Un cervello in fuga che illumina Cambridge!

Questo slideshow richiede JavaScript.

“Non desidero cambiare nulla in Inghilterra, salvo il clima”, diceva, a ragione, Oscar Wilde. Non la pensa così Alessandra Caggiano, una dei tanti che hanno preso un aereo per raggiungere lidi più confortevoli rispetto all’Italia. Torinese di nascita, 32 anni, vive nel Regno Unito sin dal 2006, ha svolto diversi lavori, come il pub manager o il consulente per la formazione e si è trasferita in seguito a Cambridge per prendere un Master in Business and Leadership. Ora ha ideato un festival dedicato interamente a una delle cose più evanescenti e fondamentali che esistano: la luce.
Ecco come racconta la sua esperienza e la sua idea.
“Sono venuta a Cambridge spinta dal  bisogno di vivere un’ esperienza nuova, di conoscere una realtà diversa da quella italiana. Mi sono trovata in una delle zone più attive dell’Inghilterra e d’Europa, un luogo in cui l’imprenditoria è strettamente legata alla tecnologia e allo sviluppo dei servizi. Questi due aspetti chiave hanno contribuito fortemente nella decisione di iniziare una mia attività. Nel 2012 ho lanciato la mia compagnia, Cambridge Event Management Ltd e la mia passione per il tema dell’ecologia e delle risorse rinnovabili mi hanno portato a creare, con un imprenditore locale, il “e-Luminate Festivals” Cambridge è una bellissima cittadina storica, incentrata su un’istituzione vecchia di 800 anni: la sua università, a cui la maggioranza degli edifici del centro appartiene. L’università ne detiene il controllo sotto qualsiasi punto di vista. Neanche una semplice lampadina può essere cambiata senza il consenso del Vice Cancelliere. Di conseguenza, la città ha un suo peculiare, antico fascino ed è estremamente buia. Una sera, camminando per le sue strade, mi è tornata in mente Torino, e il fantastico evento che viene organizzato ogni anno da ottobre a gennaio: Luci d’Artista. Le piazze e le vie di Torino vengono illuminate da diverse installazioni, opere d’arte che si susseguono una dietro l’altra per le vie del centro. Quindi ho svolto una ricerca su questa e altre manifestazioni simili, anche per capire quanto questi eventi costino in termini di energia o di emissione di CO2. Essendo a Cambridge e avendo accesso a un pool di talenti incredibile, ho deciso di puntare sulla creazione di un evento veramente originale, approfondendo queste interessanti tematiche. Così è nata l’idea di e-Luminate Festivals. Il festival includerà vari eventi sul tema della luce: non solo proiezioni e installazioni artistiche, ma anche workshops e conferenze sul tema della luce e dell’energia rinnovabile. Abbiamo ricevuto un appoggio finanziario dal Comune, ma per portare avanti l’iniziativa abbiamo bisogno di molti più fondi. Mi piacerebbe riuscire a creare uno scambio, un “gemellaggio” con Torino. Ovviamente, per raggiungere la cifra abbiamo iniziato la campagna di raccolti fondi con largo anticipo. La manifestazione si terrà dal 20 al 24 febbraio 2013, speriamo di avere un buon riscontro!”
Ma se si parla di futuro Alessandra non ha dubbi…
“Non tornerei più in Italia, perché non ci sono prospettive lavorative o di carriera e qui la mentalità delle gente è diversa, sono più generosi!”

 

Annunci

Gli anni ’90 vanno in mostra a New York

Questo slideshow richiede JavaScript.

Vi ricordate gli anni novanta o forse volete conoscerli? Gli anni della Costituzione dell’Unione Europea, dei tentativi di pace in Medio Oriente, della crisi dell’AIDS, dei dibattiti nazionali per l’assistenza sanitaria, del controllo delle armi, dei diritti gay, insomma quel “variopinto” mondo che aveva in nuce i diritti civili e la propulsione economica che in pochi anni è andato distrutto.  A New York ora riemerge dalle ceneri e prende il nome di “NYC 1993: Experimental Jet Set, Trash e No Star”. Qui incontrerete quell’intreccio tra arte, cultura pop e politica che vi tufferà immediatamente nell’atmosfera di quegli anni.

“NYC 1993: Experimental Jet Set, Trash e No Star” prende il sottotitolo dall’album omonimo dei Sonic Youth registrato nel 1993 che cattura lo scambio complesso tra cultura mainstream e underground in tutte le discipline e in qualche modo definisce lo spirito dell’epoca.

In esposizione si possono trovare opere e installazioni di artisti come Gabriel Orozco, Matthew Barney, Annie Leibovitz, Larry Clark che hanno segnato indelebilmente gli anni ’90 e continuano tuttora a influenzare il mondo dell’arte.

Come ti servo il mostro!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Una selezione di sculture in ceramica, una famiglia di colorati, mostruosi e grotteschi personaggi scaturiti dalla fantasia di Massimo Giacon, eclettico fumettista, illustratore e designer in mostra alla Triennale Design Museum di Milano. L’esposizione si terra’ dal 12 febbraio al 31 marzo.

Il progetto nasce da una mostra realizzata alla fine del 2006. Inizialmente i personaggi non erano pensati per essere delle ceramiche, ma semplici immagini bidimensionali che, partendo da schizzi e progetti, diventavano tridimensionali virtualmente, mediante un programma di modellazione 3D.

Giacon vuole rappresentare un mondo di personaggi malati, dei Toys che, a differenza di quelli che popolano l’universo di Toy Story, vivono un’esistenza infelice.

Sono i giocattoli della crisi?

Da strumento di morte a strumento musicale!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Le armi che hanno causato morti e sofferenza nel nord del Messico si sono trasformate ora in strumento musicale. Artefice dell’opera, dove le canne di fucile tagliate con diverse lunghezze suonano come marimbas, e parti di pistole creano suoni sincopati, è lo scultore Pedro Reyes. “E’ importante – spiega l’artista – considerare che molte vite sono state tolte con queste armi, ed è come se stesse avvenendo una sorta di esorcismo”. Quando questi strumenti di morte vengono suonati, aggiunge, “la musica espelle i demoni che essi trattengono, come se fosse un requiem per le vite perse”. Per il progetto, intitolato ‘Disarmo’, Reyes sottolinea di essere riuscito a realizzare i suoi strumenti con circa 6.700 armi sequestrate dalla polizia e dall’esercito a Ciudad Juarez, dove vivono 1,3 milioni di persone, e che ha registrato una media di circa dieci omicidi al giorno nel picco delle violenze. Reyes era già noto per un progetto del 2008 dal titolo ‘Palas por Pistolas’ in cui fuse 1.527 armi per produrre altrettante pale per piantare lo stesso numero di alberi.

ONE BILLION RISING: in Italia c’è un motivo in più per farlo!

14 febbraio, San Valentino dedicato a fermare la violenza sulle donne. Manifestazioni, flash mob in tutto il mondo per l’evento che si prepara ad essere “il più globale della storia”. Grazie a internet, a youtube e siti di sharing il mondo si prepara a vedere, nel giorno degli innamorati, ONE BILLION RISING. In Italia c’è un motivo in più: rispetto per le donne e buon esempio anche dai politici che nonostante abbiamo varcato la soglia del 2013 non perdono il vizio di vecchie “battute” volgari e gratuite. Offese, ma soprattutto mentalità che considera la donna come un oggetto che deve sottomettersi all’uomo sempre e comunque!

Flashmob a Roma per Warm Bodies

La promozione dei film ora si fa a suon di flash mob e Youtube.

Prime immagini dell’evento che si è tenuto il 7 febbraio a Roma a Piazza del Popolo. La Lucky Red e Fazi Editori hanno sponsorizzato l’evento per spingere i giovani al botteghino. Risultato centrato Warm Bodies è primo!

I VINCITORI! Assegnati i Grammy a Los Angeles

grammy 2013

I Grammy, ovvero l’Oscar della musica, sono stati assegnati poche ore fa a Los Angeles. La 55esima edizione dei Grammy Awards hanno visto come protagonisti  i Fun., The Black Keys, Gotye e Mumford & Sons.

I premi più importanti gruppo rivelazione dell’anno e miglior canzone sono andati proprio ai Fun. che hanno sbaragliato tutti con «We are young».

The Black Keys si sono invece imposti come miglior canzone, miglior album e interpretazione rock.

E hanno fatto il tris di Grammy anche i Gotye miglior album di musica alternativa con «Making mirrors», miglior duo pop e miglior incisione.

Questo è un piccolo documentario della registrazione di «Making mirrors» di Gotye.

TUTTI I PREMI:

ALBUM DELL’ANNO
1. Babel – Mumford & Sons
2. El Camino – The Black Keys
3. Some Nights – Fun.

CANZONE DELL’ANNO
1. We Are Young – Fun. Featuring Janelle Monáe
2. The A Team – Ed Sheeran
3. Adorn – Miguel Pimentel,

ARTISTA RIVELAZIONE
1. Fun.
2. Alabama Shakes
3. Hunter Hayes

MIGLIOR INCISIONE
1. Somebody That I Used To Know – Gotye Featuring Kimbra
2. Lonely Boy – The Black Keys
3. Stronger (What Doesn’t Kill You) – Kelly Clarkson

MIGLIOR ALBUM ROCK
1. El Camino – The Black Keys
2. Mylo Xyloto – Coldplay
3. The 2nd Law – Muse

MIGLIOR PERFORMANCE SINGOLA
1. Set Fire To The Rain [Live] – Adele
2. Stronger (What Doesn’t Kill You)  – Kelly Clarkson
3. Call Me Maybe – Carly Rae Jepsen

MIGLIOR PERFORMANCE IN DUO O DI GRUPPO
1. Somebody That I Used To Know  – Gotye Featuring Kimbra
2. Shake It Out – Florence & The Machine
3. We Are Young – Fun. Featuring Janelle Monáe

grammy winners

 

 

 

 

Carnevale tragico a Rio… muore un bambino!

Un bambino di 11 anni è stato travolto e ucciso da un carro allegorico di carnevale senza freni piombato sulla folla ad Aracaju, capitale dello Stato brasiliano di Sergipe. Nell’incidente sono rimaste ferite una ventina di persone, quattro in modo grave. Il conducente ha tentato di bloccare il carro, ma senza successo. Tra i feriti più gravi figura un altro bambino, sempre di 11 anni, al quale i medici hanno amputato una gamba.

carnevale-rio- muore bimbo

Scampia e il carnevale del Gridas

Una sera a cena con la metafisica!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Per San Valentino ristorante vegetariano e pop metafisico al “Margutta RistorArte di Roma“. Giampaolo Atzeni rivoluziona il locale con le sue opere che richiamano i grandi maestri da Klee a Kandinski fino ad arrivare a Matisse. Sono gli oggetti quotidiani a essere “manipolati” fino a raggiungere un simbolismo antropomorfo che apre gli spazi ad una meta-realtà in bilico tra sagome, elementi di Pop Art e rebus enigmistici.

Le opere di Atzeni resteranno al Margutta RistorArte di Roma fino al 17 febbraio.

margutta_2

 

 

 

 

BREAKING NEWS: prime immagini dal capodanno cinese!

Milioni di persone, tra danze e rituali si sono riversate nelle città per festeggiare il capodanno cinese. Il Capodanno è la più importante festività cinese e coincide con l’inizio della festa della primavera che dura 15 giorni: segna la fine dell’inverno ed è simile al carnevale occidentale. Durante la vigilia di Capodanno le famiglie si riuniscono, cenano e pregano insieme; le strade sono decorate di lanterne rosse, festoni e danze di artisti travestiti da draghi o leoni mentre l’arrivo dell’anno nuovo è accompagnato da spettacolari fuochi d’artificio.

Dubai e il suo 25esimo Pet show a scopo benefico!

Oltre 1.000 i cani hanno preso parte il 25esimo Dubai Pet show . Al Pet Show di quest’anno hanno partecipato ani di tutti i tipi: sia quelli di grossa taglia, come quelli da caccia, che possono superare anche il metro di altezza, sia quelli di piccole dimensioni, che possono essere portati in giro stando in una borsetta. L’evento si è svolto per raccogliere fondi da donare ad associazioni che si occupano di animali meno fortunati.

Nell’architettura arriva il premio per sole donne, l’arcVision Prize

L’arcVision Prize – Women and Architecture  indetto da Italcementi vuole premiare l’architetttura al femminile. La vincitrice sarà decretata il 8 marzo.

“Negli ultimi anni – osserva Carlo Pesenti, Consigliere Delegato di Italcementi – si è andata rafforzando la sensibilità del Gruppo per la valorizzazione della figura femminile nella realtà aziendale e sociale, che si coniuga con l’impegno e l’attenzione da sempre dedicati al mondo del costruire. Italcementi Group intende quindi dar vita a una ‘discriminazione positiva’ a favore delle donne nel mondo della professione di architetto”.

arcVision Prize - Women and Architectur

Allen Ginsberg… Fotografie Beat!

A New York la mostra di Ginsberg, icona della Beat Generation, famoso come poeta, ma ancora inedito  come fotografo.

Dal 15 gennaio fino al 6 aprile 2013, la New York University Grey Art Gallery presenterà una mostra intitolata Beat Memories, con più di 90 fotografie in bianco e nero scattate da Ginsberg negli anni ’50 con una Kodak Retina che prese da un banco dei pegni.

Mentre le foto si piegano verso il lato più informale della fotografia, piuttosto che verso il lato estetico, ci offrono uno scorcio della vita di un “hipster faccia d’angelo” degli anni ‘50, con le istantanee di alcuni amici di Ginsberg e d’altri colleghi scrittori, Jack Kerouac, Lawrence Ferlinghetti, William Burroughs, Neal Cassady solo per citarne alcuni.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Quale lato della forza hai? What forces shape you?

Arriva la mostra di Star wars a Edmonton, Canada e puoi scoprire la tua vera identità vagando tra memorabilia e reperti di Guerre Stellari. Nell’esposizione sono raccolti circa duecento reperti provenienti dagli archivi della Lucasfilm: modellini, costumi e materiali di scena, la maggioranza dei quali vengono esposti per la prima volta. Ma la mostra non si limita a questo, si è pensato a un percorso interattivo che, alla fine della visita, porterà il pubblico a conoscere meglio se stesso. Niente filosofia spiccia o derive New Age, uscendo dal Telus World of Science di Edmonton, i visitatori sapranno perfettamente quale personaggio di Star Wars rappresenta al meglio la loro vera natura. Lo spazio espositivo, infatti, è arricchito da schermi touch-screen in cui appaiono alcune domande sulla propria way of life: origini, amicizie, mentori, eventi che influenziano la nostra vita, valori e scelte fondamentali.

Più Darth Vader (Dart Fener) o Luke Skywalker?

Questo slideshow richiede JavaScript.

La dolce Terni! Arriva “Cioccolentino”

Amore e cioccolato… a Terni si celebra il San Valentino con un evento a base di cioccolata e per il 14 febbraio è in programma un flash mob “al bacio” in Piazza Europa (alle ore 19) sotto le note della musica di Lucio  Dalla.

cioccolentino

Bolle diventa brutto per Notre Dame!

Gobbo e brutto per diventare Quasimodo in Notre-Dame de Paris, in cartellone dal 10 febbraio alla Scala.

E così racconta la sua scelta “Ho sempre interpretato ruoli giocati sulla bellezza fisica, sull’armonia. In questo caso non c’é più, Quasimodo è brutto e deve tirar fuori la bellezza interiore per conquistare il pubblico. E’ questa la sfida”.

52bfb1fe8c15a198175e3f9b5ee240b5

Aero India 2013, al via più grande manifestazione aeronautica d’Asia

3318507562_62c1b111f0

La New Orleans di Dylan esposta a Milano

Questo slideshow richiede JavaScript.

E a Cracovia sfila la carta riciclata!

Questa la proposta degli allievi della School of Art and Fashion Design di Cracovia che fotografano così la crisi economica e l’incertezza nel futuro. Ma anche una proposta “ecosostenibile” e originale.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Alchemy! Tornano i Momix dal 5 febbraio. Spettacolo sugli elementi

A Ravenna in anteprima mondiale. 6b4432ae2362d3ab026f981c1be4259f

A Padova arriva la mostra sul Rinascimento. Esposti quadri rarissimi

 

Dal Cardinal Bembo di Tiziano e  Santa Veronica di Hans Memling, custoditi alla National Gallery of Art di Washington.a6df382ec673e7514494be07e25c4e45

Los Angeles Art Show: l’arte moderna nella città del cinema

BeFunky_ViewFinder_3e

Sfilano con lo scettro all’Armani Privè. Folk in stile italiano.

Un piccolo scettro che fa da abbottonatura alla giacca. Così sfilano le modelle all’Armani Privè.

30af028fde7bfa4695d6e9772a0e6c1a

L’ultima provocazione di Chanel: il matrimonio è gay con figlio!

chanel-hc-brides

Concerto a Busseto il 27 gennaio: iniziano i festeggiamenti per i 200 anni di Verdi

L’orchestra Verdi intanto sta progettando un museo dedicato al compositore. Dovrebbe sorgere a Milano.

“Green bianco”: domenica si gioca a golf sulla neve all’Alpe di Siusi

Un museo tutto da suonare! L’EMP a Seattle, Washington

BeFunky_ViewFinder_7

Un pentito espone! La mostra di Mutolo a Roma

E sembra giusto con tanti ragazzi che vorrebbero far pittura e non hanno spazi espositivi dove presentare le loro opere!

piovra

Milan Fashion Week – Sfilata Emporio Armani

Milano-Moda-Uomo-2013-day-3-638x425

Milan Fashion Week – Sfilata Etro

etro001

MILAN FASHION WEEK – Sfilata Gucci

ALeqM5hgawJX3WUzVd9QZVKyLy3saPqZUA

Da Firenze a Milano è di moda… L’UOMO!

Dopo Pitti a Firenze sfilate maschili anche a Milano.

BeFunky_B&w_4

 

Si va in scena… in silenzio! London International Mime Festival

Dal 10 al 27 gennaio torna LIMF!

In mostra il missile di Hitler… era destinato a Buckingham Palace

hitler-missile

Tendenza a Pitti: tessuti tecnici, abiti di sartoria, materiali unisex

BeFunky_ViewFinder_3

Pitti show: sfilate, glamour e… nuovi look!

BeFunky_HDR_1

E domani a Pitti Uomo arriva “!m? erfect”, il marchio della Belen

BeFunky_HDR_1

Pitti Uomo Vs London Fashion Week

Sfilate a Firenze in competizione con la settimana della moda maschile a Londra. Chi vincerà?

BeFunky_ViewFinder_9

A tutto fashion! Dall’8 all’11arriva “PITTI” a Firenze

o-matic

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: