Giulia Ligresti ai domiciliari: l’intervento della Cancellieri

cancellieri-ligresti-tuttacronacaI legali di Giulia Ligresti, arrestata con altri tre componenti della famiglia il 17 luglio, avevano chiesto che la donna fosse mandata ai domiciliari: richiesta respinta dal giudice per le indagini preliminari. Un mese dopo, il 17 agosto, la compagna di Salvatore Ligresti, Gabriella Fragni, intercettata, parla al telefono con il cognato, Antonino Ligresti. Nel corso della chiamata la si sente dire: “La persona che potrebbe fare qualcosa per Giulia è il ministro Cancellieri”. Ed è così, come spiega Repubblica, che il ministro della Giustizia viene trascinato negli atti dell’inchiesta su Fonsai che è costata l’arresto all’intera famiglia del finanziere siciliano. Si legge sul quotidiano:

Chiamata direttamente da Antonino, il ministro della Giustizia risponde, e si attiva. Parla con i due vice capi di dipartimento del Dap, il Dipartimento per l’amministrazione penitenziaria, per “sensibilizzarli” sul fatto che Giulia Maria Ligresti soffre di anoressia. Il 28 agosto, dopo che il ministro della Giustizia si è interessata della sua situazione in cella, finalmente Giulia vede aprirsi le porte del carcere. “Si è trattato di un intervento umanitario assolutamente doveroso in considerazione del rischio connesso con la detenzione” spiega più tardi Cancellieri, davanti al procuratore aggiunto, Vittorio Nessi, che è volato a Roma per sentirla e che ha cercato di ricostruire l’intera vicenda. E la parentesi che la riguarda si chiude rapidamente senza alcun risvolto penale: non c’è un nesso provato tra il suo attivarsi e la scarcerazione della donna.

Ottavia Giustetti ricorda ancora che “La vicinanza tra il ministro e la famiglia dell’ingegnere di Paternò è un fatto noto, come pure che il figlio della Cancellieri, Piergiorgio Peluso, sia stato dirigente della compagnia assicurativa Fondiaria Sai. Il nome di Peluso compare spesso nelle carte dell’inchiesta torinese, mai però in veste di indagato. “Essendo io buona amica della Fragni da parecchi anni – ha spiegato il ministro al procuratore – ho ritenuto, in concomitanza con l’arresto dell’ingegnere e delle figlie, di farle una telefonata di solidarietà sotto l’aspetto umano”. Cancellieri e Fragni si sentono più di una volta per telefono. Tanto che la compagna di Salvatore Ligresti, quando la situazione della figlia Giulia non trova soluzione, parla con il cognato e suggerisce di contattarla come ultimo tentativo.” Alcuni giorni dopo, il ministro Cancellieri racconta ai magistrati l’accaduto: “Effettivamente ho ricevuto una telefonata da Antonino Ligresti che conosco da molti anni. Ligresti mi ha rappresentato la preoccupazione per lo stato di salute della nipote Giulia Maria la quale, soffre di anoressia e rifiuta il cibo. In relazione a tale argomento ho sensibilizzato i due vice capi di dipartimento del Dap, Francesco Cascini e Luigi Pagano, perché facessero quanto di loro stretta competenza per la tutela della salute dei carcerati”. Ma oltre all’intervento del ministro, in procura a Torino arriva un fax con un referto redatto dalle psicologhe dell’istituto penitenziario dove la Ligresti è detenuta: parla dello stato di depressione della donna e certifica che le sue condizioni di salute sono incompatibili con il carcere. Il tutto senza che siano state avanzate richieste di feed back sulle condizioni di salute della detenuta, la situazione della quale li obbliga a nominare un medico legale, il quale, accertato l’effettivo disagio della detenuta, fa in modo che in pochi giorni alla Ligresti vengano concessi i domiciliari.

I clienti delle prostitute le aspettavano all’uscita da scuola

tuttacronaca-baby-prostitute-clienti-shock-sms

Le compagne di classe delle baby-prostitute avrebbero raccontato che i clienti sarebbero venuti a prendere le ragazze all’uscita da scuola, in uno dei licei classici più prestigiosi della Capitale. Il Corriere della Sera ricostruisce così:

“La fila di microcar arriva fino in fondo alla strada. Ci sono anche quelle in divieto di sosta. A bordo ragazzine che parlano al telefonino e aspettano le amiche all’uscita da scuola. «Ti ricordi? È quella che girava sempre con le minigonne e le magliette scollate…». Il passaparola va avanti da due giorni. E non accenna a fermarsi nemmeno davanti al portone del liceo classico a due passi dal centro, uno degli istituti della Roma bene, qualche mese fa già finito in un’altra indagine. Allora fu bullismo, oggi prostituzione. Le ex compagne di scuola delle due baby squillo nell’occhio del ciclone si ricordano bene di loro. «Appariscenti, si vedeva che amavano mettersi in mostra: vestiti firmati, molto sexy, insomma si notavano», racconta un’alunna del ginnasio. Lei, come le amiche che fanno capannello alla fine delle lezioni, indossa jeans, maglietta e scarpe da ginnastica. «Ecco, erano l’esatto contrario», tiene a sottolineare. «Con noi parlavano poco, era chiaro che avevano dei segreti. Amiche? Beh, forse fino a un certo punto. Poi le cose sono cambiate. Il loro giro era un altro e l’avevamo capito: avevano i soldi, altro che paghette settimanali, e poi le venivano a prendere dei ragazzi molto più grandi». Forse erano clienti.
A 14 anni «un trentenne è un vecchio, qualcuno anche con la barba. Era chiaro che frequentassero gente diversa. Ma fino a questo punto proprio non potevamo immaginarlo — dice un’altra fuggendo via —. Una non la vediamo da un anno, ci hanno detto che ha mollato gli studi. L’altra invece l’hanno iscritta in un’altra scuola, qui vicino. Ma anche lì non è che si veda spesso».
[…] «Sempre truccate, un po’ eccessivo per stare sui banchi. E poi i tatuaggi, il modo di parlare già da grandi, così diverso da noi. Fumavano, questo sì, sempre con la sigaretta in mano. Certo, poverette, per quanto grave quello che è successo non è giusto che siano finite in questo casino».

Ora l’indagine si amplia e si teme che il fenomeno, sviluppatosi tramite internet e WhatsApp, potrebbe essere esteso ad altre regioni italiane e riguardare altre ragazze, anche minorenni come le due baby squillo dei Parioli.

  

Lo scandalo della sanità pubblica ad Atene… l’Ue indifferente?

atene-tac-tuttacronaca

Sarebbero scene indegne in ogni Paese della terra, ma ancora di più se si pensa che derivano dal terzo ospedale più grande di tutta la Grecia. In Europa quindi, all’Evanghelismos di Atene, ci sono foto aberranti che ritraggono pazienti ammassati in sale “in attesa di una tac, perché il prezioso strumento diagnostico era guasto”, si giustificano dal ministero. Ormai la sanità pubblica in Grecia è allo sbando e la possibilità di curarsi resta solo a chi ha redditi elevati che può usufruire di strutture private, mentre il servizio nazionale annega tra debiti e tagli.

Come viene raccontato su Il Fatto Quotidiano:

Quattro i nosocomi nella capital che dovrebbero chiudere, con i conseguenti licenziamenti. Da un lato alcuni commentatori sostengono che la decisione è niente altro che la mossa disperata del governo, inchiodato dalla troika nel reperire lavoratori da licenziare entro dicembre; dall’altro il ministro si difende adducendo l’esigenza di una riforma ampia e articolata del settore.

I medici e i sindacati protestano perché quegli ospedali servono l’intera area metropolitana ateniese, al cui interno vive la metà esatta della popolazione greca.

Il problema della Grecia deve essere un campanello d’allarme per evitare che in futuro altri paesi si trovino costretti a non poter garantire il diritto alla salute ai propri cittadini.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Meglio povero che versare gli alimenti… Getta i lingotti d’oro nella spazzatura!

lingotti-doro-spazzatura-tuttacronaca25 anni di matrimonio sfociati in una separazione che potevano costare a un ex marito 3mila dollari al mese di alimenti. Ma il 52enne Earl Ray Jones di Divide, in Colorado, non ha nessuna intenzione di  versare qualcosa a colei che per un quarto di secolo è stata la sua compagna… Così, secondo quanto riportano i media locali, arrabbiato per la richiesta del tribunale, ha preso 500mila dollari in lingotti d’oro e li ha buttati nalla spazzatura: meglio sbarazzarsi di tutti i suoi beni, e poter poi spiegare al giudice di non avere i mezzi, piuttosto che versare l’assegno di mantenimento.

Alitalia: azioni svalutate da Air France

Aerei-Alitalia-e-Air-France_tuttacronacaAlla presentazione dei conti trimestrali della società franco-olandese Air France-Klm, si accompagnano degli allegati finanziari che riferiscono: “Considerata l’incertezza della situazione di Alitalia, il gruppo Air France-Klm ha deciso di svalutare totalmente il valore delle azioni detenute”. Nel documento viene inoltre sottolineato come tale decisione sia stata presa dopo il Cda del 14 ottobre, durante il quale era stato  approvato l’aumento di capitale da 300 milioni di euro.

Soltanto una cosa rende impossibile un sogno…

paura-tuttacronaca

…la paura di fallire.

– Paulo Coelho, L’alchimista, 1988 –

Ricevere un dolcetto? Meglio uno scherzetto… non ingrassa!

Cozza News

Per tutti i ricci di mare che si stanno cucendo il vestito da castagna, a volte davvero io non riesco a trovar un’ancora di logica in quello che dite! Oggi me ne stavo tranquilla con Scoglio a incidere dei secchielli abbandonati (e che vi posso dire, le zucche mica ci arrivano saltando sul picciolo in spiaggia!) per metterci poi dentro delle candele quando mi è arrivata tutta trafelata la seppiolina dei messaggi istantanei (che vi posso dire, a voi suonano al campanello e iniziano a cantare gli auguri oppure si metton sotto la finestra a far la serenata… da noi arriva seppietta che scrive sullo specchio d’acqua) e inizia a impiastricciarmi tutto il mare d’inchiostro ripetendo “non si può, non si può! pericolo!”. Sembrava impazzita tipo Bart Simpson quando nella sigla continua a scrivere alla lavagna. Solo che poi a un certo lui prende e se ne va in skate…

View original post 477 altre parole

Il boss Tatone trova la morte: ucciso a Milano

pasquale-tatone-tuttacronacaEmanuele Tatone, ex boss di quartiere, era stato ucciso domenica scorsa nel quartiere Quarto Oggiaro, a Milano, in un campo al confine con Novate Milanese assieme al suo autista Paolo Simone. Oggi la stessa sorte, secondo quanto riferito dalla polizia, è toccata al fratello, il boss Pasquale Tatone. L’uomo ha trovato la morte nello stesso quartiere, anche lui a colpi di arma da fuoco.

Alitalia, la cloche passa a Air France? Clamoroso, ma vero!

alitalia-airfrance-tuttacronaca

Richiesta ufficiale di una due diligence su Alitalia, cioè di una valutazione approfondita dei conti, finalizzata a conquistare la cloche della compagnia. La decisione, per certi aspetti clamorosa, sarebbe stata comunicata sia all’ad Gabriele Del Torchio che ai principali azionisti. Ma è evidente che si vuole innanzitutto sondare la disponibilità dei soci minori e di chi, pur approvandolo, ha mal digerito l’aumento di capitale. Tuttavia Parigi punterebbe soprattutto a guadagnare tempo. Per gli analisti l’obiettivo sarebbe fissare un valore definito, basso in questo momento, per acquistare tutto a un prezzo molto conveniente. Mediando – è lo scopo – tra il prezzo d’ingresso pagato nel 2008 e quello post aumento di capitale, approfittando della evidente svalutazione. Difficile ipotizzare il «risparmio» che potrebbe essere generato e quale possibilità di successo abbia l’operazione. Di certo Lazard, advisor di Air France, sta elaborando i dati per stimare i possibili vantaggi.

Oggi il tema due diligence verrà affrontato dal cda di Alitalia che deciderà probabilmente l’avvio di una data room aperta non solo ai francesi, ma anche alle Poste e ad altri vettori interessati, da Etihad ai cinesi. In attesa della due diligence, procede la definizione del piano stand alone voluto da Del Torchio in collaborazione con Boston Consulting. Lavoro che si completerà prima del 16 novembre, data in cui dovrà partire la ricapitalizzazione. Si tratta di un documento che ribalta la logica seguita finora. Per consentire alla compagnia di reggersi finalmente sulle proprie gambe, con un piano sostenibile in grado di avvicinare il break-even in poco tempo e poter trattare così alla pari con i possibili partner. Gli interventi, sintetizzati in varie slides che “Il Messaggero” ha potuto visionare, sono ad ampio raggio: dai tagli di personale (gli esuberi sarebbero oltre mille con il blocco di almeno 2000 contratti a termine), ai sacrifici che saranno chiesti ai manager, in una sorta di spending review globale. Verranno poi rivisti i contratti, dalle forniture al leasing, alle manutenzioni. Come suggerito da Boston Consulting, saranno quindi ridisegnate le rotte e la configurazione degli aerei, eliminando le aree dove ci sono perdite secche. Nuove frequenze poi per i voli che viaggiano non a pieno carico e spostamento degli equilibri sulle tratte a maggior valore aggiunto. Un piano da lacrime e sangue – dice un azionista influente – che però ha la possibilità di funzionare davvero, «per consentirci di trattare alla pari con Air France».

Rigore sì o rigore no? Benitez cerca di fermare le polemiche, ma c’è il video

Cuadrado-espulsione-tuttacronaca

Il Napoli ha vinto 2-1 in casa della Fiorentina tra le polemiche per un rigore non concesso ingiustamente ai padroni di casa. Episodio chiave nei minuti di recupero della partita:Cuadrado dribbla Inler che lo stende con un gran calcio. Sarebbe calcio di rigore ma l’arbitro Gianpaolo Calvarese mostra il cartellino rosso al colombiano per simulazione. Il video dimostra il contrario: Inler si disinteressa totalmente del pallone e colpisce direttamente Cuadrado.

”C’era un rigore per la Fiorentina nel finale su Cuadrado? Io non ho parlato dell’arbitro contro la Roma, non parlo del possibile rigore su Martens…C’e’ un responsabile degli arbitri, lo faccia lui”.

Così Rafa Benitez, dopo la vittoria del Napoli in casa della Fiorentina, ha commentato a Sky l’episodio finale, tra le protesta dei giocatori viola.

Tre scosse nel Mar Tirreno, lungo la costa calabrese!

sismografo-mar-tirreno-tuttacronaca

Tre scosse di terremoto sono state registrate mercoledì nel mare Tirreno al largo della costa calabrese, in zone poco distanti l’una dall’altra.

Le scosse, rilevate dalle apparecchiature dell’Istituto nazionale di geofisica, si sono verificate alle 9.49, alle 14.22 ed alle 19.02. La magnitudo è stata, rispettivamente, 2.2, 2.3 e 2.6.

Le scosse non sono state avvertite, comunque, sulla terraferma.

 

Il dramma del lavoro a Pordenone: Ideal Standard licenzia 450 persone

ideal-standard-tuttacronaca

Il dramma del lavoro squarcia lo stabilimento di Orcenico di Zoppola (Pordenone) dell’Ideal Standard che ha annunciato il licenziamento di 450 dipendenti dopo il fallimento delle trattative. nell’incertezza anche la  integrazione in deroga, che il governo si era impegnato a garantire, l’azienda intende far scattare la procedura di mobilità dal primo gennaio. I sindacati hanno espresso il loro “sconcerto” e hanno fatto sapere di essere pronti alla mobilitazione.

Il mercoledì delle grandi emozioni: la 10a giornata di Serie A

10acampionatoTurno infrasettimanale per la 10a giornata di campionato, iniziata ieri sera a Bergamo con l’anticipo che ha visto l’Inter pareggiare contro l’Atalanta e che terminerà domani quando la Roma ospiterà il Chievo all’Olimpico. E se ci si aspetta di vedere una partita particolarmente accesa a Firenze, dove i viola ospitano gli uomini di Benitez, sicuramente sarà interessante capire le sorti di Milan-Lazio, le due squadre che, al momento, hanno gli allenatori più in discussione.

cagliariCagliari-Bologna: cerca il riscatto il Cagliari dopo la sconfitta contro la Lazio e se i 10 punti in classifica al momento donano serenità al gruppo di Lopez, la gara con il Bologna, fresca di vittoria contro il Livorno, è comunque importante. Va in vantaggio il Bologna al 26′ Agazzi respinge malissimo un tiro dalla distanza di Kone. La sfera arrivaproprio sui piedi di Garics che calcia di prima trovando l’incrocio dei pali. 0-1! Tolto il gol del vantaggio, i primi 45′ sono opachi e ci sono da segnalare solo 4 ammonizioni e gli infortuni di Natali e Mantovani per il Bologna. Nel secondo tempo, al 13′ contropiede degli uomini di Poli, Garics sulla destra serve Kone solo davanti al portiere che viene trafitto. 0-2! Quattro minuti e Pazienza insacca di testa una punizione battuta nel mezzo da Kone. 0-3! Meritata vittoria del Bologna che ha gestito la partita senza mai soffrire veramente. Cagliari con un uomo in meno per l’espulsione di Murru.

fiorentinaFiorentina-Napoli: due vittorie in campionato e una in Europa League: i viola arrivano carichi ma l’avversario è di quelli ostici, il Napoli di Benitez secondo in classifica, battuto solo dalla Roma e che ha pareggiato un’unica volta, contro un inaspettato Sassuolo. Il match è quello più caldo della settimana, con 22 in campo pronti a darsi battaglia. Sono i partenopei a portarsi in vantaggio a 12 minuti dal fischio d’inizio: grazie a un grande assist di esterno destro di Higuain che serve Callejon che realizza una diagonale al volo: Neto non può far nulla. 0-1!

Pareggiano i viola al 28′ grazie a un rigore concesso dall’arbitro: Fernandez spinge Savic in area, Rossi non perde l’occasione dal dischetto: 1-1 e tutto da rifare per il Napoli.

Al 36′ ancora gli uomini di Benitez in vantaggio: triangolo al limite dell’area tra Mertens e Higuain, ci pensa il belga a siglare il gol che non lascia scampo a Neto. 1-2!

Buona la prova dei viola nei primi 45′ che hanno più volte sfiorato il pareggio ma il Napoli è cinico e non lascia eccessivo spazio.

genoaGenoa-Parma: al Marassi si ritrovano il Genoa che deve ripartire dopo la batosta allo Juventus Stadium e il Parma che ancora sta festeggiando l’incredibile, e in extremis, vittoria contro i rossoneri che ha permesso ai ducali di spostarsi nella parte sinistra della classifica e gli uomini di Donadoni ora non vogliono fermarsi. Gialrdino fallisce clamorosamente un rigore al 2′: Mirante respinge. Nel resto del primo tempo tempo più occasioni il Parma che però non riesce a realizzare. Le squadre tornano negli spogliatoi a reti inviolate. Al 12′ della ripresa arriva il riscatto di Gilardino: cross dalla destra di Biondini, l’attaccante ci arriva di testa e porta la squadra in vantaggio. 1-0! La squadra di Gasperini Tre punti preziosissimi per il genoa di gasperini, frutto di una opartita caparbia e del grandissimo fiuto del gol di Alberto Gilardino. Parma troppo leggero in avanti, forse Amauri sarebbe dovuto entrare prima.

juveJuventus-Catania: dictat massimo per gli uomini di Conte: non perdere terreno rispetto la Roma. Ecco perchè, dopo aver ritrovato la vittora contro il Genoa, i bianconeri sono determinati a conquistare altri tre punti. Il Catania è ancora in fase di rodaggio con il nuovo allenatore, Luigi De Canio, che nella sua prima partita in panchina ha guadagnato un punto contro il Sassuolo in un match terminato a reti inviolate. Arriva al 27′ il vantaggio bianconero: Tevez serve Vidal la cui conclusione viene deviata da un paio di avversari e supera un incolpevole Andujar. 1-0!

Sette minuti e Pirlo sigla la rete del raddoppio su punizione: scavalca la barriera e batte Andujar, forse un attimo in ritardo. 0-2!

Dopo un brutto avvio, con il Catania in area bianconera, la Juve ha ripreso in mano le redini del gioco e torna agli spogliatoi in vantaggio. Al 21′ della ripresa rimpallo in area dei siciliani, ci arriva Tevez che salta Andujar e appoggia in rete. 3-0!

I bianconeri decidono di dilagare e al 26′ anche Bonucci mette la sua firma su una rete servito da Giovinco. 4-0!

Espulso nel finale Guarente per doppia ammonizione. Il Catania sprofonda in zona retrocessione mentre la Juve arriverà carica alla sfida di sabato contro il Parma. Tra una settimana, arriva il Real.

livornoLivorno-Torino: molto vicino il Livorno al fondo della classifica, nonoste l’inizio fosse stato molto promettente in questa stagione. I labronici devono evitare altri passi falsi, anche per non mettere a rischio la posizione del loro tecnico Nicola. Da parte sua il Torino arriva dalla prova negativa di Napoli e mira a ritrovare il gioco positivo mostrato in precedenza. Solo 4 minuti di gioco e i granata si portano in vantaggio: Cerci si smarca sulla destra, Immobile a centro area è pronto sull’assist e con un tap in insacca senza difficoltà. 0-1! Dopo quattro minuti corner per il Toro battuto da Cerci, cross al centro dove Glik, tutto solo, prende la mira di testa e sigla il raddoppio. 0-2! Il Livorno accorcia le distanze al 25′ Schiatarella scambia un uno-due con Biagianti prima di entrare in area e serviare una palla tesa a Paulinho, che deve solo spingerla dentro. 1-2! Il Livorno trova la rete del pareggio al 33′: Paulinho riceve un crosso rasoterra e fa velo spiazzando la difesa granata ma non Greco che riceve palla e tira da centro area. 2-2! All’Armando Picchi il primo tempo è stato vivace con il toro che è partito subito bene e un Livorno che è riuscito a riprendersi e colmare lo svantaggio. Ci si aspetta che la ripresa sia ugualmente avvincente. Nel secondo tempo, al 18′ da centrocampo, Emerson fa doppio passo su Vives e calcia un missile da distanza siderale che Padelli può solo guardare mentre lo trafigge. 3-2! Fallo di Rinaudo che respinge con il braccio un tiro di Immobile e regala un rigore ai granata: realizza Cerci. 3-3! Splendida partita all’Armando Picchi, forse meritava qualcosa di più il Livorno, ma lo spettacolo è quello a cui si vorrebbe assistere a ogni incontro!

milanMilan-Lazio: sono estremamente lontani dalla vetta i rossoneri, separati dalla testa di serie da 16 punti e la sconfitta contro il Parma, arrivata dopo due incoraggianti prove con Udinese e Barcellona, ha gettato nello sconforto il club. Ma non se la passa bene neanche la Lazio, anche se la vittoria contro il Cagliari ha permesso agli uomini di Petkovic di respirare un po’. Fondamentale per entrambe le formazioni un risultato positivo. Brava la Lazio in difesa ma praticamente inesistente in fase offensiva, mentre il Milan ha avuto un paio di occasioni con Balotelli e Kaka ma il primo tempo si conclude a reti inviolate. Al 9′ della ripresa è tempo di Kaka-show: dal limite dell’area lascia partire un destro a giro che si infila nel sette senza che Marchetti possa far altro che guardare la palla alle sue spalle. 1-0!

Pareggiano gli uomini di Petkovic al 27′: assist dalla destra di Candreva per Ciani a centro area che ci arriva di testa e batte in diagonale. 1-1!

Termina in parità il match, un risultato che non soddisfa nessuna delle due squadre che avevano bisogno di qualcosa in più ma non sanno regalare spettacolo. C’è ancora molto da lavorare per entrambe. Il Milan non riesce ad uscire dalla crisi e trova solo un pareggio.

sassuoloSassuolo-Udinese: Sassuolo a 6 punti, con Catania e Bologna in penultima posizione, Udinese a quota 10. Eppure sono i neroverdi che, dopo la batosta contro l’Inter, a mostrare più continuità nelle ultime giornate: un’unica sconfitta in cinque partite. I friulani vengono invece dalla sconfitta casalinga con la Roma, pesante soprattutto perché patita in superiorità numerica. Al 17′ un fallo su Basta di Ziegler su un pallone vagante in area regala un rigore all’Udinese, realizza Di Natale il gol del vantaggio friulano. 0-1! Al 25′ arriva il pareggio del Sassuolo: Zaza approfitta della difesa dell’Udinese particolarmente pigra e batte Brkic appena entrato in area con un sinistro basso e potente. 1-1! I due marcatori sono i veri protagonisti di questo primo tempo che è proseguito con ritmi altalenanti. Nella ripresa passa in vantaggio l’Udinese all’11’: Pereyra recupera palla in mezzo al campo e s’invola centralmente verso l’area, sul limite tocca per Muriel in area sulla sinistra, il colombiano lascia partire un destro a giro sul secondo palo sul quale Pegolo non può fare nulla. 1-2! Su questo risultato termina la partita che regala ai bianconeri tre punti importanti. Il Sassuolo, con meno esperienza, ha giocato bene ma è stato punito per due distrazioni.

veronaVerona-Sampdoria: serena la Samp grazie ai successi contro Livorno e Atalanta: la squadra di Delio Rossi ha messo tre punti tra sé e la zona retrocessione ed è attesa all’esame Verona. Il ko rimediato sabato a San Siro nulla toglie al grande campionato degli uomini di Mandorlini, che in casa hanno ottenuto quattro successi in altrettante gare. Nel primo tempo al Bentegodi, semplicemente, non accade nulla. Un’unica occasione per parte nei primi 45 che fanno parlare di un pareggio a reti inviolate considerato equo. Si porta in vantaggio la squadra di casa al 6′ della ripresa: Toni mette la palla in mezzo dove Gomez di sinistro batte Da Costa con un rasoterra che non lascia scampo all’estremo difensore avversario. 1-0! Il raddoppio arriva al 33′ con un tiro a incrociare di Toni che batte Da Costa sul palo lontano dopo aver fallito un tentativo di tiro al volo. 2-0! Porta bene il Bentegodi ai veronesi che agguantano la quinta vittoria in altrettante partite in casa. Non abbastanza determinata la Samp per poter mettere un freno agli scaligeri.

Le inquietanti minacce sui social network alla senatrice Lanzillotta

lanzillotta-tuttacronaca

Inquietanti le minacce subite dalla senatrice Linda Lanzillotta che si è pronunciata in giunta per il regolamento sul voto palese sulla decadenza di Berlusconi. Sul suo profilo Facebook sono piovute frasi come:

“Una scelta da vigliacchi e di parte !!! come tutto il resto del copione dei magistrati ,,,sarai castigata! ricordatelo!!!!!!qualcosa ti succedera in quest’anno 2013!!!!!! Il supremo provvederà a farti soffrire!!!”.

O ancora “Vergogna!”.

“La sua scelta civica di decidere il voto palese è da ANTI ITALIANA… è antieuropea e la colloca tra le persone che si sono vendute per una ciotola di croccantini cinesi…. si vergogni e si dimetta se ha un po’ di dignità ed orgoglio personale… e la sua ipocrisia fa nausea………..”.

“le donne in Parlamento dovrebbero essere AZZERATE!”

Avete mai mangiato il delfino?

carne-di-delfino-tuttacronaca

Siamo sulla costa laziale e la Iena Giulio Golia ha scoperto un commercio e quindi un relativo consumo del tutto illegale. Stiamo parlando di carne di delfino servita in ristoranti e acquistabile da pescatori. E’ stata filmata infatti una cena in cui i clienti chiedono al ristoratore di servire mosciame di delfino, richiesto tramite parola d’ordine: black. Naturalmente arriva il piatto come richiesto e a fine cena i clienti ne richiedono anche un pezzo da poter portare a casa. Il ristoratore, sale in casa dove lo tiene nascosto e ne porta mezzo kg. Mentre la carne di delfino viene venduta ai clienti, il ristoratore specifica anche che la qualità più pregiata la si trova a Camogli, sulla costa ligure. Quando Golia va a interrogare il ristoratore e il pescatore, entrambi negano. La carne acquistata dai clienti viene sottoposta ad analisi e il dna del pesce risulta compatibile con quello dei delfini. L’unica ammissione che Golia riesce a strappare nell’intero servizio è che a volte, per disgrazia, un delfino può rimanere intrappolato nelle reti e allora lo si tira su per pura casualità. Ma anche in tal caso le leggi internazionali impongono di denunciare la morte degli animali alla Capitaneria di Porto, cosa che naturalmente non avviene.

 

Lo sguardo architettonico sulla politica: incontro tra Piano e Napolitano

napolitano-renzo-piano-tuttacronaca

“Nel corso di un incontro privato – spiega una nota diffusa a sua volta da Piano al termine dell’incontro con il capo dello Stato – l’architetto e neo senatore a vita Renzo Piano ha illustrato al Capo dello Stato Giorgio Napolitano i principali punti che saranno oggetto del suo impegno parlamentare. Nel suo ufficio di Palazzo Giustiniani il senatore Piano aveva già ieri riunito un gruppo operativo di lavoro costituito da personalità che hanno collaborato con lui nella realizzazione di importanti progetti in Italia e nel mondo”.

Ed è proprio nella riunione con i suoi più stretti partner che Piano ha non solo individuato “i primi concreti temi d’azione”, ma si è anche deciso di “coinvolgere annualmente giovani architetti di valore per l’ideazione e progettazione delle iniziative. Per questo scopo Renzo Piano devolverà il suo stipendio da senatore”.

“Credo nel ruolo della politica, che viene da Polis, la città – dichiara Renzo Piano – e credo anche che questa sia la strada giusta per mettere la mia esperienza al servizio del Paese. Un Paese bellissimo, ma proprio per questo motivo fragile e bisognoso di protezione”.

Uomo accoltellato al Pigneto, a Roma

Rissa Pigneto-tuttacronaca

Attimi di panico nel quartiere multietnico della Capitale. Un uomo è stato trovato sanguinante, per una ferita da taglio a una gamba, in via Ascoli Piceno, nel tratto tra l’isola pedonale e via Perugia, al Pigneto a Roma. Immediati sono stati i soccorsi, chiamati dai cittadini residenti in zona. L’uomo è stato trasportato al San Giovanni. Sul posto anche il 113, che sta cercando di ricostruire quanto avvenuto. Alcuni testimoni parlano di una violenta colluttazione. Tracce ematiche sono state riscontrate anche su uno scalino adiacente al luogo dove l’uomo è stato trovato ferito.  

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sparisce Francesca, ritrovata l’auto e la borsetta. Giallo in Valtellina

francesca-tarca-tuttacronaca

Francesca Tarca, 22 anni, giovane mamma di Mello in provincia di Sondrio, dopo aver portato la figlioletta di tre anni da sua madre e aver detto di andare a Lecco a fare un giro con le amiche è sparita nel nulla. Il marito e i famigliari, preoccupati ne hanno dichiarato la scomparsa ai carabinieri. I militari hanno ritrovato la Fiat Punto di Francesca nel piazzale antistante la piscina comunale di Gravedona (Como), all’interno la borsetta con dentro il cellulare.

Tra preghiere e palestra, Corona sta male!

fabrizio-corona-tuttacronaca

Fabrizio Corona, re dei paparazzi, chiuso nel carcere, prima a Busto Arsizio e ora a Opera, sembra che sia molto cambiato e passa il suo tempo tra le preghiere e la palestra. il fotografo però starebbe male e farebbe uso di psicofarmaci. Almeno questo  è il ritratto fatto da Don Mazzi a Verissimo. Secondo il religioso Corona rifiuterebbe di vedere anche la madre Gabriella, tanto di aver chiesto di non andarlo a trovare, mentre l’unica visita che invece ha piacere di ricevere sarebbe quella del fratello Federico. Nel frattempo il paparazzo più famoso d’Italia starebbe anche scrivendo un autobiografia. Don Mazzi ha anche aggiunto che ritiene la pena che gli è stata comminata assurda e incongrua (sette anni, 10 mesi e 17 giorni):  ”Deve scontare più anni di un terrorista”.  

Il nostro amico bradipo!

bradipo-tuttacronaca

Santuario dei bradipi, si chiama così il luogo di ricovero e riabilitazione creato  a Cahuita, Costa Rica. Qui i bradipi, che sono a rischio estinzione a causa  dell’urbanizzazione e della loro mancanza di adattamento, trovano il luogo ideale nel quale essere protetti e curati se necessitano di medicazioni. Qui trovano anche molti peluches con cui poter giocare e tanto affetto da parte dello staff.  In queste aree poi i volontari spiegano al pubblico come proteggere la specie.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il primo al mondo è italiano: sulla cioccolata siamo imbattibili

piece-comaschi-davide-tuttacronaca

Ha 33 anni ed è milanese il pasticciere che è appena diventato il nuovo  campione del mondo di cioccolateria: Davide Comaschi. Il pasticciere con venti anni alle spalle è riuscito a imporsi sull’Olanda e sull’Australia.  A decretarlo miglior Maestro Cioccolatiere, tra 19 professionisti provenienti da tutto il mondo, è stata una giuria di esperti guidata dal presidente onorario, Iginio Massari.

Questo slideshow richiede JavaScript.

I cookie a Google, Fb e Microsoft non bastano più: ora vogliono la torta?

cookies-tuttacronacaGoogle, Facebook e Microsoft si preparano a dire addio ai cookie, ossia quei piccoli frammenti di codice informatico che da più di vent’anni vengono impiegati per eseguire autenticazioni automatiche e memorizzare informazioni relative agli accessi ai siti web. Ma ad approfittare dei “biscotti” sono le grandi aziende del web: i cookie infatti permettono di tener traccia dei movimenti degli utenti, fattore che permette di migliorarne la profilazione e vendere più efficacemente gli spazi pubblicitari agli inserzionisti. Perchè le grandi aziende dovrebbero quindi dir loro addio? Lo spiega il  Wall Street Journal: si mira a qualcosa che sia ancora più efficente in questo genere di raccolta informazioni. Tale mossa, del resto, “potrebbe cambiare radicalmente gli equilibri di potere nell’industria pubblicitaria globale”, che attualmente muove oltre 120 miliardi di dollari l’anno, e “costringere tutti gli agenti commerciali che operano sul web a ripensare completamente le proprie strategie”. Come ricorda Wired, lo scorso mercoledì Microsoft ha annunciato che darà agli inserzionisti la possibilità di monitorare da vicino gli utenti di applicazioni per Windows 8 e 8.1. L’azienda di Redmond assegnerà a ogni utente un numero identificativo unico che traccerà la loro attività su tutte le app. Una mossa che segue quella analoga di Apple, che all’inizio degli anno aveva offerto ai suoi partner commerciali la possibilità di personalizzare le pubblicità mostrate agli utenti, seguendoli con un id unico per smartphone e tablet. Non solo, anche Google valuta la possibilità di passare a un sistema che assocerebbe un identificatore univoco e anonimo a ogni utente. Il sistema metterebbe insieme i dati relativi agli utenti sui diversi prodotti dell’azienda, come Chrome, Gmail e Android, ufficialmente per “migliorare la sicurezza, l’esperienza di utilizzo e assicurare che il web resti economicamente sostenibile”. Ma, naturalmente, dietro tutto questo ci sono i tanti, tantissimi soldi della pubblicità.

Cascina degli orrori a Brescia: corpi di vitelli e cani dilaniati

cascina-orrori-tuttacronaca

«Oggi ho visto scene da film horror in questa cascina». Le parole sono quelle di una  veterinaria dell’Asl di Brescia e si riferiscono ai corpi dilaniati di cani e vitelli morti abbandonati in un prato fuori da un’azienda agricola di Nuvolera, a circa 20 km da Brescia. Ma se questo non bastasse a far gridare all’orrore ci sono anche gli altri corpi di cani bruciati tra i rifiuti e diverse ossa di animali sparse ovunque,  compresi mascelle e teschi con tutta probabilità di cani. Il titolare dell’attività, un veterinario di 56 anni, è stato denunciato alla magistratura; intanto, nei prossimi giorni, le forze dell’ordine compiranno altri accertamenti utili alle indagini.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Se anche questo è sport… la pizzeria offre lo sconto se fai un coro razzista

pizzeria-pugliese-cori-razzisti-tuttacronaca

Volantino shock in internet dove una pizzeria pugliese offre per questa sera uno sconto se durante la partita Juventus-Catania si intonano cori razzisti. Come si legge sull’annuncio “virtuale”: «All’interno del locale sono graditi cori di discriminazione territoriale se fatti contro i napoletani. Sconto di 1 euro sulla pizza».

Non ci restano parole per commentare la notizia!

Il fiume dolcissimo e letale: la colata di zucchero liquido

fiume-zucchero-brasile-tuttacronacaIn Brasile un vasto incendio, che ha richiesto oltre 75 ore di assiduo lavoro dei vigili del fuoco per domare le fiamme, ha distrutto uno dei più grandi despositi di zucchero del Paese. Si tratta di sei cappannoni della Copersucar, il più grande esportatore brasiliano. Qui, nello stato di San Paolo, nel centro industriale di Santa Adelia, vi erano stipate 30mila tonnellate di zucchero che si sono sciolte trasformandosi in melassa a causa delle altissime temperature. Liquefattosi, lo zucchero ha originato un fiume rovente e appiccicoso che ora minaccia la città. Già una ventina di persone sono state fatte evacuare perchè vicini alla traiettoria di tale fiume mentre altre quattro sono state ferite. I pompieri sono inoltre impegnati nella creazione di dighe di sabbia. Il pericolo di tale colata risiede del fatto che è otenzialmente in grado distruggere interi edifici senza contare i possibili danni ambientali  visto che la melassa, tuffandosi nei fiumi della città, ne sottrae tutto l’ossigeno uccidendo i pesci.

Balliamoci su! la fidanzata di Balo balla la samba

fanny_neguesha_balotelli_balla_samba_casa_video-tuttacronaca

Fanny Neguesha, fidanzata di Mario Balotelli, ha pubblicato un video sul suo profilo Instagram in cui balla la samba. La ragazza probabilmente ha pensato di ballarci su… viste le tante disavventure dell’attaccante del Milan! nel giro di poche ore il video è stato visto da molti utenti! 

Incidente gravissimo a Disneyland Paris, bimbo in fin di vita

Disneyland-Paris-tuttacronaca

Incidente gravissimo nel parco giochi di Disneyland Paris, dove un bambino di cinque anni, nel tardo pomeriggio, sarebbe caduto da una delle imbarcazioni “nel parco dei Pirati dei Caraibi ed è poi stato urtato da una barca che seguiva”. La notizia è stata confermata dalla polizia e dal direttore di Eurodisney. Il bambino, trasportato all’ospedale pediatrico Necker di Parigi, si troverebbe in condizioni critiche e al momento la prognosi sarebbe riservata. Il parco attrazioni «è momentaneamente chiuso».

La chiesa a forma di pene

chiesa-forma-di-pene-tuttacronaca

Ha una forma molto particolare la Chiesa dei Cristiani Scientisti, a Dixon in Illinois. Se si guarda Google Maps e si scrive l’indirizzo della Chiesa si rimarrà sicuramente interdetti… almeno dall’alto sembrerebbe che la Chiesa ha una forma che richiama quella dell’organo maschile.

 

La colomba Alfano sfodera gli artigli?

alfano-colomba-tuttacronacaLa Giunta per il regolamento del Senato ha stabilito che il voto per la decadenza di Silvio Berlusconi dalla carica di senatore sarà palese e Angelino Alfano non ha mancato di manifestare il suo disappunto al riguardo: “La decisione di Scelta civica e Partito democratico di sostenere il voto palese col M5S è la violazione del principio di civiltà che regola, da decenni, il voto sulle singole persone e i loro diritti soggettivi”. Si prepara quindi a sfoderare gli artigli: “E ora, innanzitutto in sede parlamentare, lì dove si è consumato il sopruso, sarà battaglia per ripristinare il diritto alla democrazia”, ha aggiunto.

La luna “elastica”… così non l’avete mai vista, forse solo immaginata!

road-to-nowhere-supermoon-aaron-j-groen-tutatcronaca

La luna “elastica” ovvero capace di ingrandirsi e rimpiccolirsi a piacimento del fotografo… ora è possibile! Grazie a una tecnica utilizzata da Aaron J Groen, basata sull’impiego di un apposito teleobiettivo, che grazie all’utilizzo sapiente delle lenti riesce a creare diversi effetti. Groen ha realizzato una serie di foto nel Dakota Sud-orientale, lungo il confine con il Minnesota definendo il suo progetto fotografico “Supermoon”: “Ho usato una velocità dell’otturatore più elevata per catturare il particolare e ho fatto più foto regolando il fuoco per catturare i dettagli. Poi questi lavori sono state combinati, mescolati o sovrapposti, per mostrare il fuoco infinito, simile alla visione ad occhio nudo”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Cadavere alla Malcontenta, l’allarme dato da un pescatore

cadavere-malcontenta-venezia-tuttacronaca

Il cadavere di un uomo di colore è stato avvistato da un pescatore che si trovava a pesca nella zona del canale Bondante di Malcontenta di Mira, nel Veneziano. Il pescatore ha lanciato l’allarme e sul posto sono arrivati gli uomini del soccorso per il recupero del corpo. Dalle condizioni si ipotizza che la salma sia in acqua da almeno una settimana. Si stanno setacciando le denunce di scomparsa.

Il Milan beffato dal Parma, eppure prima dell’incontro… Il video di Balo

balo-allenamento-tunnel-tuttacronacaEppure Balo prima aveva voglia di scherzare… E’ quello che viene da pensare sapendo che l’attaccante rossonero non ha per nulla dato buona prova di sè durante la partita contro il Parma, durante la quale Allegri l’ha richiamato in panchina, che ha visto il Milan uscire a testa bassa dal campo dopo aver subito tre reti e avendone inflitte solo due. Ma prima cosa accadeva? Lo mostra un video caricato da Milan Channel: il 26 ottobre Mario giocava con i compagni durante l’allenamento a Milanello. In particolar modo con Zapata e Niang, che “subiscono” un tunnel senza neanche accorgersene.

Un Halloween senza caffè!

tazza-di-caffe-tuttacronaca-sciopero

Niente bevanda nera per Halloween. Domani infatti scatta lo sciopero del caffè e per l’intera giornata non sarà possibile godersi un espresso al bar, al ristorante, ma neppure nelle mense. E’ stato indetta la protesta da parte dei sindacati di categoria Fisascat Cisl, Filcams Cgil e Uiltucs Uil per il mancato contratto nazionale che riguarda una platea tra i 700mila e un milione di addetti. «Sono oltre 300.000 i lavoratori di bar, ristoranti e mense aderenti alla Fipe Confcommercio e ad Angem che nelle scorse settimane hanno assistito all’abbandono dei tavoli negoziali ed alle richieste insostenibili avanzate dalle associazioni datoriali, tra cui l’abolizione degli scatti di anzianità, della quattordicesima mensilità ed il peggioramento delle tutele riguardanti l’istituto della malattia» dice la Fisascat.

 

Lo scoop della Polanco: Berlusconi e la Pascale si sono già sposati

berlusconi-pascale-matrimonio-tuttacronacaA Un giorno da pecora, su Radio2, è intervenuta telefonicamente l’ex olgettina Marysthell Polanco. I due conduttori, Claudio Sabelli Fioretti e Giorgio Lauro, le hanno chiesto se secondo lei Berlusconi e la Pascale avessero mai convolati a nozze e lei non ha tentennato nella risposta: “Loro sono già sposati”. E ha spiegato: “Non lo sono per il civile, ma Silvio ha la Chiesa in casa, lui lo fa lì e non lo sa nessuno”. Si sono sposati ad Arcore? “Si, è vero, è quello che avevo sentito”. In che senso? “Nel senso che mi hanno invitato”. Al matrimonio? “Si, ma non ci sono andata perchè stava nascendo mio figlio ‘O Neill. Però, comunque, gli ho fatto gli auguri”.  Quando si sarebbero sposati? “Secondo me due o tre settimane fa, anzi forse di più. Tipo l’otto o nove ottobre”, ha concluso.

Donna cade nella tomba del marito… sarà vero?

donna-tomba-pompei-tuttacronaca

Il Mattino racconta una storia che sembrerebbe quasi incredibile eppure la notizia è stata ripresa da molti altri quotidiani. Una signora anziana si sarebbe recata a pulire la tomba del marito nel cimitero di Pompei, ma improvvisamente la lastra di marmo tombale avrebbe ceduto e la signora sarebbe precipitata sulla bara del marito. Un volo di 6 metri, che le avrebbe anche causato una frattura. Per molti minuti gli addetti al cimitero hanno udito le urla della donna ma non riuscivano a localizzarla. Alcune signore hanno anche pensato che si trattasse di un fantasma e si sono velocemente allontanate. Solo dopo circa 10 minuti un uomo si è affacciato nella tomba e ha scoperto l’anziana che chiedeva disperatamente aiuto. Per tirare la donna fuori dalla tomba sono occorsi i vigili del fuoco e la polizia. La donna poi è stata. Ci sarebbe anche chi racconta che molti poi sono corsi a giocare i numeri al lotto: una quaderna formata da 6 (la profondità della caduta), 73 (l’ospedale), 89 (il cimitero) e 90 (la paura).

Aggiornamento 22.00: Nelle ultime ore, le condizioni dell’anziana signora si sono aggravate: è stata di nuovo portata in Pronto soccorso dove è stato diagnosticato uno stato di shock determinato probabilmente dalla copiosa perdita di sangue. Mentre i rianimatori tentavano di salvarla è arrivato l’arresto cardiaco fatale.

Sisma a Genova, interessati Carpeneto, Rondanina e Rovegno!

epicentro-terremoto-genova-tuttacronaca

Terremoto di 2.9 a Genova con epicentro a Carpeneto, Rondanina e Rovegno. La scossa è stata avvertita in tutta la provincia di Genova. Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia l’evento sismico è stato registrato alle 16,38. Dalle verifiche effettuate da parte della Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano danni a persone o cose.

La casa di Steve Jobs diventa “patrimonio storico”

casa-steve-jobs-tuttacronacaTutti gli Apple-dipendenti conoscono quel numero: 2066. La via è la Crist Drive, a Los Altos, in California. Per tutti gli altri: a quel civico sorge la casa dove i genitori di Steve Jobs si trasferirono nel 1968. E lì si trova il garage dove lui creò i primi 100 pezzi dell’Apple 1. Ora quell’abitazione è stata dichiarata “historic landmark, ossia patrimonio storico dello Stato americano. A decidere che la casa dove il fondatore dell’azienda di Cupertino è cresciuto è stata la Los Altos Historical Commission, che in questo modo ha assicurato che la casa venga mantenuta così com’era all’epoca. Ora servirà il via libera di Patricia Jobs, sorella di Steve, attualmente proprietaria dell’abitazione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

I fragili posti di lavoro messi a rischio dalla truffa sul vetro!

murano-glass-striscia-la-notizia-tuttacronaca

Sono a rischio e diventano fragili quei posti di lavoro a Murano. Un’inchiesta di Striscia la Notizia, infatti avrebbe scoperto una maxi truffa sul vetro che riguarderebbe almeno 4 milioni di pezzi falsi, venduti come vetro originale di Murano.  Moreno Morello ha fatto visionare degli oggetti acquistati in isola a 3 famosi maestri vetrai i quali hanno concordemente dichiarato che il vetro acquistato non era originale. “Questi venditori, con il loro comportamento, mettono a repentaglio centinaia di posti di lavoro” hanno commentato.

Questo slideshow richiede JavaScript.

“L’Italia ti spezza il cuore”

italia-spezza-cuore-tuttacronacaL’Italia era un Paese da amare. Ora ti spezza il cuore. Lo spiega anche il New York Times in un editoriale, ripreso dal Sole 24 ore, a firma Frank Bruni, ex corrispondente da Roma, che afferma “Italy Breaks Your Heart”. Nel lungo articolo Bruni esordisce raccontando l’incontro con una coppia, a Milano, che ha deciso di trasferirsi a Londra soprattutto per assicurare al figlio di dieci anni un futuro migliore ripsetto a quello che potrebbe avere in Italia, dove il tasso di disoccupazione tra i giovani è del 40%. Passa poi a raccontare di un’anziana signora marchigiana che all’affermazione del giornalista di “trovarsi in paradiso” risponde : “No, siamo in un museo” e gli spiega che il Belpaese si è trasformato in un museo e ogni anno perde la sua grinta e la sua importanza. Bruni conosce gli italiani e il loro “pessimismo teatrale”, per il quale il lamentarsi “E’ una sorta di sport, di opera”. Ma ora è lo stato d’animo a essere cambiato e se ne rende conto quando osserva gli studenti alzare le spalle quando gli si chiede cosa si aspettano. Si sente parlare di fuga di cervelli molto più di dieci o cinque anni fa, si percepisce “meno fiducia nel futuro”. L’Italia – scrive – è quello che succede “quando un Paese sa bene quali sono i suoi problemi ma non riesce ad avere la disciplina e la volontà per risolverli. E’ quello che succede quando il malfunzionamento politico si trascina e il buon governo diventa un miraggio, un mito, una burla”. Invece di costruire sui suoi “doni fenomenali”, l’Italia perde terreno nell’economia globale. “Quanta bellezza e quante promesse, e quanto spreco. L’Italia ti spezza il cuore”. Però per il giornalista non sarebbe gisuto puntare il dito solo ed esclusivamente su Berlusconi: La sua recente condanna non ha prodotto “il senso di sollievo e di nuovo inizio” che ci si poteva aspettare. Anche se Berlusconi ha peggiorato le cose ed è stato una “buffonesca distrazione”, “i demoni fondamentali” del Paese lo trascendono: “eccessive regolamentazioni e una burocrazia rococò che soffoca l’impresa; un sistema chiuso di favoritismo che vanifica l’iniziativa, la corruzione e il cinismo che genera”. E se dare un’occhiata ai numeri è desolante, con un debito pubblico salito al 133% del Prodotto interno lordo mentre il Pil è calato dell’8%, “non servono numeri per misurare la deriva dell’Italia”. Basta guardare i cestini dei rifiuti sempre pieni a Roma: proprio vicino alla Camera dei Deputati ne ha notato uno talmente ricolmo che la spazzatura aveva creato “l’ottavo colle di Roma”. Bruni ha anche intervistato il primo cittadino della Capitale, che gli ha spiegato che gestire la città non è come una delle sue operazioni di chirurgo. E “un’emergenza controllata”. Anche se migliorare la situazione del traffico e dei rifiuti è tra le sue priorità, in cima alla lista di cose da fare per il sindaco di Roma c’è “un’amministrazione trasparente e orientata ai risultati”, in contraddizione con l’andazzo attuale. “Se cambiamo questo, i soldi e gli investimenti arriveranno”, afferma Marino che, da medico, vuole “guarire la sua patria”. Il paziente, secondo Marino”, “è salvabile”. Ma Marino parla anche del danno procurato da Berlusconi, ossia “la cultura che ha creato”, il fatto che “il senso della responsabilità non è più un valore”. Bruni continua quindi spiegando che sì, molti italiani se la cavano, aggrappandosi allo status quo, ma manca una certezza per il futuro. “E’ incredibile, siamo gente creativa”, dice lo psichiatra Paolo Crepet. “Siamo conosciuti in tutto il mondo per la nostra creatività”. In giro non vede dinamismo, bensì un senso di impotenza. “Stanno aspettando che qualcuno li guidi fuori” da questa situazione, “Stanno aspettando Godot”. “Dopo troppi anni di pessimismo, arriva il fatalismo?” si domanda Bruni, preoccupato che anche l’America vada in quella direzione. In chiusura, una metafora. Nel suo viaggio in Italia, Bruni si è imbattuto in segnali stradali che non si possono più leggere perché oscurati da erbacce e sterpi. Una metafora della mancanza di orientamento dell’Italia.

“Cannavaro piglia una barca senza fattura,pagata a nero”, così De Laurentiis

de laurentiis-cannavaro-tuttacronaca

De Laurentiis e quelle chiacchiere con gli studenti della Luiss di Roma stanno facendo il giro del web. Il presidente del Napoli infatti si sarebbe lasciato andare a giudizi pesanti sul suo capitano Paolo Cannavaro, senza sapere che qualcuno lo stesse riprendendo. «Questo str***o di Cannavaro piglia una barca senza fattura, pagata a nero, porta Higuain a Capri e lo fa cadere pure sugli scogli».

Il presidente del Napoli ha risposto con un tweet dicendo che si trattava di un momento goliardico: “Mi sorprende che vengano prese seriamente battute fatte in un chiaro momento goliardico. Anche con Paolo ora mi sono fatto 4 risate”.

Plasma drink… buon Halloween e cin cin a suon di sangue!

plasma-drink-tuttacronaca

Halloween è una festa estrema, ma c’è anche chi si diverte a renderla ancora più “macabra” A Nanjing, Jiangsu, in Cina è possibile infatti brindare ai morti con il Plasma drink. Ovvero diventando vampiri per una notte e assaggiando sangue dalle sacche appese al soffitto. Sicuramente un’esperienza solo per i più audaci, ma che ha già riscosso notevole successo in rete!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Berlusconi mette a digiuno le colombe!

berlusconi-colombe-tuttacronaca

Giornata turbolenta per il Cavaliere, non s’è rinviato sulla legge Severino, ma la situazione si è anche aggravata con il voto palese appena deciso dalla giunta del Senato. Quei numeri tanto rassicuranti che ci dovevano essere sul voto segreto invece sono stati smentiti e il regolamento è stato cambiato. Il pranzo con i ministri salta e Berlusconi mette a digiuno le colombe. sembra proprio ceh oggi non abbia voglia di ricevere i ministri a Palazzo Grazioli. Per i falchi invece c’è sempre posto e infatti Denis Verdini e Sandro Bondi entrano nelle stanze e trovano il Cavaliere furente con il pd e con Giorgio Napolitano, che secondo il leader del centrodestra è uno dei maggiori responsabili di questa vicenda che lo sta dilaniando. Toni duri sembra che ce ne siano stati anche con Alfano, che fino a questa mattina, lo avrebbe rassicurato sul voto segreto. Ed ecco che scatta l’ora X ovvero quella che innesca la crisi di governo?

 

Il poliziotto ripreso mentre fa sesso in servizio: diventa una star del web

poliziotto-sesso-tuttacronacaE’ diventato una star del web il 31ennne messicano David Raymundo Vazquez Ucan, pizzicato mentre faceva sesso durante il suo orario di lavoro. L’uomo, che nel video appare in uniforme e appoggiato alla pattuglia della polizia in compagnia di una ragazza non identificata, è stato licenziato subito dopo. Il tutto è accaduto a Città del Messico. Ora David è una star del web… e si aggiunge alle liste dei disoccupati.

Salgono le polemiche per il parco divertimenti a Venezia a San Basilio

san sacca-tuttacronaca

Oltre le Grandi Navi ora i veneziani dovranno combattere contro il parco divertimenti. sembra infatti che Zamperla,  il colosso vicentino delle giostre e dei parchi divertimento, voglia installare, sull’isola di Sacca San Biagio, di fronte a San Basilio, un ibrido tra museo  interattivo e digitalizzato, con quelli che vengono definiti percorsi di “realtà aumentata” per gli studenti, ovvero l’arricchimento della percezione sensoriale umana mediante informazioni, in genere manipolate e convogliate elettronicamente, che non sarebbero percepibili con i cinque sensi. Naturalmente sull’isola però non mancherebbero montagne russe, ruote panoramiche e scivoli… un progetto che sulla carta costerebbe almeno 80 milioni di euro. Si sono quindi accese le polemiche, soprattutto a protestare sono le associazioni ambientalistiche. Ma l’isola appartiene al demanio e può essere data in concessione e sembra proprio che il progetto è già stato presentato alle istituzioni locali e al magistrato delle acque che avrebbero già concesso l’isola per un periodo di 4 anni.

Secondo Zamperla, comunque, si tratta di un progetto che rivitalizzerà l’isolotto e valorizzerà la città galleggiante, con tanto di percorso culturale su flora, fauna e fondali della laguna. Come si legge su La Nuova Venezia: “Ci sarà un punto iniziale dedicato al recupero della storia di Venezia, utilizzando le ultime tecnologie, con una riproduzione della città, racconto di pezzi di storia attraverso un Doge che prenderà vita grazie alla “realtà aumentata”. Ci sarà un’area didattica dedicata agli studenti su ambiente, energie alternative e la possibilità di sperimentare la scienza. E ci sarà il momento ludico, con installazioni pensate per Venezia. tutto attorno al parco, un’area verde ad accesso libero”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il “più grande turbamento” di Nichi Vendola

vendola-indagato-tuttacronacaNell’ambito dell’inchiesta sull’Ilva, Nichi Vendola rientra tra le 53 persone indagate dalla procura di Taranto. Il governatore della Puglia è accusato di concussione. Parlando di questo “momento di più grande turbamento”, ha spiegato che continua “a dare una straordinaria importanza all’inchiesta sull’Ilva”. “La mia amministrazione – spiega – ha provato a scoperchiare le pentole e a vedere dove nessuno aveva visto prima”. E sull’amministrazione regionale, conclude, “non c’è nessuna ombra”.

7 a 6: in giunta vince il voto palese

voto-palese-tuttacronacaCon 7 voti a favore e 6 contrari, la Giunta per il regolamento del Senato ha stabilito che il voto per la decadenza di Silvio Berlusconi dalla carica di senatore sarà palese, questo perchè non sarebbe un voto sulla persona, ma sull’integrità del Plenum del Senato. La prima voce che si è levata per criticare tale decisione è stata quella del capogruppo del Pdl alla Camera dei deputati Renato Brunetta, che in Twitter ha scritto: “Dalla Giunta una decisione assurda e senza precedenti contro Berlusconi. Una decisione contra personam e senza alcun senso. Inaccettabile”.

brunetta-giuntaDi parere opposto il segretario dem Guglielmo Epifani, che difende la Legge Severino: “Rispetto e comprensione per la scelta della Giunta. Basta polemiche che vanno oltre ogni limite. La legge Severino è perfettamente costituzionale e va applicata, così come è avvenuto nei trentasette casi precedenti. Si abbassino quindi i toni e si ricordi che la giustizia deve essere uguale per tutti”. Per quel che riguarda i senatori del M5S, si sono rivolti al presidente del Senato Grasso presentando un appello: “Chiediamo che il Presidente del Senato Grasso faccia seguito a quanto affermato ieri e calendarizzi immediatamente per la prossima settimana già dal 5 novembre il voto sulla decadenza del senatore Berlusconi. Ora non ci sono più ostacoli. Si voti subito”.

 

Conte guarda alla Roma: Juve pronta alla scalata fin da stasera

juve-tuttacronacaE’ iniziata ieri sera con il match Atalanta-Inter la 10a giornata di campionato e Antonio Conte ha ben chiari gli obiettivi ora che ha ritrovato la grinta della sua squadra contro il Genoa. Ora che attende allo Juventus Stadium il Catania si aspetta di rivederla così: compatta e aggressiva e pronta a vincere per potersi portare a -2 dalla Roma che scenderà in campo domani. Per riuscirci, questa sera punta ancora sul tandem Llorente-Tevez in attacco, Giovinco va in panchina, a centrocampo turno di riposo per Pogba, dentro il trio Vidal-Pirlo-Marchisio, con Asamoah a sinistra e Isla a destra; il cileno ha vinto il ballottaggio con Caceres-Padoin. Davanti a Gigi Buffon il solito terzetto Barzagli-Bonucci-Chiellini ma Ogbonna è pronto a rilevare un compagno.

Le intercettazioni del Datagate non risparmiano neanche il Papa!

san-pietro-intercettazioni-tuttacronacaTra il 10 dicembre 2012 e l’8 gennaio 2013, la National security agency ha intercettato 46 milioni di telefonate in Italia. Tra queste, secondo il settimanale Panorama, anche alcune chiamate fatte da Papa Benedetto XVI. Quello che si teme, è che siano siano state captate le conversazioni fin sulla soglia del Conclave. E’ lo stesso settimanale a confermare quello che era stato anticipato da Spiegel online: l’esistenza di un centro di spionaggio americano a Roma, una cellula che avrebbe spiato, e forse spia ancora, i politici italiani e che si troverebbe all’interno dell’ambasciata americana nella Capitale. Panorama fa riferimento a un documento della talpa Edward Snowden risalente al 2010 e spiega che la Nsa analizzerebbe il traffico voci e dati, intercettando i cellulari delle autorità e seguendo i flussi finanziari. La Cia prenderebbe quindi contatto con i gestori dei sistemi di comunicazione, amministratori di database, banchieri e ingegneri che gestiscono i siti più riservati. I giornalisti hanno interpellato padre Lombardi in merito alla presunte intercettazioni ricevendo in risposta un: “Non ci risulta nulla su questo tema e in ogni caso non abbiamo alcuna preoccupazione in merito”.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: