Continuano le polemiche per il concerto sospeso da Jovanotti a Padova

jovanotti-concerto-tuttacronacaSi continua a parlare di quanto successo sabato sera al concerto di Jovanotti all’Euganeo di Padova, sospeso per nubifragio e poi ripreso. E’ stato lo stesso cantante a commentare l’accaduto in Facebook: “Grazie Padova! Una tempesta vera e propria si è abbattuta sullo stadio di Padova poco dopo l’inizio del concerto e abbiamo dovuto interrompere per motivi di sicurezza e perchè gli strumenti sono andati fuori uso. Siete rimasti ad aspettare la ripresa del concerto e dopo oltre un’ora siamo riusciti a riavviare parte delle nostre macchine per permetterci di riprendere lo show. E’ stato uno dei concerti più incredibili di tutta la mia vita e questo lo devo a voi che avete reso anche un diluvio occasione per vivere una grande esperienza. Notte da lupi e serenate! Notte fantastica! Grazie infinite! E’ proprio vero…a volte…ci vuole pioggia, vento…ma specialmente sangue nelle vene! ecco qualche foto di Maikd scattate poco prima dell’interruzione (che mi ha appena detto “mi sono fot***o due reflex stasera ma ne è valsa la pena”). Quelle dopo le ha fatte col cellulare…e me le manderà presto!”. Ma com’è stato dall’altra parte del palco? Come riporta il Gazzettino: “Spettatori che hanno chiesto di aprire i cancelli per poter andare al coperto delle tribune e che si sarebbero aspettati che fosse la security a farlo; portatori d’handicap rifugiati alla bell’è meglio anche dentro ai bagni chimici per disabili oltre che nel posto medico avanzato.” E se si son resi necessari una trentina d’interventi per il freddo, non c’è stata alcuna ospedalizzazione. Ma le polemiche di chi se n’è andato proseguono. Anche perchè, così raccontano, gli addetti ai lavori hanno riferito che era rinviato. Salvo poi scoprire, una volta a casa all’asciutto, che Jovanotti aveva ripreso a cantare. Stando a una delle tante mail, inoltre: “L’organizzazione Zed non ha dato indicazioni”, senza contare che “La polizia ci ha assicurato che Jova non si esibiva più. Io e le amiche siamo tornate in Emilia, bagnate e convinte in un rinvio per la prossima settimana”. Per la Zed Entertainment, la società organizzatrice, parla Diego Zabeo: “È stato lo stesso Jovanotti a dire al pubblico quando ha avvisato dell’interruzione, di rimanere finchè non si verificava la praticabilità. Noi in accordo con la Produzione di Jovanotti, abbiamo sempre detto che lavoravamo per il ripristino. Per dichiarazioni fatte da altri, non possiamo rispondere. Nessun sito meteo dava la previsione di un evento simile, c’era il 20% di probabilità di pioggia, pioggia però”. E sottoliena: “Qualcuno dice che abbiamo fatto il concerto per non perdere soldi. Niente di più falso. Siamo abbondantemente assicurati e da un certo punto di vista sarebbe stata per noi la soluzione più facile. Avremmo però creato costi e problemi al pubblico che abbiamo voluto salvaguardare come sempre”.

E se, come avevamo puntualmente riportato, Jovanotti ha twittato per avvisare di quanto stava accadendo, c’è anche chi le informazioni le ha cercate altrove, senza esito. Racconta Luca Sciro: “Sono partito in scooter da casa con mia moglie e ho fatto appena in tempo a rifugiarmi al distributore di via Vicenza quando è arrivata la tempesta. Sempre al distributore ho incontrato altre due ragazze in moto che hanno chiamato dei loro amici all’interno dello stadio che ci hanno detto che tutto era sospeso e che in ogni caso si sapeva poco. Sul sito di Zed non c’erano comunicazioni, su Facebook idem. Così ho deciso di chiamare il numero della Polizia municipale e l’operatore mi ha detto che il concerto era stato annullato. Alle 23 abbiamo deciso di far ritorno a casa, per poi scoprire, verso l’una di notte, che il concerto era ricominciato, insomma una vera vergogna”. Ma c’è anche chi è rimasto più a lungo, come Costanza Moretti: “Quando il concerto è stato sospeso io e un gruppo di amici siamo stati ‘dirottati’ sotto gli spalti. Ad un certo punto un microfono ha annunciato che il concerto era definitivamente sospeso e siamo stati invitati a lasciare lo stadio. Dopo quasi un’ora, abbiamo sentito che il concerto era ripreso, abbiamo provato a tornare, con i biglietti alla mano, ma la polizia ci ha bloccati e fatti ritornare indietro. Non vogliamo con ciò fare un processo nessuno ma chiedere spiegazioni, per un concerto tanto atteso a cui non ci hanno permesso di partecipare e per centinaia di euro buttati al vento. Non si prendono in giro persone così, tuttalpiù che tutti i disabili sono stati allontanati appena dopo la sospensione del concerto. Non avevano il diritto anche loro di vedere e gustarsi un concerto?” Ma c’è anche chi ha resistito ed è rimasto… correndo per riprendere posto sotto il palco!

Annunci
Articolo precedente
Lascia un commento

1 Commento

  1. Operazione asciugatura! Jovanotti “stende” gli strumenti dopo il concerto a Padova | tuttacronaca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: