Sisa, la nuova droga killer: fatta con l’acido delle batterie e lo shampoo

sisa-tuttacronacaL’Europa è ingabbiata nella crisi e alcuni Paesi si trovano davvero in ginocchio. A farne le spese gli abitanti, con i poveri che si moltiplicano e cercano un luogo mentale dove trovar riparo dalla situazione contingente. Tra gli Stati che più soffrono c’è la Grecia, dove i tossicodipendenti sono in aumento e cercano soluzioni alternative ed economiche per regalarsi uno sballo che li trascini via per un po’. Ecco allora che ha fatto la sua apparizione la Sisa, la metanfetamina dei poveri. Una droga low cost, assimilata con ingredienti di riciclo, di basso costo. Questa particolare droga è fatta con l’acido delle batterie, con il sale, con lo shampoo e con l’olio del motore. Un mix letale, insomma.    “Negli ultimi due anni i tossicodipendenti sono diventati più autodistruttivi – commentano i funzionari di governo greco – soprattutto nella periferia di Atene dove la crisi è più forte”.  “La Sisa è una droga di strada – dice Charalampos Poulopoulos, direttore di KETHEA, un’organizzazione che si dedica al recupero dei tossicodipendenti – Spesso la Sisa viene prodotta in laboratori casarecci”.  Dopo la Krokodil, sviluppata in Siberia e i sali da bagno, che ha letteralmente spopolato negli Stati Uniti e in Canada, ora bisognerà fare i conti anche con la Sisa, una nuova, letale, pericolosissima droga killer.

La droga dei cannibali!

tumblr_mht5nq0ebr1s58cd2o1_250

Si chiama Ms 13 ed è una banda giovanile sudamericana che ha la sua sede a Milano e si occupa in prevalenza di spaccio di droga. Sarebbe un membro di questa banda il sudamericano che sabato, intorno a mezzogiorno all’angolo tra via Oristano e via Iglesias in zona Gorla, nei pressi del Naviglio della Martesana, ha azzannato un ecuadoriano di 35 anni strappandogli a morsi un orecchio. Per arrestare l’aggressore ci sono voluti quattro poliziotti e i testimoni hanno raccontato una scena da film horror “sembrava quasi un indemoniato”, “si è strappato la camicia e ha mostrato i suoi tatuaggi”, ” era una bestia”!  Ora la polizia ritiene che l’aggressore, un ecuadoregno incensurato con regolare permesso di soggiorno, possa aver assunto la cosidetta “droga dei cannibali” chiamata anche “settimo cielo”. Si tratta di una droga sintetica che è facilmente disponibile su internet e ha effetti devastanti per il sistema nervoso.

In particolare lo stupefacente – conosciuto anche come «sali da bagno» per l’aspetto – agisce come la cocaina ma con effetti molto più marcati. I ricercatori americani hanno testato il suo principio attivo, il mefedrone, sui topi da laboratorio attraverso la tecnica dell’autostimolazione intracranica, che mostra come la droga sia capace di attivare i circuiti della ricompensa e dare dipendenza. Per mezzo di elettrodi impiantati nel cervello i ricercatori hanno notato che la droga aumenta la gratificazione e induce dipendenza, proprio come la coca.

Negli Stati Uniti l’assunzione di questa droga è stata associata a due casi di cannibalismo che si sono verificati a Miami e, nel luglio scorso, sembrerebbe che lo stesso si sia ripetuto anche a Genova. Dove un ragazzo è stato ricoverato in stato di shock e arresto cardiaco per aver aggredito la compagna, mordendola in viso fino a sfigurarla.

Avenues2

Just another WordPress.com weblog

Dear Sis

Bring Me Food!

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

Francesca Morgera

www.francescamorgera.it

max lucien

il linguaggio della passione

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

AFTAMUNDI

"Non si vive se non il tempo che si ama"

sanilaine

Its my Life

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 2.238 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: