procura federale degli Stati Uniti ha deciso di chiedere la pena di morte per Dzhokhar Tsarnaev, l’attentatore della maratona di Boston, l’unico rimasto in vita. In quell’occasione, il 15 aprile scorso, persero la vita tre persone e 260 rimasero ferite nell’esplosione di due ordigni vicino al traguardo. A prendere la decisione finale il procuratore generale Eric Holder, poi pronunciata dal procuratore di Boston, Carmen Ortiz. La sua pronuncia è stata determinante nell’intraprendere questa via. Le leggi del Massachusetts, infatti, non prevedono la pena di morte, che quindi può essere applicata solo su mandato federale.  I responsabili delle due esplosioni, secondo quanto sostiene l’accusa, furono i fratelli Tsarnaev, Dzhokhar e Tamerlan, russi di origine cecena, che vivevano nella zona di Boston da circa 10 anni. Tamerlan Tsarnaev morì in una sparatoria con la polizia; mentre il fratello Dzhokhar, 20 anni, è statao arrestato ma si è sempre dichiarato non colpevole. Al momento, non è fissata la data del processo. Come scrive Repubblica:
Delle 30 accuse a carico di Dzhokhar Tsarnaev, 17 prevedevano come possibilità l’assegnazione della pena di morte; tra queste l’accusa di uso di un’arma di distruzione di massa. Un’occasione presa al volo dai vertici federali per dare un segnale forte alla popolazione dello stato orientale. La decisione del procuratore Holder di proporre la condanna a morte per Tsarnaev era comunque attesa e non ha sorpreso quasi nessuno. 

Papa Francesco cancellato: l’Ama rimuove il graffito per “decoro”

superpope-tuttacronacaLa sua foto ha fatto il giro del mondo via web, turisti e romani l’hanno fotografato, il Vaticano l’ha diffuso tramite l’account Twitter del pontificio Consiglio delle comunicazioni sociali. Eppure Superpope, il murales che ritraeva Papa Francesco in versione supereroe, apparso a Borgo Pio per opera dell’artista di strada Mauro Pallotta, è stato cancellato. Stamattina, a 24 ore dalla sua comparsa, nella zona di fronte alla città leonina sono intervenute le squadre dell’Ama, l’azienda municipalizzata dei rifiuti, che per motivi di decoro hanno ripulito la facciata del palazzetto “imbrattato”. In un paese dove al governo litigano, urlano, non si rispettano tra loro, il “decoro” equivale a cancellare un’immagine che era piaciuta a tutti da un muro macchiato, sporco e rovinato. Ma se il Papa è stato cancellato, dalle parti del Vaticano circola la voce che il writer sarebbe pronto a raffigurare Francesco in versione ancora più grande sulla parete di un altro edificio, i cui inquilini avrebbero dato la disponibilità ad ospitare l’opera che aveva attirato l’attenzione di tutti, come dimostrano alcuni scatti circolati in rete (e ripresi dalle maggiori testate mondiali).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nuove indiscrezioni su Buffon-D’Amico-Seredova: crisi dal 2011…

foto-buffon-seredova_tuttacronacaPer chi preferisce i gossip sui calciatori che le prodezze in campo, questa settimana il settimanale Chi offre un articolo succulento che svela nuove indiscrezioni a proposito del triangolo Buffon-D’Amico-Seredova. Il portiere e la giornalista avrebbero iniziato a frequentarsi quando il giocatore era single, dopo essersi conosciuti a un evento di beneficenza. La D’Amico però, si sarebbe spaventata temendo di compromettere la sua credibilità come giornalista sportiva. A raccontare “tutta la verità” sono Valerio Palmieri e Gabriele Parpiglia su “Chi”.

 

 ”‘Chi mi conosce sa che per primo proteggo la nostra famiglia, senza dare spettacolo. Grazie’. Così risponde Alena Seredova quando le chiediamo un commento sulle voci di crisi fra lei e Gigi Buffon (….)

(…) Buffon avrebbe perso la testa per Ilaria D’Amico, la Seredova è ancora determinata nel tenere unita la propria famiglia e nel cercare di salvare un matrimonio a lungo desiderato (…)

 

Secondo quanto scrive “Chi”, la crisi della coppia sarebbe cominciata due anni fa e Ilaria D’Amico, sempre secondo quanto scrive il settimanale, c’entrerebbe poco.

 

“Le prime avvisaglie risalgono a fine 2011, quando la Seredova festeggia il Capodanno in Repubblica Ceca con i figli e Buffon la raggiunge per un solo giorno. La coppia non presenzia da tempo a eventi ufficiali, e presto arriva il primo spiffero: Gigi si vedrebbe con una ragazza spagnola, fisico slanciato e capelli biondi, che dedica al portiere persino un pezzo musicale, rimosso prontamente, su YouTube”.

“L’estate scorsa, quella della Confederation cup, Alena segue Gigi in Brasile, e alcune delle Wags presenti non dimenticano le furibonde litigate tra i due. Segue una vacanza per ritrovarsi in Sudamerica, ma la Seredova, con la nuova stagione calcistica, si vede poco allo stadio e, appena può, parte con i figli”.

“Alena si isola, conta solo sull’affetto dei figli, del cane Sprint e del fedele “tato” Adry, oltre che dell’amica Pavda. A dicembre ritornano insistentemente le voci di crisi e la Seredova vola in Turchia a seguire la Juventus contro il Galatasaray per dimostrare che la situazione è sotto controllo. A Capodanno sceglie Courmayeur, dove Buffon si palesa ancora un solo giorno, sufficiente ad Alena per postare una foto del marito accompagnata da un cuore. I primi di gennaio il portierone è ospite a Tiki Taka, il programma rivelazione di Italia 1. La redazione vorrebbe organizzare un videomessaggio da parte della Seredova: lei si dice disponibile, lui blocca tutto, non vuole assolutamente”.

“A margine di questa crisi c’è l’amicizia nata fra Buffon e Ilaria D’Amico. Quando, lo scorso ottobre, li vediamo insieme per la prima volta, i due sono già in crisi con i rispettivi partner. Ilaria si è lasciata a settembre con Rocco Attisani, dal quale ha avuto il figlio Pietro. I rapporti restano ottimi, Rocco ha preso una casa in centro a Milano vicino alla conduttrice, e fa sapere di vivere una bella storia d’amore con la ballerina argentina Haridian Benavente”.

“Il motivo dell’incontro fra Buffon e la D’Amico è la serata organizzata presso l’ospedale San Carlo Borromeo da Amo la vita onlus, associazione oncologica milanese che assiste i pazienti ricoverati presso la struttura e i loro famigliari. Gigi ha sempre avuto un cuore grande, con la Seredova sostiene progetti dedicati all’infanzia nei Paesi poveri, e anche la D’Amico non si tira mai indietro di fronte alle cause giuste. Nessuno, quindi, legge con malizia questo connubio benefico”.

“Pochi giorni dopo, però, arriva da Torino una voce clamorosa: Buffon si sta facendo arredare una nuova casa, dove campeggerebbero proprio delle immagini di Ilaria D’Amico: il portiere avrebbe perso la testa per la bella conduttrice. Siamo ai giorni scorsi: Ilaria, come vi mostriamo in esclusiva, incontra a Milano il suo riservatissimo manager, Beppe Caschetto. L’uomo che muove i palinsesti televisivi con star del calibro di Fabio Fazio, Luciana Littizzetto, Maurizio Crozza, Fabio Volo, Alessia Marcuzzi, si fionda da Bologna per incontrare la sua star”.

“I due vanno a pranzo insieme, Caschetto si mostra paterno, capisce che c’è un problema grosso da affrontare, anzi due. Il primo è la frattura fra Ilaria e il compagno, ancora fresca, il secondo è il polverone mediatico che si solleverebbe se si scoprisse che lei ha incontrato Buffon lontano dai campi. La D’Amico ha sempre curato molto la propria immagine, ha le amicizie giuste, da Giovanni Malagò a Monica Bellucci, e ha sempre rifiutato i calciatori proprio per non perdere credibilità nel lavoro e poter seguire la propria carriera giornalistica (non solo calcio, si è cimentata anche con l’approfondimento politico) senza entrare nel mirino del gossip”.

“Ma venerdì mattina esplode la bomba Buffon-D’Amico. La Seredova prende la macchina e va a Milano dagli amici Fabio e Valentina, trascorre una giornata tra il parrucchiere di fiducia e un giro in centro, coperta sempre da occhialoni, che non nascondono le lacrime. Le telefonate con Gigi non sono soft. Gli appellativi neanche. Secondo quanto risulta a “Chi” il portiere della Juventus avrebbe ammesso alla moglie di aver incontrato la conduttrice Sky per sole due volte, senza entrare nello specifico”.

 

Il settimanale contatta Buffon e il portierone della Nazionale risponde via sms:

 

“‘Ho sentito che in questo periodo sono in auge…ma ho un difetto grande, sono sempre stato per le gesta sportive quindi non voglio e non devo confondermi con tutto ciò che riguarda il privato, anche perché è privato’. E aggiunge: ‘La mia vita decido io come, quando e perché metterla in piazza. Tanto ho visto che la fantasia per scherzarci su non manca, scegliendo anche personaggi e ruoli che stimolano le più variegate immaginazioni, tra macellai, idraulici e nani di corte pronti a consolare regine orfane di re»’ Parole chiare, di uno che non fa passi indietro”.

“Ma la più spaventata sembra la D’Amico. Che domenica pomeriggio, a Sky calcio show, debutta così: ‘Ho vissuto settimane migliori, ma anche peggiori’. Dopo la diretta corre a Linate e si imbarca su un volo per Roma, dove ha casa e dove vive la sua famiglia. In cerca di tranquillità, anche se le previsioni meteo di questa settimana indicano bufera”.

La gaffe della Coca Cola in vista di Sochi 2014

coca-cola-tuttacronacaManca pochissimo ormai all’apertura delle Olimpiadi di Sochi 2014 e quello che appare evidente è che diverse multinazionali non sanno bene come muoversi nei confronti delle politiche anti-gay messe in atto dal presidente della Federazione russa. La grande domanda sembra essere: con o contro Putin. L’ultimo passo falso è quello della Coca Cola che, forse per seguire la linea della censura imposta da Putin, ha messo in atto una strategia che ha portato il noto marchio ad inimicarsi la lobby gay. Da un po’ di tempo, la Coca Cola ha reso possibile personalizzare le lattine con un nome, una parola o un aggettivo. Il procedimento è semplice: si va sul sito, si gita il termine e si attende che arrivi l’etichetta. Ma quando alcuni utenti hanno provato a digitare la parola “gay”, sul monitor è apparsa la scritta “Oops, facciamo finta che non ha digitato questa parola”. Un vera e propria censura. Lo stesso non avviene con altre parole, fra cui “straight”, eterosessuale in inglese. In questo caso, parola accettata. Ovviamente la comunità omosessuale si è indignata e l’applicazione al momento è stata rimossa dal sito. Ma la Coca Cola parla di “errore tecnico”, di una “svista”, non legando l’episodio alla sua partecipazione come sponsor a Sochi 2014 e alla “paura” di urtare la “sensibilità” di Putin. L’azienda ha comunque scelto di scusarsi con i propri consumatori: “Siamo consapevoli che la promozione Share A Coke che è in atto in Sud Africa, ha generato un risultato non intenzionale. Ci scusiamo per qualsiasi offesa causata” ha scritto in un comunicato ufficiale, precisando: “In Sud Africa, la versione digitale del “Condividere una Coca-Cola” ha posto una limitazione alla personalizzazione dei nomi. Stiamo lavorando per rimuovere il problema nel sistema digitale”. “Come uno dei marchi del mondo più inclusivi, stimiamo e celebriamo la diversità” si legge ancora sul sito. “Siamo da tempo grandi sostenitori della comunità LGBT e sosteniamo l’uguaglianza e la diversità attraverso le nostre politiche e azioni. Ancora una volta ci scusiamo per qualsiasi offesa che questa cosa può aver provocato”.

tweet

Ibarbo ko, ricoverato per appendicite acuta

ibarbo-notte-ospedale-tuttacronaca

L’attaccante del Cagliari Victor Ibarbo è  in ospedale a causa di un’appendicite acuta. Il giocatore colombiano, che il 30 gennaio non si è allenato con la squadra, è tenuto in osservazione all’Ospedale Marino nel reparto di Chirurgia generale. Domenica scorsa non aveva giocato con il Milan, perché squalificato dal giudice sportivo, e sarebbe dovuto tornare in campo proprio nell’anticipo di sabato con la Fiorentina.

Pecchia, ex parlamentare Pc, travolta da scooter. Rischia la vita

pecchia-tuttacronaca

Erano circa le 7.30 di questa mattina, quando l’ex parlamentare, Maria Pecchia, è stata investita da uno scooter su via Flaminia. Le condizioni della ex deputata sono apparse subito critiche e la 76enne è stata ricoverata all’Ospedale San Salvatore, in prognosi riservata. Maria Pecchia aveva fatto carriera all’interno dell’allora Partito Comunista Italiano, prima come assessore provinciale e dal 1975 al 1980 come Consigliere comunale, per poi essere eletta deputata alla Camera dal 1976 al 1983. Una carriera «a braccetto» col marito Giorgio Tornati che nello stesso periodo ha avuto un percorso molto simile: prima consigliere comunale e assessore, poi sindaco di Pesaro nella legislatura 1980-85, elezione in Senato nel periodo 1987-1983, prima del ritorno in consiglio comunale nelle fila dell’Asinello.

Il trucco dell’Italicum per non far eleggere le donne!

tuttacronaca-italicum-quote-rosa-

Esiste un trucco? C’è chi sostiene che la nuova legge elettorale, rivista e corretta, che sta per passare in Parlamento nasconderebbe una trappola che porterebbe un massiccio numero di uomini alla Camera e al Senato, cancellando di fatto le quote rosa che non sarebbero state garantite. C’è anche chi dice che è solo uno stuolo di donne che vuole ancora una volta demolire il lavoro fatto per garantire invece un posto in parlamento proprio al gentil sesso, ma volendo il trucco c’è e si vede anche chiaramente come spiega una petizione lanciata nei giorni scorsi sul sito Change.org da un gruppo trasversale di donne: politiche, attiviste, imprenditrici, donne comuni.

I media non hanno rilevato infatti che l’Italicum, partorito da Renzi e Berlusconi, stabilisce sì l’obbligo di garantire uguale rappresentanza di uomini e donne nelle liste,  ma prevede solo un’alternanza binaria. Che significa? In parole povere la legge obbliga a non avere più di due candidati di fila dello stesso sesso. Quindi se i capolista dovessero essere due uomini, al terzo posto ci dovrebbe essere una donna… peccato che ad essere eletti nella maggior parte dei collegi sono i primi due, il terzo spesso non riesce ad approdare in Parlamento. Perché quindi non si è pensato di introdurre una norma che garantisse un’alternanza uomo-donna tra i capolista? Perché si è scelta una formula binaria e non un’alternanza 1 a 1? E se c’è chi risponde che i primi due nomi potrebbero essere due donne, viene largamente smentito dall’andamento delle ultime elezioni… speriamo che questo “trucco” non vada davvero a scapito delle donne, anche se il rischio resta elevato! Questa è l’ultima ciliegina sulla torta?

I bianconeri piazzano un colpo in attacco

juventus-stadium-tuttacronacaIl Southampton si libera di un calciatore che non si era mai acclimatato e la Juventus conquista l’attaccante che voleva. I bianconeri hanno piazzato il colpo alla fine del calciomercato e Osvaldo è pronto a sbarcare a Torino. L’ex giallorosso arriva con la formula del prestito con diritto di riscatto fissato a 18 milioni. Il calciatore avrà così la possibilità di mettersi in vetrina a favore di Prandelli in vista del Mondiale mentre la società ha accontentato Conte facendo arrivare l’attaccante subito, anche se non è ancora certa di riuscire a piazzare altrove Vucinic.

Cavani “come attore potrà vincere l’Oscar”: lo sfogo di Maria Rosaria

edinson-cavani-fidanzata-tuttacronacaE’ il settimanale Chi a intervistare l’ex del Matador Cavani, Maria Rosaria Ventrone, alla quale “aveva promesso un amore da favola“ e per la quale aveva anche lasciato la moglie. Ma la storia che sembraba idilliaca non ha avuto lunga vita: appena qualche mese e quell’amore che sembrava eterno è naufragato. Cavani, da parte sua, ha collezionato tre “amori folli” in un solo anno, senza contare sua moglie Maria Soledad, dal cui matrimonio naufragato l’anno scorso sono nati i figli Bautista e Lucas. Dopo la Ventrone, sono arrivate Micaela Orsi e ora la modella Jocelyn Burgardt. Per Maria Rosaria, cassiera di un supermercato vicino a Caserta, Edinson aveva lasciato la moglie ma ora alla ragazza resta solo l’amaro in bocca. Confessa al settimanale:

“Mi aveva promesso un amore da favola ma a Parigi si è subito consolato con un’altra. Sembrava molto deciso, invitò i miei genitori a cena per conoscerli. Disse loro che mi amava, che ci frequentavamo e che si stava separando. Poi venne a vivere a casa nostra. Avevamo un piccolo appartamento solo per noi. I miei nonni lo adoravano e mio papà andava a pescare con lui”

Ma poco dopo il giocatore è volato a Parigi per giocare con il Psg e per la cassiera le cose sono andate in modo diverso:

“Ad inizio estate partì dicendomi che presto ci saremmo stabiliti a Parigi ma Edi era cambiato, sembrava si sforzasse di amarmi. Quando ho letto di questa ragazza (Micaela Orsi, 20enne Miss Uruguay 2013, Ndr) e ho saputo che si era presentato a casa sua, ho capito che quello di fare grandi promesse è un vizio. Allora la sua ex moglie non aveva torto. Se come calciatore non può vincere il Pallone d’Oro come attore potrà vincere l’Oscar”

Bieber e l’aggressione all’autista di limousine

Justin-Bieber-limousine-autista-tribunale-tuttacronaca

Bieber e i suoi guai legali che non finiscono mai. Arrivata la conferma dell’esito positivo a marijuana e Xanax assunti prima di mettersi alla guida di un’auto sportiva, ora si profila l’ennesimo processo. Il 10 marzo un giudice canadese dovrà pronunciarsi circa un’aggressione che il cantante 19enne avrebbe fatto nei confronti di un autista di limousine di Toronto. Intanto in America aumentano le adesioni per la petizione che chiede di espellere Bieber dagli Usa.  Persecuzione o carattere ribelle?

 

Gigi Buffon… atapirato!

buffon-tapiro-tuttacronacaCartellino rosso durante il match Lazio-Juventus e voci di crisi familiare per un presunto flirt con Ilaria D’Amico. Tanto basta al portiere della Juve e della Nazionale Gigi Buffon per aggiudicarsi il suo quinto Tapiro D’Oro. E’ l’inviato di Striscia la Notizia Valerio Staffelli a metter in mano al numero 1 il “premio” mentre l’estremo difensore, riguardo al cartellino rosso spiega che “l’espulsione era qualcosa che nessuno si aspettava. Ma per come si è svolta la situazione di gioco, era qualcosa di inevitabile. Sicuramente queste regole sono molto punitive”. Nella puntata che andrà in onda questa sera vedremo anche  Staffelli che incalza Buffon sulla presunta relazione con Ilaria D’Amico, riportata da molti giornali e siti nei giorni scorsi: È vero che vuole lasciare la “vecchia signora?” la domanda. Il portiere risponde: “Assolutamente no. Sono solo dei chiacchiericci e come ho sempre detto credo che le situazioni private vadano risolte e affrontate in famiglia con la massima serenità e la massima trasparenza”.

Eroina nell’Happy Meal, l’ultima frontiera dello spaccio!

Happy-Meal-tuttacronaca

Ce ne vuole davvero molta di “creatività” per spacciare droga all’interno delle confezioni di Happy Meal, cioè quei pasti che McDonald’s destina ai bambini. Peccato che Shantia Dennis, 26 anni, dipendente della nota catena di fast food di Pittsburg, in Pennsylvania, abbia deciso di usare questa “creatività” per compiere un reato. Bastava avvicinarsi al mac drive e chiedere  ‘i’d like to buy a toy’ cioè “vorrei comprare un giocattolo” per avere uan confezione di Happy Meal arricchito con l’eroina. La donna, 26 anni, è stata incastrata da agenti in incognito i quali hanno trovato confezioni di Happy Meal con all’interno una decina di bustine di eroina della grandezza di un francobollo. Altre cinquanta erano in possesso della dipendente. Ora si attende una dichiarazione ufficiale da parte dell’azienda che probabilmente si dichiarerà estranea e attribuirà la colpa alla dipendente la quale ha usato i “pasti felici” per lo spaccio di eroina.

Panico a Napoli: la romena con un coltello che minaccia i passanti

donna-coltello-tuttacronacaAttimi di panico a Fuorigrotta, a Napoli, dove una donna romena minacciava i passanti con un coltello da cucina. Attorno alle 9 di mattina, uno studente dell’Istituto Professionale A. Righi ha fermato alcuni poliziotti che stavano percorrendo via Barbagallo spiegando loro, impaurito e in stato di forte agitazione, che mentre si trovava con dei compagni di scuola una donna si era avvicinata inveendo nei loro confronti e passando poi a minacciarli con un coltello appuntito da cucina. Gli agenti hanno raccolto le prime testimonianze scoprendo che la donna sembrava essersi diretta verso Piazzale Tecchio. Mentre si dirigevano verso il posto indicato, sono stati però fermati da una 55enne della zona. La donna ha riferito di essere stata avvicinata anche lei dalla rom che l’aveva prima minacciata con un coltello di lunghe dimensione e successivamente le aveva sferrato contro numerosi fendenti da cui si era salvata rifugiandosi all’interno della propria autovettura. La vittima si è salvata perchè le sue urla hanno attratto diverse persone che hanno messo in fuga la romena, poi rintracciata  vicino la fermata Edenlandia della Cumana. A quel punto la donna si è scagliata contro di loro cercando di colpirli con il coltello e solo dopo alcuni minuti quattro agenti sono riusciti ad immobilizzarla senza riportare ferite. Al momento dell’arresto la donna ha dichiarato di essere in stato di gravidanza, ma dopo un’apposita visita medica, i sanitari hanno accertato il suo buon stato di salute fisica e mentale ed il fatto che non era in stato di gravidanza. Dopo l’arresto la donna è stata condotta alla Casa Circondariale Femminile di Pozzuoli in attesa del giudizio penale. La donna, una 39enne, è una senza fissa dimora che ora è accusata di resistenza ed aggressione a pubblico ufficiale.

“L’ho vista lì”, altra supertestimone nel caso Ragusa!

roberta-ragusa-tuttacronaca-testimone

L’ennesimo capitolo della storia della misteriosa scomparsa di Roberta Ragusa è andato in onda oggi, 30 gennaio, alle ore 17  durante il collegamento d’apertura della trasmissione Mediaset, Pomeriggio 5, condotta da Barbara d’Urso, che ha mostrato il video che ritrae un nuovo supertestimone del caso Ragusa. Il pubblico ha potuto vedere solo una donna che, seduta in motorino con in testa il casco, rilascia dichiarazioni all’inviata del programma di Canale 5. Barbara d’Urso, prima di mandare in onda il video, ha voluto specificare che è la prima volta che qualcuno riesce a intervistare la donna che sostiene di aver visto delle chiazze di sangue in Via Gigli mentre, col suo motorino, si recava in farmacia per prendere delle medicine che servivano al figlio. La nuova supertestimone afferma di aver visto il marito di Roberta Ragusa, Antonio Logli, quella notte in Via Gigli. Inoltre la signora ha detto di aver visto una signora con un pigiama rosa, lo stesso pigiama rosa della Ragusa sparito quella stessa notte del 13 gennaio 2012.

Le dichiarazioni della nuova supertestimone vanno dunque ad arricchire quella che era stata la tesi del primo supertestimone del caso Roberta Ragusa, Loris Gozi. Quest’ultimo nel settembre scorso ha rivelato di essere stato oggetto di pesanti insulti verbali da parte di Sara Calzolaio, l’amante di Antonio Logli, che avrebbe invaso la corsia stradale sulla quale viaggiava col proprio scooter costringendolo a compiere una manovra per poter evitare l’impatto con la macchina.

Roberta Ragusa, spunta un’altra super testimone. Anche lei abita nella stessa strada della mamma scomparsa, come l’altro super testimone. La teste ha detto a Pomeriggio 5, la trasmissione pomeridiana di Mediaset condotta da Barbara D’Urso, di aver visto una donna che correva con indosso un pigiama rosa nella via e ha parlato di uno scambio di auto.

“Era in un vicolo dove c’erano degli alberi. Ma io l’ho vista, lì ferma, questa signora”.

Emma espelle due comparse, facevano foto!

emma-marrone-tuttacronaca

Era stata chiesta la massima riservatezza e nessuna condivisione di foto sui social network durante le riprese del videoclip “Trattengo il fiato” di Emma Marrone che si stava registrando tra le quinte del Teatro Sanzio di Urbino, ma due ragazze, comparse scelte per il videoclip, hanno postato su Twitter alcune immagini dell’interno del teatro ed è stata la stessa cantante ad accorgersi di quanto stava accadendo e a riferirlo alla produzione che ha deciso di allontanarle.  “Abbiamo aspettato a lungo qui fuori – racconta Lorenza, una delle ragazze che ha partecipato alle riprese – poi alle 14 finalmente ci hanno fatto entrare e come prima cosa ci hanno raccomandato di non scattare fotografie o video e di non pubblicare niente sui social network”.

 

“Niente ricorso d’urgenza”: Berlusconi incassa il no da Strasburgo

silvio-berlusconi-facepalm-tuttacronacaSilvio Belrusconi aveva presentato domanda alla Corte europea dei diritti dell’uomo affinchè venisse trattata “con procedura prioritaria” il suo ricorso contro la legge Severino. La Corte ha però reso noto di aver rifiutato la domanda oltre a far sapere che a Strasburgo, intanto, è approdato il ricorso presentato dai legali dell’ex premier contro la sentenza Mediaset. La Corte ha inoltre precisato che il ricorso per ora è stato solamente registrato: nessuna decisione è stata ancora presa in merito alla sua ammissibilità. Comer ricorda Repubblica, era lo scorso settembre quando Berlusconi, già condannato in Cassazione per frode fiscale ma non ancora decaduto da senatore, giocava l’ultima disperata carta per salvarsi contro il destino di qualsiasi pregiudicato: un ricorso di 33 pagine depositato in Europa per evitare di essere dichiarato decaduto da parlamentare di Palazzo Madama. Il fascicolo fa riferimento all’articolo 7 della Convenzione europea e si appella al fatto che la legge Severino, approvata nel 2012 anche dal Pdl, non può essere applicata in modo retroattivo. Il voto sulla sua uscita istituzionale arriverà il 27 novembre, poco più di due mesi dopo la presentazione del ricorso.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La ragazza pagata per abbuffarsi ogni sera, guadagna 9mila dollari

tuttacronaca-Park  Seo-Yeon-web

Ebbene sì, c’è chi riesce a farsi pagare fino a 9mila euro al mese per farsi guardare mentre mangia. Questa la storia assolutamente originale di Park  Seo-Yeon, 33enne, che ogni sera si apparecchia la scrivania dove tiene anche il pc e accende la telecamera permettendo così a chi paga di poterla vedere mangiare. Sul tavolo c’è ogni squisitezza, dal chili di gamberi o di carne fino a 4 pizze. Si chiama “muk bang” (in coreano significa “sala da pranzo”) ed è l’ultima frontiera del voyeurismo feticista. Ormai con questo “lavoro”, Seo-Yeon guadagna circa 9mila dollari al mese. Ma chi pensa che sia un lavoro facile non è così, perché Seo-Yeon dopo mangiato parla anche con i suoi fan per circa due ore di cibo… alla fine si rischia davvero l’indigestione!  Ecco un video per far venire l’acquolina in bocca:

Facebook lancia Paper e sfida l’editoria

facebook_paper-tuttacronacaPochi giorni e apparirà in rete: il 3 febbraio, negli Stati Uniti, Facebook lancerà il suo “giornale personale”, Paper, come applicazione per iPhone a sè, distinta da quella tradizionale del social blu. L’app propone sezioni di news e approfondimenti selezionate con un mix di algoritmo e curatori ‘umani’, ma reinventa anche il flusso di notizie della propria bacheca, proposto in un nuovo design e con nuovi comandi ‘touch’. Facebook Paper ha lo scopo di reinventare il ‘News Feed’, il flusso di condivisioni dei propri contatti, trasportando i contenuti nel nuovo formato con alcuni degli elementi tipici del social come il ‘Mi piace’. Si può anche pubblicare testo e foto, e averne un’anteprima prima di condividerlo. Per ora Facebook Paper sarà scevro della pubblicità. Si legge sull’Huffington Post:

Paper è il primo ‘nato’ dei Facebook Creative Labs ed è un’app che aiuta gli utenti – 1,23 miliardi attivi al mese – ad “esplorare e condividere storie di amici e del mondo circostante”. La grafica è immersiva, i riquadri con le notizie a tutto schermo e la navigazione sfrutta più movimenti di scorrimento delle dita sullo schermo tattile che ‘tocchi’. Video e animazioni partono in automatico sullo sfondo e c’è possibilità di personalizzare Paper scegliendo fra una dozzina di categorie. Le notizie sono frutto di una selezione da fonti autorevoli come il Nyt, ma anche blog emergenti. Simile a Flipboard, anche se a differenza di questo non consente di aggiungere le proprie fonti come un sito di raccolta notizie tramite “feed RSS”.

Maradona, contro Gomorra, chiede i danni

maradona-gomorra-tuttacronaca

Diego Armando Maradona chiede i danni e querela gli autori di Gomorra che a suo dire avrebbero usato il suo nome per attribuirlo a quello di un killer. Il giocatore quindi ha chiesto prima di  bloccare la diffusione della proiezione della fiction e poi un risarcimento di 10 milioni di euro… ma forse anche l’Italia ha da chiedere al giocatore almeno di pagare le tasse arretrate e di metter fine al contenzioso che da anni va avanti… invece Maradona fa causa a una fiction italiana!

 

Puppy Love: lo spot di Budweiser che vi commuoverà

puppy-love-tuttacronacaSembrava un’impresa quasi impossibile, ma forse quest’anno la Budweiser è riuscita perfino a superarsi. Stiamo parlando degli spot per il Super Bowl. L’anno scorso il noto marchio di birra americana si era aggiudicata il primo posto nella classifica degli spot più belli rilasciati in occasione dell’evento sportivo. Per chi non lo ricordasse, ecco il video dello spot:

Sicuramente il Clydesdale che a distanza di tre anni rincorre il suo vecchio amico riesce a commuovere, ma che dire dello spot che verrà lanciato il prossimo due febbraio in occasione del 48esimo Super Bowl? S’intitola Puppy Love e racconta la storia di un’amicizia tra un cucciolo di cane e un cavallo. Separati dalle vicissitudini, riescono a superare ogni ostacolo pur di ricongiungersi. Per il momento il video ha già superato i 13 milioni di visualizzazioni. Scommettiamo che vi commuoverà?

Depressione e alcolismo, il campione va in riabilitazione

IAN THORPE-ribailitazione-tuttacronaca

Ian Thorpe, nuotatore australiano, 31 anni, soprannominato Thorpedo, vinse ai Giochi olimpici cinque medaglie d’oro, è stato ricoverato mercoledì notte a Sydney, in Australia per depressione e l’abuso di alcol.

Nel 2012, in un libro dal titolo “Questo sono io, l’autobiografia”, raccontava come nemmeno la sua famiglia fosse a conoscenza dell‘alcolismo e della depressione di cui soffriva. Il nuotatore scriveva dei suoi abusi di alcol soprattutto tra il 2002 e il 2004, durante i Giochi Olimpici in Grecia:

“Bevevo per liberarmi la testa, per gestire il malumore, ma lo facevo di nascosto, come molte persone depresse, che preferiscono combattere i propri demoni senza chiedere aiuto, prima di rendersi conto che così è impossibile riuscirci. Ho abusato di me stesso in questo modo, sempre da solo, come se mi vergognassi. E’ come un peso che ti butta giù. Ci sono giorni in cui non vorresti nemmeno alzarti dal letto. Ti senti come se non riuscissi ad affrontare il mondo. Ti dici: vado solo in cucina a prendere un bicchiere d’acqua. Ma anche una cosa semplice come questa ti spaventa”.

Thorpe ha passato la maggior parte degli ultimi due anni in Svizzera.

 

 

La donna uccisa da uno spinello: “Avvelenamento da cannabis”

morta_cannabis-tuttacronacaGemma Moss, madre di 31 anni e praticante cattolica, utilizzava spesso la cannabis soprattutto la sera prima di dormire come calmante a seguito della rottura con il suo compagno. E proprio la marijuana l’ha uccisa: si tratta presumibilmente della prima donna a morire nel Regno Unito per avvelenamento da cannabis.   La donna è morta nel suo letto dopo aver fumato uno spinello, nella casa doveva viveva con i due figli: un ragazzino di 15 anni e una bimba di 8. A notare il corpo e a chiamare i soccorsi è stata la fidanzatina del più grande. L’autopsia non ha evidenziato alcuna lesione ai suoi organi interni. La morte di Gemma, dunque, sarebbe stata causata da un arresto cardiaco dovuto alla tossicità della cannabis.  David Raynes , del National Drug Prevention Alliance, ha dichiarato al Daily Mail, che morire per intossicamento da cannabis è veramente inusuale: “La cannabis solitamente non causa morte, motivo per cui sono in molti a non ritenerla una droga pericolosa. Il caso di Gemma deve però mettere in allerta”.La famiglia inizialmente ha negato che la donna facesse uso di droga, ma gli esami tossicologici hanno dimostrato le tesi dei medici.

La rissa Facchinetti-Balotelli… nuovi aggiornamenti!

baalotelli-facchinetti-rissa-tuttacronaca

Rissa sì o no? Oggi arriva il nuovo capitolo sulla “presunta” lite tra Facchinetti e Balotelli che sarebbe avvenuta al Byblos di Milano, lunedì scorso alla quale avrebbe preso parte anche il fratello di Supermario, Enoch. Questo scrive oggi la Gazzetta dello Sport:

Qualcuno ha anche parlato di accanimento verso Balotelli: proprio la Gazzetta, che ha sempre esaltato le sue qualità di calciatore… Con la complicità di molti media compiacenti che non ci hanno interpellato per niente accreditando soltanto la versione della smentita, è partito un linciaggio mediatico su Tiki-Taka (Italia 1) lunedì sera, proseguito su Rtl 102,5 e Radio Kiss Kiss martedì, concluso con un magistrale crescendo da Paola Perego ieri pomeriggio a “La vita in diretta su Rai 1”. Facchinetti ha definito “dopato” il nostro giornalista autore del pezzo, tutti i conduttori hanno esercitato alla perfezione il ruolo di trombettieri del personaggio famoso. “Una bufala” ha concluso ieri pomeriggio con un radioso sorriso la bella Paola.

Ecco perché qui vi ribadiamo che Mario ed Enoch Balotelli erano a un tavolo a fianco di quello di Francesco Facchinetti e alcuni suoi amici e a un certo punto sono volate spinte, calci e pugni, tanto che sono intervenuti 4 (quattro) bodyguard del locale. Una ragazzata, come abbiamo scritto, finita in 5 minuti senza danni. Ma questo non giustifica il patetico tentativo di negare quello che è realmente accaduto. O, peggio, le falsità e gli insulti, a cui la Gazzetta è pronta rispondere in ogni sede. Eravamo in tre domenica sera al Byblos e tutti perfettamente lucidi. Guarda caso lunedì, poco prima che la notizia fosse lanciata sul nostro sito, abbiamo ricevuto più di una telefonata di pressione. “Ma è vero che scrivete un pezzo sulla rissa? Ma dai, non è successo niente…”. Proprio così, una ragazzata. Ma gli insulti sono un’altra cosa (…)

La California fa i conti con la più grande siccità degli ultimi 119 anni

california-siccità-tuttacronacaLa costa atlantica e il Midwest degli Stati Uniti sono stretti in una morsa di gelo e lottano contro le nevicate epocali. Questo mentre la costa pacifica, in particolar modo la California, si trova a fare i conti con la più grande siccità degli ultimi 119 anni. Solo per fare un esempio, il lago Folsom, come mostrano le foto, ha perso l’83% della sua capacità. Dopo tre anni consecutivi di precipitazione ben sotto la media, la California sta affrontando la peggiore siccità dal 1895: il livello dei bacini interni non era così basso da allora. Appena la scorsa settimana il governatore della California, Jerry Brown, ha decretato lo stato di emergenza e ordinato il taglio del 20% dei consumi di acqua.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Clamoroso! Il Milan rischia di essere cacciato da San Siro

san-siro-milan-tuttacronacaIl Milan rischia l’esclusione da San Siro. Tutto per colpa del suo presidente onorario Berlusconi, della sua condanna e della decadenza dal Senato. Questo perchè la bozza del nuovo ‘Codice etico dello sport’ che Palazzo Marino sta mettendo a punto e che prevede che chi ha subìto condanne a più di due anni o presenta motivi di ineleggibilità alle cariche pubbliche non possa gestire strutture sportive comunali. Sulle spalle di Berlusconi pesa una condanna a quattri anni per frode fiscale a seguito del processo Mediaset. Il Corriere della Sera riporta che la bozza è stata per il momento fermata per sottoporla a ulteriori valutazioni perché mezza città, quella di fede rossonera, potrebbe scagliarsi contro Giuliano Pisapia. Le ipotesi al vaglio di Palazzo Marino sono due. La prima, richiamando la legge 267 del 2000 del Testo unico degli enti locali, escluderebbe dalla gestione di impianti comunali chi ha condanne superiori a due anni. La seconda, ancora più severa, andrebbe a colpire chi ha condanne anche di primo grado o è stato interdetto dai pubblici uffici. Il Cavaliere a questo punto potrebbe dimettersi dalla squadra.

Commerciante trovato morto e legato al letto

paolo_tablò-tuttacronaca

E’ avvolta nel mistero la morte di Paolo Tablò, commerciante noto nel Tigullio proprio per la sua attività nel settore calzaturiero. Oggi, il cadavere del 45enne è stato rinvenuto  legato al letto di casa, in via Vittorio Veneto, a Chiavari, con un sacchetto in testa. L’allarme è scattato intorno alle 12 di giovedì 30 gennaio, quando la compagna dell’uomo, Cecilia, è rientrata nel palazzo insieme alla madre, ma non è riuscita ad aprire la porta. A quel punto ha chiamato i vigili del fuoco che sono entrati nell’appartamento da una finestra e hanno scoperto il cadavere. Sul posto sono arrivati i carabinieri e la polizia scientifica.

Il presunto palpeggiatore seriale di Bologna arrestato a Copenaghen

palpeggiatore-bologna-seriale-tuttacronacaEra arrivato a Bologna dal 19 dicembre, a trovare la madre in occasione delle feste natalizie, il romeno Cezarin Robert Tivadar, che compirà 27 anni a luglio, arrestato in Danimarca, dove si trovava per studio, con l’accusa di essere l’aggressore seriale di Bologna. Il pm Laura Sola, che ha coordinato le indagini della squadra mobile con la supervisione del Procuratore aggiunto Valter Giovannini, nel chiedere l’ordinanza di custodia in carcere, gli contesta due aggressioni, avvenute all’alba di sabato 11 gennaio. Tivadar è stato raggiunto dal mandato d’arresto in mattinata in uno studentato a Copenaghen e ora il provvedimento dovrà essere convalidato. A firmare l’ordinanza, il Gip Francesca Zavaglia. E’ stato il ministro dell’Interno Angelino Alfano a lanciare la notizia su Twitter: “E’ stato arrestato a Copenaghen dalla squadra mobile di Bologna, il rumeno autore di quattro violenze sessuali a Bologna colpito da mandato di cattura Eu”. Scrive Repubblica:
In una perquisizione nella casa della madre di Cesarin Tivadar sono stati trovato un paio di stivaletti neri, bassi e un cappotto nero tre quarti, ritenuti compatibili con quelli indossati dall’aggressore, descritti dalle vittime e ripresi dalle telecamere. La donna è stata sentita dalla polizia, così come un amico, italiano, del romeno. Questi, ad un certo momento dell’indagine, pare abbia provato ad avvisarlo che a Bologna era possibile che lo stessero cercando. Il giovane, che ha i capelli castano chiari e non biondissimi come lo raffigurava l’identikit diffuso anche sui media, si trovava a Copenaghen in una stanza, all’ottavo piano di uno studentato, che condivide con altri due ragazzi. All’arresto hanno preso parte anche poliziotti della Mobile bolognese. Non risulta avere precedenti. Dopo le scuole superiori, fatte in Emilia, in passato era stato per un periodo di studio universitario a Londra, dove probabilmente ha preso l’accento anglofono descritto dalle vittime. Stava ora frequentando un master post laurea in turismo. Ha comunque un documento d’identità rilasciato a Bologna nel 2012.

Gli italiani ko, l’influenza dilaga! Antipiretici? C’è chi dice no

influenza-bambini-picco-tuttacronaca

Complice anche il freddo di questi giorni, la popolazione italiana è stata messa ko dall’influenza. Si prevede che per il prossimo fine settimana ci saranno a letto almeno mezzo milione di persone, in particolare bambini e anziani. I sintomi sono quelli conosciuti, febbre alta, brividi, mal di gola e mal di testa. Poi c’è anche il virus intestinale che può colpire gli italiani con vomito,dissenteria e crampi. Nel caso dell’influenza tradizionale, i sintomi possono persistere anche per diversi giorni, fino ad una settimana, mentre l’influenza intestinale dovrebbe risolversi nel giro di 24/48 ore.

Ma la novità dell’ultima ora deriva da Alcuni ricercatori dell’università canadese McMaster che avrebbero rilevato che la prescrizione generalizzata dell’utilizzo degli antipiretici provoca l’incremento del 5% del numero dei casi di influenza stagionale. In definitiva curare l’influenza con paracetamolo, aspirina o ibuprofene ne allargherebbe il contagio.

 Lo studio dei ricercatori canadesi è stato pubblicato su Proceeding of the Royal Society B, e invita a consumi e prescrizioni meno automatiche per i farmaci antipiretici.

Ma c’è anche chi invece è convinto che non sia dovuto ai farmaci antipiretici il dilagare dell’influenza e che quel 5% in più sia invece attribuibile ad altre cause: l’allungamento della durata della contagiosità (difficile da calcolare perchè dipende dall’età dell’ammalato) e la propensione dei pazienti a uscire di casa dopo aver fatto scendere la febbre con gli antipiretici.

Domani arriva il nuovo difensore di Garcia

toloi-roma-tuttacronacaIn prestito e con diritto di riscatto: è questa la modalità con la quale arriva alla Roma Rafael Toloi, il difensore brasiliano del San Paolo che sostituirà Burdisso. In queste ore si stanno definendo i dettagli finali e il club giallorosso può tesserarlo subito grazie ai documenti ricevuti ieri che attestano la cittadinanza italiana di Toloi. Sabatini è rientrato in mattinata da Milano e si è rimesso a lavoro negli uffici di Trigoria insieme agli altri dirigenti. Come spiega il Tempo, se non ci saranno altri ostacoli, Toloi (23 anni) partirà oggi dal Brasile per iniziare la nuova avventura in giallorosso: ha un posto prenotato sul volo AZ 675 in arrivo domattina alle 7.05 a Fiumicino. La Roma conta di far valere il suo status da comunitario grazie al visto rilasciato a Toloi dal console italiano di San Paolo, in attesa di concludere le pratiche per l’ottenimento del passaporto italiano.

“Ho smesso di fumare” e “Manco da qui taccio!”: arriva la lapide per Funari

tomba-funari-tuttacronacaPer sei anni le spoglie di Gianfranco Funari sono rimaste in una tomba in stato di abbandono presso il cimitero Monumentale di Milano senza una lapide, mai completata perchè la moglie, Morena Zapparoli, non avrebbe saldato il conto di 18mila euro dei funerali, avvenuti nel 2008. Da qui la lite con la figlia del conduttore, Carlotta Funari. Spiega il Corriere della Sera:

 

La signora Zapparoli ha sempre sostenuto di aver versato la sua quota, mentre la figlia ribatteva che lei aveva proposto di completare la lapide a sue spese ma non gli era stato dato il permesso di farlo proprio dal cimitero Monumentale al quale risultava che la concessione della tomba di Funari era in concessione solo della moglie. 

Ora la lapide alla tomba di Funari è arrivata (non è ancora dato sapere chi ha pagato) con le due scritte che il conduttore aveva espressamente chiesto di far stampare sul marmo: «Ho smesso di fumare» e «Manco da qui taccio». Mentre la lite in famiglia tra Morena Zapparoli e Carlotta Funari continua ancora”.

Resti di coccodrillo vicino a un cassonetto a Padova

coccodrillo-tuttacronaca-padova

Raccolta differenziata? Di certo tanto stupore per quelli che sembrerebbero a occhio nudo resti di un coccodrillo. Tali resti sarebbero stati fotografati, come racconta Il Mattino di Padova da due ragazzi vicino a un cassonetto nei nei pressi della Despar tra via Vergerio e via Fermi. Ora c’è da verificare, attraverso attente analisi, se si possa trattare di un animale imbalsamato o quale possa essere la provenienza dei resti dell’animale. Nelle prossime ore si spera di far luce su questo giallo che ha già allarmato molti cittadini.

La famiglia vive in un’auto: il figlio si vergogna e non va a scuola

kia-tuttacronacaTutto quello che è rimasto a  S.B. (43 anni), al compagno A.D., guardia giurata rimasta senza lavoro, e al figlio sedicenne è un’uilitaria Kia. Unico bene di cui ancora dispongono dopo esser rimasti senza casa e senza reddito. E così l’auto è diventata la loro abitazione, nella quale si sono “trasferiti”, dopo aver trascorso l’estate e parte dell’autunno, pernottando tra le dune della spiaggia a Chioggia (VE). La donna, malata d’asma, spiega al Mattino: “Siamo stremati e pieni di acciacchi. Dovrei riposare sdraiata a letto ma i sedili non lo consentono. Con mio figlio ed il mio compagno, ora che è freddo, non possiamo far altro che rannicchiarci e cercare di dormire. Quasi tutte le sere scegliamo di appartarci in un luogo diverso. Migriamo da un quartiere all’altro perché temiamo che qualche balordo possa prenderci di mira”. La Caritas offre loro cibo e un minimo d’assistenza mentre il comune passa 388 euro e 31 centesimi al mese: cifra sicuramente inferiore rispetto al minimo necessario per il sostentamento. Per l’igiene quotidiana, la famiglia si serve dei bagni del Pronto soccorso. Si legge ancora sul sito del quotidiano:
Di tanto in tanto qualche amico consente loro l’uso della doccia. «Anche il sindaco Giuseppe Casson – prosegue la donna – ammette che la nostra è una condizione di vita inaccettabile. Si è informato; ce l’ha messa tutta. Alla fine, però, gli è stato riferito che non ci sono case. Eppure ci accontenteremmo di un tugurio. Qualsiasi genere di tetto sarebbe meglio della Kia. Nostro figlio ha smesso di frequentare la scuola perché prova vergogna. Siamo disperati – conclude – perché pare proprio che non ci sia speranza. Né casa e tantomeno lavoro per mio marito il quale, dopo aver a lungo prestato servizio come guardia giurata, si è sentito dire che la crisi ha falcidiato il numero delle aziende che si rivolgevano alle agenzie di vigilanza».

ORRORE E SHOCK: 55 resti di bambini, seviziati e uccisi

reform-school-abuse-nelson-tuttacronaca

Non è l’ultima produzione di Hollywood purtroppo, ma l’horror stavolta viene da un riformatorio in Florida, la Arthur G. Dozier School for Boys di Mariana, dove alcuni ricercatori avrebbero ritrovato i resti di 55 bambini e adolescenti, morti fra il 1920 e il 1950. La notizia del ritrovamento fornita dal Wall Street Journal fa davvero rabbrividire: sevizie e maltrattamenti operate sistematicamente sui minori fino alla morte. Quello che doveva essere un’istituzione che curava i minori in difficoltà è diventata per molti di essi un vero e proprio incubo. Su questo riformatorio, aperto nel 1900 e chiuso nel 2011, è in corso un’indagine per maltrattamenti, percosse, stupri su bambini anche costretti ai lavori forzati, ma i responsabili dell’istituto hanno sempre negato ogni coinvolgimento. E le autorità non sono state sinora in grado di provare che le morti sono attribuibili al personale.

 

Giovanardi e la cannabis che “fa i buchi nel cervello”

carlogiovanardi-tuttacronacaSe ieri Daniele Farina di Sel si è fumato uno spinello a Montecitorio come manifestazione a favore della legalizzazione della cannabis, oggi Carlo Giovanardi, deputato di Ncd, fa volantinaggio anti cannabis all’ingresso della Galleria Alberto Sordi di Roma. Perchè quel fumo “fa i buchi nel cervello”. Giovanardi è l’autore della legge Fini-Giovanardi che nel 2006 equiparò droghe leggere e pesanti. L’esponente del Ncd sembra piuttosto imbarazzato mentre cerca di distribuire i volantini, sarà per la presenza delle telecamere ma la maggior parte dei passanti rifiuta con un sorriso cortese.

Fan di Star Trek, arreda casa come l’Enterprise

enterprise,donna,tuttacronaca

Quando la passione per una serie televisiva supera i confini e diventa un’ossessione, tanto da spingere una donna, la 52enne, Line Rainville, a realizzare il suo sogno e arredare la sua casa come fosse l’Enterprise. Una “follia” anche costosa, visto che per riprodurre i mobili della famosa nave spaziale che solca le galassie, la Rainville ha speso circa 20mila dollari. La sala di controllo è il salotto, le camere e la cucina ripercorrono il design del telefilm, gli elettrodomestici sono ultramoderni. Immancabile anche la riproduzione a dimensione naturale di Spock, personaggio simbolo di Star Trek.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Porno a scuola dalle suore!

lavagna-interrattiva-film-porno-suore-tuttacronaca

Un incidente davvero increscioso quello che è accaduto in una quinta elementare della scuola paritaria “Farina”, gestita dalle suore dorotee in centro a Vicenza. Sulla lavagna interattiva invece di essere messo in onda un concerto è apparso un film porno con una mega orgia. La colpa secondo la direzione sarebbe di una maestra laica che ha inserito la chiavetta usb sbagliata. Le suore poi si sono scusate con le famiglie dei 29 bambini che compongono la classe, ma alcuni genitori non hanno voluto “perdonare” l’errore e si sarebbero già recati da un legale. La maestra poi, si sarebbe giustificata, dicendo che quella chiavetta con la musica era stata prestata dalla mamma di un alunno e che lei non avrebbe mai immaginato di trovarci sopra un film per adulti.

L’impeachment? “Faccia il suo corso”. Così Napolitano

Napolitano_impeachment-tuttacronacaLa mattina del 30 gennaio dei parlamentari del Movimento 5 Stelle hanno presentato la denuncia per impeachment per Giorgio Napolitano. Il presidente della Repubblica, al termine di una visita al Vittoriano, ha commentato: “Faccia il suo corso” ai cronisti che gli chiedevano se fosse preoccupato da simile richiesta. I cronisti hanno poi provato a chiedere un commento sulla legge elettorale, ma il presidente della Repubblica non ha risposto.

Tragedia familiare, complice qualche bicchiere di troppo

Nick-Milligan-with-his-wife-Victoria-and-children-from-left-to-right-Emily-Olivia-Kit-and-Ambe-tuttacronaca

52 anni, dirigente di Sky Tv in Gran Bretagna, con una famiglia numerosa e una vita senza troppe preoccupazioni… Nick Milligan sembrava davvero aver raggiunto la felicità quando invece l’imprevisto era dietro l’angolo. Un drammatico incidente con il motoscafo infatti gli ha strappato la vita e quella della figlia Emily, di soli 8 anni. Ferita anche la moglie e un altro figlio in modo grave, mentre gli altri 2 figli sarebbero guaribili in pochi giorni. La dinamica dell’incidente che ha portato alla morte del dirigente e della figlia sarebbe connessa con una guida del natante un po’ troppo allegra a causa di qualche bicchierino di troppo che Milligan aveva bevuto durante la gita in barca con la famiglia. L’uomo avrebbe aumentato troppo la velocità del motoscafo mentre la moglie era al timone e avrebbe anche staccato il cavo di sicurezza che blocca l’accelerazione in caso di imprevisti. La donna vedendosi avvicinare la riva avrebbe d’istinto virato bruscamente catapultando così il marito e la figlia in acqua. Emily e il padre sarebbero così finiti tranciati dalle eliche. Lo stesso cavo di sicurezza poi si sarebbe legato alla gamba della  moglie di Milligan amputandole la gamba. Una tragedia familiare che si sarebbe potuta evitare e che ha lasciato molti senza parole.

Sorpresa al Napoli, raggiunto l’accordo nella notte

faouzi-ghoulam-napoli-tuttacronaca

E’ stato raggiunto nella notte l’accordo con il Napoli per acquistare dal Saint-Etienne per circa 5 milioni di euro il terzino sinistro Faouzi Ghoulam. Il giocatore in partenza per l’Italia, dove si sottoporrà alle visite mediche di rito e firmerà un contratto fino a giugno 2018. Al suo posto il Saint-Etienne vuole riportare in patria il francese Benoit Tremoulinas, attualmente in forza al club ucraino della Dinamo Kiev. A questo punto può riaprirsi la pista che porta Armero al Milan.

Inedito! Laura Boldrini chiude a chiave l’ufficio della presidenza alla Camera

chiuso-chiave-tuttacronacaIeri rissa alla Camera dei deputati scatenata dal Movimento 5 Stelle, oggi la chiusura degli uffici. Laura Boldrini, che ieri per la prima volta ha fatto ricorso alla “ghigliottina”, oggi ha chiuso a chiave parte degli uffici delle Commissioni di Montecitorio, a partire dal suo. E anche in questo caso si tratta di una prima volta. Forse la presidente della Camera ha preso la decisione per evitare ”occupazioni” della presidenza dopo quella che si è verificata in una commissione a Montecitorio. Ma ai grillini il fatto non va giù. Dice il deputato Nuti:

“La presidente Boldrini ha chiuso tutte le commissioni. E’ una cosa incredibile. Questa mattina alla Camera i commessi ci hanno detto che non è possibile entrare fino a quando non lo stabilisce la Boldrini. Inoltre, il collega Vittorio Ferraresi è stato chiuso a chiave all’interno della commissione Giustizia”.

Pirlo: la foto con la nuova fiamma

pirlo-nuovafiamma-tuttacronacaDa alcune settimane si parla molto della separazione fra Andrea Pirlo e la moglie Deborah Roversi, dopo dodici anni di matrimonio. E’ il settimanale Visto, che fa sapere che la separazione sarebbe stata causata da Valentina Baldini, conosciuta dal centrocampista bianconero, così sembra, al Golf Club di Torino. Il settimanale pubblica anche una foto del giocatore in giro per Milano con la nuova fiamma.

Carfagna e “l’intollerabile viaggio in India di 16 parlamentari per un pranzo”

maracarfagna-tuttacronacaL’ex ministro e attuale portavoce di Forza Italia alla Camera è indignata per la missione in India, per i due marò, di sedici parlamentari che sono rientrati in Italia senza aver incontrato nessuno perché in quei giorni il Parlamento indiano era chiuso.

“E’ oggettivamente incomprensibile – scrive Carfagna – quanto accaduto alla nostra delegazione parlamentare in India. Il Ministero degli Esteri italiano dovrebbe chiarire, fino in fondo, i motivi per i quali nessuno è stato in grado di garantire ai deputati e senatori degli incontri con gli esponenti delle istituzioni indiane per discutere della vicenda che riguarda i marò”.

Spreco di soldi, uomini e mezzi, il tutto per un pranzo e poco più. L’ex ministro questo non puà proprio digerirlo:

“E’ intollerabile – prosegue – che il viaggio della delegazione italiana, composta dalle più alte cariche delle commissioni parlamentari competenti, sia servito solamente per un pranzo conviviale con i due fucilieri di marina. Forse, sarebbe più opportuno che i presidenti delle commissioni chiedano e ottengano un incontro con i massimi vertici della Ue e dell’Onu – continua -, per far valere il peso di una nazione che contribuisce con oltre 115 milioni di dollari all’anno al bilancio del Palazzo di Vetro e 4 miliardi di euro a quello della Commissione europea. La Farnesina e il governo diano immediate spiegazioni sull’ennesimo, increscioso e sgradevole fatto che riguarda la vicenda dei marò”.

A Carfagna replica stizzito uno dei 16 che in India c’è stato, Riccardo Nencini del Nuovo Psi. Replica dicendo che la missione è stata seria, che gli incontri ci sono stati e che non c’è stato spreco:

“La Carfagna o è in mala fede o è disinformata. Abbiamo incontrato, come da programma, gli ambasciatori dell’Unione europea e quello degli Stati Uniti. Poi l’onorevole Carfagna può chiedere ai nostri due Marò come è stata accolta la iniziativa parlamentare”

Come sottolinea Blitz Quotidiano, tuttavia, è comprensibile la rabbia della Carfagna: si sono mossi in 16 per non incontrare rappresentanti indiani, senza una vera e propria agenda e soprattutto senza portare a casa nessun risultato concreto.

Schumi: avviato il risveglio dal coma

michael-schumacher-tuttacronacaE’ la manager di Michael Schumacher, ad annunciare che è stato avviato il processo di risveglio dal coma per l’ex pilota: “I sedativi somministrati a Michael sono da pochi giorni in diminuzione al fine di iniziare un processo di risveglio che potrebbe durare a lungo”. Continua Sabine Kehm: “Inizialmente è stato convenuto tra le parti interessate di non comunicare quest’informazione medica se non quando il processo di risveglio sarà completato, al fine di proteggere la famiglia. Pertanto non daremo alcuna informazione sulle tappe intermedie”. E la nota redatta dalla manager conclude: “La famiglia di Michael Schumacher chiede nuovamente che venga rispettata la sua intimità e il segreto medico e di non disturbare i sanitari nel loro lavoro”.

Pensioni minime troppo basse: in Italia gli anziani non sono garantiti

pensioni-minime-tuttacronacaIl Comitato per i diritti sociali del Consiglio d’Europa ha stilato un rapporto nel quale evidenzia le sette violazioni della Carta sociale europea compiute dall’Italia, dove l’ammontare delle pensioni minime è “inadeguato” e non c’è una legislazione in grado di garantire alle persone anziane lo stesso livello di vita del resto della popolazione. Il documento, che è stato reso noto ieri, è composto da 50 pagine e prende in esame il periodo che va dal primo gennaio 2008 al 31 dicembre 2011. Come spiega il Sole 24 Ore, l’analisi condotta dal Comitato ha riguardato anche le politiche per la lotta alla povertà e all’esclusione sociale, le norme che devono garantire il diritto alla sicurezza sui luoghi di lavoro e quelle relative all’accesso ai servizi sanitari e all’assistenza sociale. Scrive ancora il quotidiano:

La Carta sociale europea, firmata a Torino nel 1961 e rivista nel 1996, è una delle convenzioni internazionali alla base dell’attività del Consiglio d’Europa, l’organismo paneuropeo a cui aderiscono 47 Paesi. Naturale complemento alla Convenzione europea dei diritti dell’uomo che tutela i diritti civili e politici degli individui, la Carta garantisce i diritti sociali ed economici in materia di alloggio, salute, istruzione, occupazione, circolazione delle persone, non discriminazione e tutela giuridica. Il Comitato per i diritti sociali ha il compito di verificare la compatibilità delle situazioni nazionali con quanto indicato nella Carta.

Lei dona il rene al marito, lui la lascia: “Rivoglio indietro il mio organo!”

Samantha-Lamb-and-Andrew-Lamb-tuttacronacaS’incontrano, s’innamorano, si sposano. Una storia come tante, se non che lui, Andrew Lamb, ha bisogno di un trapianto di rene e lei, la moglie Samantha, nel 2009 si sottopone a un difficile trapianto di chirurgia per salvargli la vita. La donna, che aveva anche perso peso per affrontare nel migliore dei modi l’operazione, quando il marito si riprende scopre che vuole lasciarla. E sostiene anche che la tradiva. Samantha, shockata dalla scoperta che Andy se ne vuole andare dopo quello che lei ha fatto per lui, dice di essersi pentita della donazione e che se “potesse ripetere l’operazione” non gli donerebbe il rene, piuttosto “le piacerebbe che lo avesse qualcun altro”. Come ricorda l’Huffington Post, questa non è la prima volta che si assiste a storie in cui si incrociano divorzi e donazioni di organi. Nel mese di agosto 2012, Erica Arsenault, una donna del Massachusetts ha donato un rene a suo suocera – ex , Dorothy Wolferseder – quasi 10 anni dopo aver divorziato dal figlio Scott.

Le proteste in Aula del M5S: De Rosa querelato per ingiuria

Alessandra-Moretti-tuttacronacaE’ di ieri la notizia che il pentastellato Giorgio Sorial è stato denunciato per vilipendio del Capo dello Stato, che il grillino ha definito “boia”. Oggi invece è la dem Alessandra Moretti a comunicare che ha depositato la prima di almeno 13 querele contro il deputato grillino Massimo De Rosa, che ieri in commissione giustizia si sarebbe rivolto alle deputate Pd, offendendole pesantemente. La Moretti spiega che nella denuncia viene riportata la frase ingiuriosa che De Rosa avrebbe pronunciato ieri: “De Rosa, che tra l’altro aveva un casco da moto in mano, e che veniva trattenuto da due commessi in servizio perché molto agitato, si rivolgeva a noi deputate presenti con la seguente frase: ‘voi donne del pd siete qui perché siete brave solo a fare i p…'”. Frase pronunciata, si precisa, davanti a diversi deputati. La denuncia è firmata dalle deputate Pd Campana, Moretti, Giuliani, Marzano, Tartaglione, Gribaudo e Pini.

Angiola Armellini, la signora delle 1243 case: “Non sono ricca”

angiola_armellini-tuttacronacaE’ stata ribattezzata “la signora delle 1243 case” Angiola Armellini, erede dell’impero immobiliare creato dal padre Renato negli anni Sessanta. La donna, accusata di evasione fiscale per circa 2 miliardi di euro, intervistata da Repubblica si difende:  “Non posso aver nascosto al fisco un patrimonio di 2 miliardi di euro, perché non ho simili ricchezze. È la Guardia di Finanza ad affermare che possiedo un patrimonio di circa 200 milioni di euro”. E spiega: “Sono titolare di quote in società immobiliari, che espongono in bilancio il patrimonio. Gli immobili non possono essere fantasmi. Le mie società hanno circa 1.200 appartamenti a Ostia, tre alberghi e qualche palazzo che ospita uffici”. E prosegue: “Secondo la Finanza ogni anno, per dieci anni, avrei dovuto indicare il mio patrimonio nella mia dichiarazione, perché le holding sono in Lussemburgo: quindi 200 milioni per dieci anni fa 2 miliardi”. Sulla scelta di mettere la residenza all’estero sostiene la motivazione della sicurezza: “Non è vero che ho fissato la mia residenza all’estero per motivi fiscali, ma per motivi di sicurezza, avendo subito personalmente un tentativo di sequestro e mio padre un sequestro durato nove mesi. Alla fine ho dovuto scegliere e sono tornata definitivamente”. 

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: