“Ho capito che la libertà individuale …

friends-fingers

…  finisce per non significare più molto, se non è collegata a degli amici, a una famiglia, a una comunità.”

-Bruce Springsteen-

“Happy birthday to you”… si canta in tribunale?

happy-birthday

E’ cantata da tutti innumerevoli volte all’anno e l’abbiamo vista riproposta in mille versioni, ma quello che probabilmente ignoravamo è che l’editore musicale Warner/Chappell rivendica i diritti di “Happy Birthday to You” e li incassa. Ora una società di produzione televisiva di New York, Good Morning To You Productions, la vuole “liberare” da questi vincoli e ha avviato una causa legale sostenendo che ci siano prove documentali che risalgono al 1893 che dimostrano inequivocabilmente che i diritti sulla canzone sono scaduti nel 1921. “Dopo oltre 120 anni da quando la melodia su cui sono inserite le semplici parole Happy Birthday to You è stata pubblicata, Warner/Chappell audacemente, ma erroneamente e illegittimamente, insiste” nell’affermare di possederne i diritti, si legge nella causa legale. La società sta preparando un documentario sulle origini della celebre canzone di auguri e ha pertanto dovuto pagare 1.500 dollari di diritti all’editore musicale, per evitare una possibile multa di 150mila dollari. Ma la Good Morning To You Productions ha fatto le cose in grande ed è andata oltre: sta promuovendo infatti una class action per chiedere la restituzione dei diritti versati da migliaia di persone, che secondo alcune stime ammontano ad almeno due milioni di dollari l’anno.

Pingu, il cuccioletto nato all’Acquario di Cattolica

pingu

E’ nato il 29 aprile Pingu, il primo pinguino di Humboldt venuto al mondo all’Acquario di Cattolica, pesava solo 80 grammi e il suo corpicino era coperto da una fitta peluria grigia. Ora, un mese e mezzo dopo, è il beniamino del pubblico e cresce felice grazie alle cure di mamma e papà. Ora ha raggiunto un peso di 2 chili e 8 etti ma ancora non si conosce il suo sesso: per scoprire se sia maschietto o femminuccia bisogna attendere  l’esame del DNA, che verrà effettuato fra alcuni mesi.

Questa presentazione richiede JavaScript.

 

L’Emilia torna a tremare! Sisma alle 20.22

terremoto-emilia

Stando alle prime informazioni sarebbe stato avvertito in tutta l’Emilia l’evento sismico che l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha registrato alle ore 20.22 con una magnitudo locale di 3.5. Le località prossime all’epicentro sono: Castel d’Aiano, Vergato (Bo) e Montese (Mo). Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano al momento danni a persone o cose

Claudio, il 30enne che regala il proprio seme

ragazzo-regala-seme

Vuole fare un dono davvero speciale alle donne che ne hanno bisogno Claudio, un impiegato di un’azienda tra Conegliano e Vittorio Veneto, in provincia di Treviso. E per farlo ha scelto di lasciare un messaggio sulla bacheca di un sito internet d’incontri. “Vuoi diventare mamma? Sono un bel ragazzo 30enne, sano e pulito. Faccio donazioni di seme: ottima concentrazione e quantità. Sono disponibile per donne e lesbo”. Claudio una ragazza ce l’ha, da 10 anni, e non pensa ai soldi, vuole solo regalare il suo seme. “Non lo farei mai e poi mai per scopo di lucro, ma per dare una mano alle persone che non riescono ad avere figli, sia etero che lesbiche con il desiderio di maternità”. Lui e la compagna sanno cosa significhi intraprendere la strada della fecondazione assistita, e proprio da questa esperienza è scaturita l’idea: “Non riuscivamo ad avere figli e così, a Padova, abbiamo fatto tutti gli esami necessari. Lo spermiogramma ha rivelato che il problema non era nel mio seme e che, anzi, i valori riguardanti la qualità dei miei spermatozoi erano anche di due o tre volte superiori alla media”. E così la decisione, che ricalca il modello anglosassone per il quale è una pratica usuale donare il seme. “All’inizio la mia compagna era un po’ titubante, ma abbiamo deciso di provare”. Ora la coppia sta valutando una richiesta seria che è arrivata, in mezzo agli inevitabili scherzi. “La verità è che delle banche del seme non si sa nulla, per la fecondazione assistita ci sono trafile complesse e l’adozione richiede tempo e parecchi soldi – conclude – noi non siamo ancora riusciti ad avere un figlio e, dopo un ultimo tentativo, proveremo ad andare all’estero, dove non viene imposto alcun limite alla fecondazione assistita e di, conseguenza, ci sono molte più possibilità”.

Arriva il gran caldo. Meglio un tuffo nell’acqua gelida… più o meno!

rialzo-temperature

E’ previsto per domenica l’arrivo dell’ondata di caldo che durerà più o meno tutta la prossima settimana, con un picco venerdì prossimo, 21 giugno. “L’anticiclone africano – , spiegano i gli esperti di 3BMeteo – in ulteriore rinforzo garantirà infatti un bel fine settimana di sole su gran parte del nostro Paese. Unico neo sarà rappresentato da qualche acquazzone o temporale di passaggio sulle Alpi, qualcuno anche forte, per infiltrazioni umide atlantiche, con marginale interessamento anche di Prealpi e pedemontane; non mancheranno comunque anche su questi settori dei bei momenti soleggiati: i fenomeni infatti saranno spesso di breve durata.” Ma con il costante afflusso di aria calda dal Nord Africa le temperature continueranno ad aumentare e si prevede possano sfiorare i 33-34°C in Puglia e fino a 31-32°C anche sulle aree interne nel resto del Sud. Temperature fino a 30-32°C o leggermente superiori anche al Centronord, smorzate però, lungo le coste, dalle brezze marine. Il momento ideale per un bagno rinfrescante quindi… ma attenzione che l’acqua non sia eccessivamente “gelida”!

La crisi che si abbatte sul vizio… arrivano i microcrediti per la squillo!

prostitute-prestiti-strozzino-tuttacronaca

E’ davvero incredibile il risultato a cui è arrivata la ricerca su ‘I costi dell’illegalità’ – realizzata dal professore della Luiss Antonio La Spina per la Fondazione Rocco Chinnici, con la collaborazione della Compagnia di San Paolo e il Comune di Genova – che avrebbe rilevato come l’usuraio sia diventato fondamentale nell’ambito del microcredito per concedersi una prostituta a fine mese. I soldi non bastano, ma chi è un frequentatore assiduo o un cliente fisso delle prostitute di Genova certo non rinuncia per la mancanza di soldi a questo “vizio”. Sono sempre di più coloro che si rivolgono allo strozzino chiedendo un prestito per poter passare la serata con una squillo. Uno dei ricercatori, Giovanni Frazzica, ha detto:  Molti intervistati ci hanno anche raccontato che ormai moltissimi clienti a fine mese non hanno più i soldi per pagare le lucciole. Così sono loro stesse a indicare ai clienti le famiglie a cui chiedere i soldi, 50 o 100 euro. Prestiti che ovviamente vengono concessi a tassi da usura”.

“Io muoro” è successo in Facebook…

io-muoro-facebook-tuttacronaca

L’idea viene da quel tormentone lanciato da Joe Bastianich, nell’ultima edizione di Masterchef: “vuoi che muoro?”

Adesso Facebook ha lanciato con una pagina la moda del “Io muoro”. Per partecipare basta farsi scattare una foto nella classica posizione “della salma” ma bisogna “farlo strano”. Ed ecco che si muore dal dentista, in gelateria o al bowling

Questa presentazione richiede JavaScript.

Contro l’Iva arrivano le Coop

Maurizio-Gardini-tuttacronaca

Sono le cooperative a scagliarsi contro l’aumento dell’Iva che sembra ora essere inevitabile. lanciano anche altri allarmi dai ritardi sui ritardi nei pagamenti della Pubblica amministrazione, ai difficili accessi al credito, dallo spread più alto al Sud al crollo dei consumi. E’ Maurizio Gardini, presidente di Confcooperative ad affermare che: “Chiederemo al governo di mettere in campo ogni misura possibile per non far salire l’Iva dal 21 al 22 per cento e per mantenere al 4 l’imposta sulle prestazioni delle cooperative sociali” e aggiunge “Questo non è mai stato il governo che volevamo, è stato salutato con entusiasmo solo perchė ha superato un immobilismo politico che rischiava di paralizzare l’economia. Abbiamo sostenuto con realismo i primi provvedimenti varati dall’esecutivo, come la sospensione dell’Imu o gli annunci sul piano per l’occupazione giovanile, ma siamo nettamente contrari all’aumento dell’Iva che avrebbe l’effetto di deprimere in modo grave i consumi in una fase già delicata di crisi. Ciò che ci preme maggiormente poi è il mantenimento dell’Iva per le prestazioni di servizi socio sanitari ed educativi resi dalle coop sociali al 4%. L’aumento dal 4 al 10 sarebbe devastante e aumenterebbe il clima generale di incertezza. Sarebbero infatti tagliati i servizi ad almeno 500mila persone che rappresentano le fasce più deboli della popolazione”.

 

Sentenza Bolzaneto: la Cassazione conferma 7 condanne e 4 assoluzioni

sentenza-bolzaneto-diaz

Confermate le sette condanne disposte in appello per appartenenti a forze dell’ordine e medici coinvolti nelle violenze della caserma di Bolzaneto durante il G8 di Genova da parte della quinta sezione penale della Cassazione, che ha anche assolto quattro imputati, tra poliziotti e carabinieri (Oronzo Doria, Franco, Trascio e Talu). L’assistente capo della polizia Luigi Pigozzi è stato condannato a 3 anni e 2 mesi, lui che divaricò le dita delle mano di un detenuto fino a strappare la carne, mentre sconteranno un anno gli agenti di polizia penitenziaria Marcello Mulas e Michele Colucci Sabia e il medico Sonia Sciandra. Per quest’ultima va rilevato che la Cassazione ha ridotto la pena, assolvendola solo dal reato di minaccia. Pene confermate a un anno per gli ispettori della polizia Matilde Arecco, Mario Turco e Paolo Ubaldi che avevano rinunciato alla prescrizione. Anche nei confronti di Amenza la Suprema Corte ha cancellato la condanna per il reato di minaccia.

La parola fine su una delle pagine più vergognose della gestione dell’ordine pubblico in Italia, arriva anche con 33 prescrizioni del reato e con la riduzione dei risarcimenti stabiliti in appello a favore dei No Global vittime di violenze nella caserma di Bolzaneto durante il G8 di Genova del 2001. La suprema Corte ha annullato senza rinvio alcune statuizioni nei confronti di diverse parti civili, mentre per altre ha disposto una nuova valutazione da parte del giudice civile. Come scrive l’Agi, i giudici hanno rigettato il ricorso presentato dalla procura generale di Genova, in cui si chiedeva di sollevare questione di legittimità costituzionale sul mancato adeguamento dell’Italia ai principi della convenzione europea che sanciscono l’imprescrittibilità di ogni reato commesso in violazione della norma che pone il divieto di trattamenti inumani e degradanti, visto che in Italia non è stato introdotto il reato di tortura.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Monsignore indagato per riciclaggio

Monsignore Nunzio Scarano-tuttacronaca

Monsignore Nunzio Scarano, religioso salernitano, è, insieme ad altre 56 persone, indagato per riciclaggio, come confermato da fonti della Procura di Salerno. Il prelato Scarano è addetto tecnico di prima categoria dell’Apsa in Vaticano, l’Amministrazione Patrimonio Sede Apostolica che gestisce i beni della Santa Sede in Italia.

La ricetta Merkel “giovani andate a lavorare all’estero!”

merkel-giovani-disoccupazione-tuttacronaca

L’incapacità di chiudere un vertice europeo sul lavoro tra Italia, Francia, Germania e Spagna, con proposte concrete e un piano che in tempi brevi possa risolvere il problema occupazionale nell’area euro ha portato la Merkel ad affermare, in un intervista alla Bbc:

“Per trovare un lavoro i giovani disoccupati devono muoversi. Bisogna – aggiunge – avere maggior mobilità. Il problema della disoccupazione in Europa è enorme”. Un’emigrazione forzata ma necessaria, una condizione che la Merkel paragona alla crisi di occupazione che colpì la Germania dell’Est quando “in molti – dice la Cancelliera – furono costretti a muoversi verso il sud del paese”.

La Merkel dimentica che quella migrazione interna alla Germania – ben diversa  da quella pressoché biblica che lei auspica per il resto dell’Europa – fu limitata e supportata dall’aiuto che tutta l’Europa dette a suo tempo al popolo tedesco. Oggi invece più che dire ai giovani “alzati e cammina” non si vuole fare nulla per alleviare almeno la crisi.

I bagni con la porta trasparente!

bagni-porta-trasparente-tuttacronaca

Mai visti bagni con la porta trasparente? Venite a prendere una torta al Cafe Diglas e poi fatevi un giro nei bagni e vedrete che le porte delle toilette sono trasparenti. Basta entrarci e chiudere a chiave per avere l’opacizzazione e un bel segnale di divieto d’accesso. Insomma un bagno davvero ipertecnologico!

 

Napolitano e il discorso per i David di Donatello

david-di-donatello-tuttacronaca

“Ritengo che abbiamo le carte in regola per guardare al futuro del cinema italiano con ottimismo e senza lamentazioni”, così il Presidente della Repubblica si è espresso nel suo discorso per i premi David per il cinema al Quirinale e poi ha aggiunto che  “sappiamo che le competenze del ministro Bray non sono le stesse di chi ha i cordoni della borsa” e quando ci sono poche risorse “scegliere è difficile”. Lo ha detto Napolitano auspicando, per il rilancio del settore, un’azione congiunta del ministro della Cultura Massimo Bray e di quello dell’Economia Fabrizio Saccomanni.

Ci è stata anche la standing ovation a Bertolucci, quando, nella sala dei Corazzieri in cui si è svolto l’evento, è risuonata la sua candidatura al Donatello per la miglior sceneggiatura con il suo ultimo film ‘Io e te’, insieme a Umberto Contarello e Francesca Marciano.

All’evento ha partecipato anche il ministro Bray che ha tenuto a sottolineare: “Dobbiamo individuare tutte le risorse possibili per il fondo dello spettacolo. Credere nel cinema italiano è credere nella sua peculiarità e nella peculiarità della nostra cultura. Il cinema italiano ha sempre saputo reagire nei momenti difficili. E comunque va difeso anche il binomio cultura e turismo che e’ un’enorme opportunità per il nostro paese”.

Ora si attendono i fatti…

Si tagliano le spese per l’elettricità

luce-elettrica-tuttacronaca

E’ il  ministro dello Sviluppo economico, Flavio Zanonato, ad Ancona, ad aver annunciato che con il “decreto del fare” il cdm di domani approverà i tagli alle bollette  elettriche a cittadini e imprese di oltre 500 milioni di euro l’anno, riducendo oneri impropri e rendite.

 

La storia infinita dei marò: ora rischiano in 4

I-due-maro-india-chiede-altri-marinai-tuttacronaca

Si ricomincia tutto da capo e ora le autorità di Nuova Delhi vogliono interrogare altri quattro militari della pattuglia in servizio anti-pirateria sulla petroliera Enrica Lexie. Per la Corte suprema indiana Massimo Andronico, Alessandro Conte, Antonio Fontana e Renato Voglino devono rispondere alla sbarra davanti ai giudici. E L’Italia non potrà che rispettare i patti. Ma quali sono stati questi patti? Quelli presi ufficialmente? Quelli ufficiosi se mai ci sono stati?  I rappresentanti del governo Monti, secondo le informazioni in possesso di Wikilao e confermate da fonti militari e indiane, ha sottoscritto un impegno per far tornare in India i quattro, laddove ritenuto necessario.

Fu sulla base di quella garanzia davanti alla Corte Suprema che il 2 maggio del 2012 venne autorizzato il rilascio dei marinai, della nave e del suo equipaggio.

Insomma un vero salto nel passato e fra poco scatteranno i 500 giorni di prigionia. Ma perché se l’Enrica Lexie si trovava esattamente a 20,5 miglia nautiche dalla costa del Kerala nella cosiddetta zona contigua, deve essere l’India a giudicare i Marò? E questa forse è solo na delle mille contraddizioni del caso.

Incidente mortale in gara per Jason Leffler

jason-leffler-incidente

E’ morto la notte scorsa il pilota Nascar Jason Leffler, nel corso di una competizione di Sprint Car al Bridgeport Speedway di Swedesboro, cittadina del New Jersey. Il 37enne ha perso il controllo della vettura nella parte iniziale del circuito, andando poi a sbattere ripetutamente verso l’esterno del tracciato. Soprannominato “LefTurn”, il pilota aveva vinto a due riprese il campionato “NASCAR Nationwide Series”. “Tutti noi della NASCAR siamo vicini e preghiamo per la famiglia di Jason Leffler. È stato uno dei nostri per più di dieci anni, Jason era un pilota fiero e molto agguerrito: ci mancherà”, ha fatto sapere la casa organizzatrice di campionati automobilistici.

Ingroia lascia la magistratura e lancia le accuse al Csm

ANTONIO-INGROIA_tuttacronaca

Ingroia lascia e lancia le sue accuse contro il Consiglio superiore della magistratura: “Il provvedimento del Csm è stato politico, non c’è spazio per me e il mio modo di fare magistratura. Chi tocca certi fili muore. Non potevo aspettare le decisioni di merito della giustizia amministrativa che si sarebbe pronunciata a febbraio del 2014. Non potevo aspettare così tanto tempo. Lascio con un sentimento misto: amarezza perché abbandono la magistratura dopo 25 anni; entusiasmo per questa nuova avventura politica”. Ingroia aggiunge: “Firmerò le mie dimissioni il 18 ad Aosta dove restituirò le chiavi del mio ufficio al mio capo, Marilinda Mineccia”.

Poi rilancia a Grillo: “Chiedo al Movimento 5 Stelle di cessare di essere autoreferenziale perché è lo stesso errore che ha portato la sinistra alla sconfitta. Ci si impegni per evitare l’assalto alla Costituzione che si profila”.

Ora l’ex magistrato sarà solo il leader di Azione Civile e si occuperà esclusivamente di politica. Nel frattempo auspica che oltre a lui altri magistrati e alcuni dissidenti del Pd scendano in campo affianco a lui e alla nuova forza politica: “Ho invitato Zagrebelsky, Rodotà, Pace, Sottis, Cofferati, Civati, Barca e Puppato, sono stati inviti formali. Adesso saranno più stringenti e personali”.

La pubblicità “inaspettata” con i ragazzi incinti.

campagna-ragazzi-maschi-in-gravidanza-tuttacronaca

E’ shock? Secondo lo slogan della campagna ideata da Healthy Chicago per combattere il fenomeno delle “teen-mom” è “Inaspettata? Lo sono anche la maggior parte delle gravidanze in età adolescenziale”. Tuttavia la pubblicità ha destato scalpore e polemiche in particolare ci si è chiesti se il miglior modo di combattere il fenomeno sia quello di mostrare  un ragazzino a torso nudo seduto sul suo skateboard con il pancione.

Invece dello shock non sarebbe più giusto fare una campagna di sensibilizzazione?

Questa presentazione richiede JavaScript.

Arriva Fareilpd.it, Bersani all’attacco contro Renzi e Grillo

fare-il-pd-tuttacronaca

Bersani presenta un nuovo sito e inizia una nuova contesa per provare ancora una volta a dare la sua personale impronta al partito. Nei mesi scorsi è uscito il libro di Veltroni, quasi in concomitanza con quello di Renzi. Barca aveva già più di una volta chiarito il suo pensiero e una proposta per riformare il partito. Sono tante le idee e tanti i modi di riformulare un partito, ecco l’idea di Bersani:

 

fareilpd-bersani

Chi compra i parlamentari M5S?

riccardo-nuti-tuttacronaca

Riccardo Nuti,  capogruppo M5s alla Camera, lancia l’allarme “Il livello di attacco al M5S si e’ alzato, e mira diritto al cuore del MoVimento. Sta succedendo qualcosa di grave, davanti a cui nessuno puo’ rimanere immobile. Sappiamo con certezza- aggiunge Nuti – che c’e’ in atto una compravendita morale e politica dei nostri parlamentari ad opera di persone esterne al MoVimento. Abbiamo ogni giorno il coraggio di fare i nomi del malaffare in aula, non avremo timore di fare i nomi di chi, da tempo fuori dal MoVimento, tenta di colpirlo per antichi rancori e oscuri interessi. E questo  vale anche per coloro che, con la scusa della ‘libertà di critica’, già indagano su quanti soldi pubblici spetterebbero loro in caso di formazione di un nuovo gruppo. Non taceremo. Il MoVimento non tacerà”.

Obama aiutato dall’Europa per “origliare”?

prism-tuttacronaca

Di nascosto e forse anche controvoglia Bruxelles avrebbe aiutato l’America a spiare. La smentita da parte della Commissione Ue, per le accuse del Financial Times, è stata parziale.

Per spiegare cosa è avvenuto bisogna ricordarsi della legge in vigore negli Usa che consente al governo federale di monitorare le comunicazioni degli stranieri per aumentare la sicurezza interna e prevenire possibili attacchi terroristici. La normativa naturalmente, in sede di approvazione, causò notevoli scontri, ma alla fine prevalse la linea di tutela a scapito della privacy. Naturalmente questo fu possibile grazie alla pressione che gli Usa fecero sull’Unione.

Una legge degli Stati Uniti, la normativa Fisa, consente al governo federale di attuare programmi di monitoraggio delle comunicazioni degli stranieri al fine di massimizzare la sicurezza interna e difendersi al meglio dagli attacchi terroristici. La normativa creò una discreta polemica all’epoca della sua approvazione, ma il Congresso, allora in mano democratica, definì il quadro giuridico che ha poi permesso ad Obama di approfondire il controllo delle comunicazioni attraverso il programma Prism. Per consentire questo tipo di attività però gli Usa hanno esercitato un’intensa attività di persuasione nei confronti dell’autorità dell’Unione europea. La Ue infatti aveva intenzione di approvare una normativa con un articolo esplicitamente pensato contro i programmi di controllo statunitensi, la cosiddetta clausola anti Fisa.  La Commissione però ha pensato bene di cassare questa norma, l’articolo 42 del nuovo regolamento sulla protezione dei dati, su pressioni dell’amministrazione americana.

Ma se l’Ue si è sempre battuta per tutelare la privacy dei propri cittadini perché poi non ha votato l’anti Fisa?

 

Neopatentato travolge due turiste sul lungomare riminese: una donna è morta

rimini-neopatentato-incidente
Marcello Tarabini, 21enne neopatentato originario di Reggio Emilia e residente a Rimini, questa mattina, alle 5.50, si trovava sul lungomare riminese, in via Regina Margherita, a bordo di una Volvo Station Wagon intestata alla nonna quando ha investito due donne di nazionalità russa, uccidendone una sul colpo e mandando l’altra in ospedale in prognosi riservata. Il ragazzo poi è scappato a nascondersi a casa dei nonni ma è stato rintracciato e arrestato dalla polizia stradale per fuga, omissione di soccorso e omicidio colposo. Tatiana Tikhonova, 58 anni, è stata scaraventata nel giardino di un hotel ed è morta sul colpo, mentre Natalia Maksimona, 45 anni, è stata trascinata per alcuni metri e ora si trova in prognosi riservata. Entrambe erano in viaggio turistico con un gruppo di connazionali russi e sono state investite alle spalle. Tarabini è stato rintracciato grazie al video di sorveglianza di un negozio e ad alcune testimonianze, con alcuni passanti che hanno indicato il modello dell’auto. Quando gli agenti sono risaliti all’identità del proprietario della Volvo e si sono recati all’abitazione, l’hanno trovato a letto, con addosso alcuni frammenti di vetro del parabrezza, distrutto nell’incidente. Il giovane ha negato di aver guidato l’auto, dichiarando di aver trascorso la nottata a pesca. E’ stato anche sottoposto alle analisi del sangue per evidenziare eventuale presenza di alcol e droghe.

Scandalo hot tra i soldati australiani

scandalo-sessuale-soldati-australia

Scandalo a base di sesso e internet tra le fila delle forze armate australiane. Almeno in 17, tra soldati e ufficiali, hanno messo in rete dei video che ritraggono militari in momenti intimi e con un commento audio che umilia le donne. Sono le fonti della polizia a rivelare che i soldati si facevano chiamare “The Jedi Council” e si scambiavano filmati di atti sessuali all’insaputa delle donne coinvolte. Il generale maggiore David Morrison, comandante dell’esercito e che ha annunciato la sospensione immediata di tre capibanda, ha descritto il materiale come “umiliante, esplicito e profano”. Sarebbero inoltre 14 gli altri militari “strettamente collegati” con la distribuzione delle immagini, mentre in 90 sarebbero coinvolti più marginalmente nella vicenda. Le vittime, donne riprese a loro insaputa durante incontri di natura sessuale, sarebbero almeno cinque, e tra queste ci sarebbero soldatesse e impiegate pubbliche. Già nel 2011 le forze armate australiane erano state colpite da uno scandalo di natura sessuale, quando un cadetto dell’Accademia militare aveva trasmesso su Skype il suo rapporto con una cadetta, ignara del collegamento, mentre dei suoi amici osservavano quanto accadeva da una stanza vicina. Morrison ha ora spiegato che quanto recentemente accaduto “è peggiore della questione Skype”. In un rapporto del governo lo scorso anno, in cui erano stati dettagliati numerosi incidenti di abusi fra i militari, ci si era basati su oltre mille denunce che comprendevano abusi non solo sessuali ma anche fisici e mentali, risalenti anche agli anni ’50. Da questo, il successivo annuncio del ministro della Difesa Stephen Smith sull’attuazione di una politica di tolleranza zero.

Arriva lo zoom sul device iOS 7 di Apple

ios7-concept-ipadmini

Apple e le grandi novità… ma l’ultima sorpresa è che con il nuovo device iOS 7 di Apple per la prima volta sarà abilitata una nuova funzione all’App Fotocamera: si potrà zoomare.

Gli utenti quindi potranno decidere di fare un’inquadratura più o meno larga premendo semplicemente su “pinch to zoom”. Lo zoom sarà di circa 2 o 3x. Questa sarà davvero una funzione importante avendo già a disposizione una risoluzione Hd che arriva fino a 1080p. Altra novità sarà la possibilità di scattare una fotografia – un frame dello stesso video in Hd – senza interrompere la ripresa.

Foto shock: bambino attaccato alla parete con nastro adesivo

arabia-saudita-bambino-appeso-alla-parete-tuttacronaca

Lo sdegno stavolta viene da tutto il web e non importa se il fatto sia accaduto in Arabia Saudita, perché ci sono eventi che non restano nei confini nazionali, ma per lo shock che provocano negli utenti passano velocemente i confini. La foto non lascia dubbi: un bambino attaccato a una parete con il nastro adesivo mentre un adulto sul divano sottostante finge di dormire. E’ stata immediata la reazione della commissione per i diritti umani che si è appellata a chiunque possa dare informazioni per individuare l’autore del gesto.

Un membro della commissione, Maatouq Al-Sharif, ha detto: “Quanto successo al bambino è in violazione del suo diritto, e questo è un reato penale. Tale comportamento – ha continuato Sharif – ha un impatto sulla personalità del bambino. Questo favorisce anche la cultura della violenza contro i minori. Il bambino non ha alcun potere per difendersi. I genitori non possiedono i loro figli. I bambini hanno dei diritti umani da far rispettare”.

Che vergogna!

Preso il pirata della strada che ha investito Christian Barra

christian-barra-tuttacronaca
Christian Barra è stato investito due notti fa, alle spalle, mentre stava rincasando in bicicletta. Il pirata della strada non si è fermato a prestargli soccorso. Ora i carabinieri di Cuneo hanno identificato e denunciato l’uomo che l’ha strappato alla vita. Si tratterebbe di un 79enne, accusato di omicidio colposo e omissione di soccorso, che ha riferito di non essersi fermato perché pensava di avere investito un animale. La svolta nelle indagini si è avuta con il ritrovamento dell’auto, una Hyunday Atos verde, che presentava un’ammaccatura compatibile con l’urto con la bicicletta della vittima, sulla quale erano state rinvenute tracce di vernice verde. I funerali di Christian si svolgeranno sabato, alle 10, nella chiesa parrocchiale di Falcetto.

Saldi prima del 6 luglio, il divieto è superato con un sms?

saldi-tuttacronaca

La crisi si fa sentire e soprattutto in alcuni settori commerciali che sono stati messi a dura prova si cerca di vendere con ogni mezzo. Dopo che dall’8 giugno è scaduta la deroga che permetteva ai commercianti di iniziare le offerte nel mese che precede il vero periodo di saldi, il settore si organizza e alcuni sembrerebbe che abbiano deciso di superare il divieto attraverso un sms. E’ bandita la parola SALDI e sostituita da “VENDITE PRIVATE” per i clienti.

Eppure lo stop alla deroga era stato deciso dalle associazioni di categoria che rappresentano i commercianti che avevano optato per avere un unico periodo in cui offrire la merce in saldo piuttosto che avere una deregulation. Lo stesso Giancarlo Morghen, direttore di Confesercenti Lombardia, ha affermato che “i commercianti che non vogliono la deregulation e nemmeno fare regali alla grande distribuzione sono in aumento. Il motivo? Non sono stupidi: hanno capito che i saldi, il 40 per cento del fatturato annuo, hanno ancora un grande potere evocativo. Se li contaminiamo con altre offerte, si perde tutta la loro forza”.

Perchè quindi inviare sms in un periodo in cui i saldi sono ancora vietati e fare “una vendita privata”?

Un’indicazione viene dal numero uno di Federdistribuzione Giovanni Cobolli Gigli, boccia la decisione: “La situazione è disastrosa, i magazzini sono pieni di merce. Avevamo bisogno di una spinta e cosa fanno? Bloccano le promozioni. Con il risultato che aumentano i furbi a danno dei consumatori, divisi tra la serie A, informata da email e sms sulle offerte nascoste, e la serie B. Atteggiamento miope. E pasticcio lombardo. È arrivato il momento di rivedere le regole. In tutta Italia”.

Poi, a ben vedere, basta andare in internet, dove ogni giorno si può usufruire di migliaia di offerte… Che senso a quindi continuare a vietarle se poi basta un sms che ci ricorda: “Gentile cliente, la informiamo che a partire dal 20 giugno nella nostra boutique si terrà una vendita privata con uno sconto speciale sulle nostre collezioni. La aspettiamo”.

Forse la deregulation è già iniziata, bisogna solo prenderne atto?

Sgozzata al centro di Foligno!

ragazza-sgozzata-in-centro-a-foligno-tuttacronaca

E’ stata ritrovata sgozzata in pieno centro a Foligno, una ragazza romena che probabilmente stava transitando in bici,  in via Monte Nagni. La ferita alla gola non lascia molti dubbi sull’omicidio e a fatto escludere sin dai primi momenti del ritrovamento l’ipotesi di suicidio.

Il presunto killer è stato braccato dai carabinieri che lo avevano inseguito sul raccordo per Orte. Allo svincolo per Amelia, forse a causa di un incidente avuto con un camion, l’auto dove si ritiene che a bordo ci fosse l’assassino della ragazza è stata quindi costretta a fermarsi al lato della strada. Sarebbe a quel punto che l’uomo, connazionale della vittima, si sarebbe colpito al petto con un coltello, morendo all’istante. Si tratta del marito della ragazza, un connazionale 43enne.

La prima persona ad allertare i soccorsi è stata un’anziana che abita nella via dove la donna è stata uccisa e che ha spiegato: “Ho sentito un urlo e il cane abbaiare” aggiungendo “Sono corsa fuori e ho visto il corpo”. Sembra che uno degli abitanti nella zona abbia visto l’auto del presunto assassino scappare, riuscendo a prendere il numero di targa.

Il candidato sindaco ideale? Morris The Cat!

candigato-tuttacronaca

A Xalapa, capitale dello Stato di Veracruz, la campagna elettorale per il nuovo sindaco impazza e molti cittadini hanno già il loro candidato ideale. I supporter girano per le strade, in rete si leggono le sue interviste e si può leggere il programma sul sito internet, chi lo desidera può anche iscriversi alla sua pagina Facebook, dov’è seguito da oltre 100mila fan. E se ancora non bastasse, impazza anche il merchandising. Di chi si parla? Di El CandiGato, aka Morris The Cat. Sbaraglierà la concorrenza a suon di fusa e artigli?

Questa presentazione richiede JavaScript.

Maxi sequestro di anabolizzanti per bovini e maiali!

medicinali-clandestini-allevamento-tuttacronaca

Sono 17.000 le confezioni di farmaci veterinari, sequestrati pochi giorni fa dal Corpo Forestale dello Stato, per un valore complessivo di 2,5 milioni di euro. A chi erano destinati? A bovini e suini allevati sul nostro territorio italiano. Nello scandalo sono stati coinvolti farmacisti, allevatori, grossisti e veterinari attivi in Lombardia, Veneto, Piemonte ed Emilia Romagna, coordinati da un grossista specializzato nella rivendita di farmaci veterinari. Il fatto ha destato sconcerto per l’ampiezza dell’area e per il numero di persone che è stato coinvolto nel traffico clandestino. 101 perquisizioni che hanno portato a 65 persone indagate.

Come entravano in possesso dei farmaci? Un gruppo di allevatori acquistava un quantitativo superiore a quello che veramente veniva somministrato agli animali e le dosi in eccesso venivano smerciate clandestinamente.

Quali erano i farmaci?

Sostanze illecite come: cortisonici, ormoni ed antibiotici.

Quali sono le conseguenze?

Che carne, latte e formaggi possono subire alterazioni o quantomeno il consumatore non è avvisato che sta ingerendo attraverso le carni e i suoi derivati antibiotici, ormoni e cortisone.

Il trucco era semplice, un gruppo di allevatori compiacenti acquistava farmaci in quantità superiore a quello somministrato realmente agli animali e le dosi in eccesso venivano utilizzate per il mercato clandestino.

Lo scandalo poi, secondo il “Fatto Alimentare”, ha un grande impatto sull’alimentazione essendo quasi il 15% dei capi bovini trattati con farmaci e medicinali illegali per  aumentare la massa muscolare. I dati sarebbero stati diffusi attraverso un centro specializzato, istituito dal Ministero della salute. 

 

 

Padre cerca di affogare il figlio di 7 mesi.

padre-annega-figlio-in-lavandino-tuttacronaca

Probabilmente è un italiano di 30 anni quel padre che oggi alla periferia di Milano, in un appartamento in via San Paolino, ha svegliato la sua compagna dicendo di aver fatto “una cosa tremenda”. La donna si è precipitata in bagno dove ha trovato il figlio di appena 7 mesi tutto bagnato: il padre aveva cercato di annegare il piccolo nel lavandino. A quel punto è corso in aiuto della donna venezuelana, l’ospite amico della coppia. Il piccolo è stato portato d’urgenza in ospedale e dovrebbe essere fuori pericolo. Il padre è in Questura a spiegare il suo gesto folle, mentre proseguono gli accertamenti che possono aver portato l’uomo a compiere il tentato omicidio del figlio.

Le Marche tremano ancora! Nuova scossa di terremoto

terremoto-ancona

Nella stessa zona interessata dallo sciame sismico che ieri ha raggiunto magnitudo 3.9, si è verificata oggi una nuova scossa si terremoto stamani alle 7:03. L’evento ha avuto una magnitudo 2.9 ed è stato registrato al largo della costa fra le province di Ancona e Macerata. L’epicentro e’ fra i comuni di Sirolo, Numana e Porto Recanati e, secondo le verifiche effettuate dalla ”Sala Situazione Italia” del Dipartimento della Protezione Civile, non risultano danni a persone o cose.

AAA agenti segreti cercasi?

servizi-segreti-lavoro

Sarà online il 18 giugno il nuovo sito ufficiale dei servizi segreti italiani, con l’obiettivo di migliorare la conoscenza dell’operato degli agenti segreti di casa nostra. Responsabile ne è Paolo Scotto di Castelbianco e potrebbe rappresentare una sorta di “chiamata alle armi” per aspiranti spie e hacker. Sul sito, infatti, si troverà anche una sezione “lavora con noi”, in cui in profili più ricercati saranno quelli di professionisti specializzati nei settori dell’energia, dell’informatica, della finanza e dell’economia.

In manette l’ex prefetto Francesco La Motta

francesco-la-motta-tuttacronaca
L’ex prefetto Francesco La Motta, assieme al banchiere Klaus Beherend, Eduardo Tartaglia e Rocco Zullino, è finito in manette su ordine della Procura di Roma in merito al filone capitolino dell’inchiesta sulla gestione dei Fondi del Viminale, che riguarda la sparizione di dieci milioni di euro dalle casse del Viminale. Stando a quanto emerso, i soldi sarebbero stati investiti in una finanziaria svizzera per poi svanire nel nulla. L’accusa che pende sugli arrestati è di peculato e falsità ideologica e la parte romana dell’indagine, nata alcuni mesi fa a Napoli, riguarda un investimento in Svizzera di dieci milioni di euro del Fec (Fondo Edifici di Culto), di cui La Motta era l’ex responsabile, affidato, secondo chi indaga, a Zullino, broker di Lugano e collaboratore di Tartaglia, a sua volta parente di La Motta. Secondo i Ros e i carabinieri di Napoli, Beherend avrebbe redatto i piani di investimento dei Fondi in collegamento con Tartaglia. La Motta è inoltre indagato anche a Napoli, in un’inchiesta parallela condotta dalla Direzione antimafia e che riguarda in particolare l’attività di riciclaggio del clan Polverino, una potente organizzazione camorristica attiva nell’hinterland settentrionale di Napoli. In questo caso, La Motta risulta indagato per associazione per delinquere e rivelazione di segreto di ufficio. Secondo un pentito, avrebbe offerto coperture a imprenditori e fornito informazioni sulle indagini in corso, nonché tentato di ostacolare le inchieste “silurando” un magistrato della Procura.

L’aereo che rientra all’hangar… prima del previsto

aereo-hangar-tuttacronaca

In California, all’aeroporto di Chino, un test meccanico su un jet è finito in maniera inaspettata. Il velivolo era stato caricato su un ponte per dei controlli di routine al motore quando la struttura ha ceduto e l’aereo si è schiantato contro un hangar. I tre meccanici che stavano testando il jet sono rimasti illesi.

Questa presentazione richiede JavaScript.

 

Francesco Ceron voleva costruirsi una nuova vita: ucciso a Santo Domingo

italiano-ucciso-santodomingo-tuttacronaca
 
Voleva ricostruirsi una vita all’estero dopo essere andato in pensione un 68enne bolognese, Francesco Ceron, il cui corpo è stato ritrovato chiuso nel bagagliaio della sua auto. L’uomo, che a Santo Domingo si è sposato in terze nozze con una ragazza del luogo 30 anni più giovane di lui, sarebbe stato torturato e ucciso con una mazza. Le nozze erano avvenute all’insaputa di amici e parenti: nemmeno i suoi due figli sarebbero stati informati del nuovo matrimonio del padre. Ma il giallo s’infittisce. Ceron, ex proprietario di un negozio di abbigliamento, avrebbe infatti scritto una frase sibillina sul suo diario, a metà aprile: “Sono caduto in trappola, questa è l’ultima cazzata che farò prima di morire”. Dopo di che, solo pagine bianche.
Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: