Esportati l’Encierro e la Tomatina: gli Usa come Pamplona!

corsa-tori-usa-tuttacronacaGuardando le foto pubblicate nella versione spagnola dell HuffingtonPost sembra di trovarsi a Pamplona, per la tradizionale corsa con i tori di San Fermin, invece ci troviamo negli USA, a Pittsburgh, in Virginia, dove ieri si sono svolti “The Great Bull Run” e “Tomato Royale”, le versioni americane dell’encierro e della Tomatina de Buñol. Rob Dickens, editore dell’evento che si terrà in 11 città, ha spiegato: “Volevamo portare negli Stati Uniti l’emozione spagnola dell’encierro. E’ complicato andare a Pamplona a San Fermin e ora abbiamo anche negli USA i tori per i più coraggiosi e la tomatina per coloro che non vogliono correre troppi rischi.” 500 partecipanti per ognuna delle 8 corse hanno sperimentato l’emozione di correre inseguiti dai tori da rodeo, ad alcuni dei quali sono state tagliate o limate le corna perchè “non desideriamo che qualcuno rimanga ferito, questi animali non sono giocattoli e la gente di qui non è pronta per queste cose”, ha spiegato Preston Fowlkes, l’agricoltore del Kentucky ingaggiato per il tour di “Great Bull Run”. “Il toro mi ha toccato, ma ho schivato, avrei voluto fare un’altra gara, ma bisogna pagare altri $30,” ha raccontato Walter Fernandez, che ha viaggiato per più di cinque ore arrivando dal New Jersey. James Cleary, dopo il secondo encierro, ha invece spiegato: “Per prepararmi ho visto diversi video di Pamplona, però paragonato con quelli questa corsa è una passerella di moda anche se, in ogni caso, mi sono divertito alla grande.” Chris, che aveva corso a Pamplona nel 2009, quando un partecipante venne ucciso da un toro, spiega: “Questa festa è molto più sicura anche se a Pamplona è più divertente: i tori sono più grandi e più rapidi. Io raccomanderei di venire qui e, se piace, di andare a San Fermin.”

I partecipanti hanno comunque dovuto firmare un documento per esimere l’organizzazione da ogni responsabilità. Va sottolineato anche che non tutti erano a favore di quest’evento: una decina di attivisti per i diritti degli animali ha protestato per un’attività ludica che espone i tori a pericoli e che, secondo loro, potrebbe non essere legale negli USA. A conclusione della festa, circa 5mila persone si sono poi lanciante in una battaglia di pomodori ispirata alla Tomatina de Buñol e che si è conclusa, come a Valencia, con i partecipanti ricoperti di succo rosso: un esito che gli organizzatori avevano previsto e per il quale avevano approntato delle docce.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: