Ruba per sfamare il figlio: ora lo attende il carcere

furto-supermercato-tuttacronaca

La crisi che riduce gli italiani alla fame, il lavoro che non c’è che obbliga un padre a rubare pur di poter sfamare il figlio. Ormai gli italiani non sognano più, il desiderio più grande sembra non essere neanche più quello di arrivare a fine mese, ma di riuscire a far mangiare un boccone ai propri figli ogni giorno. In uno Stato dove non si è tutelati, però, un piccolo furto per disperazione porta al carcere. E’ quanto è capitato al 34enne romano Filippo, padre di un bimbo di soli quattro anni. Con una giustizia che riesce a far uscire dal carcere un assassino, che ha confessato, per decorrenza dei termini, lui due settimane fa era stato processato per direttissima per essere stato sorpreso a rubare del pane e poco altro. Allora, la pena è stata di cinque mesi con la condizionale. Ma mangiare è una necessità e così l’uomo, disperato da quando ha perso il lavoro, è tornato a rubare. Questa volta si trattava di una fetta di arrosto, un pezzo di formaggio e una bottiglia d’olio. La nuova denuncia ha però fatto salire la condanna a sei mesi, da scontare a Regina Coeli.

Annunci
Lascia un commento

5 commenti

  1. Brutta, brutta storia. Ordinaria ingiustizia

    Rispondi
  2. Brutta storia, sì. E i veri ladroni non possono essere toccati.
    Che tristezza!

    Rispondi
  3. Un tempo c’era una specie di legge che considerava il furto di generi alimentari di prima necessità “non punibile in carcere” quindi, in genere si scontava una pena domiciliare o addirittura il reato veniva depenalizzato in quanto spesso era chiaro che si trattasse di un evento legato ad una necessità a dir poco innegabile quale il diritto a nutrirsi. forse questa legge non c’è più, come quella contro il vagabondaggio, ma un po’ di cuore e di umanità da parte di chi ha denunciato e di chi ha deciso la pena direi che va al di là della legge… dovrebbe essere considerato un gesto estremo di richiesta d’aiuto tanto come il suicidio. In fondo rubare per fame è il suicidio della dignità di un essere umano.

    Rispondi
    • Perfettamente d’accordo. Purtroppo in questo Paese il termine “dignità” sembra non aver più alcun valore, è variamente interpretabile a seconda del contesto. Persone che non possono vivere con meno di 20/30 mila euro al mese o rischiano di perdere la loro ed altri, la maggior parte, a cui viene calpestata giornalmente. Un tempo c’era una politica che non riduceva allo stremo le persone con la sua ignavia nei confronti dei problemi e sicuramente c’era più cuore. E forse è anche comprensibile chi ha denunciato, che probabilmente è a sua volta “vittima” di questa situazione, quello che non ha spiegazione è perchè una persona debba essere costretta ad arrivare a tanto per colpa di una gestione politica sbagliata. Senza contare il processo per direttissima quando poi lasciamo in libertà assassini e quant’altro. Insomma, un’altra storia di vergogna all’italiana.

      Rispondi

Rispondi a tuttacronaca Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: