Juventus show contro il Napoli! 3-0!

juve-napoli_tuttacronacaLa sfida più attesa della 12a giornata va in scena allo Juventus Stadium dove i bianconeri incontrano gli azzurri di Benitez per un match che vale il secondo posto in classifica alle spalle della Roma, rallentata nella sua corsa prima dal pareggio contro il Torino e oggi da quello interno con il Sassuolo. Entrambe le squadre arrivano affaticate dalle gare europee, ma con molta determinazione. Conte per l’occasione opta per un 3-5-2 mandando in campo Buffon; Barzagli, Bonucci, Ogbonna; Isla, Vidal, Pirlo, Pogba, Asamoah; Tevez, Llorente. Il Napoli scende invece sul rettangolo con un modulo 4-2-3-1 composto da Reina; Maggio, Fernandez, Albiol, Armero; Inler, Behrami; Callejon, Hamsik, Insigne; Higuain.

juve-napoliPoco più di un minuto dal fischio d’inizio e la Juventus passa subito in vantaggio. Pericoloso Pogba che costringe Reina a mandare in angolo. Sul corer tacco di Tevez che mette Llorente solo davanti alla porta: lo spagnolo non si fa sfuggire l’attimo: 1-0!

All’8′ i bianconeri sfiorano il raddoppio ma ci pensa un miracolo del portiere azzurro a salvare lo specchio: cross di Pirlo da corner, Pogba sul secondo palo fa da torre, Bonucci colpisce a colpo sicuro ma si trova a far i conti con Reina. Al 13′ è Higuain ad entrare in area bianconera ma Bonucci lo chiude con molta decisione per proteggere l’uscita di Buffon. L’episodio è dubbio e l’argentino resta per un attimo a terra dolorante. Risponde il Napoli al 21′ con Isigne che riceve palla da Maggio e tenta il tiro: pronto Buffon che blocca a terra. Ci prova poco dopo Higuain che non inquadra lo specchio mentre al 25′ Reina si stende per parare il tiro di Tevez. Tentativi in entrambe le aree con i portieri sempre pronti a difendere i propri pali. Ancora una volta sono i bianconeri ad andare più vicini al gol. Al 38′ Llorente anticipa di testa il suo marcatore sul cross di Isla ma ci pensa Reina a salvare lo specchio. Al 43′ brutto scontro a centrocampo tra Inler e Ogbonna, ginocchio contro ginocchio: restano a terra. Dopo un minuto di recupero, le squadre tornano negli spogliatoi con la Juve in vantaggio di una rete grazie a Llorente.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Squadre in campo con formazioni invariate e dopo 6′ il Napoli guadagna una punizione insidiosa dal limite dell’area: batte Insigne ma Buffon vola e libera. Nel frattempo, ammonito Bonucci per il fallo che ha dato il via all’azione. Al 12′ punizione anche per i bianconeri, ma Tevez di testa spedisce tra le braccia a Reina. In rapida successione, altri due cartellini gialli: prima a colpire Ogbonna, poi Hamsik. Al 23′ lunga azione per gli azzurri che però non riescono a concludere: stanno comunque giocando bene. Al 21′ spreca Vidal: solo davanti al portiere, non inquadra la porta. Pochi minuti e arriva il primo cambio per Benitez: entra Mertens al posto di Callejon. Al 29′ arriva il tanto atteso raddoppio bianconiero: lo sigla Pirlo. Su punizione, manda la sfera sotto l’incrocio della porta di Reina che non può nulla. Non sbaglia mai il fenomeno di Brescia. 2-0!

Provano a reagire i partenopei al 33′: Hamsik sulla sinistra per Insigne che si infila in area a mille! Il napoletano di prima prova a sorprendere Buffon sul suo palo ma il portierone vuole partecipare alla festa da protagonista e fa un mezzo miracolo respingendo a mano aperta la conlcusione. Ma Pogba non perdona due minuti dopo e chiude la partita: il francese al limite stoppa un suggerimento di Vidal alzandosi la palla sulla testa e si coordina per il destro al volo. La conclusione è spettacolare e si insacca sul secondo palo alle spalle di Reina. 3-0!

Intanto al 34′ nuovo cambio per Benitez: Inler cede il posto a Zapata. Dopo 3′, seconda ammonizione per Ogbonna, costretto a lasciare il campo. Lo Juventus Stadium lo applaude mentre Conte preferisce optare per una sostituzione: Peluso entra al posto di Tevez. Poco dopo, esce anche Vidal che cede il posto a Marchisio. Il Napoli cerca almeno il gol della bandiera e si sposta tutto in avanti. A un minuto dal termine, fuori anche Llorente, al suo posto, Quagliarella. Dopo quattro minuti di recupero, Rocchi fischia il termine dell’incontro: trionfo bianconero che porta gli uomini di Conte al secondo posto in classifica!

Questa presentazione richiede JavaScript.

Lascia un commento

2 commenti

  1. pd valdengo

     /  novembre 10, 2013

    L’ha ribloggato su .

    Rispondi
  1. I nostri 7 giorni: quando cambia menu l’Italia? | tuttacronaca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: