Questo… è da record!

cane-record-tuttacronacaSi chiama Milly, è una chihuahua e vive a Puerto Rico. La sua particolarità? Si è aggiudicata un posto nella nuova edizione del libro Guinness World Records 2014 perchè questa piccola palla di pelo è alta appena 10 cm. Vanessa Semler, la sua padrona, è arrivata a dire all’HuffingtonPost che il suo cagnolino era “talmente piccolo che alla nascita stava in un cucchiaino”. Ma Milly è solo una delle tante nuove particolarità registrate nel libro. Volete un assaggio? Eccolo!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

L’obiettivo di Kakà: 100 gol in rossonero

Kakà-torna-al-Milan-tuttacronacaIncontro con i tifosi all’Adidas Store di Milano oggi per Ricardo Kakà. Il milanista, al margine dell’evento di cui era protagonista, ha rilasciato alcune dichiarazioni. “Sono felice di tutto questo entusiasmo, mi sto allenando bene e vivo la tensione come un ragazzino che sta per esordire. Debutto in trasferta come ad Ancona? Me lo ricordo il mio esordio. Galliani mi ha visto nei giorni difficili, quando non sapevo cosa sarebbe successo e adesso mi vede felice e può dirlo tranquillamente che sono contento.” Ma a cosa mira ora il giocatore? “Punto al mondiale, ma punto anche a fare bene qui. Prometto tanto impegno e uno dei miei obiettivi è arrivare a 100 gol con il Milan. Me ne mancano solo 5 e spero di raggiungerli presto. La settimana è stata bella, con tanto lavoro in campo. Con Balotelli ed El Shaarawy abbiamo scherzato un po’ negli spogliatoi; c’è una bella intesa e si può giocare tutti insieme. Questa è una squadra con grandi giocatori che si rispettano. Sarà una partita emozionante quella di sabato e cercherò di provare a rimanere sereno per giocare al meglio. Il Celtic è una squadra alla quale ho fatto un gol importante e con la quale ho festeggiato il Pallone d’Oro. Io cercherò di stare bene e di essere a disposizione del mister. Ci sono ottimi giocatori in squadra“.

Ma Kakà porta in campo con sè anche i figli, come si vede dalla scarpa che ha fatto personalizzare scrivendo i loro nomi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tre tunnel in 40 secondi: la prodezza di Maxi Rodrìguez!

calcio-maxi-tunnel-tuttacronacaUna manciata di secondi. Sono quelli che bastano al giocatore del Gremio Maxi Rodrìguez per beffare un difensore avversario per ben tre volte. L’azione è avvenuta durante una partita del campionato brasiliano, il match tra Nautico e Gremio. Nel video si vede il giovane uruguaiano che tesse la sua strada tra le gambe dell’avversario a cui, alla fine, non resta che atterrarlo.

Quando andranno in pensione gli insegnanti?

rapporto-insegnanti-pensioni-tuttacronaca

Da una parte gli esodati dall’altra i cosidetti “quota 96” poi ci sono gli insegnati  vittime anche loro della riforma Fornero che nonostante avessero richiesto la pensione si sono ritrovati senza requisiti per ottenerla. E chi sperava di trovar risposte nell’ultimo atteso decreto legge sulla scuola è rimasto deluso perché di loro non è stata fatta menzione. Insomma fantasmi invisibili a cui i diritti come lavoratori non sono stati riconosciuti. I pensionati della scuola restano infatti bloccati in servizio dalla legge Fornero… ma che insegneranno se alcuni di loro sono distratti e divisi tra la rabbia di non poter andare in pensione e ‘impotenza di veer riconosciuto il loro diritto di lavoratori?

Manuela Ghizzoni, deputata Pd, aveva sollevato il problema da tempo la questione e aveva parlato di “schiaffo ai diritti dei lavoratori”. Poi, con la presentazione del decreto, è arrivata la conferma.

I pensionandi restano bloccati in servizio dalla Fornero, che ha abolito la “quota 96” da cui prendono nome. Prima del provvedimento varato dal governo Monti, infatti, il requisito per andare in pensione nel mondo della scuola era il raggiungimento di questa cifra, tra età anagrafica e contributiva (partendo da un minimo di 60 anni di età e 35 di servizio). Molti docenti, a ottobre 2011, avevano già fatto domanda di pensionamento perché avrebbero conseguito la quota entro la fine dell’anno scolastico. Ma la riforma Fornero ha azzerato tutto: alcuni di loro (specie fra gli uomini) adesso dovranno aspettare anche 5-6 anni.

Il Partito Democratico si era fatto carico della questione, facendone addirittura uno dei punti del programma di governo per il settore scuola: “Occorre permettere il pensionamento di quanti (docenti e Ata) sono rimasti ‘impigliati’ nella riforma Fornero, in particolare sanando l’ingiustizia subìta dai lavoratori della scuola della cosiddetta quota 96”.

Ma perché non mandarli in pensione? Per una questione meramente economica che al momento non è quantificabile, ma se solo si calcolano quelli stimati dal Miur e quindi si ritiene vero il dato di almeno 3500 professori prossimi alla pensione, si capisce che non è sopportabile per lo stato italiano tale somma.

 

I bambini deformi dopo i bombardamenti Usa?

falluja-nascite-deformi-ua-bombardamenti-tuttacronaca

Dopo 9 anni dai primi bombardamenti a tappeto da parte delle truppe Usa su Falluja, città a circa  69 km ad ovest di Baghdad, continuano a nascere bambini con deformazioni causate probabilmente dalle sostanze rilasciate dalle armi americane. Probabilmente all’interno di tali ordigni era contenuto il fosforo bianco o all’uranio impoverito. Ma oltre a queste sostanze, sembrerebbe, sono state lanciate sul terreno, dalle truppe straniere, anche diossine e  metalli inquinanti. Un inquinamento del terreno, dell’acqua e dell’aria che ha portato a un esponenziale aumento nei nuovi nati di tumori, deformazioni cardiache, idrocefalia e anomalie al sistema nervoso. Una denuncia è arrivata anche dal consiglio provinciale di Anbar: “Dall’inizio del nuovo anno Falluja ha visto un aumento delle deformazioni congenite nei neonati, con decine di casi” così il vice presidente del Consiglio provinciale, Sadun Shalaan, citato dall’Ansa. “È indubbio – ha aggiunto – che la causa sia l’uso di armi chimiche da parte delle forze statunitensi nel 2004 e nel 2005″.

Naturalmente Usa e Gb negano, ma i sospetti all’alba di un nuovo conflitto che potrebbe davvero scoppiare in Siria restano. Gli Usa condannano le armi chimiche e noi non sappiamo che armi useranno in Siria e se quelle usate a Bagdad possano aver creato malformazioni nelle nuove generazioni? In seguito un esperto del ministero della Salute iracheno accusò gli statunitensi di avere impiegato anche armi chimiche, “in particolare gas mostarda e gas nervini”. Le prime denunce sulla nascita di bambini deformi risalgono al 2009, quando cominciarono a filtrare alcune notizie. A novembre di quell’anno il giornalista del Guardian Martin Chulov fece un dettagliato reportage con video e fotografie. Allo stesso tempo i medici di Falluja scrissero una lettera alle Nazioni Unite, segnalando che quell’anno su 170 neonati, ne erano morti il 24% nella prima settimana e tra loro il 75% per gravi malformazioni. Nel 2010 arrivarono anche i primi studi scientifici che dimostravano, dati alla mano, l’aumento anomalo di malformazioni congenite nelle zone dove si svolsero i combattimenti. Alcune inchieste pubblicate sul Bulletin of environmental contamination and toxicology dell’Università del Michigan sottolinearono come “il tasso di tumori e leucemie e della mortalità infantile osservati nella città di Falluja erano più elevati di quelli di Hiroshima e Nagasaki nel 1945″.

Fonte: Il Fatto Quotidiano

Trovata impiccata Miss Roussilon 2012, orrore nei concorsi in Francia

cindy-et-allison-tuttacronaca

La gara di Miss Roussilon si tinge di giallo. Una competizione che apre le porte a Miss Francia avrebbe risvolti davvero misteriosi da spiegare. Prima è scomparsa Allison Benitez e ora è stata trovata impiccata la reginetta di bellezza 2012, Cindy Marcoux.

Allison è scomparsa con la madre alcune settimane prima del concorso, il padre si è suicidato il 5 agosto e ora il corpo della ragazza viene cercato in un impianto di depurazione di Perpignan, nella Francia meridionale, dopo che tracce del Dna della19enne e della madre sono stati trovati nel frigorifero e nella lavatrice di casa.Cindy Marcoux, anche lei 19 anni, aveva invece ottenuto l’ambita fascia lo scorso anno. E quest’anno, nonostante il dolore per la scomparsa dell’amica Allison, aveva assistito alla serata di gala, seguita dalle polemiche per il fatto che gli organizzatori non avessero deciso di sospendere la kermesse. Quali siano stati i motivi del suicidio, è ancora un mistero: si sa che qualcosa di personale la tormentava.

USA shock: il pedofilo cannibale che aveva una “camera delle torture”

geoffrey_portway_pedofilo-cannibale-tuttacronacaE’ stato arrestato a giugno ed ha ammesso di aver progettato di rapire, uccidere e mangiare bambini in un apposito sotterraneo della sua casa in Massachusetts, USA, Geoffrey Portway, di origini britanniche. Il processo inizierà martedì prossimo e l’accusa chiederà per lui il massimo possibile: 27 anni, prima della deportazione in Gran Bretagna. L’uomo è stato incastrato grazie al web dov’era solito utilizzare Skype e una chat privata dove condivideva i suoi folli progetti con altri pedofili. Dalla documentazione processuale è emerso che il suo nickname era Longpig, un termine he nelle antiche culture cannibali indicava la carne umana cucinata. Tra i suoi contatti anche un condannato a 20 anni di carcere in Florida, Ronald Brown. Quest’ultimo in prigione perchè aveva progettato di rapire dei ragazzi che frequentavano la parrocchia locale. Riferisce il Daily Mirrow che Brown ha ammesso di aver inviato a Portway un’immagine in cui era ritratto un bimbo sezionato: serviva per spiegargli come tagliarlo a pezzi. Tra i piani dei due sarebbe rientrato anche quello di rapire e rinchiudere un bambino in una casa presa in affitto nelle Everglades per mutilarlo, mangiarlo e quindi dare i resti in pasto ai coccodrilli. Ora l’FBI ha diffuso le foto shock della “camera delle torture” di Portway, dove si trovano una piccola bara di legno a misura di bambino, una gabbia, coltelli di ogni tipo e forma, strumenti per la castrazione e per il bondage, bisturi e due grandi freezer.

+++ VIDEO CONSIGLIATO A UN PUBBLICO ADULTO +++

Negoziante spara e uccide un bandito: fermato. Ma la rete lo sostiene

gioielliere-nizza-tuttacronacaStephen Turk è un 67enne gioielliere di Nizza che ha subito una rapina nel suo negozio ad opera di due malviventi che prima l’hanno aggredito e poi costretto ad aprire la cassaforte. Mentre i due banditi fuggivano in scooter, Turk li ha inseguiti ed ha sparato tre colpi, raggiungendo uno dei due rapinatori. Il gioielliere è stato fermato con l’accusa di omicidio ma sono migliaia (al momento attuale oltre 135mila) i francesi che, su un’apposita pagina Facebook, gli esprimono solidarietà e lo difendono. C’è chi ha scritto: “Non ci rallegriamo per la morte di un rapinatore ma siamo contenti che qualcuno reagisca”. Tra i vari commenti, appare anche quello del fratello di un negoziante che è stato ucciso nel 2001 e che sottolinea come “non passi un solo giorno senza che un gioielliere non venga rapinato in Francia”. Il padre del rapinatore ucciso, un 18enne, ha dichiarato di non ritenere possibile parlare di un gesto di legittima difesa. “Mio figlio ha fatto molte stupidaggini ma non meritava di essere abbattuto come un piccione”.

Troppo artefatta? Beyoncè pubblica le foto senza trucco!

beyonce-senzatrucco-tuttacronaca_buonaChe i vip abbiano l’abitudine di postare le proprie foto sui social network è noto, la nuova declinazione, tutta al femminile, sembra essere quella di pubblicare scatti senza make-up. Se in Italia abbiamo avuto le foto di Anna Tatangelo e Paola Ferrari, sembra che ora anche oltreoceano possa prendere piede questa tendenza. Ed ecco che a postare sul suo sito un’immagine senza trucco è Beyoncè, come riposta a chi la accusava di essere troppo artefatta.

Santanchè vs Travaglio: lite in tv a “La Gabbia”

santanchè-travaglio-lite-tuttacronacaPuntata “calda” ieri sera per la trasmissione La Gabbia di Gianluigi Paragone con ospiti Marco Travaglio e Daniela Santanchè. Offese personali e insinuazioni si sono susseguite con la pitonessa del Pdl che, riferendosi a una causa perduta da Travaglio contro Cesare Previti, ha accusato il giornalista di essere “un delinquente” e poi critica il Fatto Quotidiano per aver criticato le sentenze del processo al generale Mori e il presidente della Repubblica. Da parte sua Travaglio risponde alla deputata accusandola di aver fatto “dieci minuti di starnazzamenti” e poi se la prende con il Pdl dicendo:  “Siete il partito della frode fiscale”. Per tutta risposta la Santanchè chiama Travaglio “il delinquente” e dice: “Noi non siamo il partito delle manette e delle tasse”.

Ritorna il mondo di Harry Potter: si lavora a uno spin-off!

harry-potter-nuovo-film-tuttacronacaDel romanzo fittizio di Newt Scamandro, Gli animali fantastici: dove trovarli, se ne parlava nella serie di Harry Potter. Ma nessuno s’immaginava che potesse tradursi in film. Invece sta per arrivare un nuovo film dall’universo narrativo del maghetto più famoso di tutti i tempi: Fantastic Beats. A darne l’annuncio la stessa J.K. Rowling, la “mamma” di Potter, che ha spiegato la genesi del progetto in un post in Facebbok:

E’ iniziato tutto quando la Warner Bros. mi ha proposto di adattare il romanzo Gli Animali Fantastici: Dove Trovarli in un film. Pensavo fosse una idea divertente, ma non riuscivo a immaginare le avventure di Newt Scamandro – l’autore fittizio di Fantastic Beasts – scritte da un altro scrittore. Avendo vissuto per così tanto tempo nel mio universo fittizio, mi sento molto protettiva nei suoi confronti, e già sapevo molto su Newt. Come sanno i fan di Harry Potter, mi piaceva così tanto che alla fine ho fatto sposare suo nipote, Rolf, con uno dei miei personaggi preferiti della serie, Luna Lovegood.

Riflettevo sulla proposta della Warner, e ho iniziato a pensare a una cosa. Ecco che a quel punto ho proposto alla Warner Bros. la mia idea per un film. Sebbene sarà ambientato nella comunità dei maghi e delle streghe, nella quale sono stata molto felice per 17 anni, Fantastic Beasts and Where to Find Them non sarà né un prequel nè un sequel di Harry Potter, ma una espansione del suo universo. Le leggi e i costumi della società nascosta dei maghi sarà famigliare a chiunque conosca i libri o i film di Harry Potter, ma la storia di Newt inizierà a New York settant’anni prima le vicende avvenute a Harry Potter.

Per la gioia dei fan, oltre al film verrà sviluppata una serie di videogiochi, gadget di iniziative digitali. Inoltre, la partnership si legherà anche alla realizzazione e implementazione di parchi a tema.

Scossa di terremoto sulle Prealpi Venete

terremoto-pordenone-tuttacronacaAlle ore 19.00 l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha registrato un evento sismico nel distretto delle Prealpi Venete. La scossa di terremoto, di magnitudo 2.4, è avvenuta a una profondità di 7.1 km. L’epicentro è stato individuato in provincia di Pordenone, tra i comuni di Andreis, Barcis e Claut.

Burlando raccoglie funghi… e polemiche!

burlando-funghi-tuttacronacaIl Presidente della Regione Liguria Claudio Burlando (PD) ha postato su Twitter le foto dei funghi raccolti durante una fortunata ricerca di porcini. Ma mentre lui si trovava tra i boschi, si teneva anche un Consiglio Regionale durante il quale i consiglieri di minoranza si sono accorti delle foto apparse sul web e l’ordine dei lavori è stato interrotto. Il capogruppo del Pdl, Marco Melgrati, ha detto: “Se il presidente chiede un congedo e poi invece, come sembra da Twitter, va per funghi a Rondanina è un insulto a questa assemblea”. Pellerano, Lista Biasotti, ha rincarato la dose: “Ho rinunciato a un’interrogazione su temi importanti, ora vedo su internet che il presidente posta foto di funghi. Una cosa è l’assenza istituzionale, quella di oggi è inaccettabile. Vorrei un chiarimento ufficiale”. Burlando ha risposto sempre via social: “Vengo a trovare i parenti una volta all’anno. E ho scelto un giorno in cui consiglio non si fa mai. Vergognatevi del vostro capo”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Le “Olimpiadi radiattive”, scoppia il caso dopo le vignette

le-canard-tuttacronaca

La rivista satirica francese Le Canard-Enchainé, ha pubblicato alcune vignette satiriche sull’assegnazione delle Olimpiadi a Tokio e in particolare un paio di queste riguardavano il disastro ambientale causato dall’incidente avvenuto nella centrale nucleare di Fukushima. Immediata la reazione del governo giapponese che non ha trovato satiriche le vignette e che ha sollevato un caso internazionale.

In particolare hanno generato l’indignazione nipponica una vignetta che rappresentava  due lottatori di Sumo spaventosamente magri e deformi, con gli arbitri protetti dalle tute anti-radiazioni, le rovine fumanti della centrale sullo sfondo e un presentatore che annuncia “Meraviglioso! Grazie a Fukushima la lotta del Sumo è diventata disciplina olimpica”. La seconda vignetta che ha sollevato polemiche è stata quella che ritraeva due tizi ricoperti dagli stessi scafandri e un detector per le radiazioni a bordo di una vasca: «Giochi olimpici del 2020 in Giappone, la piscina olimpica è già stata costruita a Fukushima».

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il capo di gabinetto Yoshihide Suga ha annunciato che il governo rivolgerà un reclamo ufficiale alla rivista: «Questo tipo d’immagini satiriche ferisce le vittime del disastro. Questo tipo di giornalismo dà l’impressione sbagliata sulla questione delle acque da smaltire», ha dichiarato nel corso di una conferenza stampa.

Giustiziata in strada dal padre perché presunta adultera, video shock!

Afghanistan-Halima-è-accusata-di-adulterio-tuttacronaca

Giustiziata dopo un processo sommario, Halima, era accusata di adulterio perché aveva trascorso del tempo con un altro uomo mentre il marito era in Iran, anche se non c’è mai stata prova di un rapporto sessuale tra i due, ma i sospetti e le voci sono bastate per farla giustiziare in piazza ad Ab Kamari, nella provincia di Badghis, in Afghanistan. A sparare il colpo è stato il padre come richiede la tradizione, Il video è stato diffuso dal quotidiano spagnolo “El Mundo”.

 

Per Caffarra le nozze gay sono devastanti!

carlo_caffarra-religioso-tuttacronaca

L’arcivescovo di Bologna, il cardinale Carlo Caffarra, nella sua lezione d’apertura all’anno formativo per gli insegnanti è ritornato sul tema dei gay e dell’omosessualità. Secondo il religioso Il riconoscimento del matrimonio per le coppie omosessuali sarebbe ”la devastazione del tessuto fondamentale del sociale umano: la genealogia della persone” poi nella sua lunga lezione Caffarra ha anche aggiunto ”che c’è stato come uno scippo della parola amore, diventata una specie di recipiente dove ognuno mette ciò che sente”. Chissà cosa pensa il religioso dei preti che hanno abusato dei minori se queste sono le sue idee sulle coppie gay?

 

2 morti e un ferito per un’esplosione in un silos a Lamezia

silo-lametia-terme-tuttacronaca

Sono morte due persone questo pomeriggio quando è esploso un silo di un’industria per la trasformazione di oli combustibili a Lamezia Terme. Un’ altra persona invece sarebbe rimasta ferita. Il bilancio, fornito dalle forze dell’ordine, è ancora provvisorio.

Aggiornamento ore 22:49

Saranno i carabinieri a far chiarezza sulle cause dell’esplosione che ha causato la morte, nello stabilimento industriale nell’area ex Sir, a San Pietro Lametino, sulla costa tirrenica catanzarese, di Daniele Gasbarrone di Latina e Alessandro Panella di Velletri, entrambi di 32 anni. Secondo una prima, sommaria ricostruzione, assieme al collega Enrico Amati, di 47 anni, di Sinalunga (Siena), i due uomini si trovavano su un cestello sorretto da una gru per effettuare lavori alla sommità del silos della Ilsap Biopro, azienda che produce oli raffinati, biomasse, glicerina e biodiesel da oli combustibili. All’improvviso uno scoppio, seguito da una fiammata. In due sono stati sbalzati nel vuoto, mentre il terzo è rimasto nel cestello. Gasbarrone e Panella sono morti all’istante, carbonizzati. Sul posto sono subito intervenuti i vigili del fuoco, che hanno provveduto a mettere in sicurezza l’area ed a recuperare Amati. L’uomo, con ustioni sul 90% del corpo, era rimasto tra i detriti dell’esplosione. Un’inchiesta è stata aperta dalla Procura della Repubblica di Lamezia Terme e nelle prossime ore l’impianto sarà posto sotto sequestro.

Sequestrato il rimorchiatore dei “viaggi della speranza”

viaggi della speranza-rimorchiatore-tuttacronaca

Un peschereccio all’apparenza, privo di bandiera e lungo circa 30 metri, questo sarebbe stato il “rimorchiatore” di molte carrette del mare che portavano i migranti nei “viaggi della speranza”. L’imbarcazione è stata fermata e sequestrata ieri dalla Guardia di finanza in acque internazionali e si trova adesso nel porto di Catania. Fermati i quindici membri dell’equipaggio.

 

“Inevitabile lo sversamento di liquami”, marea nera al Giglio?

concordia-tuttacronaca

Franco Gabrielli ammette che ci sarà un “inevitabile sversamento di liquidi” nel tentativo di rimozione della Costa Concordia. Gli effetti “ci saranno in base a come avverrà l’operazione e ai suoi tempi. La modellistica ci dice come dovrebbe avvenire lo sversamento dei liquami e in che concentrazione”. Per ridurre al minimo i rischi, ha spiegato Maria Sargentini, presidente dell’Osservatorio per il monitoraggio della rimozione della Concordia, “sono stati predisposti interventi preventivi: il cantiere sarà circondato da una doppia distesa di panni assorbenti come prima tutela. In porto, poi, sono pronti a intervenire immediatamente dei mezzi per agire sugli sversamenti e ridurre al minimo i tempi di contaminazione”. Il rischio maggiore? “La tenuta delle strutture” che porteranno la nave in assetto verticale.

Di sicuro come aveva già sottolineato nei mesi scorsi il capo della Protezione Civile Gabrielli, l’operazione che partirà, condizioni meteo permettendo, lunedì alle ore 18, è “un’impresa mai tentata prima”.

“Non c’è un piano B”. L’unico piano accessorio riguarda “la gestione delle criticità. Il rischio che la nave possa aprirsi e spezzarsi è davvero remoto, però c’è il rischio che la nave possa non ruotare. Ma siamo al 76% del progetto e finora tutto è andato secondo i nostri piani”, ha precisato Gabrielli. La ricerca dei due corpi che non sono mai stati trovati – ha sottolineato il numero uno della Protezione – “è per noi prioritaria”, ma le operazioni di ricerca potranno iniziare “solo dopo che la nave sarà stabilizzata”.

Ma come è stata data la notizia all’estero? Per esempio l’AFP ha messo su Youtube un video che simula l’intervento:

“A Silvio”: Vito Crimi e la lirica per Berlusconi

a-silvia-crimi-tuttacronacaE’ stata imparata a memoria da intere generazioni di studenti la poesia A Silvia di Giacomo Leopardi. Il Risorgimento era finito da poco quando il poeta compose i suoi immortali versi. Ora, dopo 185 anni, ne arriva una rilettura a firma Vito Crimi. Il Cittadino pentastellato, infatti, ha dedicato un poema proprio a Silvio (Berlusconi) sulla sua pagina Facebook.

Schermata 2013-09-12 alle 16.09.02

Due uomini trovati morti in casa, padre e figlio.

polizia-san-giovanni-penna-macerata-tuttacronaca

Padre e figlio, sono stati trovati morti in una abitazione a Penna San Giovanni, in provincia di Macerata, oggi intorno alle 14.30. I due sembrerebbe che siano deceduti  in due ambienti diversi della casa e in giornate diverse, per il padre si ipotizza una settimana e per il figlio cinque giorni. I due corpi non presentavano segni di violenza.  Il padre novantenne è stato trovato disteso a terra su un fianco in un locale in un seminterrato dell’abitazione sita in via Colle San Lorenzo. Il figlio, 56 anni, era in camera da letto, disteso tra il letto e un cumulo di panni sporchi.

Quello sfidante della Merkel che investì in una banca fallita

Peer-Steinbruck-tuttacronaca

Per capire chi è Peer Steinbrück, oggi sfidante di Angela Merkel alla cancelleria per i socialdemocratici alle elezioni del 22 settembre bisogna risalire a cinque anni fa e più precisamente al 15 settembre 2008, quando falliva Lehman Brothers. Tale data segnò il futuro dell’economia mondiale e riconfigurò le potenze a livello globale. Chi ne risentì di più furono le famiglie, quelle più indebitate e tutti coloro che persero il lavoro. Il 16 settembre del 2008 in questo caos generalizzato e con la corsa degli investitori di tutto il mondo a ritirare i fondi dalla banca fallita, la banca tedesca Kfw,  controllata all’80% dallo Stato federale e per il restante 20% dai Länder, girò 300 milioni di euro a Lehman, guadagnandosi l’appellativo, affibiatole dal Bildm di «banca più stupida della Germania». Ma chi era l’allora ministro delle Finanze tedesco nel governo di coalizione guidato da Merkel? Peer Steinbrück.

 

La guerra dei RIVA: fermi gli impianti e prossimi i licenziamenti

ilva-tuttacronaca-guerra-dei-riva

Dopo il sequestro dei beni e dei conti correnti per un ammontare di 916 milioni di euro operato dalla Guardia di finanza nell’ambito dell’inchiesta tarantina per disastro ambientale nei confronti del gruppo Riva, oggi arriva la contromossa che prevede, da domani, di mettere “in libertà” circa 1400 addetti che operano nelle 13 società riconducibili alla famiglia. In una nota si legge:

Riva Acciaio conferma la cessazione da oggi di tutte le attività dell’azienda, esterne al perimetro gestionale dell’Ilva, e relative a sette stabilimenti in cui sono impiegati circa 1.400 persone. La decisione viene motivata con il sequestro preventivo penale del Gip di Taranto.

«Tali attività non rientrano nel perimetro gestionale dell’Ilva – prosegue l’azienda – e non hanno quindi alcun legame con le vicende giudiziarie che hanno interessato lo stabilimento Ilva di Taranto. La decisione, comunicata al custode dei beni cautelari, Mario Tagarelli, e illustrata alle rappresentanze sindacali dei diversi stabilimenti coinvolti, si è resa purtroppo necessaria poiché il provvedimento di sequestro preventivo penale del Gip di Taranto, datato 22 maggio e 17 luglio 2013 e comunicato il 9 settembre, in base al quale vengono sottratti a Riva Acciaio i cespiti aziendali, tra cui gli stabilimenti produttivi, e vengono sequestrati i saldi attivi di conto corrente e si attua di conseguenza il blocco delle attività bancarie, impedendo il normale ciclo di pagamenti aziendali, fa sì che non esistano più le condizioni operative ed economiche per la prosecuzione della normale attività. Riva Acciaio impugnerà naturalmente nelle sedi competenti il provvedimento di sequestro, già attuato nei confronti della controllante Riva Forni Elettrici e inopinatamente esteso al patrimonio dell’azienda – conclude l’azienda -, in lesione della sua autonomia giuridica, ma nel frattempo deve procedere alla sospensione delle attività e alla messa in sicurezza degli impianti cui seguirà, nei tempi e nei modi previsti dalla legge, la sospensione delle prestazioni lavorative del personale a esclusione degli addetti alla messa in sicurezza, conservazione e guardiani degli stabilimenti e dei beni aziendali».

 

 

Il calendario della Giunta: mercoledì al voto!

18-settembre-tuttacronaca

La Giunta per l’immunità del Senato ha accolto all’unanimità la proposta del presidente Dario Stefano di votare mercoledì sera. Questo è il calendario dei lavori: lunedì, dalle 15 alle 20; martedì, dalle 9 alle 14; mercoledì, dalle 20.30 in poi dichiarazioni di voto e voto.

Il fragile Artico!

artico-ghiacci-sottoli-fragile-tuttacronaca

Lo sappiamo da tempo che i ghiacci dell’Artico si stanno disciogliendo e fiumi di parole sono stati spesi su questo fenomeno. Ora però i dati del satellite Cryosat 2, spedito dall’Agenzia spaziale europea (Esa) per monitorare il Polo Nord parlano di un Artico “fragile”. Nel 2013 infatti si sono assottigliati i ghiacci perenni, quelli che non si scioglievano in estate e aumentavano in inverno. Quindi un anno che si può definire dell'”assottigliamento” anche se l’estensione misurata – poco sopra i 5 milioni di chilometri quadrati, 1 milione in meno rispetto alla media di riferimento degli ultimi 30 anni – non rappresenta infatti un record negativo. Ma in sostanza che previsioni si fanno su questi dati?

Ci sarebbe la possibilità che  «fra il 2020 e il 2030 in estate l’Artico potrebbe molto probabilmente essere libero dai ghiacci e che in inverno resterebbe solo il ghiaccio annuale», come ha osservato il responsabile della missione dell’Esa, Tommaso Parrinello.

Entro la fine del 2013 dovrebbero esserci le prime elaborazioni sui i dati e allora si potranno fare ipotesi più precise.

William lascia la RAF per dedicarsi alle specie in estinzione.

william-raf-tuttacronaca

Il principe William ha portato a termine il suo lavoro di pilota della Raf per la ricerca e il salvataggio. L’annuncio è venuto oggi da Kensington Palace. Quindi il duca di Cambridge ha lasciato i suoi incarichi operativi presso le forze armate e sta ora cercando di espandere la sua opera dedicandosi, in particolare alla conservazione delle specie in via di estinzione.
William, che ha effettuato il suo ultimo turno operativo il Martedì, e, salvo gli impegni come membro della casa reale, non si prevede un aumento, almeno per il moemnto, di impegni in funzioni pubbliche.
Le fonti hanno detto che questo per il principe, diventato padre nel mese di luglio, è in un anno di ‘transizione’ e ​​sta valutando le opzioni per un suo ‘servizio pubblico’.

«La giustizia è più stuprata di una donna»

pdl-cartello-ravenna-femminicidio-stuprate-donne-giustizia-tuttacronaca

«La giustizia è più stuprata di una donna». La frase agghiacciante è stata esposta sulla vetrina della sede del Pdl a Ravenna e sembra essere davvero un messaggio “fuorviante” sia per l’istituzione della Giustizia, sia per le donne. A denunciare il fatto il deputato Sel Giovanni Paglia che parla di«manifesto farneticante» e ha chiesto l’immediata rimozione. Lo stesso Paglia al Corriere.it ha spiegato: «Questo nel Paese che vive ogni giorno la tragedia del femminicidio, che non riesce a trovare le risorse per finanziare provvedimenti a favore delle donne vittime di violenza, che è ricattato quotidianamente da un pregiudicato per frode fiscale, Silvio Berlusconi».

 

Vaccini sottocutanei vs il tumore della pelle.

vaccini-personalizzati-tuttacronaca

La ricerca – del gruppo multicentrico diretto da David Mooney della prestigiosa Harvard University di Boston – per combattere il tumore della pelle, il temibile melanoma, sembra aver trovato un vaccino da applicare sotto cute attraverso dischetti di materiale spugnoso “imbevuti” di un cocktail di principi attivi (fattori di crescita e molecole tumorali del singolo paziente – antigeni personalizzati). Siamo appena alla prima sperimentazione (che durerà fino al 2015), ma il vaccino che in pratica avrebbe il compito di riprogrammare il sistema immunitario del paziente rendendolo capace di attaccare il tumore, sembra che abbia avuto già successo su animali. Lo studio è stato anche pubblicato sulla rivista Science Translational Medicine. Questo tipo di vaccino rientra tra quelli denominati “vaccini terapeutici” cioè in grado di istruire  il sistema immunitario del paziente a riconoscere e attaccare selettivamente le cellule tumorali.

Quali sono i passi per arrivare a tale riconoscimento?

Nella maggior parte dei casi vengono prelevate cellule immunitarie del malato che si modificano in provetta facendo loro “incontrare” molecole tumorali (antigeni) che gli servono per imparare a riconosce il tumore. Infine le cellule così modificate si reiniettano nel paziente e dovrebbero essere in grado di operare il riconoscimento.

Quante persone vengono colpite in Italia da questo tumore?

Il melanoma, cancro legato anche all’abbronzatura non protetta e ai lettini solari, colpisce in Italia qualcosa come 7000 persone ogni anno (dati resi noti nel maggio scorso in occasione di dell’Euromelanoma Day 2013).

Questo sicuramente non è il primo vaccino personalizzato in quanto già vi è quello  contro le recidive del glioblastoma, micidiale tumore del cervello: il vaccino, ideato su misura del singolo paziente, è stato testato con successo su 40 malati il cui tumore era ricomparso dopo la terapia standard con chirurgia e chemio.

In Italia, precisamente a Siena, al policlinico Santa Maria alle Scotte si sta conducendo invece uno studio su un vaccino per il cancro al colon e al polmone. 

 

L’Italia che non ha rivali… in cucina! Luca, il friulano che vince MasterChef USA!

lucamanfrè-masterchef-tuttacronacaLuca Manfrè è uno che non molla. Un friulano doc che, rispedito a casa durante la terza stagione di Master Chef USA (galeotto un fegato alla veneziana forse troppo cotto e una polenta che non era riuscita nel migliore dei modi), dopo essersi sentito dire dai giudici che andava affinata la tecnica ha affilato i coltelli. Alla quarta stagione era ancora tra i fornelli, pronto a servire in tavola (e alla giuria) la cucina Tricolore. Il 31enne di Aviano, in provincia di Pordenone, manager di ristoranti a New York alla seconda partecipazione alla celebre trasmissione culinaria, ha iniziato in sordina ma, piatto dopo piatto, è diventato “the one to watch”. Un piatto tipico del suo Friuli, il frico, l’ha traghettato in finale dove ha battuto la 26enne casalinga di San Diego Natasha Crnjac. Il trionfo è stato sancito dai giudici Gordon Ramsay, Joe Bastianich e Graham Elliott. Il commento a caldo di Luca? “And now I am America’s MasterChef”. Che ora sogna di aprire “un ristorante di cucina friulana a Manhattan”. Ma anche una catena di gelaterie e una fabbrica di pasta fresca.

L’esercito dei figli di B.: “papà dimettiti”, ma “Papi” non si dimette

tuttacronaca-grazia-berlusconi-figli-aziende-

L’esercito è in campo, ma stavolta non è l’esercito di Silvio, ma quello dei figli di Berlusconi. A cena portano i documenti che servono per la richiesta ufficiale di grazia al Presidente, ma il leader del Pdl non vuole ancora mollare, almeno “per ora”. La strada è diventata un sentiero accidentato e sembra quasi che non ci siano neppure scappatoie nel sottobosco politico. O il voto in giunta con probabile esito negativo, almeno stando ai sondaggi e alle previsioni, e quindi decadenza da senatore e rottura delle larghe intese oppure l’alternativa è quella della grazia al Capo dello Stato e l’uscita di scena dal teatro politico. Questa seconda ipotesi sembrerebbe rappresentare alcuni vantaggi anche per la famiglia, primo fra tutti la salvaguardia delle aziende. Quella grazia chiesta dai figli sarebbe per Berlusconi un grande vantaggio anche perchè da solo non può chiederla in quanto, significherebbe, in qualche modo riconoscere la propria colpevolezza. Secondo Il Giornale “Per questo i i cinque figli come le dita di una mano, si sono fatti avanti a a formulare la richiesta al Presidente della Repubblica. Una mossa suggestiva che avrebbe sicuramente un impatto non indifferente sulle istituzioni che avrebbe anche un valore di protezione verso un padre così vulnerabile”.

Come si legge su La Repubblica:

Non ci sono più condizioni per evitare il voto in giunta e poi in aula, qualsiasi trattativa coi democratici appare preclusa. Il diktat lanciato da Villa San Martino è allora di combattere a Sant’Ivo alla Sapienza giorno per giorno. Cercare di strappare giorni, settimane, magari un mese prezioso. Ed è quello che i suoi iniziano a fare in ufficio di presidenza della giunta fin dal pomeriggio. Ottengono poco o nulla, ma oggi si riprende. Con quale obiettivo? Quel che gli avvocati Ghedini e Longo gli spiegano a più riprese è che con molta probabilità il presidente della Repubblica Napolitano si ritroverebbe con le mani legate se nei prossimi giorni arrivasse un voto definitivo dell’aula di Palazzo Madama che sancisse la decadenza. Con difficoltà, è la tesi, potrebbe procedere alla commutazione della pena detentiva (domiciliari o servizi sociali) in pecuniaria, ancora meno a una grazia, in presenza di un voto parlamentare. Molto meglio se la decadenza seguisse, automatica, l’interdizione che il 19 ottobre la Corte d’Appello di Milano dovrà infliggere (da uno a tre anni)”

Quindi un futuro nero sarebbe quello che si prospetta davanti agli occhi dell’ex Premier e che non lascia molti raggi di luce. Sempre su La Repubblica si legge:

È in questo clima che i figli sono tornati alla carica. A metterlo alle strette. Per tutto il giorno è rimasto blindato a Villa San Martino proprio con i loro, mentre un via vai incessante di avvocati conclamava la gravità del momento. Nessuna voglia di parlare con i dirigenti Pdl, non sono loro a poterlo salvare, non la politica ormai. Raccontano che Marina, Piersilvio e Barbara si siano presentati ieri sera a cena portando poche cartelle da loro controfirmate con la richiesta ufficiale di grazia al capo dello Stato. Il gesto estremo e clamoroso della famiglia.

Da accompagnare, inevitabile, con le dimissioni dalla carica di senatore, prima di qualsiasi pronunciamento della giunta delle elezioni. Un atto di «responsabilità e coraggio», gli chiedono i figli più grandi. Lui resiste, non accetta. «Non vi autorizzo a presentarla, non è il momento, non ora» sarebbe stata la reazione a caldo. Ma la richiesta è lì sul tavolo. E ci resta. «Non lo farà» giura Angelino Alfano parlando a chiusura della festa “Controcorrente” del Giornale a Sanremo. Berlusconi resta in silenzio e spaesato, smarrito, «non sa in realtà che fare» confida chi gli ha parlato.

Nessun deficit di assistenza: i primi risultati dell’autopsia di Bevilacqua

alberto-bevilacqua-autopsia-tuttacronacaSono giunti i primi risultati dell’autopsia, accertamento richiesto dal legale di Michela Macaluso, compagna dello scrittore, su Alberto Bevilacqua. L’autopsia, che si è svolta presso l’istituto di medicina legale della Sapienza, ha fatto emergere uno scompenso cardiaco dovuto a un’insufficienza multiorgano. Il legale della sorella dell’autore ha affermato che dall’esame “non sembrerebbero emersi deficit al livello di assistenza e di terapia”. Per gli accertamenti era stato nominato il professor Enrico Marinelli. Franco Caroleo Grimaldi, il penalista, ha detto: “purtroppo quando c’è un lungo decorso, si va a generare un deficit del sistema immunitario che produce complicazioni (come piaghe da decubito o infezioni) che alla lunga non possono che condurre a un esito letale”.

Terremoto nel Mar Ionio di fronte a Crotone

terremoto-mappa-crotone-mar-ionio-tuttacronaca

La Rete Sismica Nazionale dell’INGV ha rilevato un terremoto di magnitudo 3.5 avvenuto a una profondità 14,5 km di alle ore 11:59:23 nel Mar Ionio. Non ci sono comuni coinvolti e non si sono registrati danni a cose o persone.

Gladiatori sull’Arco di Costantino… per protesta!

gladiatori_sull'arco-di-costantino-tuttacronaca

Dopo l’occupazione, nel 2009, del Colosseo, i “gladiatori” sono saliti sull’Arco di Costantino per protestare. E’ stata anche divulgata una nota dall’Usb (Unione sindacale di base) che spiega i motivi della protesta: “si è arrampicato in cima all’arco di Costantino per chiedere il rispetto degli impegni assunti dal Comune di Roma su una vicenda che attualmente riguarda 146 di loro. Sull’arco è stato srotolato uno striscione, in italiano e inglese, con cui i lavoratori rivendicano: ‘Lavoro, diritti e dignita”.

Anche se nell’Aprile 2013 era stato raggiunto un accordo che prevedeva  l’assorbimento degli ex vigilantes dell’Ivu all’interno delle partecipate di Roma Capitale, negli ultimi giorni sembra invece delinearsi, come unica certezza, la scadenza il 30 settembre con la società Multiservizi, presso cui hanno svolto diverse mansioni.

 

La chat cambia: WhatsApp a pagamento non piace, arriva Line

line-italia-tuttacronaca

La messaggistica istantanea che WhatsApp aveva contribuito a incrementare ora si rivoluziona. A spingere molti utenti al cambiamento è stato il pagamento, seppur molto contenuto di un canone da pagare a WhatsApp. Così la App sembra aver un nuovo concorrente che viene dal Giappone, dove già conta 230 milioni di utenti e 7 miliardi di messaggi inviati quotidianamente. L’app si chiama “Line” ed è stata lanciata nel 2011, caratterizzata dall’introduzione di sticker, cioè più o meno degli emoticon animati, ha già trovato la sua testimonial in Italia: Emma Marrone.

 

Amato è giudice costituzionale, nominato da Napolitano

amato-giudice-costituzionale-napolitano-tuttacronaca

Con un Decreto del Presidente in data odierna è stato nominato il Professor Giuliano Amato, giudice della Corte Costituzionale. Il Professor Amato sostituirà il “Professor Franco Gallo, il quale cessa dalle sue funzioni di Giudice e di Presidente della Corte Costituzionale il prossimo 16 settembre. Il decreto è stato controfirmato dal Presidente del Consiglio dei Ministri Onorevole Dottor Enrico Letta. Della nomina del nuovo Giudice Costituzionale il Capo dello Stato ha dato comunicazione al Presidente del Senato della Repubblica, al Presidente della Camera dei Deputati e al Presidente della Corte Costituzionale”.

Immediata la dichiarazione di Giuliano Cazzola, dirigente nazionale di Scelta civica per l’Italia: “La nomina di Giuliano Amato alla Consulta non è solo il giusto riconoscimento per una personalità di grande intelligenza, cultura ed esperienza maturata, ad altissimo livello, in tutte le occasioni in cui è stato chiamato a servire il Paese. Questa nomina del presidente della Repubblica rende onore al Paese e dimostra una volta di più che, con Giorgio Napolitano, l’Italia è in buone mani”.Cazzola ha poi aggiunto: “Io ho avuto la fortuna di conoscere già alcuni decenni orsono Giuliano Amato e di collaborare con lui, imparando ad apprezzarne le qualità. Con il suo ingresso alla Consulta sento valorizzato un pezzo di un’Italia migliore che mi appartiene, quando a fare politica non erano i saltimbanchi, i giovani turchi, gli studenti fuori corso o quant’altro ‘passa il convento’ in questi anni difficili”.

Inflazione in salita e forse l’aumento dell’Iva si avvicina.

inflazione_tassa-disoccupazione-tuttacronaca

Sale l’inflazione, facendo registrare su base mensile nel mese di agosto un +0,4%, mentre resta stabile il tasso su base annua all’1,2%, l’Istat quindi è costretto a rivedere in lieve rialzo la stima provvisoria che dava un tasso all’1,1%.

In un quadro più generale, con la disoccupazione che non tende a calare e con la minaccia dell’aumento Iva nel mese di ottobre, sembra sia l’ennesima pedina che va a gravare sulle tasche dei consumatori.

Dura la reazione del Codacons: «In pratica nonostante l’ulteriore crollo della domanda dovuto al periodo di ferie ed il rallentamento dei prezzi dei carburanti (benzina -2,1%, gasolio -2,8% su base annua), che hanno ricominciato ad impennarsi solo per il controesodo di agosto, ossia dopo il 21 del mese, ultima data di rilevazione dell’Istat, l’inflazione non scende. Una dimostrazione del fatto che in Italia non c’è concorrenza e che il Governo dovrebbe combattere gli oligopoli e fare le liberalizzazioni… Inoltre le famiglie devono confrontarsi con l’aumento del carrello della spesa che è rincarato dell’1,7%, ben al di sopra dell’indice generale».

Greta nasce in auto: la mamma era stata mandata a casa 2 volte

parto-in-auto-tuttacronacaIl Corriere della Sera riporta la notizia di una donna, residente nella periferia sud di Milano, che all’alba di martedì si era recata al pronto soccorso dell’Ospedale Buzzi con le contrazioni. Visitata e dimessa a metà mattina, si ripresenta nuovamente nel pomeriggio ma verso le tre viene nuovamente “rispedita a casa”. La donna, alla seconda gravidanza, solo un’ora dopo ha capito di essere a un passo dal parto e si è nuovamente avviata alla volta dell’ospedale, in compagnia del marito. Ma era già tardi e la piccola Greta è nata in auto. Racconta la neomamma: “Mi tenevo al sedile dell’auto e alle maniglie, sentivo che la bambina stava nascendo, avevo paura di schiacciarla. Mio marito continuava ad accelerare, è stato pericoloso, ma ormai non avevamo più scelta. Così la bambina è nata, l’ho tirata su, me la sono appoggiata sulla pancia, pelle a pelle, la macchina continuava a correre, a quel punto ho solo sperato che andasse tutto bene”. I tre hanno quindi raggiunto il più vicino pronto soccorso, quello dell’Ospedale San Paolo dove mamma e neonata sono state trovate in buone condizioni. Aggiunge la donna: “Credo che faremo una denuncia siamo stati fortunati, ma una cosa del genere non è accettabile”.

26enne emiliano muore a Sydney: precipitato nella tromba dell’ascensore

andrea-benedetti-ascensore-tuttacronacaE’ stato il quotidiano australiano Daily Telegraph a dare la notizia della morte di Andrea Benedetti, 26enne di Sassuolo (Modena), vittima di un tragico incidente a Sydney, in Australia, dove da alcuni mesi viveva e lavorava. Le autorità hanno già avvisato i familiari del giovane del decesso. Stando alle prime ricostruzioni dell’accaduto, il 26enne sarebbe rimasto bloccato in un ascensore nello stabile dove alloggiava nella città australiana la scorsa notte. Con lui, due amici. Il giovane, nel tentativo di saltare su un pianerottolo dopo aver aperto le porte della cabina, sarebbe precipitato nel vuoto da una altezza di sette piani. Sul posto è intervenuta la polizia locale.

Scossa di terremoto in provincia di Parma

terremoto-parma-tuttacronacaL’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha registrato una scossa di terremoto di magnitudo 2.1 alle ore 9:27 nel distretto sismico della Val di Taro. L’evento ha avuto ipocentro a una profondità di 23 km. L’epicentro è stato localizzato tra i comuni di Solignano e Valmozzola, in provincia di Parma.

Il braccio di ferro tra Russia ed esercito ribelle!

salim idriss-syria-tuttacronaca

Continua il braccio di ferro tra Russia ed esercito siriano e sulla scacchiera di un possibile attacco americano ora entra in gioco anche il capo dell’organizzazione, il generale Salim Idriss,  capo di stato maggiore del Consiglio Supremo Militare (SMC) del Libero Esercito Siriano, che è il principale gruppo di opposizione armata siriana, che in un comunicato letto su YouTube ha affermato:

“L’Esercito siriano libero annuncia di respingere categoricamente l’iniziativa russa che prevede di collocare le armi chimiche sotto controllo internazionale”

I beni artistici italiani e le infiltrazioni mafiose

pompei-infiltrazioni mafiose-tuttacronaca

Nei cantieri per le opere di restauro del patrimonio archeologico che rientra nel Grande Progetto Pompei che hanno ottenuto un finanziamento di 105 milioni di euro dai fondi europei, la Dia (Direzione Investigativa Antimafia) di Napoli coordinandosi con Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza, ha compiuto un «accesso ispettivo» nei cantieri degli scavi di Pompei contro eventuali tentativi di infiltrazione della criminalità organizzata. In particolare sono state controllate due società e 20 persone.

 

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: