Nuove verità o ennesima nebbia sul caso Orlandi-Gregori?

caso-orlandi-tuttacronaca

Sarà vero o no? Ultima scottante presunta verità sul filone d’inchiesta sul caso Orlandi-Gregori vedrebbe entrare in campo tre ragazze, di cui una ormai quarantenne, ex ballerina di Non è la Rai, che hanno ammesso di essere state fotografate come sosia di Emanuela Orlandi. I nomi non si conoscono e l’affermazione arriva sempre da Marco Fassoni Accetti, il fotografo che si autodenunciato come uno dei telefonisti del caso Orlandi, ma su cui gli inquirenti stanno ancora vagliando l’autenticità delle sue dichiarazioni.

Secondo Marco Fassoni Accetti le foto furono fatte dopo che Emanuela e Mirella furono trasferite all’estero, in particolare in Francia, sotto una falsa identità, e sempre secondo il fotografo, si sarebbero chiamate Fatima e Rosi.

Le ragazze, secondo Marco Fassoni Accetti furono fotografate a loro insaputa e mai di profilo o in primo piano, altrimenti si sarebbe notato subito che non erano le ragazze scomparse. Le immagini furono utilizzate per minacciare o ricattare, in modo “da far credere alla nostra controparte che continuavamo a detenere la Orlandi”, ammette il fotografo. Le pressioni servivano – spiega – per contrastare la gestione dello Ior di monsignor Marcinkus e di Thomas Macioce, l’uomo d’affari americano che fin dal 1987-88 si diceva potesse sostituirlo. Inoltre volevamo evitare il rischio che Alì Agca tornasse ad accusare il mondo dell’Est, i bulgari, come mandanti dell’attentato a papa Wojtyla, considerato che in quel periodo ci sarebbe stato il processo d’appello”.

Una delle sosia parlando di Fassoni Accetti ha affermato: “Mi avvicinò mentre ero in viale Libia con mia mamma, mi riempì di complimenti – racconta la sosia parlando di Fassoni Accetti – Disse di avere entrature nel mondo dello spettacolo e che poteva aiutarmi. Io ero minorenne, avevo 16 anni, ma confesso che l’idea mi piaceva”. “Lo vidi più volte – prosegue – sempre con mia madre o mia sorella grande. Sì, di fotografie me ne fece tante. Mi portò anche a un concorso, Miss Abbronzatissima, e a una serata in cui recitai una poesia. Era un tipo strano. Dopo qualche settimana smisi di incontrarlo”.

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: