“Hillary Papers”: le confessioni della Clinton riportano in voga il Sexgate

hillary-papers-tuttacronacaDocumenti scottanti che riemergono dal passato di Hillary Clinton, sbucati fuori dagli archivi dell’Università dell’Arkansas e che si compongono di centinaia di lettere, diari, interviste ed appunti raccolti dalla metà degli anni settanta al 2000 da Diane Blair, professoressa di Scienze Politiche e amica intima di Hillary. Sono questi gli “Hillary Papers”, come sono stati chiamati. A scovarli il Washington Free Beacon, giornale online collegato al think tank conservatore Center for American Freedom, dopo che il marito della Blair, alla morte della donna, ne ha donato ricerche e archivi alla biblioteca dell’università. Quello che il giornale ne ha tratto è “il ritratto di una first lady spietata”. Fatto che non meraviglia poi molto: nel 1992 un sondaggio commissionato da Stan Greenberg, faceva emergere che, secondo il pubblico, “solo una persona troppo ambiziosa politicamente, troppo forte, troppo spietata, potrebbe sopravvivere a simili controversie così bene”. Ora, tuttavia, le confessioni emerse potrebbero tornare a mettere in imbarazzo la Clinton, considerata ormai da tutti la più probabile candidata democratica alle prossime presidenziali.

Stando a quanto ripota il sito del Free Bacon , dai documenti emergerebbe il vero volto di Hillary che, confidando nella discrezione dell’amica si lascia andare in “piani di vendetta contro i suoi avversari e si lamenta del fatto che nessuno alla Casa Bianca sarebbe stato abbastanza duro e cattivo” da contrastare i nemici. Ma non solo. Le carte farebbero riapparire anche i fantasmi del Sexgate con la Clinton che, in una telefonata con l’amica, definiva Monica Lewinsky una “pazza narcisista”, prendendo le difese del marito: con la Lewinsky non ci sarebbe stato “sesso significativo” e la colpa sarebbe anche la sua e dei suoi “limiti come moglie”. Avrebbe poi “cercato di contenere” la stagista una volta finita la relazione con il marito, ma la cosa era ormai “sfuggita al suo controllo”. La Clinton attribuirebbe la sua forza di volontà alla fede: “Non sono certa che ce l’avrei fatta senza Dio”.

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: