Le contestazioni a Brescia provocano un malore a Berlusconi

malore-berlusconi-tuttacronaca

‘Il comizio è un mezzo disastro, il leader è furente per “la gestione fallimentare dell’ordine pubblico””. Scrive così Carmelo Lopapa sulle pagine di Repubblica, spiegando che il Cavaliere ha anche avuto un piccolo malore causato dalla rabbia che ha fatto seguito al comizio a Brescia ed ai fischi rimediati:

Ma è anche un leggero malore, una crisi di disidratazione, a costringerlo al ritiro anticipato e poi, in serata, a disertare fino alle 23 la cena di finanziamento, alla quale i seicento ospiti (mille euro a coperto) ancora lo attendevano. Nulla di grave, né di preoccupante, dirà chi gli è stato vicino in quei momenti, ma una di quelle crisi che in passato gli ha causato dei mancamenti. Meglio evitare e riparare in un albergo fino a tardi.

E’ Alfano, a fianco di Berlusconi ma non sul palco, ad assumersi la responsabilità di “strigliare” i responsabili:

I due erano insieme ad Arcore e da lì hanno raggiunto Brescia in elicottero. Quando i tafferugli e poi le contestazioni costringono il Cavaliere a ritardare di quasi due ore l’inizio del comizio, Alfano chiama su tutte le furie il prefetto Narcisa Brassesco Pace e, soprattutto, il questore, Luigi De Matteo. Chiede conto e ragione di quanto sta avvenendo, loro assicurano di fare quel che devono e possono, il ministro li striglia, raccontano fonti Pdl.

Lascia un commento

11 commenti

  1. Ci scusiamo profondamente con Stefano Azzolini che aveva lasciato un suo contributo, ma purtroppo per non incorrere in risvolti legali non possiamo pubblicarlo. Ci rivolgiamo a lui affinché ci posti un commento con le stesse tematiche, ma con le dovute cautele affinché ci metta in grado di pubblicare la sua verità. Ce ne scusiamo profondamente, ma è notizia degli ultimi giorni, il blog condannato per diffamazione proprio per i commenti degli utenti che non erano stati filtrati, dobbiamo quindi operare una censura che va contro i nostri principi, ma poiché troviamo interessanti quei contenuti ci auguriamo di ricevere un nuovo commento al più presto. Grazie del contributo.

    Rispondi
  2. Stefano

     /  Mag 13, 2013

    Supponevo che potesse accadere , specie quando si dimostra coi fatti ciò che si scrive.
    Come scrivevo prima , la piazza e libera ,non possono pretendere di fare stare zitto un popolo che esprime un giudizio in un luogo pubblico ,mi spiace per le forze del ordine che si trovano per forza di cose inermi verso un popolo che urla , e che quindi non hanno di che essere rimproverati, non si può blindare una piazza agli italiani per parlare al popolo
    Loro hanno manifestato contro i magistrati ,il popolo di Brescia contro l’arroganza.
    In un futuro anziché parlare fra di loro ,consiglierei di andarsi a prendere un caffè di tanto in tanto tra la gente così da raccogliere le opinioni dei comuni cittadini e poter cosi venire a conoscenza di quegli errori che hanno portato in molti a fischiarli , forse per il popolo è il primo modo per esprimere un giudizio quando non si viene ascoltati.

    Scrivere con la paura di essere bannato o essere citati per diffamazione , non è libertà d’espressione , ma solo un modo di fare contenimento .

    Rispondi
    • Ringraziamo per la sua disponibilità a ripubblicare il suo commento e ci scusiamo per il disagio. Bannare è contro i nostri stessi principi ma purtroppo non possiamo fare diversamente. Grazie ancora per il suo contributo.

      Rispondi
  3. franco papa

     /  Mag 13, 2013

    questa censura non mi piace.se non si possono esprimere le proprio opinioni,a torto o ragione,ciò vuol dire che non siamo in un paese libero.punto.

    Rispondi
    • A volte è una questione meramente formale, ciò non toglie che a noi per primi spiace dover applicare questi filtri.

      Rispondi
  4. anna lisa

     /  Mag 13, 2013

    al tappone potra’ pagare i manifestanti a 10 euro a bandiera ma non puo’ impedire a chi si sente libero di dissentire….poverini quelli che si sono venduti x 10 euro….

    Rispondi
  5. luca

     /  Mag 13, 2013

    Rispondi
  1. L’imperdibile della settimana: quello che ha catturato l’attenzione! | tuttacronaca
  2. I nostri sette giorni: con quello che è accaduto… che futuro ci attende? | tuttacronaca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: