14enne in gravi condizioni dopo la caduta da una bici, partecipava a una gara!

ciclismo-14enne-grave-caduta-tuttacronaca

Ore di ansia per il ragazzo di 14 anni che oggi è caduto durante una gara ciclistica a San Bartolomeo al Mare, in provincia di Imperia. Il giovane è stato d’urgnza ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure dopo aver sbattuto la testa su una roccia durante una discesa su strada sterrata. Il casco sembra che non sia stato sufficiente ad attudire completamente il colpo e ora i medici sperano di salvargli la vita.

 

Annunci

Schiacciato dall’autobus mentre andava a scuola, morto 14enne

14enne-autobus-morto-tuttacronaca

Si sarebbe dovuto sedere su un banco di scuola il 14enne,residente a Rubiera, in provincia di Reggio Emilia, che questa mattina invece è stato investito da un autobus intorno alle 7.30 del mattino. L’impatto  è avvenuto sui viali di circonvallazione all’altezza di porta Santa Croce, nei pressi della fermata del bus che conduce al polo scolastico Makallè. Da una prima ricostruzione sembrerebbe che l’autista del mezzo snodato non si sarebbe immediatamente accorto dell’incidente a causa dell’alto volume delle voci  e del caos che  gli studenti presenti sul pullman stavano facendo, come ogni mattina. Ma questo ed altri dati sono ora al vaglio degli inquirenti che dovranno anche ricostruire l’esatta dinamica nella quale ha perso la vita il ragazzo.

2 euro e mezzo per il sesso nei bagni della scuola! Questo il post di una 14enne

ragazzina-tuttacronaca

Una ragazzina di 14 anni di Como che frequenta un’Istituto professionale ha inviato alcuni messaggi su Facebook per cercare di uscire probabilmente dalla sua emarginazione e dal suo momento di difficoltà. Sul post inviato ai suoi compagni di classe la 14enne scriveva: “Offro sesso a 2,5 euro nei bagni della scuola“. Naturalmente in breve tempo gli stessi compagni di scuola hanno creato una pagina Facebook in cui poi la ragazza è stata umiliata e schernita. Il caso è arrivato all’attenzione dei dirigenti dell’istituto, che hanno confermato il fatto, ma spiegato che i rapporti non sono mai stati consumati. La scuola si è attivata con assemblee, colloqui e uno sportello psicologico. Convocata, la ragazzina, ha spiegato di essere stata costretta a prostituirsi dalla famiglia, ma si pensa piuttosto che cercasse di attirare l’attenzione attraverso l’emulazione di casi come quello delle baby squillo dei Parioli. La ragazzina rimarrà a casa una settimana e la scuola ha chiesto alla polizia postale di chiudere la pagina Facebook incriminata.

Violenza di branco, arrestati gli stupratori di una 14enne

violenza-sessuale-gruppo-branco-molfetta-tuttacronaca

Sono 4 i giovani arrestati a Molfetta accusati di far parte di un branco, composto forse da una decina di persone, che da tempo abusava sessualmente di una 14enne. I ragazzi sono stati posti agli arresti domiciliari, mentre la Procura continua a indagare per identificare gli altri componenti del gruppo. Tra questi ci sarebbero anche 3 minorenni, mentre gli altri sono tutti di età compresa tra i 18 e i 24 anni. Le violenze, da parte della ragazza sarebbero avvenute tra la primavera e l’estate scorsa, ma solo da poco la 14enne avrebbe trovato il coraggio di parlarne, anche perché minacciata dal branco.

 

Ghiaccio di sangue, si spara a New York, sulla pista appena inaugurata

bryant-park-tuttacronaca

Erano le undici di sera di un tranquillo sabato newyorchese con una folla di giovani che stava pattinando sulla pista di ghiaccio pubblica appena inaugurata alla 42esima strada nel cuore di Manhattan, vicino alla Bryant Library, la Biblioteca Comunale, fra la Quinta e la Sesta Avenue… all’improvviso lo sparo e la gente che, pattini ai piedi scappa per il giardino che si estende alle spalle della biblioteca. La polizia e i paramedici immediatamente accorsi, confermano due feriti. Nessuno dei due rischia la vita, ma un ragazzino di 14 anni ferito alla schiena potrebbe rimanere paralizzato.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il luogo dove è avvenuta la sparatoria è il cuore pulsante di New York.  Ieri sera, nel ristorante che si affaccia vicino alla pista si stava tenendo il banchetto di un matrimonio.  Un testimone ha detto di aver visto lo sparatore, un giovane di colore con treccine, che ha guardato a lungo in mezzo alla folla prima di tirare fuori una pistola e sparare. Si ritiene che  alla base del gesto criminale ci sia stata una litigata fra lo sparatore e uno dei giovani che pattinavano. Comunque il killer  ancora non è stato acciuffato. Come non è stato acciuffato neanche il killer che nelle stesse ore ha sparato a Houston a una festa di compleanno. 

Insegnante di matematica uccisa: si sospetta di un 14enne

colleen-ritzer-tuttacronacaA Danvers, cittadina del Massachusetts non lontana da Boston, il corpo di un’insegnante di matematica 24enne è stato ritrovato nella notte in un bosco vicino alla Danvers High School, scuola dove lavorava e in un bagno della quale era state rinvenute tracce di sangue. L’allarme era scattato perchè la donna non era rientrata a casa dopo le lezioni. Del suo omicidio si sospetta un 14enne, alunno dello stesso istituto. L’adolescente ieri non era rincasato e solo all’alba di stamattina è stato trovato, mentre mentre camminava lungo una strada fuori dall’abitato della cittadina. Al momento non vi sono dettagli sui possibili moventi dell’omicidio, nè sulle modalità del delitto. Il 14enne comparirà oggi davanti ad un tribunale per i minori.

Albanese travolge ragazzina che attraversa sulle strisce

ambulanza-via-dei-velini-macerata-tuttacronaca

Una tragedia che vede coinvolta una ragazzina di 14 anni che, secondo una prima ricostruzione, stava attraversando la strada sulle strisce in via dei Velini a Macerata alle 7.30, davanti allo Stadio, mentre andava a scuola. La 14enne è stata trascinata per 30 metri da una Citroen Berlingo guidata da un cittadino albanese. Il traffico in tilt e la ragazzina sarebbe in stato di coma. Il trasferimento in ospedale sarebbe avvenuto in ambulanza da Macerata ad Ancona poiché a causa delle condizioni avverse del meteo, l’eliambulanza non può alzarsi in volo.

Calcio italiano infettato dal razzismo? La Satta smentisce le dichiarazioni su Boateng

boateng_schalke-tuttacronacaChe in Italia i cori e gli insulti razziali sui campi da calcio siano una triste realtà è noto. Ieri le dichiarazioni di Peter Peters, dirigente dello Schalke04, circa il fatto che Kevin Prince Boateng se ne sarebbe andato via dal Milan a causa del razzismo, avevano gettato benzina su un fuoco che è stato lo stesso Galliani a spegnere ribadendo che il ghanese non ha mai chiesto la cessione per questi motivi. Poteva chiudersi la polemica ma oggi è stata la compagna del centrocampista, Melissa Satta, a tornare sull’argomento. A Radio Monte Carlo ha smentito le dichiarazioni del dirigente tedesco: “Kevin è uno che se deve dire una cosa non la fa dire agli altri. Ama l’Italia, adora Milano, io sono italiana e non potrebbe mai dire una cosa del genere. Le parole che escono dalla bocca degli altri non sono mai vere”.

L’Italia che sogna i mondiali: destinazione Mangaratiba

italia-mangaratiba-tuttacronacaOggi l’Italia si scontra contro la Repubblica Ceca con l’obiettivo di centrare la qualificazione alla prossima Coppa del Mondo, ma già gli uomini di Prandelli sono in viaggio con la mente verso la prossima destinazione: Mangaratiba, 100 km da Rio de Janeiro. Qui sorge il resort immerso nella natura dove alloggeranno durante il Mondiale in Brasile. La mossa tattica, per far sentire i giocatori a casa, è di lasciare le porte aperte alle famiglie, almeno in fase iniziale. Nell’intera struttura già opzionata dalla federazione, tremila ettari di area safari, campi e piscine di ogni tipo, un chilometro di spiaggia bianchissima, 152 camere lusso che affacciano sull’Oceano. In Brasile i posti dove alloggiare sono già esauriti per tutto il periodo del Mondiale, a partire da 12 giugno. La speranza: arrivare a quel fatidico 13 luglio, per la finale al Maracanà!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sbanda in motorino: 14enne muore il primo giorno di scuola

studente-morto-incidente-tuttacronacaStava per iniziare il nuovo anno scolastico un ragazzo di 14 anni che ha perso la vita lungo la strada che lo conduceva al suo istituto, il tecnico “Guala”, di Bra, nel Cuneese. Iscritto al secondo anno il giovane, per cause ancora in corso di accertamento, ha sbandato in una curva finendo contro una monovolume parcheggiata. Erano le 8 e sul posto sono intervenuti un equipaggio del 118 e una pattuglia del pronto intervento della polizia municipale. Lo studente è stato trasportato in codice rosso all’ospedale Santo Spirito di Bra, dove è deceduto circa un’ora dopo a causa delle gravi lesioni riportate. Inutile la lunga attesa dei suoi compagni di scuola.

Michael muore dopo essere stato investito mentre era in sella alla sua bici

michael_pizzolo_morto-tuttacronacaE’ stato travolto da una Volvo mentre si trovava in sella alla sua bici lungo la strada provinciale che unisce San Giorgio Lomellina (Pavia) ad Ottobiano (Pavia), il 14enne Michael Pizzolo. Il ragazzo, di San Giorgio Lomellina, in provincia di Pavia, è morto a seguito dell’incidente. Stava tornando a casa, in compagnia di un amico, quando alle sue spalle è arrivata un’auto guidata da un 35enne, un ingegnere che lavora alla raffineria Eni di Sannazzaro (Pavia). A seguito del violento impatto Michael è stato sbalzato dal sellino della sua bici ed è caduto sull’asfalto. L’automobilista si è subito fermato per prestare soccorso e sul posto sono arrivati immediatamente i soccorritori del 118. Ma per il giovane non c’era più nulla da fare: troppo gravi le ferite riportate nell’investimento. Le forze dell’ordine hanno avviato gli accertamenti del caso per stabilire le cause dell’incidente.

Dramma della disoccupazione: Fabriano scende in piazza

indesit-manifestazione-fabriano-tuttacronaca

Dramma della disoccupazione! A Fabriano, in provincia di Ancona scende in piazza la disperazione contro il piano di riorganizzazione di Indesit Company. Non sono solo gli operai a far sentire la loro voce ma anche le famiglie, i figli, la città. Anche chi non lavora in quella Fabrica partecipa al dramma di quanti si vedono sull’orlo della miseria

«Io sono del settore pubblico – racconta una signora – ma sono qui, perché qui è in gioco il futuro di Fabriano, il futuro dei nostri figli». E un’altra racconta: «Anche io ho un posto sicuro, ma mio genero ha perso il lavoro».

Il governo intanto, nei giorni scorsi, ha sospeso i lavori per il processo Berlusconi e ora, che l’assoluzione sembra essere una certezza, si seguitano a fare annunci di possibili riprese e di probabili posti di lavoro…

Aggiornamento 12 Luglio 2013, ore 13,25: 

Scontri a Fabriano dove un gruppo di manifestanti sta cercando di entrare negli uffici della Indesit forzando un ingresso. Le forze di polizia stanno cercando di respingere i dimostranti, in un clima di tensione che di minuto in minuto sta aumentando.

Bimbo assetato chiede acqua e la cinese del chiostro gliela tira addosso

bicchiere-d'acqua-boccea-bambino-tuttacronaca

Quante volte da piccoli ci è accaduto di avere sete e i genitori ci hanno mandato a chiedere un bicchiere d’acqua gratis al bar o al chiostro? Un gesto normale, che invece per un bimbo di 12 anni ieri sera si è trasformato in un incubo. Il piccolo si trovava nel quartiere di Boccea a Roma e si è avvicinato al chiostro gestito da una 49enne cinese per chiedere un bicchiere d’acqua per dissetarsi. La donna non ci ha pensato minimamente e ha tirato l’acqua addosso al piccolo. Immediata la chiamata alla polizia. Quando i carabinieri sono arrivati la donna asiatica ha risposto minacciando e offendendo gli agenti., rifiutandosi di fornire le generalità. Immediata è scattata la denuncia.

Gli italiani si devono integrare, ma forse prima dovremmo insegnare l’educazione e la civiltà a chi accogliamo? Da quando si nega un bicchiere d’acqua?

L’ultima follia estiva: un volo da 12 metri tra gli scogli

Tuffo- Ponte della Calafuria-livorno-tuttacronaca

Forse ancora non sarà l’estate calda degli altri anni, ma il sole quando esce gioca brutti scherzi. La follia e moda pericolosa ora si consuma a Livorno con il tuffo dal  Ponte della Calafuria: un volo di 12 metri tra gli scogli dopo un’arrampicata in bilico sulle travi. La notizia la riporta Il Tirreno attraverso le parole di Marco, un ragazzo al secondo anno di legge:

“…Sì, c’è anche chi azzarda il volo dell’angelo: venti metri nel cielo, tra le rocce, per centrare con la precisione di un cecchino il bersaglio di uno specchio d’acqua largo forse cinque metri e profondo poco più di due. “In quel caso sì che si alza la standing ovation di tutta l’insenatura”, puntualizza Marco.”

“Ritrovarsi lassù però dev’essere tutt’altro che piacevole. E anche arrivarci è rischiosissimo. Con l’agilità di una scimmia bisogna arrampicarsi sulle travi del viadotto. Sotto c’è la scogliera, basta un piede messo male, un giramento di testa, un angolo scivoloso e si piomba giù, senza airbag. Il nostro uomo però sale spedito. Metro dopo metro, piegato come un australopiteco, arriva in zona lancio. Qualcuno, ci spiegano, si tuffa anche all’interno delle travi, proprio sotto il ponte, in uno spazio così ristretto che deve per forza andar giù a candela per non schiantarsi nel molo.”

Quando lo vieteremo? Quando ci saranno controlli sulle spiagge? Poi piangeremo ai funerali dell’ennesimo ragazzo che in un’estate torrida ha trovato la morte per una “ragazzata”?

Stuprarono una 14enne: dopo 6 anni nessuna condanna

violenza-sessuale-minori-tuttacronacaEra il 2007 quando, nella notte tra il 31 marzo e il primo aprile, otto 14enni violentarono una coetanea nella pineta del loro paese, Montalto di Castro, nel Viterbese. Il tribunale dei minori, nonostante ora i ragazzi siano tutti maggiorenni, li ha affidati per la seconda volta ai servizi sociali, senza emettere alcuna condanna. La Cassazione già una prima volta aveva sospeso la “messa in prova” che i giudici di Roma avevano concesso subito dopo lo stupro, come spiega La Repubblica, perché proprio durante quel periodo uno dei ragazzi era stato denunciato dalla fidanzata per stalking. Sono in molti a definire questa situazione una “vergogna”, come la consigliera del consiglio comunale di Viterbo, Daniela Bizarri, e le donne dell’Udi (Unione donne Italia), ma anche la madre della vittima: “Sono più delusa che mai, non credo più nella giustizia italiana. Ogni giorno vengono violentate ragazzine e donne. Tutti gridano denunciate denunciate ma poi per le vittime inizia il calvario mentre gli stupratori rimangono liberi. Dicono: allora erano ragazzi bisogna dargli una opportunità. E mia figlia allora? Non era quasi una bambina anche lei?”, ha affermato la signora Agata. L’avvocato dell’associazione “Differenza donna” ha parlato di uno strano scherzo del destino alla notizia che gli otto presteranno servizi utili in case di riposo per anzini e all’interno di centri per le donne maltrattate: “Stento a credere, che un tribunale abbia pensato di inserire degli stupratori nei nostri centri”. E poi: “L’attenuante della giovinezza non dovrebbe esistere nei casi di violenza”. Per l’avvocato Giulia Bongiorno, ex presidente della Commissione Giustizia di Montecitorio, la ferita più grave di “molte vicende giudiziarie è la lunghezza dei processi: la messa in prova infatti può apparire plausibile per dei ragazzi, ma che senso ha per i ragazzi diventati adulti, che sono persone completamente diverse da quando hanno commesso il reato?”. E ancora: “Sarebbe importante ripartire dall’educazione, contro il sessismo e gli stereotipi”.

Morire per il troppo lavoro: la storia di Liu

cina

China Labor Watch, organizzazione con sede negli Usa che si batte per i diritti dei lavoratori in Cina, ha rivelato che un ragazzino di 14 anni, Liu Fuzong, è morto mentre si trovava a lavoro, durante una di quelle massacranti giornate con turni da 12 ore in fabbrica. Il giovane, da quanto è emerso, è stato trovato morto nel letto del dormitorio dell’azienda Yinchuan Electronic Company, Ltd di Dongguan, città non lontana da Guangzhou, l’ex Canton, nella provincia meridionale del Guangdong. Stando ai documenti ufficiali, quella di Liu è stata una “morte immediata”, avvenuta il 21 maggio scorso, dopo solo qualche mese dalla sua assunzione, avvenuta il 27 febbraio e per la quale aveva usato il documento di un diciottenne. Non è la prima volta che l’azienda subisce denunce per lavoro minorile. Sono gli stessi dipendenti a testimoniare che giovani operai, spesso studenti lavoratori, indipendentemente dalla loro età, lavorano con turni di 12 ore con due interruzioni per consumare i pasti, con la possibilità di lavorare per altre 12 ore di straordinario se la produzione lo richiede. Negli ultimi anni, sono arrivati alla fabbrica diversi studenti del Sichuan, anche di età inferiore ai 16 anni. La Yinchuan è un’azienda di proprietà della 3CEMS Group (che lavora per conto di Samsung, Canon e Sony) e produce schede madri per la Asus.

SCOMPARSA UNA 14ENNE A BERGAMO!

Michela Manelli,tuttacronaca

Non si hanno più notizie, da mercoledì pomeriggio, di una ragazzina di Bergamo. Michela Manelli, 14 anni, è uscita di casa per andare a scuola in centro città, ma non ci è mai arrivata. Poco prima di uscire pare abbia avuto una discussione con i suoi genitori per motivi scolastici. Il padre di Michela è intervenuto a “Chi l’ha visto”: “Chiunque abbia notizie ci faccia sapere al più presto qualcosa” e ha lasciato un numero al quale chiamare.

Una brava ragazza, mai un colpo di testa, probabilmente agitata a causa del brutto voto preso a scuola, scrive l’Eco di Bergamo.. Michela si è allontanata da casa intorno alle 14.30: con sè 100 euro, un cellulare probabilmente scarico e l’abbonamento del bus. Michela indossa jeans, scarpe Converse grigie, una felpa grigia, una sciarpa grigia ed un piumino Moncler nero lucido. “Questa non è più la mia vita”, ha scritto in un biglietto che ha lasciato ai genitori.

Ragazzina sbranata dai cani… giallo in Inghilterra!

Jade Anderson-dogs-cani-sbranata-tuttacronaca

In Inghilterra una ragazza di 14 anni è stata trovata morta, in casa, alla presenza di cinque cani “fuori controllo”, e tutto lascia pensare che sia stata uccisa dagli animali. Il corpo senza vita di Jade Anderson è stato trovato ad Atherton, nei pressi di Manchester dopo una segnalazione alla polizia. Le forze dell’ordine hanno fatto sapere che, dalle prime indagini, risulta plausibile che la ragazza sia rimasta vittima dei cani. Quattro sono stati abbattuti, il quinto è stato sedato.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: