I nuovi eroi? Assange e Snowden

assange-and-snowden-action-figures-tuttacronaca

Due nuovi bambolotti sono in arrivo sugli scaffali dei negozi di giocattoli… due eroi attuali e discussi: Julian Assange e Edward Snowden. E’ stata un’azienda di giocattoli dell’Oregon ha infatti creato la versione ‘in plastica’ dei due uomini più ricercati d’America. Al prezzo di 99 dollari l’uno, si potrà giocare a far finta di terrorizzare i potenti della terra rivelando i segreti di stato.

 

Abbagnale e Galtarossa da campioni a eroi, salvano anziano

abbagnale -giusepppe-salva-anziano-varese-tuttacronaca

Giuseppe Abbagnale e Rossano Galtarossa, campioni indimenticabili di canottaggio sono diventati ieri mattina anche eroi dopo aver salvato la vita a un anziano di 84 anni che era caduto nel lago di Varese.

Lo racconta così Il Messaggero:

“Nelle loro bacheche, c’è buona parte della storia del canottaggio azzurro. Sette medaglie olimpiche (tre ori) ed undici titoli mondiali. Esempi di sport pulito e vincente e, da oggi, anche di coraggio, cuore e prontezza. Questa mattina, a Varese, Giuseppe Abbagnale e Rossano Galtarossa, dal novembre 2012 presidente e consigliere della Federazione Italiana Canottaggio, hanno partecipato al salvataggio di un uomo di 84 anni. A tirarlo fuori dalle fredde acque del lago, aiutandosi con dei legni, è stato il cuoco Cristian Latini.

Nelle vicinanze, all”interno dell”Hotel Mariuccia presso cui lavora Latini, Abbagnale e Galtarossa stavano partecipando a una riunione con le autorità locali per l”organizzazione del Mondiale Under 23, in programma a luglio, e, dopo aver sentito l”allarme, si sono precipitati sulla riva del lago in soccorso dell”anziano”.

Quando sono giunti sul posto l’uomo sembrava morto, Galtarossa racconta:

“L”uomo sembrava morto: non respirava per niente e la sua faccia era diventata color viola. Abbiamo chiamato i soccorsi quasi per formalità, convinti di non esser arrivati in tempo. Io ed il presidente abbiamo voluto tentare comunque un estremo salvataggio – prosegue il pluricampione padovano – Io ho praticato il massaggio cardiaco, Peppe (Abbagnale n.d.r.) gli teneva la testa e controllava il battito”.

Il polso non batteva e i due campioni hanno iniziato la rianimazione, racconta ancora Galtarossa:

“Per agevolarlo lo abbiamo aiutato a espellere il liquido in eccesso è stata una reazione istintiva alla situazione. In altre situazioni di emergenza, mi ero limitato a chiamare il 118.  E’ stato fondamentale non farsi prendere dal panico e provare a mettere in pratica quanto appreso negli anni scorsi leggendo un manuale di primo soccorso”.

“I veri eroi …

eroe-quotidiano-tuttacronaca… sono quelli che ogni giorno si alzano dal letto e affrontano la vita anche se gli hanno rubato i sogni e il futuro. Quelli che alzano la saracinesca di un bar o di un’officina, che vanno in un ufficio, in una fabbrica. Che non lottano per la gloria o per la fama, ma per la sopravvivenza”

-Fabio Volo- (Esco a fare due passi, 2001)

“È l’insicurezza che sprona gli uomini alle grandi imprese, …

insicurezza-tuttacronaca… grazie ad essa uomini che in realtà non erano fatti per nessuna cosa, sono diventati capaci di tutto. Gli eroi sono il prodotto dell’insicurezza.”

-Thomas Bernhard- (Gelo, 1963)

Mostri ed eroi fra le onde, quando Halloween diventa bagnato!

eroi-orrore-tuttacronaca

Halloween bagnato? Si è visto di tutto alla sesta edizione del Zj boarding house,  sulla spiaggia di Santa Monica, in California. Tra orrore e tanto divertimento tra le onde hanno fatto la loro apparizione eroi, mostri e miti : da Capitan America agli zombie, dalle mummie al wrestler fino a Edward mani di forbice. Buona ondata di terrore a tutti!

Questo slideshow richiede JavaScript.

I due giovani eroi che salvano una coppia dall’auto in fiamme

jacopo-caccia-nicola-bertasa-tuttacronacaHanno rischiato la morte il 24enne Giordano Lanfranchi e la fidanzata Stefania dopo uno schianto sulla strada tra Gandino e Cazzano Sant’Andrea, in provincia di Bergamo. Lungo la stessa via si sono trovati a passare anche Jacopo Caccia, 18 anni, e Nicola Bertasa, 20, che viste le fiamme che avviluppavano l’auto sono accorsi ad aprire le portiere per estrarne i passeggeri.  Ora Giodano sta ancora lottando in terapia intensiva, mentre Stefania ha riportato un trauma alla schiena ed è fuori pericolo. La vettura, la Mercedes del padre del giovane, si era ribaltata e aveva preso fuoco dopo essere finita contro la ringhiera di una villa. Fortunatamente Jacopo, che ha un contratto di due mesi in una ditta della zona e stava viaggiando in motorino, e Nicola, imbianchino disoccupato che percorreva la strada in auto, non hanno perso tempo ad intervenire, come racconta il Corriere della Sera. Racconta il primo:”Ho riconosciuto Giordano. Ho aperto la portiera e tirato fuori la sua fidanzata”. E spiega: “Si lamentava – dice ancora Jacopo -. Non ce l’avrebbe fatta a uscire da sola”. La 22enne, impiegata, sarà forse operata a giorni alla schena per il brutto trauma riportato nello schianto. Aggiunge Nicola: “Ero in macchina con Erika (la sua fidanzata ndr) e altri amici. Abbiamo sentito il botto. Sono andato a segnalare l’incidente, ho suonato alla casa di fronte per chiedere una canna dell’acqua”. Contemporaneamente, Jacopo cercava di tirare fuori dall’abitacolo Giordano. Ma non ne aveva la forza. Ha cominciato a gridare, sono arrivate alcune persone, ma erano tutti troppo spaventati per intervenire.” Il 18enne ricorda ancora: “Dicevano di non andare perché quell’auto sarebbe esplosa. Poi ho visto dentro quel ragazzo che tentava di fare qualcosa e mi sono buttato anch’io. Insieme abbiamo salvato anche Giordano”. I vigili del fuoco sono arrivati, ma l’auto ormai era carbonizzata. “Senza Jacopo e Nicola – dice il papà di Giordano, Marino, meccanico – oggi ci sarebbero due funerali”.

Il cancro ora si combatte con la Superformula

chiemio-bambini-supereroi

Nel mondo, ci sono degli ospedali che ospitano i piccoli pazienti in camere colorate, in altri si tengono dei corsi di teatro, in altri ancora dei clown cercano di riportare il buonumore. Nei reparti del centro oncologico di San Paolo, A.C. Camargo Cancer Center, hanno deciso di utilizzare una Superformula per curare i bimbi affetti dal cancro.

I veri supereroi, quelli con la S maiuscola, sono infatti i picoli pazienti, che ogni giorno lottano contro questa terribile malattia. Per loro serve dunque qualcosa di assolutamente “super”. Ecco allora che le loro flebo sono contenute in recipienti di plastica, colorati e con gli stemmi degli eroi dei fumetti più amati. Superman, Batman o Lanterna Verde diventano così in specchi dentro i quali guardarsi, che li comprendono e condividono le loro paure. Ma che condividono anche con i piccoli il loro coraggio di continuare a combattere.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Se questi sono eroi…

tech_draper09__01__630x420

Alla Draper University of Heroes gli startupper di domani impareranno come fare affari sparando. Tra una lezione di economia e un corso sui social network, gli studenti si riuniranno nel poligono dell’ateneo per esercitarsi a fare centro con il fucile. L’eccentrica scuola, fondata dal venture capitalist Tim Draper, aprirà i battenti alla fine di questo mese. Lo slogan sulla homepage dell’università parla chiaro: «La Draper University, aperta ai giovani imprenditori che sognano di trasformare il mondo, è una scuola unica nel suo genere, dove gli innovatori verranno trasformati in autentici eroi». A colpi di arma da fuoco, ma non solo.

Siamo a San Mateo, in California. La scuola ha sede in quello che una volta era il Benjamin Franklin Hotel. E le giornate qui si svolgeranno più o meno così: la mattina presto i ragazzi della Draper University of Heroes incontreranno i fondatori delle start-up che ultimamente hanno riscosso maggiore successo, da Tony Hsieh di Zappos a Kevin Systrom di Instagram, dopodiché gli Steve Jobs del futuro studieranno finanza, viral marketing e altre materie convenzionali. Per poi seguire corsi di sopravvivenza urbana, joga, go-kart. Oltre, come detto, a fare pratica con la carabina.

«Alla Draper University», recita il programma dell’ateneo più pazzo d’America, «le persone svolgeranno attività molto diverse tra loro e le sorprese saranno all’ordine del giorno. Affinché sviluppino al meglio il loro spirito imprenditoriale e imparino l’arte della negoziazione in ogni sua sfaccettatura faremo in modo che sperimentino ogni giorno cose nuove».

Previste guerre di uova, partite a pallavolo con due palloni, sessioni di karaoke. È così, secondo Tim Draper, che si allarga la mente degli imprenditori in erba. Ma non prendetelo per pazzo. Chi ha frequentato il programma pilota si è detto entusiasta, affermando di aver acquisito sicurezza nei propri mezzi.

Dando ragione così al venture capitalist, uno dei primi ad avere scommesso (milioni) su Skype, che nel progetto ha investito circa 20 milioni di dollari. I corsi dureranno in tutto otto settimane. Costo dell’iscrizione? Circa 7500 dollari. L’università di Tim Draper però non è un posto per secchioni. «Non cerchiamo gente che prenda buoni voti», ha messo subito in chiaro il fondatore, «ma persone che non abbiano paura di commettere errori. Per avere successo bisogna prima fare degli sbagli. Degli sbagli a volte anche madornali».

Avenues2

Just another WordPress.com weblog

Dear Sis

Bring Me Food!

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

Francesca Morgera

www.francescamorgera.it

max lucien

il linguaggio della passione

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

AFTAMUNDI

"Non si vive se non il tempo che si ama"

sanilaine

Its my Life

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 2.250 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: