Uno sguardo all’Irlanda… Con la musica di Van Morrison!

morrison

Sarebbe bastato It’s Too Late To Stop Now (1974, registrato nell’estate 1973), per entrare nella storia con uno dei più grandi live album della musica leggera, ma l’estro e la genialità di Van Morrison non si fermano sicuramente qui.

Influenzato fin dall’infanzia da Muddy Waters, Lightnin’ Hopkins, John Lee Hooker,  s’innamora ben presto della musica nera, blues e jazz americano che trova in casa frugando nella collezione di vinili del padre . E’ il 1964 quando forma i Them e la sua voce si afferma prepotentemente soprattutto in canzoni quali Gloria e Baby Please Don’t Go. Ma già nel 1967 il gruppo gli va stretto e parte per gli Usa dove incontra Bert Berns, impresario musicale con pochi scrupoli che pubblica le canzoni di Van Morrison senza accreditarlo. Quando Berns muore d’infarto, la moglie accusa Van di aver contribuito alla morte di Bert. La notizia desta scalpore e l’unico modo per Morrison di rimanere negli States è di sposare la fidanzata di allora, l’artista hippie Janet Planet.

Ben presto deve affrontare problemi finanziari e personali. Entra in depressione in seguito ad alcolismoed ha problemi nel trovare ingaggi. Quando ricomincia a lavorare, registrando con la Warner Bros. il song cycle Astral Weeks, l’album viene immediatamente acclamato dalla critica. Siamo nel 1968 e Van Morrison è uno dei migliori interpreti di quell’ondata spiritualista che pervadeva i giovani. La sua musica era esattamente quel condensato di hippie e innovazione che struggeva gli animi e riavvicinava a una natura panteista.  Astral Weeks, pervaso da un alone mistico e da una grande intensità, è un impasto di poesia irlandese e di innovative sonorità folk-jazz.

Ma il bello deve ancora arrivare: è il 1970 quando pubblica Moondance. Il successo è evidente, l’album schizza in classifica. E’ un disco totalmente diverso dal precedente, qui prevale ottimismo e l’allegria.

negli anni la musica di Morrison è cambiata, trasformata, ma quel che resta unico è la sua vocalità. Pur avendo interiorizzato la musica di molti artisti quali gli U2, Bruce Springsteen,Bob Seger, Rod Stewart, Patti Smith , Graham Parker, Thin Lizzy, Dexys Midnight Runners, Van Morrison resta un punto di riferimento, quasi un collegamento tra gli anni ’70 e il 2.0.

E quando, nel 2009, esce Astral Weeks Live at Hollywood Bowl, sembra che il cordone ombelicale tra passato e futuro sia ora sotto gli occhi di tutti. Il risultato è una straordinaria rivisitazione, con performance di grande qualità, del capolavoro assoluto di Van Morrison.

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: