Ritiro dall’Afghanistan? Improbabile, i soldati italiani si addestrano per restare

afghanistan-soldati-italiani-tuttacronaca

Giovedì il premier Letta e i ministri Bonino e Mauro avevano rassicurato il  segretario generale della Nato Rasmussen che l’impegno militare in Afghanistan sarebbe proseguito. Le rassicurazioni   sembravano confermare la volontà del governo italiano di impiegare altre risorse statali per continuare a restare in un territorio sempre più problematico, dove parlare di missione di pace, in un clima di guerriglia, sembra sempre più un eufemismo. Adesso sembra arrivare quella che potrebbe davvero essere una conferma all’indiscrezione che parlava di una probabile prosecuzione della missione sino al 2017 se non anche sino al 2020. Nelle campagne laziali di Monte Romano , truppe aviotrasportate dell’esercito e forze speciali, si sono addestrate in vista di una nuova partenza proprio in territorio afghano. Non sono gli unici, perché anche sulle montagne friulane sopra Gemona, si esercitavano anche elicotteri da attacco Mangusta “simulando un tipico scenario afghano”.

Ma quanto costerà all’Italia rimanere in Afghanistan?

Nei prossimi tre anni almeno 600-800 milioni di euro: 300-400 milioni nel 2015 e la metà nei due anni successivi. A questi vanno aggiunti, per lo stesso periodo, altri 360 milioni (120 l’anno) come contributo nazionale al fondo Nato che finanzierà le forze governative afgane per consentire loro di proseguire la guerra contro i ribelli talebani: un impegno finanziario preso l’anno scorso al vertice Nato di Chicago dall’allora ministro Terzi.

Come racconta il Fatto Quotidiano l’Italia sarà “costretta” a mantenere i suoi impegni internazionali presi dai governi precedenti, senza consultare il parlamento su una questione che invece avrebbe dovuto essere posta all’attenzione dell’Aula e non del solo esecutivo.

La Francia, invece, ha deciso di uscire completamente dall’Afghanistan entro la fine del 2014 chiamandosi fuori dalla futura missione Resolute Support, e sembra aver scartato anche l’ipotesi di prender parte alla colletta di guerra a sostegno dell’esercito afgano che Washington e Nato le hanno chiesto a compensazione del ritiro anticipato.

Ma sarà davvero una missione di pace e di addestramento dell’esercito locale?

Come spiega l’esperto di affari militari Gianandrea Gaiani, direttore di Analisidifesa.it, “a protezione dei nostri addestratori e consiglieri militari rimarrà necessariamente una componente di forze speciali italiane in grado d’intervenire in caso di emergenza, magari sarà numericamente ridotta rispetto a oggi, ma ci sarà sicuramente”. Oggi la Task Force 45 italiana conta duecento uomini: parà del Col Moschin, incursori del Comsubin e del 17° Stormo, Ranger del 4° Alpini e Gis dei Carabinieri. Anche i tedeschi, del resto, continueranno a schierare sul fronte settentrionale la loro Task Force 47 di forze speciali.  “Per le stesse esigenze di protezione del contingente – prosegue Gaiani – manterremo in Afghanistan anche una componente aerea formata da droni ed elicotteri da attacco, e non è detto che basteranno: dato che le forze aeree afgane non dispongono di cacciabombardieri, non è escluso che dovremo lasciare là anche i nostri Amx. Insomma, altro che ritiro…”.

Si preferiscono gli impegni internazionali alla politica sociale italiana? Il governo di servizio è al servizio della Nato o dei cittadini italiani?

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: