La rivelazione di Pirlo: “Berlusconi mi ha chiamato”

berlusconi_pirlo-tuttacronacaIl centrocampista bianconero e della Nazionale Andrea Pirlo è stato intervistato da La Stampa e, parlando del suo futuro, ha fatto un’interessante rivelazione: “Non ho ancora firmato il rinnovo con la Juventus, ma ci siamo incontrati e presto definiremo il tutto. Ci sono tutte le carte in regola per restare: la squadra è in crescita e si possono raggiungere grandi obiettivi. Confermo che Berlusconi mi ha telefonato recentemente. Per tornare al Milan? Disse che dovevamo incontrarci, poi non se n’è fatto più nulla. Comunque, ho già giocato 10 anni lì e ora sono contento di essere alla Juve. Non credo che sia giusto tornare indietro“.

Annunci

Andata! Il nuovo acquisto della Juve è cosa certa

conte-tuttacronacaCi aveva provato a gennaio ma l’offerta di un milione era stata rifiutata a gennaio. Ora, invece, la Juve è riuscita a mettere a segno il colpo: quest’estate arriverà a Torino Erik Palmer-Brown, difensore di 16 anni dello Sporting Kansas City. E’ ESPN a renderlo noto. Il difensore centrale classe 1997 ha iniziato a giocare con le giovanili del club a 11 anni passando poi tra i professionisti ed è nel giro della Nazionale Under 17 oltre ad essere stato già convocato per quella Under 20.

“Rapiscono” il promesso sposo per portarlo all’addio al celibato: rischiano denuncia!

notte-da-leoni-tuttacronacaE’ stata una coppia a lanciare l’allarme: in centro a Schio, in provincia di Vicenza, alcuni uomini incappucciati sono scesi da due autovetture e hanno aggredito, picchiato e fatto salire in un’auto un giovane che camminava sul marciapiede. Subito i carabinieri hanno messo in piedi un’azione per scongiurare il peggio, pensando a un rapimento. Ecco allora che sono stati disposti posti di blocco sulle strade, le pattuglie sul territorio sono state allertate e gli specialisti in sequestri del nucleo investigativo sono scesi in campo. Non c’è voluto molto prima che una delle due auto ricercate venisse intercettata al casello di Thiene della A31 Valdastico. I presunti rapitori si sono bloccati di fronte all’alt dei carabinieri, che avevano le armi in pugno. In breve i componenti del presunto commando ed il “rapito” sono stati portati in caserma a Vicenza. I giovani, spaventati, hanno confessato: il giovane rapito era un loro amico prossimo alle nozze e loro avevano inscenato il tutto per portarlo all’addio al celibato. Rischiano una denuncia per procurato allarme.

Il compagno di giochi più desiderato dai bimbi è… un maiale!

maialino-tuttacronacaI bimbi adorano la protagonista del cartone Peppa Pig e proprio per questo desiderano il loro maialino personale: un compagno di giochi diverso dai più consueti cagnolini e micetti. Ma avere in casa un maiale è diverso e comporta dei rischi, come ha spiegato il veterinario Andrea Rettagli a Il Messaggero: “Il maiale è un animale che qualche volta può aggredire, in questo senso, l’uomo”. In generale nessuno pericolo ma occhio ai morsi. E soprattutto: non dimenticare le vaccinazioni. La veterinaria Carla De Benedictis sottolinea inoltre: “In Italiavige l’obbligo di denunciare il possesso del maiale alla Asl di competenza e di vaccinarlo obbligatoriamente solo contro il morbo di Aujesky o pseudorabbia. Per il resto non ci sono controindicazioni al fatto di tenerlo in famiglia. Attenzione particolare deve essere posta nei confronti del suo benessere: il fatto di portarlo con sé in giro per la città non è consigliabile». Meglio spazi aperti, da evitare l’appartamento”.

Ecco a voi Kiara, il primo esemplare al mondo di liligre

cute-baby-liliger-tuttacronacaQuesta dolcissima cucciolotta si chiama Kiara, è nata in uno zoo russo e, stando a quanto riporta ABC, è la prima “liligre” del mondo. Deriva infatti da varie specie: il padre è un leone africano e sua madre una ligre, un incrocio tra un leone e una tigre. Kiara è nata lo scorso agosto in Siberia e al momento è ancora in quarantena, anche se si spera che già dal prossimo mese possa apparire in pubblico. La madre di Kiara, Zita, è nata a sua volta in questo zoo e alla cucciolotta hanno dato il nome in omaggio alla figlia di Simba, protagonista del film Disney Il re leone. Il National Geographis spiega che le ligri come Zita sono incroci di razze che si hanno solo in cattività, come dire: invenzioni umane. Pesano sui 450 kg e, per pasto, possono mangiare fino a 23 kg di carne.

 

Lazio-Sassuolo: manca il bel calcio, ma piovono gol! 3-2!

lazio-sassuolo-tuttacronacaLa Lazio deve rimettersi in carreggiata dopo la bruciante sconfitta, la prima del Reja-bis, al Missimino di Catania domenica scorsa: la prestazione opaca ha avuto l’effetto di allontanare i biancocelesti dalla zona Europa. Anche il Sassuolo non sta vivendo un buon momento, con l’arrivo di Malesani Malesani in panchina che non ha avuto l’effetto rivitalizzante sperato: l’ex tecnico del Panathinaikos ha subito tre ko nelle sue prime tre uscite, con la squadra scivolata all’ultimo posto. Dopo la prima mezz’ora con il Sassuolo chiuso in difesa, ci pensa Radu, al 37′, a sbloccare il risultato con un eurogol: mancino poderoso dai 35 metri che si infila nel 7 alla sinistra dell’incolpevole Pegolo. 1-o! Il primo tempo termina con la Lazio in vantaggio e un Sassuolo che non prova neanche a cercare spunti. Nella ripresa la partita si vivacizza un po’ e il Sassuolo è determinato a farsi valere. Al 28′, approfittando di un errore di Ledesma, recupera la palla che arriva a Magnanelli che mette in mezzo dalla sinistra per l’accorrente Floccari che, in spaccata, devia in rete siglando il pareggio. 1-1! Al minuto successivo la Lazio già torna in vantaggio: Ziegler si fa male e perde un pallone prezioso regalandolo a Gonzalez. Bella verticalizzazione per Klose che, con un rasoterra mancino, ristabilisce le distanze. 2-1! Il Sassuolo non ci sta e al 34′ , con una splendida esecuzione su punizione di Floro Flores, torna in parità. 2-2! Ma i biancocelesti mirano ai tre punti e al 38′ arriva un traversone dalla sinistra di Radu, Candreva non ci arriva per un soffio ma Cannavaro, appostato dietro di lui, devia di quel tanto che basta per mandare la palla all’angolino alla sinistra di Pegolo. 3-2! La Lazio guadagna tre punti preziosi anche grazie a un anticalcio messo in campo dal Sassuolo per circa 60 minuti: le emozioni dell’ultima mezz’ora non sono bastate al Sassuolo per uscire indenne dall’Olimpico.

La casa… che nasconde una sorpresa!

escape-tuttacronacaSembra una casa prefabbrica, con un aspetto gradevole. Misura 27 metri quadri, un camera da letto, una cucina, un portico e altri architettonici. Una casetta da campagna o come si possono trovare in montagna. Ma… c’è il trucco! Come spiega l’Huffington Post nell’edizione francese, è molto di più. L’architetto Kelly Davis, infatti, in collaborazione con il  Wisconsin’s Canoe Bay, l’ha voluta costruire come una casa mobile: può infatti essere collegata con un veicolo ed essere trasportata. L’abitazione si chiama ESCAPE e costa circa 58mila euro.

Questo slideshow richiede JavaScript.

“Inizia dal turismo”: Briatore e il consiglio a Renzi via Twitter

Flavio-Briatore_tuttacronacaAppena ieri ha prestato giuramento il nuovo governo Renzi e, in attesa del voto di fiducia di domani, iniziano ad arrivare i primi consigli per il neo premier. Flavio Briatore gli dedica un tweet: “In Bocca al lupo” e poi un consiglio: “inizia dal turismo per fare ripartire questo paese, è l’azienda con più potenziale…”.

tweet-briatore

Allerta sul Salame Fiorucci, contaminazione da Escherichia coli

salame-fiorucci-milano-tuttacronaca

Alcune confezioni di salame affettato Milano prodotto da Fiorucci, come riporta Il Fatto Alimentare, è stato ritirato e richiamato in 4 paesi europei tra cui l’Italia una settimana fa, per una contaminazione da Escherichia coli Vtec. Questo batterio due anni fa provocò la morte di 50 persone e quasi 500 ricoveri in Germania, ma Fiorucci non ha ancora avvisato, sempre secondo il Fatto Alimentare, i consumatori come in questi casi prevede la legge.

Spettacolo nell’aria: oggi a Venezia il tradizionale Volo dell’Angelo

volo-colombina-tuttacronacaSono giunti in 130mila oggi a Venezia per festeggiare l’apertura del Carnevale con il tradizionale Volo dell’Angelo. Un’affluenza record, che però ha tenuto impegnate le forze dell’ordine con la Polizia Municipale costretta prima a deviare l’arrivo delle auto verso i parcheggi del Tronchetto, dopo che in pochi minuti sono stati esauriti i posti macchina nei garage di Piazzale Roma, e poi a introdurre i sensi unici per “governare” il traffico dei pedoni nelle calli dell’area marciana. In genere simili situazioni si verificano negli ultimi giorni del Carnevale, ma oggi era difficile resistere al sole e alle temperature primaverili registrate nella città lagunare. “L’Angelo” quest’anno è stato impersonato dalla 22enne studentessa universitaria Julia Nasi che, avvolta nei colori cangianti dell’abito disegnato da Stefano Nicolao e realizzato con tessuti di Rubelli, ha compiuto il rituale mozzafiato della discesa dagli 80 metri d’altezza del Campanile di San Marco fino al palco del Gran Teatro, in mezzo alla piazza. Julia ha poi raccontato: “Sono felice. Spero che questa discesa abbia divertito veneziani e turisti e che ora si apra una splendida edizione del Carnevale. Paura? No assolutamente, io non ho paura di nulla. E poi credetemi – ha raccontato Julia, affiancata all’arrivo da mamma e papà – quando ero in volo mi sembrava d’essere sostenuta dal basso, dall’entusiasmo della gente. Voglio anche dire che sono molto contenta che siano venute tutte le Marie dell’anno scorso a guardarmi e a fare il tifo per me”.

Addio a Bertuzzo, un mito dell’Atalanta anni ’70!

morto-uno-dei-miti-dellatalanta-ezio-gol-bertuzzo-aveva-61-anni_tuttacronaca

Addio a Ezio-gol. Un mito dell’Atalanta anni ’70, ex attaccante che è deceduto oggi a Torino, sua città natale, stroncato a 61 anni da un male incurabile. Ezio Bertuzzo era un uomo che era stato capace di entrare nei cuori dei tifosi che lo ricorderanno sempre per i suoi baffi e i calzini calati sulle caviglie. Disputò con l’Atalanta il campionato di serie B nel 1976/77, la serie A nel 1977/78 da ottobre (era stato ceduto al Cesena ma ci fu una sollevazione popolare e venne ripreso) e con i nerazzurri è rimasto anche nelle quattro annate successive, una in A, due in B e l’ultima, nel 1981/82, in serie C1. Nella sua carriera firmò 33 gol in 150 partite in nerazzurro con il record di 13 reti nel campionato di serie B 1976/1977.

Rifiuti nel Parco del Vesuvio… il video di denuncia

parco-vesuvio-tuttacronaca

L’allarme è stato lanciato dal comitato ‘Liberiamoci dal male’ che insieme a una troupe del Tg3 Regionale ha realizzato un video agghiacciante. Le immagini mostrano il degrado e del Parco del Vesuvio tra pile di pneumatici, guaine d’asfalto e rifiuti ingombranti, accatastati vicino alle case. Qui spesso ci portano anche al pascolo le pecore che quindi brucano erba inquinata e avvelenata. Il comitato ‘Liberiamoci dal male’ nato a novembre chiede che ”L’intera zona – dicono – va tutelata dallo sversamento abusivo”.

Derby della Mole: la Juve vince ma è polemica

juve-toro-tuttacronacaOrario inusuale per il Derby della Mole disputato alle 18.30 allo Juventus Stadium. I bianconeri di Conte sono reduci dal’impegno di Europa League e ora vogliono proseguire nella loro corsa in campionato mantenendo la supremazia positiva nelle stracittadine. E’ dal 1995, infatti, che in casa juventina il Toro non riesce a trovare la vittoria: quel lontano 9 aprile vinse con un 2-1 firmato dalla doppietta di Rizzitelli. Masiello, infortunatosi durante il riscaldamento, non sarà della partita. Al suo posto Ventura si vede costretto a schierare Pasquale. La Juventus scende invece in campo con la formazione tipo, assente il solo Chiellini, rimpiazzato nella difesa a tre di Conte da Caceres. I bianconeri, dopo un buon avvio dei granata e riusciti finalmente a fare possesso di palla, sbloccano il risultato al 30′: traversone dalla sinistra di Asamoah che Tevez raccoglie al limite dell’area, si sposta la sfera sul destro e calcia all’angolino non lasciando scampo all’incolpevole Padelli. 1-0! Termina con il vantaggio bianconero il primo tempo del derby piemontese, con gli uomini di Conte meritatamente sopra di una rete. Oltre a Tevez, anche Pirlo e Pogba sono stati più volte vicino al gol.

Non arrivano altre reti nella ripresa, con la Juve che sembra meno vivace e il Torino che non riesce a ricucire lo svantaggio. Ma quest’ultimo ha tutte le ragioni per uscire infuriato da questo derby: non è stato infatti assegnato un rigore ai granata dopo uno sgambetto di Pirlo ai danni di El Kaddouri.

Interrotto il risveglio di Schumi?

schumi_tuttacronaca

Tante e a volte confuse le notizie sull’effettivo stato di salute di Michael Schumacher che sta tenendo con il fiato sospeso i tifosi e non di tutto il mondo. L’ultima indiscrezione verrebbe dal sito tedesco Bid.de che rilancia una notizia pubblicata su Focus Online secondo la quale il processo di risveglio del campione di Formula 1 non è progredito, anzi sarebbe stato temporaneamente interrotto per complicanze sconosciute. Le ultime notizie ufficiali erano state rilasciate alla fine di gennaio e la manager del campione  Sabine Kehm aveva dichiarato: “Lo stato di coma di Michael Schumacher è in fase di riduzione per consentire l’inizio del processo di risveglio. I sedativi somministrati a Michael sono da pochi giorni in diminuzione, ma il processo potrebbe durare a lungo”. Ma quindi anche le dichiarazioni rilasciate da Massa pochi giorni fa sarebbero inesatte? L’indiscrezione di Focus non è corretta? Intanto c’è chi continua a sperare in una buona notizia.

Cala il sipario su Sochi: l’Italia 22/a nel medagliere

sochi-chiusura-tuttacronacaSi è svolta oggi la cerimonia di chiusura delle Olimpiadi Invernali di Sochi, con gli atleti delle 88 nazioni in gara che hanno sfilato al ‘Fisht Stadium’. Il Tricolore è stato sorretto da Arianna Fontana, che in quest’edizione ha emozionato vincendo un argento e due bronzi nello short track. Non sono mancati momenti d’ironia nel corso della cerimonia, con i 700 danzatori impegnati nella coreografia dei cinque cerchi olimpici che, ricordando l’inghippo alla cerimonia d’apertura, hanno ritardato nel ricreare il quinto. Al termine di queste Olimpiadi la Russia ha ottenuto il primo posto nel madagliere con 33 medaglie complessive di cui 13 d’oro. A seguire Norvegia e Canada, rispettivamente con 26 e 25 medaglie. Quarti gli Stati Uniti che hanno conquistato 28 medaglie, ma solo 9 ori, uno in meno del Canada e due in meno della Norvegia. Non è andata oltre il 22esimo posto l’Italia con otto medaglie: due argenti e sei bronzi, ma nessun oro. Al riguardo, “Sono soddisfatto, ma non mi accontento” ha commentato il presidente del Coni, Giovanni Malagò. “Ho detto che avremmo fatto meglio di Vancouver e ci siamo riusciti, anche se c’è dispiacere per la mancanza della medaglia d’oro che non è stata vinta per tanti motivi. In Corea – ha aggiunto Malagò guardando già al futuro – l’Italia dovrà raccogliere fra le 10 e le 13 medaglie, possibilmente 3-4 d’oro. E’ questo che valiamo”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’ultima Balotellata? Calci e pugni a un fotografo

balotellata-tuttacronaca-balotelli

Balotelli e i suoi scatti d’ira, sul campo, ma spesso anche fuori dal terreno di gioco, tanto da aver coniato un nuovo termine: “balotellata”. Sembra che ieri sera l’attaccante del Milan Mario Balotelli è stato protagonista dell’ennesima lite – che secondo alcuni testimoni sarebbe poi sfociata in calci e pugni ai danni di un fotografo nei pressi del ‘Covino’, nota discoteca di Santa Margherita Ligure.Balotelli indisponibile per la partita Samp-Milan, aveva deciso di andare in Liguria per assistere a una partita del Bogliasco, squadra dove gioca suo fratello Enoch Barwuah poi la sera è andato a cena con la fidanzata Fanny e alcuni amici. Qui avrebbe avuto da ridire con un paparazzo che voleva fotografarlo nonostante il giocatore avesse detto di no. Poi si e’ recato in discoteca dove ha ritrovato lo stesso fotografo che avrebbe ripreso a fotografarlo. Da qui il battibecco che, secondo alcuni testimoni, sarebbe stato accompagnato da insulti e calci. Il fotografo ha chiamato i carabinieri che si sono recati in discoteca e hanno identificato sia Balotelli sia il fotografo. I carabinieri intervenuti sul posto hanno identificato Balotelli e il fotografo.

Sciopero degli Ultras? Momenti decisivi prima del derby!

I-tifosi-bianconeri-sotto-la-sede-della-Juventus-tuttacronaca

Tifare o non tifare? Alla vigilia molti ultras della Juve si sono posti il quesito e sembrano esser spaccati. Solo una parte della Curva Sud fa il tifo durante il derby, il resto ha deciso di rimanere in silenzio proseguendo la protesta iniziata contro il Trabzonspor in Europa League. I motivi dello “sciopero” sono legati ad alcune diffide ricevute dagli ultras. Intanto sugli spalti è apparso anche uno striscione: “Il calcio è di chi lo ama: non c’è calcio senza ultras” nella parte superiore della Sud. Non è l’atmosfera solita della stracittadina.

#lastradagiusta, la gaffe social di Alfano: usa lo slogan di Sel su Twitter!

#lastradagiusta-tuttacronacaAngelino Alfano, appena riconfermato ministro degli Interni dal neo premier Matteo Renzi, è incappato in una gaffe che su Twitter non poteva certo passare inosservata. Ha infatti cinguettato utilizzando l’hashtag #lastradagiusta, utilizzato recentemente da Sinistra Ecologia e Libertà e lanciato al recente Congresso Nazionale svoltosi a Riccione. Morale… per molti utenti il leader di Ncd è già diventato “il compagno Angelino”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Scomparsi a Roma due calciatori della Nazionale congolese

calciatori-scomparsi-tuttacronacaLa Nazionale di calcio Under 20 della Repubblica del Congo è in ritiro a Roma, dove alloggia al Mancini Park Hotel, in zona Eur. Tra gli altri giocatori, anche un 16enne e un 17enne che ieri, dopo essere usciti per un giro in città, non sono rientrati in albergo. I responsabili della Federazione congolese hanno provveduto ad avvisare la polizia. Da quanto ricostruito, sembra che i due calgiatori, che fino a qualche giorno fa partecipavano con la squadra al Torneo di Viareggio, abbiano preso accordi via Faceboook con una persona che avrebbe loro garantito, dietro compenso, la fuga per non rientrare in patria. In Congo, al momento,  si stanno verificando scontri etnici e con gruppi paramilitari che hanno provocato diversi morti. A ricoprire l’incarico di selezionatore del Centro nazionale di formazione di giovani calciatori della Repubblica del Congo è proprio un allenatore italiano, Paolo Berrettini, in passato già allenatore della nazionale del Senegal.

Attenti alle creme per bambini: sono tossiche!

creme-antiarrossamento-tuttacronaca
E’ stata un’inchiesta condotta dal settimanale “Il salvagente” a portare in primo piano un vecchio problema di cui si parla sempre troppo poco: molte creme anti-arrossamento per bambini contengono il phenoxyethanolo, un conservante, utilizzato spesso in ambito cosmetico perché ha un’azione antimicrobica e inoltre combatte il proliferare di muffe e lieviti. Purtroppo  il phenoxyethanolo sembrerebbe avere effetti tossici sulla riproduzione e lo sviluppo. L’uso costante di queste creme sui bambini, ma anche le salviettine e creme protettive contro l’arrossamento da pannolino conterebbero questo conservante che quindi ci troviamo ad assumere sin dall’infanzia.

Lo scorso novembre l’Agenzia nazionale francese per la sicurezza dei medicinali e dei prodotti sanitari (Ansm) ha invitato a non usare il phenoxyethanolo nei prodotti dedicati alla cosmesi del bambino e di ridurre la sua concentrazione dall’attuale 1% allo 0,4% in tutti gli altri cosmetici.

L’invito del settimanale “Il Salvagente” è di privilegiare paste protettive per il cambio dei pannolini, a base di prodotti naturali privi oltre che dello phenoxyethanolo, anche di parabeni e petrolati, sostanze di bassissima qualità ottenute dal petrolio e che sono diffusissime in questi cosmetici.

Ecco la lista pubblicata dal sito Cityrumors che elenca le creme che contengono phenoxyethanolo:

FISSAN Baby – Protezione e Natura
BABYGELLA – Pasta protettiva
AVÈNE Pediatril – Crema per il cambio
CHICCO – Pasta lenitiva
DERMOGELLA bébé – Baby Paste
FISSAN Baby – Pasta Alta Protezione
Le creme prese in esame in cui il il phenoxyethanolo è risultato assente sono:
WELEDA – Baby crema protettiva alla calendula
PURIS Baby care – Pasta protettiva
PASTA HOFFMAN – Lenitiva antiarrossamento
NIVEA BABY – Pasta protettiva emolliente
MUSTELA
AVEENO Baby – Crema barriera
JOHNSON’S PEDIATRIC – Baby Pasta Protettiva
PENATEN – Pasta protettiva
A-DERMA – Eryase crema

Il cambio di posizione di Federica Mogherini, neo ministra degli Esteri

mogherini-renzi-tuttacronacaFederica Mogherini, attuale ministro degli Esteri che ha preso il posto di Emma Bonino che fa parte della corrente AreaDem del Pd, non sembra essere sempre stata una strenua sostenitrice dell’attuale premier Renzi. Poco più di un anno fa infatti twittava: “Renzi ha bisogno di studiare un bel po’ di politica estera, non arriva alla sufficienza temo #terzaelementare”. E ancora, scettica: “Parla un po’ troppo del passato, per essere l’uomo del futuro”, twittava scettica. Ancora, la neo ministra denunciava anche il “plagio” dello slogan che allora Renzi scelse per le primarie “Adesso”: “Renzi sceglie lo slogan che usò Franceschini alle primarie del 2009. Come inizio di rottamazione lascia un po’ a desiderare”. Non solo, in occasione del confronto tv tra i candidati alla segreteria twittava: “Da quel che ho visto, Bersani ragiona da presidente del Consiglio, Nichi Vendola affidabile, Renzi un po’ fuori fase”. Dopo un anno e poco più, l’8 dicembre 2013, Mogherini però sembra aver “cambiato verso” alle sue opinioni su colui che è diventato segretario del Partito democratico: “Mi fido di te, @MatteoRenzi”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Gialappa’s invitata nella Terra dei Fuochi…

gialappas-band-tuttacronaca

E’ stato il sindaco di Caserta Pio Del Gaudio che intervenendo nella polemica sollevata dall’ “ironia” della Gialappa’s sulla canzone di Rocco Hunt ha ufficialmente invitato il Trio a visitare la Terra dei Fuochi: “Penso che l’euforia sanremese – ha proseguito il primo cittadino – abbia lasciato spazio ad un bicchiere di troppo e la battutaccia è scappata colpendo nel vivo centinaia di persone; ma condanno allo stesso tempo l’eccessiva reazione di chi oggi minaccia questi professionisti addirittura di morte”.

Il sindaco ha poi continuato dicendo: “Spiace che la satira sempre gradita della Gialappa’s sia caduta nell’errore, o meglio orrore, di ironizzare su terre martoriate e vite dilaniate da mali incurabili”. Da Del Gaudio parte  quindi “l’invito ufficiale al Trio Gialappa’s, che ha segnato una svolta nella televisione italiana, a venire nella nostra città per affrontare insieme temi più o meno seri”. “Sono convinto che se loro regalassero una risata ai miei cittadini la questione sarebbe risolta”.

Lo scandalo ad Ancona per “Violata”, la statua contro la violenza alle donne

violata-ancona-tuttacronaca

“Violata”, l’opera in bronzo di Floriano Ippoliti, nonostante le polemiche e lo scandalo resterà al suo posto. Il Comune di Ancona nonostante l’indignazione partita già dall’anno socrso e protrattasi in questi mesi non intende rimuoverla. “Violata” installata circa un anno fa doveva essere un simbolo per la violenza contro le donne in realtà la statua di bronzo è uno stereotipo, a detta di alcuni, della donna che ostenta il suo corpo e lo mette in mostra. E’ stata giudicata quindi più un insulto alle donne che un simbolo contro la violenza che esse spesso subiscono da parte degli uomini. «La rimozione di Violata non è una nostra priorità», ha ribadito l’assessore alle pari opportunità, Emma Capogrossi, presentando un’iniziativa sulla violenza ai danni delle donne, prevista per martedì nel capoluogo dorico, una tra le 14 città italiane scelte da Intervita Onlus per presentare l’indagine nazionale sui costi della violenza contro le donne. «Confido nell’intelligenza dei cittadini, che sanno capire che esistono cose più importanti di una statua – aggiunge la Capogrossi, che tiene ad essere chiamata assessora -. Io e l’assessore Marasca abbiamo già espresso la nostra posizione in merito e si sta lavorando per capire quali interventi realizzare, ma la statua non è assolutamente una priorità. Stiamo dando delle risposte più concrete, come per esempio la creazione della rete cittadina anti violenza».  La statua quindi rimane al suo posto nonostante una petizione per chiederne la rimozione sia stata firmata da più associazioni d’Italia.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Renzi visto da Salvini…

renzi,salvini-tuttacronaca

Da ieri la Lega ha iniziato la sua opposizione al governo Renzi e soprattutto spinge sul tema dell’Europa e sull’uscita dall’euro in vista delle prossime Europee. Oggi Salvini, segretario federale della Lega Nord, torna ad attaccare il neopremier Matteo Renzi accusandolo di twittare troppo e poi aggiunge ” ma gli italiani non vivono su Facebook”.

Mezz’ora con Delrio e…. tremano i pensionati con i Bot!

graziano del rio-tuttacronaca

Tassare i Bot, cioè quei soldi che i cittadini prestano allo Stato per avere dei rendimenti e che ora invece saranno tassati. Non è meglio quindi prendere titoli di stato stranieri se il Paese in cui viviamo aumenta la tassazione sul prestito che gli facciamo? Ma il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Graziano Delrio dichiara:

«Se una signora anziana ha messo da parte 100mila euro in Bot non credo che se le togli 25 o 30 euro ne avrà problemi di salute. Vediamo».

Insomma i cittadini italiani non sono tutti uguali, chi ha risparmiato per una vita e ha investito in Bot sostenendo il proprio Paese ora viene considerato un ricco speculatore a cui aumentare le tasse? Ma il problema non sono i 20 o 30 euro, è il concetto alla base del ragionamento… E Naturalmente questa è solo la punta dell’iceberg… poi arriva l’Imu! Delrio anche qui ha le idee chiare «Io sono contrario personalmente a cambiare le regole ogni sei mesi, ma non decido io. L’Imu è stata una tassazione molto criticata ma a regime avrà una sua dignità. Manderemo milioni di dichiarazioni precompilate sulle tasse locali».

Poi c’è la patrimoniale? «Non la faremo – dice Delrio -. L’Imu fu una patrimoniale a tutti gli effetti, il governo Monti la introdusse perche Paese aveva bisogno di sistemare i conti». E i dipendenti statali: «Il tema non è tagliare la P.a., ma renderla più efficiente e amica. C’è moltissimo efficientamento da fare. Non credo che in questo momento questo Paese si possa permettere di licenziare». Così a In mezz’ora Graziano Delrio, che immagina «percorsi di conversione da un lavoro inutile a un lavoro utile».

L’Italicum è stato congelato come aveva chiesto Alfano? «No, non è congelato – dice Delrio -. Io ero presente alle consultazioni, ho sentito tutti i colloqui, dal partito più grande al più piccolo, ed a tutti è stata detta la stessa cosa; bisogna approvare la legge elettorale alla Camera» poi sulle tante polemiche scoppiate in questi giorni Delrio afferma «È giusto che giornali e corpi intermedi mantengano un atteggiamento di distanza dal governo che è assolutamente sano. Noi dobbiamo dimostrare con i fatti di essere all’altezza»e poi aggiunge «Se faremo male è giusto che ci critichino. Ma non siamo interessati da alleanze strutturali per sostenere il governo. Se faremo bene al Paese convinceremo gli industriali».

Il Chievo conquista tre punti importantissimi: 2-0 contro il Catania

chievo-catania-tuttacronacaAl Bentegodi in questa 25esima giornata va in scena la sfida salvezza tra Chievo e Catania con i siciliani che, reduci dalla bella vittoria con la Lazio, mostrano un rinnovato entusiasmo dopo il ritorno in panchina di Maran. Umore opposto per i veneti di Corini che, penultimi a meno uno dagli etnei e reduce da ben nove gare senza successi in cui sono stati raccolti soltanto tre punti, hanno un bisogno disperato di una boccata d’ossigeno. Al 36′ Frey calcia in area ma Alvarez respinge con il braccio e l’arbitro Orsato concede il rigore anche se il braccio di Alvarez era vicino al corpo. Thereau non si lascia comunque scappare l’opportunità e porta il Chievo in vantaggio. Nella prima frazione il match non ha comunque regalato grandi emozioni. Da segnalare l’espulsione di sardo direttamente dalla panchina per proteste. Al 23′ della ripresa il chievo trova il raddoppio su una punizione da centrocampo su cui svetta Rigoni che di testa riesce a beffare Andujar. 2-0! In casa il Chievo riesce nel sorpasso dei diretti avversari alla salvazza: tre punti importanti per gli uomini di Corini.

L’Udinese non va oltre il pareggio: 1-1 contro l’Atalanta

udinese-atalanta-tuttacronacaDopo un avvio di stagione caratterizzato da alti e bassi, l’Udinese sta mostrando la vecchia verve ritrovando il giusto passo, come mostrano i sette punti colti nelle ultime tre gare. I friulani del resto sono soliti crescere nel girone di ritorno e proveranno a confermarsi contro l’Atalanta. Da parte loro i bergamaschi sono reduci da una brutta sconfitta contro il Parma dai bergamaschi, decisi a ripartire subito. L’Atalanta si mostra subito pericolosa centrando un palo già al 6′ ma il vantaggio arriva al 24′: Brivio sfrutta al meglio un cross di esterno di Raimondi sul secondo palo, tocco a scavalcare Scuffet in uscita e bergamaschi avanti: 0-1! Nella prima frazione gli ospiti si portano meritatamente in vantaggio superando una brutta Udinese che viene fischiata dal proprio pubblico. Al 26′ del secondo tempo l’arbitro Di Bello concede il penality all’Udinese dopo che Stendardo ha atterrato Di Natale dopo la respinta di Consigli sul tiro di Lopez. Il capitano bianconero non sbaglia dal dischetto: 1-1! Resta questo il risultato definitivo dell’incontro,con gli ospiti che nella ripresa non hanno mai tirato in porta eccezion fatta per Cigarini a cinque minuti dalla fine. Gli uomini di Colantuono possono recriminare per i due pali colpiti e per il rigore dubbio assegnato ai padroni di casa.

Niente da fare per l’Inter: non va oltre l’1-1 contro il Cagliari

inter-cagliari-tuttacronacaL’Inter di Mazzarri arriva al Meazza in cerca di conferme: dopo un avvio di 2014 particolarmente stanto, infatti, è reduce da due vittorie e in cerca di certezze anche per raggiungere l’obiettivo di centrare la zona Europa. Obbligatorio, quindi, vincere contro il Cagliari. Da parte loro, i sardi non stanno vivendo un buon momento: sono tornati vicino alla zona retrocessione e arrivano da una sconfitta contro il Livorno. Per i sardi recupera Astori, in difesa c’è Dessena terzino destro. A centrocampo c’è Cossu in cabina di regia, a sorpresa, con Adryan probabile trequartista dietro Pinilla e Ibarbo di punta. Al 39′ fallo di mani di Juan Jesus in area su tiro di Ibarbo: l’arbitro Russo concede il calcio di rigore al Cagliari. Da dischetto Pinilla non sbaglia: 0-1! Il primo tempo termina con un risultato che non ci si aspettava prima del fischio d’inizio ma nei primi 45′ l’Inter non è mai stato in grado di rendersi realmente pericoloso. Il pareggio dei nerazzurri arriva al 6′ della ripresa quando Nagatono fa partire un cross da sinistra, magistrale ponte di Icardi per l’accorrente Rolando che conclude a rete da due passi. 1-1! Il pareggio finale è meritato per il Cagliari che ha giocato contro un’Inter confusionaria che ha atteso troppo per il forcing per passare in vantaggio riuscendo a racimolare così solo 1 punto.

Il Milan dissipa i fantasmi della Champions: battuta la Samp per 2 a 0

sampdoria-milan-tuttacronacaIl Milan deve trovare nuova energia per lasciarsi alle spalle l’incontro con l’Atletico Madrid in Champions per concentrarsi su un campionato in cui nonon convincono. Servirà risalire la classifica se la squadra di Seedorf vuole assicurarsi l’Europa anche l’anno prossimo. Dal canto suo la Sampdoria è reduce da una sconfitta contro la Roma seconda in classifica, un passo falso che però non toglie nulla all’ottimo lavoro di mister Mihajlovic. Al 12′ Taarabt dimostra di essere stato un ottimo acquisto per i rossoneri: riceve un cross di Rami dalla destra e, liberissimo, conclude di testa a botta sicura ma trova l’opposizione di Da Costa. Il pallone torna sui piedi dell’ex Fulham che non ha difficoltà nel tap-in. 0-1! Bene il Milan nei primi 45′ mentre i padroni di casa, dopo un avvio aggressivo si sono rinchiusi in se stessi una volta passati in svantaggio.

Al 14′ del secondo tempo i rossoneri raddoppiano: cross di Taarabt dalla destra, Da Costa si scontra con Pazzini e il pallone finisce sulla testa di Rami che mette dentro. 0-2! La Sampdoria resta in 10 al 27′, quando viene espulso Maxi Lopez per doppia ammonizione. Al triplo fischio, il Milan si aggiudica tre punti importantissimi anche in vista dell’umore della squadra. Ottima prova di Taarabt che si è dimostrato, finora, un acquisto importante per i rossoneri.

Lo striscione polemico contro Thohir

foto-stadio-thohir-tuttacronaca
Messaggio polemico oggi in curva nord per Erick Thohir andato ad assistere alla partita dell’Inter contro il cagliari. A San Siro infatti si è alzato lo striscione con su scritto: “Tanti lavorano nell’Inter, quanti lavorano per l’Inter?” La protesta era rivolta a quei dirigenti del club, che secondo alcuni tifosi, non starebbero contribuendo al bene della squadra.

 

Piccoli Papi… a San Pietro!

piccolo-papa-tuttacronaca

Tempo di carnevale e sembra che quest’anno uno dei vestiti in voga a Roma, sia proprio quello da Papa. Un piccolo fedele in visita nella capitale abbia deciso di indossare le vesti di Francesco e si aggira insieme alla mamma sotto i portici.

Furto a casa di Cicciolina, rubati i video a luci rosse

ilona staller-furto-casa-tuttacronaca

Ilona Staller, in arte Cicciolina, ha scoperto 24 ore dopo che i ladri si erano introdotti nel suo garage, annesso all’abitazione che l’attrice porno ha alla Storta a Roma. I ladri, secondo la ricostruzione dei militari dell’Arma, hanno forzato la serranda del garage portando via un enorme quantità di materiale audio e video, praticamente tutto  l’archivio di Cicciolina che per anni è stata uno dei personaggi più famosi dell’hardcore e del porno. Non si esclude che questo materiale possa essere rivenduto sul mercato del vintage e degli appassionati del genere.

 

Kinder-svastiche mangiabili, domani a Milano per #ilpiugrandeartista

kinder-svastiche-mangiabili-tuttacronacaUn libro surreale e cinico come molti lo hanno definito, ma c’è anche chi pensa che quel dramma generato da Adolf Hitler sia ancora troppo tragico per poterci ridere sopra. Così Il più grande artista del mondo dopo Adolf Hitler, il nuovo libro di Massimiliano Parente per Mondadori, racconta l’autobiografia di Max Fontana (il cui nome è un incrocio tra Lucio Fontana e il titolo dell’orinatoio di Duchamp), un uomo i cui comportamenti sono talmente eccessivi e provocatori che suscitano indignazione, ma anche sconcerto per la banalità e la superficialità umana. Hitler per il protagonista del libro è un “vip” lo considera un personaggio famoso e la svastica diventa un ossessione tanto da fargli affermare  “Se dici che la svastica è bella succede un casino. Se dici che i campi di concentramento sono belli non ne parliamo. E cos’altro deve fare un artista se non far succedere un casino? E allora: Heil Hitler”.

Domani a Milano per la presentazione del libro saranno anche posizionati, come si vede dalla foto postata sui social dallo stesso scrittore Massimiliano Parente, ci saranno anche le Kinder – svastiche mangiabili.

Provocazione o cattivo gusto?

Il fratello del pizzaiolo suicidatosi a Napoli “la camorra tutela più dello Stato”

panificio-pizzeria-de-falco-tuttacronaca

Frasi dure quelle pronunciate da Arcangelo De Falco fratello di Eddy, il pizzaiolo suicidatosi alcuni giorni fa davanti alla sua abitazione a Pomigliano d’Arco (Napoli), dopo aver ricevuto un verbale di 2000 euro dall’ispettorato al lavoro, per la irregolare presenza della moglie nell’esercizio commerciale a Casalnuovo:

«La camorra gli avrebbe dato piu tempo per pagare. Il mio Stato, quello a cui pago le tasse, gli ha dato 24 ore. Devo pensare che la camorra tutela più dello Stato»

«Il presidente dell’ispettorato non ha avuto rispetto per mio fratello neanche quando lo stavamo seppellendo – afferma – poteva attendere 24 ore prima di dire che Eddy era un evasore. Ha sostenuto, in una intervista, che il verbale non era per la presenza di mia cognata, e che quest’ultima percepiva 10 euro al giorno. Ma dove sono queste cose nel verbale – chiede mostrando il documento – qui c’è anche l’ultimatum che hanno dato ad Eddy, 24 ore».  Arcangelo De Falco annuncia che domani sarà aperto un conto corrente per chi volesse aiutare la cognata ed i suoi tre nipoti: «Domani sapremo il numero e lo comunicheremo – spiega – perchè c’è tanta gente che chiama per le condoglianze. Ma ora c’è bisogno di un aiuto concreto, i tre figli di Eddy, di 14 anni la prima, e di 5 i secondi, hanno bisogno di mangiare, di studiare, di pagare le bollette. Mia cognata non può rischiare che le levino i figli dopo aver perso il marito. Chiunque può ci aiuti, anche solo lasciando un messaggio di solidarietà, che sia però continuo, e non si lasci morire mio fratello una seconda volta abbandonando i suoi bambini».

Bellucci a casa della D’Amico. Si parla di Buffon?

monica-bellucci-tuttacronaca-ilaria-d'amico

Domenica di campionato con la Juve che affronta il derby e deve cercare di non perdere punti importanti che potrebbero riportare i giallorossi in pole position. Ma gli occhi sono puntati su Buffon al centro della sua crisi matrimoniale e del gossip scoppiato nei giorni scorsi che lo vorrebbe al fianco di Ilaria D’amico, conduttrice e volto dello sport di Sky. Monica Bellucci, amica di lunga data di Ilaria D’amico, va a far visita nella’abitazione al centro di Milano, nel quadrilatero della moda, alla coduttrice di Sky… si parlerà anche di Buffon?

Questo slideshow richiede JavaScript.

I panda cinesi arrivano in belgio, li accoglie il primo ministro

panda-belgio-tuttacronaca
Hao Hao e Xing Hui, sono sbarcati all’aeroporto di Bruxelles e sono stati accolti direttamente dal primo ministro belga Elio Di Rupo che si è presentato all’incontro con un panda di peluche. I panda sono esemplari in via di estinzione e solo 16 giardini zoologici in tutto il mondo possono vantare di avere un panda, ma il loro numero è piuttosto ristretto anche allo stato selvatico dove si contano circa 2000 esemplari. Hao Hao e Xing Hui rimarranno in Belgio per 10 anni nel parco Pairi Daiza a Mons e dienteranno una delle attrazioni più richieste.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Mi si è ristretto il gatto: le posizioni acrobatiche dei felini!

gatti-tuttacronaca- acrobazie

Vere e proprie acrobazie dei felini che grazie al loro innato senso dello spazio riescono a riposare anche in una scarpa o dentro un bollitore. Ciò che è impossibile diventa una cuccia in cui accoccolarsi e poltrire tranquillamente. Questa è una gallery selezionata dai social con le posizioni più originali ed esilaranti:

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Crolla un masso su uno chalet, uccisi due bimbi

chalet-alpi-marittime-francesi-tuttacronaca

Tragico incidente nel villaggio Isola nelle Alpi marittime francesi dove  un enorme masso, intorno alle 4 di questa mattina, è caduto colpendo uno chalet in cui vivevano anche due bambini con le loro famiglie. Sono intervenuti una sessantina di vigili del fuoco che hanno cominciato a rimuovere le macerie.  Tre persone sono riuscite a liberarsi da sole, altre due sono state estratte dai soccorritori. I corpi dei due bambini,  di 7 e 10 anni,  sono stati ritrovati grazie ai cani intorno alle 8:00. Il distacco della roccia probabilmente è stato causato dalle forti piogge cadute nei giorni scorsi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il lunch match tra le acerrime rivali: Livorno – Verona 2-3!

livorno-verona-tuttacronacaIl lunch match della 25esima giornata di campionato si gioca in terra Toscana e vede in campo due squadre i cui tifosi sono da sempre acerrimi rivali sia dentro che fuori dallo stadio. I padroni di casa del Livorno si sono rigenerati dopo l’arrivo in panchina di Di Carlo e, grazie la vittoria di Cagliari, sono provvisoriamente usciti dalla zona retrocessione. I labronici sono obbligati a dare continuità di prestazioni e risultati per poter coltivare ancora il sogno europeo. Di Carlo schiera il classico 3-5-2 con Mesbah e Mbaye sugli esterni e il tandem Emeghara-Paulinho in avanti. Dall’altra parte, invece, Mandorlini sceglie Albertazzi in difesa a sinistra e Jankovic al posto di Juanito; Marquinho sostituirà lo squalificato Hallfredsson. Proprio i veneti passano in vantaggio al 33′ del primo tempo grazie a Jankovic che da sinistra mette dentro un pallone sul quale non interviene nessuno e che beffa Bardi. 0-1! Al 43′ arriva il raddoppio: Iturbe approfitta di un lancio dalle retrovie, allarga sulla destra per Toni, il quale la mette in mezzo all’area per Romulio che, tutto solo, controlla e supera Bardi. 0-2! L’Hellas non si accontenta e anche Toni vuole mettere la sua firma sull’incontro. Al 1′ di recupero il numero 9 viene servito in area da Iturbe e da due passi non sbaglia: 0-3! Meritato il netto vantaggio dell’Hellas al termine del primo tempo dopo aver dilagato all’Armando Picchi contro un Livorno mai pericoloso e che si è macchiato di diversi errori. Al 27′ della ripresa accade l’insperato per i tifosi livornesi: la partita viene riaperta da un incredibile uno-due dei padroni di casa nel giro di un minuto. Inizia Paulinho con un destro da fuori che batte Rafael. Subito dopo, Donadel perde palla a centrocampo, l’azione continua e Greco con un sinistro a giro da appena dentro l’area la mette nel sette. 2-3! Ha davvero del clamoroso la rimonta degli uomini di Di Carlo ma non basta: il Verona si aggiudica i tre punti raggiungendo temporaneamente l’Inter.

L’appello di Bersani al Pd: “Votare la fiducia a Renzi o ne va del partito”

bersani-renzi-tuttacronacaPier Luigi Bersani ha parlato all’Unità dimostrandosi sì critico riguardo lo strappo di Matteo Renzi ma anche pronto ad appoggiarlo invitando a “partecipare e fare di tutto perché l’impresa riesca.” L’ex segretario Pd spiega che tutto è “in capo alla responsabilità di Renzi. La modernità esalta la leadership, ma ci deve essere qualcosa di più di una squadra attorno al leader. C’è bisogno di una comunità che condivide, partecipa, collabora, costruisce”. Nel corso della prima intervista dopo la sua operazione, Bersani afferma: “Quando sento qualcuno che ipotizza di non votare la fiducia penso che abbia perso la bussola. La fiducia si vota, altrimenti finisce il Pd. Poi bisogna tornare a pensare e a discutere, senza timore di dire la nostra, su cosa è utile che il governo Renzi faccia per l’Italia e su cosa dovranno fare i democratici da domani”. E ancora: “Dobbiamo sempre pensare al film di domani. Oggi stiamo preparando il futuro. E mi preoccupa questo distacco tra la società e le istituzioni democratiche. Temo che il distacco continui a crescere e nessuno di noi può illudersi che basti un po’ di populismo e di demagogia, magari in dosi contenute, per risolvere il problema”. E aggiunge: “Bisogna dire la verità al Paese, e non inseguire i pifferai sperando di batterli sul loro terreno. La politica non ritroverà se stessa nei particolari e nelle tattiche. È il senso, la direzione di marcia che le dà forza”. Parlando della propria salute, “se avessi potuto, ovviamente mi sarei evitato tutto questo. Ma, pur nella sventura, confesso di uscirne con un sentimento di soddisfazione. La persona vale sempre più di ciò che fa”, dichiara Bersani, secondo cui “anche la politica deve guarire”. “I test – aggiunge – dicono che la mia memoria è al 100%. Ma se avessi perso quel 5% che dico io, non mi sarebbe dispiaciuto”.

Allarme bomba alla sede del Pd di Bari, in corso ci sono le primarie

pacchi-bomba-pd-sede-tuttacronaca

Il pacco sospetto è stato trovato questa mattina davanti al circolo Pd Giannini di via Giustino Fortunato 2, a Bari, dove si svolgono le primarie del centrosinistra. Sul posto sono arrivati carabinieri, polizia e gli artificieri. Ad allertare le forze dell’ordine sono stati gli stessi responsabili del circolo, che non ospita comunque alcun seggio. L’area è stata transennata. Diverse le scritte sulle saracinesce, tra cui No Tav Libera e la firma “Claun Army Bari”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ucciso dalla crisi, corpo ritrovato un mese e mezzo dopo nel Po

imprenditore - crisi-suicidio-tuttacronaca

Ucciso dalla crisi economica e soprattutto dai motivi economici che hanno portato l’imprenditore piacentino Renzo Rasparini, 61 anni di Pontenure, nel Piacentino a togliersi la vita. Il corpo è stato rinvenuto del Po circa un mese e mezzo dopo la scomparsa. L’uomo,sposato con due figli, aveva una piccola azienda di impianti tecnici e aveva contratto molti debiti con le banche a causa del lavoro. Il 6 gennaio era uscito di casa e non aveva più fatto rientro. L’unica testimonianza era quella di un tassista che aveva riferito ai carabinieri di averlo portato una sera nella zona dell’argine di Po a Piacenza. Il corpo è stato notato il 21 febbraio da un pescatore vicino a Cremona.

S’inizia a pensare a Euro2016: ecco le squadre che affronteranno gli azzurri

azzurri-euro2016-tuttacronacaManca ancora qualche mese al fischio d’inizio dei Mondiali di Brasile 2014 ma già è tempo di pensare a Euro 2016. Proprio questa mattina si sono tenuti i sorteggi dei gruppi delle qualificazioni e il responso è che gli azzurri si troveranno ad affrontare, nel gruppo H, Croazia, Azerbaigian, Malta, Norvegia  e Bulgaria. Per assicurarsi l’accesso all’Europeo francese sarà necessario vincere il girone o classificarsi al secondo posto. Accederà anche la miglior terza mentre le altre otto squadre terze classificate disputeranno i playoff  per aggiudicarsi i restanti quattro posti liberi nella competizione contentale. Le Nazionali sono state divise in base al coefficiente Uefa e gli azzurri sono stati inserita in prima fascia.

Questi tutti i raggruppamenti eliminatori:

GIRONE A: Olanda; Kazakistan; Islanda; Lettonia; Turchia; Repubblica Ceca.
GIRONE B: Bosnia-Erzegovina; Andorra; Cipro; Galles; Israele; Belgio.
GIRONE C: Spagna; Lussemburgo; Repubblica Ex Jugoslava di Macedonia; Bielorussia; Slovacchia; Ucraina.
GIRONE D: Germania; Gibilterra; Georgia; Scozia; Polonia; Repubblica d’Irlanda.
GIRONE E: Inghilterra; San Marino; Lituania; Estonia; Slovenia; Svizzera.
GIRONE F: Grecia; Isole Faroe; Irlanda del Nord; Finlandia; Romania;
GIRONE G: Russia; Liechtenstein; Moldova; Montenegro; Austria;
GIRONE H: Italia; Malta; Azerbaigian; Bulgaria; Norvegia e Croazia.
GIRONE I: Portogallo; Albania; Armenia; Serbia;

Tragedia a Sabaudia crolla il soffitto in una discoteca

dj-musica-zona-pub-discoteca-latina-tuttacronaca

La notte scorsa a Sabaudia, nell’eslusivo hotel Oasi di Kufra, è crollato un soppalco installato nella discoteca. Sabato notte all’interno del locale erano presenti alcuni giocatori del Latina Calcio, squadra che attualmente milita in serie B. Minuti di panico soprattutto per le persone che sono state colpite dalle travi che all’improviso sono crollate al centro della pista. Ancora non è chiara la dinamica dell’incidente e se possa essere attribuito il crollo a qualche cliente che si è aggrappato pericolosamente alle travi e possa averne causato il crollo. Un ragazzo è ricoverato in gravi condizioni, mentre altre 10 persone sono state ferite lievemente.

La rivoluzione scolastica taglierà le pensioni? Scontro generazionale

stefania-giannini-ministro-dellistruzione-tuttacronaca

Lo si sapeva, ma ci si aspettava che la guerra generazionale fosse condotta dopo una attenta riflessione, invece il governo Renzi asfalta immediatamente i pensionati e mira dritto a scardinare i diritti acquisiti come gli scatti di anzianità dei professori. “Basta scatti” questa sarà la nuova bayyaglia che già dalle prime ore della sua investitura a ministro dell’Istruzione Stefania Giannini vuole portare avanti. Si punterà sul merito… ma come sarà rilevato questo merito? Si passerà a calcolare le attività extrascolastiche? Quindi una lezione preparata con attenzione che segue il programma ministeriale passerà in subordine a una visita al museo dove i ragazzi possono correre felici nel parco? Oppure si darà rilievo ai professori che usano la tecnologia nelle scuole all’avanguardia, mentre in periferia i professori non hanno i gessi per scrivere alla lavagna? Interrogativi che non sono nuovi, ma tornano di attualità anche alla luce delle parole della neoministro che in attesa della fiducia nei due rami del Parlamento già sentenzia”Un Paese che spende 265 miliardi in pensioni e solo 54 miliardi per scuola e ricerca – dice il neo ministro, segretaria di Scelta Civica – deve porsi qualche interrogativo”.  “Gli automatismi sono il frutto di un mancato coraggio politico del passato – dice Stefania Giannini -. Ma ovviamente sto parlando in modo generale, prescindendo da eventuali misure che ancora non ho neanche lontanamento concepito”.

Quindi non possiamo dire come secondo lei dovrebbe essere applicato il principio della valutazione meritocratica?

“C’è una terza parola fondamentale: autonomia – risponde il neo ministro dell’Istruzione -. La valutazione si collega all’autonimia e alla responsabilità di chi è autore del processo. Posso fare l’esempio delle università, che sono diventate responsabili di sé stesse da quando sono istituzioni con bilancio autonomo. Credo che anche nella scuola si debba introdurre questo concetto”.

Lei in passato ha detto che, a suo giudizio, nelle università andrebbero aboliti i concorsi.

«Ora però sono ministro e posso solo dire che questo capitolo va certamente rivisitato».

Ma qual è l’alternativa al concorso pubblico? L’assunzione per chiamata diretta

«No, non funzionerebbe in un sistema come quello italiano ed europeo».

E allora?

«E allora autonomia e responsabilità. Le università dovrebbero poter adottare il loro sistema valutativo, e rispondere del prodotto finale, dei risultati conseguiti».

E come si misurano i risultati raggiunti da un’università?

«Si possono seguire gli esempi di altri paesi che hanno fatto scelte politicamente diverse dalle nostre, più proiettate verso il futuro».

Quali paesi?

«Per esempio la Gran Bretagna. Dove sono passati da una valutazione dei risultati puramente quantitativa a una valutazione anche qualitativa».  

Il sistema inglese di valutazione è complesso e articolato. Le valutazioni dei professori avvengono durante l’arco della loro carriera e comportano una serie di controlli e verifiche date da corsi di aggiornamento e tecniche di insegnamento che vengono modificate in base alla scuola in cui insegnano. Chi può poi con assoluta sicurezza affermare che un professore con un ottimo curriculum sia il migliore per trasferire le sue nozioni ai ragazzi? Si può sapere molto, essere enciclopedie viventi ed essere totalmente incapaci di insegnare… pura demagogia e populismo o solo voglia di rivalsa contro i pensionati destinati a pagare gli sbagli di una classe politica incapace? Rottamare gli anziani per dare possibilità ai giovani? Questa è l’Italia dream?

I marò saranno processati secondo le leggi indiane: lo dice il ministro della Difesa

latorre-girone-tuttacronacaNessun cedimento da parte del governo per quel che riguarda il processo dei due marò italiani. Lo spiega il ministro della Difesa indiano A.K. Antony: ”Stiamo andando avanti su questa vicenda in base alle leggi indiane“. Ha poi sottolineato che “non c’è spazio per compromessi” e non “faremo marcia indietro”: “saranno processati con le leggi del nostro Paese”. L’affermazione del ministro, originario proprio del Kerala, lo Stato dov’è avvenuto l’incidente, arriva in risposta a un giornalista che chiedeva se il governo stesse ammorbidendo la sua posizione dopo che il ministero della Giustizia aveva sposato l’opinione del ministero degli Esteri sulla inapplicabilità della legge per la repressione della pirateria (Sua Act). Anthony ha poi sostenuto che, comunque, la decisione riguarda i ministeri dell’Interno e degli Esteri. Lunedì pomeriggio il procuratore indiano G.E. Vahanvati dovrebbe presentare alla Corte Suprema la soluzione trovata dal governo per processare i due Fucilieri di Marina.

La bufala del bimbo che attraversa da solo il deserto!

marwan-tuttacronaca

Era diventata virale la foto di Marwan, bimbo di 4 anni che attraversava da solo il deserto, al confine tra la Siria e la Giordania, aiutato da alcuni membri dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (UNHCR). Ma in realtà il bambino non era solo. La sua famiglia era poco più avanti e lui cercava di raggiungerla. La foto era stata twittata da @And_Harper, ovvero Andrew Harper, rappresentante dell’UNHCR per la Giordania, che monitorava il passaggio dei migranti e  che specificava nel testo che il bimbo era “provvisoriamente solo”.

tweetIn realtà poi la notizia ha fatto il giro del mondo riportando la solitudine di un bimbo di soli 4 anni costretto ad affrontare un lungo viaggio a piedi e anche alcuni esperti della situazione siriana come Domenico Quirico, ex prigioniero in quelle terre devastate dalla guerra civile, era stato tratto in inganno e scriveva sulla Stampa:

«Un bimbo perduto nel deserto giordano, ai confini con la Siria in fiamme, che cammina con la ostinazione degli innocenti alla ricerca della sua famiglia smarrita. Questa storia di profughi ha un lieto fine: una squadra delle Nazioni Unite che lo incontra, per caso, e lo salva. E i genitori che, alla fine, lo stringeranno tra le braccia»

Il Corriere della Sera invece scriveva che il bambino “avrebbe attraversato il deserto da solo dopo aver perso la famiglia”. Anche il sito di Al Arabiya, l’emittente degli Emirati Arabi Uniti, ha pubblicato la foto sul suo sito scrivendo che Marwan aveva passato il confine per “cercare la sua famiglia”, sfuggita alla guerra civile che prosegue in Siria, con i miliziani delle opposizioni che combattono contro l’esercito del regime del presidente Bashar al Assad.

Il messaggio di Harper è stato però equivocato ed è stato lui poi a pubblicare un’altra foto in cui si vedeva il bimbo insieme ad un gruppo di migranti, in cui erano presenti anche i genitori. Il caos si è generato solo perché le famiglie arrivano a gruppi e non sempre è facile poi distinguere i vari membri. Decine di persone si accalcano e spesso i bimbi arrivano poco dopo affaticati dalla lunga marcia. Marwan ci ha impiegato solo 10 minuti a ritrovare la sua famiglia.

Capitale umano: quanto reddito produce ogni italiano?

capitale-umano-tuttacronacaL’Istat ha diffuso, per la prima volta, ”informazioni sperimentali circa il valore monetario attribuibile allo stock del capitale umano”, cioè la capacità di generare reddito. Per quel che riguarda il nostro Paese, ”Il capitale umano di ciascun italiano equivarrebbe a circa 342mila euro”. La cifra fa riferimento al 2008 e riguarda le attività di mercato. Ancora, l’Istat spiega che il valore dello stock totale di capitale umano è di circa 13.475 miliardi di euro, che trasformato in termini pro-capite si arriva, appunto, a poco più di 340 mila euro. Ancora, nel rapporto si legge: “Forti appaiono le differenze di genere nella dotazione di capitale umano: il 66 per cento dello stock complessivo si concentra nella componente maschile, per la quale il capitale umano pro capite è pari a 453 mila euro contro i 231 mila euro delle donne”. L’Istituto di statistica rivela inoltre che ”La stima monetaria calcolata a livello nazionale per lo stock di capitale umano dà una misura sperimentale dell’entità di questa dotazione di capitale rispetto alla ricchezza prodotta nel Paese”. Ecco che nel 2008 lo stock di capitale umano risulta pari a oltre otto volte e mezzo il valore del Pil dello stesso anno. L’Istat ha effettuato i calcoli considerando il valore attuale del reddito da lavoro lungo il ciclo di vita previsto senza scordare i possibili cambiamenti della retribuzione, la possibilità di acquisire ulteriore istruzione, i modelli differenziali di partecipazione alla forza lavoro e la mortalità. I modelli di calcolo dell’Istituto, quindi, tengono conto della formazione, delle condizioni del mercato del lavoro e delle tendenze demografiche. Fin qui le stime relative alle sole attività market, ovvero quelle che vengono vendute sul mercato. Ma l’Istituto non si è limitato a questo estendendo la stima alle attività fuori mercato, quantificandone il valore, sempre con riferimento al 2008 e alle persone tra i 15 e i 64 anni, in circa 16 mila miliardi di euro, pari a 10,2 volte il Pil, di cui oltre 6.100 relativi alla produzione familiare, traducibile con ‘lavoro casalingo’ (cure familiari, abitazione, eccetera), e 9.900 con riferimento all’uso del tempo libero (vita sociale, hobby, attività sportive). Il capitale umano che un italiano tipo impiega in queste attività equivarrebbe a circa 407 mila euro. L’Istat nel presentare il lavoro spiega come sia il risultato delle attività di ricerca sul tema della misurazione del capitale umano ”conseguenti alla partecipazione dell’Istituto alla creazione di un Consorzio internazionale in ambito Ocse”.

Salvo per miracolo! Crolla il cornicione a Roma e sfiora un bimbo

nuovo-miracolo-ai-prati-fiscali-tuttacronaca

Poteva essere una tragedia invece un bambino è salvo per miracolo dopo il crollo di un cornicione da un palazzo Enasarco che si è staccato nella notte di sabato 22 febbraio in zona Prati Fiscali. E’ il secondo crollo a distanza di appena una settimana e avviene sempre nella stessa zona e al centro vi è ancora un palazzo dell’Enasarco. Indignati molti condomini, soprattutto coloro che da anni denunciano la necessità di una manutenzione costante di questi edifici. Il bambino stava uscendo di casa e solo per una fortunata fatalità si è trovato a pochi passi dal crollo, bastava davvero che uscisse poco dopo e sarebbe stato travolto dal cornicione. Roma Today ha documentato l’intervento dei vigili del fuoco intervenuti poi a mettere in sicurezza lo stabile.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Ritrovato il corpo del geometra scomparso… Suicidio?

ìgeometra-antonio-falbo-tuttacronaca

Potrebbe trattarsi di suicidio ma è un’ipotesi ancora da confermare quella formulata dagli inquirenti dopo il ritrovamento del corpo di Antonio Falbo, geometra 37enne scomparso dal comune di San Marco Argentano, nel Cosentino, nella giornata di martedì.  Il cadavere è stato ritrovato questa mattina nella montagna di Fagnano Castello. Dopo la scomparsa il suo cellulare suonava a vuoto e aveva poi agganciato un ponte radio fisso. Per giorni i carabinieri e la protezione civile con i suoi volontari avevano setacciato la zona e questa mattina è avvenuta la macabra scoperta.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

Avenues2

Just another WordPress.com weblog

Chef and Dog

In the Kitchen with Cara and Abner

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

Stacy Alexander

Arte California

max lucien

il linguaggio della passione

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: