Rivoluzione Thohir! L’Inter verso una nuova identità

thohir-mercato-tuttacronacaIn casa Inter, per volontà di Thohir, serve ristrutturare e migiorare l’organigramma dirigenziale e, come riporta calcioefinanza.it, il tycoon indonesiano non perde tempo nel portare avanti la sua personale rivoluzione. Si sarebbe infatti rivolto a una delle principali agenzie mondiali di executive research, la Odgers Berndtson, con lo scopo di trovare manager di alto livello per ristrutturare e migliorare l’organigramma dirigenziale. Quello che cerca il presidente indonesiano sono due figure: un direttore marketing e un responsabile internazionale per le vendite. Ecco, grosso modo, il contenuto dell’annuncio pubblicato dalla suddetta agenzia:

DIRETTORE MARKETING – Dovrà conoscere quella che è la base mondiale dei tifosi dell’Inter, con l’obiettivo di effettuare una segmentazione geografica e capire le loro necessità per sfruttare al meglio le possibilità offerte dal mercato. Inoltre dovrà sviluppare strategie di coinvolgimento dei tifosi per aumentare le presenze allo stadio e sviluppare altre opportunità nei giorni non di gara (si fa riferimento alla costruzione di un museo dell’Inter). Dovrà infine guidare lo sviluppo e la realizzazione della strategia per il brand Inter ampliandolo a tutti i vari stakeholders, ovvero a tutti colori che hanno interesse nel club.

DIRETTORE VENDITE – Dovrà creare e sviluppare una nuova strategia di partnership per il marketing e la vendita di sponsorizzazioni dedicata a organizzazioni multinazionali, oltre a identificare mercati e partner chiave, capire le loro esigenze e convertirle in relazioni capaci di generare ritorni economici che dovranno incrementare i ricavi del club.

Annunci

Social shock: Facebook spende 19 miliardi per la sua “rivoluzione”

facebook-whatsapp-tuttacronaca

Un vero e proprio social shock quello di facebook che ha speso 19 miliardi per “rivoluzionare” la sua connettività acquistando Whatsapp, l’applicazione più innovativa che sta cambiando il mondo dei messaggi ed è diventata una delle più diffuse nel pianeta.Facebook, in base all’accordo raggiunto, acquisterà le azioni e le opzioni WhatsApp con 183,9 milioni di azioni Facebook, valutate 12 miliardi di dollari. A questi si aggiungono 4 miliardi di dollari in contanti e 3 miliardi di dollari di azioni vincolate per i fondatori e i dipendenti di WhatsApp.

“Tale acquisizione-  si legge in una nota di Facebook – permetterà a noi e Whatsapp di rafforzare la connettività nel mondo sviluppando i servizi base di Internet in modo efficiente e conveniente”. Attualmente Whatsapp, il sistema di messaggeria mobile, conta 400 milioni di utenti.

Fermento in casa rossonera: occhi aperti sul mercato

milan-calciomercato-tuttacronacaE’ da poco terminata la sessione invernale e bisogna attendere ancora qualche mese per quella estiva, eppure il calciomercato è sempre un tema caldo con i club che già pensano alla prossima stagione. La sessione estiva del Milan si presenta già molto vivace. I rossoneri hanno nel mirino l’attaccante granata Alessio Cerci, ma la concorrenza è agguerrita. Secondo le indiscrezioni che provengono dall’Inghilterra, infatti, Manchester City e Manchester United starebbero pensando allo stesso giocatore. La situazione del club meneghino è inoltre complicata dal prezzo fissato dal Torino, 16 milioni di euro, che al momento sembra essere un ostacolo ad una eventuale trattativa. Ma i rossoneri devono anche stare attenti ai giocatori che sono già in rosa: secondo quanto riportato dal noto portale 4-4-2.com, il Real Madrid sarebbe fortemente interessato a Mattia De Sciglio tanto da averlo inserito nella lista dei possibili rinforzi per la fascia destra in vista del prossimo calciomercato estivo. Il terzino della nazionale italiana ha un contratto fino al 2018 con il Milan ed i rossoneri non molleranno tanto facilmente uno dei talenti più brillanti usciti dal settore giovanile negli ultimi anni. Nel frattempo, però, è necessario anche pensare agli acquisti ed ecco che torna in auge una vecchia fiamma. Si tratta di Jeremain Lens, esterno di proprietà della Dinamo Kiev con un passato al Psv. Come riportato da calciomercato.com, il giocatore, che in Ucraina non sta facendo male, non si è adattato al nuovo paese, e vorrebbe cambiare aria.

Scatta l’allarme negli Usa: possibili atti di terrorismo

voli-terrorismo-usa-tuttacronaca

Allarme terrorismo sui voli diretti per gli Stati Uniti. Il Dipartimento della sicurezza interna americana sostiene di avere “elementi certi” su una minaccia di attentato, attraverso uso di esplosivo nascosto in scarpe o tamponi. E lancia un appello per un potenziamento dei controlli negli aeroporti.

Morire per troppo sesso! Prima la “maratona”, poi il decesso!

animale-muore-sesso-tuttacronacaIl sesso può uccidere. In particolar modo quanto per procreare sono necessarie intense ed estenuanti sessioni di accoppiamento che durano tra le 12 e le 14 ore. E’ quanto succede, stando a quanto riportano degli studiosi australiani nella rivista Zootaxa, a una nuova specie di marsupiali, dall’aspetto simile a quello di un topo, i cui esemplari muoino dopo aver copulato in maniera frenetica. Questa particolare specie, Antechinus dalla coda nera, di un colore tendente all’arancione, si caratterizza per la lunga coda e le zampe di color nero. Gli esemplari maschi, letteralmente, muoiono per eccesso di sesso prima di compiere un anno di vita. Come spiega il Dr. Andrew Baker, dell’Università di Tecnologia del Queensland, “Quando raggiungono gli 11 mesi tutti i machi muoiono”. Il periodo della riproduzione avviene tra l’autunno e l’inverno australe e dura appena qualche settimana. Dopo di che, la morte per stress sessuale. Tra gli esemplari maschili di questa specie vige una forte competizione, che porta gli animali ad aggredirsi tra di loro. I ricercatori hanno spiegato che lo stress per assicurare il proseguimento della specie tramite la procreazione provoca infezioni, emorragie interne, disintegrazione dei tessuti del corpo e, infine, la morte. Per di più, anche il loro sistema immunitario risulta debilitato perchè, a causa delle lungeh sessioni di sesso, non si alimentano. Qualora questi animali, incredibilmente, riescano a sopravvivere a una simile maratona sessuale, spiegano ancora gli studiosi, diventano sterili. Ancora non è noto quanti siano gli esemplari di questa specie, che si crede viva unicamente nelle zone alte e umide del Parco Nazionale di Springbrook, vicino alla zona montagnosa della regione della Gold Coast.

Pensioni: facciamo il punto della situazione

pensioni-usuranti-tuttacronacaSegnatevi la data: 1 marzo. E’ questo il giorno entro cui, ricorda l’Inps, va presentata la domanda per la pensione. Può andare in pensione, per quel che riguarda i lavori usuranti, chi ha raggiuntoi 61 anni e 3 mesi, tornano però a fare la loro apparizione le finestre mobili. Questo significa che la pensione arriverà solo dopo 12 mesi, che salgono a 18 per i lavoratori autonomi, da quando matura effettivamente la pensione. Dal 2012 le finestre mobili erano state modificate, per cui il neo pensionato poteva ricevere la pensione un mese dopo averla maturata. Per i lavoratori autonomi la soglia però si alza: 62 anni e 3 mesi e sarà necessario, per questi lavoratori, raggiungere quota 97,3 (somma tra età anagrafica e anni di contributi). Questo vuol dire che se un lavoratore va in pensione a 61 anni e 3 mesi, deve anche aver versato almeno 36 anni di contributi (61,3 + 36 = 97,3). La quota da raggiungere per gli autonomi è di conseguenza 98,3. Riporta Blitz Quotidiano:

Il messaggio dell’Inps sottolinea che i lavoratori notturni e turnisti occupati per un numero di giorni lavorativi pari o superiori a 78 l’anno potranno fare richiesta di pensione anticipata con i requisiti previsti per i lavoratori impegnati in mansioni faticose e pesanti (i cosiddetti lavori usuranti).

Gli occupati nei turni e nelle ore notturne per un numero di giorni da 64 a 71 l’anno possono conseguire il trattamento pensionistico ove in possesso di un’anzianità contributiva di almeno 35 anni e, se lavoratori dipendenti, di un’età minima di 63 anni e 3 mesi, fermo restando il raggiungimento di quota 99,3, se lavoratori autonomi, di un’età minima di 64 anni e 3 mesi, fermo restando il raggiungimento di quota 100,3.

Anche per questi lavoratori la decorrenza della pensione scatta dopo 12 mesi se dipendenti e dopo 18 mesi se autonomi. I lavoratori con un numero di giorni di turni o di notti l’anno tra 71 e 77 che maturano i requisiti nel 2014, possono invece conseguire il trattamento pensionistico ove in possesso di un’anzianità contributiva di almeno 35 anni a 62 anni e tre mesi se lavoratori dipendenti (con quota 98,3) e con 63 anni e 3 mesi se lavoratori autonomi (con quota 99,3).

Per gli iscritti alla gestione pubblica impegnati in attività usuranti il requisito per la richiesta di pensione sempre in presenza di almeno 35 anni di contributi è di almeno 61 anni e 3 mesi e quota 97 e tre mesi tra età e contributi.

Si complica il percorso del Milan: perde in casa contro l’Atletico Madrid

milan-atletico-tuttacronacaIl Milan, unica squadra italiana ancora in corsa in Champions League, ospita a San Siro l’Atletico Madrid. Per l’occasione Seedorf schiera un 4-3-2-1 con Abbiati; De Sciglio, Bonera, Rami, Emanuelson; Poli, De Jong, Essien; Kakà, Taarabt; Balotelli. Risponde Simeone mancando in campo un 4-4-2 composto da Courtois; Juanfran, Miranda, Godin, Insua; Koke, Gabi, Suarez, Arda Turan; Raul Garcia, Diego Costa. Seedorf debutta come allenatore in Champions, competizione che lo ha fatto passare alla storia grazie alla vittoria della stessa con tre club diversi, anche se è un neofita come allenatore. I primi 45 terminano a reti inviolate anche se il gioco è stato molto gradevole con due squadre che cercano la vittoria con un gioco intraprendente. Il Milan è partito molto contratto ma in seguito ha avuto le occasioni migliori con i due legni presi e un paio di tiri usciti a fil di palo. L’Atletico ha reso evidente di essere in grado di rendersi pericoloso in ogni momento: i rossoneri non possono permettersi di abbassare la guardia.  La situazione si sblocca al 38′, quando l’Atletico passa in vantaggio approfittando di un errore difensivo dei rossoneri che lascia completamente solo Diego Costa. Il corner viene deviato da Abate che alza un campanile sul quale i rossoneri sono immobili inspiegabilmente, Diego Costa non fa altro che mandare in rete di testa. 0-1! Basta un gol, preziosissimo in vista del match di ritorno che giocherà in casa, all’Atletico Madrid per battere i rossoneri che pure hanno dato buona prova di sè. Ma non è bastato. Il debutto di Seedorf in Champions termina con una sconfitta.

“Scusami, ho fallito”, l’unica traccia della ragazza con amnesia

Asturie-tuttacronaca

E’ stato il quotidiano El Mundo a raccontare la strana vicenda della ragazza colpita da amnesia che è stata trovata il 12 febbraio scorso mentre vagava a piedi nudi su una spiaggia delle Asturie, vicino Gijon, in Spagna. La 24enne francese era stata segnalata alla Guardia Civil da alcuni pescatori. Era sotto shock e disorientata, ma ciò che ha colpito subito la polizia è stata quella misteriosa scritta sulle mani “Scusami, ho fallito”. La ragazza non ha saputo dare indicazioni alle forze dell’ordine di chi fosse e quale erano state le sue ultime ore, con se aveva solo una banconota da 50 euro e qualche moneta, Per una lunga settimana la polizia ha cercato qualche traccia che potesse portare a una svolta nell’identità della ragazza. Intanto i medici avevano solamente riscontrato una leggerissima escoriazione sulla fronte, ma nessun altro tipo di violenza e avevano anche escluso l’assunzione di psicofarmaci. La svolta è arrivata con la diffusione di una foto segnaletica, che ha consentito alle autorità spagnole di stabilire un collegamento tra la ragazza e Emelyne F, scomparsa l’11 febbraio da Tolosa, oltre 700 chilometri a nord da Gijon. La polizia francese ha prima notato una grande somiglianza con lei, prima che la famiglia non la identificasse ufficialmente. Ex-studentessa Erasmus a Bratislava, Emelyne ha «viaggiato recentemente a Madrid, Barcellona, Bologna e Dublino», precisa la Guardia Civil.  Il sito El Comercio indica che avrebbe lasciato Tolosa per recarsi in treno e poi in bus a Oviedo, capitale delle Asturie, dopo aver lasciato un messaggio d’amore a un amico. Sembra che poi abbia camminato fino alla spiaggia in cui è stata ritrovata. È attualmente ricoverata all’ospedale di Gijon, in attesa che la famiglia venga a recuperarla.

 

“Beppe Grillo hai sbagliato”: parlano quattro senatori pentastellati

grillo-renzi-consultazioni-tuttacronacaBeppe Grillo criticato. E questa volta le accuse arrivano dai suoi. Sono infatti quattro i senatori M5S che, in una nota congiunta, criticano l’atteggiamento del leader durante l’incontro con Matteo Renzi. Ad affermare “Beppe Grillo hai sbagliato” sono Lorenzo Battista, Fabrizio Bocchino, Francesco Campanella, Luis Alberto Orellana. In particolare Campanelle e Orelllana sono da considerare “outsider”, non proprio vicini alla linea ortodossa del Movimento in quanto critici nei confronti di certi estremi del duo Casaleggio-Grillo e più vicini alla linea del dialogo con le altre forze politiche affini, soprattutto col Pd. Dialogo che oggi ci sarebbe potuto essere ma che Grillo ha rifiutato, nonostante la base gliel’avesse chiesto. I quattro senatori esprimono “le proprie perplessità sul modo in cui Beppe Grillo ha affrontato il colloquio di oggi col presidente del Consiglio incaricato Matteo Renzi”, definendola “una occasione perduta”.

“Peccato. Sarebbe stata un’ottima occasione per chiedere in streaming a Renzi cosa pensa delle grandi questioni su cui il Pd non si è mai espresso in modo chiaro – si legge nella nota – Pensiamo soprattutto agli sprechi costituiti dal proseguimento della realizzazione del TAV e del progetto F35“.

“Molti nel Movimento – scrivono i quattro senatori – sono appagati dal fatto che Grillo “gliele abbia cantate forte e chiaro”. Ma riteniamo che per esprimere valutazioni, il tempo e i mezzi non ci manchino. Per chiedere risposte precise, invece, bisognerà aspettare la prossima occasione. Questa – concludono Battista, Bocchino, Campanella e Orellana – l’abbiamo perduta”.

Momenti a tu per tu: Renzi e Berlusconi parlano in privato di Giustizia

Berlusconi-e-Renzi-tuttacronacaFaccia a faccia, oggi, durante la consultazione tra Matteo Renzi e Silvio Berlusconi. I due, infatti, sono rimasti da soli a parlare, stando a quanto riporta l’Huffington Post, dei prossimi ministri della Giustizia e di quello delle Comunicazioni, con l’ex premier che chiede figura non ostili. In questo modo la sua benedizione è totale tanto che in conferenza stampa dichiara: “Saremo all’opposizione ma sui singoli provvedimenti se riterremo saranno favorevoli al Paese li voteremo altrimenti no, se non sono per gli interessi degli italiani”.

Trapela poco, molto poco del faccia a faccia. Indiscrezioni, secondo cui il Cavaliere avrebbe chiesto alle Comunicazioni la conferma di Antonio Catricalà, il mandarino legato a Letta (Gianni) che assunse la delega di nell’era di Letta (Enrico), dopo che, nell’era Monti, nel ruolo di sottosegretario alla presidenza, evitò che si arrecassero danni all’Impero del Cavaliere. Ma è soprattutto sulla Giustizia che l’ex premier ha chiesto “garanzie”. Via libera a Guido Calvi, peccato che l’avvocato ex Ds non è disponibile. Mentre del presidente del tribunale di Milano Livia Pomodoro, Berlusconi “non si fida”. Così come non si fida di Vietti, espressione degli interessi dei magistrati.

Al rientro di Paolo Romani e Renato Brunetta da una parte, Graziano Delrio e Lorenzo Guerini dall’altra, c’è l’idea che la “profonda sintonia” tra i due sia rafforzata, con tanto di leader di FI prodigo di consigli: “Matteo, all’Economia devi mettere uno di tua totale fiducia. Te lo dico per esperienza”. Suggerimenti sulla linea dura in Europa, sul rigore e sulla crescita.

Il senso del messaggio di “Silvio” è: “Per un anno hai carta bianca”. Per questo, Forza Italia non farà barricate se la legge elettorale non sarà approvata, subito, dai due rami del Parlamento. La road map concordata prevede che entro fine mese l’Italicum passerà alla Camera, poi verrà incardinata la riforma del Senato. A quel punto il secondo passaggio perché, spiegano i renziani, “con una legge elettorale approvata è difficile reggere, a quel punto si vota”. Ecco l’anno di tempo di cui parla il Cavaliere che coincide con lo smaltimento dei servizi sociali (o dei domiciliari). In questo anno, lascia intendere l’ex premier, l’opposizione sarà responsabile, il che significa che potrebbe votare i provvedimenti che ritiene giusti su fisco e semplificazioni. In cambio (oltre alla Giustizia e alle Comunicazioni) le garanzie riguardano le soglie di sbarramento della legge elettorale: “Niente scherzi, quelle stabilite non si toccano”.

Berlusconi sa che, mostrando sostegno, danneggerebbe Renzi quindi la scelta è di “non aderire” proprio per “non sabotare”. Questo, almeno, per il momento. Quindi si limita a un: “Siamo d’accordo su un ringiovanimento della squadra di governo, oggi ho avuto il piacere di incontrare un presidente incaricato che ha esattamente la metà dei miei anni”.

Buon Compleanno Mauro, ma il video-regalo di Icardi nasconde una gaffe!

wanda-tuttacronaca-icardi

Cosa ci può essere di più esaltante per il proprio ego che rivevere un video per il proprio compleanno ceh ci faccia ripercorere i momenti migliori della nostra vita? Così Wanda Nara ha fatto realizzare unfilmato per il compleanno di Icardi che ripercorre i migliori momenti della carriera del giocatore, all’interno vi sono anche tanti messaggi di auguri da parte di conoscenti e amici… peccato per quell’immagine che si è trasformata in un gaffe con un uomo che strappa davanti alla telecamera una foto di Milito in quattro parti e dice: “Adesso basta Principi, voglio solo Mauro Icardi“. Forse questa “caduta di stile” poteva essere risparmiata…

La doppia bufala degli operai che minacciano il suicidio al Festival

bufala-Sanremo-tuttacronacaBeppe Grillo, e con lui molti attivisti del M5S, commentando la presenza di due operai del Consorzio di Bacino di Napoli e Caserta che minacciavano di gettarsi dalla balconata in occasione della serata d’apertura, sostiene si sita trattato di una farsa per incrementare gli ascolti e per rubare la scena allo stesso leader dei pentastellati, vera attrazione della prima puntata del Festival. Peccato che i protagonisti della protesta siano realmente operai che non percepiscono lo stipendio da oltre un anno. Gli agenti della Polizia di Sanremo, inoltre, hanno ricostruito che erano presenti anche altre due persone, un uomo e una donna, facevano parte del gruppo arrivato dalla Campania. “Si tratta effettivamente di operai del Consorzio di bacino di Napoli che non prendono lo stipendio da più di un anno – ha detto il direttore di RaiUno Giancarlo Leone – Alcuni di loro hanno precedenti penali per episodi analoghi a quello di ieri. Ieri sono stati denunciati per violenza privata perché hanno obbligato con la minaccia alla lettura della loro lettera”. Ma gli operai, che hanno rimediato una denuncia, subiscono anche la beffa. Beppe Grillo, a seguito delle consultazioni con Renzi, ha detto: “Ieri ero a farmi prendere per il c… da Fazio con i finti operai che si buttavano dall’Ariston”. Ma in precedenza era stato il consigliere regionale M5S alla Regione Lazio Davide Barillari era caduto nella trappola, diffondendo sui suoi profili facebook e twitter la notizia secondo cui a Sanremo si sarebbero esibiti “due attori aspiranti suicidi per rubare la scena a Grillo”. La gaffe è presto scoperta da alcuni utenti, che hanno fatto notare al consigliere come la fonte da lui riportata abbia spesso messo in circolazione “bufale” sul web.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ma come spiega l’Huffington Post:

Ma in rete partono duri attacchi contro il Festival e il suo conduttore, Fabio Fazio: “Buffone, sapeva già il contenuto prima di leggerla. Marionetta nelle mani dei poteri forti, che schifo”, scrive un utente. Un altro auspica che “i due figuri vengano indagati”, un altro ancora si chiede: “E io pago la Rai? Bisognerebbe denunciare tutto alla Corte dei Conti”. C’è chi ci va giù pesante: “Questi del Pd sono veramente delle serpi, già è scesa in capo la Magistratura di Sx, fra poco servizi segreti stranieri, poi servizi segreti deviati, poi chiederanno se non l’hanno già fatto un aiuto alle mafie. Tutto per bloccare il Movimento 5 stelle”. Ancora: “Fazio sei vergognoso”; “Tutte chiacchiere, sono pagati dalla Rai per recitare”; “Che vergogna, questa è un’offesa a chi si è suicidato veramente nel nostro paese”.
Nella conferenza stampa del giorno dopo, alla domanda su cosa si potrebbe fare per evitare che si ripetano in un futuro al Festival di Sanremo episodi come quello della minaccia dei due operai campani di buttarsi dalla balconata, Fabio Fazio ha risposto in conferenza stampa: “I biglietti nominali aiuterebbero, sarebbero un bel deterrente”.

Enrico riceve la telefonata di Papa Francesco

Enrico-Letta-e-Papa-Francesco-tuttacronaca
Una telefonata affettuosa quella che Francesco ha voluto fare a Enrico Letta e che, secondo fonti di Palazzo Chigi, ha colpito molto il premier uscente. Letta ha poi ringraziato Bergoglio per questo suo gesto che conserverà sempre nella memoria.

Franca Valeri a Sanremo, ecco la foto rubata!

franca-valeri-tuttacronaca

Dopo la serata di ieri sera, di cui gli echi si sono sentiti anche oggi, soprattutto per la presenza di Beppe Grillo e il siparietto fuori onda con Fabio Fazio, per quel vestito bianco della Casta, e per il duetto Littizzetto-Carrà, oggi arriva Franca Valeri, e la foto pubblicata da Rai News ritrae l’attrice in hotel prima di andare all’Ariston.

L’allenamento stellare dei Blaugrana, ecco il video

blaugrana-tuttacronaca

Quando l’allenamento davvero fa la differenza e i giocatori trovano la sintonia giusta davvero una squadra diventa imbattibile. Ecco le immagini proposte da agenziainforma.it , risalenti al 2009, anno che vide l’ascesa del Barcellona di Guardiola a super-potenza del calcio mondiale vittoria a maggio a Roma contro il Manchester United nella finale di Champions, in cui un gruppo di otto-nove giocatori blaugrana (tra cui si riconoscono Puyol e Xavi),  mette in mostra doti di palleggio fuori dal comune: chiusi in cerchio, tenendosi per mano e muovendosi da sinistra a destra e da destra a sinistra, si passano il pallone senza mai farlo cadere.

La Coppa del Mondo sbarca in Italia, sua “patria natale”

coppa-del-mondo-italia-tuttacronacaIl Fifa World Cup Trophy Tour Coca Cola sta portando in giro per il mondo il trofeo più ambito del globo in ambito calcistico, la Coppa del Mondo, giunta oggi a Roma.

Il trofeo ha 42 anni ed è stato disegnato nel 1971 dall’italiano Silvio Gazzaniga. Si tratta della Coppa che prese il posto della Rimet, che il Brasile si era aggiudicata l’anno prima nella finalissima contro l’Italia. In quell’occasione furono 53 i modelli che gli esperti della Fifa presero in considerazione per poi scegliere il lavoro del designer milanese. La nuova coppa è alta 36 cm, fatta di oro 18 carati e pesa 6,175 chilogrammi. Nella parte inferiore della base vengono incisi i nomi e l’anno delle nazionali che si sono imposte nel campionato del Mondo, a partire dal 1974. Gazzaniga descrisse la sua creazione parlando di “linee che nascono dalla base, risalendo in spirali, fino a stringere il mondo. Le figure rappresentate sono due atleti che esultano nel momento della vittoria”. La Coppa, che non può essere toccata da nessuno salvo che dai giocatori campioni del Mondo e dai Capi di Stato, non verrà mai assegnata permanentemente ad una nazione, indipendentemente dal numero di vittorie raggiunte, tuttavia il trofeo sarà sostituito quando non sarà più possibile incidervi il nome della nazionale vincitrice: l’evento si verificherà dopo il 2038.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Genitori e insegnanti possono sculacciare i bimbi fino a lasciare lividi.

bad-seed-spanking-tuttacronaca

Proposta shock in Kansas dove si vuole ripristinare il diritto per i genitori e gli insegnanti  di educare i figli. Ora infatti è permesso solo sculacciare i figli senza lasciare segni, se passerà la norma si potrà sculacciare fino a 10 volte e lasciare i lividi .

 

“What if”, la Barbie violentata!

barbie-violentata-tuttacronaca

La vita perfetta di Barbie stravolta dall’artista Samantha Humphreys che con il videoprogetto “What if”, mostra le Barbie affette da diversi mali: dalla violenza domestica allo stalking, dall’anoressia all’alcool. Secondo l’artista “Il presupposto di base è trovare un modo per spiegare ai nostri figli le realtà difficili che potrebbero incontrare nella loro vita. Chiaramente non mi sognerei mai di esporre i bambini a queste bambole o utilizzare questo lavoro come materiale didattico, ma ho scelto questa icona di bellezza per mostrare che la vita, per alcuni, non è affatto perfetta come potrebbe sembrare”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Nuovo governo? Alla Cultura Max Pezzali ci metterebbe Jovanotti!

max-pezzali-tuttacronacaMax Pezzali è impegnatissimo: una tournèe, un disco che celebra i suoi anni di musica da solita e anche un’autobiografia, “Max 20”. Però non perde di vista neanche il panorama della politica italiana e così lancia la sua personale candidatura per quel che riguarda il governo Renzi: Lorenzo Jovanotti come ministro alla cultura. Del primo incontro con il collega e amico, in un’ntervista a Repubblica, racconta: “Quando incontrai Lorenzo a fine anni 80, già allora possedeva un’assoluta tendenza all’innovazione. Ha una curiosità verso il nuovo incredibile. Non si è mai posto il problema dei rischi che l’affrontare qualcosa di nuovo comportasse. In Italia tutto questo manca, specialmente nella musica. Ognuno considera le proprie conoscenze acquisite come intoccabili. Per Lorenzo, tutto si può fare”. Parla anche dell’Italia: “A volte penso che questo Paese sia spacciato, per colpa delle persone che lo hanno deturpato per troppo tempo, e non mi aiuta nemmeno pensare ‘e va be’, anche io faccio parte di questo Paese, anche se non ho fatto niente di grave sono nel sistema, un po’ è anche colpa mia’. Credo di possedere una forma di ottimismo incosciente che mi fa andare avanti. Ho la fortuna di non essere circondato sempre dalle stesse persone: incontro musicisti diversi, persone comuni, parlo con loro quando le incontro nei palazzetti dove suono, negli autogrill; questo mi fa fare i conti con la realtà vera, quella raccontata nella canzone, fatta di quelle persone decenti che sono poi l’assoluta maggioranza. Un po’ come quelli che si ostinano a voler puntare sempre sullo stesso numero alla roulette, convinti che prima o poi vinceranno, io sono fondamentalmente e irrazionalmente convinto che un giorno ci sarà un colpo di scena e ci sarà una presa di coscienza: allora le enormi potenzialità della maggioranza silenziosa faranno la differenza”. Del resto, dalle canzoni scanzonate degli 883 ora è arrivato alla sua fase matura e anche la sua musica parla di quello che accade in Italia: È l’habitat in cui dobbiamo purtroppo vivere. Ci pare lentamente di scivolare all’indietro. Solo una persona completamente fuori dalla realtà non se ne rende conto. Specialmente chi vive in provincia, lo sente: in provincia il palcoscenico è più piccolo e quello che non funziona è immediatamente visibile. In città puoi far finta di niente, c’è la possibilità di farsi abbagliare dal glamour di certe cose. In provincia vedi solo i negozi che chiudono e le persone che da un giorno all’altro si trovano a casa improvvisamente”. Alla domanda: Con la crisi di governo arriverà, probabilmente, anche un nuovo ministro della Cultura. Chi sceglieresti? non ha esitazioni: “Io non solo lo proporrei come ministro della Cultura ma lo proporrei addirittura come presidente del consiglio: Lorenzo Jovanotti. Voterei lui fino alla morte”. Non sarebbe improvvisato? “In effetti il problema dei nostri tempi è questo. Siamo usciti da un’epoca in cui c’era una classe politica obsoleta e impresentabile, che tra le altre cose è ancora lì, e siamo entrati in una fase in cui ci sono persone che vorrebbero scardinare tutto ma hanno un grosso problema: la complessità dei problemi non permette di avere persone che si improvvisano nelle ‘stanze dei bottoni’. Siamo arrivati a un punto in cui abbiamo capito che i vecchi piloti che stavano guidando l’aereo ci stavano portando per i cavoli loro, facendoci spendere un’enormità in carburante con un biglietto dal costo astronomico. Non è più sufficiente trovare persone oneste, abbiamo bisogno di piloti veri”.

6 anni e 8 mesi all’ex governatore della Sicilia, condannato per mafia

lombardo_dettaglio_tuttacronaca

Condannato per concorso esterno in associazione mafiosa e assolto per ilr eato di voto di scambio questa la sentenza con la quale Raffaele Lombardo è stato riconosciuto colpevole dal gup di Catania Marina Rizza che ha anche rinviato a giudizio suo fratello Angelo Lombardo, ex deputato nazionale del Movimento per le autonomie. Una condanna pesante anche se rispetto ai 10 anni che aveva chiesto l’accusa, Lombardo ha avuto un notevole sconto di pena.

Totti migliora, ma alla Roma c’è chi si ferma!

destro_panchina_tuttacronaca

Totti migliora e si spera di poterlo far giocare già contro l’Inter, ma Garcia perde altri due elementi fondamentali: Destro si ferma per il mal di schiena e Strootman è ko per l’influenza. Maicon sicuramente è out per la gara contro il Bologna e l’emergenza in casa giallorossa si fa sentire. Ora si spera che due giorni si riesca a recuperare, intanto Benatia sembra aver superato i suoi problemi e si è allenato con continuità per tutta la seduta insieme ai compagni.

 

Le opere d’arte scambiate per spazzatura: la mostra inizia ma loro sono al macero!

arte-macero-tuttacronacaTragico destino per alcune opere d’arte che, invece di venire esposte alla rassegna d’arte contemporanea “Display Mediating Landscape”, iniziata oggi a Bari nella sala Murat di piazza del Ferrarese e organizzata dall’associazione Flip di Napoli. Le opere, che erano conservate in alcuni cartoni, sono state notate da un’addetta alle pulizie che ha raccolto il tutto per poi consegnarlo al camioncino dell’Amiu, l’azienda dei rifiuti, che stava passando tra i vicoli di Bari vecchia alle 5 del mattino. Le opere erano state realizzate con materiali essenziali e quotidiani.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Gli F35 possono essere abbatuti dai pirati informatici!

f-35-helmet-tuttacronaca

Gli F35 sono solo da rottamare? Certo oggi arriva il colpo di grazia per il velivolo da guerra più discusso della storia e forse quello che almeno in tempi moderni sembra essere il più inadeguato e il più costoso aereo da combattimento mai progettato. E’ una trasmissione televisiva americana “60 Minutes” a spiegare che:

La vulnerabilità del velivolo da guerra del Pentagono sta, secondo il racconto del giornalista David Martin, nell’elmetto da 500.000 dollari che il pilota è chiamato a indossare e che gli permette di vedere a 360 gradi il mondo attorno a lui. Esso è parte di un sistema computerizzato complesso chiamato “Alis” il cui server di riferimento occupa una stanza grande quanto un container. Alis può per esempio forzare un F-35 a restare a terra se individua un problema al cacciabombardiere stesso. E l’intervento umano non può cambiare le cose decise da Alis.
L’idea è che gli hacker possono infiltrarsi nelle reti su cui dipende Alis e attaccare il software che di fatto determina la missione in corso. Insomma, stando a “60 Minutes”, gli F-35 possono essere abbattuti senza nemmeno un colpo di arma da fuoco.

Caos a Genova, un aereo viene colpito da un fulmine, un altro buca in pista

alitalia_voli-tuttacronaca

Caos all’aeroporto di Genova dove un fulmine ha colpito un aereo in fase di atterraggio, fortunatamente senza conseguenze per passeggeri ed equipaggio. L’aeromobile però è stato poi sottoposto a una lunga revisione e così il volo che sarebbe dovuto ripartire alle 10.15 è stato cancellato. Una parte dei passeggeri diretti a Roma, il cui volo era stato cancellato,sono stati fatti salire su l’altro aeromobile Alitalia che sarebbe dovuto decollare alle 11.15, ma purtroppo in fase di rullaggio l’aeromobile ha bucato in pista e così è ripartito alle 14.

Preso il killer che ha massacrato un disabile e il suo cane

tuttacronaca-emanuele-cerutti

E’ stato preso il killer che ha massacrato un disabile e il suo cane. Emiliano Cerutti 36 anni è stato infatti fermato dai carabinieri con l’accusa di aver ucciso il vicino di casa Roberto Colombo a Casalzuigno nel Varesotto. L’identificazione del killer è stata possibile grazie al ritrovamento del piccone di cui Cerutti si era servito per scavare la fossa e nascondere il cadavere. Colombo, invalido, era scomparso da casa insieme al suo cane lo scorso 24 settembre. Il cadavere dell’uomo, ucciso con due colpi di pistola alla testa e al torace, è stato ritrovato l’11 novembre sepolto in una zona boschiva vicina a casa, avvolto in alcuni sacchi di plastica e con i piedi legati con del nastro adesivo.  A poca distanza si trovava anche la carcassa del cane, ucciso a colpi di pistola. Determinanti anche alcuni vicini che hanno parlato dei dissapori che già in passato avevano creato tensioni fra Cerutti e Colombo. In particolare   Cerutti accusava l’invalido di avergli rubato un chilogrammo di marijuana che coltivava in un terreno vicino al luogo dove sono stati trovati i resti umani.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Bronzo! La staffetta mista di Biathlon regala la settima medaglia azzurra!

biathlon-sochi-tuttacronacaAncora festa a Casa Azzurri: l’Italia ha conquistato la sua settima medaglia, un bronzo, alle Olimpiadi di Sochi grazie alla staffetta mista di Biathlon. Per gli azzurri, classificatisi terzi alle spalle di Norvegia e Repubblica Ceca, hanno partecipato Dorothea Wierer, Karin Oberhofer, Dominik Windish e Lukas Hofer. Era il 1998 l’ultima volta in cui l’Italia non raggiungeva il podio in questa disciplina. All’epoca fu Pieralberto Carrara e vincere l’argento.

Milan-Atletico: le speranze di Galliani

GALLIANI-tuttacronacaMancano poche ore ormai alla sfida di Champions tra il Milan e l’Atletico Madrid e l’ad Adriano Galliani lo ammette: “L’eccitazione sale”. Perchè i rossoneri voglio tornare a sognare in grande e proprio per questo l’ad spera che l’esperienza faccia la differenza: “Negli ultimi 12 anni abbiamo fatto 11 volte la Champions e abbiamo sempre passato il girone, quindi siamo sempre arrivati come minimo agli ottavi di finale. E’ un curriculum che ci pone al vertice europeo. Il peso che ha la maglia del Milan spero che possa fare la differenza.” E per quel che riguarda la visita di ieri di Berlusconi a Milanello: “E’ sempre una festa quando arriva il presidente peccato che i suoi impegni politici lo tengano spesso lontano. Ma sono 28 anni che dà la carica. Seedorf è molto concentrato, da quando ha 18 anni gioca la Coppa dei Campioni. La sua è una storia infinita con la Champions”. Non bisogna però scordare che ci si scontra contro una squadra di valore: “L’Atletico non è che si è ripreso, non è mai andato via. E’ sempre in testa alla classifica, ha vinto il suo girone di Champions e ha raggiunto la semifinale di coppa del Re. Non sta facendo bene, di più. Non so chi sia favorito. Balotelli è un grande campione, e comunque ha tutto per diventarlo. E’ ancora molto giovane e il Milan è la prima squadra in cui gioca titolare. Sta crescendo e ha tutte le possibilità tecniche e fisiche per diventare un top mondiale ma c’è da lavorare molto per diventare come Ibrahimovic: ho visto il gol che ha fatto, è un marchio di fabbrica straordinario”.

Offende il cameriere durante una crociera per nudisti: lui si vendica violentandola

caraibi-stupro-tuttacronacaDoveva essere una serena crociera ai Caraibi per nudisti quella che stata vivendo una turista americana 31enne ma si è trasformata in un incubo. La donna, in viaggio su una nava al largo dell’Honduras, ha offeso un cameriere indiano 28enne con un “figlio di p…” . L’uomo, che ha detto di essersi sentito offeso dalla donna quando aveva bussato, la mattina, in camera, ha trascorso tutto il giorno ripensando all’accaduto. La sera si è quindi introdotto nella stanza dell’americana di nascosto, utilizzando un passepartout. Il 28enne ha quindi atteso il ritorno della turista nascosto nel balconcino e quando la sua vittima si è coricata l’ha prima colpita con un laptop e poi l’ha violentata. Al termine della violenza ha quindi tentato di gettarla in mare ma le urla della 31enne hanno richiamato l’attenzione dei vicini. L’uomo è stato arrestato una volta che la nave si è fermata in Florida: l’accusa è di tentato omicidio e violenza sessuale aggravata.

Il video dell’uomo che attraversa la violenza di Kiev suonando

kiev-cornamusa-tuttacronacaGli scontri impazzano in piazza a Kiev, in Ucraina, ma c’è chi sembra non accorgersene e incede tra il fuoco e la violenza. E’ un uomo che, nel mezzo della guerriglia, incede suonando la sua cornamusa, con le note che si confondono in mezzo ai rumori della lotta, tra pietre e veicoli in fiamme. Il video, ovviamente, corre rapido sul web:

La Champions ha il suo pallone ufficiale: presentata la sfera della finale

pallone-champions-tuttacronacaDopo aver scoperto come sarà Brazuca, il pallone dei Mondiali di Brasile 2014, anche l’Europa reclama il suo momento di gloria con il “suo” pallone, quello ufficiale della finale di Champions League 2014 che si svolgerà a Lisbona, nello stadio del Benfica. A firmare la sfera del maggiore trofeo europeo, che nelle immagini appare accanto all’aquila simbolo dei portoghesi, è stata Adidas.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Greenpeace invade la Galleria Vittorio Emanuele a Milano… “Detox now”

Greenpeace-contro-vestiti-tossici-attivisti-appesi-in-Galleria-a-Milano-tuttacronaca

Detox now, ovvero disintossicati ora! Questa è la battaglia degli attivisti di Greenpeace che protestano a Milano contro i tessuti usati dalle grandi marche, che secondo l’associazione, userebbero sostanze tossiche nella fabbricazione di abiti per bambini realizzati dai brand del lusso del Made in Italy. Così 5 attivisti di Greenpeace in tuta arancione e corde, per protestare contro l’avvio della settimana di sfilate della moda femminili, hanno affisso uno striscione con la scritta “The king is naked”, in cima alla Cupola, mentre altri cinque mostravano un altro striscione: “Versace detox now” .

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Il rifugio ideale per una fuga dal mondo

rifugio-tuttacronaca-solvay-hutUna fuga dal mondo ad alta quota. E’ quanto offre il Solvay Hut, il rifugio che si trova a 4003 metri d’altezza sul Cervino, tra Italia e Svizzera. Aggrappato sulla cresta Nordest della montagna (Hörnligrat), il rifugio venne costruito nel 1915 con l’ausilio di animali per il trasporto dei materiali. Lo spettacolo che offre è quello del Monte Rosa, panorama che possono godere gli alpinisti in transito, visto che è un punto di sosta pensato appositamente per loro. Il Solvay Hut è di proprietà del Club Alpino Svizzero, con un telefono installato nel 1966 per chiamare i soccorsi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Papa Francesco beffato dal vento: la papalina prende il volo

papa-francesco-papalina-tuttacronacaNon poteva farci nulla, Papa Francesco, contro quel vento che ha invaso piazza San Pietro durante l’udienza del mercoledì. Unica possibilità… arrendersi alla Natura. Per la gioia dei fotografi presenti che hanno potuto documentare lo scenografico evento. Come testimoniano questi scatti:

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’Italia come Kiev? Shock per la lettera recapitata all’Ansa dal Noa

NOTAV_ATTACK-tuttacronaca-noa

L’Italia come Kiev? Nessuno fino a oggi ci avrebbe pensato, nonostante il terremoto politico che negli ultimi giorni ha invaso le pagine dei media e che forse ha lasciato ad articoli di fondo la situazione esplosiva NO TAV che sembra non aver fine. Oggi è stato però recapitato all’Ansa di Torino un documento shock firmato Nuclei Operativi Armati (Noa), che annuncia «la lotta armata di liberazione». La lettera parla di «lotta di liberazione contro il Tav» e di un «tribunale rivoluzionario» che «condanna a morte» alcune persone ritenute «responsabili della repressione in atto». «I Nuclei Armati Operativi – si legge nel documento – sono pronti all’azione diretta nei confronti dei mandati e degli esecutori della strategia repressiva che sta togliendo libertà e prospettiva al movimento no tav. Le accuse, ridicole, di terrorismo richiedono una risposta forte che dimostri, rapidamente, che non siamo inermi. Ora è il momento di praticare la lotta armata di liberazione, i terroristi sono loro, noi siamo i partigiani della libertà».

Altre due lettere identiche, almeno a una prima analisi, sono state consegnate anche alla sede dell’Ansa di Roma e di Bologna. Il plico, tre fogli fotocopiati all’interno di una busta commerciale, sembra spedito, secondo un timbro poco leggibile, da Torino con due francobolli da 0,70 euro ciascuno.

Il peso naturalmente di queste lettere dovrà essere vagliato attentamente, ma la situazione a nord, e in particolare a Torino, è esplosiva da tempo e sarà necessario un intervento mirato per spegnere questi atti sul nascere. Chiaramente in questi mesi, in cui nonostante le proteste non si è mai arrivati a trovare un dialogo con le organizzazioni presenti sul territorio ha fatto crescere la tensione e questo documento è forse solo un atto dimostrativo del malessere che stanno vivendo alcuni cittadini, ma proprio per questo uno stato democratico e “giusto” non dovrebbe archiviare la questione andando avanti a oltranza con i lavori di un’opera che quando sarà ultimata potrebbe già risultare superata.

Il calciomercato di giugno si decide in questi giorni: Inter e Napoli a lavoro su…

tuttacronaca-berhami-napoli-inter-

Rapporti già avviati anzi forse solo in attesa di essere formalizzati, anche se per la riapertura del calciomercato mancano mesi, ma i veri “affari” Inter e Napoli li hanno pianificati. Dopo aver portato in nerazzurro Campagnaro e aver trattato anche l’acquisto di Paolo Cannavaro, Walter Mazzarri ha chiesto al neopresidente Thohir di regalargli un altro giocatore con cui ha condiviso l’esperienza in azzurro: Valon Behrami. Centrocampista svizzero classe 1985 arrivato al Napoli nell’estate 2012 dalla Fiorentina, rappresenta il prototipo di recupera-palloni da piazzare davanti alla difesa che il tecnico toscano immagina per la sua Inter. Behrami è un giocatore importante per Benitez e la società partenopea ma non viene considerato incedibile; legato da un contratto fino al giugno 2017, il giocatore di origini kosovare ha una valutazione non inferiore ai 15 milioni di euro. Il recente sfogo su Twitter dopo il furto dell’automobile e le polemiche legate all’infortunio al piede che ha creato una guerra diplomatica tra il club e la Federcalcio svizzera sono situazioni che hanno contribuito ad incrininare il rapporto col giocatore e l’Inter spera di sfruttare questa situazione a proprio favore.

Carlitos Tevez fa mobilitare l’Argentina: i tifosi lo reclamano!

Carlos Tevez-argentina-tuttacronacaLa nazionale Argentina si prepara all’amichevole contro la Romania e il Ct Alejandro Sabella non ha convocato Carlos Tevez. L’attaccante bianconero non indossa la maglia della seleccion dal 2011, a causa di non precisati contrasti con il mister, nonostante sia l’attaccante più amato del Paese sudamericano. Per questo motivo i sostenitori dell’Apache hanno deciso di non limitarsi alle lamentele ma di passare all’azione. Sabato, alle 18.30, si terrà una manifestazione pacifica a Buenos Aires, in Piazza della Repubblica, proprio per acclamare il loro beniamino. Lo slogan, del resto, è chiaro: ‘Todos al Obelisco. Tevez a la Seleccion’ è lo slogan deciso dagli organizzatori. La richiesta? Semplice: El Apache deve indossare la maglia biancoceleste ai Mondiali in Brasile.

I bambini disegnano per lanciare un appello: “Non licenziate papà”

fivit-disegni-bambini-tuttacronaca“Visto che voi agite senza cuore, noi bambini vi mostriamo, con semplici e spontanei gesti, che i nostri genitori non sono numeri ma persone circondate da famiglie che soffrono per difendere il loro diritto al lavoro”. E’ il messaggio che lancia un video che ha fatto la sua apparizione su Facebook e Youtube e che raccoglie i disegni realizzati dai figli dei dipendenti della Fivit Colombotto di Collegno, nel Torinese, che ha cancellato ottantadue posti di lavoro, fatto che rischia di mandare sul lastrico altrettante famiglie.

L’azienda, che produce viti e bulloni per auto ed elettrodomestici, è stata assorbita nel 2003 dal gruppo lombardo Agrati ma da alcune settimane ha interrotto l’attività nonostante, spiegano i dipendenti, “non conosca cassa integrazione da 5 anni e abbia numerose commesse”. I piccoli, con le loro opere, esprimono l’angoscia per sè e per le proprie famiglie, oltre a chiedere all’azianda capofila di tornare suoi suoi passi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Corna luminose per le renne, potrebbero salvargli la vita

renne-tuttacronaca

Troppi incidenti e troppe renne che rimangono sull’afalto, così la Lapponia finlandese ha deciso di sperimentare un sistema che permetta di rendere luminose le renne ed evitare che vengano investite dalle auto. Il “motore” della slitta di Babbo Natale troppo spesso è la causa di incidenti anche molto pericolosi per gli automobilisti che al buio non le vedono, così alcuni allevatori hanno deciso di testare una sostanza catarifrangente con la quale è possibile cospargere le corna dell’animale in modo che al buio, con la luce delle auto le corna s’illuminino: “Speriamo che il metodo si riveli utile e che questo materiale possa essere poi usato in tutta la regione e su tutte le renne, sia giovani sia vecchie”, ha spiegato Anne Ollila, la presidente di un’associazione di categoria.

La delusione di Simoncelli, chiude 17esimo!

Davide+Simoncelli+tuttacronaca
Ci avevamo creduto che quella medaglia potesse aggiungersi a quelle già conquistate dall’Italia ma invece tutto è sfumato. Il più deluso è il diretto interessato che ha visto sfumare un’occasione di indossare un metallo che lo avrebbe fatto entrare nella storia delle olimpiadi: Davide Simoncelli. Terzo dopo la prima manche di Gigante per poi invece scivolare al 17esimo posto nella seconda. “Sono partito convinto come nella prima manche ma non sono stato bravo uguale – ha detto Simoncelli – ho commesso diversi errori che mi hanno fatto rallentare. Sono deluso, ma è andata così”. “Tra la prima e la seconda manche avevo acquistato convinzione – aggiunge – ma in questa stagione non sono mai riuscito a trovare la continuità e questa ne è la dimostrazione”.Seconda manche da cancellare anche per Manfred Moelgg, che è uscito: “Ho provato a tirare a tutta e a prendermi qualche rischio in più, ma ho mollato troppo presto – racconta – In allenamento andavo forte, ma oggi non sono riuscito a dimostrarlo. Ora ho un’altra chance con lo slalom”. Stessa sorte per Roberto Nani: “Ho perso la sci ad inizio curva, poi la pendenza scendeva e non sono riuscito a chiudere – spiega – È bello essere qui ma la mia intenzione era andar forte. Puntavo ad una medaglia perché arrivo da una stagione positiva. Non è andata così”.L’unico che può ritenersi soddisfatto è il giovane Luca De Aliprandini, undicesimo dopo aver chiuso la prima manche in diciannovesima posizione: “Per me è un punto di partenza – commenta – Ad inizio stagione non pensavo neanche di essere qui. Mi spiace per gli altri, spero che Moelgg possa rifarsi in slalom”.

Renzi dispiaciuto per gli elettori di Grillo

renzi-tweet-tuttacronacaBeppe Grillo, su decisione del popolo del Web, si è recato a Roma dove ha preso parte alle consultazioni con il premier in pectore Matteo Renzi. Un incontro brevissimo, trasmesso in streaming, durante il quale non si è riusciti a intavolare un dialogo. Pochi minuti dopo il saluto finale, ecco che il segretario dem si rivolge proprio al popolo della Rete, via Twitter: “Mi spiace tanto per chi ha votato 5Stelle. Meritate di più, amici. Ma vi prometto che cambieremo l’Italia, anche per voi #lavoltabuona”.

Leoparda sbrana un bimbo di 5 anni

leopardo-bambino-india-tuttacronaca

Un bimbo di 5 anni è strato sbranato da un leopardo nel villaggio di Mendrapara nello stato di Chhattisgarh, in India. Il bimbo si stava recando in bagno nel cortile della casa quando è stato assalito dall’animale. I genitori hanno immediatamente lanciato l’allarme per la cattura del leopardo e il ritrovamento del loro bambino.  Il cadavere è stato trovato poco dopo mentre è caccia aperta all’animale, consapevoli dei rischi di una nuova aggressione mortale.

La diretta dell’incontro Grillo-Renzi: “niente fiducia per quello che rappresenti”

beppe-grillo-renzi-tuttacronacaBeppe Grillo incontra Matteo Renzi e il premier in pectore mette subito le carte in tavola: “Non vi chiediamo nessun accordo vecchio stile. Non siamo qui a chiedervi il voto di fiducia”, dice nel faccia a faccia per le consultazioni. “Mi stai spiazzando Matteo”, lo interrompe scherzando Grillo. L’ex comico spiega: “Non do fiducia a te non per te come persona, ma per quello che rappresenti. Tu non sei credibile. Tu sei giovane ma anche molto vecchio. Io ti ho preso in giro, ma spero non ti sia offeso”. E ancora: “Non sono venuto qui a parlare di programmi. Sono venuto qua a dimostrarti qualcosa in modo educato e gioioso: sei una persona giovane ma anche vecchia. E se ti sei offeso per quel che ti dico mi dispiace”. Grillo non cede la parola, proseguendo nel suo monologo tanto che Renzi deve sottolineare: “Non è il trailer del tuo show, non so se sei in difficoltà sulla prevendita, se vuoi ti aiuto ma il tuo popolo ti ha chiesto di incontrarmi ma tu non sei mai stato democratico. Esci da questo blog!” Grillo sottolinea che non vuole parlare nè con lui nè di programmi, al che a Renzi non resta che ricordare che è stata la stessa base del Movimento 5 Stelle a chiedere al suo leader di recarsi alla consultazione. “Con gioia ti comunico che non abbiamo fiducia nè in te nè nel tuo sistema”.

Nel 2017 mancheranno 13,721 miliardi di gettito fiscale!

bambini-tuttacronaca-povertà-italia

Brutte notizie nel futuro dell’Italia se non si cambia marcia, soprattutto c’è il rischio che nel 2017 possano mancare  13,721 miliardi di gettito fiscale, come oggi ha riferito la Corte dei Conti:

“la tendenza ad accelerare il gettito presente, anticipando quello futuro, pone in sostanza un problema di tenuta delle entrate a partire dai prossimi anni”. In particolare da acconti di imposta, imposte ad adesione volontaria e aumenti impositivi definiti ma differiti, dovrebbe arrivare nel triennio 2013-2016 un maggior gettito netto (saldo fra maggiori e minori entrate) dell’ordine di 4,2 miliardi, ma comportando “uno sgravio nel triennio successivo”. Sulla Legge di stabilità pesano “limiti” e “incertezze” su “entrambi gli obiettivi assegnati alla politica fiscale”, ovvero di “essere improntata al rispetto dei vincoli di finanza pubblica e, contemporaneamente, al servizio delle esigenze di crescita dell’economia”, afferma ancora la Corte dei Conti, che sottolinea che l’impostazione della legge è “non nuova” e “non sembra in grado di incidere in misura significativa sulle prospettive di crescita, né di garantire un solido e rassicurante profilo di rientro del disavanzo pubblico”. Secondo i magistrati contabili “i risultati che emergono dalle previsioni macroeconomiche e di finanza pubblica per il prossimo triennio non sembrano privi di rischi e giustificano una riflessione sulle scelte finora assunte”. “La stessa osservanza delle regole europee in termini di miglioramento tendenziale dei saldi di bilancio non sembra assicurata”, viene ancora spiegato.

Scontro tra titani! Times vs New York Times: “La Regina è o no una mantenuta?”

regina-elisabetta-tuttacronacaL’attacco era partito dal New York Times, che aveva accusato Elisabetta II, e con lei la famiglia reale inglese, di essere, in pratica, una mantenuta. Questo perchè graverebbe sulle casse statali e sui contribuenti nonostante il suo patrimonio personale le permetta di essere annoverata tra le persone più ricche del mondo. Il Times si è all’opposto schierato in difesa della regina pubblicando un pezzo dal titolo: ‘L’America apre il fuoco contro la regina del Welfare’. Il quotidiano, in un lungo articolo, ha citato esperti, da monarchici a costituzionalisti, che mettono in evidenza come l’autore dell’intervento pubblicato dal New York Times confonda le spese necessarie per ricoprire l’incarico ufficiale e lo stile di vita privato della famiglia reale. Non solo: il times ha interpellato anche Hugo Vickers, biografo della regina, che ha evocato il “forte e genuino amore per il capo di Stato” sottolineando che “altri Paesi darebbero quanto di più prezioso per avere un capo di Stato come il nostro”, e ancora, sulle spese in particolare, assicura: “la regina è molto parsimoniosa”. In realtà l’articolo che attacca la regina arriva sì dall’America ma è stato redatto dal britannico Kenan Malik che ha tratto spunto da un recente rapporto in cui emerge come il palazzo reale abbia speso nel 2013 in maniera eccessiva, troppe uscite rispetto alle entrate prosciugando le riserve che hanno toccato il livello storicamente più basso. Il fatto ha allarmato se non l’intera Westminster almeno una parte, tanto che una commissione parlamentare ha invitato a una maggiore oculatezza e attenzione nella gestione delle finanze a palazzo.

Si suicida a 14 anni, un volo dal balcone di casa

ambulanza-notte-tuttacronaca

Un dramma che colpisce una famiglia il cui figlio a 14 anni senza una motivazione apparente ha deciso di lanciarsi durante la notte tra martedì e mercoledì dal balcone del quarto piano dell’abitazione in cui abitava con i genitori, a Veduggio con Colzano, in provincia di Monza e Brianza. A trovare il corpo senza vita del giovane è stata una donna che andava a lavoro. Nonostante i soccorsi siano stati chiamati immediatamente per il ragazzo non c’è stato niente da fare, è morto sul colpo.

 

L’incontro Renzi-FI: disponibilità a lavorare insieme sulle riforme

renzi-consultazioni-tuttacronacaSeconda giornata di consultazioni per Matteo Renzi, dopo che ieri ha incassato l’appoggio di Alfano e il no deciso di Sel, oggi il premier in pectore ha incontrato Silvio Berlusconi. Il giro si concluderà con Beppe Grillo, arrivato a Roma su decisione del popolo della Rete, e Pd. In serata ci sarà anche il primo vertice di maggioranza a cui il Presidente del consiglio non parteciperà, a fare le sue veci il fido Graziano Delrio. Al termine del colloquio, il leader di Forza Italia ha spiegato: “Abbiamo dato al premier la nostra assoluta disponibilità a lavorare insieme per approvare le rifome. Siamo all’opposizione decideremo di volta in volta sui contenuti dei singoli provvedimenti”. Per quel che riguarda l’Italicum: “Sulla legge elettorale non ci sono possibilità di cambiamenti, la discussione è stata sofferta e abbiamo già aderito ad alcune richieste, come gli sbarramenti scesi a livelli che noi non pensavamo dovessero essere così bassi”. Ancora Berlusconi ha sottolineato che il premier incaricato ha “la metà dei miei anni”. E questo dato rappresenta un “buon segnale per il futuro del paese e per il rinnovamento della sua classe dirigente”. E ancora: “Ho detto a Renzi di non preoccuparsi per il semestre europeo che è solo un incarico onorifico. Non deve dare nessuna preoccupazione nè impedire nessuna attività del governo e del Parlamento perché, ripeto, si tratta solo di un fatto puramente onorifico”.

Ecco come i derivati hanno raso al suolo le pensioni

medici-tuttacronaca-pensioni-derivati

I derivati o meglio l’uso inconsiderato che in questi ultimi anni si è fatto di questi prodotti finanziari ha portato a perdere almeno 250 milioni del fondo pensionistico dei medici italiani. I responsabili sono i vertici dell’Enpam che controlla appunto le pensioni di questo settore. Ora sono accusati di truffa aggravata e ostacolo alla Vigilanza dalla Procura di Roma (che chiede di processarli) l’ex presidente della Fondazione Enpam, Eolo Parodi e gli altri dirigenti Roberto Roseti, Maurizio Dallocchio e Leonardo Zongoli. La tesi dei magistrati è che attraverso raggiri e artifici abbiano usato fondi per 3 miliardi di euro da investire in derivati, che poi hanno portato alla perdita di 250 milioni.

Sarebbero otto in particolare i prodotti derivati oggetto della speculazione finita male, ma il comportamento dei dirigenti, almeno secondo la procura di Roma, sarebbe penalmente rilevante visto che avrebbe mirato ad aggirare paletti deontologici, criteri di prudenza vincolanti, direttive ministeriali precise che impongono ormai da anni di investire solo in prodotti dall’alto rating (cioè affidabili), che consentano rendimenti magari contenuti ma abbastanza certi. E invece, secondo la Procura, i dirigenti Enpam avrebbero occultato la reale solidità delle obbligazioni, mentendo al Consiglio di Amministrazione e anzi assicurando che, per esempio

l’obbligazione strutturata denominata Oak Harbour emessa da Saphir Finance Plc e proposta dalla banca Lehman Brothers di valore nominale pari a 20 milioni di euro era, contrariamente al vero, una obbligazione che garantiva il rimborso del capitale alla scadenza e assicurava un rendimento cedolare certo e redditizio. (Procura di Roma)

Laddove, al contrario, le obbligazioni erano ad alto grado di rischio: alla fine Enpam ci ha perso quasi il 20% del capitale investito, favorendo viceversa le banche, Lehman in testa, beneficiarie, dicono ancora i magistrati, di “un ingiusto profitto”.

 

Paura per il Valencia: trasferta per l’Europa League nella Kiev della violenza

kiev-tuttacronaca-partitaNel centro di Kiev la città è messa a ferro e fuoco: impazzano gli scontri tra i manifestanti oppositori del presidente Yanukovych e le forze dell’ordine e la situazione è precipitata in una guerriglia urbana, con già 25 persone morte e innumerevoli feriti. Proprio in questo contesto si giocherà, giovedì, il match dei sedicesimi di finale di Europa League tra la Dinamo Kiev e il Valencia. Gli spagnoli sono chiaramente preoccupati per il clima che troveranno al loro arrivo, previsto per oggi alle 18, nella città ucraina e già ieri mattina i responsabili del club iberico hanno avviato una serie di contatti con i colleghi ucraini della Dinamo, con la Uefa e con l’ambasciata spagnola a Kiev per capire se fosse il caso di annullare la trasferta. Spiega Calcioblog:

In primo momento il Valencia aveva avanzato la proposta di giocare la prima partita al Mestalla per poi temporeggiare in vista del ritorno (magari da disputare in un’altra città ucraina), ma i vertici del calcio europeo hanno insistito nel voler rispettare il calendario tranquillizzando i valenciani; anche l’ambasciata ha dato parere positivo affinché la gara venisse giocata senza problemi, al che dalla Spagna non hanno potuto che confermare il viaggio e domani saranno regolarmente in campo. Nonostante questo hanno preso delle precauzioni, una su tutte non effettueranno nessuna rifinitura della vigilia allo Stadio Olimpico, ma rimarranno asserragliati nell’hotel Opera Kiev, a due chilometri dal centro caldo della rivolta, dove il tecnico Pizzi terrà anche la consueta conferenza stampa; dopo la partita prenotato un volo immediato per Valencia, con rientro a casa nella notte.

La noia adolescenziale che si trasforma in crimine: rogo a ristorante cinese

piromane-accendino-tuttacronaca

Non per razzismo, non per ritorsione, ma solo per noia questa è la verità del  rogo appiccato da un gruppo di ragazzi tutti tra i 16 e i 20 anni che nella notte tra domenica e lunedì hanno bruciato un ristorante cinese a Trastevere in pieno centro a Roma. I carabinieri avevano immediatamente individuato la comitiva, che era rimasta nei pressi del ristorante. La confessione è stata tra le più agghiaccianti

“Eravamo un po’ alticci e annoiati così abbiamo deciso di movimentare la serata” ha dichiarato l’adolescente che poi ha aggiunto “Sì, siamo stati noi gli autori dell’incendio”. E il racconto: “Siamo andati ad un distributore  e abbiamo raccolto la benzina in una bottiglia di plastica. Poi siamo andati davanti al ristorante: abbiamo gettato la benzina sull’ingresso e abbiamo dato fuoco”.

 

Bufera di polemiche su Claudia Galanti: il bagno della discordia

claudia-galanti-bagno-tuttacronacaNon tutte le foto postate su Instagram ricevono ovazioni. Lo sa bene, ora, anche Claudia Galanti che, sempre osannata dai followers, ora ha fatto un clamoroso passo falso. La showgirl ha infatti pubblicato uno scatto in cui appare in una vasca da bagno traboccante di latte, immagine che lei stessa ha commentato: “Avete mai provato a fare il bagno al latte??? Lascia la pelle morbidissima …. !!! Infatti si dice che Cleopatra lo faceva tutti giorni… Ma io aggiungo mandorle tritate e miele come scrub per lenire la mia pelle. Poi, per finire, la camomilla come tonico“. In molti hanno considerato una simile uscita come un’ostentazione della sua ricchezza e in quanto tale poco rispettosa anche dei fans. Se la modella voleva solo condividere un momento personale, in rete l’immagine non è stata accolta calorosamente quanto lei sperava e vari sono gli sfoghi che si leggono nei commenti. Tra gli altri: “Se fossero sudati i tuoi soldini, ti posso assicurare che altro che il bagno nel latte”. E ancora: “Questa ostentazione allo spreco potevi evitarla. I bambini che muoiono di fame sai cosa avrebbero dato per bere quei litri e litri di latte che hai versato nella vasca da bagno??? Di pessimo gusto“.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: