Per le elezioni c’è anche chi si mette NUDO!

Davide-Amadeo-613x460

Nudo per amore della causa leghista. Davide Amadeo, candidato della Lega alla regione Lombardia, ha deciso di puntare il tutto per tutto sul suo corpo per farsi votare dagli elettori. Una trovata elettorale sicuramente riuscita, dato che il suo manifesto, in cui si mostra nudo, con una T (di VOTA) a coprire le parti intime, è diventato subito virale sui social network. Il suo slogan, semplice ed efficace, è stato: “Niente da nascondere, mettersi a nudo per noi non è una metafora“. Una trovata vincente, soprattutto in una regione come la Lombardia che di recente ha conosciuto diversi scandali. Trovare un candidato che si metta a nudo per dimostrare di non aver nulla da nascondere è già qualcosa. Proprio l’anno scorso, intanto, la Lega Nord si era fatta notare per i suoi manifesti elettorali non proprio “convenzionali”: Franco Zotti, capolista della lega alle elezioni comunali di Gorizia del 2012, si era infatti fatto ritrarre vestito solo di slip e cravatta verdi con in mano una spada. Ma Amedeo ha fatto di più, mettendosi completamente a nudo. Insomma, Amedeo non solo ci ha messo la faccia, ma anche tutto il resto.

Smartphone e Firefox… un matrimonio perfetto!

firefox-os_homepage

Firefox arriva sugli Smartphone e spera di bissare il successo come nel 2004. Firefox infatti si sostituì a Explorer  diventando il leader dei bowser Internet in pochissimo tempo. Jay Sullivan, vice presidente Prodotti di Mozilla afferma: «Quando Firefox è arrivato sul mercato dei browser lo ha cambiato offrendo una scelta che ha favorito l’innovazione. Pensavamo che fosse necessario una situazione simile nel mondo mobile e siamo convinti che possa essere una gran cosa avere un’alternativa aperta alle piattaforme IOS e Android». L’annuncio al Mobile World Congress di Barcellona della discesa in campo di Firefox OS avviene alla presenza di ben 14 partner, tra cui Telecom Italia.
A Barcellona Mozilla presenta anche l’ultima versione del browser Firefox per Android (quello per IOS non ci può essere a causa delle restrizioni tecniche imposte da Apple) e le ultime novità del Firefox Marketplace, il negozio online di applicazioni per il mobile basate sull’HTML5, sul cui sviluppo e successo Sullivan è più che ottimista. «Il web è realmente l’unico ecosistema che rimane e molti sviluppatori di applicazioni per Android e IOS usano l’HTML5. Noi non facciamo altro che raccogliere tutto ciò e trasformarlo in apps, dando la possibilità agli utenti di scoprirle e implementando anche un sistema di pagamento per alcune di esse. Il nostro è un modello aperto e pensiamo che ci potranno essere anche altri marketplace di app basate su HTML5 che potranno essere utilizzate con il nostro Firefox OS».

ZIO MICHELE NON ERA PRESENTE AL MOMENTO DELLA MORTE DI SARAH?

sara-scazzi-zio-confessa-trovato-cadavere

«In questo processo gli imputati hanno detto una serie di falsità, a cominciare da Michele Misseri che si accusa del delitto ma non ha neppure visto uccidere Sarah. Lui, riferendo che era stata la figlia Sabrina per poi tornare ad accusarsi del delitto, ha rotto un patto di famiglia scellerato». Lo ha detto il pm Mariano Buccoliero nella requisitoria in corso dinanzi alla Corte di Assise di Taranto al processo per l’omicidio di Sarah Scazzi. «Misseri non può, in quattro minuti come si evince dalle loro stesse dichiarazioni – ha detto il pm – aver ucciso Sarah, cercato di coprire il corpo ed essere uscito dal garage per parlare con Sabrina che già era in veranda. Il delitto è stato commesso in casa, dove in quel momento c’erano tre persone: Sabrina, Cosima e Michele. Lasciamo stare le chiacchiere di Michele Misseri, questo è il processo di Sabrina Misseri, che ha sempre negato persino che Sarah quel giorno sia arrivata a casa sua, tirando fuori la storia del rapimento, e del suo risentimento e della sua gelosia nei confronti di Sarah per il rapporto con Ivano Russo».

Scopre la morte del figlio su Facebook!

o-ANNA-LAMB-CREASEY-facebook

Dopo un mese scopre che suo figlio è morto attraverso Facebook. Sembra incredibile eppure è quello che è accaduto a Anna Lamb-Creasey.  Il figlio le era improvvisamente sparito il 24 gennaio in Georgia. In realtà era stato ucciso in un incidente stradale. La donna lo avrebbe cercato per giorni, chiamando anche ospedali e carceri, e postando degli appelli sulla propria bacheca Facebook. La polizia – che ora dice di averla cercata prima attraverso i canali tradizionali, ma di non averla trovata – le aveva mandato un messaggio privato per avvertirla. Peccato solo che fosse finito nella casella «Altro», quella che raccoglie i messaggi inviati da chi non fa parte della nostra rete amicale. Una funzionalità che apparentemente è sconosciuta ai più o che comunque viene spesso dimenticata dagli utenti. La vicenda surreale ha naturalmente scatenato una polemica sia nei confronti del comportamento delle forze dell’ordine locali sia verso il sistema di funzionamento della piattaforma di Zuckerberg.

Muore in vasca… ritrovato dopo 3 giorni!

dalla_zanna_camalo

Da tre giorni era riverso nella vasca del bagno di casa sua, non rispondeva alle telefonate e nessuno si è accorto della sua morte perché Cristiano Dalla Zanna, operaio di 44 anni originario di Treviso, viveva da solo in un appartamento al piano terra. Il suo corpo senza vita è stato trovato a tre giorni dalla morte, forse per un malore. Per farsi strada all’interno della casa dell’operaio non c’è stato bisogno dell’intervento dei vigili del fuoco, come capita spesso in casi analoghi.
L’operaio si stava facendo il bagno, giorni fa, quando un improvviso malore non gli ha dato scampo, inchiodandolo nella posizione in cui è stato poi rinvenuto cadavere. L’accertamento medico effettuato ha stabilito che la morte è stata determinata da un infarto.

Il Papa riceve… i cardinali di Vatileaks!

vatileaks -papa-cardinali

Oggi Papa Benedetto XVI riceve alle 11 i tre cardinali della commissione di inchiesta che deve fare luce sul caso Vatileaks che ha travolto il Vaticano. Si tratta di Julian Herranz, Jozef Tomko e Salvatore De Giorgi. I risultati delle indagini condotte dalla Commissione sulla vicenda delle fughe di notizie e documenti riservati, con decine di colloqui con personalità della Curia romana, sono contenuti in due dossier consegnati al Papa lo scorso luglio e lo scorso dicembre. Si è parlato in questi giorni, in vista del Conclave, della possibilità che il Pontefice decida di sottoporre alla discussione del Collegio cardinalizio tali resoconti d’inchiesta.

L’ultima foto di Reeva!

ultima foto reeva

Rilassata e sorridente. Appariva così Reeva Steenkamp poche ore prima di morire. L’immagine è quella delle telecamere di sicurezza posizionate fuori dalla casa del fidanzato Oscar, che da lì a poco sarebbe diventato il suo carnefice. Il fotogramma, che nonostante sia sfocato mostra chiaramente la serenità della modella 29enne, è stato mostrato in anteprima dal canale Cctv nel corso di un documentario sul fatto di cronaca che ha sconvolto il Sudafrica.

 

DESOLAZIONE DECORATA!

slide_282668_2141169_free

Lo street artist Pøbel ha scelto la natura incontaminata che caratterizza le isole Lofoten, in Norvegia, per i suoi disegni “persi nel nulla”. I suoi sono graffiti che si trovano “da nessuna parte”, come si legge sul suo sito che è, in sostanza, uno splendido album fotografico.

E’ più facile imbattersi nelle costruzioni abbandonate che portano la sua firma, insomma, che trovarle. E’ dal 2008 che Pøbel si dedica a questi luoghi “dimenticati”. A questo progetto ha dato il nome Øde Dekor, che in italiano significa “desolazione decorata”. Dietro i suoi disegni, in realtà, c’è un problema sociale che lo street artist intende evidenziare: “La graduale diminuzione di popolazione che si sta verificando a nord della Norvegia”, dice lui.

“Ho iniziato con la collaborazione di un altro street artist, DOLK, dipingendo una casa – racconta Pøbel – ma poi ci siamo accorti che per far arrivare davvero il nostro messaggio dovevamo pensare in grande e farne molte altre. Così ho dato vita a un vero proprio “Festival” e ho invitato 10-15 artisti per un’operazione massiccia”. Un evento, quest’ultimo, raccontato nel documentario di un italiano, Davide Fasolo, chiamato “Living Decay”. Lo trovate, insieme alle foto, in questa pagina.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Una caduta da Oscar! Jennifer Lawrence inciampa…VIDEO!

US-OSCARS-SHOWL’attrice Jennifer Lawrence cade mentre sta per andare a ritirare l’Oscar come miglior attrice. Si rialza immediatamente e poi sul palco ci scherza. Indica il gradino che l’ha tradita e c’è la standing ovation di tutta la sala che applaude. Un oscar come miglior attrice da ricordare.

 

Iran vs Argo: protesta per l’Oscar al film di Affleck!

Argo-Ben-Affleck-638x425

Non è piaciuta in Iran la decisione di assegnare l’Oscar per il miglior film ad “Argo”. L’agenzia semi-ufficiale iraniana Fars, vicina ai Pasdaran, ha commentato dicendo che la pellicola “non lo meritava”, aggiungendo che il film di Ben Affleck è un’opera “anti-Iran” realizzata da “una casa di produzione sionista”.

Nudo alla meta!

Se uscite nudi dalla vostra stanza d’hotel fate attenzione alla porta! Una piccola disattenzione, può costare cara. E’ quello che accade all’uomo del video… poi decide di andare nella hall e chiedere una nuova combinazione! Imbarazzo e risate tra le persone che assistono alla sua performance. Vista la naturalezza dell’uomo, sorge il dubbio che possa essere una candid camera ben congegnata ai danni dei clienti dell’hotel.

 

Trema il Giappone. Sisma 6.2.

terremoto giappone

Un forte terremoto ha investito in pieno giorno il Giappone orientale, facendo tremare i grattacieli e gli alti edifici piu’ elevati nella stessa Tokyo, dove peraltro non sembra si siano registrati feriti ne’ dani materiali degni di nota. Secondo l’Agenzia Meteorologica nipponica, citata dall’emittente televisiva pubblica ‘Nhk’, il fenomeno ha raggiunto un’intensita’ pari a 6,2 gradi sulla scala aperta Richter, ma non e’ stato diramato alcun allarme per un possibile ‘tsunami’. Nessuna anomalia e’ stata neppure segnalata negli impianti nucleari situati a nord della capitale giapponese ne’ in quello di Fukushima Daiichi 1, devastato dal sisma dell’11 marzo 2011 e dalla conseguente onda anomala.
L’epicentro dell’odierno movimento tellurico e’ stato localizzato nella parte settentrionale della prefettura di Tochigi, l’ipocentro a circa 10 chilometri di profondita’.

Gli Oscar premiano “Argo”, “Vita di Pi” e “Lincoln”

Argo di Ben Affleck ha vinto l’Oscar come migliore film in una edizione in cui ha regnato un grande equilibrio e dove ognuno dei film nominati ha vinto uno o più Oscar importanti. Seppure mancasse un favorito per questa edizione degli Oscar, Ang Lee – premiato per la regia – e il suo Vita di Pi hanno sbaragliato, in termini numerici, la concorrenza degli altri film in gara vincendo la bellezza di quattro Oscar, tra cui migliore regia. In una edizione particolarmente musicale della cerimonia di premiazione più attesa nel mondo del cinema con moltissime esibizioni canore che hanno preso vita sul palco del Dolby Theatre è stato il trionfo anche di Les Misérables, che ha vinto tre statuette, tra cui quella per la migliore attrice non protagonista andata a una commossa Anne Hathaway che ha ringraziato il marito, al momento di ricevere l’ambito premio. A parte Vita Pi, Argo e Les Misérables, nessun film ha toccato quota tre statuette. Solo due quelle assegnate al plurinominato Lincoln, tra cui, come largamente previsto, l’Oscar come migliore attore andato a Daniel Day-Lewis per la sua straordinaria interpretazione. L’attore è l’unico nella storia ad avere vinto tre volte nella categoria più importante. Un Oscar importante anche per Il lato positivo che ha visto trionfare la giovane Jennifer Lawrence, che è anche inciampata al momento di ritirare la statuetta come migliore attrice protagonista.

1361679308438.cached

L’Oscar per il migliore attore non protagonista invece è andato, per la seconda volta in tre anni, e sempre grazie a un film di Tarantino, a Christoph Waltz, perDjango Unchained, dopo averlo vinto anche per Inglorious Basterds. L’Oscar come migliore sceneggiatura originale è andato a Quentin Tarantino che ha esaltato la qualità dei testi in gara in questa edizione: «È stato l’anno delle grandi sceneggiature». Migliore film d’animazione Brave, migliore film straniero l’austriaco Amour.

«Non avrei mai immaginato di tornare su questo palco». Così Ben Affleck, regista e co-produtture di Argo, ha accolto la statuetta per il miglior film. «Ringrazio tutti coloro che mi hanno aiutato. Non succede nulla se si viene buttati giù, quello che conta e sapersi rialzare». La vittoria di Argo segna il grande ritorno dell’attore-regista che aveva vinto un Oscar nel 1997 per Will Hunting come miglior sceneggiatura non originale per poi attraversare una serie di disavventure professionali e personali tanto da venire considerato «finito». Sul palco con Affleck anche George Clooney, co-produttore insieme a Grant Heslov.

 

Ucciso a colpi di kalashnikov il capo della polizia albanese!

Dritan Lamaj

Il commissario capo della polizia albanese, Dritan Lamaj, 41 anni, è stato ucciso in un agguato a Tirana, in una delle zone più popolose della capitale. Secondo le prime indicazioni, Lamaj stava rientrando a casa quando una moto ha tagliato la strada alla sua auto. Due persone con il volto coperto hanno sparato raffiche di kalashnikov colpendolo più volte. Lamaj in passato è stato denunciato da alcuni imprenditori locali per i suoi metodi violenti.

“Dimentica ciò che ti piace e ciò che non ti piace: …

grandezza

… sono cose che non hanno conseguenze. Fai ciò che deve essere fatto. Potrebbe non essere felicità, ma è grandezza.

-George Bernard Shaw-

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: