Veglia di preghiera per le vittime stasera a Boston

boston-marathon-victim-tuttacronaca

Mentre proseguono le indagini, è prevista stasera una veglia di preghiera nella chiesa di Arlington Street, a Boston, per le vittime delle esplosioni che hanno rigettato l’America nel terrore. Se già era stata resa nota l’identità del piccolo Martin Richard, il bimbo di 8 anni che si trovava in prima fila ad attendere l’arrivo del padre maratoneta, ora si conoscono anche i nomi delle altre due vittime. Zhou Danling, così riporta l’agenzia Nuova Cina, era una studentessa cinese che frequentava la Boston University. La ragazza era in compagnia di un’amica, anche lei rimasta ferita e già sottoposta ad operazione. La terza persona ad aver perso la vita è Krystel Campbell, una ragazza di 29 anni diplomata al Medford Hight School nel 2001. Mentre la madre di Martin, Denise, sta lottando in ospedale tra la vita e la morte a seguito di una ferita alla testa e la sorellina di sei anni ha perso una gamba, per i genitori di Krystle si è trattato di una tragedia nella tragedia. Avvisati inizialmente dai medici che la figlia era viva mentre ad essere morta sarebbe stata la sua amica Karen Rand, giunti all’ospedale hanno scoperto che si era trattato di un tragico scambio di persona: entrati nella stanza che pensavano fosse della figlia vi hanno trovato l’altra ragazza mentre Krystle giaceva senza vita in una stanza accanto.

Intanto la Cnn ha reso noto che circa la metà dei feriti sarebbero stati dimessi dagli ospedali, si tratta di 89 feriti su 183 stando al conto riportato.

3 morti e 183 feriti, troppi, per un giorno di festa come il Patriot Day, troppi, anche in un mondo che sembra aver scordato il significato della parola pace. Martin Luther King aveva un sogno: che non ci fossero più differenze sociali. Ma non era questo quello che intendeva: non erano attacchi indiscriminati che non guardano in faccia nessuno, non bombe piazzate senza un motivo per creare dolore insensato. Gli ordigni erano infatti rudimentali e potevano essere realizzati con una spesa di cento dollari in grandi magazzini: semplici pentole a pressione imbottite di esplosivo e armate con un semplice detonatore e, dentro, una manciata di cuscinetti a sfera, schegge e chiodi, per assicurare il massimo del danno. Odio, insensato e ingiustificabile, perchè nulla vale la vita di un bambino di 8 anni e di due giovani donne che si stanno affacciando alla vita, nulla e nessuno ha il diritto di strappare il futuro agli altri e di gettare un’intera città, una nazione, nello sconforto.

Lascia un commento

4 commenti

  1. You are absolutely correct. Whether in Tokyo, Madrid, New York, Mumbai, Boston, or the Moon, no one has that right. No one!

    Rispondi
    • Thank you for your support. We are in Italy, but do not count the distances: life must be respected

      Rispondi
      • That’s good, though my point was that there is no place, anywhere, where someone has That Right (“the right to tear the future to others and to throw an entire city, a nation into turmoil.”) I mentioned those cities not as a matter of distance but because each has been victimized by terror attacks and each was equally evil.

      • Yes, of course, it is not a matter of where, or the distances: can happen anywhere, at any time, for any reason. Well, should not happen, ever again!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: