Non ci sono mezze misure, bisogna vincere! Roma-Cagliari, chi scende in campo?

roma_cagliari-tuttacronaca

Non si può non vincere, questo è il motto di oggi per la Roma,dopo che ieri la Juve non ha perso l’occasione contro il Livorno e con uno 0 a 2 ha portato a casa quei tre punti che al momento la vedono capolista. Il Cagliari cerca la vittoria da dedicare al disastro ambientale sardo che ha colpito giorni fa l’isola e ha fatto registrare sfollati e vittime, la Roma, in caso di vittoria, la dedicherà a Amadei, il ragazzo prodigio che fece vincere il primo scudetto alla società giallorossa. Con quali giocatori oggi la Roma scenderà in campo per non perdere la vetta?

 Roma (4-3-3): De Sanctis; Maicon, Benatia, Castan, Dodò; Pjanic, De Rossi, Strootman; Florenzi, Ljajic, Gervinho
A disp.: Lobont, Skorupski, Burdisso, Romagnoli, Jedvaj, Balzaretti, Bradley, Taddei, Marquinho, Destro, Borriello.

All.: Garcia
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Totti, Torosidis

Cagliari (4-3-1-2): Avramov; Pisano, Rossettini, Astori, Murru; Dessena, Conti, Eriksson; Cossu; Sau, Ibarbo
A disp.: Carboni, Del Fabro, Ariaudo, Avelar, Ekdal, Ibraimi, Pinilla, Nenè.

All.: Lopez
Squalificati: Nainggolan (1)
Indisponibili: Perico, Agazzi.

Annunci

Contestatissimo Milan! Pareggia in casa contro il Genoa

milan-genoa-tuttacronacaEra il 19 ottobre quando il Milan festeggiava l’ultima vittoria di questa stagione e, con la panchina di Allegri riconfermata ma non al sicuro e una posizione in classifica a rischio, la squadra deve tentare in tutti i modi di uscire dal tunnel di insuccessi imboccato. Una scommessa non facile, visto che si trova ad affrontare un Genoa rigenerato dalla cura Gasperini che è reduce da tre vittorie consecutive contro Parma, Lazio (fuori casa) e Verona, frutto di cinque reti segnate e nessuna subita. Allegri schiera in campo un 4-3-1-2 con Abbiati; Abate, Zapata, Bonera, Emanuelson; Poli, De Jong, Muntari; Kakà; Balotelli, Matri. Risponde Gasperini con un 3-4-3 composto da Perin; Antonini, Portanova, Manfredini; Vrsaljko, Biondini, Matuzalem, Sampirisi; Fetfatzidis, Gilardino, Antonelli.

milan-genoaLa partita inizia dopo un minuto di silenzio in ricordo delle vittime della Sardegna, dopo di che, le emozioni non si fanno attendere. Al 4′ De Jong serve Kakà che esegue uno stop perfetto ed entra in area di rigore dove fulmina Perin! 1-0!

Il vantaggio non dura a lungo: rigore per il Genoa dopo un assist dello stesso Gilardino per Vrsaljko con Emanuelson che fa fallo sul genoano in modo ingenuo. Gilardino da dischetto non sbaglia e all’8′ le squadre sono in parità: 1-1!

Al 10′ e al 13′ due cartellini gialli. Il primo colpisce Emanuelson per un fallo su Fetfatzidis, il secondo Cristian Zapata per un’ostruzione su Antonelli. Il Milan continua a pressare ma deve fare i conti con la difesa avversaria. Al 24′ splendida rovesciata di Balotelli, che però Perin riesce a controllare. Al minuto successivo ci prova anche Matri: alto. Al 35′ i rossoneri guadagnano un rigore per una trattenuta di Manfredini su Balotelli che costa l’espulsione per il genoano per chiara occasione da rete. E’ lo stesso Mario che si presenta sul dischetto: batte troppo centrale e Perin ha gioco facile nel pararlo: clamoroso errore del milanista! Bravo l’estremo difensore genoano al minuto successivo: blocca sia Matri che Muntari. Il primo tempo termina in parità.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Alla ripresa, Gasperini fa entrare Marchese e Bertolacci al posto di Sampirisi e Fetfatzidis. Il Milan gestisce il gioco e gioca in posizione avanzata sul campo, ma i rossoneri devono fare i conti con Perin che riesce immancabilmente a proteggere il suo specchio. Sugli spalti, i tifosi rossoneri contestano rumorosamente la squadra che non riesce a risollevarsi. Torna a provarci Balotelli di testa al ’25, ma ancora una volta Perin libera la porta: importante prestazione dell’estremo difensore del Genoa questa sera. Al 28′ entra Robinho ed esce Poli per il Milan. I rossoneri continuano a pressare, ma le azioni sono inconcludenti.  Al 44′ Emanuelson serve Birsa con un cross dalla sinistra: solo davanti a Perin colpisce a lato di testa! Al minuto successivo giallo per Bonera per un fallo su Sime Vrsaljko. Subito ammonito anche Sime Vrsaljko. Al quarto e ultimo minuto di recupero Zapata, dopo una deviazione della difesa ospite, si ritrova il pallone tra i piedi a due passi da Perin, ma calcia alto! L’ultima occasione è andata sprecata: termina l’incontro sull’1-1!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Cassano trafigge gli azzurri: Napoli-Parma 0-1

napoli-parma-tuttacronacaSfida importante per il Napoli di Benitez che, dopo la sconfitta a Torino contro la Juve e la sosta per le nazionali, vuole riprendere la sua corsa. Dovrà però fare i conti con il Parma di Donadoni. Rafa è atteso anche per la sfida valida per la Champions contro il Borussia prevista per la settimana prossima e non è detto che non scelga di “risparmiare” i giocatori. Il tecnico azzurro schiera un 4-2-3-1 con Reina; Maggio, Albiol, Britos, Armero; Behrami, Dzemaili; Callejòn, Pandev, Insigne; Higuain. Risponde il Parma con 3-5-2 formato da Mirante; Cassani, Felipe, Lucarelli; Biabiany, Gargano, Marchionni, Parolo, Gobbi; Sansone, Cassano.

nap-parLa partita inizia dopo un minuto di silenzio in ricordo delle vittime della Sardegna. Non sono alti i ritmi all’inizio e il Napoli si trova fin da subito a fare i conti con una buona disposizione in campo del Parma che concede il pallone, ma non lascia spazio agli avversari. Al 14′ gli uomini di Donadoni si fanno pericolosi: da un’iniziativa di Cassano, Parolo arriva al tiro, ma la difesa azzurra respinge. Tre minuti dopo, primo angolo per il Napoli: Insigne la mette dentro ma Mirante la mette fuori. Al 21′ prima occasione per gli azzurri con un tiro ravvicinato di Higuain che Mirante controlla. L’argentino ci riprova otto minuti dopo servito da Armero, gira verso la porta ma l’estremo difensore respinge. Al 40′ arriva un lampo di Pandev che calcia a rete dopo uno scambio con Callejon: il mancino finisce ampiamente fuori. I ritmi sono calati notevolmente e le squadre dimostrano di non avere un’ottima organizzazione in campo con molti errori in fase di impostazione da entrambe le parti. Dopo un minuto di recupero, termina a reti inviolate un primo tempo che non ha entusiasmato.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Le squadre tornano in campo a formazioni invariate e al 4′ il Parma va vicino al gol: Cassano la mette dentro per Felipe che gira verso la porta: il tiro finisce alto! Due minuti ed è ancora la squadra di Donadoni a farsi pericolosa: Cassani la mette al centro ma nessuno trova la deviazione vincente. Benitez a bordo campo è infuriato. Gli azzurri tentano di ripartire, ma la difesa avversaria controlla bene. Nel frattempo nuovi problemi arrivano dalla situazione del campo: la pioggia incessante rende difficile il gioco e il controllo. Al 23′ cambio tra le fila partenopee: esce uno Pandev ed entra Marek Hamsik. Due minuti dopo allo di Gargano su Behrami: ammonito il giocatore del Parma. Poco dopo sostituzione per Donadoni: esce Cassani, entra Benalouane. Tre minuti più tardi Acqua sostituisce Marchionni. Nel frattempo Higuain è andato in gol ma in netto fuorigioco: annullato. Al 31′ si rompe Hamsik: Benitez costretto a farlo uscire sostituendolo con Mertens. Al 35′ vantaggio Parma: Cassano su azione personale arriva davanti alla porta e trafigge Reina con un fendente! 0-1!

Dopo tre minuti, Biabiany chiede il cambio: Donadoni lo sostituisce con il difensore Paletta. Anche Benitez tenta il tutto per tutto: a tre minuti dalla fine esce Inler, entra Duvan Zapata. A due minuti dal termine, punizione dal limite per il Napoli: batte Mertens, la palla scheggia la traversa! Dopo tre minuti di recupero, termina la partita: il San Paolo ricopre di fischi il Napoli.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Al Bentegodi il derby Veronese: l’inaspettata vittoria del Chievo all’ultimo!

derby-veronese-tuttacronacaCi si torna a sfidare in campionato dopo la sosta per le nazionali e l’anticipo delle 18 vede tornare in voga il derby veronese, dopo 12 anni di assenza. L’ultimo scontro risale alla stagione 2001/2002, quando i clivensi sorpresero tutti chiudendo il campionato con un gran quinto posto mentre l’Hellas retrocesse in B. Quest’anno le parti sono invertite: il Chievo arranca a fondo classifica e la neopromossa Hellas ha conquistato un’insperata quinta piazza. Viene osservato un minuto di silenzio in ricordo delle vittime dell’alluvione in Sardegna prima del fischio d’inizio. Solo 5 minuti di gioco e il Chievo si porta in vantaggio con Cesar su cross di Dramé, ma il gol viene annullato per un fuorigioco dubbio: il risultato resta invariato. Il resto del tempo scorre senza ulteriori emozioni, in maniera tutto sommato deludente. Oltre al gol annullato, l’arbitro Guida non ha concesso un rigore netto alla squadra di Mandorlini per il fallo di mani dello stesso Cesar in anticipo su Maietta. Nella ripresa, al 17′ Thereau salta Moras ma perde il passo al momento del tiro e ciabatta fuori di sinistro da posizione favorevolissima: splendida occasione bruciata per il clivense. Dieci minuti e ancora il Chievo vicino al gol: Rafael nega a Radovanovic un gol che sembrava già fatto con la punta delle dita. Il Verona insiste molto ma non riesce a superare la difesa avversaria e al 44′ protesta per un presunto fallo di mani di Dainelli nella propria area di rigore. Al secondo minuto di recupero, l’inaspettato: il Chievo passa in vantaggio! Pallone di Hetemaj dalla sinistra, velo di Acosty e Lazarevic di destro fulmina Rafael. 0-1! Corini festeggia il ritorno con una vittoria.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: