Ecco perché la peste potrebbe tornare!

peste-nera-tuttacronaca

La peste è stata sconfitta, ma secondo i ricercatori della Northern Arizona University di Flagstaff ci possono essere condizioni per cui potrebbe tornare. Le due piaghe mortali che hanno interessato la storia e che hanno colpito tutta l’Europa centinaia di anni fa, sono state causate da ceppi diversi dello stesso microbo micidiale. Attraverso questa i scoperta, gli scienziati hanno sollevato la possibilità  che un nuovo ceppo di peste potrebbe infettare nuovamente l’umanità in futuro.

La peste colpì Giustiniano nel VI secolo e si stima abbia ucciso tra i 30 e i 50 milioni di persone, circa la metà della popolazione mondiale presente sulla terra in quel momento.  La Morte Nera ha colpito poi circa 800 anni più tardi , uccidendo 50 milioni di europei tra il 1347 e il solo 1351.

Entrambe le piaghe si sono propagate a causa di roditori e pulci che hanno trasmesso i batteri all’uomo.

“Questi ceppi di peste che sono endemiche in popolazioni di roditori in tutto il mondo [anche oggi, ndr] sono altrettanto mortale quanto quelle che hanno causato pandemie precedenti [ ] , ” ha affermato Dave Wagner , professore associato presso la Northern Arizona University di Flagstaff.

Wagner e il suo staff sono riusciti a confermare un legame tra le due piaghe isolando piccoli frammenti di DNA del batterio responsabile della peste di Giustiniano, chiamato Yersinia pestis, dagli scheletri di due vittime che furono sepolti in Baviera, Germania, 1.500 anni fa.

Poiché il batterio della peste vive nel sangue delle sue vittime, i ricercatori si sono concentrati sui denti degli scheletri “. “C’è un sacco di vasi sanguigni nei  denti”, ha detto ancora Wagner e poi ha  aggiunto “sono un buon posto per trovare la Yersinia pestis”

Dopo aver estratto l’antico DNA e lo hanno riparato, gli scienziati lo hanno anche confrontato con il DNA di altri ceppi del batterio stesso, contenuto in un database.

Y. pestis è presente  in circa 200 specie di roditori in tutto il mondo, quindi è possibile che la peste potrebbe riemergere nel mondo in qualsiasi momento.

Ma se questa è la cattiva notizia, quella buona è che oggi le condizioni igieniche sono migliorate sensibilmente e quindi si abbassa il rischio di una così ampia diffusione, inoltre per combattere la peste oggi ci sono gli antibiotici.

Annunci
Articolo successivo
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

Avenues2

Just another WordPress.com weblog

Chef and Dog

In the Kitchen with Cara and Abner

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

Stacy Alexander

Arte California

max lucien

il linguaggio della passione

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: