“Il vostro tempo è limitato, perciò non sprecatelo …

vivere

… vivendo la vita di qualcun altro. Non rimanete intrappolati nei dogmi, che vi porteranno a vivere secondo il pensiero di altre persone. Non lasciate che il rumore delle opinioni altrui zittisca la vostra voce interiore. E, ancora più importante, abbiate il coraggio di seguire il vostro cuore e la vostra intuizione: loro vi guideranno in qualche modo nel conoscere cosa veramente vorrete diventare. Tutto il resto è secondario.”
-Steve Jobs-

Annunci

Uno sguardo a… crumble di mele.

La ricetta la trovi QUI!

crumble-mele-verdi

Documentario su Steve Jobs

Steve Jobs a Stanford University

Ashton Kutcher è Steve Jobs in… jOBS di Joshua Michael Stern

Gente di Palo Alto… Steve Jobs

steve-jobs-tuttacronaca

Uno sguardo a Palo Alto… la casa, l’interno

steve-jobs-house-tuttacronaca

Uno sguardo a Palo Alto… la casa, esterno!

steve jobs-house-tuttacronaca

Uno sguardo a… PALO ALTO, California.

los-altos-garage-steve-jobs-tuttacronaca

Folla a Benevento ai funerali del carabiniere morto… “Tiziano, sei un eroe!”

carabiniere-ucciso-maddaloni-funerale-tiziano-della-ratta-ed-di-sant-agata-de-goti-tuttacronaca

Folla e cori ”Tiziano, sei un eroe” nel Duomo di Sant’Agata dei Goti (Benevento) ai funerali dell’ appuntato dei carabinieri Tiziano Della Ratta, ucciso il 27 aprile durante un tentativo di rapina in una gioielleria di Maddaloni (Caserta). Presenti i ministri della Difesa Mario Mauro, delle Politiche agricole Nunzia De Girolamo ed il comandante dell’ Arma, Leonardo Gallitelli. Il rito e’ stato celebrato dall’ Ordinario Militare Mons. Vincenzo Pelvi.

Terremoto nel Pollino… magnitudo 2.6

terremoto-pollino-tuttacribaca

Una scossa di terremoto di magnitudo 2.6 si è verificata nel pomeriggio nella zona del Pollino al confine tra le province di Cosenza e Potenza. Il sisma, che è stato registrato dalla Rete sismica nazionale dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, è avvenuto ad una profondità di 8,6 chilometri tra i comuni cosentini di Laino Borgo, Laino Castello e quello potentino di Rotonda. Non si segnalano danni a persone o cose.

Le pubblicità razziste contro l’Italia su cui l’Europa tace

pubblicità-svezia-italia-tuttacronaca

Bambini in lacrime perché costretti ad andare in Italia d’estate. Così un parco divertimenti svedese cerca di farsi pubblicità.  I manifesti sotto accusa ritraggono bambini in lacrime, gli slogan chiariscono il motivo di cotanta disperazione: i poveri bimbi “rischiano” di venire strappati dalla loro amata Svezia per trascorrere le vacanze in “postacci” come Maiorca, Creta e Italia… Casualmente tutti stati del sud d’Europa. Un razzismo che viene sopratutto propagandato alle nuove generazioni, per “educarli all’odio” da grandi.

E l’Europa non interviene…

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il Primo Maggio si trasforma in guerriglia a Napoli!

primo-maggio-napoli-bagnoli-tuttacronaca

Quello che doveva essere una festa si è trasformata in una guerriglia che al centro della protesta ha visto il degrado e l’inquinamento di Bagnoli. Concerto sospeso e transenne divelte da ragazzi che si sono uniti in un grido di dolore per la loro terra troppe volte stuprata e abusata solo per interessi personali e di clan. Sul posto agenti antisommossa si sono posizionati fra i manifestanti e il palco dove era in corso il concerto.

Bastard and Poor’$: ora il rating lo decidono i lavoratori!

bastard & poor'$

Chi non ha mai desiderato “dare i voti” alla propria azienda? Ora è possibile: è arrivato il sito che “valuta l’affidabilità di un’azienda o del servizio pubblico attraverso l’esperienza del lavoratore tramite una scala da A+ a F”. Ovvero da A, “in osservazione” passando per B, “preoccupante”, C “pessimo”, D “declassato” e F, ovvero “sciopero”. Ma la principale attrattiva dell'”ultimo arrivato” in rete, è la possibilità di raccontare la propria storia lavorativa tramite un semplice forum. E’ online Bastard and Poor’$, ovvero la piattaforma in cui puoi dare un rating all’azienda in cui lavori in forma anonima. Come recita la home page, infatti, se “Il tuo lavoro ti fa schifo? Racconta la tua storia e contribuisci a cambiare la realtà”. Se fino ad ora i lavoratori sono stati giudicati, criticati e monitorari, ora è giunto il momento del riscatto. Il sito, che vuole essere una sorta di Wikileaks per dipendenti, si definisce il “Trip Advisor dei posti di lavoro”, nonchè la “prima agenzia di rating dei lavoratori sul lavoro”. Ovviamente Bastard and Poor’$ si avvale anche di Facebook e Twitter, per permettere a tutte le persone stanche che si parli “che si parli di tutto, tranne che del lavoro che fanno, che sono costretti a fare o che non riescono a trovare. Che si facciano i conti su tutto, tranne che sul salario che gli finisce in tasca e sui profitti che i padroni continuano a fare sulla nostra pelle” di far sentire la propria voce… senza incorrere nelle ire dei “piani alti”. I fondatori spiegano che l’idea è di offrire un luogo dove denunciare la condizione di precarietà e di casta, per “individuare e screditare i responsabili della nostra condizione di precarietà. Centinaia e migliaia di storie di precarietà si trasformano in un giudizio che le aziende pubbliche, private, le cooperative e le multinazionali saranno costrette ad ascoltare”. Non un semplice sfogo personale però, ma un modo per raccontare la propria esperienza e metterla a disposizione degli altri, per far arrivare il giudizio dei lavoratori “anche alle orecchie di chi nel prossimo futuro o anche domani dovrà piegarsi allo sfruttamento”.

B&S'$

I dubbi della Camusso sul Concertone e i cori contro il Cav.

camusso-tuttacronaca

“E’ un evento datato, nel senso non politico del termine, ma nel senso che l’anno prossimo compie 25 anni”. Lo ha detto la leader della Cgil, Susanna Camusso, nel backstage del Concertone di piazza San Giovanni a Roma, precisando che questo non sarà l’ultima edizione dell’evento. “Dobbiamo discutere se è l’unica forma che vogliamo usare per parlare con tante persone”, ha aggiunto.

Accusa la Camusso un sistema vecchio, che non riesce neppure nel concertone del Primo Maggio a essere innovativo. Un format che si ripete uguale a se stesso (con la sola variante degli artisti che si esibiscono) in modo stanco. Si respira aria di già visto e già sentito, e purtroppo il grigiore della crisi sembra aver attenagliato anche il palco del 1° maggio. Restano i cori contro Berlusconi, soprattutto quando a cantare sono i gruppi emergenti. Una protesta contro un sistema che ha strappato barbaramente i sogni a milioni di giovani italiani e che sta per abbattersi anche sulle nuove generazioni. E’ quindi tutto da rivedere e da rimodulare… Sarà davvero il momento del cambiamento o è l’ennesima illusione?

Elio e le storie tese pentiti del primo maggio! VIDEO.

elio e le storie tese-tuttacronaca

Elio e le storie tese si scusano con Taranto… impegnati a Roma nel Concertone classico non hanno potuto prender parte a quello alternativo… che sembra invece essere molto più interessante. Pentiti  Civas, Elio, Faso e Meyer hanno giustificato l’assenza a Taranto perché la richiesta dell’organizzazione del contro-concertone è arrivata per seconda. A seguire Elio mima un attacco cardiaco e mentre Civas improvvisa un interevento con defribillatore i componenti del gruppo giocano sul doppio senso “Taranto – Libera”. La notizia arriverà in tempi record a Taranto?

 

Rapita la zia di Zapata, il giocatore del Milan.

cristian-zapata-tuttacronaca

Limbania Zapata, zia del giocatore del Milan Cristian Zapata, è stata rapita in Colombia da un gruppo di uomini armati: lo rendono noto le autorità locali. La donna si trovava nel paese di Padilla, nella regione del Cauca, in un’area rurale, hanno precisato le autorità, ricordando che per il momento non c’è alcuna traccia o indizio su chi siano i responsabili del rapimento.

Quando il ponte è… un peso piuma!

ponte palloni

Olivier Grossetête ha progettato il Pont de Singe nel giardino giapponese del Tatton Park in occasione della Biennale ispirata al tema del volo. E questo ponte, sorretto da tre palloncini ad elio, sembra proprio attendere di portare qualcuno al cielo. La struttura è una follia di progettazione e ingegneria, un ponte piuma progettato per la contemplazione piuttosto che per la sua funzione. Il design leggero e fragile è uno spettacolo che spinge a scatenare la fantasia e richiama la potenza dei sogni ad occhi aperti e la loro capacità di trasformare la realtà: dove ti faresti trasportare?

Questo slideshow richiede JavaScript.

E’ morto Fabri Fibra, lo annuncia Mentana… ed è panico in internet

fabri-fibra-morto-mentana-tuttacronaca

“Fabri Fibra morto in un incidente” così recita il Twitter di Mentana… ed è panico in strada e su twitter. I fans si lasciano andare ai commenti più assurdi e in breve tempo la notizia diventa un trend. Interviene Mentana con la secca smentita: “ho lasciato incustodito il smartphone e qualcuno ha pensato che fosse divertente, adesso lo sistemo”… passano pochi minuti e twitta di averlo sistemato (per le feste?)

Quando si smetterà di far morire i vip e soprattutto gli utenti quando smetteranno di crederci?

 

Arriva in Italia il manuale d’amore… esplicito!

make love-tuttacronaca

“Make Love” ovvero il manuale tedesco sull’amore che ha già venduto oltre 200mila copie in Germania ed è stato adottato come libro di testo. Ora arriva in Italia edito da  L’Ippocampo edizioni  ed è già scoppiata la polemica. Il libro, scritto da una sessuologa, Ann-Marlene Henning, e da una giornalista freelance, Tina Bremer-Olszewski, ha un linguaggio sobrio, ma racconta il sesso senza tabù corredandolo anche di immagini di coppie eterosessuali e omosessuali realizzate dalla coreana Heji Shin. Il libro, pensato per gli adolescenti, parte dal presupposto che, vivendo nell’epoca in cui siamo pur se bombardati dalla pornografia, di sesso ne sappiamo davvero troppo poco.

Così attraverso una serie di esercizi, da fare in compagnia o da soli, gli adolescenti hanno la possibilità di conoscerdi e intraprendere il viaggio nella propria sessualità. Il percorso è dettagliatissimo e inizia da come baciare e su come gestire la prima volta.

Il libro contiene anche spiegazioni sui diversi orientamenti sessuali, dall’omosessualità, alla bisessualità, all’eterosessualità, per approdare poi alla transessualità e al travestimento.

Tocca il problema delle malattie a trasmissione sessuale in particolare Aids/hiv, epatite b, herpes genitale, papillomavirus, sifilide, gonorrea e sulle tipologie di anticoncezionali ormonali e a barriera, come il preservativo maschile e femminile. Quest’ultimo, il Femidom, è “l’unico contraccettivo che protegge dalle malattie a trasmissione sessuale nei rapporti se l’uomo non vuole usare il condom”.

All’interno del volume si trovano anche indicazioni per i rapporti orali e l’utilizzo di sex toy.  Si parla poi di fetiscismo, di urofilia, del Bdms e delle lenzuola in vinile perfette per le orgie a base di olio. 

Naturalmente non mancano indirizzi web ad associazioni che trattano la sessualità e  che si offrono come centri specializzati per le malattie genitali o problemi di ginecologia.

Naturalmente il libro in Italia ha subito profonde critiche ancor prima di trovar posto sugli scaffali delle librerie.

3 arresti legati agli attentati di Boston!

arresti maratona boston-tuttacronaca

La polizia di Boston ha arrestato altre tre persone sospette, nell’ambito delle indagini sulle bombe alla maratona che il 15 aprile ha provocato tre morti e 260 feriti. La Cnn è, che ha fornito le prime informazioni, ha parlato di tre studenti, due dei quali compagni di college di Dzhokhar Tsarnaev, di origine kazaca, il terzo cittadino americano, fermati con l’accusa di falsa testimonianza e ostruzionismo al corso della giustizia, compiute successivamente alle esplosioni e non sarebbero legati alla preparazione della strage. La Cnn ha anche mostroa una foto di due giovani, che potrebbero essere tra i fermati, con tratti somatici orientali, a fianco di Dzhokhar, a Time Square di New York, risalente all’anno scorso.  Intanto arriva la rassicurazione degli inquirenti: sembra non vi siano elementi per pensare che ci siano pericoli per la sicurezza pubblica.

Bimbo di 5 anni spara alla sorellina di 2… Usa 2.0

fucile-bambino-uccide-sorella-usa-tuttacronaca

E’ aberrante come l’uomo abbia perso l’istinto di sopravvivenza in nome del dio denaro. Un bambino americano di 5 anni ha sparato oggi alla sorellina di 2 con un fucile calibro 22 progettato specificatamente per i bambini e che gli era stato regalato l’anno scorso. Come si può progettare un fucile per bambini? Come si può permettere al proprio figlio di 5 anni di sparare abitualmente? Cosa insegniamo alle nuove generazioni? L’odio? La rabbia? La violenza?

Perché trasmettiamo ai nostri figli le nostre insoddisfazioni? Perché insegniamo a uccidere? Perché abbiamo paura dell’amore e lo sostituiamo con un suono di distruzione? Siamo davvero pronti per l’autodistruzione?

 

Il ministro Bray… “beccato e bloccato” sul treno!

bray-treno

Massimo Bray, neo ministro dei Beni culturali e del turismo, aveva intenzione di trascorrere il 1 maggio visitando gli scavi archeologici di Pompei ma è incappato nel peggior incubo dei pendolari: l’arresto del treno prima dell’arrivo. Bray ha comunicato subito l’accaduto via twitter: “La circumvesuviana purtroppo si è fermato all’altezza di Torre del Greco. Arriveremo a Pompei grazie a un passaggio”. Ma un ministro che viaggia sui mezzi pubblici è davvero uno scoop, tanto che una passeggera gli ha scattato una foto con il suo telefonino e non era neanche certa potesse essere lui. A sua volta ha postato la foto e Bray ha tenuto a rassicurare la sua “compagna di sventura” comfermandole la sua presenza sul treno e aggiornandola sulla musica che stava ascoltando, Asaf Avidan. Considerata l’illustre presenza, la direzione della Circumvesuviana ha subito inciato un messaggio: “Ci scusiamo con il ministro e con i viaggiatori – afferma la direzione – ma il danneggiamento di alcuni treni ad opera di teppisti, unito all’afflusso straordinario di viaggiatori per la giornata festiva ed il bel tempo – ha avuto ripercussioni sulla rete”. Bray è comunque riuscito a raggiungere Pompei ed è stato accompagnato dal direttore degli Scavi archeologici Grete Stefani in una visita alla Casa dei Vettii, Domus romana del primo secolo avanti Cristo, è attualmente chiusa per restauri.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il primo maggio francese di Letta… e il “matrimonio” con Hollande

letta-hollande-tuttacronaca

Un colloquio che va oltre i tempi stabiliti, un’intesa che si affina parola dopo parola in un confronto fra due leader politici che vivono gli stessi problemi anche se con modalità diverse. Due paesi succubi di una Germania onnipotente che vuole dettare le sue leggi per garantire il welfare, vero fiore all’occhiello della politica tedesca, a costo di affondare gli altri paesi.

Ma qualche km più giù, a Parigi, Hollande “sposa” Letta. Sposa quell’idea di allontanarsi dal grigiore dell’austerity tedesca, di riconquistare la crescita con l’investimento e di rilanciare l’economia non con i criteri ragionieristici ma con un’apertura e una visione a livello internazionale.

“Al consiglio europeo di Giugno dovremo dare segnali per sostenere la crescita – dice il presidente francese Francois Hollande  – L’Europa ha l’obbligo di fare il massimo per la crescita e per il lavoro, soprattutto per i giovani. E’ necessario raggiungere l’orizzonte dell’equilibrio dei conti pubblici senza tralasciare gli sforzi per la crescita.”

“In una fase straordinaria come quella che stiamo vivendo, è necessaria meno rigidità” sui contratti a termine. Così il Premier italiano annuncia, nel corso di una conferenza stampa a Parigi insieme al presidente francese Francois Holland, la riforma Fornero. Maggiore flessibilità che significa anche maggiore precarietà? Quindi creare nuovi posti di lavoro che sicuramente miglioreranno il tasso di disoccupazione Istat, ma non la vita dei cittadini. La flessibilità in Italia è stata sempre sinonimo di ingiustizia sociale, tra chi aveva un contratto a tempo indeterminato e chi doveva fare i conti con un contratto a termine. Si ricomincia con i Co.co.pro?

Pur comprendendo il momento di difficoltà appare evidente che Letta sta cercando stratagemmi efficaci che possano nel breve periodo fa migliorare gli indici di occupazione, mentre agisce anche su questioni di politica europea “la prima condizione, per favorire il lavoro in Europa è il livello dei tassi di interesse per le imprese: per questo vogliamo che l’unione bancaria sia fatta al più presto, non dobbiamo perdere tempo”.

Gli fa eco Hollade che propone un’Europa che sia il motore del mondo e non un continente schiacciato tra l’Asia e l’America.

Sarà questa alleanza a cambiare le sorti dell’Europa o tutto il lavoro di Letta sprofonderà sotto il primo capriccio di Berlusconi?

berlusconi-tuttacronaca

Intanto da Parigi Letta a ribadito il concetto sull’Imu: “subito la sospensione della rata di giugno e poi insieme ridiscutere le modalita’ del superamento di questa tassa”.  Basterà al Cavaliere?

Sisma alle Eolie.

sisma-eolie-terremoto-tuttacronaca

Una scossa sismica al largo delle isole Eolie, di magnitudo 2.5; è stata avvertita soprattutto dagli abitanti di Filicudi. L’Ingv di Roma l’ha registrata 40 minuti dopo mezzanotte. L’epicentro è stato in mare, vicino l’isola di Filicudi a una profondità di 10 chilometri. Non si registrano danni.

Sì ai diritti, no ai ricatti. Al 1° maggio di Taranto, c’è anche Germano

SIAIDIRITTI

Nei momenti di crisi ci sono pochi autori che riescono a parlare anche a chi è, a volte, comprensibilmente, obnubilato, dalla rabbia che scaturisce da un’ingiustizia sociale da troppo tempo reiterata a causa di una classe politica inetta e corrotta. Uno di questi autori è Gramsci:

“Quando discuti con un avversario, prova a metterti nei suoi panni. Lo comprenderai meglio e forse finirai con l’accorgerti che ha un po’, o molto, di ragione. Ho seguito per qualche tempo questo consiglio dei saggi. Ma i panni dei miei avversari erano così sudici che ho concluso: è meglio essere ingiusto qualche volta che provare di nuovo questo schifo che fa svenire”.

Così su La7 Elio Germano con  ”Odio gli indifferenti”, ha portato un messaggio all’interno di PiazzaPulita per cercare un dialogo che non sia per forza quello dell’odio o della “guerra violenta”, ma una riflessione tra chi si è e chi si deve combattere.  Il “tour di sensibilizzazione” di Elio Germano continua oggi nel Concerto (alternativo) del 1 Maggio a Taranto, organizzato dall’attore Michele Riondino il cui incasso verrà devoluto alle famiglie dell’Ilva. Insieme all’attore romano ci saranno Fiorella Mannoia, Francesco Baccini, The Niro e molti altri artisti.

Scontri a Istanbul… il 1° Maggio diventa May Day.

istanbul-scontri-manifestanti-primo-maggio-tuttacronaca

Scontri tra disoccupati e polizia, insulti ai sindaci, clima di tensione. In Italia la Festa del Lavoro sembra portare con sè il peso della rabbia e dell’ingiustizia di chi è vittima della disoccupazione. Ma la protesta che si sostituisce alla Festa non è un male solo italiano. Da Berlino ad Atene, da Manila all’India passando per Turchia, Francia e Pakistan sono centinaia le manifestazioni che chiedono meno ingiustizia e più lavoro.  Gli scontri più gravi si registrano a Istanbul, dove le forze dell’ordine hanno dovuto arginare la marcia in piazza Taksim con gas lacrimogeni per placare le proteste. Nello scontro sono state lanciate  pietre, molotov e petardi. Al momento si registrano 20 arresti, quattro feriti (due poliziotti e due giornalisti). La folla stava cercando di raggiungere piazza Taksim, la piazza principale della città, per ricordare come in quel luogo nel  1977 vennero trucidati decine di manifestanti che stavano protestando nel giorno del Primo Maggio. Una mossa politica, guidata da coloro che poi presero il comando della nazione con un colpo di stato che avvenne nel 1980.

Nessuna pietà per Letta… bocciato dalla stampa tedesca

letta_merkel-austerity-tuttacronaca

I tedeschi non perdonano:

LETTA = BERLUSCONI

Sono i quotidiani più conservatori, quelli vicini ad Angela Merkel a condannare il neo Premier Enrico Letta che sta cercando una difficile trattativa per spostare l’Europa dalla politica perdente dell’austerity alla crescita. Come si demolisce un Capo del Consiglio dei Ministri? Naturalmente paragonandolo a Berlusconi, il Darth Vader europeo colpevole di tutti i mali mondiali!

Enrico Letta viene subito bocciato dalla grande stampa tedesca, in particolar modo dai quotidiani conservatori più vicini ad Angela Merkel. Il corso anti austerità del nuovo governo italiano non piace a nord delle Alpi, e il nuovo presidente del Consiglio viene subito classificato come un altro leader del nostro paese, alla Berlusconi, che non ha intenzione di risparmiare.

Die Welt, ha usato il cannone per descrivere Letta, definito come un altro italiano che non vuole risparmiare. L’ottusità tedesca è un fattore genetico e una volta intrapresa una strada sono incapaci di guardare il mondo con occhi nuovi. Terrorizzati dal cambiamento, i tedeschi sono sempre stati coerenti con le loro idee: ne è un esempio storico il Führer.

Letta incassa aggettivi vecchio stampo come “populista” e “tecnico”… purtroppo non è facile per i tedeschi poter immaginare un’Europa competitiva che inizia a muovere i suoi passi nell’interesse anche degli altri paesi. E’ comprensibile come chi si è a lungo battuto per avere la supremazia nel vecchio continente voglia mantenere i propri privilegi e quindi i politici italiani che provano a colloquiare con la Germania si trovano a essere trattati come i cittadini italiani dai propri governi.

Una spirale di odio e di interessi personali che non vuole vedere oltre e che probabilmente imploderà prima o poi come è già avvenuto in Italia.

Non è facile quindi per la Cancelliera avere rapporti con il nostro paese essendo all’interno sostenuta da forze retrograde e stantie. In fondo l’Italia cosa può rappresentare per i tedeschi se non una “colonia” dove far passare le ferie al loro Primo Ministro?

Süddeutsche Zeitung, quotidiano di simpatie progressiste piuttosto critico nei confronti della Merkel, evidenzia come Letta abbia portato alla cancelleria il nuovo mainstream europeo: se prima il rigore era parola d’ordine nelle cancellerie continentali,ora il populismo anti austerity è il nuovo motto di molti esecutivi. Per attaccare la Merkel ci prendiamo dei populisti questo è il massimo a cui possiamo aspirare in Germania. Ma come sappiamo il giornale progressista tiene da sempre una posizione che si scontra con la linea della Germania della Merkel, che teme, sempre più spesso, di finire isolata a Bruxelles come accadde nel famoso vertice del giugno 2012, quando grazie all’alleanza tra Monti, Rajoy e Hollande passò la ricapitalizzazione diretta delle banche in crisi per via del del fondo salvaeuro Esm.

Ma l’analisi più attendibile resta quella del Wall Street Journal che evidenzia le imminenti elezioni della Germania che si terranno il 22 settembre 2013, è quindi improbabile che la Merkel cambi rotta dovendo essere rieletta dal suo elettorato che è ancora più intransigente rispetto a lei nei confronti di una politica di crescita.

Dovremo quindi abbassare nuovamente la testa e servire umilmente la Germania? Il problema di fondo è la fragilità del governo Letta. Come può avere la forza necessaria di imporsi il nostro Premier se Berlusconi già mette in dubbio la fiducia se non viene cancellata l’Imu?

Per ora, a Berlino, resta ancora una pagella in sospeso per Letta, la Merkel ha infatti detto: “L’Italia ha già preso la strada giusta”. Ma le distanze, dalla Germania, restano: “Crescita e consolidamento sono due facce della stessa medaglia”. Quindi nonostante le dichiarazioni ottimistiche di Letta nel dopo incontro con la Cancelliera, il clima che si respira è sempre lo stesso “italiani state attenti che la Germania vi giudica ed è pronta a condannarvi”.

Se magari i tedeschi si ricordassero di come è avvenuta l’unificazione e di chi pagò i costi magari sarebbero più prudenti nel puntare il dito contro le altre nazioni e in particolare contro l’Italia. Come ha ricordato il Corriere della Sera nell’agosto 2012 “Accadde infatti che, per contenere la grande immissione di nuova moneta, la Bundesbank adottò tassi altissimi, attorno al 10% nel 1993, scongiurando così l’inflazione. Risultato? In quella economia pre-euro, retta dal meccanismo dello Sme, i rialzi dei tassi decisi a Francoforte si riverberarono quasi automaticamente sulle altre monete, traducendosi in recessione per molte economie. L’allora rettore della Bocconi, Mario Monti, davanti alla Commissione Bilancio e Tesoro, diceva: “Il 1992 è stato per la Ceeun anno di disavanzi pubblici elevati, anche a causa della riunificazione tedesca”. E fu così che nel settembre nero, 1993, con una spesa pubblica senza freni, un deficit alle stelle e un debito sul 120% l’Italia fu costretta con la sterlina ad uscire dallo Sme.”

 

E’ attentato? Mistero sul boeing 747 precipitato in Afghanistan.

boeing-747-video-youtube-tuttacronaca

E’ mistero sul  boeing 747 americano precipitato in maniera inspiegabile in Afghanistan.

Il filmato choc, registrato attraverso una video camera posta su di un’automobile, mostra gli ultimi attimi del velivolo appena decollato dalla base di Bagram, che lentamente si schianta al suolo, finendo distrutto in una spaventosa palla di fuoco.

Subito le autorità statunitensi hanno denunciato il fatto, chiarendo che “non si tratta di un incidente”. Secondo alcune fonti, i talebani avrebbero rivendicato l’attentato, ma la Nato ha subito smentito questa informazione. Un portavoce della National Air Cargo della Florida ha fatto sapere che nessuno dei sette membri dell’equipaggio è riuscito a salvarsi.

Illusioni della P.A.: i 40 miliardi alle imprese non arriveranno in tempi brevi

soldi-fabbrica-tuttacronaca

Per chi credeva che il calvario fosse finito, la doccia fredda è arrivata come una mannaia.

Ieri, 30 aprile, giorno entro il  quale circa 22 mila enti pubblici, di cui 10 mila importanti, dovevano registrarsi nella piattaforma telematica allestita presso la Ragioneria dello Stato dalla Consip, si è verificato invece uno stallo. La registrazione non è avvenuta ed è scattata la denuncia di Rete Imprese Italia – la superconfederazione imprenditoriale che riunisce commercianti e artigiani – “Il decreto legge sui pagamenti dei debiti scaduti della Pubblica Amministrazione, mostra fin da subito la debolezza di un impianto normativo basato su farraginosi adempimenti burocratici, fallendo nel suo primo obiettivo. Sul portale online del ministero dell’Economia, ad oggi, la maggior parte delle amministrazioni non ha ancora avviato la registrazione”.

 Ma se Rete Imprese Italia tuona, c’è anche la Ragioneria che minimizza e fa sapere che solo una piccola percentuale degli enti tenuti a iscriversi avrebbe mancato all’appuntamento informatico, che avverrà comunque nei prossimi giorni.

 Ma se anche questo adempimento verrà rispettato da tutte le amministrazioni nei prossimi giorni sarà solo il primo passo di una lunga e farraginosa procedura burocratica: tra il primo giugno e il 15 settembre, sempre attraverso la piattaforma elettronica, le amministrazioni che si sono registrate presentino l’elenco completo dei loro debiti “certi, liquidi ed esigibili” maturati fino al 31 dicembre 2012, con la specifica dei dati dei vari creditori. Solo all’indomani di questa “confessione”, si procederà alla liquidazione dei crediti fino a impiegare i 40 miliardi di euro che verranno raccolti dal governo emettendo nuovi titoli di Stato. Quaranta miliardi sugli oltre 90 stimati, forse 120 secondo molti, e addirittura 150 secondo altri.

Sembra quindi che le imprese abbiano tutto il tempo di collassare definitivamente in attesa di quei soldi… e poi parliamo di ripresa e di occupazione che non si riesce a trovare una procedura snella nell’adempimento dei debiti della P.A. con le imprese?

Subacqueo disperso vicino Matera

barnabà-tuttacroanca

E’ ricercato da ieri sera Pasquale Barnabà, il trentasettenne, che nella giornata di ieri era uscito per una battuta di pesca in apnea nelle acqua antistanti Amendolara. I vigili del fuoco di Cosenza stanno perlustrando l’area, ma al momento è stato rinvenuto solo il suo gommone.

1 Maggio 2013, aggiornamento: ritrovato dai sommozzatori  il corpo senza vita di Pasquale Barnabà.

Ottavio Missoni è grave… scompenso cardiaco.

ottavio-missoni-tuttacronaca

E’ in prognosi riservata all’ospedale di Circolo di Varese a causa di uno scompenso cardiaco e di insufficienza respiratoria. E’ arrivato all’ospedale martedì dopo che aveva avuto un malore nella sua villa a Sumirago, in provincia di Varese, vicino allo stabilimento della griffe.

“Tutto il paese è con la famiglia Missoni, speriamo che Ottavio si riprenda presto”, ha detto il sindaco di Sumirago, Mauro Croci. “Domani cercherò di contattare l’azienda e alcune persone vicine alla famiglia per esprimere il nostro affetto in questo momento difficile”, ha proseguito. La nota casa di moda aveva già subito un duro colpo quando il  4 gennaio a Los Roques, in Venezuela, era scomparso il figlio Vittorio, mentre viaggiava su una aereo da turismo.

Aggiornamento 21.20: Nel pomeriggio Ottavio Missoni torna a casa, dimesso dall’ospedale dopo il malore di martedì.

“L’asso pigliatutto!” ovvero Angelino Alfano.

alfano-asso-tuttacronaca

Il Pd è in guerra d’identità e di poltrone, il Pdl è in lotta contro Alfano. Questa la sintesi del governo di larghe intese di Letta al servizio del Popolo… della Libertà.

La prima a scagliarsi contro Angelino è stata proprio la Santanchè, che delusa per non avere neppure un “ministero di serie B” ha attaccato immediatamente il numero 2 del suo partito. Alfano è segretario del Pdl, è ministro ed è vicepremier, troppe cariche per il braccio destro del Cavaliere. Sembra l’avatar di Berlusconi comandato da una playstation nelle mani del “Grande” B.

alfano-avatar-tuttacronaca

Ma sembra che la moglie di Sallusti ancora per poco rimarrà senza una poltrona, perchè sembra essere già stata riservatale quella di vice presidente della Camera dopo le dimissioni di Maurizio Lupi, passato al governo delle Infrastrutture.

Ci sarà poi da combattere tra  Enrico Costa e Jole Santelli alla Giustizia, ma anche tra Micaela Biancofiore e Anna Grazia Calabria per lo Sviluppo Economico. Poi si fa largo  Mariella Bocciardo, cognata di Berlusconi, prima moglie di Paolo da piazzare in qualche dicastero, forse in quello della Cultura ora sotto l’occhio attento del dalemiano “re della taranta” Bray.

Da ieri c’è il via vai di parlamentari che chiedono a gran voce un incarico tra cui  la Brambilla che vuole ottenere una delega al Turismo, ma la poltrona sarebbe già stata occupata da Bernabò Bocca, leader di Federalberghi. Nel partito poi si è proposto di fare un gioco di poltrone e dirottare gli ex ministri del governo Berlusconi alle presidenze delle Commissioni che spettano al partito di via dell’Umiltà, ma la decisione finale non è stata ancora presa.

Ma si scalpita anche nelle file del Pd. Già si pensa a una quarantina di componenti per gli incarichi di governo da sottosegretari. In pole  Paola De Micheli, lettiana di ferro, allo Sviluppo economico e all’Interno Emanuele Fiano, responsabile sicurezza del Pd. Ma si parla anche di Lapo Pistelli, anche lui uomo del premier,  agli Esteri e Marianna Madia, ex veltroniana, al Lavoro. Poi andrà trovato un incarico a Guglielmo Epifani probabile che si scelga di collocarlo all’Economia come viceministro, così che poi la bersaniana Roberta Agostini possa andare alle Comunicazioni e il renziano Matteo Richetti ai Beni culturali. Si fa il nome di Ermete Realacci all’Ambiente e Antonello Giacomelli, franceschiniano, alla Coesione territoriale, mentre bisognerà individuare un ministero economico per  Massimiliano Manfredi, che ieri ha chiesto a Letta più spazio per il Sud nel team di governo.

Questo è il clima, stantio e da prima repubblica, che si respira nei corridoi del potere… proprio un bell’inizio di legislatura per un governo di servizio!

Emma Bonino… dirige gli applausi!

biglietto-bonino

Mentre il neo premier Enrico Letta teneva il suo discorso d’insediamento alle Camere, Emma Bonino, seduta al suo fianco in quanto nominata ministro degli Esteri, “dirigeva gli applausi” o, per meglio dire, indicava ai nuovi colleghi come comportarsi. Nel biglietto, che prima è passato tra le mani di Angelino Alfano per poi continuare a scorre tra le mani dei vari ministri, la Bonino aveva vergato: “Posto che siamo tutti ‘Enrico’, non ci si applaude. Secondo me”. Messaggio ricevuto, considerato che tutti hanno “obbedito” evitando di applaudire insieme all’emiciclo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La vigilessa e l’abito da sposa: ancora guai per Gloria Ibatici!

Gloria Ibatici-permesso matrimoniale

Una denuncia per truffa ai danni dello Stato, tanto è costata la licenza matrimoniale a Gloria Ibatici, vigilessa in provincia di Reggio Emilia. La donna ha usufruito dei venti giorni che è possibile richiedere ed ha festeggiato con gli amici: abito e fiori d’arancio, il tutto documentato con fotografie, solo che il matrimonio non ha avuto luogo nè in Comune nè in chiesa. il suo difensore, però, sembra non sapere nulla della licenza: “C’è un provvedimento disciplinare avviato alla Municipale in cui lavora  – spiega il legale – ma non ci è stato notificato nessun avviso di garanzia. Si è trattato di un matrimonio americano, senza effetti civili”. Che le nozze non fossero ritenute legali lo si è scoperto mentre erano in corso accertamenti nell’ambito di un’operazione antidroga in cui la Ibatici sarebbe coinvolta con il “marito”, Antonino Laisa, e in seguito alla quale, a febbraio, le è stata notificata la misura di custodia agli arresti domiciliari, con l’accusa di spaccio. L’indagine era stata portata avanti dai carabinieri di Castelnovo Monti e la coppia era stata sottoposta agli interrogatori di garanzia del giudice Giovanni Ghini. Entrambi erano assistiti dai rispettivi legali, Domenico Noris Bucchi ed Enrico Della Capanna. “La mia assistita – ha detto Bucchi – ha collaborato, anche se ci siamo riservati circa la richiesta di modifica delle attuali misure cautelari”. Stesso discorso vale anche per il marito, “che ha negato quasi tutte le accuse mossegli – ha commentato Della Capanna – e soprattutto il coinvolgimento della moglie in questa vicenda. L’unico pasaggio confermato è quello che concerne l’acquisto di mezzo grammo di droga per un amico in due diverse circostanze, quando si è recato dal suo pusher per comprare cocaina per sè”. L’indagine aveva fatto scalpore, oltre che per la presenza di una vigilessa tra gli indagati, perchè tra gli stessi figuravano anche i figli del sindaco di Viano Giorgio Bedeschi. La coppia era stata coinvolta da un’altra coppia, quella formata dalla cugina della Ibatici, Silvia Cassinadri, e dal suo compagno Nabil Mazouz, pure loro ai domiciliari. Stesso provvedimento anche per Nestore Franzoni, arrestato in flagranza poiché trovato con alcuni grammi di droga. Secondo l’impianto accusatorio, lo stupefacente che veniva smistato dalle due coppie su Baiso, Castellarano e paesi limitrofi proveniva da tale Younes Zouhir, residente a Sassuolo e già in carcere per scontare un’altra pena.
E’ stato durante gli accertamenti su questo caso che è venuto alla luce che la coppia, che tutti definivano marito e moglie, in realtà non lo era legalmente.

Veracruz Messico e l’hotel ecosostenibile… l’alternativa c’è!

las-habitaciones-hotel-azucar-tuttacronaca

Semplicità e ritorno alla natura con tanto di libreria all’aperto. Sono 20 i bungalow dotati di terrazzo privato e amaca che sorgono vicino a spiagge incontaminate. Luogo ideale per la meditazione e il relax per recuperare energie. La sera l’illuminazione è a lume di candela.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Da vittime a carnefici così si trasformano i disoccupati. Buon 1° maggio

concerto primo maggio-2013-disoccupazione-tuttacronaca

La Presidente della Camera Laura Boldrini non ha dubbi “L’emergenza lavoro” fa sì che “la vittima diventi carnefice, come purtroppo e’ successo nei giorni scorsi davanti a Palazzo Chigi” e auspica che “risposte tempestive all’emergenza delle emergenze”.

Che valore ha oggi la festa dei lavoratori?

In un clima di crescente disoccupazione che colpisce principalmente giovani e donne, ma che non risparmia neppure i 50enni ricorre il 1° maggio. Una festa che nel 2013 suona quasi macabra… sembra quasi essere diventata la “festa” dei disoccupati, peccato che non ci sia nulla da festeggiare. Così a Torino piovono uova sul corteo pd e insulti al sindaco Fassino, mentre a Perugia sfilano i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, Camusso, Bonanni e Angeletti in ricordo di un “dramma del lavoro”: l’omicidio di due impiegate della Regione uccise da un imprenditore che, poi, si è suicidato.

Si spezza, così, il cordone ombelicale che da sempre teneva uniti sindacati e lavoratori. L’accordo Pd-Pdl sembra aver creato una voragine fra istituzioni e popolazione, soprattutto nei militanti del centrosinistra che non vedono il governo Letta come un esecutivo per dare risposte, ma come l’ennesimo tentativo di curare interessi particolari… sopratutto quelli del Cavaliere. I lavoratori si sentono orfani di quel primo maggio che in alcune città verrà celebrato insieme agli “storici nemici” di Confindustria, in una sorta di “minestrone” che suggella ancor di più una politica di  compromessi. I disoccupati, nel giorno della festa del lavoro, si sentono emarginati.

E’ un primo maggio storico, potrebbe essere l’ultimo da vivere con risentimento e odio… potrebbe essere una speranza per il futuro, potrebbe essere un auspicio per la ripresa… ma poi pesano ancora le parole del neo ministro agli Esteri Emma Bonino: “L’Italia non può rinegoziare il 2,9%”. Moriamo sull’austerity, che fra l’altro deriva da una teoria con conti matematici errati?

E allora perchè sognare un Primo Maggio propositivo se i primi che remano contro a una politica di crescita sono coloro che dovrebbero favorirla?

Arrestato il secondo aggressore di Lucia Annibali

lucia annibali-tuttacronaca

Sono tutti nelle mani della polizia i tre uomini che hanno concorso a sfregiare con l’acido, il 16 aprile scorso, l’avvocatessa di Urbina, Lucia Annibali. Il mandante, l’avvocato Luca Varani, è stato il primo ad essere fermato, lui che voleva vendicarsi e non accettava di essere stato lasciato dalla collega quando lei ha scoperto che era già fidanzato da anni e in attesa di un figlio. Se sabato erano scattate le manette ai polsi di uno dei due esecutori materiali, Altistin Precetaj, 28 anni, albanese di Scutari, questa mattina, poco dopo le 5, i carabinieri di Pesaro e Chieti sono riusciti ad arrestare anche il secondo, l’albanese 31enne Rubin Talaban. L’oumo, che si preparava a fuggire in Albania, si trovava a San Salvo Marina, nascosto in un’abitazione con due connazionali per i quali è scattata l’accusa di favoreggiamento e che sono stati arrestati a loro volta. Nell’alloggio i carabinieri, guidati dal comandante provinciale di Pesaro, col. Giuseppe Donnarumma, non hanno trovato armi ma una certa quantità di denaro.

Trema la terra al confine tra Pakistan e India

terremoto-sisma

E’ stata avvertita in tutta l’India settentrionale e in vaste zone del Pakistan la scossa di terremoto che ha avuto luogo questa mattina. Lo riferiscono le tv ad Islamabad e ne hanno parlato anche le reti all news a New Delhi. Il Servizio geologico degli Stati Uniti (Usgs) ha confermato la scossa di magnitudo 5,7 sulla scala Ritcher che ha avuto come epicentro la regione del Kashmir.

“Gli artisti devono soffrire, il risultato è migliore!”

soffrire

Lars Von Trier– (Il cinema come Dogma. Conversazioni con Stig Björkman, 1999)

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: